Giulio Giorello: «imparo più dalle bestie che da Odifreddi»

ScimpanzèFu Adolph Hitler che emanò per primo una legge per i diritti degli animali il 24 novembre 1933, per questo oggi Federfauna, la confederazione che riunisce associazioni di allevatori e commercianti di animali, assegna annualmente il premio intitolato al Führer agli animalisti più convinti.

Anche il mondo scientifico è implicato in questa battaglia, se gli animalisti combattano la vivisezione e i test medici sugli animali attaccando e boicottando i convegni scientifici (ricordiamo gli insulti a Rita Levi Montalcini), gli scienziati rispondono tramite comunicati e articoli, con l’intervento di prestigiose riviste scientifiche contro l’animalismo, chiedendo addirittura di ampliare le direttive sulla sperimentazione animale per non fermare la ricerca medica.

In America è stata escogitata allora un’idea che potrebbe zittire definitivamente il mondo scientifico: un gruppo per i diritti degli animali, “Nonhuman Rights Project” (Nhrp), ha intentato causa presso la Corte Suprema di New York per far dichiarare che gli scimpanzé “persone legali”, con particolare riguardo a quelli usati in alcune ricerche presso la Stony Brool University. Per gli animalisti gli animali cognitivamente avanzati non dovrebbero stare in uno zoo o in un laboratorio di ricerca, perché sarebbe schiavitù. Insorgono gli scienziati, per primo il presidente dell’Associazione Nazionale per la ricerca biomedica di Washington Frankie Trull. «E’ una violazione dell’uguaglianza», replicano gli animalisti, «non considerare gli scimpanzé come persone legali, con tutti i diritti legali, solo perché c’è una qualità che li contraddistingue dagli uomini, e cioè che non sono umani». Non fa una piega: “solo” (sic!) perché non sono umani, non vuol dire che non sono umani. La pedissequa logica porta alla mente la frase di Umberto Veronesi del 2008: «Bisogna tutelare gli embrioni degli scimpanzé perché anch’essi sono progetti di esseri umani».

La tematica, come si vede, è ghiotta perché stuzzica gli appetiti dei riduzionisti anti-teisti, che finalmente possono tornare ad equiparare l’uomo ad uno scimmione, negandogli così ogni fastidiosa unicità che chiamerebbe a gran voce una spiegazione metafisica. A questo riguardo l’intervento, ad esempio, dello stesso Veronesi e di Valerio Pocar. Anche il filosofo e matematico laico (intelligentemente laico, almeno lui) Giulio Giorello è intervenuto, curiosamente usando alcune citazioni di Charles Darwin come fonte autoritaria per qualsiasi argomento, compreso l’esistenza dell’anima, addirittura per replicare al Fedone di Platone. Eppure era proprio lui un paio di anni fa a criticare” “l’ideologia neodarwiniana”, aggiungendo che «Darwin non ha mai preteso di aver spiegato il mistero della vita».

Giorello si dice dubbioso sull’esistenza dell’anima negli uomini, mentre non esclude «la Resurrezione della carne». Curioso come chiude l’intervista: «Molto spesso le bestie ci ispirano di più degli uomini. Parafrasando l’etologo Frans De Waal, ho da imparare più da un bonobo che dal professor Piergiorgio Odifreddi». Per alcuni questo accostamento è in realtà un complimento. Per Odifreddi, ovviamente.

Battute a parte, vale la pena chiudere con le parole del prof. Massimo Introvigne, sociologo ed esperto di scienza delle religioni: «Ben venga l’ecologia come rispetto del creato. La mia perplessità riguarda tuttavia coloro che si preoccupano di salvare le foche e gli scimpanzé e non si curano della difesa degli esseri umani. Ho sempre ben a mente le parole di Benedetto XVI, secondo cui la maturazione di una coscienza ecologica passa innanzitutto dal rispetto di una “ecologia umana”».

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

93 commenti a Giulio Giorello: «imparo più dalle bestie che da Odifreddi»

« nascondi i commenti

  1. manuzzo ha detto

    Non ce la faccio. Non riesco a credere che esistano persone così stupide. Io ero fermo ai comunisti (anche quelli sessuali, l’area vendolina per intenderci) che bevono la cocacola, inneggiano che guevara su facebook (altro titolo quotato) e trollano i cristiani utilizzando google-chrome su windows, compiono atti di teppismo e i violenti sono sempre “gli altri”. Ma vedo che non c’è limite al peggio!

  2. Giuseppe ha detto

    “La tematica, come si vede, è ghiotta perché stuzzica gli appetiti dei riduzionisti anti-teisti, che finalmente possono tornare ad equiparare l’uomo ad uno scimmione, negandogli così ogni fastidiosa unicità che chiamerebbe a gran voce una spiegazione metafisica.”

    Più che una spiegazione metafisica, occorre una spiegazione scientifica, e qui il teismo non c’entra niente…

    • Norberto ha detto in risposta a Giuseppe

      La scienza ha dei limiti oggettivi, l’irriducibilità dell’uomo ai suoi antecedenti non ha spiegazione scientifica in quanto esula dalla ripetibilità necessaria al metodo scientifico.

      • Giuseppe ha detto in risposta a Norberto

        Quella dell’irriducibilità dell’uomo è una barzelletta. Un mantra più che altro…

        • Panthom ha detto in risposta a Giuseppe

          Se tu sei riducibile ai tuoi antecedenti biologici questo commento non puoi averlo scritto con libertà ma è il tuo cervello che ha deciso di scriverlo e io non me la sento di rispondere ad un cervello.

          Il riduzionismo è una forma non sessuale di masochismo, va bene per menti perverse.

          • Giuseppe ha detto in risposta a Panthom

            Guardi, dall’uso che fa di taluni termini, è probabile che non abbia una formazione scientifica. Comunque basterebbe ripassarsi filosofi come Hobbes o Hume per raccapezzarsi un po’…

            • Panthom ha detto in risposta a Giuseppe

              Lo so Giuseppe che tu sei l’unico scienziato, che solo tu usi termini scientifici e che tutti quelli che sono in disaccordo con te non capiscono niente di scienza e la confondono con la metafisica e la religione. Chi fa scienza può solo essere ateo, chi la pensa diversamente fa affermazioni filosofiche e non ha una preparazione adeguata.

              Bene, so tutto questo e ripeto: l’irriducibilità dell’uomo ai suoi antecedenti biologici non ha spiegazione scientifica in quanto introduce implicazioni di coscienza, anima e libertà che esulano dalla ripetibilità necessaria al metodo scientifico.

