Il Papa: «famiglia solo tra uomo e donna». Ecco come reagiranno polemisti e falsi adulatori…

Ora non avranno più alibi. O forse, si? I contestatori del Papa, che lo accusano di parlare solo di immigrati e non occuparsi di altre tematiche care ai cristiani, ed i falsi adulatori, che usano il suo nome per giustificare pratiche contrarie al suo pensiero (la “cattolica” Michela Marzano è una specialista) come reagiranno alle parole di ieri? «Oggi si parla di diversi tipi di famiglia», ha detto Francesco, «ma la famiglia umana come immagine di Dio, uomo e donna, è una sola. È una sola».

Per chi segue i discorsi del Santo Padre non c’è nulla di nuovo, le stesse cose le ha ripetute ovviamente molte volte (si veda immagini più sotto). La vera novità è che questa volta tutti i principali quotidiani hanno ripreso, fin dal titolo, le sue parole: Il Fatto Quotidiano, Il CorriereRepubblica, L’Huffington Post (da notare quanto sia infastidita Lucia Annunziata, che riempie l’articolo con immagini di coppie gay) e perfino Libero.

Incontrando il Forum delle Associazioni Familiari, il Pontefice ha riflettuto sull’immagine della famiglia, osservando che oggi «la parola “famiglia” è una parola analogica, perché si parla della “famiglia” delle stelle, delle “famiglie” degli alberi, delle “famiglie” degli animali… è una parola analogica». Ma «la famiglia umana come immagine di Dio, uomo e donna, è una sola. È una sola. Può darsi che un uomo e una donna non siano credenti: ma se si amano e si uniscono in matrimonio, sono immagine e somiglianza di Dio, benché non credano».

Quindi no, nemmeno per Papa Francesco (come per la Costituzione ed il codice civile italiano) esistono le sedicenti “famiglie Arcobaleno”, secondo la famosa ed impeccabile affermazione del ministro per la Famiglia, Lorenzo Fontana. Il Manifesto ha avuto l’onore di riconoscerlo, titolando: “Il papa pro life che parla come il ministro Fontana”. L’autore è il catto-progressista Luca Kocci -amico di don Gallo e delle inesistenti comunità di base-, scrive mordendosi le mani.

In un altro passaggio, Papa Bergoglio si è soffermato sull’aborto dei bambini disabili: «Ho sentito dire che è di moda, o almeno è abituale che quando nei primi mesi di gravidanza si fanno gli studi per vedere se il bambino non sta bene o viene con qualcosa, la prima offerta è: “lo mandiamo via”. L’omicidio dei bambini: per risolvere la vita tranquilla si fa fuori un innocente. Da ragazzo», ha aggiunto Francesco, «la maestra che faceva storia ci diceva della rupe, per buttarli giù, per salvaguardare la purezza dei bambini. Una atrocità, ma noi facciamo lo stesso». Raramente si vedono disabili per strada, «perché il protocollo di tanti medici dice: viene male, mandiamolo via. Il secolo scorso tutto il mondo si è scandalizzato per quello che facevano i nazisti. Oggi facciamo lo stesso ma con i guanti bianchi».

Un incisivo doppio passo (famiglia, aborto), che -questa volta- ha fatto presto il giro del mondo. Ma polemisti e falsi adulatori già stanno reagendo (basta leggere gli imbarazzati Camillo Langone e Marcello Veneziani), sostenendo che è la prima volta che ne parla, che si è “finalmente svegliato”, che “ora è il nostro Papa” (la fede cattolica si riduce al “no” alle nozze gay??), che è stata un’eccezione ecc. Ma nel nostro apposito dossier abbiamo raccolto tutti i suoi discorsi, tra cui quelli su aborto e famiglia, mostrando che anche tali affermazioni sono una costante nel suo pontificato.

Qui sotto alcuni esempi di come non ci sia alcuna novità nelle parole di Francesco. Quindi no, tradizionalisti e progressisti non hanno più alibi. In realtà, non ne hanno mai avuti.

 


 

AGGIORNAMENTO 19/06/18
Il direttore de Il Foglio, Claudio Cerasa, ha giustamente ironizzato sullo stupore del mondo progressista: «Il Papa ha fatto il Papa e ha detto quel che aveva già detto in tante altre circostanze, spesso nel silenzio dell’amplificatore mediatico così pronto invece a segnalare ogni gesto o parola che possano sembrare dirompenti, pop, nuovi rispetto alla cosiddetta “arretratezza della Chiesa”».

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

70 commenti a Il Papa: «famiglia solo tra uomo e donna». Ecco come reagiranno polemisti e falsi adulatori…