UCCR: i 20 articoli più letti nel 2015

Logo UCCR + scrittaInizia un nuovo anno, è tempo di bilanci. Auguriamo a tutti un felice 2016, anche per quest’anno ci terremo compagnia offrendo ai lettori notizie, ragioni e riflessioni su molte tematiche, quelle più importanti nella vita dell’uomo.

La fede, la ragione, la vita, la morte, la Chiesa, il senso religioso, la sessualità, il matrimonio, la famiglia, la preghiera, l’essere cattolici, il cristianesimo e la sua storia, la storicità dei Vangeli. Di questo parliamo e di questo vogliamo rendere ragione, per quanto possiamo, con le nostre competenze e con i nostri limiti, desiderosi di crescere e unirci ai tanti amici che già lo fanno con ottimi risultati nei rispettivi spazi sul web.

Prima di elencare gli articoli del 2015 che sono stati più letti e condivisi, ricordiamo che UCCR è presente su Facebook con contenuti inediti (cioè con notizie che non trovate sul sito web) tramite la pagina ufficiale e il gruppo ufficiale. E’ presente su Twitter e su Youtube e, per chi lo volesse, è possibile sostenere economicamente il nostro lavoro tramite un’offerta libera (recandosi a questa pagina), un segno concreto di ringraziamento per chi si sentisse beneficiato dal nostro quotidiano impegno. Per chi se lo sentisse, inoltre, accogliamo nuovi articolisti, così come vorremmo aumentare il numero di traduttori (italiano-inglese) per espanderci anche al di fuori dell’Italia. Chiunque fosse interessato può scrivere a:   redazione@uccronline.it.

 

Qui sotto i venti articoli più letti durante il 2015, quelli più visitati e che statisticamente hanno interessato di più.

1) Sapete cosa è accaduto alla bambina in questa fotografia? (gennaio 2015)
L’incredibile storia di Kim Phuc Phan Thi, arrivata al perdono grazie alla conversione.

2) Ecco cosa c’è dietro l’antipapismo di Antonio Socci (gennaio 2015)
Uno dei primi articoli che abbiamo dedicato alle accuse del giornalista di Libero.

3) Il pugno di Antonio Socci a Papa Francesco e a Medjugorje (gennaio 2015)
Ecco perché il giornalista di Libero ha smesso di citare Medjugorje.

4) Violenta la compagna dopo la lezione di educazione sessuale (gennaio 2015)
Significativo esempio del perché è importante che sia la famiglia ad occuparsi di questo.

5) Cari fratelli cattolici, la nostra divisione ci fa perdere lucidità (giugno 2015)
I motivi della nostra lunga pausa estiva.

6) «Chi si oppone al matrimonio gay è socialmente pericoloso!» (maggio 2015)
Il laico Brendan O’Neill prende posizione contro l’intolleranza del mondo Lgbt.

7) Noi non siamo Charlie Hebdo e quelli non sono veri musulmani (gennaio 2015)
Il nostro giudizio sull’attentato terroristico avvenuto in Francia contro la rivista satirica.

8) Passione, morte e risurrezione di Gesù: fatti accertati anche dalla storia (aprile 2015)
Un piccolo resoconto storico dei principali eventi degli ultimi giorni di Gesù.

9) Povero Odifreddi, cacciato dai matematici e dai letterati  (aprile 2015)
Dopo il “Festival della Matematica”, il matematico incontinente è stato allontanato anche dal premio letterario Campiello.

10) Caro Obama, non ci vergogniamo affatto delle Crociate (febbraio 2015)
Ecco quello che dicono gli storici del Medioevo.

11) La conversione dell’astrofisica Salviander: «ho percepito un ordine nell’Universo (giugno 2015)
La scienziata americana ha raccontato la sua affascinante storia.

12) Perché il mondo Lgbt ha bisogno di negare l’esistenza della teoria del gender? (aprile 2015)
Cambio di tattica, hanno capito che conviene sostenerla senza definirla chiaramente.

13) La morte di Giordano Bruno? Brutto episodio, ma smontiamo la leggenda anticlericale (febbraio 2015)
Lo storico laico Luigi Firpo e il suo “Processo a Giordano Bruno”.

14) Cari irlandesi, non illudetevi: le unioni gay rimangono eticamente contro l’uomo (maggio 2015)
Il nostro giudizio sul referendum irlandese.