              Lo so devo studiare, devo leggere Hume, devo farmi ateo…ma non so come fare Giuseppe, aiutami!

            • andrea g ha detto in risposta a Giuseppe

              Ecco, dopo esserti ripassato filosofi come Hobbes o Hume, non
              sei minimamente in grado di spiegare alcunchè:
              dovresti provare a sentire qualche vecchietta analfabeta che
              crede in DIO, saresti meno dotto ma più illuminato.
              Sei la conferma di quanto dice Gesù: “Senza di ME fate niente”.

  3. Maria Siti ha detto

    Non solo scimpanzè.. qualuqnue cosa sia cosciente di se..
    avete presente i replicanti di Blade Runner?

    Appena i computer quantici saranno disponibili e le macchine acquisiranno autocoscienza dovranno essere rispettate anche le loro volonta..!

    Gli essreri umani sono solo uno dei TANTI anelli della vita.. NON gli unici!

    ma questo la Bibbia non poteva saperlo…

    • Panthom ha detto in risposta a Maria Siti

      Su Maria, dì qualcosa di intelligente ogni tanto per favore. Se vai avanti così mi porti a mettere in dubbio la tua capacità di autocoscienza portandoti nello zoo al posto della persona-scimpanzé, la quale certamente avrà giudizi più maturi dei tuoi.

      Gli esseri umani sono vermi schifosi indegni di rispetto, pezzi di carne putrefatti identici ai più viscidi esseri che abitano i porcili. Dio non può dunque certamente esistere. Sei più soddisfatta ora? 🙂

    • gladio ha detto in risposta a Maria Siti

      “Gli esseri umani sono solo uno dei TANTI anelli della vita.. NON gli unici!”

      Verissimo, quindi se vuoi rispettare tutti, ma proprio tutti gli esseri viventi ( con un sedano per esempio, condividiamo il settanta per cento del patrimonio genetico) non ti rimane che atrezzarti di foglie e radici o morire di fame.

      Ho presente i replicanti di Blade Runner , senza dubbio esseri senzienti e degni di rispetto al pari delle simpatiche macchinine di “Cars” della Walt Disney.

    • andrea g ha detto in risposta a Maria Siti

      “Appena i computer quantici saranno disponibili e le macchine acquisiranno autocoscienza…”:
      ammettilo, sei una cattolica che vuole ridicolizzare gli atei.
      Ci riesci perfettamente, peraltro.

      • manuzzo ha detto in risposta a andrea g

        Guarda a vedere l’ultimo intervento sembra così, per negli altri post mi sembrava seria, non so. Mi sta trollando? come farò :O :O :O

  4. Daniele ha detto

    Con buona pace di Edoardo Stoppa (l’inviato animalista di “Striscia la Notizia”) e di Michela Vittoria Brambilla, i test dei farmaci sugli animali (criceti, cavie, hamster, cani, scimpanzé, ecc…) sono FONDAMENTALI nello sviluppo di nuove molecole dal potenziale terapeutico, ed è pertanto giusto, ai fini della sicurezza/efficacia di tali nuove molecole, continuare a farli.
    Il punto è che non esisttono alternative valide alla sperimentazione su animali.
    Anzi, un’alternativa ci sarebbe: che per la sperimentazione gli animalisti mettano a disposizione loro stessi al posto degli animali…

  5. Andrea. ha detto

    Penso spesso, nel mio piccolo, che per gli uomini sia più facile considerare altri uomini le bestie e bestie gli altri uomini che non considerare uomini e bestie per quel che sono (tanto per dire, di fronte a quella su Odifreddi quasi m’è venuto da dar ragione a Giorello, ma ho preferito trattenermi…).

    Questa poi di tutelare gli embrioni di scimpanzé che viene da uno che è stato uno dei massimi sostenitori della sperimentazione su embrioni umani è imbarazzante, tanto quanto lo sono i casi di isteria animalista per evitare l’eutanasia ad un mulo salvo poi spingere per l’eutanasia umana… Ma la “prova del 9” è il premio intitolato a “baffetto”: uno che di uomini ne ha uccisi milioni (decine di milioni…), però intanto era vegetariano ed animalista ed allora gli intitoliamo un premio!

    • Fausto Orazi ha detto in risposta a Andrea.

      Attento, che la bestia sei tu, gli altri sono animali. La Germania, non solo Adolfo è stato un grande Paese civile nei confronti degli animali, andava in galera chi eseguiva macellazioni religiose, perverse come lo è la bibbia. Chi sa pensare, e tu non sei fra quelli, ha sempre affermato che la civiltà di un Paese si misura dal modo in cui tratta i suoi animali. Da Pitagora a Veronesi, dalla Brambilla al sottoscritto. Religiosi e vivisettori sono il segno della perversione e della stupidità umana. Ricerche inutili su miliardi di viventi e sostituibili con altri metodi e invenzione del trascendente. Le critiche a Odifreddi dimostrano che siete fuori dal pensiero logico e dalla scienza. Ci fate “filosofia”, e magari vi pagano pure!

      • Panthom ha detto in risposta a Fausto Orazi

        Immagino che a Odifreddi farà piacere avere un devoto che parla del nazismo come “paese civile”.

        Tra lui che è negazionista antisemita e i suoi fans estimatori di Adolfo ne viene fuori un bel quadretto. 🙂

      • andrea g ha detto in risposta a Fausto Orazi

        Lascia perdere, è inutile cercare di razionalizzare delle
        (rispettabili) problematiche personali.
        Ritenta, sarai + fortunato.

      • manuzzo ha detto in risposta a Fausto Orazi

        MUAHAHAHAHAAH l’ateo apocalittico mi mancava! bellissimo! non cambiare mai!

  6. Fausto Orazi ha detto

    Leggo fino a che punto arriva l’abiezione dei creduli psichicamente incapaci di arrivare alla conoscenza scientifica. Incapaci geneticamente (difetto sul cromosoma 7, secondo Oxford) di concepire la visione biocentrica della vita: “Nessun vivente può sfruttare o uccidere un altro vivente”. Questa è l’unica civiltà che può rendere il mondo vivibile per tutti. Prima si distrugge ogni forma di superstizione religiosa e prima sarà possibile far progredire l’animale uomo verso la giustizia che è già patrimonio degli altri viventi. “Uomo sei non giusto”. Maledetto sia il loro dio, se avesse creato un mondo fondato sulla Mors Tua Vita mea. Come possono inventare un dio che se esistesse sarebbe il Criminale assoluto? Anche al più infame fra gli umani non verrebbe mai in mente una tale infinita ferocia.

