Scuse e risarcimenti ai prolife inglesi e americani: «non vi censureremo più»

Censura ai pro-life. Una serie di positive vittorie legali ottenute dai difensori della vita internazionali, che manifestano le loro idee in un clima di censura e discriminazione. L'inadeguata sindaca romana Virginia Raggi ha deciso di censurare e rimuovere dei manifesti contro l'utero in affitto realizzati dalle associazioni Provita e Generazione Famiglia. Si è difesa dicendo che sarebbe un «contenuto lesivo del rispetto di diritti e libertà individuali», ritenendo perciò un diritto ed una libertà individuale affittare le donne-incubatrici e poi strappare da loro il bambino nato.

Pochi giorni prima, sempre a Roma, un gruppo di universitari è stato invece aggredito mentre distribuiva volantini contenenti informazioni sulle alternative all'interruzione di gravidanza.

Cose simili avvengono in tutto il mondo, ma con qualche positiva eccezione. La Kennesaw State University, in Georgia, ha infatti accettato di porre fine al braccio di ferro con un'organizzazione di studenti prolife dopo che aveva vietato loro, e solo a loro, di presenziare...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 1 Commento

Gänswein, Brandmüller e Burke: «l’elezione di Francesco è valida, stop complotti»

complotto dimissioni ratzinger Brutto colpo per gli amanti delle teorie del complotto in casa cattolica. Il segretario personale di Benedetto XVI, mons. Georg Gänswein e i due cardinali più amati dal mondo tradizionalista, Walter Brandmüller e Raymond Burke, hanno smentito -infastiditi e seccati-, le fantasiose ipotesi sull'invalidità dell'elezione al soglio pontificio di Papa Bergoglio e le ardite ricostruzioni sull'invalidità dell'abdicazione del suo predecessore, Benedetto XVI.

 

Socci e la fantasia sulle dimissioni di Ratzinger: "la rinuncia non è valida".

In Italia, il più appassionato avventuriero di retroscena clamorosi in casa cattolica è il giornalista di Libero, Antonio Socci, riferimento del network che combatte l'attuale pontificato. Verso la fine del 2018 ha dedicato un intero libro, Il segreto di Benedetto XVI (Rizzoli 2018), alla vicenda, rimestando nel "mistero" e nei "dubbi", ed aprendo finestre sulle catastrofi future. Il giornalista si riferisce a Benedetto XVI come "nostro grande Papa" in quanto ritiene che la rinuncia di Ratzinger non sarebbe stata valida, vi sarebbero "eventi soprannaturali" o forse un "attacco occulto" contro di lui. Il tutto previsto da qualche veggente del passato.

Occorre ricordare, tuttavia, che Antonio Socci venne...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 1 Commento

Romano Guardini disse “no” alla pena di morte: priva di fondamenta

Nel 2016 è stata avviata la causa di beatificazione di Romano Guardini, già definito giustamente un moderno "padre della Chiesa". Il teologo tedesco si è occupato anche della questione riguardante la pena di morte, ultimamente tornata d'attualità in area cattolica dopo il giudizio di inammissibilità totale voluto da Papa Francesco.

Già anticipiamo che Guardini sarebbe pienamente d'accordo con Bergoglio, il quale ha semplicemente reso categorico ciò che era logicamente sottinteso nel Catechismo grazie alla totale chiusura dei suoi predecessori («la pena di morte è crudele ed inutile», disse San Giovanni Paolo II), con l'intenzione di rendere più solida la posizione del “favor vitae” della Chiesa.

Sul problema della reintroduzione della pena di morte è il titolo dello scritto di Guardini, reso noto dal teologo Andrea Grillo, docente al Pontificio Ateneo S. Anselmo. Il suo giudizio è illuminante e fuori dagli schemi. I difensori della pena di morte, scrive, partono da un presupposto metafisico-religioso: un giudizio sulla vita o sulla morte può essere pronunciato solo da uno Stato che si riconosca una autentica autorità. Non come esercizio di una funzione dell’ordinamento, ma come «rappresentante dell’autorità in...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 1 Commento

Il Vaticano contro il cambio di sesso. La Bussola, invece, spaccia bufale.

triptorelina vaticanoDopo il caso del farmaco blocca-pubertà Triptorelina, che secondo Riccardo Cascioli (La Nuova Bussola Quotidiana) sarebbe stato liberalizzato dal Vaticano, la Santa Sede è intervenuta di fronte all'ONU tramite l'osservatore permanente mons. Auza. Un duro discorso contro il gender, ripreso da Vatican News, a dimostrazione della malafede degli oppositori della Chiesa.  

