Scienziati credenti, cristiani e cattolici

La fede in Dio pone nell’uomo un’intelligenza, non superiore, ma diversa da chi non crede. Un’intelligenza completa e più profonda della realtà, che permette di rispondere alle domande radicali ed inestirpabili del nostro io e dare un’ipotesi di significato a tutto. Partire da qualcosa che c’è, da una Presenza qui e ora, è totalmente diverso che partire da un un vuoto, da un’assenza, da un’irrazionalità ultima della vita, che chi si professa ateo non può non sperimentare. Inoltre, l’ipotesi di significato ultimo, porta l’uomo credente ad essere maggiormente stimolato e produttivo proprio per rispondere alla vocazione che Dio dà.

Tutto questo è dimostrato dalla storia, infatti i più grandi scienziati della storia erano credenti cristiani, e in gran parte cattolici.


|Età antica| |Età medievale| |Età moderna||Età contemporanea|

 
 
 

————- ————–

ETA’ CONTEMPORANEA

Laurent Lafforgue, 1966, matematico, cattolico
Professore all’Institut des hautes études scientifiques, membro dell’Académie des sciences, vincitore della massima onorificenza nel campo matematico, la Medaglia Fields (2002). Ha contributo in modo determinante nel campo della teoria dei numeri e della geometria algebrica, dimostrando parte delle cosiddette congetture di Langlands. Credente e cattolico.
(Citazioni)

Martin A. Nowak, 1965, biologo e matematico, cattolico
E’ professore di biologia, matematica e Direttore del Programma per la dinamica evolutiva presso l’Università di Harvard. Ha all’attivo più di 300 pubblicazioni scientifiche, di cui 40 si trovano su Nature e 15 su Science. Vincitore del Weldon Memorial Prize e del Association of American Publishers RR Hawkins Award. Credente e cattolico.
(Citazioni)

Krzysztof Meissner, 1961, fisico, cattolico
Docente di fisica teorica all’Università di Varsavia, è uno dei massimi studiosi di fisica delle particelle in Europa. Ha lavorato nei più importanti centri di ricerca al mondo e attualmente sta lavorando ad una versione “allargata” della teoria standard dell’universo, alla ricerca di una seconda «particella di Dio», dopo il Bosone di Higgs. Credente e cattolico.
(Citazioni)

Marco Bersanelli, 1960, astrofisico cattolico
Docente di Astrofisica all’Università degli Studi di Milano e collaboratore presso l’Istituto di Fisica Cosmica del CNR e con l’Agenzia Spaziale Europea. E’ a capo della progettazione e sviluppo del Low Frequency Instrument. Cattolico, vicino al movimento ecclesiale di Comunione e Liberazione.
(Citazioni)

Fabiola Gianotti, 1960, fisico, cattolica
Tra i più importanti scienziati italiani, ha contribuito alla scoperta del bosone di Higgs e nel 2015 è divenuta direttore generale del CERN di Ginevra. Membro del comitato consultivo per la Fisica al Fermilab negli Stati Uniti e dell’Accademia dei Lincei per la classe di scienze fisiche, dal 2013 è professore onorario presso l’Università di Edimburgo.
(Citazioni)

Brian Kent Kobilka, 1955, fisiologo e premio Nobel, cattolico
Insegna presso la Stanford University School of Medicine ed è co-fondatore di ConfometRx, una società di biotecnologie. E’ stato nominato membro della National Academy of Sciences nel 2011. Cattolico, frequenta la comunità cattolica di Stanford, in California.
(Biografia | Citazioni)

Stephen M. Barr, 1953, fisico, cattolico
Docente presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’University of Delaware, membro del Bartol Research Institute, Fellow della American Physical Society, è noto per la sua attività di ricerca nella fisica delle particelle e nella cosmologia teorica. Cattolico, ha ricevuto nel 2007 la Benemerenti Medal da Papa Benedetto XVI e nel 2010 è stato eletto membro dell’Accademia di Teologia Cattolica.
(Citazioni)

John David Barrow, 1952, cosmologo e matematico, cristiano
Prestigioso cosmologo e fisico teorico, docente di Scienze Matematiche presso l’università di Cambridge. Vincitore nel 2008 del “Premio Faraday” assegnato dalla Royal Society.
(Citazioni)

Lucio Rossi, 1952, fisico, cattolico
Responsabile del “Magnets, Cryostats and Superconductors Group” al CERN di Ginevra, è ricercatore dell’Infn (Istituto nazionale di fisica nucleare) e docente del Dipartimento di Fisica dell’università di Milano.
(Citazioni)

Simon Conway Morris, 1951, paleontologo, cattolico
Conosciuto a livello internazionale per il suo studio dettagliato ai fossili Burgess Shale, Fellow della Royal Society, vincitore della Walcott Medal of the National Academy of Sciences e della Lyell Medal della Geological Society of London, insegna presso l’Università di Cambridge dove studia l’esplosione del Cambriano.
Credente e cattolico.
(Citazioni)

Francis Collins, 1950, genetista, cristiano
Genetista di fama internazionale, ha guidato il team di ricercatori che ha decifrato il genoma umano. E’ a capo del National Institutes of Health e nel 2009 la Endocrine Society lo ha definito “uno degli scienziati più riusciti del nostro tempo”. Ha ricevuto un’infinità di premi ed onorificenze e nel 2009 il presidente degli Stati Uniti gli ha conferito la National Medal of Science. Sempre nel 2009, è entrato a far parte della Pontificia Accademia delle Scienze.
(Citazioni)

Amir D. Aczel, 1950, matematico, storico della matematica e della scienza, ebreo
Docente di matematica in numerose università nel mondo, è professore di Storia della scienza e Storia della matematica alla Bentley University del Massachusetts. Il suo libro Fermat’s Last Theorem è stato un bestseller negli Stati Uniti. Autore di “Why Science Does Not Disprove God”, è credente ed ebreo.

John Lennox, 1949, matematico, cristiano
Docente di matematica presso l’Università di Oxford e Fellow in Matematica, Filosofia della Scienza presso il Green Templeton College of Oxford University.
(Citazioni)

Peter Agre, 1949, biologo cristiano, Premio Nobel per la chimica
Nel 2003 vinse il Premio Nobel per la scoperta delle acquaporine (canale dell’acqua) presenti sulla membrana cellulare. Nel 2009 è diventato il presidente dell’American Association for the Advancement of Science (AAAS), la più grande organizzazione scientifica americana. Credente e cristiano luterano.
(Biografia | Citazioni)

Kenneth R. Miller, 1948, biologo, cattolico
Docente di biologia presso la Brown University, premiato dalla American Society for Cell Biology e dalla American Association for the Advancement of Science (AAAS) per il suo importante contributo pubblico all’insegnamento dell’evoluzione negli Stati Uniti. Credente e cattolico, ha più volte difeso il rapporto tra scienza, fede ed evoluzione opponendosi a creazionisti e scettici.
(Citazioni)

William D. Phillips, 1948, fisico cristiano, Premio Nobel per la fisica
Vinse il premio Nobel per la fisica nel 1997, per «lo sviluppo di metodi per raffreddare e cattuare gli atomi tramite laser». Cristiano metodista, è tra i fondatori dell’International Society for Science & Religion.
(Citazioni)

David H. Bailey, 1948, matematico e informatico, cristiano
Ha lavorato per 14 anni come informatico presso il NASA Ames Research Center, dal 1998 è stato al Lawrence Berkeley National Laboratory. Ha ricevuto il Sidney Fernbach award from the IEEE Computer Society e il Chauvenet Prize and the Hasse Prize da parte della Mathematical Association of America. Ha scritto molto su scienza e religione, è affiliato alla Chiesa mormone.
(Citazioni)

Frank Tipler, 1947, fisico, cristiano
Docente di fisica matematica alla Tulane University di New Orleans, noto e discusso divulgatore scientifico.
(Citazioni)

Aaron Ciechanover, 1947, Biologo ebreo e Premio Nobel per la chimica
Nel 2004 riceve il Nobel per la scoperta della degradazione delle proteine ubiquitina-dipendente. E’ professore nell’Unit of Biochemistry, Direttore del Rappaport Family Institute for Research in Medical Sciences del Technion, della Israel Academy of Sciences and Humanities, dell’United States National Academy of Sciences e della Pontificia Accademia delle scienze. Credente, è di religione ebraica.
(Biografia | Citazioni).

Joan Roughgarden, 1946, biologo evoluzionista, cattolico
Docente presso la Stanford University, dove ha fondato e diretto l’Earth Systems Program at Stanford, dal 2011 insegna presso l’Hawai Institute of Marine Biology. Credente e cattolico, ha scritto un libro intitolato “Evolution and Christian Faith: Reflections of an Evolutionary Biologist” (Island Press 2006) ed è membro della St. Gregory of Nyssa Episcopal Church in San Francisco.
(Biografia | Citazioni).

Paul Davies, 1946, fisico e divulgatore scientifico, deista
Tra i più importanti fisici viventi, è particolarmente famoso per i suoi studi di cosmologia e di esobiologia. È titolare della cattedra di Natural Philosophy presso l’Australian Centre for Astrobiology della Macquarie University a Sydney. Ha ricevuto nel 1995 il Premio Templeton, assegnato annualmente alle personalità che hanno dato particolari contributi nell’ambito della religione o della spiritualità. Si è convertito dall’ateismo al deismo grazie alle sue ricerche scientifiche.
(Citazioni)

Robert Thomas Bakker , 1945, paleontologo, cristiano
Ha contribuito a rimodellare le moderne teorie circa i dinosauri, in particolare aggiungendo supporti alla teoria che alcuni dinosauri erano endotermici. E’ stato tra i consulenti per il film Jurassic Park, attualmente è curatore di paleontologia per lo Houston Museum of Natural Science. Cristiano, è più volte intervenuto contro una comprensione letterale del libro della Genesi.
(Biografia)

Alexander Markovich Polyakov, 1945, fisico teorico, cristiano
Docente di fisica all’Università di Princeton, è noto per una serie di contributi di base alla teoria quantistica dei campi. Vincitore del Lars Onsager prize (2011), del Harvey Prize (2010), della Dirac Medal e del Dannie Heineman Prize for Mathematical Physics (1986). Credente e cristiano di fede ortodossa.
(Citazioni)

Antonio Ambrosetti , 1944, matematico cattolico
Professore ordinario di Analisi matematica presso la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, ha insegnato alla Normale di Pisa, alla Università di Bologna, alla Rutgers University e al Politecnico Federale di Zurigo ETH. E’ socio dell’ Accademia Nazionale dei Lincei, ha vinto il Premio Caccioppoli per la Matematica e ha ricoperto la prestigiosa Cattedra Lagrange a Parigi. E’ stato anche membro del Comitato Direttivo dell’ Istituto Nazionale di Alta Matematica. Cattolico.
(Libri | Citazioni)

Henry “Fritz” Schaefer III, 1944, chimico teorico e computazionale, cristiano.
E’ autore di un gran numero di pubblicazioni scientifiche ed è stato il sesto chimico più citato tra il 1981 e 1997. E’ docente e direttore del Centro per la Chimica Computazionale presso la University of Georgia. Membro dell’International Academy of Quantum Molecular Science, della American Academy of Arts and Sciences e per lungo tempo è stato il presidente della WATOC (World Association of Theoretical and Computational Chemists). Vincitore di numerosi premi, è simpatizzante del movimento “Intelligent Design”. Credente e cristiano.
(Citazioni)

Christopher Isham, 1944, fisico teorico, cristiano
Docente presso l’Imperial College di Londra, si interessa di gravità quantistica ed è stato l’inventore di un approccio alla logica temporale quantistica chiamato “formalismo HPO”. Il fisico Paul Davies lo ha definito “il più grande esperto di gravità quantistica della Gran Bretagna”. Credente e cristiano praticante, Isham ha scritto molto sui rapporti tra filosofia, teologia e fisica.
(Citazioni)

Mario Molina, 1943, chimico cattolico e Premio Nobel per la chimica
E’ uno dei più importanti precursori per la scoperta del buco dell’ozono sopra l’Antartide. Vinse il premio Nobel per il «lavoro sulla chimica dell’atmosfera, e in particolare sulla formazione e sulla decomposizione dell’ozono». Nel 1997 è stato nominato MIT Institute Professor, il più alto titolo presso il Massachusetts Institute of Technology. Membro delle più importanti accademie della Scienza, fa parte anche della Pontificia Accademia delle scienze. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni).

Richard Errett Smalley, 1943, chimico e premio Nobel, cristiano
Professore di chimica all’Università Rice, è stato premiato con il Premio Nobel per la chimica nel 1996 per la scoperta del fullerene. E’ stato uno dei principali sostenitori delle nanotecnologie. Scettico verso la religione per la maggior parte della sua vita, Smalley è diventato cristiano poco prima della sua morte.
(Citazioni).