15) Suicidi gay? Il dott. Gandolfini ha ragione, non dipendono dall’omofobia (aprile 2015)
L’Espresso tenta di diffamare il noto neurochirurgo, il quale però dice il vero.

16) Il segretario di Ratzinger: «chi dubita di Papa Francesco ha poco senso della Chiesa» (febbraio 2015)
Nuova presa di distanza dal “soccismo” da parte di mons. Georg Gaenswein.

17) La nuova pubblicità della “Pampers”: un inno alla vita! (video) (febbraio 2015)
Ecco il video della nuovo spot, gioia per i difensori della vita.

18) Darwin Day 2015, intervista al prof. Galleni: «possiamo ancora chiamarlo Creatore» (febbraio 2015)
La nostra intervista al noto Zoologo dell’Università di Pisa.

19) Fabiola Gianotti: «Io credo in Dio, scienza e fede sono compatibili» (gennaio 2015)
Il video in cui la prestigiosa scienziata parla della sua fede religiosa.

20) Nessuna similitudine tra Gesù, Mitra e altre divinità pagane (marzo 2015)
Gli studiosi smontano le tesi anticristiane.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

37 commenti a UCCR: i 20 articoli più letti nel 2015

« nascondi i commenti

  1. Vincent Vega ha detto

    Salve cari amici, ben tornati. 🙂

  2. Nico89 ha detto

    Un saluto a tutti, mi siete mancatiiii!!!

  3. Paxvobis ha detto

    Buon anno a tutta la redazione:-). Continuate così

  4. Giovanni Colombo ha detto

    Santo 2016 a tutti (soprattutto a quelli che, a volte, su questo sito, sono aggressivi, polemici, impazienti, ecc. ecc.).

  5. ilpatriotta ha detto

    Bentornati e auguro a tutti di inziare e proseguire nel 2016 un cammino Santo e fedele al Vangelo.

  6. J. De Maistre ha detto

    La morte di Giordano Bruno “brutto episodio”?
    No ragazzi, non va bene per niente.
    Non siamo quelli che dicono orgogliosamente di non vergognarsi delle Crociate? E allora diciamolo una volta per tutte, non esistono brutti episodi nella storia della Chiesa, tutto è volontà di Dio. Bruno era uno stregone pericoloso, Galilei voleva turbare le coscienze delle masse impreparate, esumare e poi bruciare i cadaveri degli eretici fu anche questa cosa giusta.
    Non avremmo avuto tutti gli sconvolgimenti di oggi se così si fosse continuato. Gli Uomini di Santa Romana Chiesa, guidati dalla saggezza loro infusa da Dio non possono sbagliare.

    Deus Vult, fratelli.

    • Mari ha detto in risposta a J. De Maistre

      Risparmiaci il tuo sarcasmo da quattro soldi e vatti a leggere quell’articolo che è ben lontano dal dire quello che pensi tu, si limita a presentare alcuni aspetti di una vicenda poco conosciuti, una vicenda che aldilà dell’evento storico è da sempre mitizzata da certi ambienti anticlericali. (e certo che un commento come il tuo è facile Sì se per te il titolo conta di più dell’articolo che ci sarebbe scritto dietro)

      • Pio De Pretis ha detto in risposta a Mari

        E gli portavano financo il vino, il cambio due volte a settimana, che per lo standard dei tempi non era poco…!
        Cos’altro voleva quel caposetta new age d’antan?!

        • Max ha detto in risposta a Pio De Pretis

          Gli portavano il vino? spiegherebbe un po’ di cose sulla sua personalità…

          “Giordano Bruno, ribelle egocentrico”

          Caro Radollovich, Temo che la mia risposta non le piacera’. Ma io non so scrivere che cio’ che penso. E in Giordano Bruno non riesco a vedere quell’eroe e martire del Libero Pensiero che molti, e mi pare di capire anche lei, ci vedono.