    • SaBer ha detto in risposta a Fausto Orazi

      In compenso a te viene in mente di scrivere un concentrato simile di cretinate.

      • arianna ha detto in risposta a SaBer

        Ma quali cretinate!!! E’ di una logica razionale irreprensibile, se provaste a ragionare e vi chiedeste se può esistere un dio buono con poteri super, per darvi una risposta guardatevi attorno e vedrete che non si può conciliare l’idea di un creatore che abbia progettato un mondo basato sulla violenza, dove per vivere ogni essere deve sopraffarne altri che in teoria dovrebbero essere tutti uguali, in quanto l’uomo stesso è animale anche se grazie alla contrapposizione pollice-altre dita si è evoluto più rapidamente. Un dio coi superpoteri come onniscienza onnipresenza onnipotenza ecc. se veramente avesse a cuore le sue creature potrebbe perfettamente sistemare le cose in modo tale che tutti vivessero in pace e amore, che non esistessero prede e predatori, guerre e violenze… se non lo fa i casi sono 2 o ha creato il mondo poi è morto o non esiste e ho sempre proteso per la seconda ipotesi. A 8 anni ponevo domande imbarazzanti a preti e suore e non sapendo rispondere si rifugiavano nella parolina magica: “mistero” o tuonavano: “il volere di dio è imperscrutabile”. Imperscrutabile un par de palle, cosa vorrebbe significare il volere di un dio che lascia morire bambini innocenti di fame violenze guerre e cancro? Quale disegno soprannaturale nasconde questo? E i terremoti gli tsunami le inondazioni ecc.? Cozzano proprio con la figura del dio buono, sembra più che altro un dio vendicatore, perverso che gode a far soffrire i suoi figli. Non è pensabile, sappiamo come si è formato l’universo e come si è organizzata la materia organica, purtroppo sul mors tua vita mea e quello che possiamo fare è cercare di salvaguardare i più deboli, animali e bambini, ma l’antropocentrismo sponsorizzato dalla religione dice che l’uomo in quanto creato a immagine e somiglianza di dio (bella immagine!!!) è padrone del mondo e può disporre degli altri animali (dio non conosceva l’evoluzionismo…) secondo le sue esigenze. Qualcuno verrà fuori con la storia che nel mondo c’è l’antagonista Satanasso… non regge amici, perché dio ha i superpoteri e se non riesce a sconfiggere il cattivone allora significa o che non li ha o che ci sono due dei, uno buono e uno cattivo o, più probabile, nessun dio!!! E ora fate vobis…

        • Panthom ha detto in risposta a arianna

          Faccio presente che Arianna è la moglie di Fausto, dato che porta lo stesso cognome ed è l’unica a mettere “mi piace” sulla pagina di Fausto.

          • Kosmo ha detto in risposta a Panthom

            Cioè questo ha chiamato la moglie in aiuto?
            mamma mia stanno messi proprio bene…

            • arianna ha detto in risposta a Kosmo

              Nessuno mi ha chiamato in aiuto, mio marito non ne ha bisogno, sa esprimere meglio di me la razionalità del pensiero dei non credenti.

              • Panthom ha detto in risposta a arianna

                Hai ragione, ecco la razionalità del pensiero dei non credenti espresso da Fausto: “abiezione dei creduli psichicamente incapaci di arrivare alla conoscenza scientifica”.

              • giovanni ha detto in risposta a arianna

                Mi spiega cortesemente il seguente passaggio riportato dal post qui sopra di suo marito?

                “Nessun vivente può sfruttare o uccidere un altro vivente”. Questa è l’unica civiltà che può rendere il mondo vivibile per tutti

                Io no ci vedo nulla di logico o di razionale. A parte che gli animali se ne strafregheranno del principio sopra enunciato e continueranno a uccidere altri viventi (appartenenti al regno vegetale e a quello animale), ammesso che l’umanità intera faccia propria questa visione del mondo, vorrei sapere come potrebbe metterla in pratica.
                Mangiando pietre o sintetizzando le molecole necessarie alla propria sopravvivenza dall’aria? Gli uomini dovrebbero camminare a 2 cm dal suolo per evitare di schiacciare, anche inavvertitamente, formiche e altri animaletti; e poi magari evitare di usare gli antibiotici o i medicinali che uccidono i batteri (esseri viventi anch’essi).
                Ecco, mi faccia capire come nel piccolo della vostra famiglia realizzate questi principi così importanti per “rendere il mondo vivibile per tutti“. Voglio imparare anche io, che sono un povero credulo con il difetto sul cromosoma 7.

              • andrea g ha detto in risposta a arianna

                Cosa intendi per “razionalità”?

          • arianna ha detto in risposta a Panthom

            E quindi? Guarda Panthom (mi viene in mente in pantone per fare i colori delle pareti, ma quello almeno è utile) che le mie idee sono nate da bambina frequentando ambienti cattolici e il fatto che sia la moglie di Fausto significa solo che siamo una coppia perfetta perché la pensiamo nello stesso modo su tutto. Pensa che persino il grande Vittorio Feltri, non credente, ha pubblicato un mio scritto in prima pagina su Libero qualche anno fa, gli è piaciuta l’analisi razionale che ho fatto del mio non credere fin dall’età della ragione, circa 8 anni, l’età in cui si inizia il catechismo per la prima comunione.

            • Panthom ha detto in risposta a arianna

              Accidenti, se persino Vittorio Feltri ha pubblicato un tuo scritto allora ritiro tutto e mi chiudo in casa. Forse questo è l’argomento più convincente che ha davvero minato le basi della mia fede. Aiutatemi, vi prego.

            • andrea g ha detto in risposta a arianna

              “Pensa che persino il grande Vittorio Feltri, non credente, ha pubblicato un mio scritto in prima pagina”.
              Non è possibile, anche tu sei una credente che vuole ridicolizzare
              l’ateismo; non c’è altra spiegazione.

        • Paolo Viti ha detto in risposta a arianna

          Signora Orazi, credo che affrontare un discorso con lei sulla teodicea, la libertà umana e naturale e l’onnipotenza di Dio sia un’impresa ardua di persona, figuriamoci sul web.

          Le assicuro che non c’è nulla di imbarazzante per un cristiano nel male presente nel mondo, anzi per molti è un motivo per convertirsi al cristianesimo dato che soltanto qui si ha una risposta accettabile grazie alla decisione di Dio di patire per primo la sofferenza e l’umiliazione della croce.