Eric R. Priest, 1943, matematico, cristiano
Titolare della cattedra di Matematica presso la St. Andrews University è un’autorità riconosciuta nella magnetoidrodinamica solare, ha vinto il Hale Prize della American Astronomical Society (2002) ed è stato eletto Fellow della Royal Society nello stesso anno. Credente e cristiano di fede anglicana.
(Citazioni).

John Suppe, 1942, geologo, cattolico
Docente di geologia presso la National Taiwan University e la Princeton University, noto in particolare per il suo vasto lavoro sulla formazione di catene montuose, vincitore del Best Publication Award in Structural Geology and Tectonics e del Career Contribution Award da parte della Geological Society of America. Credente e cattolico.
(Citazioni).

Gerald Schroeder, 1941, fisico ebreo
Professore in diversi istituti scientifici, ha lavorato al dipartimento di fisica nucleare del Massachusetts Institute of Technology, al Weizmann Institute of Science e al Volcani Research Institute. E’ stato membro dell’United States Atomic Energy Commission e consulente di vari governi internazionali. Negli ultimi anni si è occupato notevolmente del rapporto tra scienza e fede, contribuendo alla conversione deista del noto paladino dell’ateismo scientifico Antony Flew. Di religione ebraica, sostiene l’evoluzione teista.
(Biografia | Citazioni).

Joseph Hooton Taylor Jr., 1941, fisico e premio Nobel, cristiano
Già direttore della Five College Radio Astronomical Observatory (FCRAO), scoprì la pulsar binaria PSR 1913+16 per la quale vinse il Nobel per la fisica nel 1993. Dal 1980 fu docente di fisica presso l’università di Princeton. Credente e cristiano.
(Biografia | Citazioni).

Colin John Humphreys, 1941, fisico, cristiano
Direttore di Ricerca presso la Cambridge University, docente di Experimental Physics presso la Royal Institution a Londra e Fellow del Selwyn College di Cambridge. E’ stato presidente dell’Institute of Materials, Minerals and Mining nel 2002 e 2003 ed è membro della John Templeton Foundation. Credente e cristiano battista, ha scritto il libro “The Mystery of the Last Supper” (Cambridge University Press 2011) in cui ha usando un ragionamento scientifico per analizzare gli ultimi giorni di Gesù, conciliare i racconti evangelici contrastanti con le prove scientifiche e svelare la data esatta del Cenacolo in una nuova timeline della Settimana Santa.
(Citazioni)

Enrico Bombieri, 1940, matematico, medaglia Fields, cattolico
E’ l’unico italiano a vincere la medaglia Fields, nel 1974. Dal 1996 membro della United States National Academy of Sciences, membro dell’Accademia delle scienze francese dal 1980, Bombieri si è distinto nei più svariati campi, dalla teoria dei numeri alla geometria algebrica passando per la teoria dei gruppi finiti e per l’analisi matematica. È membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei. E’ professore emerito nella School of Mathematics presso l’Institute for Advanced Study a Princeton, nel New Jersey. Credente e cattolico.
(Citazioni)

George Francis Rayner Ellis, 1939, cosmologo, matematico e filosofo cristiano
Professore emerito di Sistemi Complessi presso l’University of Cape Town in Sudafrica, è considerato uno dei principali teorici del mondo in cosmologia. Co-autore del celebre “The Large Scale Structure of Space-Time”, scritto con l’astrofisico Stephen Hawking, ha vinto il Templeton Prize. Dal 1989 al 1992 è stato Presidente dell’International Society on General Relativity and Gravitation. In passato ha anche presieduto l’International Society for Science and Religion. Membro della Royal Society britannica, è cristiano quacchero.
(Citazioni)

Stuart Kauffman , 1939, biologo teorico, cristiano
Noto per gli studi sui sistemi complessi e della loro relazione con l’origine della vita sulla Terra. Credente, i suoi testi sono spesso accompagnati da riflessioni sulla Genesi e sulla Creazione cristiana.
(Citazioni)

Peter Andreas Grünberg, 1939, fisico e premio Nobel, cattolico
Premio Nobel per la Fisica 2007 per la scoperta della magnetoresistenza gigante che ha portato a grandi progressi tecnologici. Ha anche vinto il Premio Wolf, il Premio del Giappone 2007 e nel 2006 è stato nominato Inventore europeo dell’anno. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Donald Ervin Knuth , 1938, informatico e matematico, cristiano
Rinomato studioso e professore emerito presso la Stanford University. E’ l’autore dell’opera in più volumi “L’arte della programmazione”, uno dei più importanti e maggiormente citati libri nel campo dell’informatica. Knuth ha praticamente creato il campo dell’analisi rigorosa degli algoritmi e dato fondamentali contributi in svariati rami dell’informatica teorica. È il creatore del TEX, il sistema di composizione, del METAFONT, sistema per definire i font vettoriali. Cristiano luterano, è autore di diversi libri, come Things a Computer Scientist Rarely Talks About“, in cui affronta approfonditamente l’argomento tra scienza e fede.
(Biografia | Libri | Citazioni)

Nathan Aviezer, 1938, fisico ebreo
Ricercatore della Royal Society ed ex presidente del Dipartimento di Fisica della Università Bar-Ilan. E’ autore di oltre 100 articoli scientifici sulla fisica dello stato solido e, in riconoscimento dei suoi importanti contributi, è stato eletto membro d’onore della American Physical Society. Esperto di evoluzione e dell’Intelligent Design, è credente e di religione ebraica.
(Citazioni)

Robert B. Griffiths, 1938, fisico, cristiano
Docente presso la Carnegie Mellon University, è creatore di un particolare approccio alla meccanica quantistica. Membro della American Physical Society e della American Scientific Affiliation, ha vinto numerosi premi come il A. Cressy Morrison Award della New York Academy of Sciences e il Dannie Heineman Prize for Mathematical Physics. Credente e cristiano, ha scritto si è spesso occupato della relazione tra la fisica e la teologia cristiana.
(Citazioni)

Ghillean Tolmie Prance, 1937, botanico cristiano
Ha pubblicato opere importanti su diverse specie vegetali. Ha fondato il New York Botanical Garden’s Institute for Economic Botany ed è stato direttore del Royal Botanic Gardens. Devoto cristiano, è membro dell’associazione Christian in Science.
((Biografia | Citazioni)

Gerhard Ertl, 1936, fisico e premio Nobel, cristiano
Professore emerito al Department of Physical Chemistry di Berlino. Insignito del premio Nobel per la chimica nel 2007 per i suoi studi sui processi chimici sulle superfici solide. E’ stato direttore del Fritz Haber Institute dell’Istituto Max Planck e dal 2010 è membro ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze. Ha individuato i meccanismi a livello molecolare della sintesi catalitica dell’ammoniaca su ferro e dell’ossidazione catalitica del monossido di carbonio su palladio. Credente e cristiano.
(Biografia | Citazioni)

Nicola Cabibbo , 1935, fisico cattolico
Noto per l’introduzione nella fisica delle particelle dell’angolo di Cabibbo. I suoi studi sull’interazione debole hanno permesso di formulare l’ipotesi dell’esistenza di almeno tre famiglie di quark. E’ uno dei fisici italiani più noti a livello mondiale e le sue teorie sono presenti in tutti i libri di fisica. Già presidente dell’INFN e dell’ENEA, ha lavorato presso La Sapienza di Roma, il CERN, è stato presidente della Pontificia Accademia delle Scienze, socio nazionale dell’Accademia Nazionale dei Lincei e uno dei soli 4 scienziati italiani viventi a essere membro della National Academy of Sciences degli Stati Uniti d’America. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Robert Brian Heap , 1935, biologo, cristiano
Ha insegnato all’University of Cambridge e all’University of Nottingham. Dal 1989 è membro della Royal Society del quale è stato anche vicepresidente. E’ uno dei fondatori dell’International Society for Science and Religion ed è un membro del Faraday Institute for Science and Religion.
(Biografia | Citazioni).

Carlo Rubbia , 1934, fisico e premio Nobel, deista/cattolico
Premio Nobel per la fisica nel 1984, ha modificato l’acceleratore SPS del CERN di Ginevra in un collisionatore protone-antiprotone e ha scoperto i bosoni vettoriali. Dirige il CERN dal 1989 al 1993 e dal 1999 è Presidente dell’ENEA. Credente in un Essere superiore e creatore.
(Biografia | Citazioni)

Francisco J. Ayala, 1934, biologo e filosofo cattolico
Celebre evoluzionista e darwinista, insegna all’University of California. E’ stato presidente del “Board of the American Association for the Advancement of Science”. E’ stato premiato con la National Medal of Science, membro della United States National Academy of Sciences, della Russian Academy of Sciences, dell’Accademia Nazionale dei Lincei, della Spanish Royal Academy of Sciences e membro onorario delle principali università europee. Devoto cattolico, è stato un prete domenicano.
(Biografia | Citazioni)

Ugo Amaldi, 1934, fisico cattolico
Tra i maggiori studiosi delle particelle elementari, Amaldi è stato direttore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, docente in diverse università e membro delle maggiori accademie scientifiche. Credente e cattolico.
(Citazioni)

John B. Gurdon, 1933, biologo e e premio Nobel, cristiano
Premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 2012 insieme al collega giapponese Shinya Yamanaka per i loro lavori sulle cellule staminali pluripotenti indotte. Nel 2004 il Wellcome Trust / Cancer Research UK Institute for Cell Biology and Cancer è stato rinominato il Gurdon Institute in suo onore. Credente e cristiano anglicano.
(Citazioni)

Arno Allan Penzias, 1933, fisico e premio Nobel, deista
Nel 1978 ha vinto il Premio Nobel per la Fisica grazie alla scoperta della radiazione cosmica di fondo. Fellow della American Academy of Arts and Sciences e medaglia Henry Draper della National Academy of Sciences. Nega l’esistenza di un Dio antropomorfo, ma afferma l’esistenza di un’entità trascendente.
(Citazioni)

Edward Nelson, 1932, matematico, cristiano
Docente di matematica presso il Dipartimento di Matematica dell’Università di Princeton, è conosciuto per il suo lavoro sulla fisica matematica e per la sua “internal set theory”. Cristiano, ha scritto anche sul rapporto tra religione e matematica.
(Citazioni)

John Theodore Houghton, 1931, climatologo e fisico, cristiano
Professore di fisica atmosferica all’università di Oxford, ex direttore generale del “Met Office” e fondatore del Hadley Centre. E’ l’attuale presidente del Victoria Institute. E’ un attivo interlocutore tra scienza e religione e membro fondatore dell’International Society for Science and Religion.
(Biografia | Citazioni)

Russell Stannard, 1931, fisico cristiano
Professore emerito di fisica alla Open University, è anche un noto divulgatore di scienza, sopratutto per bambini ed adolescenti. Ha ricevuto diverse onoreficenze e ha più volte parlato pubblicamente del suo rapporto tra scienza e fede.
(Biografia | Citazioni)

Herman Branover , 1931, fisico e pioniere della magnetoidrodinamica, ebreo
Conosciuto nella comunità scientifica mondiale come il pioniere del campo di magnetoidrodinamica (MHD). Ha portato allo sviluppo moltissime tecnologie. Credente è molto attivo in opere educative alla fede ebraica.
(Biografia | Citazioni)

Robert Aumann, 1930, matematico e premio Nobel per l’Economia, ebreo
Membro dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti, ha vinto nel 2005 il premio Nobel per l’economia per “avere accresciuto la nostra comprensione del conflitto e della cooperazione attraverso l’analisi della teoria dei giochi”. Ha spesso scritto del rapporto tra scienza e fede.
(Citazioni)

William C. Campbell, 1930, biochimico, premio Nobel per la medicina, cristiano
Vincitore del premio Nobel per la medicina del 2015 per le scoperta di una nuova terapia contro le infezioni causate da parassiti intestinali. Credente e cristiano.
(Citazioni)

John Polkinghorne, 1930, fisico delle particelle e teologo, cristiano
Ha svolto un ruolo significativo nella scoperta del quark ed è stato insignito del premio Templeton nel 2002. Ha scritto molto su questioni riguardanti la scienza e la fede, è credente e pastore anglicano.
(Biografia | Citazioni)

Owen Gingerich, 1930, astronomo, cristiano
Docente di Astronomia e Storia della Scienza presso l’Università di Harvard e astronomo emerito presso lo Smithsonian Astrophysical Observatory. Oltre alla ricerca e all’insegnamento, ha scritto molti libri sulla storia dell’astronomia . Gingerich è anche membro della American Academy of Arts and Sciences, della American Philosophical Society, e della International Academy of the History of Science. Credente e cristiano.
(Citazioni)

Wolfgang Smith , 1930, matematico, fisico e filosofo della scienza, cattolico
Ha scritto molto nel campo della geometria differenziale, critico di scientismo e fautore di una nuova interpretazione della meccanica quantistica. E’ stato docente di matematica al MIT, all’UCLA e alla Oregon State University.