          Naturalmente ne rifiuto la condanna al rogo, di cui anche la Chiesa si dichiara pentita. Ma senza dimenticare che il rogo, in quei tempi bui di lotte religiose e di persecuzioni, fu pratica corrente e seguita da tutti. Riconosco anche che il processo fu in realta’ una torchiatura crudelmente protratta per anni, ma a danno di un uomo che non aveva trascurato nulla per tirarsela addosso. Non era un eretico del livello intellettuale e morale degli Ochino e dei Carnesecchi. Era solo un ribelle malato di egocentrismo e di esibizionismo, che non trovo’ mai pace e non ne dette a nessuno, come dimostra la sua vita. Frate domenicano, getto’ quasi subito la tonaca alle ortiche perche’ incapace di sopportare la disciplina di quell’Ordine rigoroso e le rinunzie che imponeva, specie quella della castita’. Dopo inquieti vagabondaggi, chiese e ottenne di esservi riammesso e poi di nuovo lo ripudio’ seguitando a vagabondare (da Napoli a Torino, a Venezia, a Padova, a Chambery, a Ginevra) dando lezioni che trovavano pubblico grazie alla sua torrentizia oratoria enfatica e lutulenta, lardellata di citazioni, specie da Democrito, Epicuro e Lucrezio, di cui si proclamava seguace. Nei suoi sproloqui c’era, alla rinfusa, di tutto: letteratura, astronomia, fisica, matematica, magia; e – immancabile – qualche assalto polemico contro i notabili della citta’ di cui era via via ospite e che alla fine lo cacciavano. A quelli di Londra che lo avevano invitato e accolto, declino’ le proprie generalita’ in questi testuali termini: “Amante di Dio, dottore della piu’ alta teologia, professore di cultura purissima e innocente, accolto e ricevuto presso le prime Accademie d’Europa, vincitore dell’ignoranza presuntuosa e persistente…”. Naturalmente lo cacciarono anche dall’Inghilterra.

          Tornato per la seconda volta allo stato laicale, ricomincio’ a vagabondare, a scrivere e a sproloquiare contro tutto e tutti. Lo stratagemma con cui l’Inquisizione riusci’, con la complicita’ del Mocenigo, a mettergli le manette ai polsi, fu naturalmente degno dei peggiori sistemi polizieschi. Ma negli interrogatori (aveva a che fare con Bellarmino, altro che Di Pietro) non brillo’. Riconobbe tutte le sue colpe, disse di esserne pentito, chiese di essere per la terza volta riammesso nello stato sacerdotale. E solo quando vide che non c’era speranza di clemenza, riprese i suoi atteggiamenti di spavalda sfida. Io, di Bruno, ho letto poco e con grande sforzo per via del suo stile goffo, ampolloso, pieno di contraddizioni e astruserie. Ma conosco alcune vulgate (specialmente inglesi) delle sue opere filosofiche, e mi pare che dentro ci sia un po’ di tutto, meno l’originalita’. Se dovessi ricostruire l’albero genealogico del Bruno – pensiero direi che, figlio di molti padri, e’ sicuramente padre di un figlio solo: Cagliostro.”

          La Stanza di Montanelli, Corriere della Sera, 30 agosto 1998

          http://archiviostorico.corriere.it/1998/agosto/30/Giordano_Bruno_ribelle_egocentrico_co_0_9808305697.shtml

  7. Gabriele ha detto

    Augurando a tutti un buon anno nuovo, segnalo questa iniziativa che ritengo molto importante, viste le nuvole oscure che si stanno addensando sulla famiglia:

  8. Peppe Ghebbelso ha detto

    Bentornati!! Continuate a deliziarci con i vostri dossier approfonditi e super partes! Vi lovvo! <3

    https://youtu.be/lxctPiQcGs

    • Mari ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

      Un altro spiritosone perditempo ma non mi dire… lo sai che quel video è vecchio di anni ormai? certo se conosci questo sito per una recensione superficiale così datata e pigra faresti meglio a frequentare di più questo sito, oppure a sloggiare direttamente e trollare da qualche altra parte

      • Vincent Vega ha detto in risposta a Mari

        Però in effetti su quel video i nemici di Uccr ci hanno marciato parecchio.

        • Fabry ha detto in risposta a Vincent Vega

          Il frescone che si vede nel video sarebbe il nemico di Uccr?? Siamo a posto, allora! 😀

          Pensa che io ho iniziato a frequentare e sostenere questo sito (due mesi fa ormai) dopo aver visto per caso quel video su youtube!

    • Dan ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

      Mi raccomando non postarmi sto video istruttivo,ma è un pratico esempio di certezza della verità atea.

      Nota seondo il delirio di suddetto video: la razionalità è impossibile per un x credente, mentre per un ateo siccome è ateo allora è razionale.

      “li mortacci vostra”—-> “censurami sta cetta di minchia”—–>valanga di parolocce=Turpiloquio

      Turpiloquio stato emotivo dettato da rabbia.