          Personalmente più osservo la malvagità umana e i disastri naturali e più divento cristiano. E’ in realtà l’ateismo a cozzare vertiginosamente con l’esistenza del male, in quanto non riesce a giustificare l’esistenza del bene. E non riesce a spiegare perché l’uomo debba essere naturalmente orientato al bene etico e non al male e come abbia in sé questa naturale distinzione morale, al contrario di animali e piante.

        • SaBer ha detto in risposta a arianna

          Signora Orazi, la sua difesa è la concentrazione più pacchiana e infantile delle motivazioni dell’ateismo contemporaneo. Lei con queste parole dimostra solo una cosa: che NON conosce il Dio della Bibbia. Non mi stupisce: sono ben pochi gli atei che hanno quella qualità detta ‘onestà intellettuale’ per cui se criticano qualcosa lo conoscono anche. Ma tant’è, faccia pure come ritiene: cretinate sono e tali rimangono. Quello che mi stupisce invece è la sua infinita ingenuità: ‘sappiamo come si è formato l’universo’, ah sì? “L’ateismo è credere che non ci sia mai stato nulla. E nulla accadde finché un giorno il nulla esplose, senza ragione. Poi parte del prodotto dell’esplosione si è autoregolata da sé (senza ragione) fino ad arrivare ai dinosauri e poi agli uomini”. Complimenti per la creduloneria… 😀

    • Paolo Viti ha detto in risposta a Fausto Orazi

      Fausto…un nome di altri tempi. Questo spiega probabilmente gli argomenti decisamente datati dell’ateismo di inizio ‘900. Benito Mussolini ad esempio giustificava il suo ateismo con tesi simili, lo stesso i vecchi militanti del PCI.

      L’ateismo, come dimostra l’amico Fausto, si regge sostanzialmente sull’insulto e sull’aggressione sistematica verso i credenti. Una negazione così violenta e disperata di Dio è la prima prova della Sua esistenza.

      Un abbraccio, caro Fausto, ti voglio bene.

      • Fausto Orazi ha detto in risposta a Paolo Viti

        Esattamente il contrario caro Viti: ateismo non ha senso mancando dio l’alfa privativo è pleonastico; per presentarmi ti dico che sono un ingegnere logico e razionale, tu chi sei? Il comunismo è il vostro fratello gemello, cambia dio con popolo e la dittatura è esattamente la stessa! Ti manca ogni logica nel ragionamento, sei un credulo dunque hai un difetto genetico sul cromosoma 7 come dimostrato dai neuroscienziati di Oxford confrontando abituali crduloni con persone assolutamente logiche e razionali. Non sono offese, è scienza non epistemologia, la categoria più inutile che esista come la religiosità, anzi grande ostacolo alla civiltà e al progressop, da sempre.
        Negazione violenta e disperata dell’invenzione dio sarebbe la prova della sua esistenza? Non si capisce quale sia il grado evolutivo del tuo emisfero sinistro, evidentemente non collabora col destro, corpo calloso in tilt?
        Scusa caro, si capisce che sei un prete e devi campare pure tu, ma per favore non tentare di pensare, chi crede no pensa, lo sa anche Giorello, o no!
        Ti voglio bene anch’io, si capisce, ma non quanto ne voglio ai miliardi di creature deboli sottoposte alla violenza umana,specie gesuitica, come vi ha insegnato il Maestro palestinese. Scusa, mettiti un attimo nei suoi panni: tu dio vieni al mondo per predicare a un migliaio di selvaggi del deserto e poi ti fai ammazzare senza nemmeno venire a Roma a farti riconoscere e a salvare (dalla tua creazione)l’Impero più grande mai esistito? Ti sembra un comportamento divino questo? Un dio che ha paura di confrontarsi con il Senato Romano? Anche tu prete dovresti capire quanto sia inventata e ridicola sta storiella. Nessun credulo ha mai saputo obiettare a questa logica,ci provi tu, o, come tutti i creduli mi minacci di cancro,morte rapida e fuoco eterno? E’ l’unica risposta che abbia mai ricevuto, anche da vescovi.
        La pagina si autodefinisce “razionale”, mi dai solo un esempio di quale sia la vostra razionalità? Tranquillo hai sempre la parola magica da esibire: “mistero”!
        Fausto è nome antico, come Lucio e Vezio, fratello e padre. Famiglia romana dal 2673 a.U.c., almeno storicamente. Padre grande collaboratore di Benito, ucciso in un’imboscata titina a Zara dove era Prefetto, aveva 38 anni. La chiesa ebbe molto da Adolfo e Benito, tassavano gli ebrei per pagare voi, ma non perché credessero nelle vostre farneticazioni, solo per avere il consenso di milioni di analfabeti creduli. Il Pontifex Maximus faceva lo stesso con i sacerdoti pagani. Il tempo è passato, la cultura sta crescendo: “Dio sarà solo un lontano ricordo fra 100 anni” scrive Veronesi, e di lui ti puoi fidare, salva vite umane no è un santuario con la madonnina!
        Ciao bello, vedi che come ti hanno insegnato in seminario spesso è meglio tacere? Tu hai risposto e hai avuto una replica che arriva alla conoscenza di molti. Non credo sarà favorevole alla tua causa…..persa! Mi piace giocare e nulla è più facile che giocare con i creduli. Ma cancellate l’orribile sentenza gesuita sugli animali, avrete tutto il mondo civile e eticamente sensibile contro. Con voi solo vivisettore allevatori macellai e futuri possibili terminali neoplastici al colon. Pensa bene se vuoi rispondere. Hic sunt leones!

        • Paolo Viti ha detto in risposta a Fausto Orazi

          Credo che tu sia uno dei migliori commentatori che ho mai letto. Non voglio replicare a nulla perché credo che quello che dici, spinto da un odio viscerale che si fa fatica a comprenderne l’origine, sia la prima arma contro te stesso e contro la tanto blasonata “tolleranza e razionalità laica”.

          Ti prego soltanto di continuare ad esprimerti così in tutti i contesti in cui ti trovi, sei di grande aiuto per noi “creduli”. Grazie.

        • gladio ha detto in risposta a Fausto Orazi

          “sono un ingegnere logico e razionale”

          Sarai un ingegnere laureato alla ” Cristall” di Tirana, un compagno di studi del sor Trota quindi.