Il rappresentante vaticano all’Onu, mons. Bernardito Auza, è duramente intervenuto contro l'ideologia gender durante un incontro presso le Nazioni Unite, ribadendo che «sostituire l'identità di genere al sesso biologico ha forti ricadute non solo in termini di diritto, educazione, economia, salute, sicurezza, sport, lingua e cultura, ma anche in termini di antropologia, dignità umana, diritti umani, matrimonio e famiglia, maternità e paternità, nonché sulle sorti delle donne, degli uomini e soprattutto dei bambini».

 

Il discorso ripreso da "Vatican News": "accettare il proprio corpo ed averne rispetto".

Il lungo discorso di mons. Auza è stato ripreso da Vatican News. Il rappresentate vaticano ha richiamato più volte le parole espressa da Papa Francesco -da noi raccolte in un dossier apposito-, in particolare nell'esortazione...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 1 Commento

L’ateismo cala nel Regno Unito, ma i cristiani sono secolarizzati

atei inghilterraAteismo in Inghilterra. Secondo un sondaggio citato dal "Times" nel 2018 si è confermata la diminuzione dei non credenti inglesi, i cristiani rimangono stabili e crescono gli "spirituali". Il lucido giudizio del prof. Oliver Roy.

 

L'ateismo è in declino in Gran Bretagna. Una notizia che getta dubbi sulla prevedibilità della storia e illumina invece la verità che il cammino umano del mondo è più ciclico o punteggiato che lineare. Cioè, i fenomeni storici non sono mai irreversibili.

La notizia è apparsa sul Times, il principale quotidiano del Regno Unito, ed il sondaggio è stato svolto da YouGov. La percentuale di non credenti è costantemente scesa dal 38% del 2016 al 36% nel 2017 fino al 33% nel 2018, al contrario, i credenti in Dio sono rimasti stabili al 29%, mentre la proporzione di agnostici è salita dal 12 al 14%, assieme ai credenti in un "potere spirituale": dal 23 al 24%. Il sondaggio ha rilevato anche un leggero aumento del numero di persone che afferma di rivolgersi a Dio con la preghiera.

 

Inghilterra: calano gli atei, aumentano i "credenti" e gli "spirituali".

Sommando i risultati, la percentuale di "credenti" è del 53%, quella di non credenti è del 33% e gli agnostici sono il 14%. Tra gli altri dettagli interessanti c'è il calo di persone che non frequenta "mai" la chiesa (escludendo matrimoni e funerali), passato dal 63% nel 2016, al 61% nel 2017, 56% nel 2018 e...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 5 Commenti

La drag queen leggeva storie gender ai bambini, ma è un pedofilo

luxuria bambiniA Houston la biblioteca faceva leggere da un transessuale storie "inclusive" ai bimbi della città, rifiutandosi di dare informazioni ai genitori. I quali, però, dopo alcune ricerche hanno scoperto che si trattava di un pedofilo già condannato.  

Se ha creato scalpore l'invito di Marcello Foa al transessuale Luxuria per parlare di gender a una classe di bambini, in prima serata sulla Rai, all'estero è ormai una moda quella di assoldare drags queen e travestiti per raccontare storie "inclusive" a gruppi di bambini all'interno di librerie e biblioteche.

La Public Library di Houston (New York) è da tempo attiva in questo senso. Ma forse smetteranno del tutto. Pochi giorni fa, infatti, hanno dovuto fare pubblica ammenda perché il/la loro drag queen era un abusatore di bambini.

Esiste un vero e proprio programma nazionale chiamato "Drag Queen Storytime" attraverso il quale si mira a promuovere "l'amore e l'accettazione". E' ovviamente una maschera per nascondere l'introduzione dell'ideologia gender ai minori, come ha svelato lo stesso Luxuria.