      Razionalità:procedimento inferenziale,inferenza deduttiva perfetta secondo il video:Turpiloquio —–>Razionalità; e Razionalità—–>Turpiloquio.(non ci sono dubbi).

      Fatti vedere da uno bravo,se quella pensi sia “razionalità” piuttosto che sfogo emotivo dettato dalle emozioni,emozioni che non sono mai completamente logiche dunque razionali (diverso da “Ragionevole”).

      • Dan ha detto in risposta a Dan

        Non so se volete postare tutti i video della razionalità di gente frustrata che si vede nel web e proprio perchè “frustrata dunque razionale”….

        • Peppe Ghebbelso ha detto in risposta a Dan

          Il ragazzo, dati alla mano, ha dimostrato che questo sito ha la competenza storiografica di Novella2000.
          Ha chiesto di portare tesi che non fossero articoli presi da questo sito, ma documenti ufficiali, e non è stato fatto. Punto. La cosa va ben al di là della querelle atei-credenti, si tratta di onestà intellettuale, cosa che un papista non può avere per costituzione.

          • Mari ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

            mah a dire il vero i dati alla mano non li ho visti da quel video, buona parte delle sue controaffermazioni non citano a loro volta le fonti e si basano su luoghi comuni (oltre a un dichiarato sentimento di avversione prevenuta nei confronti del cristianesimo) in ogni caso vorrei solo vedere quel famoso commento censurato, è da tanto tempo che su questo sito ormai vedo oscurati commenti offensivi e con parolacce ma vengono lasciati quelli da troll che servono solo a provocare, che forse o è cambiata la gestione del sito o forse quel commento aveva altro oltre a quello riferito nel video

          • Kylo Ren ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

            La tua è una critica che condivido, ma la tua voglia di “onestà intellettuale” è una goccia nell’oceano che ha le fattezze di una zuffa oscena e nauseante di atei e credenti che si fanno una guerra a mio avviso francamente inutile. Da agnostico con amici cattolici, atei e di altre religioni rido di gusto ma al tempo stesso rabbrividisco quando vedo l’intolleranza reciproca gli uni verso gli altri, soprattutto su internet, dove poi i troll concludono l’opera.

            • Vincent Vega ha detto in risposta a Kylo Ren

              Beh, l’onestà intellettuale però vale solo quando fa comodo, perché quando c’era da inventare boiate come la cintura di castità, lo ius primae noctis, la leggenda della terra piatta, mettere false citazioni attribuendole ai padri della Chiesa eccetera allora li l’onestà intellettuale cadeva nel dimenticatoio. 😉

              • Kylo Ren ha detto in risposta a Vincent Vega

                Ovviamente, ci mancherebbe. Ribadisco la mia nausea per uno scontro che assume fattezze di una vera e propria rissa nel mondo virtuale. Credo che dovreste essere più consapevoli che l’anticlericale telematico medio è un troll che si diverte a provocare dalla propria cameretta e nulla di più.

                • Max ha detto in risposta a Kylo Ren

                  Non hai tutti i torti.

                  In effetti, nel mio piccolo, inviterei le persone in questo sito a non rispondere nemmeno ad alcuni utenti, dai nomi improbabili, che dicono luoghi comuni antireligiosi. Sono solo in cerca di un po’ di attenzione, che ottengono quando ricevono risposte e fanno partire dispute.

                  Ignoriamoli, ma ignoriamoli davvero, e non li vedremo piu’.

                  Caso ben diverso e’ quando ci vengono poste delle domande intelligenti.

                  • Vincent Vega ha detto in risposta a Max

                    Non sono d’accordo Max, pur rispettando la tua idea. Non so se ti ricordi ma tempo fa intervenne qui uno dei soliti trolls, chiamato Piero, in un articolo sul Gesù storico, brandendo Erham come clava contro di noi, dicendo che secondo questo storico “di Gesù non si saprebbe praticamente niente”.
                    Ora, quella volta dovetti passare una nottata intera (in barba al fatto che il giorno dopo dovevo andare a lavorare) a confutare colpo su colpo le sue menzogne, e visto che io Erham lo avevo studiato davvero ho dimostrato che quel l’utente mentiva su tutta la linea.
                    Se nessuno fosse intervenuto avrebbe potuto spandere le sue menzogne a piacimento, senza contraddittorio, e questo è inaccettabile.