          • arianna ha detto in risposta a gladio

            Eccolo qua, subito si è fatto riconoscere il credulo che insulta!!! Questo sapete fare. Io non insulto voi, ma quando dico che non credo immancabilmente mi trovo il credente che mi augura di trovarmi in un letto d’ospedale con un bel cancro e allora lì capirò che devo invocare dio per chiedergli di guarirmi. In questo caso l’insulto è quello della laurea alla Trota. Ti posso garantire che Fausto, mio marito, persona eccezionale, buona e generosa molto di più di un’infinità di cristiani, non solo si è laureato alla Sapienza di Roma quando non esisteva il 18 politico, ma si studiava davvero e appena laureato c’erano fuori dall’aula i “cercatori di teste” (teste intelligenti e capaci) di aziende che si volevano accaparrare i migliori e lui andò immediatamente a Terni a fare l’ingegnere metallurgista e successivamente, a soli 29 anni, età in cui oggi i bamboccioni sono ancora a carico di mamma e papà, divenne dirigente a Torino, se lo contendevano ditte americane (Boeing) e italiane, lui preferì tornare a Roma dove fece molti progetti di grandi opere, acquedotti sottomarini, impianti di trattamento dei rifiuti, viadotti ponti e tanto altro… quindi sciacquati la bocca prima di insultare chi ha da insegnarti una marea di cose… E tu, Gladio, che caspiterola sai fare? Sei laureato, o vivi ancora con i genitori e ti fai mantenere?

            • SaBer ha detto in risposta a arianna

              ahahahah pure la moglie adesso!!!

            • Panthom ha detto in risposta a arianna

              Fausto è migliore di tutti noi, lo sappiamo già. Grazie Arianna!

              Mi domando solo come può tuo marito Fausto, persona eccezionale, buona e generosa, parlare della “abiezione dei creduli psichicamente incapaci di arrivare alla conoscenza scientifica”.

              Complimenti per lo sponsor all’oroscopo che fai sulla tua pagina FB, immagino che tuo marito razionalissimo e addirittura ingegnere(!!) sia d’accordo e condivida.

              • manuzzo ha detto in risposta a Panthom

                quello dell’oroscopo è un problema sul 49 esimo cromosoma. Il marito ha già calcolato la recessività di quella mutazione per la sua prole. Tutto logico, non fa una grinza!

            • andrea g ha detto in risposta a arianna

              “mio marito ha studiato qui ha studiato là…”: dunque tu valuti le persone
              in base a quanto hanno studiato?

            • gladio ha detto in risposta a arianna

              No signora , non sono laureato, faccio l’ operaio in una fabbrica tessile per cui veda di compatirmi.

              Che suo marito sia una persona “eccezionale” non c’è alcun dubbio, mi creda, ne siamo tutti più che convinti.

              Aprezzo comunque la saggezza di suo marito almeno per quel che riguarda il suo rifiuto di dirigere la Boeing. Viaggeremo tutti più tranquilli…

              Una cosa ancora, gentile signora, il male, qui, non c’e nessuno che lo augura a nessuno, anzi da parte mia le significo la mia più viva speranza ( e qui lo dico senza sarcasmo) che lei e suo marito possiate godere di una salute di ferro.

              Buon Natale a tutti e due quindi ( anche se per voi è una festa senza senso)!

              PS :Mi permetta un consiglio signora, almeno in questo periodo lasciate perdere la dieta Vegana e lasciatevi sedurre da zamponi e agnolotti,vi sentirete molto più in pace con il mondo

              BUON NATALE!!!

        • manuzzo ha detto in risposta a Fausto Orazi

          🙁 signor ingegnere mi ha trollato! ero caduto nella trappola del cromosoma 7, ho fatto una ricerca, purtroppo tra le malattie che riporta wikipedia non c’è la fede cattolica, ma ci sono cascato! che burlone che è lei ingegnere!. Tuttavia, se vado all’INPS e mi di dichiaro cattolico, ho speranze secondo lei di ottenere una pensione di inabilità al lavoro? risparmierò così di dover gestire rischi una vita intera (che strano eh? io gestirò le rivelazioni del suo dio in ambito assicurativo… che forse avvengono con distribuzioni e regole decise dal dio che ha creato la matematica!).

          Ah una cosa: purtroppo per il senato romano (anzi per fortuna, visto che il potere dell’epoca era legato agli intrallazzi con i sacerdoti pagani), Colui che ha pensato il Vangelo, ha scelto di mandare a morire il protagonista a Gerusalemme, e questo lo si trova anche scritto. Evidentemente chi ha architettato la storiella del Vangelo ha pensato anche all’obiezione da lei presentata, ingegnere. Sul punto cfr. questa parte della novella: Luca 13,31-35. Chiedermi perché è chiedermi di spiegare perché esiste la gravità (non come agisce, è cosa en diversa e lei dovrebbe saperlo! ANCHE SE PENSO CHE TROLLERÀ ANCORA).

          Riguardo alla morte le dico a questo punto di “modificare il cromosoma 7”. La scienza fa miracoli a riguardo (a mo’ d’esemio: http://it.cathopedia.org/wiki/Andr%C3%A9_Frossard, a questo signore come lei vede il cromosoma 7 è cambiato improvvisamente)

          Sempre a riguardo del cromosoma 7, non avete problemi quindi se si continua a insegnare religione cattolica nelle scuole no? tanto chi è sano sul cromosoma 7 non può mai credere alle storie inventate, no? Insomma: avra letto del cromosoma 7 su gionralettismo, facebook o siti vari, possibile che non si è accorto che l’hanno trollata, ingegnere logico e razionale?

    • gladio ha detto in risposta a Fausto Orazi

      A me pare che sei tu ad avere problemi coi cromosomi, e non solo con il numero 7 ma anche con il numero 8 , 9 e 10.

      Asserisci”Nessun vivente può sfruttare o uccidere un altro vivente”.

      Benissimo, allora mi puoi spiegare come fai a campare dal momento che appartieni alla specie Homo sapiens sapiens, regno animale e quindi, biologicamente parlando sei un organismo eterotrofo, il che vuol dire che, come tutti gli appartenenti al regno animale , non sei in grado di sintetizzare le tue molecole organiche ( proteine, vitamine, amminoacidi ecc… ecc…)autonomamente a partire da molecole inorganiche ma hai bisogno di altri organismi che lo facciano per te, e questi organismi sono i vegetali.

      Pertanto anche adattandoti a vivere francescanamente a rape e fagioli ( che sono a pieno titolo esseri viventi) devi sopprimere la vita delle rape e la vita dei fagioli se vuoi campare.

      Questo ,ad un essere “psichicamente capace di arrivare alle conoscenza scentifica” come ti autoreputi, dovrebbe essere molto chiaro.