(Citazioni)

Werner Arber , 1929, biologo e premio Nobel per la medicina, protestante
Vinse il Premio Nobel nel 1978, improntò le sue ricerche sul meccanismo di difesa della cellula batterica nei confronti dei virus. I suoi studi risultano attualmente la base dell’ingegneria genetica e della biologia molecolare. Ha scritto di scienza e religione, è credente e di fede protestante, nel 2010 è diventato presidente della Pontificia Accademia delle Scienze.
(Biografia | Citazioni).

Franco Bassani, 1929, fisico, cattolico.
Professore Emerito di Fisica alla Scuola Normale Superiore di Pisa, dove è stato anche Direttore dal 1995 al 1999. Già presidente della Società italiana di fisica, è stato fellow dell’Institute of Physics, dell’American Physical Society e della European Physical Society nel 2008. Devoto cristiano cattolico.
(Biografia | Citazioni).

Antonino Zichichi, 1929, fisico cattolico
Impegnato nelle ricerche nel campo della fisica delle particelle elementari. È noto per l’opera di divulgazione scientifica, e per sottolineare spesso la sua fede nell’assenza di contrasti con la scienza. Presidente della Federazione mondiale degli scienziati, della Società Europea di Fisica, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e ha ricevuto il “Premio Enrico Fermi”, dalla Società Italiana di Fisica nel 2001. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Ennio De Giorgi, 1928, matematico cattolico
Aprì prospettive inimmaginabili nella matematica mondiale con la sua opera scientifica sulle equazioni, sulle derivate parziali, sul calcolo delle variazioni ecc…Divenne noto nel mondo scientifico quando risolse il XIX problema di Hilbert, alla cui soluzione si erano dedicati per oltre mezzo secolo i più importanti studiosi di matematica. Uomo dal grande impegno civile e umanitario era fermamente credente e cattolico.
(Biografia)

Yehuda Levi, 1926, fisico ebreo
Ha fondato il dipartimento di elettro-ottica del Jerusalem College of Technology. È conosciuto soprattutto per aver scritto di scienza e religione e oltre 100 studi su diverse discipline scientifiche. Credente di fede ebraica.

Allan Sandage, 1926, astronomo e astrofisico, cristiano
Considerato uno dei più importanti astronomi del 20° secolo, è astrofìsico emerito del centro “Carnegie Observatories” di Pasadena. Ha scoperto il primo quasar e ha effettuato studi pionieristici sugli ammassi globulari, sull’evoluzione stellare, ed ha per primo osservato la fenomenologia dei jets nella galassia M82. Credente e cristiano.
(Biografia | Citazioni)

Jerome Lejeune, 1926, pediatra e genetista cattolico
La sua notorietà è dovuta al fatto di aver scoperto la causa della Sindrome di Down. Venne nominato dottore honoris causa e membro di numerose altre accademie, università straniere. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Giovanni Prodi , 1925, matematico cattolico
Uno dei più grandi matematici italiani del Novecento, è noto anche per le sue molteplici attività riguardanti l’insegnamento della matematica. Uno dei suoi principali risultati è stato il teorema di unicità delle equazioni di Navier-Stokes in due dimensioni spaziali. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Robert Jastrow 1925, astronomo, fisico e cosmologo, agnostico/deista.
E’ stato il primo presidente del “NASA’s Lunar Exploration Committee”, che ha stabilito gli obiettivi scientifici per l’esplorazione della Luna durante l’atterraggio di Apollo. Fondatore e direttore del “NASA’s Goddard Institute for Space Studies”, emerito fondatore e presidente del “George C. Marshall Institute” e direttore emerito del “Mount Wilson Observatory” e “Hale Solar Laboratory”. E’ stato docente di Geofisica alla Columbia University. Agnostico deista, ha mostrato più volte di considerare l’universo come l’atto di una creazione volontaria.
(Citazioni)

Antony Hewish , 1924, astronomo e premio Nobel, cristiano
Vincitore del Premio Nobel per la fisica nel 1974 per il suo contributo allo sviluppo della radioastronomia e per il suo ruolo nella scoperta delle pulsar. Credente e cristiano.
(Biografia | Citazioni)

Stanley Jaki , 1924, fisico, filosofo, teologo e religioso, cattolico
Esimio professore di Fisica alla Seton Hall University, è fra i principali rappresentanti della filosofia della scienza. Accademico in diverse università di primaria importanza, è stato promotore del dialogo tra scienza e fede. Credente e religioso cattolico.

Arthur Peacocke , 1924, biochimico e teologo, cristiano
E’ stato titolare di cattedre nelle più importanti università inglesi e americane, da Oxford a Birmingham, da Berkeley a Cambridge. Insignito del premio Lecomte du Nouy nel 1983, ha ricevuto la laurea honoris causa dalle Università DePauw (1983) e la Georgetown University (1991). È stato nominato membro dell’Ordine Eccellentissima of the British Empire dalla Regina d’Inghilterra nel 1993. Nel 2001 è stato insignito del Premio Templeton Prize. Credente e pastore anglicano.

Giuseppe Tagliaferri, 1924, astronomo e religioso, cattolico
Nel 1981 fu eletto presidente della Società Astronomica Italiana e nel 1983 rappresentante italiano all’ESO. Studiò la corona solare esterna e le interazioni Terra-Sole e contribuì allo sviluppo dei programmi di ricerca satellitare per le osservazioni del Sole quieto nei raggi X e UV creando il Laboratorio di Spettroscopia X-UV nell’Osservatorio di Arcetri. Credente e religioso cattolico.

René Girard , 1923, antropologo, cattolico
Il suo lavoro ha influssi su critica letteraria, psicologia, storia, sociologia e teologia. È stato professore di letteratura comparata presso l’università di Stanford (Stati Uniti) fino al momento del ritiro. Credente e cattolico.

Freeman John Dyson, 1923, fisico e matematico, cristiano
Universalmente noto per i suoi studi sulla teoria quantistica dei campi e l’ingegneria astronomica e nucleare, docente di fisica presso l’Institute for Advanced Study, a Princeton. Membro della Royal Society ha vinto numerosissimi premi scientifici. Cristiano e vicino al cattolicesimo, ha partecipato spesso ad incontri pubblici in cui ha parlato della sua fede religiosa.
(Citazioni)

Arthur Schawlow, 1921, fisico e premio Nobel, cristiano
Nobel per la fisica nel 1981 per il contributo allo sviluppo della spettroscopia laser, è anche promotore del metodo della comunicazione facilitata con i pazienti di autismo. Ha perseguito indagini nei settori della superconduttività e della risonanza magnetica nucleare. Vincitore di numerosi premi. Credente, cristiano protestante metodista, ha partecipato spesso a dialoghi su scienza e religione. Ha anche affermato: “trovo un’esigenza di Dio nell’universo e nella mia vita” e “Siamo fortunati ad avere la Bibbia e specialmente il Nuovo Testamento, che ci parlano di Dio in termini umani ampiamente accessibili”.
(Biografia | Citazioni)

Cyril Domb, 1920, fisico e premio Born 1981, ebreo
E’ noto per le sue conferenze sulla teoria delle transizioni di fase e i fenomeni critici di liquidi. Professore emerito di Fisica presso la Bar-Ilan University e Presidente dell’Associazione degli scienziati ebrei ortodossi. Credente e di fede ebraica.

Joseph E. Murray, 1919, chirurgo e premio Nobel per la Medicina, cattolico
Vincitore del premio Nobel per la medicina nel 1990, per «le scoperte riguardanti i trapianti di cellule e organi nel trattamento delle patologie umane». È stato il primo a eseguire con successo un trapianto di reni tra due gemelli identici.
(Citazioni)

Derek H. R. Barton, 1918, chimico e premio Nobel, cristiano
Chimico britannico, vinse nel 1969 il premio Nobel per la chimica per i suoi contributi allo sviluppo del concetto di conformazione e le sue applicazioni in chimica, vincitore della medaglia Davy, della medaglia Copley e della medaglia Priestley. Il suo nome è legato anche a una serie di reazioni chimiche come la reazione di Barton e la deossigenazione Barton-McCombie.
(Citazioni)

Christian Boehmer Anfinsen, 1916, biochimico e premio Nobel, ebreo
Vincitore del Nobel per la chimica nel 1972 per il suo lavoro sulla ribonucleasi, specialmente riguardo alla connessione tra la sequenza amminoacidica e la conformazione biologicamente attiva (dogma di Anfinsen). Lavorò al National Institutes of Health e insegnò biologia alla Università Johns Hopkins. Credente e ebreo ortodosso.
(Citazioni)

Alvin Radkowsky, 1915, fisico nucleare, ebreo
Il suo lavoro ha portato importanti progressi nella tecnologia nucleare-nave e l’uso civile del nucleare. Ha avviato il Thorium Power Inc e ha ricevuto infinti premi. Credente e ebreo ortodosso, ha scritto vari articoli su miracoli e la scienza.

Charles Hard Townes, 1915, fisico e premio Nobel, cattolico)
Sviluppò gli apparati radar, concepì il primo maser. Ricevette il Nobel per la fisica con questa motivazione: “per il lavoro fondamentale nel campo dell’elettronica quantistica, che hanno portato alla costruzione di oscillatori e amplificatori basati sul principio del maser-laser”. Credente e cattolico.

Fred Hoyle, 1915, astronomo, deista
I suoi numerosi contributi scientifici vanno dalla spiegazione della genesi degli elementi “pesanti” a quella della frammentazione del gas in stelle, ma egli è noto soprattutto come sostenitore della teoria cosmologica dello stato stazionario e dell’ipotesi della Panspermia. E’ stato conduttore di programmi di divulgazione scientifica di successo. Credente deista, ha abbandonato l’ateismo (anche se alcuni lo definiscono agnostico) grazie allo studio del principio antropico.
(Citazioni)

Roberto Busa, 1913, linguista, informatico e religioso, fondatore Linguistica computazionale, cattolico
Padre Busa è il fondatore della Linguistica computazionale, ha inventato l’ipertesto per Internet, e ha realizzato l’Index Thomisticus, monumentale lemmatizzazione dell’opera omnia di Tommaso d’Aquino e dei testi a lui più strettamente collegati.
(Biografia)

Wernher von Braun , 1912, scienziato e ingegnere, cristiano
Von Braun fu il primo direttore della Nasa e una delle figure principali nello sviluppo della missilistica in Germania e negli Stati Uniti. E’ ritenuto il capostipite del programma spaziale americano. Prima e durante la Seconda guerra mondiale ha lavorato allo sviluppo dei razzi in Germania, campo in cui ottenne successi senza precedenti. Il suo contributo permise agli americani di sostenere il confronto bellico contro l’esercito nazista. Credente e cristiano luterano. (vedi una sua biografia e una delle sue lettere.
(Biografia | Citazioni)

Enrico Medi , 1911, fisico e politico, cattolico
Direttore dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vicepresidente dell’Euratom. Noto per i lavori con il radar e l’ipotesi di fasce ionizzanti nell’alta atmosfera, oggi note come fasce di Van Allen. Credente e fermamente cattolico.
(Biografia)

Melvin Calvin, 1911, biochimico e premio Nobel, ebreo
Nobel per la chimica grazie ai suoi studi sulla fotosintesi e per la scoperta del ciclo di Calvin.
(Citazioni)

Charles Alfred Coulson, 1910, chimico, cristiano
Ha ricoperto incarichi presso l’University of St Andrews, l’University College London, il King’s College London, e l’University of Oxford. Pubblicò importanti lavori su le strutture molecolari atomiche e divenne socio fondatore del “Board of the journal Molecular Physics” e suo primo editore. Divenne membro dell’International Academy of Quantum Molecular Science e vinse la Davy Medal della Royal Society. Scrisse molto su “scienza e cristianesimo” e dell’uso responsabile della scienza. Credente e cristiano metodista.