                    Pertanto non concordo, quando intervengono con le loro boiate li si confuta, mantenendo la calma (cosa che a me in passato è riuscita poco bene 😉 ) ma li si confuta.
                    Se riusciremo a farlo cristianamente può anche darsi che riusciremo a scalfire le loro materialistiche certezze. 🙂

          • Vincent Vega ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

            Propongo alla Redazione di fare un articolo di risposta a Luca Sadaka, più volte in passato questo blog ha dimostrato di avere una grande competenza, se fossi in voi non permetterei che venga insudiciato.
            Fate un bell’articolo di risposta e metteteli a tacere.

            • Mari ha detto in risposta a Vincent Vega

              E se possibile Redazione di Uccr quando censurate un commento scrivete la motivazione, va beh che a me sembra che ultimamente non lo facciate spesso visto che le trollate di shiva101 hanno sempre trovato posto in questo sito…

          • Paxvobis ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

            Ogni articolo cita fonti autorevoli anche con link a altri siti: il vostro anticristianesimo vi acceca?

          • Dan ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

            Tesi:L’inquisizione non è mai esistita——Antitesi:L’inquisizione è esistita

            Se un qualunque articolo afferma che Qualcuno ha sostenuto che non è mai esistita e va a dirlo in un video,è lui che mi deve trovare un suo articolo a sua scelta dove viene sostenuta l’antitesi,l’antitesi non c’è duqnue rimane una sproloquiata da BM.

            Fine del discorso non è che bisogna stare la a vedere lo straw man dove non ci sono.

            Ecco appunto se si fosse trattato di una qualche vaga pallida onesta intelletuale,mi aversti gia postato un articolo dove è sostenuto al contrario di quel video incluso quello che lui stesso cita,la tesi secondo la quale:l’inquisizione non fu mai esistita.

            Affermare invece:l’inquisizione è esistita ma spesso nei luoghi comuni si è confusa con quella protestante o altre diesamine storiche perfino di storici citati,non è che implica l’inquisizione non è mai esistitita.

            E io non devo discutere delle starw man dei BM,se poi qualcuno pensa di venir buttato fuori per questo,cosi da farsi vittima di una presunta inquisizione via web,non è ch posso occuparmi delle mere sensazioni di persone soggette alla megalomania del volersi sentire perseguitati anche dove nessuno li perseguita.

            • Dan ha detto in risposta a Dan

              Se poi ti buttano fuori per ineducazione,vorra dira che “l’inquisizone via web” discretamente applicata su forum e blog,potrebbe aver ragione li come nella vita normale,dove in certi luoghi pubblici arriva il buttafuori e ti accompagna con gentilezza alla porta:credente,ateo,agnostico,uomo donna scoiatolo o homo habilis che sia o che lo clssifichi.

              Liberi pure di sentirsi perseguitati,ma non confondere la libertà con la libertà di essere un incivile ineducato,adolescenti lo siamo stati tutti,ma si conviene un tantino crescere per capire che a prescindere da chi sia,non è che puoi piangerti addosso se primi ti poni ineducatamente e poi ti tolgono la “libertà di essere ineducato”.Molla i videogiochi che la società non funziona cosi.

    • gladio ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

      E così, a detta dello zazzeruto relatore del video stiamo, vivendo sotto una sorta di teocrazia che ha il suo centro di comanda in Vaticano…
      La Repubblica italiana uno stato satellite della Città del Vaticano dunque…

      Un analista di tal fatta che ha così chiara la realtà quotidiana in cui lui stesso sta vivendo ha senz’ altro tutti i titoli per discettare su complessi avvenimenti storici accaduti secoli fa…

      Un personaggio ( sorvoliamo sul linguaggio da carrettiere )di indubbio spessore culturale , non c’è che dire…

    • Hugo ha detto in risposta a Peppe Ghebbelso

      Un video che dimostra perfettamente la giustezza di Uccr a censurare i commentatori che bestemmiano, insultano gli altri e usano il torpiloquio. Grazie a quel video sappiamo che per fortuna Uccr ha dei moderatori intelligenti che permettono un confronto civile, eliminando gli incivili.

      • simone ha detto in risposta a Hugo

        Concordo, pazienza poi se poi si sfogano sui canali youtube dei bimbominkia, dimostrando oltretutto di non essere all’altezza di un confronto civile.

  9. esperance ha detto

    e intanto gli uaarini (che, buon per loro, hanno pochi problemi e tempo da perdere) si dilaniano per il presepe di Mattarella!

« nascondi i commenti