Il sito web UCCR, le notizie più lette nel 2018

sito web uccrSito web Uccr online. Gli articoli più letti del 2018, venti notizie che hanno interessato maggiormente i nostri lettori.

 

Tempo di bilanci, l’anno vecchio ci saluta ed entra il nuovo. Nel 2018 siamo stati presenti da giugno a dicembre, ritornati dopo un anno di pausa. In questi mesi, in particolare, abbiamo definitivamente varcato le porte italiane ed i nostri articoli sono stati letti e condivisi sopratutto nei paesi anglofoni: i lettori stranieri sono raddoppiati rispetto ad un anno fa, arrivando a diverse centinaia ogni giorno.

Ma quali sono le notizie più lette su UCCR nel 2018? Come da tradizione, abbiamo stilato un elenco dei 20 articoli che hanno riscosso maggior interesse.

Ricordiamo che UCCR è presente su Facebook con contenuti inediti, cioè notizie che non trovate sul sito web e con la rubrica “Per non dimenticare”, la riproposizione di articoli del passato pubblicati nello stesso giorno e mese. Potete seguirci tramite la pagina ufficiale Facebook ed il gruppo ufficiale. Siamo attivi anche su Twitter e su Youtube.

Ringraziamo tutti coloro che ci sostengono economicamente, un segno concreto di vicinanza e di riconoscimento del nostro lavoro che è possibile fare recandosi a questa pagina. Per chi lo desiderasse, è anche possibile provare a diventare nostri articolisti. Per informazioni o contatti: redazione@uccronline.it

 

I 20 articoli più letti nel 2018.

Qui sotto le venti notizie più lette durante il 2018, quelle più visitate e che statisticamente hanno interessato di più.

1) Accuse al Papa: l’ex nunzio Viganò ha mentito, ecco le prove (agosto)
Prendendo sul serio il dossier di mons. Viganò si scopre che il suo tentato impeachment ai danni di Francesco era basato su un’accusa falsa.

2) Il Natale non ha origini pagane, il 25 dicembre celebrato prima del Sol Invictus (dicembre)
L’origine pagana del Natale è una leggenda, l’abbiamo sfatata aiutati dallo storico statunitense W.J. Tighe. Furono i pagani a copiare dai cristiani.

3) «Gli iraniani delusi dall’Islam», i convertiti a Cristo superano la capienza delle chiese (dicembre)
Lo ha testimoniato il sociologo turco Sebnem Koser Akcapar.

4) A 11 anni è laureato in Fisica: «Dio esiste, serve più fede per dire l’opposto» (ottobre)
L’incredibile storia di William Maillis, un bambino prodigio con le idee molto chiare. Il suo hobby? Smentire le tesi a-teiste di Stephen Hawking.

5) Quei musulmani che gioiscono per la tragedia del ponte Morandi (agosto)
Dopo la tragedia di Genova, c’è chi ha esultato, vedendovi una vendetta di Dio per un popolo cristiano che rifiuta la “verità” del Corano.

6) Otto scomode domande a cui mons. Viganò è meglio che non risponda (agosto)
Seconda inchiesta sul caso dell’ex nunzio, autore di comportamenti ambigui e bugie con cui ha sorretto il dossier contro il Papa.

7) L’Universo non nasce dal “nulla”: la meccanica quantistica indica un “qualcosa” (luglio)
Un approfondimento sulle dichiarazioni del fisico Lawrence M. Krauss, il cui dio è una impossibile fluttuazione quantistica.

8) Nasce Open, il quotidiano di Mentana: subito spot a gender ed eutanasia (dicembre)
La nuova avventura di Enrico Mentana, sbandierata come “contro-corrente”, parte invece con la solita marchetta al pensiero unico.

9) La conversione di Giuni Russo, folgorata da Santa Teresa d’Avila (novembre)
La poco nota storia della conversione della famosa cantante italiana, la quale chiese di essere sepolta nel monastero delle Carmelitane Scalze.

10) L’ex boia dell’Isis che ha trovato pace convertendosi a Cristo (settembre)
Uno degli esempi più clamorosi di musulmani convertiti, raccontato da Nazanin Baghestani, supervisior di Mohabat TV.

11) Il Sessantotto ha distrutto la società: se a dirlo è l’Espresso (dicembre)
Il sorprendente intervento sul settimanale della sinistra radicale di Giovanni Orsina, ordinario di storia contemporanea.

12) Morire a 11 anni per il volgare vuoto di Sfera Ebbasta, una tragedia nella tragedia (dicembre)
Una riflessione sulla disastrosa situazione giovanile, a margine dei fatti avvenuti nella discoteca di Corinaldo.

13) Attivista Lgbt aggredisce vescovo con acido, i media nascondono la notizia (dicembre)
Il vescovo ausiliare di Managua (Nicaragua) attaccato da una militante lesbica pro-aborto, ma per i media la notizia non era rilevante.

14) Per Saviano, il moralizzatore, arriva la terza condanna: violatore di diritti (agosto)
Lo scrittore si occupa continuamente di diritti, che sarebbero calpestati dai cattolici. Ma è il primo a violarli in continuazione.

15) «Ho il cancro e non è una sfiga, il Signore non è crudele» (novembre)
Le parole di Nadia Toffa, testimonianza sul senso del male e risposta all’oncologo Veronesi, per il quale il cancro prova l’inesistenza di Dio.

16) Il Papa prega al cimitero dei bambini mai nati, per l’Associazione Luca Coscioni è illegale (novembre)
Per la prima volta un Papa sceglie di commemorare i defunti in un luogo dedicato ai bambini mai nati, combattuto da femministe e radicali.

17) Il Vaticano sapeva di McCarrick dal 2000: cosa c’entra Francesco? (settembre)
Il dossier Viganò è stato eclatante ma era pretestuoso: usa un caso gestito male in passato per incolpare Francesco.

18) La giornalista del Tg1 e la croce al collo. Gli ebrei italiani: «dov’è l’offesa?» (agosto)
Il volto pomeridiano del TG1, Marina Nalesso, al centro delle polemiche per una croce al collo: difesa da chi avrebbe invece dovuto scandalizzarsi.

19) L’Argentina respinge l’aborto, storico voto grazie a donne e Chiesa (novembre)
Una delle più importanti vittorie pro-life degli ultimi mesi.

20) «Da quando mi sono esposto, come matematico cattolico, ho scoperto che…» (giugno)
Una confessione personale di un nostro collaboratore, il prof. Francesco Malaspina.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________