Carlos Chagas Filho, 1910, neuroscienziato e biologi, cattolico
Conosciuto a livello internazionale per le sue ricerche sui meccanismi neurali alla base del fenomeno della elettrogenesi, ha fondato l’Istituto di Biofisica dell’Università Federale di Rio de Janeiro ed è stato presidente della Accademia Brasiliana di Scienze (1965-1967). Cattolico, è stato presidente per 16 anni della Pontificia Accademia delle Scienze dello Stato del Vaticano.
(Citazioni)

Takashi Paolo Nagai, 1908, medico radiologo, cattolico
Studioso di radiologia, sarà un superstite del bombardamento atomico di Nagasaki. Credente, si convertirà al cattolicesimo diventando un mirabile esempio di umanità e professionalità medica.
(Biografia)

Ernst Boris Chain, 1906, biochimico e premio Nobel, ebreo
Assieme all’anatomopatologo australiano Howard Walter Florey isolò e purificò la penicillina, vincendo così il Premio Nobel per la medicina. Credente di fede ebraica.
(Citazioni)

Lucien Morren, 1906, ingegnere ed elettrotecnico, cattolico
Stimato docente di elettrotecnica presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università Cattolica di Louvain La Neuve e fondatore e presidente del SIQS (Segretariato Internazionale per le Questioni Scientifiche). Credente e cattolico, scrisse più volte sulla responsabilità degli scienziati cattolici nel mondo.
(Biografia | Citazioni)

Sergio Tonzig, 1905, botanico, cattolico
Studioso insigne nel campo delle Scienze Botaniche, professore dell’Università degli Studi di Milano e per lunghi anni direttore del relativo Istituto Botanico, socio nazionale dell’Accademia dei Lincei, membro dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze, Lettere ed Arti, fondatore del Centro di Studio del CNR sulla Biologia Cellulare e Molecolare delle Piante, medaglia d’oro del Presidente della Repubblica come benemerito della scuola e della cultura, autore di un fondamentale trattato di Botanica, fu maestro venerato ed amato da generazioni di studenti, ricercatori e studiosi.
Sotto la sua guida l’Università degli Studi di Milano sviluppò una prestigiosa scuola di biologia vegetale.
(Biografia)

John Carew Eccles , 1903, neurofisiologo e premio Nobel, cattolico
Premio Nobel per la Medicina nel 1963, autore di scoperte fondamentali sulla fisiologia di neuroni ed in particolare sul meccanismo biochimico dell’impulso nervoso. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Ernest Walton, 1903, fisico, premio Nobel e cristiano
Fisico irlandese, vincitore del premio Nobel per la fisica nel 1951, per il loro lavoro pionieristico sulla mutazione dei nuclei atomici tramite particelle atomiche accelerate artificialmente. Cresciuto come cristiano metodista, Walton era molto impegnato a proclamare la fede cristiana e attivo nella sua Chiesa, intervenendo più volte sul prolifico rapporto tra fede e scienza, anche dopo la vittoria del Nobel, ha incoraggiato il progresso scientifico come un metodo per conoscere meglio Dio.
(Citazioni)

Henry Margenau , 1901, fisico e filosofo della scienza, cristiano.
Membro dell’Institute for Advanced Study di Princeton e del MIT Radiation Laboratory. Durante la sua lunga carriera egli ha fornito supporto all’U.S. Air Force, all’U.S. National Bureau of Standards e agli Argonne National Laboratory. Ha poi investigato le forze intermoleculari, la spettroscopia e la fisica nucleare. Devoto cristiano, ha scritto molto sul rapporto tra scienza e religione.

Henry Eyring, 1901, chimico e premio Wolf, cristiano
Ha dato il suo maggiore contributo allo studio delle velocità delle reazioni chimiche e degli intermedi di reazione. Vincitore del premio Wolf per la chimica e della National Medal of Science, presidente dell’American Chemical Society e della American Association for the Advancement of Science. Cristiano, è stato primo Consigliere della Prima Presidenza della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni.
(Citazioni)

Werner Karl Heisenberg, 1901, fisico e premio Nobel, cristiano
Premio Nobel per la Fisica nel 1932, è considerato uno dei fondatori della meccanica quantistica. E’ famosissimo il suo principio di indeterminazione. Credente e vicino al cristianesimo anche se non confidava in un Dio personale.
(Biografia | Citazioni)

Luigi Fantappié, 1901, matematico, deista)
Professore in varie università italiane, fondò l’istituto di matematica dell’Università di San Paolo in Brasile. Fu il creatore della teoria dei funzionali analitici. Propose una possibile estensione su scala cosmica della relatività ristretta. Grazie ai suoi studi arrivò a credere in un Essere superiore che chiamava “Dio”.
(Biografia)

Enrico Fermi, 1901, fisico cattolico e Premio Nobel per la fisica
Universalmente riconosciuto come uno dei più grandi scienziati di tutti i tempi, è noto per i suoi studi teorici e sperimentali nell’ambito della meccanica quantistica. In suo onore venne dato il nome ad un elemento della tavola periodica, il Fermio e un sottomultiplo del metro. Progettò e guidò la costruzione del primo reattore nucleare a fissione. Premio Nobel per la fisica, credente e vicino al cattolicesimo.
(Biografia)

Theodosius Dobzhansky, 1900, genetista e biologo cristiano
E’ stato coautore della sintesi moderna, ovvero la revisione moderna del darwinismo e ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo della comprensione dei meccanismi di evoluzione. Nel 1964 ha ricevuto la National Medal of Science e nel 1973 la Franklin Medal. Cristiano e fiero avversario del riduzionismo scientifico.
(Citazioni)

 
 
 

————- ————–

ETA’ MODERNA

Gordon Willard Allport, 1897, psicologo, cristiano.
Allport ha concentrato i suoi studi sulla personalità umana ed è uno dei fondatori della figura della personalità psicologica. Ha contribuito alla formazione della Values Scales e ha rigettato l’uso della psicoanalisi nell’approccio alla personalità. Allport è anche conosciuto per i “tratti” psicologici. Cristiano protestante, ha scritto molto sulla psicologia della religione.

Edward Arthur Milne , 1896–1950, astronomo e matematico cristiano).
Lo studio principale di Milne fu dedicato all’astrofisica teorica e a partire dal 1932 sviluppò una toria della relatività alternativa a quella di Einstein. Vinse la Medaglia d’oro della Royal Astronomical Society. Un cratere lunare porta il suo nome. Nel suo libro “Modern Cosmology and the Christian Idea of God”, affronta le motivazioni della sua fede cristiana e del rapporto con la scienza.
(Biografia | Citazioni)

Georges Lemaitre , 1894, astronomo e religioso cattolico, Fondatore della teoria cosmologica moderna)
E’ considerato il padre della cosmologia moderna. Fu il primo a dare prove dell’espansione dell’universo e nel 1927 pubblicò la teoria del Big Bang, basata sulla relatività generale. Credente e religioso cattolico.
(Biografia)

Norbert Wiener (1894, Matematico e statistico ebreo, Fondatore cibernetica
Famoso per ricerche sul calcolo delle probabilità ma soprattutto per gli sviluppi dati alla teoria dell’informazione essendo riconosciuto come il padre della cibernetica moderna. Credente e ebreo, una delle sue opere più importanti s’intitola “Dio e Golem SpA. Cibernetica e religione”, dove descrive gli aspetti morali legati all’introduzione delle nuove tecnologie.

Arthur Holly Compton , 1892, fisico e premio Nobel, cristiano
Celebre fisico, ha vinto il Premio Nobel per la fisica nel 1927 per la scoperta dell’effetto che porta il suo nome. Ha inventato un metodo per dimostrare la rotazione della Terra e ha anche sviluppato un sistema per osservare nello stesso istante i singoli fotoni scatterati dei raggi X e gli elettroni prodotti. Credente e cristiano battista.
(Biografia | Citazioni)

Michael Polanyi , 1891, antropologo, filosofo ed economista cristiano
Studioso di profonda sensibilità si occupò di chimica, di ricerche sulle molecole, sugli atomi, sulle particelle e i legami energetici. Si concentrò poi sulle relazioni tra la comunità scientifica e la cultura politica e la filosofia. Credente e cristiano battista, difensore della razionalità della fede.
(Biografia | Citazioni)

Ronald Fisher , 1890, statistico e matematico cristiano, Fondatore statistica moderna
Biologo e genetista, è stato definito da Richard Dawkins “il più grande dei successori di Darwin” (vedi Wikienglish). Pesidente della Royal Statistical Society, della Société de Biométrie e dell’Istituto Internazionale di Statistica (IIS), ha fatto della statistica una scienza moderna, fondandone i concetti di riferimento. Devoto cristiano, membro della Chiesa di Inghilterra, conservatore e appassionato delle Sacre Scritture. Più volte spiegò la differenza tra la fede razionale e la fede “credulona”.
(Citazioni)

Paul Joachim Schebesta , 1887, antropologo, entologo, scopritore e religioso, cattolico
Considerato ancora oggi insuperato negli studi sui Pigmei e sui Semang, ha offerto nei suoi lavori una panoramica approfondita e interessanti spunti di studio sui concetti religiosi primitivi. Credente e religioso cattolico.

Rudolf Allers , 1883, psichiatra, cattolico
Insegnò dapprima nell’università di Vienna (1919), poi a Washington in due diverse università. Da molti definito “l’anti-Freud” per la sua critica alla psicoanalisi. Fu sempre un devoto cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Karl Theodor Jaspers , 1883, filosofo e psichiatra, cristiano
Massimo esponente dell’esistenzialismo tedesco, ha dato un notevole impulso alle riflessioni nel campo della psichiatria, della filosofia, della teologia e della politica. Vicino al cristianesimo e appartenente alla corrente del liberalismo religioso, fu geloso custode e assertore di una fede individuatimene avvertita e rivendicata.

Pavel Aleksandrovič Florenskij, 1882–1937, filosofo, matematico e religioso, cristiano
Spesso definito come il Pascal russo, o il Leonardo da Vinci della Russia, il suo contributo sviluppò una vasta gamma di implicazioni che si muovono dal campo strettamente teologico alla filosofia della scienza. Credente e sacerdote ortodosso.
(Biografia)

Arthur Stanley Eddington, 1882, astrofisico, cristiano
Fu uno dei più importanti astrofisici dell’inizio del XX secolo, scoprì il limite che porta il suo nome. È comunque conosciuto per le sue ricerche riguardanti la teoria della relatività. Fu il primo ad ipotizzare che la sorgente di energia delle stelle provenisse dalla fusione nucleare dell’idrogeno in elio e si concentrò su quella che lui definiva la sua teoria fondamentale (con lo scopo di unificare la teoria quantistica, la teoria della relatività e le leggi della gravitazione). Devoto cristiano, scrisse molto sulla piena conciliabilità della scienza e della fede.
(Biografia | Citazioni)

Filippo Cecchi, 1882, fisico, inventore e religioso, cattolico
Direttore dell’Osservatorio Ximeniano di Firenze dal 1872, dell’Ordine degli Scolopi, è ricordato per essere il costruttore del termometro e barometro della Loggia dell’Orcagna, ideò e realizzò personalmente vari tipi di sismografi, costruì un motore elettromagnetico, di due nefoscopi. Venne eletto vicepresidente della Società Meteorologica Italiana (da lui fondata insieme a don Francesco Denza). Credente e sacerdote cattolico
(Biografia)

Max Born, 1882, fisico, matematico e premio Nobel, cristiano/deista.
Risolse l’Equazione di Schrödinger della meccanica quantistica, per la quale si aggiudicò il Premio Nobel per la fisica. Insegnò presso l’Università di Cambridge e di Edimburgo. Si convertì dal giudaismo al cristianesimo luterano, anche se si considerava essenzialmente deista.
(Citazioni)

Pierre Teilhard de Chardin, 1881, filosofo, paleontologo e religioso, cattolico
Attraverso la Legge di complessità e coscienza elabora una sintesi importante che abbraccia l’intera storia dell’universo e dell’umanità. Rese popolare in simmetria il nuovo concetto di noosfera, e in qualità di paleoantropologo fu anche presente alla scoperta dell’Uomo di Pechino. Credente, cattolico e padre Gesuita.
(Biografia)

Alexander Fleming, 1881, biologo, farmacologo e premio Nobel, cattolico
Famoso in tutti il mondo per la scoperta e lo sviluppo della Penicillina, per cui ricevette il Premio Nobel nel 1945. Gli è stato dedicato un cratere sulla Luna. Credente e cattolico è stato sepolto nella cattedrale di San Paolo.
(Biografia)

Otto Hahn, 1879, chimico e premio Nobel, cristiano
Celebre scienziato, è riconosciuto come padre della chimica nucleare avendo scoperto l’isomeria nucleare e della fissione nucleare dell’uranio, per il quale ha vinto il premio Nobel per la Chimica nel 1944. Credente e cristiano luterano.
(Biografia).

Francesco Severi , 1879, matematico, cattolico
Uno dei fondatori dell’Istituto Nazionale di Alta Matematica di Roma, a lui intitolato. I suoi contributi alla matematica sono multiformi e di altissima levatura, ad esempio nella geometria enumerativa e in quella proiettiva, nella teoria delle funzioni analitiche di più variabili complesse, in quella delle varietà abeliane e quasi abeliane e in vari settori della geometria algebrica e dell’analisi. Raccontò la sua vita nella autobiografia “Dalla scienza alla fede”, scritto dopo la sua conversione al cattolicesimo, in cui accennò della sua grande amicizia con Einstein e il suo forte senso di Dio.