      Ciao cervellone

      • Fausto Orazi ha detto in risposta a gladio

        E no gladio, ma non hai un nome di battesimo, perché ti nascondi negli pseudonimi?
        Tu non arrivi a capire che i vegetali sono certamente viventi ma non sono animali quindi hanno un SNP del tutto embrionale, non hanno capacità di sofferenza. Tu cadi nella solita assurda idiota assimilazione fra vegetali e animali. Tu sei eticamente pericoloso, grazie ai tuoi geni metilati, la mente non ti porta a percepire e quindi a combattere l’immensa sofferenza e tortura inflitt a miliardi di animali dal perverso homo erectus, a torto definito sapiens per imposizione clericale. E tu lo dimostri, la tua risposta è tutt’altro che sapiente. Anche soli fini egoistici è scientificamente noto che l’alimentazione migliore in assoluto è quella vegetale, eticamente quella vegana. Ma si sa che a voi interessa solo il gusto del palato, che ve ne frega del dolore altrui? Tanto Cristo e suoi epigoni non hanno mai detto che Mors tua Vita mea è l’orrore degli orrori della Creazione del 3000 a.U.c. Ma davvero non sapete come e quanto si è formata la prima cellula organica? Forse non ve ne siete accorti, ma per gli ignoranti esistono i motori di ricerca web, potete conoscere tutto quel che c’è da conoscere, anche qualcosa sui procarioti. Conosci il lemma, cristiano razionalista?
        Ciao sub cervellone, prendi antiossidanti vegetali altrimenti oltre al cromosoma 7 ti si metilano anche gli altri e arriva la PSP, un guaio, ma un domani curabile con l’ingegneria genetica, con le staminali. Che ho detto, eresia, al rogo al rogo!
        Un abbraccio sapiens 😉

        • gladio ha detto in risposta a Fausto Orazi

          Quindi faccimo già dei distinguo…

        • Panthom ha detto in risposta a Fausto Orazi

          “homo erectus, a torto definito sapiens per imposizione clericale”…questa è una perla 😀 Sei un mito Fausto!! Ma sei ironico o fai sul serio?

          • giovanni ha detto in risposta a Panthom

            Non lo so, ma io sto ridendo con le lacrime per queste perle. 😀
            Un mix di pregiudizi, ignoranza, rancore, luoghi comuni, animalismo e contraddizioni filosofiche…
            Una risposta logica ed argomentata ad un simile groviglio non vale manco il tessuto epiteliale perso sulla tastiera.

            • Panthom ha detto in risposta a giovanni

              Prima pensavo ci stesse prendendo in giro, ma quando sono andato sulla sua pagina FB ho visto che ripete le stesse cose anche lì. Questo fa sul serio ragazzi!!!

            • Max ha detto in risposta a giovanni

              “Non lo so, ma io sto ridendo con le lacrime per queste perle.
              Un mix di pregiudizi, ignoranza, rancore, luoghi comuni, animalismo e contraddizioni filosofiche…
              Una risposta logica ed argomentata ad un simile groviglio non vale manco il tessuto epiteliale perso sulla tastiera.”

              Concordo su tutto. Quella del cromosoma 7, il cui difetto causa il credulo psichicamente incapace di arrivare alla conoscenza scientifica e’ pero’ una cima 😉

          • SaBer ha detto in risposta a Panthom

            Dice sul serio!!! Riesci a crederci? 😀

  7. nicola ha detto

    Gli insulti indirizzati ad Odifreddi su questo sito si sprecano. Il fatto è naturale. Persone sotto effetto di presunzione cronica e incapaci di capire che i numeri complessi sono totalmente ordinabili, la legge di Duns Scott non inventa una logica da barzelletta e che il tempo non scorre più lentamente in sistemi di riferimento inerziali diversi non possono che ricorrere agli insulti per il lucidissimo e preparatissimo prof. Odifrddi.

    • Mandi ha detto in risposta a nicola

      Peccato che l’articolo riporti semplicemente una citazione del lucidissimo e preparatissimo prof. Giorello.

      P.S.
      Oltre che lucidissimo e preparatissimo, io aggiungerei anche bellissimo e profumatissimo…quasi come Che Guevara e Giordano Bruno.

    • gladio ha detto in risposta a nicola

      Di fronte a tanta sapienza… ammutolisco

    • Fausto Orazi ha detto in risposta a nicola

      Nicola, sai bene che i creduli hanno solo l’arma boomerang dell’insulto, la ragione è latitante. Cominciai a leggere Giorello anni fa, ma sentii subito che qualcosa non funzionava, una mente appassita poco lucida vagabonda fra realtà e fantasia. Ora quel che scrive è una conferma: un “filosofo della scienza” quindi un’opinionista, come un credente. Senza numeri non si va da nessuna parte se non nel precipizio del relativismo. Odifreddi con la logica e la ragione è in grado di bruciare dialetticamente chiunque, anche il padreterno che non ne ha dimostrata molta nella sua presunta creazione. Ma non è utile bruciare, avresti contro il potere economico fortissimo dello SCV.

      • Panthom ha detto in risposta a Fausto Orazi

        Ahi Ahi…ecchecavolo Odifreddi mi ha bruciato ancora 🙁

        Leggo che Fausto ha scritto sulla sua pagina Facebook: “Invito tutti gli amici razionali che detestano le invenzioni religiose a andare su questa pagina. Ho risposto a tutti, credo di averli massacrati con la logica, anche se non hanno mente per capire e per vergognarsi. Si fanno chiamare “cristiani razionali”! Cosa ci sia di razionale in un fideista dello zero assoluto non me lo sanno spiegare nemmeno loro. Ahahahahahah”. Ovviamente indicava questa pagina. Ha poi aggiunto: “Anche al più infame fra gli umani, metti Giorello, non verrebbe mai in mente una tale infinita ferocia”.

        Poco più sotto si è lamentato perché Cadorna ha fermato Nino Bixio il quale, dice Fausto, “voleva bombardare e distruggere i Sacri Palazzi!”. Noto che è fans della pagina: “Benito Mussolini, il Duce…un uomo che ha fatto grande l’Italia 1883-1945”.

        Sempre più sotto il grande Fausto urla: “Ci vuole una lotta armata senza quartiere: la bestia umana deve essere uccisa: no alla tolleranza, votare solo candidati animalisti”.

        Il 21 ottobre difende Priebke, “unico soldato al mondo condannato per aver eseguito ordini”, per poi attaccare il comunismo, che “resiste solo da noi fra tutti gli europei, popolo vigliacco che ha rinnegato i suoi avi eroici”.

        Per il resto è un continuo insulto agli uomini e celebrazione degli animali, illuminante questa dichiarazione: “Trovo limitativo chiamare “senzienti” gli animali non umani. Sono pensanti e hanno sentimenti molto forti. Hanno un pensiero lineare, deterministico, ideale per vivere secondo natura. L’uomo pensa di più e pensa peggio, è l’unico perverso e oppressore. Nasce per danneggiare gli altri, lotta sempre contro tutti inutilmente, autodistruggendosi, dalla famiglia alla guerra mondiale. Credo sia dovuto alla minor durata dell’evoluzione, sono appena 50.000 anni che è definito “sapiens”, in Europa.”

        • gladio ha detto in risposta a Panthom

          Beh ma allora qui non è più il povero Fausto… questi sono gli effetti delle carenze alimentari dovuti alla dieta Vegana di cui il nostro è un devoto.

        • giovanni ha detto in risposta a Panthom

          “la bestia umana deve essere uccisa…”
          Mi domando perché il buon Fausto non cominci a dare il buon esempio, magari facendosi sbranare da un branco di iene, da un coccodrillo o più semplicemente da una muta di cani randagi.
          Farebbe così felici le altre bestie umane e i suoi amici animali.
          Fausto!!! Abbiamo bisogno di esempi, non di chiacchiere! Comincia a fare su te stesso quello che proclami a gran voce e vedrai che presto, per il bene di tutti, molti altri ti seguiranno su questa strada. 😀

          • SaBer ha detto in risposta a giovanni

            Oh no Giovanni… “Illud” è superiore non lo hai capito??? 😀 Non applicherà mai su di sé queste ottime indicazioni… non è neanche capace di applicare la logica su se stesso, figuriamoci il resto…

        • SaBer ha detto in risposta a Panthom

          In effetti ogni volta che partecipa a qualche discussione poi va sulla sua pagina e si autocelebra dichiarando di aver fatto tabula rasa di tutti… mi sembra che questa cosa si descriva da sola 😀

        • manuzzo ha detto in risposta a Panthom

          strano mi aspettavo più che era comunista, anche se tra comunisti e fascisti, beh, sceglier non saprei (e lo dico da ex forzanovista…) Intanto io sto ancora aspettando una replica a sta storia del cromosoma 7, anche se credo sia più una cosa dogmatica che scientifica. E comunque uno così non desta preoccupazioni, alla fine non sa se prendersela prima coi comunisti o coi cristiani, limitandosi a poter deridere, ma a non concludere niente di fatto.

      • Katy ha detto in risposta a Fausto Orazi

        Credo che Odifreddi abbia bruciato anche te.

        Il tuo supereroe dice: “preferisco coloro che rispettano gli uomini e non gli animali a coloro che fanno il contrario”
        http://www.psicolinea.it/le-interviste/il-calice-pieno-e-la-perpetua-ubriaca/

        Povero Fausto Orazi, ora gli toccherà insultare anche il suo divino Odifreddi! 😀

      • Max ha detto in risposta a Fausto Orazi

        L’unica cosa che Odifreddi può bruciare sono i neuroni di chi legge i suoi “libri”…

      • nicola ha detto in risposta a Fausto Orazi

        Rispondo solo a te, meglio lasciar perdere altri. Kronecker, non so se è scritto bene e non ho vogla di verificare su Wikipedia, un matematico del XIX secolo diceva ‘Dio ha creato i numeri naturali tutto il resto è opera dell’uomo’.
        Un’esagerazione che rendeva l’idea di ricondurre tutto ai ‘numeri naturali’ opera di Dio. Ci sono due aspetti del cristianesimo, in particolare la sua versione verace, il cattolicesimo, che mi intrigano assai, il porre la questione del senso della vita e dell’esistenza delle cose e darne una risposta credibile e la sua presenza, parlo della Chiesa, concreta fatta di Santi, martiri, sacerdoti e semplici credenti. Poi ci sono questi del sito che, pur se animati da buone intenzioni, spesso dicono fesserie come quelle su Odifrddi- La logica e la matematica, secondo me, non sono per niente in conflitto con Dio, al contrario ne sono espressione. Addirittura non è escluso che si possa arrivare a credere in Dio proprio attraverso la logica e la matematica. Nonostante il ‘rumore’ dei banalizzatori, anche di questo sito.

  8. settembrini ha detto

    I vostri articoli a volte purtroppo tendono ad essere redatti in modo approssimativo e “pigro”.
    Sullo stesso tema mi sembra più lucido quello riportato nel sito dell’uaar l’altro giorno.
    http://www.uar.it/news/2013/12/18/uaar-sperimentazione-animale/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=uaar-sperimentazione-animale

    • Panthom ha detto in risposta a settembrini

      Carina la provocazione del confronto, bravo 😉
      L’associazione religiosa uaar è sempre meglio, questo si sa. Sono più devoti e meno pigri dei nazisti che credono in Dio e non nel nulla che produce il caso, l’autore di tutto.

    • Redazione UCCR ha detto in risposta a settembrini

      Esattamente come per “l’utente Gelsomina“, dobbiamo intervenire facendo presente che l’utente “settembrini” è probabilmente Profundo Martinez detto Moreno, autore principale (dichiaratamente “sbattezzato” in tempi non sospetti) di un simpatico blog che tratta tematiche volgarmente sessuali e pornografiche dando presunte risposte dal contenuto cristiano prese dalla Bibbia e dai Vangeli fingendo di essere un teologo (precisamente un “specialista esperto di Riscoperta della Fede”). Il tutto sperando ultimamente di scandalizzare i lettori cristiani (e in realtà tira acqua al loro mulino), che invece si divertono molto.

      Diciamo “probabilmente” perché si è firmato con questo nome e con l’email personale, ma sopratutto usa la stessa retorica sia nel suo blog che nei commenti su questo sito, eccitandosi particolarmente per le tematiche sessuali (i commenti che lascia su questo sito non sono copiati-incollati dal blog in questione).

      E’ anche l’autore di questi commenti:
      Commento1; Commento2; Commento3; Commento4 (copiando e incollando da qui); Commento5 (a cui si è risposto con un ennesimo nickname), Commento6 ecc.

      Per ora tuttavia lasciamo fare perché il personaggio non è offensivo, è simpatico, curioso, anche se socialmente problematico.

    • manuzzo ha detto in risposta a settembrini

      a me non mi fanno scrivere lì sopra. Una volta dicevano che essere contrari all’aborto blocca la ricerca scientifica (non capisco il nesso, non chiedetemelo), io superando le affermazioni razziste sull’apartheid (dicevano che i cattolici non devono iscriversi a medicina, mentre gli atei possono farlo) ho fatto un ragionamento: ma se il bambino abortito avessa un QI tale da diventare con buona probabilità un premio nobel, anche in quel caso abortirlo sarebbe un favore alla ricerca? Ovviamente, il mio commento è stato “moderato” (non è apparso). Cmq grazie UCCR di aver svelato la codardia dell’utente settembrini, a quanto vale un’altra delle sue xversioni è il travestitismo cibernetico. Tuttavia gli voglio bene lo stesso e non credo sia pericoloso.

  9. Max ha detto

    A prescindere dalla religione, l’ossessione per la condizione degli animali e la completa indifferenza per la sofferenza dei propri simili è un chiaro sintomo di una società in decadenza…

  10. Sophie ha detto

    Secondo me sbagliate a dare tutta questa attenzione ed importanza ad Odifreddi. Così sembra che lo temete mentre noi non dobbiamo temere niente e nessuno.

  11. Umberto P. ha detto

    Molti articoli sono interessanti, questo ad esempio inizia con:

    “Fu Adolph Hitler che emanò per primo una legge per i diritti degli animali il 24 novembre 1933, per questo oggi Federfauna, la confederazione che riunisce associazioni di allevatori e commercianti di animali, assegna annualmente il premio intitolato al Führer agli animalisti più convinti”.

    Cosa significa questa sciocchezza? Con un incipit così, è dura pretendere che uno continui a leggere, figuriamoci con quale disposizione. Il genere di piccole allusioni vigliacche, anche se veramente terra terra, che squalifica tutto.

    • Ottavio ha detto in risposta a Umberto P.

      Dov’è la sciocchezza nel riportare un fatto di cronaca? Cosa è falso di quello che c’è scritto? Cosa c’è di vigliacco nel far notare il rischio di fare lo stesso errore di Hitler nell’amare gli animali e odiare gli uomini, concetto esattamente espresso nei commenti da Fausto Orazi?

      Il problema è che tu parti sempre prevenuto, caro Umberto.

      • Umberto P. ha detto in risposta a Ottavio

        Vediamo se riesci a cogliere, io ci provo: passa il messaggio “la questione animalista è roba da nazisti”. Non sei d’accordo? Ti piace questo genere di taglio “giornalistico”? Liberissimo. A me fa prendere enormemente le distanze da chi arla così, e siamo SOLo ad una questione di forma, senza ancora arrivare ai contenuti. Missione compiuta? Dipende da quale punto di vista.

        Ah, ad Hitler piacevano anche le mele: presto Napalm sul Trentino!

    • Daphnos ha detto in risposta a Umberto P.

      Ciao Umberto, effettivamente l’articolo non è chiarissimo su questo punto, e per il beneficio di tutti vorrei spiegare meglio la vera natura del “Premio Hitler”. Questo riconoscimento esiste davvero, è stato istituito da Federfauna, che è un’associazione nata in difesa dell’attività venatoria, e ha un chiarissimo intento polemico: ovviamente non esiste alcuna cerimonia di premiazione, nessun compenso né alcun trofeo, semplicemente alcuni esponenti della suddetta associazione scelgono ogni anno, in base alle dichiarazioni pronunciate durante l’anno solare, un personaggio pubblico che si espone pubblicamente e magari in modo ridicolo in favore degli animali e lo insigniscono ‘in contumacia’ del titolo. Il fatto che Hitler, amante degli animali, promulgatore di leggi in loro tutela e celebre per affermazioni sulla superiorità delle bestie rispetto ad alcuni esponenti della specie umana (frasi drammaticamente trasformatesi in atti concreti) sia stato scelto per dare il nome a questo premio ha una evidentissima motivazione polemica, inutile spiegare il perché, ma la responsabilità è di Federfauna, non certo di Uccr.

      Ovviamente l’istituzione di tale riconoscimento ha causato una prevedibile reazione scomposta da parte degli animalisti, ma mai mi sarei aspettato in vita mia di venire a conoscenza di due situazioni che rendono questo titolo polemico incredibilmente adeguato alla situazione: prima ho udito le farneticazioni di individui che proponevano lo sterminio SISTEMATICO di gran parte della razza umana in nome della salvaguardia dell’ambiente; ok cambiano le motivazioni ma la concezione ricalca in modo preoccupante le metodiche della “soluzione finale” di hitleriana memoria. In secondo luogo, oggi ho assistito a qualcosa di addirittura inaudito: una persona che non solo guarda con fiduciosa speranza all’estinzione degli altri, utilizzando come pretesto la difesa del più debole e un’etica di misteriosa origine, ma, in virtù delle sue idee politiche, potrebbe considerare un onore essere insignito di tale premio, considerando lo stesso Hitler propugnatore di idee ritenute civili. Beh, io non sono il tipo che si scandalizza: mi limito ad apprezzare questa vita meravigliosa soprattutto perché imprevedibile, e in grado di regalarci sempre delle grandi sorprese ad ogni nuovo incontro! 🙂 🙂 🙂 Segnalerò l’egr. ing. Orazi alla commissione responsabile dell’assegnazione del Premio.

  12. Positrone76 ha detto

    Sig Orazi apparte che confonde credunoleria e fede, posto che scambia razionalità e scienza e verificato che non conosce nell’ordine:
    Italiano (che serve a dare contezza del suo msg)
    Filosofia (che serve a dare senso e contezza passando dalla sua logica alla logica)
    Logica (che serve a dare coerenza argomentativa)
    Scienza (che serve a dare verificabilità ai contenuti)
    Storia (che serve a dare comunanza alle argomentazioni)
    ed ultimo ma non ultimo le religioni comprese quelle ateistiche (che servono a dare credibilità sull’argomento) lei può, insieme a sua moglie, esprimere qualsivoglia opinione non informata su una serie grosso modo indeterminata di argomenti senza però il conforto di qualsiasi oggettività condivisa o condivisibile.
    Pregherò perchè la sua anima come quella di sua moglie possano essere elevati ad un grado tale da accettare un miglioramente del voi 🙂

  13. Max ha detto

    Che umani e scimpanze’ abbbiano il 99% del DNA in comune non e’ una novita’. Ma anche una banana e l’uomo hanno piu’ di meta’ dei geni in comune eppure non si assomigliano molto.

    A volte basta una piccola differenza nel patrimonio genetico per portare avanti delle differenze biologiche fondamentali. E poi, come dicono i biologi, il comportamento delle specie piu’ evolute non e’ dato solo dai loro geni; c’e’ un “quid” in piu’.

  14. Giacomot ha detto

    Arianna e Orazi hanno vinto il premio nobel per l’ignoranza !

« nascondi i commenti