Possessioni demoniache, l’eminente psichiatra: «E’ un fenomeno reale, l’ho visto»

«”Credete nel diavolo?”. “Ma… dipende… è un mito, non è tanto chiaro”. No, il Diavolo esiste!». E’ stato perentorio Papa Francesco parlando recentemente a dei giovani seminaristi. Un celebre psichiatra americano, Richard Gallagher, che ha studiato centinaia di casi, è uscito allo scoperto affermando che il possesso demoniaco è un fenomeno reale.

The Telegraph lo definisce «un eminente psichiatra formatosi a Princeton ed a Yale». Gallagher, docente di Psichiatria presso il prestigioso New York Medical College e alla Columbia University, ha annunciato di aver valutato centinaia di casi di possibile possesso demoniaco e, nell’intervista al quotidiano inglese ha spiegato perché ritiene che il fenomeno non sia sempre riconducibile alla malattia mentale.

Su questo pubblicherà il libro Demonic Foes: A Psychiatrist Investigates Demonic Possession in the Modern United States (Harper Collins 2019), del quale ha anticipato alcuni passaggi: «Ci sono molti altri psichiatri e professionisti della salute mentale che fanno quello che faccio, ma sono riluttanti a parlarne. Questo è ciò che dà al mio lavoro una certa singolarità. Ho maturato molta esperienza e sono disposto a parlare. Sento l’obbligo di parlare. Penso che dovrei farlo». Due famosi esorcisti americani, infatti, gli hanno riferito casi così drammatici che hanno vinto il suo iniziale scetticismo, portandolo ad occuparsi di questi fenomeni.

Lo psichiatra ha osservato direttamente 100 possessioni “in piena regola” negli ultimi venticinque anni ed ha partecipato ad una centinaia di esorcismi, come osservatore. «E’ spettrale ed inquietante» assistere ad un esorcismo, ha riferito. Ha ascoltato voci demoniache e vittime di bassa istruzione scolastica parlare perfettamente il latino, rispondendo sarcasticamente alle preghiere degli esorcisti. Tuttavia, i tentativi di riprendere la scena con una videocamera sono falliti: «Molte persone mi diranno: “Beh, non ha pensato a produrre prove visive?”», ha detto Gallagher. «Come se un demone si facesse riprendere per Youtube. Sono creature intelligenti, malevole e manipolatrici. Non si esibiranno per una fotocamera. Sanno di essere registrati».

Ha comunque voluto chiarire: «Non c’è nulla in quel che sto dicendo che è anti-scientifico. Io credo nella scienza, io insegno presso una Università medica americana, io uso i risultati scientifici tutti i giorni della mia vita. Soltanto ho avuto una rara possibilità di studiare queste cose in un modo un po’ più rigoroso rispetto ai miei colleghi». Il suo lavoro è stato infatti supportato dal dott. Joseph English, ex presidente del dipartimento di Psichiatria del New York Medical College, che ha scritto: «Contrariamente a un’impressione diffusa, tali fenomeni non solo continuano ad essere riportati nel mondo di oggi, ma sfidano ancora la facile spiegazione di chi pensa siano meri disturbi medici o psichiatrici concepiti in modo semplicistico».

La Chiesa cattolica, in ogni caso, è consapevole dell’alta possibilità che le persone che credono di essere vittime di Satana in realtà sono solo vittime di qualche malattia. Per questo opera sempre più a stretto contatto con gli esperti della salute mentale, come ha fatto presente il prof. Luigi Janiri, psichiatra del Policlinico “Gemelli” di Roma ed ordinario presso l’Università Cattolica: «I fenomeni di esorcismo sono molto interessanti per lo psichiatra. Devo convenire sul fatto che solo una minoranza delle persone che dicono di essere impossessate lo sono poi realmente. Nella grande maggioranza di casi si parla invece di casi psichiatrici, e questo è confermato da tutti gli esorcisti». Così, «ritengo ci debba essere una formazione specifica da ambo le parti: per gli psichiatri sapere quali sono i casi e i criteri secondo i quali ci si trova di fronte a dei casi di competenza dell’esorcista, dall’altra parte è molto giusto che ci sia una formazione di tipo psicopatologico anche degli esorcisti per sapere quali casi vanno mandati dallo psichiatra».

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

6 commenti a Possessioni demoniache, l’eminente psichiatra: «E’ un fenomeno reale, l’ho visto»

« nascondi i commenti

  1. Enigma ha detto

    Ho conosciuto diversi Esorcisti, alla curiosa domanda ” raccontami qualche episodio” mai nessuna risposta, non vogliono raccontare…

    Mi disse qualcuno, ne vengono tanti, spesso il compito principale di noi Esorcisti e’ assicurarci che non sia un caso psichiatrico…su trenta che ne vengono 25 sono da rimandare al mittente, i cinque che restano pero’ son casi seri…resta la nebulosa dei casi difficili da scoprire…molte possessioni si camuffano bene e non sono cosi’ facilmente palesabili…ultimamente so che sono aumentati di molto i casi, per via dell’aumento del fenomeno della magia, dello spiritismo esoterismo e pratiche ascetiche di varia natura….

    C’e’ da dire che ci sarebbe molta ignoranza in merito pure dai parte dei preti stessi, forse dovuta ad una mancanza di studi approfonditi di Demonologia e Angiologia…una volta materie di studio nei seminari poi successivamente tolte.

    A mio avviso sarebbe una conoscenza non solo di interesse prettamente riservato a chi lavora sul campo ma che sarebbe bene, almeno tutti i prelati conoscessero a fondo, e ci metterei pure assistenza diretta a qualche pratica, anche se non sarebbe consigliato dato che gli Esorcisti lo dicono chiaro ,qualsiasi presenza oltre noi se non ben preparata e’ solo di intralcio e molto pericoloso…

    • Enigma ha detto in risposta a Enigma

      Personalmente e’ un campo in cui non mi voglio neppure minimamente inoltrare se non per purissima precauzione…

      Anche se un tempo mi interessai fortemente a pratiche esoteriche ma me ne liberai in tempo……

    • Enigma ha detto in risposta a Enigma

      Angeologia non Angiologia…sorry

  2. Gianluca Bergese ha detto

    Mah! Non metto in dubbio le parole e la testimonianza del professore, ma ci sono altrettanti suoi colleghi e molti di questi Italiani, che la pensano in maniera opposta: il posseduto che parla in latino…o altre lingue sconosciute, non riesce però MAI a rispondere correttamente a domande tecnico/scientifico. Uno psichiatra Italiano, tempo fa, ad un presunto indemoniato chiese il valore della carica di un elettrone e di risolvere una semplice espressione algebrica! Bene. Il posseduto ha taciuto alle domande, balbettava numeri sparati a caso e, cercava di deviare l’argomento con le solite parolacce o giaculatorie. Quindi? Il demone zoppica nelle materie scientifiche? Predilige la cultura umanistica…perché si può dire tutto e il suo contrario? Misteri infernali. Saluti.

« nascondi i commenti