Albert Einstein, 1879, fisico e premio Nobel, deista
E’ considerato uno dei fisici più importanti di sempre avendo mutato il modello istituzionale di interpretazione del mondo fisico. Premio Nobel per i suoi contributi alla fisica teorica e specialmente per la sua scoperta della legge dell’effetto fotoelettrico. Rimanendo aconfessionale, credeva in un Dio creatore e ordinatore dell’universo, come ha più volte affermato.
(Biografia | Citazioni)

Agostino Gemelli , 1878, medico, psicologo e religioso, cattolico
Ha contribuito fortemente alla moderna psicologia del lavoro, a lui si deve l’apertura di campi di ricerca nella psicologia clinica e nell’applicazione della psicologia ai problemi sociali. Fondò il Policlinico universitario di Medicina a Roma, e L’Università Cattolica di Milano. Credente e religioso francescano cattolico.
(Biografia)

Ernest William Barnes , 1874, matematico e religioso, cristiano
Brillante matematico, insegnò all’University of Cambridge e divenne membro della Royal Society nel 1909. Nel pieno della sua carriera abbandonò gli studi e cominciò la carriera ecclesiastica diventando sacerdote anglicano.

Guglielmo Marconi , 1874, fisico e premio Nobel, cattolico
È conosciuto per aver sviluppato un sistema di telegrafia senza fili via onde radio che permise lo sviluppo dei moderni metodi di telecomunicazione (televisione, radio, telefono cellulare ecc..). Premio Nobel per la fisica nel 1909, era credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Alexis Carrel , 1873, biologo e premio Nobel, cattolico
Premio Premio Nobel per la medicina e la fisiologia, ha contribuito in modo fondamentale ai progressi nelle tecniche di sutura dei vasi sanguigni, alle ricerche sui trapianti di tessuti ed organi e nella conservazione di tessuti e organi in vitro. Credente e convertito cattolico dopo aver assistito ad una guarigione inspiegabile, chiamata da lui “miracolo”, durante un viaggio a Lourdes.
(Biografia | Citazioni)

Edmund Taylor Whittaker, 1873, matematico cattolico
Ha contribuito in modo importante alla matematica applicata, alla fisica matematica e alla teoria delle funzioni speciali, ha ricevuto la medaglia Copley, il più prestigioso premio honoris causa della scienza britannica. Whittaker si convertì al cattolicesimo nel 1930, divenne membro della Pontificia Accademia delle Scienze dal 1936 e presidente della Newman Society.
(Biografia | Citazioni)

Robert Millikan, 1868, fisico e premio Nobel, cristiano
Vinse il premio Nobel per la fisica nel 1923 per i suoi lavori sulla determinazione della carica elettrica dell’elettrone e sull’effetto fotoelettrico. Si è interessato del rapporto tra fede cristiana e scienza, essendo lui stesso molto religioso. Si è occupato di questo nel volume “Evolution in science e religion”.
(Biografia | Citazioni)

Alfred North Whitehead, 1861, matematico e filosofo, panenteista
Fu autore dei tre volumi (assieme a Russel) di cui si compone la “pietra miliare”, “Principia Mathematica”, sistematizzazione delle basi della matematica. Nella sua visione l’universo è una realtà sia fisica che spirituale, nella quale si esplica l’azione creativa di un principio Divino immanente. Credente in una visione del divino come processo connesso a quello della natura (panteismo del processo).
(Citazioni)

Roberto Landell de Moura, 1861, fisico e religioso, pioniere della radio cattolico
Sacerdote brasiliano, padre della radio in Brasile e il primo a trasmettere pubblicamente la voce umana in una trasmissione radiofonica, il 3 giugno 1900. Credente e sacerdote della Chiesa cattolica.
(Citazioni)

Pierre Duhem , 1861, filosofo, storico della scienza, fisico e matematico, cattolico
Indubbiamente uno dei più grandi fisici teorici dell’inizio del XX secolo, noto per il suo contributo nella fluidodinamica, elasticità, e nella termodinamica. Contribuì alla cosiddetta tesi di Quine-Duhem. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Giovanni Boccardi , 1859, matematico, astronomo e religioso, cattolico
Piemontese, a vent’anni entrò nella Congregazione dei Lazzaristi, fu ordinato sacerdote nel 1884 e fondò nel 1906 della Società Astronomica Italiana. Ebbe prestigiose onorificenze da parte dei francesi: nel 1921 fu nominato membro del Bureau des Longitudes, nel 1922 membro dell’Association Française, nel 1924 Officier de l’Instruction Publique, nel 1927 membro della Société Astronomique de France. Credente e sacerdote cattolico.
(Biografia)

Max Planck, 1858–1947, fisico e premio Nobel, deista/cristiano
Ha inaugurato la teoria dei quanti che insieme con la teoria della relatività è uno dei pilastri della fisica contemporanea. Questo gli valse il premio Nobel per la fisica del 1918. Credente in un Dio onnipotente, benevolo e onniscente ma non personale, combattè il positivismo e considerò l’ateismo un’ossessione verso i simboli.
(Biografia, 2 | Citazioni, 2 Citazioni)

Pietro Maffi, 1858, astronomo e religioso cattolico
Come scienziato furono particolarmente apprezzati i suoi studi meteorologici sulle stelle cadenti. Per approfondire questo studio inventò il globo meteoroscopico. Ebbe rapporti con i grandi astronomi del tempo e il suo nome è legato a una grande istituzione culturale, la «Biblioteca Maffi». Nel 1900 fondò la «Rivista di fisica, matematica e scienze naturali», con lo scopo di diffondere la conoscenza di tali discipline in Italia. Credente e religioso cattolico.

Ronald Ross, 1857, medico e premio Nobel per la medicina, cristiano
Medico britannico, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1902 per la sua scoperta del parassita della malaria nella zanzara Anopheles, che ha gettato le basi per la lotta contro questa malattia.
(Citazioni)

Joseph John Thomson, 1856, fisico e premio Nobel, anglo-cattolico
È noto per aver scoperto la particella di carica negativa: l’elettrone, ha realizzato il primo spettrometro di massa e ha scoperto gli isotopi. Devoto cristiano anglo-cattolico.
(Biografia, 1, 2)

Ernesto Schiaparelli, 1856, egittologo cattolico)
Celebre egittologo e archeologo, fu direttore della “Sezione Egizia” del Museo archeologico nazionale di Firenze e del Museo egizio di Torino. Scoprì nel 1904 la tomba di Nefertari, sposa reale di Ramesse II. Fondatore dell’Associazione nazionale per la protezione dei missionari italiani, destinò tutta la proprietà del vecchio castello della sua città natale alla parrocchia che frequentava. Credente e cattolico.

Nikola Tesla , 1856, fisico e co-scopritore della radio, cristiano
Rivoluzionò il campo dell’elettromagnetismo formando la base del moderno sistema elettrico a corrente alternata. Fu riconosciuto come uno dei più grandi ingegneri elettrici americani e anticipò la moderna ingegneria elettrica. La Corte Suprema degli Stati Uniti gli attribuì la paternità sul suolo statunitense della radio. E’ intitolata a lui l’unità del Sistema Internazionale di misura della densità di flusso magnetico. Credente e cristiano, parlò spesso della sua fede e riteneva di essere ispirato dalla scienza e dal cristianesimo.
(Biografia | Citazioni)

Gregorio Ricci-Curbastro, 1853, matematico cattolico
Creò il calcolo differenziale assoluto che ebbe un ruolo determinante per elaborare la teoria della relatività generale di Einstein. A lui sono dedicati numerosi licei scientifici. Credente e cattolico.
(Biografia)

Santiago Ramón y Cajal, 1852, medico cattolico, premio Nobel e fondatore della neuroscienza
Fu un pionere nell’investigazione delle strutture microscopice del cervello, è considerato per questo il padre della neuroscienza moderna. Cattolico e praticante, con alcune parentesi di deismo, morì prendendo i sacramenti, come ha testimoniato il fratello Pietro.
(Biografia)

Giuseppe Mercalli , 1850, geologo, sismologo, vulcanologo e religioso cattolico
E’ diventato celebre per la scala che porta il suo nome (Scala Mercalli), la quale misura l’intensità delle scosse sismiche in base agli effetti prodotti. E’ Cavaliere della Corona d’Italia per meriti scientifici. Ha realizzato per primo una carta sismica del territorio italiano. Credente e religioso cattolico.

Elia Millosevich , 1848, astronomo cattolico
Professore di astronomia presso l’Istituto Nautico di Venezia e più tardi direttore dell’osservatorio del Collegio Romano a Roma. Noto per aver compilato il catalogo stellare. Scoprì gli asteroidi 303 Josephina e 306 Unitas. Credente e cattolico.

Johann Georg Hagen, 1847, astronomo e religioso cattolico
Direttore di numerosi Osservatori astronomici ha apportato numerosi contributi sulle stelle variabili e sulle nebulose. Gli è stato dedicato un cratere lunare. Credente e religoso cattolico.

Galileo Ferraris , 1847, ingegnere e scienziato cattolico
Scopritore del campo magnetico rotante e ideatore del motore elettrico alternato. Fonda la prima scuola di elettrotecnica che verrò incorporata nel Politecnico di Torino. Fonda l’Associazione Elettrotecnica Italiana e ne diventa il primo Presidente nazionale. Credente e cattolico.

Luigi Cerebotani, 1847, fisico e religioso cattolico
Nel 1889 fu delegato papale a Monaco di Baviera, è conosciuto per numerose invenzioni nel campo delle telecomunicazioni, come il teletopometro, il nefometro, il teleautografo ecc. Credente e sacerdote cattolico
(Biografia)

Georg Cantor , 1845, matematico, padre della teoria degli insieme, cristiano
E’ il padre della moderna teoria degli insiemi, che ha allargato fino a comprendere al suo interno i concetti di numeri transfiniti, numeri cardinali e ordinali. Ha sviluppato il concetto d’infinito assoluto, identificandolo con Dio. Credente e cristiano protestante.

Ludwig Boltzmann , 1844, fisico e matematico deista
E’ stato uno dei più grandi fisici teorici di tutti i tempi. La sua fama è dovuta alle ricerche in termodinamica e meccanica statistica. Diede importanti contributi anche in meccanica, elettromagnetismo, matematica e filosofia. Vicino a posizioni deiste ma era aconfessionale.
(Biografia)

Willard Gibbs, 1839, chimico e fisico, fondatore dell’analisi vettoriale, cristiano
Contribuì allo sviluppo dei fondamenti teorici della termodinamica e fu uno dei fondatori dell’analisi vettoriale. Ottenne il primo dottorato in ingegneria ed è da considerare anche tra i fondatori della moderna chimica fisica, le cui basi si possono riscontrare nella sua opera “On the equilibrium of heterogeneus substances”. (Biografia)

Giovanni Schiaparelli, 1835, astronomo e storico della scienza cattolico
Particolarmente noto per i suoi studi su Marte, fu membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia delle Scienze di Torino e del Regio Istituto Lombardo. Compì undicimila misure tra le stelle doppie, scoprì l’asteroide 69 Hesperia e il legame tra comete e sciami meteorici. Fu anche uno dei maggiori studiosi del suo secolo della storia dell’astronomia. Credente e cattolico, scrisse anche di religione ed ebbe anche buoni rapporti con l’arcivescovo Pietro Maffi.
(Biografia | Citazioni)

Francesco Denza , 1834, astronomo e religioso cattolico
Noto per gli studi nelle scienze naturali, sull’astronomia e sul magnetismo terrestre ebbe un ruolo primario per la nascita della meterologia in Italia. Grazie a lui si aprirono 200 stazioni meterologiche. Credente e sacerdote cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Stephen Joseph Perry, 1833, astronomo e religioso cattolico
Membro della Royal Society, partecipò a innumerevoli spedizioni scientifiche in cui fece importanti rilevamenti magnetici. Studiò approfonditamente le macchie e le facole solari e inventò il metodo dei dischi di Stonyhurst, tuttora in uso. Credente e religioso cattolico.