 

Luxuria ai bambini: "Trans si nasce, non sono sbagliato io"

Davanti a piccoli ascoltatori, ha detto: «Io quando sono nato ero un maschietto ma non ero contento di essere maschietto, sentivo dentro di me di essere una bambina, mi piaceva giocare con le bambole,...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 1 Commento

Nozze omosex, cresce il sostegno popolare agli obiettori di coscienza

La recente sentenza della Corte Suprema americana in favore di un pasticcere che si era rifiutato di partecipare con la sua arte ad un matrimonio omosessuale non è stata così ininfluente, come alcuni hanno detto. Lo avevamo intuito, dedicandovi due articoli, e un recente sondaggio tra la popolazione americana ci dà conferma: in un anno, sono aumentati in modo significativo coloro che difendono la libertà di coscienza.

«Le obiezioni religiose e filosofiche al matrimonio gay», sentenziarono i giudici americani, «sono idee protette e in alcuni casi forme di espressione protette». Una riabilitazione del pasticcere v, fino al giorno prima dipinto come l'omofobo razzista d'America dalla stampa liberal. Il suo negozio si riempì di centinaia di clienti esultanti che temevano per la brutta china che stava prendendo il dibattito, mettendo a rischio la libertà d'opinione e di coscienza su tematiche sensibili.

La prima conseguenza alla sentenza fu la riapertura del caso della fioraia Barronelle Stutzman, anch'ella inizialmente condannata per essersi rifiutata di realizzare una composizione...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti nessun commento

“Io sto con il Papa”: Scola e Fisichella chiudono il cerchio magico di Ratzinger

«Ma quelli che sostengono che il Papa è Benedetto XVI, cosa dicono del fatto che lui dice il contrario?», ha domandato don Montani, della Fraternità San Pio X. Aggiungiamo: cosa dicono del sostegno convinto dei suoi più stretti collaboratori al pontificato di Francesco, così osteggiato -ironia del destino- proprio da sedicenti ratzingeriani? Con i recenti interventi del card. Angelo Scola e di mons. Rino Fisichella, infatti, tutti gli "uomini di Benedetto XVI", oltre allo stesso Papa emerito, hanno preso le distanze dai critici e dai sedicenti "confusi".

Mons. Fisichella è stato un uomo strategico nel pontificato di Papa Ratzinger, che lo elevò ad arcivescovo, lo mise a capo della Pontificia Accademia per la Vita (2008-2010) ma, sopratutto lo scelse personalmente come presidente di un ministero da lui stesso creato e a cui tenne particolarmente: il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. Grande amico di Oriana Fallaci, sopratutto nell'ultimo periodo di vita della scrittrice, per la quale organizzò un'udienza privata con Benedetto XVI. I maligni dicono che fu anche piuttosto morbido con Silvio Berlusconi, chiudendo un occhio sulla famosa bestemmia dell'ex presidente e sulla concessione all'accostamento all'Eucarestia (in quanto pluri-divorziato e risposato, seppur civilmente. In quel caso, tuttavia, Fisichella ebbe ragione). Insomma, una biografia stellare per molti conservatori.

...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti nessun commento

Il venerabile massone convertito a Lourdes: «andai in sacrestia e chiesi il Battesimo»

Alcuni mesi fa è stato pubblicato in Francia l'ultimo libro di Maurice Caillet, per quindici anni venerabile di una potente loggia massonica francese. Salvo poi, convertirsi e fare pubblica luce sull'oscuro che si cela dietro la massoneria francese. Il volume si intitola La Franc-maçonnerie: un péché contre l'Esprit? ed è una riflessione sull'incompatibilità tra massoneria e fede cattolica.

Medico, chirurgo e ateo. La conversione di Caillet è avvenuta attorno al 2009 durante un viaggio a Lourdes. Raccontò tutto nel suo bestseller Ero massone (Piemme 2010), pubblicato prima in Spagna, poi in Francia e poi in Italia. Prima della conversione fece parte del Partito Socialista e ha ricoperto numerosi incarichi nell’amministrazione sanitaria. La sua storia richiama quella di Serge Abad-Gallardo, anche lui massone (per 24 anni) e anche lui convertitosi, che ha svelato la non trascurabile influenza della massoneria, ancora oggi, sulla società e i suoi riferimenti satanici.