James Clerk Maxwell, 1831, matematico e fisico cristiano,
La sua opera è definita la seconda grande unificazione della fisica, dopo quella di Newton. Il suo lavoro sull’elettromagnetismo è considerato uno dei più grandi risultati della fisica del XIX secolo. Anche per lui la fede cristiana (evangelica) determinò l’approccio alla sua attività scientifica.
(Citazioni)

St. George Jackson Mivart, 1827, biologo cattolico
Famoso biologo evoluzionista, amico di Darwin e Huxley, che volle fin da subito evidenziare l’insufficienza del Darwinismo e la sua concliazione con una visione teistica e cattolica, ancora oggi valida. Credente e cattolico, negli ultimi anni ebbe alcuni problemi con la Chiesa per alcune posizioni teologiche personali.
(Biografia)

Joseph Lister , 1827, medico, fondatore dell’antisepsi, cristiano
Con la scoperta dell’antisepsi rivoluzionò l’approccio dei chirurghi alla pratica operatoria. Ricevette numerose onorificenze (qui un elenco) diventando il più famoso chirurgo britannico. Gli verrà dedicato il nome di un germe, la listeria e ottenne il maggior riconoscimento scientifico che un chirurgo potesse allora desiderare: la presidenza del “Royal College of Surgeons. Devoto cristiano, si impegnò pubblicamente nella Chiesa Episcopale Scozzese.
(Biografia | Citazioni)

Francesco Faà di Bruno, 1825, matematico e religioso cattolico
Venne premiato Dottore della Scienza dalle Università di Parigi e Torino, professore di matematica presso l’università e l’accademia militare di Torino, pubblicò importanti studi sulle teorie dell’eliminazione e degli invarianti e sulle funzioni ellittiche e diede l’avvio a una notevole serie di applicazioni in matematica combinatoria. Credente e religioso cattolico.
(Biografia).

William Thomson Kelvin1824, fisico e fondatore termodinamica, cristiano
E’ il fondatore della termodinamica moderna. Conosciuto anche per aver sviluppato la scala Kelvin, che misura la temperatura assoluta e per i suoi studi nell’analisi matematica dell’elettricità e della termodinamica che contribuirono ampiamente alla nascita della fisica moderna. Inventò il telegrafo elettrico. Credente e devoto cristiano, vedeva la sua fede come un sostegno per il suo lavoro scientifico (vedi una sua biografia)(Biografia | Citazioni)

Antonio Stoppani, 1824, geologo, paleontologo e religioso, fondatore della geologia e paleontologia, cattolico
E’ unanimemente riconosciuto come il fondatore della Geologia e della Paleontologia italiane, sia per la rilevanza dei suoi studi che per l’impegno profuso nella didattica e divulgazione scientifica. Fu uno dei fondatori del Museo Civico di Scienze e filosofia Naturali di Milano, del quale fu poi direttore e primo presidente della sezione milanese del Club Alpino Italiano. Intraprese la divulgazione delle sue ricerche con l’edizione a spese proprie dei suoi lavori. Credente e sacerdote cattolico dei rosminiani.

Lorenzo Respighi , 1824, astronomo cattolico
Direttore dell’Osservatorio astronomico di Bologna e dell’Osservatorio astronomico del Campidoglio, contribuì alle conoscenze sulla scintillazione, sugli spettri delle stelle, sull’aberrazione e sui moti propri delle stelle fisse e diede notevole contributo alla fisica solare. Compilò anche un catalogo delle declinazioni di 2534 stelle. Credente e cattolico
(Biografia)

Alfred Russel Wallace , 1823, naturalista, co-scopritore della selezione naturale biologica, credente

Formulò una teoria dell’evoluzione per selezione naturale, simile a quella di Charles Darwin nello stesso periodo in cui lo stesso Darwin elaborava la propria. Credente, ribadì sempre l’irriducibilità dell’uomo al ruolo del caso.
(Citazioni)

Gregor Johann Mendel , 1822, biologo e religioso, fondatore della genetica moderna, cattolico
Considerato il padre della moderna genetica grazie al fenomeno da lui scoperto dell’ereditarietà. Credente e religioso cattolico.

Louis Pasteur , 1822, chimico e biologo, fondatore della microbiologia, cattolico
E’ universalmente considerato il fondatore della moderna microbiologia. Ha inoltre operato nel campo della chimica, e di lui si ricorda la teoria sull’enantiomeria dei cristalli. Ha scoperto le anomalie della fermentazione della birra, la fermentazione del vino e dell’aceto, la pastorizzazione, le malattie del baco da seta ecc.. Credente e cattolico (vedi alcune sue citazioni)
(Biografia | Citazioni)

Eugenio Barsanti , 1821, ingegnere, inventore e religioso cattolico
Famoso in tutto il mondo per essere stato l’ideatore del primo motore a scoppio funzionante. Credente e religioso cattolico.

Jean Bernard Foucault, 1819, fisico cristiano
Conosciuto per l’invenzione del Pendolo di Foucault, un’attrezzatura che serve a dimostrare la rotazione della Terra. Misurò la velocità della luce ed inventò il giroscopio. Il cratere Foucault sulla luna è dedicato a lui. Si convertì al cristianesimo.

Angelo Secchi , 1818, astronomo e religioso, fondatore della spettoscopia, cattolico
Fondatore della spettroscopia astronomica. Fu direttore dell’Osservatorio Vaticano e si occupò per primo di classificare le stelle in classi spettrali fondando così l’astrofisica. Credente e gesuita cattolico.
(Biografia)

Maria Mitchell, 1818, astronoma
Nel 1847 scoprì una cometa a cui venne dato il suo nome, “Miss Mitchell’s Comet”. Il re Federico VII di Danimarca la premiò personalmente per la scoperta. E’ stata la prima donna americana a lavorare come astronomo professionista. Credente e di religione cristiana protestante.

James Prescott Joule, 1818-1889, fisico, cristiano
Si interessò del calore e delle sue connessioni con l’elettricità e la meccanica, indagando sugli effetti termici dimostrò il cosiddetto “effetto Joule”. Credente e cristiano, le sue ricerche sono state guidate dalle sue convinzioni religiose e i suoi discorsi hanno spesso incluso riferimenti a Dio e la creazione divina.
(Biografia, anche qui | Citazioni)

Karl Weierstrass , 1815, matematico vicino al cattolicesimo
Definito “padre dell’analisi moderna”. Prestigioso accademico, il suo nome è legato al Teorema di Weierstrass, al Teorema di Bolzano-Weierstrass e al criterio di Weierstrass per la convergenza uniforme delle serie. Credente, crebbe ed insegnò in ambienti cattolici.

Giovanni Caselli, 1815, inventore, religioso e inventore del pantelegrafo, cattolico
Abate cattolico, è unanimemente ricordato come l’inventore del pantelegrafo (ovvero il precursore del fax), venne insignito della Legione d’Onore da Napoleone III e poté disporre, per ulteriori prove e collaudi, dell’intera rete francese. Nel 1863 il governo francese acconsentì ad adottare il pantelegrafo Caselli per le sue linee telegrafiche.
(Biografia)

James Joseph Sylvester, 1814, matematico ebreo
Molto noto per i suoi risultati nell’algebra e nella matematica discreta. Diede contributi fondamentali alla teoria delle matrici, degli invarianti, dei numeri, della divisibilità e al calcolo combinatorio. Partecipò alla creazione del primo giornale matematico in America. Da lui prendono nome il cratere lunare Sylvester e l’asteroide 13658 Sylvester. Credente di fede ebraica, venne anche perseguitato a causa della sua fede.

James Dwight Dana, 1813, geologo, mineralogista e zoologo cristiano
Fu il più importante geologo statunitense della sua epoca e fu uno dei pochi studiosi ad avere una conoscenza diretta del terreno della California settentrionale. Fu uno degli artefici dello sviluppo della conoscenza del vulcanismo alle Hawaiil. Le sue opere divennero testi base nei College americani e ricevette innumerevoli premi e dediche (qui un elenco). Credente e cristiano protestante, pubblicò un certo numero di manoscritti conciliando le scoperte scientifiche con la Bibbia (cpedia.com, vedi Science e The Bible, The American Journal of Science, alcune pubblicazioni e Gshaist.com)

James Young Simpson, 1811, medico, padre dell’anestesia, cristiano
E’ una importante figura della storia della medicina, scoprì le proprietà anestetiche del cloroformio e lo utilizzò con successo per scopi medici. Viene perciò considerato come uno dei padri dell’anestesia. Supportò il movimento anti-schiavitù e fu credente e devoto cristiano presbiteriano.
(Biografia | Citazioni)

Urbain Le Verrier , 1811, matematico e astronomo cattolico
Specializzato nella meccanica celeste, è famoso per il suo contributo alla scoperta di Nettuno. Interpretò anche l’orbita di Mercurio Il suo nome compare nella lista dei 72 nomi di scienziati, ingegneri e altre personalità incisi sulla Torre Eiffel. Credente e cattolico
(Biografia)

Antoine Thomson d’Abbadie, 1810, esploratore, geografo, numismatico e astronomo cattolico
Famoso per i suoi viaggi in Etiopia svelando al mondo moltissime informazioni sulla sua geografia, sulle monete e sulle antiche iscrizioni. Compilò diversi vocabolari e anticipò la teoria del magnetismo grazie alle sue osservazioni nei numerosi viaggi. Ricevette la medaglia d’oro della Società di Geografia e fu fatto Cavaliere della Legion d’Onore e membro della Accademia di scienze francese. Credente e devoto cattolico (vedi Newadvent.org)

Theodor Schwann, 1810, Fisiologo cattolico, Padre della teoria cellulare
Ha contribuito enormemente allo sviluppo della fisiologia e della biologia, è padre della teoria cellulare, scopritore delle cellule di Schwann nel sistema nervoso periferico, della pepsina, della natura organica del lievito, e inventore del termine metabolismo. Ha anche mostrato la debolezza della teoria della generazione spontanea. Credente e cattolico, ha insegnato anche presso la Catholic University of Louvain.
(Biografia).

Francesco de Vico , 1805, astronomo e religioso cattolico
Direttore dell’Osservatorio del Collegio Romano, è stato il più prolifico scopritore di comete italiano fino al 2008. Fu il primo ad osservare le divisioni degli anelli di Saturno e determinò con precisione il periodo di rotazione di Venere. Credente e gesuita cattolico.

Johannes Peter Müller, 1801, Fisiologo e anatomista cattolico, Fondatore fisiologia moderna
Ha contribuito in molti settori della fisiologia, in particolare nell’aumento della comprensione della voce, la parola e dell’udito. Ha avuto il merito di aver innalzato la fisiologia alla dignità di scienza autonoma e per questo è ritenuto fondatore della fisiologia moderna e maestro della scienza della morfologia. Ha pubblicato duecento lavori scientifici fra articoli e monografie. Nel 1854 gli è stata attribuita la Medaglia Copley e da lui prendono il nome i dotti di Müller, strutture embrionali da cui origina l’apparato genitale. Credente e cattolico.
(Biografia).

Karl Ernst von Baer, 1792, geografo, biologo, padre dell’embriologia, cristiano
Co-fondatore della Russian Geographical Society e primo presidente della Russian Entomological Society, ha studiato lo sviluppo embrionale degli animali, scoprendo la blastula e la notocorda, mettendo le basi per l’embriologia comparata. Credente e cristiano.(Citazioni)

Michael Faraday, 1791, chimico e fisico cristiano
Ha contribuito ai campi dell’elettromagnetismo e dell’elettrochimica. Tra le sue invenzioni si conta anche il becco di Bunsen. Famose le leggi di Faraday dell’elettrochimica e l’effetto Faraday. Infine sono a lui dedicati la misura della capacità, il farad, e un cratere sulla Luna. Credente e protestante, alternava il lavoro scientifico con la predicazione del vangelo sulle strade inglesi.
(Citazioni)

Augustin-Louis Cauchy, 1789, matematico, padre dell’analisi matematica, cattolico
Considerato tra i padri dell’analisi matematica per la formulazione e dimostrazione rigorosa dei teoremi dell’ analisi infinitesimale, della teoria delle funzioni di variabile complessa e della teoria delle equazioni differenziali. Credente e cattolico
(Biografia | Citazioni)

David Brewster , 1781, fisico e inventore cristiano)
Celebre scienziato, scoprì la legge della polarizzazione dei cristalli biassiali, delll’ottica dei minerali e della doppia rifrazione da compressione. Gli venne conferito il titolo di Dottore in Legge, nominato membro della Royal Society e riceve numerosi premi scientifici. Riscorpre nel 1815 il caleidoscopio e lo stereoscopio. Credente, di fervente carattere religioso protestante (vedi una sua biografia).
(Biografia | Citazioni)

Giovanni Inghirami, 1779, astronomo e religioso cattolico
Noto astronomo italiano, ottenne molti elogi nella costruzione di una sezione di un completo atlante astronomico commissionato dall’Accademia delle Scienze di Berlino. A lui è stata nominata una valle sulla Luna ed un cratere, il cratere Inghirami. Credente e religioso cattolico.

Carl Friedrich Gauss, 1777, matematico, astronomo e fisico, cristiano
Definito il più grande matematico della modernità e il “principe della matematica”, è ricordato tra i più importanti matematici della storia, avendo contribuito in modo decisivo all’analisi matematica, alla teoria dei numeri, al calcolo numerico, alla geometria differenziale, alla geodesia, al magnetismo e all’ottica. Profondamente religioso, credente e cristiano.
(Citazioni)

André-Marie Ampere, 1775, fisico e scopritore elettromagnetismo, cattolico
Viene generalmente accreditato come uno dei principali scopritori dell’elettromagnetismo. L’unità di misura della corrente elettrica, l’ampere, porta il suo nome. Credente e cattolico, difese più volte il suo credo.
(Biografia)

John Dalton, 1766, chimico e fisico, fondatore chimica moderna, cristiano
Descrisse scientificamente il daltonismo ed è riconosciuto come l’inventore della chimica moderna. Fu educato come quacchero, aderendo a questo movimento religioso-filantropico. Visse in modesta povertà e si prestò per tutta la vita a consigliere della Chiesa protestante.
(“>Biografia1 e Biografia2)

Paolo Ruffini, 1765, matematico e medico cattolico
Il suo nome è legato al Teorema di Abel-Ruffini, dimostrazione parziale della irresolubilità algebrica delle equazioni di grado superiore al quarto, tramite la teoria dei gruppi, e alla regola di scomposizione dei polinomi.
Pubblicò la regola di Ruffini, un algoritmo per effettuare la divisione di un polinomio in una variabile per un binomio di primo grado nella stessa variabile. In campo filosofico, cercò di dimostrare l’immaterialità dell’anima, cattolico, venne nominato socio dell’Accademia di Religione Cattolica di Roma.

Edward Jenner, 1749, medico, inventore del vaccino contro il vaiolo è definito il padre dell’Immunologia, cristiano
Oltre al vaccino contro il vaiolo si dedicò agli studi delle mongolfiere, del tartaro emetico e del cuculo, per quest’ultimo fu anche nominato membro della Royal Society nel 1789. Era un devoto cristiano e lettore della Bibbia, nella sua corrispondenza personale emerge un profilo molto spirituale.

Giuseppe Calandrelli, 1749, astronomo, matematico e religioso, cattolico
Direttore dell’Accademia di Fisica e fondatore a Roma della scuola di astronomia. Perfezionò il settore zenitale di nove piedi e determinò con grande precisione la latitudine della specola. Gli è stato dedicato un asteroide. Credente e religioso cattolico.

Giuseppe Piazzi, 1746, astronomo e religioso, cattolico
Direttore Generale degli Osservatori di Napoli e Palermo. Scopritore dell’asteroide Ceres. Oltre a innumerevoli dediche, recentemente gli è stato dedicato un nuovo osservatorio astronomico in Valtellina. Credente e religioso cattolico.

Antoine Lavoisier, 1743, chimico e padre della Chimica, cattolico
Considerato il padre della chimica moderna. Enunciò la prima versione della legge di conservazione della massa, riconobbe e battezzò l’ossigeno e aiutò a riformare la nomenclatura chimica. Credente e cattolico.

Alessandro Volta, 1745, fisico e inventore, cattolico
È conosciuto soprattutto per l’invenzione della pila elettrica e l’unità di misura del potenziale elettrico venne chiamata “volt” in suo onore. Credente e cattolico frequentava la Santa Messa e recitava il rosario quotidianamente, insegnava la dottrina cattolica ai ragazzi.
(Biografia | Citazioni)

Thomas Jefferson, 1743, filosofo, politico, scienziato e architetto, cristiano
È stato il terzo presidente degli Stati Uniti d’America ed è inoltre considerato uno dei padri fondatori della nazione. Intellettuale di grande spessore, fondò l’Università della Virginia. E’ ritenuto uno dei pionieri della archeologia statunitense, fu inoltre un appassionato biologo e inventore. Oltre al poligrafo, inventò un cifrario, noto come il Rullo di Jefferson. E’ anche ritenuto il padre fondatore dell’architettura americana. Credente e devoto cristiano anglicano.
(Biografia | Citazioni)

William Herschel , 1738, astronomo, fisico e musicista, scoprì Urano, cristiano
Grande astronomo tedesco, scoprì il pianeta Urano, riuscì a descrivere la struttura tridimensionale della Via Latte e scoprì i raggi infrarossi. Credente e cristiano protestante (vedi alcune citazioni e una sua biografia).
(Biografia | Citazioni)

Joseph-Louis Lagrange, 1736, matematico e astronomo, cattolico
Unanimemente considerato uno tra i maggiori e più influenti matematici del XVIII secolo. La sua più importante opera è il testo “Mécanique analytique”. In campo matematico è ricordato per le sue attività in teoria dei numeri, lo sviluppo del calcolo delle variazioni, i fondamenti della meccanica razionale, per i risultati nel campo delle equazioni differenziali e per essere stato uno dei pionieri della teoria dei gruppi. Nel settore della astronomia condusse ricerche sui calcoli della librazione lunare e al moto dei pianeti. Credente e cattolico (vedi una sua biografia e alcune citazioni).
(Biografia | Citazioni)

Luigi Galvani , 1737, fisiologo, anatomista e religioso, scopritore elettricità biologica, cattolico
È ricordato oggi come lo scopritore dell’elettricità biologica e per diverse applicazioni dell’elettricità come la cella elettrochimica, il galvanometro e la galvanizzazione. Gli è stato dedicato un cratere lunare e un asteroide. Credente e cattolico era devoto terziario francescano.
(Biografia | Citazioni)

Lazzaro Spallanzani, 1729, biologo e religioso, fondatore biologia moderna, cattolico
Considerato il “padre scientifico” della fecondazione artificiale e uno dei padri della biologia moderna. Fondamentali furono anche le sue ricerche sulla gastroenterologia. Gli è stato dedicato un cratere sul pianeta Marte. Credente e gesuita cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Paolo Frisi, 1728, matematico, astronomo e religioso, cattolico.
Figura preminente della matematica e delle scienze nell’Italia del suo tempo, noto soprattutto per i suoi lavori di idraulica. Inventò il parafulmine e spiegò l’elettricità e la luce con le vibrazioni dell’etere. Membro delle Accademie delle scienze di Parigi, Berlino, Stoccolma, Berna e Copenhagen, oltre che dell’Accademia Imperiale di San Pietroburgo e della Royal Society di Londra, nella quale entra come membro straniero. Nei suoi scritti esprime spesso l’amore di Dio, spiegando che la scienza è una grazia di Dio (vedi una sua biografia).
(Biografia | Citazioni)

Giuseppe Toaldo, 1719, astronomo, meteorologo e religioso, cattolico
Membro della Royal Society e di numerose accademie europee, pose le fondamenta della meteorologia come scienza autonoma. Studiò con particolare interesse l’elettricità atmosferica sviluppando l’installazione dei parafulmini. Gli è stato dedicato un asteroide. Credente e religioso cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Maria Gaetana Agnesi, 1718, matematica, cattolica
Importante matematica, il risultato più prestigioso fu il volume “Instituzioni analitiche ad uso della gioventù italiana”, che fu considerato come la migliore introduzione ai lavori di Eulero. Fu la prima donna autrice di un libro di matematica e la prima a ottenere una cattedra universitaria di matematica. Le è stato dedicato un cratere di 42 km su Venere. Si ritirò dalla vita pubblica per dedicarsi completamente ai poveri. Credente e devota cattolica.

Giovanni Battista Beccaria, 1716, fisico, astronomo e religioso, cattolico
Il principale fautore del rinnovamento scientifico dell’Ateneo torinese nel XVIII Secolo e uno dei più grandi studiosi dell’elettrologia. Classificò inoltre i corpi in base alle loro proprietà elettriche, e le scariche elettriche. Inventò il parafulmine e ricavò il valore della circonferenza terrestre. Credente e religioso cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Giuseppe Boscovich, 1711, astronomo, fisico, matemtaico, filosofo e religioso, cattolico
Fondatore dell’osservatorio astronomico di Brera, fu il primo a fornire una procedura per il calcolo dell’orbita di un pianeta e diede anche una procedura per determinare l’equatore di un pianeta. Inoltre formulò quella che oggi è chiamata ipotesi di Boscovich che è alla base della definizione fisica di corpo rigido. Credente, Cattolico e padre Gesuita.
(Biografia | Citazioni)

Albrecht von Haller, 1708, considerato il padre della fisiologia moderna, cristiano
Anatomista svizzero, fisiologo conosciuto come il padre della fisiologia moderna. Cristiano protestante, è stato coinvolto nella costruzione della chiesa riformata a Göttingen, e, come un uomo interessato a questioni religiose, ha scritto lettere apologetiche.
(Biografia)

Eulero, 1707, matematico e fisico, cristiano
È considerato il più importante matematico dell’Illuminismo. Ha fornito contributi storicamente cruciali in svariate aree: analisi infinitesimale, funzioni speciali, meccanica razionale, meccanica celeste, teoria dei numeri, teoria dei grafi. Eulero è stato senz’altro il più grande fornitore di “denominazioni matematiche” e di oggetti matematici. Diede importanti contributi anche alla fisica e in particolare alla meccanica classica e celeste. Inoltre determinò le orbite di molte comete. Buona parte della simbologia matematica tutt’ora in uso venne introdotta da Eulero. Diffuse l’uso della lettera π per indicare pi greco. Credente cristiano protestante, si dice che tutte le sere riuniva la numerosa famiglia e leggeva un capitolo della Bibbia.
(Biografia | (Citazioni)

Daniel Bernoulli, 1700, matematico, cristiano
Uno dei più importanti matematici della famiglia Bernoulli. E’ ricordato in particolar modo per le applicazioni della matematica alla meccanica, specialmente la fluidodinamica, e per il suo pionieristico lavoro sulla probabilità e la statistica. I lavori di Bernoulli sono ancora oggi studiati in molte ambienti scientifici in ogni parte del mondo. Credente e cristiano calvinista.
(Biografia)

Ramiro Rampinelli, 1697, matematico e monaco cattolico
Monaco degli Olivetani, la sua azione fu decisiva per la diffusione dell’analisi matematica, dell’algebra e della fisica matematica nelle migliori università d’Italia. Sul piano scientifico è uno dei più conosciuti studiosi della matematica infinitesimale del primo Settecento italiano. Monaco cattolico.

Stephen Hales, 1677, fisiologo, sacerdote cristiano
E’ stato sacerdote anglicano che ha portato importanti contributi a una varia gamma di settori scientifici, tra cui la botanica, chimica pneumatica e la fisiologia. Ha ricevuto la Medaglia Copley nel 1739, molto attivo nella Society for the Promotion of Christian Knowledge.
(Biografia)

Herman Boerhaave , 1668, medico olandese e botanico fondatore dell’insegnamento clinico e del mondo accademico moderno ospedale ed è a volte indicato come “il padre della fisiologia. Devoto cristiano ha raccolto i suoi religiosi pensieri sulla medicina sotto il nome Boerhaaveìs Orations.

(Biografia)

Johann Bernoulli, 1667, matematico, inventore calcolo esponenziale, cristiano
Considerato l’inventore del calcolo delle variazioni e del calcolo esponenziale. Contribuì alla geometria differenziale e fu maestro di Eulero. Credente, cristiano calvinista.
(Biografia | Citazioni)

Giovanni Girolamo Saccheri, 1667, matematico e religioso, padre geometrie non euclidee, cattolico.
È considerato il padre delle geometrie non euclidee. Credente, Cattolico e padre Gesuita.
(Biografia | Citazioni)

Gottfried Leibniz, 1646, filosofo, matematico, fondatore del calcolo infinitesimale, cristiano
A lui si deve il termine “funzione”, costruì la prima calcolatrice meccanica in grado di moltiplicare e dividere, viene generalmente accreditato come uno dei maggiori contribuenti allo sviluppo del calcolo infinitesimale moderno, e integrale. Leibniz era un luterano e si propone la riunificazione delle Chiese cristiane.
(Biografia | Citazioni)

Isaac Newton 1643, Matematico e fisico deista, Padre della legge di gravitazione universale)
E’ considerato una delle più grandi menti di tutti i tempi, descrisse la legge di gravitazione universale e, attraverso le sue leggi del moto, creò i fondamenti per la meccanica classica. Deista, credeva in un Dio creatore immobile e trascendente dell’universo. Considerava Dio come un demiurgo, un “orologiaio” dell’Universo, essere impalpabile che lo aveva messo in moto. Vedeva come prova dell’esistenza di questo Essere la complessità dei moti planetari (qui vedi alcune sue citazioni)
(Biografia | Citazioni)

Niccolò Stenone, 1638, geologo, anatomista e religioso, fondatore della geologia, cattolico
E’ considerato per i suoi studi il padre della geologia, della stratigrafia e della cristallografia, studiò approfonditamente il cuore e lo individuò per la prima volta come un muscolo, scoprì la funzione delle ovaie e delle tube uterine. Originariamente luterano, si convertì al cattolicesimo e fu ordinato vescovo.
(Biografia | Citazioni)