In Italia, Caillet raccontò con queste parole il suo cambiamento:

«Ero razionalista, massone e ateo. Non ero neanche battezzato, ma mia moglie Claude era...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti nessun commento

Viganò chiede a McCarrick di pentirsi, ieri celebrava messa con lui

carlo maria viganòLa relazione pubblica tra mons. Carlo Maria Viganò ed il card. McCarrick è la miglior prova delle false accuse rivolte a Papa Bergoglio. Non fu Francesco a riabilitare pubblicamente il prelato abusatore, che era già libero da qualunque costrizione.

 

Forse rischiava di veder scomparire il suo nome dalla cronaca, così l'arcivescovo Carlo Maria Viganò si è ripreso la scena. L'accusatore di Papa Francesco, che ha tradito il giuramento sul segreto pontificio per chiederne addirittura le dimissioni, ha scritto al card. Theodore McCarrick di "pentirsi pubblicamente dei suoi peccati".

Una lettera dai toni drammatico-apocalittici, che cristianamente stride non poco con i suoi guai giudiziari intrafamiliari, come denunciato dal fratello disabile, don Lorenzo Viganò (ma anche dalla sorella Rosanna, che lo chiama addirittura "farabutto"): «Altro che moralizzatore, mio fratello mi ha tradito e derubato. Non ritengo più umanamente possibile continuare a sopportare le angherie di soggetti che fanno finta di indossare la pelle di agnelli dissimulando la loro vera natura di lupi».

Ha fatto bene mons. Viganò a richiedere un pentimento pubblico a McCarrick, accusato di molestie omosessuali...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti nessun commento

Sindone, lo studioso scettico che divenne credente: «difficile non convertirsi»

Documentarista e grande appassionato di storia, David Rolfe ha realizzato centinaia di lungometraggi. Nel 1976 girò The silent witness (Il testimone silenzioso). Un documentario che aveva per oggetto la Sacra Sindone di Torino e per il quale è stato insignito del British Academy Award.

Da quel giorno sono numerose le ragioni di gratitudine che Rolfe dice di avere verso l'Uomo della Sindone: «Ateo convinto e consapevole dell’esistenza di numerose reliquie false, ho prodotto il mio primo documentario sull'argomento deciso di scoprire e mostrare come e da chi era stata contraffatta la Sindone. Non potevo pensare che ci fosse un’altra spiegazione», ha raccontato in passato.

I suoi viaggi lo misero in contatto con diversi storici e scienziati che si occuparono della Sindone e «nel corso dell’operazione le varie prove hanno cominciato a combaciare perfettamente». Ad esempio, Max Frei, botanico e perito giudiziario svizzero, che completò la sua identificazione dei tipi di polline presenti sulla Sindone, molti dei quali appartenevano esclusivamente alla Palestina e alla regione di Edessa.

«Il mio documentario, lungi dal rivelare la contraffazione, è divenuto un argomento affascinante per la probabile autenticità della Sindone». Il libro sulla produzione del documentario divenne un best seller...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 3 Commenti

Lo scoop di Marco Tosatti è una fake news, lo dice il vescovo tradizionalista

Fake news contro il Papa. Il giornalista di punta de La Nuova Bussola Quotidiana, Marco Tosatti, tira fuori la bufala degli "arresti domiciliari" che il Papa avrebbe imposto a mons. Athanasius Schneider. Ma il vescovo tradizionalista ha smentito in prima persona: "mi rattrista la diffusione di questa falsa notizia".  

Il network del mondo antipapista è di nuovo in fibrillazione. Dopo aver falsamente profetizzato per mesi che il Sinodo sui giovani avrebbe «normalizzato i rapporti omosessuali» e sdoganato «l'adulterio, il sesso libero e le nozze gay», ora i blogger de La Nuova Bussola Quotidiana ne hanno pensata un'altra. Anzi, altre due. O forse tre.

Ha iniziato il direttore de La Bussola, l'attivissimo tradizionalista Riccardo Cascioli, manifestando il suo terrore perché la Santa Sede avrebbe deciso di certificare i siti cattolici attendibili, escludendo gli spacciatori di fake news. E' comprensibile che Cascioli si agiti, facendo ricorso al classico repertorio anticlericale sulla "dittatura vaticana", dell'"Inquisizione" e dell'"Indice dei libri proibiti", temendo di ricevere -come meriterebbe, d'altra parte- il bollino de La Nuova Bufala Quotidiana.

Il...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 6 Commenti

Neil deGrasse Tyson e abusi sessuali, crolla un altro mito del “nuovo ateismo”

L'astrofisico e divulgatore Neil deGrasse Tyson, i suoi libri e le sue frasi sono ripetute dagli atei per propaganda antimetafisica. Ma cala il silenzio sulle accuse di abusi sessuali che gli sono piovute addosso, anche a lui dopo Lawrence Krauss e David Silverman (presidente di American Atheists).  

Dopo il fisico americano Lawrence Krauss, dopo il presidente di American Atheists, David Silverman, ora anche l'astrofisico Neil deGrasse Tyson è stato accusato di molestie sessuali.

La guerra intrapresa contro le femministe secolarizzate che volevano far emergere gli scandali sessuali alle conferenze di Richard Dawkins, non è stata una scelta lungimirante e sta generando conseguenze imprevedibili. Ad esempio ha dato coraggio a molte donne che lentamente stanno rivelando quel che la comunità di atei militanti non avrebbe mai voluto far uscire.

E' una sorta di Mee Too nei reduci del new-atheism, il fenomeno di guerra alla religione che molti intellettuali hanno intrapreso tra il 2001 e il 2010, evangelizzando scienza e scetticismo e generando grande consenso. Un mondo imploso, lo rivelavamo qualche...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 1 Commento

La donna lascia la clinica abortiva, le è bastato sapere che al suo bambino batteva il cuore

Battito cardiaco fetale. In un incredibile video fuori da una clinica per l'aborto del Missouri, una giovane mamma cambia idea dopo l'incontro con un attivista prolife, che le offre informazioni mediche, aiuto e alternative.

 

«Al mio bambino batte il cuore a 16 giorni di vita? Dimmelo di nuovo». Con queste parole di sorpresa una mamma ha iniziato a prestare attenzione a quel giovane volontario che tutti i giorni, come tanti altri, aspetta queste donne fuori dalle cliniche abortive americane per informarle sulle alternative, sull'aiuto che possono ricevere se tengono il bambino, anche per l'adozione. Un calore umano e una serie di informazioni mediche che vengono loro negati da chi lavora per interrompere la vita degli scartati.

Nel video (qui sotto) si vede la giovane mamma in procinto di entrare nella clinica dove metteranno fine alla vita del bambino che porta in grembo, ma è ancora piena di dubbi. Siamo a St. Louis, nel Missouri, all'unica clinica di Planned Parenthood rimasta e l'incontro è avvenuto pochi giorni fa, almeno così si evince dalla data di caricamento del video. Il volontario la intercetta e parla in fretta, consapevole di avere solo pochi secondi per salvare una vita umana: «Mi chiamo Sam. Come stai? Lasciami dirti che ci sono persone disponibili ad adottare il tuo bambino e noi sappiamo che dal momento del concepimento esiste un essere umano e questa è la ragione del perché io sono qui, perché penso che tutti gli esseri umani hanno diritto alla vita. Non penso che sia un diritto uccidere un innocente».

Sono parole che si trovano in abbondanza...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 1 Commento

La Consulta e Mattarella contro riapertura case chiuse. E i cattolici salviniani?

cattolici salvinianiMentre il vicepremier Matteo Salvini continua a sponsorizzare la riapertura delle case chiuse, molti cattolici che hanno imprudentemente sposato la causa leghista -come La Nuova Bussola Quotidiana- tacciono per convenienza politica. La legge Merlin viene intanto salvata dalla Corte Costituzionale e dal presidente Sergio Mattarella.  

Prima o poi sarebbe arrivato questo momento. Lo avevamo preannunciato il giorno dopo la nascita dell'attuale governo giallo-verde, ricordando ai tanti cattolici esaltati per il nuovo corso salviniano il pallino del vicepremier leghista per la legalizzazione della prostituzione e la riapertura delle case chiuse. Nonostante il fallimento in altri Paesi.

Un tema riemerso recentemente. «Ero e continuo a essere favorevole alla riapertura delle case chiuse», ha dichiarato Matteo Salvini il 28 febbraio scorso. Da anni il ministro dell'Interno conduce una campagna a fianco del transessuale Efe Bal, che il 10 marzo scorso ...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti nessun commento
RSS | Feed dei commenti