Christiaan Huygens, 1629, matematico, astronomo e fisico cristiano
Fra i protagonisti della rivoluzione scientifica. Fu il primo membro onorario straniero della Royal Societ, con un telescopio di propria fabbricazione scoprì la luna di Saturno e di Titano, sservò la Nebulosa di Orione, migliorò notevolmente gli strumenti astronomici, scrisse il primo libro sulla teoria delle probabilità ed è considerato uno dei fondatori della disciplina del calcolo delle probabilità. Gli è stato dedicato un asteroide, 2801 Huygens, un cratere su Marte e un monte sulla Luna. Credente e cristiano protestante.
(Citazioni)

John Ray, 1627, naturalista e religioso, padre della storia naturale inglese, cristiano.
Ha pubblicato importanti lavori di botanica, zoologia e teologia naturale. La sua classificazione delle piante nella sua Historia Plantarum, è stato un importante passo verso la moderna tassonomia. Prese gli ordini sacri il 23/12/1666, credente e cristiano.
(Citazioni)

Robert Boyle , 1627, chimico e fisico, fondatore della chimica moderna, cristiano
Boyle contribuì in maniera decisiva allo sviluppo della scienza e scrisse il primo libro di chimica. È rimasta famosa la sua legge sui gas, scoprì i rapporti tra aria, combustione e respirazione e studiò l’effetto dell’aria sulla propagazione del suono. Credente e cristiano anglicano.
(Biografia | Citazioni)

Blaise Pascal, 1623, matematico e teologo, fondatore dell’idrostatica, dell’idrodinamica e della Teoria delle probabilità, cattolico
Contribuì in modo significativo alla costruzione di calcolatori meccanici e allo studio dei fluidi. Ha chiarito i concetti di pressione e di vuoto e scrisse importanti testi sul metodo scientifico. Lavorò sulla teoria delle probabilità influenzando fortemente le moderne teorie economiche e le scienze sociali. Nel 1654 si dedicò alle riflessioni religiose e filosofiche. Famosi sono i suoi teoremi. Credente e inizialmente cattolico, abbracciò il cristianesimo giansenista.
(Biografia | Citazioni)

Athanasius Kircher, 1602, filosofo, storico e religioso, fondatore egittologia, cattolico)
E’ considerato un gigante tra gli studiosi del XVII secolo, è il fondatore dell’Egittologia poiché fu il più celebre “decifratore” di geroglifici del suo tempo stabilendo il legame corretto tra la lingua egizia antica e il copto. Credente, cattolico e padre Gesuita.
(Citazioni)

Giovanni Riccioli , 1598, astronomo e religioso cattolico
Celebre scienziato, ha elaborato un proprio sistema del mondo, ha compilato un catalogo stellare, osservato una stella doppia, notato le bande colorate parallele passanti per l’equatore di Giove, ha sviluppato un dispositivo di livellamento ed ha pubblicato un lavoro sulla traversata geografica, ha sviluppato un metodo per misurare il diametro del Sole, ha perfezionato il pendolo come strumento per misurare il tempo e ha pubblicato le tabelle della latitudine e della longitudine per tantissime località. Credente e gesuita cattolico, gli è stato dedicato il cratere lunare Riccioli.
(Biografia | Citazioni)

Giovan Battista Odierna, 1597, architetto, astronomo e religioso cattolico)
Tra i più importanti astronomi dell’epoca. Fece la prima catalogazione sistematica degli oggetti celesti non stellari e scoprì l’ammasso M47 nel 1654. Progettò e realizzò la città di Palma di Montechiaro. Gli è stato dedicato l’asteroide 1990 SE5. Credente e religioso cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Cartesio, 1596, filosofo e matematico, padre della matematica moderna, cattolico
E’ritenuto fondatore della filosofia moderna e padre della matematica moderna e uno dei più grandi e influenti pensatori nella storia dell’umanità. Estese la concezione razionalistica della conoscenza a ogni aspetto del sapere, dando vita a quello che oggi è conosciuto con il nome di razionalismo continentale. Credente e dichiarato cattolico, così come lo giudica la tradizione storiografica.
(Biografia | Citazioni)

Giulio Alenio 1582, astronomo, geografo, matematico e religioso cattolico)
Diffuse nel mondo cinese conoscenze astronomiche e matematiche occidentali. È autore di un mappamondo, mappa completa di tutte le Nazioni. Dai cinesi è conosciuto come il Confucio dell’Occidente. Credente, missionario e religioso cattolico.
(Biografia | Citazioni)

William Harvey, 1578, medico, fondatore medicina e fisiologia moderna, cristiano
E’ stato il primo a descrivere completamente e nel dettaglio la circolazione sistemica e le proprietà del sangue. Credente e cristiano.
(Citazioni)

Benedetto Castelli, 1577, Matematico, fisico e religioso cattolico, Fondatore dell’idraulica)
Fu tra i primi a divulgare le scoperte astronomiche esposte da Galilei, matematico insigne, è considerato il fondatore dell’idraulica. Credente e monaco cattolico
(Biografia | Citazioni)

Giovanni Keplero, 1571, Astronomo e matematico cristiano)
Uno dei più grandi astronomi di tutti i tempi, rivelò le leggi che regolano il movimento dei pianeti e che sono chiamate, appunto, leggi di Keplero. Credente e devoto cristiano luterano (vedi alcune sue citazioni).
(Biografia | Citazioni)

Galileo Galilei , 1564, fisico, astronomo e matematico cattolico, padre scienza moderna)
Il padre della scienza moderna, rivoluzionò l’astronomia, perfezionò il telescopio e introdusse il metodo scientifico. Sia prima che dopo le accuse errate della Chiesa si dimostrò sincero credente e cattolico (vedi alcune sue citazioni)
(Biografia | Citazioni)

Xu Guangqi , 1562, scienziato dell’agricoltura, astronomo e matematico cattolico)
Introdusse i suoi connazionali cinesi a nuovi concetti di matematica e di logica, è stato nominato dall’imperatore cinese come il leader della riforma cinese. Autore di uno dei primi trattati globali in materia di agricoltura riforma il calendario cinese. Credente e cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Ilario Altobelli , 1560, astronomo e sacerdote cattolico
Ordinato sacerdote nel 1585, fu rettore e professore di matematica dello Studio di Verona: di qui, fu tra i primi a osservare, il 9 ottobre 1604, la stella – poi chiamata SN 1604 o Supernova di Keplero – della quale informò il Galilei, allora insegnante a Padova, che sul fenomeno tenne tre lezioni: la posizione della stella pareva contraddire le ipotesi cosmologiche correnti del sistema tolemaico, ponendosi fuori dell’ottava sfera.
(Biografia | Citazioni)

Matteo Ricci , 1552, Matematico, cartografo e religioso cattolico)
E’ riconosciuto come uno dei più grandi missionari della Cina. Ricevette il titolo onorifico di Studioso confuciano del grande Occidente da parte dei cinesi. Introdusse presso i cinesi la scienza occidentale e il pensiero greco. Tradusse in cinese il Manuale di Epitteto, e gli Elementi di Euclide. Realizzò un atlante mondiale in cinese, e introdusse in Europa molti aspetti della civiltà cinese. Credente missionario e religioso cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Giovanni Nepero , 1550, Matematico, astronomo e fisico cristiano, Inventò il logaritmo naturale)
Celebre per l’invenzione del logaritmo naturale, dei bastoncini (o ossi) di Nepero e anche per aver sostenuto l’uso delle frazioni decimali e del punto come separatore decimale. Credente di credo protestante.
(Biografia | Citazioni)

Tycho Brahe, 1546, Astronomo cristiano)
Maestro di Keplero, fu la sua grande autorità che favorì l’abbandono del sistema Tolemaico. Sue osservazioni sulle comete permisero di sfatare l’ipotesi delle sfere celesti solide e raggiunsero un’accuratezza impareggiabile per i suoi tempi. Credente, luterano, riteneva che la sapienza legislativa di Dio operasse in modo libero sui movimenti celesti.
(Biografia | Citazioni)

Cristoforo Clavio , 1538, Matematico, astronomo e religioso cattolico)
Noto soprattutto per il suo contributo alla definizione del calendario gregoriano. All’inizio del XVII secolo è uno dei più autorevoli astronomi e Galileo gli fa visita per discutere con lui le osservazioni eseguite con il telescopio. E’ a lui dedicato uno dei maggiori crateri lunari. Credente e religioso cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Ulisse Aldrovandi, 1522, naturalista e padre della Geologia, cattolico
E’ stato un naturalista, botanico ed entomologo italiano, realizzatore di uno dei primi musei di storia naturale, studioso delle diversità del mondo vivente, esploratore che, negli ultimi decenni del Cinquecento e fino ai primi del Seicento, si impose come una delle maggiori figure della scienza, nonché guida e riferimento per i naturalisti italiani contemporanei. Coniò nel 1603 il termine geologia. Cattolico, fu anche un viaggiatore instancabile, che fosse per i suoi pellegrinaggi verso Loreto o Santiago, o per raccogliere materiale interessante. Fu il primo europeo a progettare un viaggio scientifico in America, ma nel contempo si occupò di teologia, liturgia, Sindone, arte (al punto da assoldare vari pittori al servizio suo e della scienza).
(Biografia)

Ambroise Paré, 1509, Medico e chirurgo cattolico, Fondatore chirurgia)
Considerato il padre della chirurgia moderna, va a lui il merito di aver introdotto la legatura dei vasi in seguito alle amputazioni. Non vi è alcuna prova che fosse Ugonotto e che fosse perseguitato dai cristiani. Invece fu di fede cattolica e battezzò così i suoi figli (vedi una sua biografia, voce nella Catholic Encyclopedia e Bookrags.com| Citazioni).

 
 
 

————- ————–

ETA’ MEDIEVALE

Niccolò Copernico (1473-1543, Astronomo e religioso cattolico)
Rivoluzionò l’astronomia col modello eliocentrico e prese gli ordini minori della Chiesa Cattolica.(Biografia | Citazioni)

Amerigo Vespucci (1454–1512, Navigatore, esploratore e religioso cattolico)
Fu tra i primi e più importanti esploratori del Nuovo Mondo, tanto da lasciare il suo nome al continente. Inventò il metodo di calcolo longitudinale con la distanza lunare. Credente, fu terziario francescano.
(Biografia | Citazioni)

Leonardo da Vinci (1452–1519, Artista, scienziato e pittore agnostico-cristiano)
Egli è ampiamente considerato uno dei più grandi artisti di tutti i tempi e forse la persona più talentuosa che abbia mai vissuto. La portata e la profondità dei suoi interessi sono stati senza precedenti. Ha vissuto da agnostico per tutta la vita, ma raffigurando miriadi di opere religiose. Si convertì al cristianesimo negli ultimi anni (a href=”http://www.sapere.it/tca/minisite/arte/leonardo/diario.html#conversione”>vedi una sua biografia e alcune citazioni)
(Biografia | Citazioni)

Nicola d’Oresme (1323–1382, Matematico, fisico, astronomo, economista, filosofo, psicologo, musicologo e religioso cattolico)
Fu uno dei più famosi e influenti pensatori del XIV secolo e uno dei principali fondatori e divulgatori delle scienze moderne. Credente e vescovo cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Roberto Grossatesta (1175–1253, scienziato, statista, teologo e religioso cattolico)
Giudicato come il vero fondatore della tradizione del pensiero scientifico nella Oxford medioevale, per aver delineato l’intelaiatura del corretto metodo scientifico e per l’idea della subordinazione delle scienze, e della tradizione intellettuale della moderna Inghilterra. Credente e vescovo cattolico.
(Biografia | Citazioni)

Ildegarda di Bingen (1098–1179, Naturalista, scrittrice, musicista, cosmologa, linguista e religiosa cattolica)
E’ considerata la prima naturalista della storia per i suoi completi ed esaustivi studi di botanica, includenti l’uso curativo delle erbe. Credente e religiosa cattolica.
(Biografia | Citazioni)

 
 
 

————- ————–

ETA’ ANTICA

Claudio Tolomeo (100–175, Astrologo, astronomo e geografo cristiano)
Considerato uno dei padri della geografia, fu autore di importanti opere scientifiche, la principale delle quali è il trattato astronomico noto come Almagesto che fu una delle opere più influenti dell’antichità. Formulò un modello geocentrico del sistema solare che rimase riferimento per tutto il mondo occidentale e arabo fino all’eliocentrismo di Copernico. L’opera “Geografia” contiene un’esposizione delle basi teoriche della geografia matematica e le coordinate di 8000 diverse località. Credente e gnostico cristiano.
(Biografia | Citazioni)

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace