Vivere la vita con al centro Cristo…. (video bellissimo!)

Mudar a vidaMolto belle le parole che ieri Papa Francesco ha pronunciato, tutte “a braccio”, durante la sua visita alla città di Napoli. Non sono mancate stoccate alla corruzione, alla mafia, alla società che preferisce la compagnia dei cagnolini a quella dei bambini, allo «sbaglio della mente umana che è la teoria del gender, che crea tanta confusione. Così la famiglia è sotto attacco».

Il prodigio della liquefazione del sangue di San Gennaro si è verificato, non era accaduto né con Giovanni Paolo II né con Benedetto XVI (per chi volesse approfondire segnaliamo il nostro dossier sugli studi scientifici che sono stati realizzati), così come nell’agosto scorso uno dei veggenti di Medjugorje ha riferito un inedito messaggio della Madonna che invitava a pregare per «il mio amatissimo Santo Padre». A posteriori possiamo definirlo un messaggio profetico, allora infatti non si era ancora sviluppato il fenomeno antipapista che originerà soltanto due mesi dopo in seguito alla pubblicazione del libro “Non è Francesco”. Chi sostiene le critiche al Pontefice dovrebbe, per coerenza, passare dalla parte di coloro che negano il prodigio di Napoli e quello di Medjugorje.

Le parole del Papa che più ci hanno aiutato come cristiani, sono quelle che hanno invitato a mettere la centralità di Cristo nella vita e al decentramento di tutto il resto. A guardare la realtà da un punto di vista differente da quello che abbiamo di solito o da quello che di solito ha il mondo: al centro il proprio interesse, la propria idea, il proprio progetto di vita e poi, magari alla domenica mattina, ricordarsi di Cristo. No, «se al centro della vita c’è il fatto che io sono contro il vescovo o contro il parroco o contro quell’altro prete, tutta la mia vita è presa da quella lotta. Ma questo è perdere la vita», ha detto Papa Francesco. Invece, «quando il centro è Gesù ci sono comunque queste difficoltà, ce ne sono dappertutto, ma si affrontano in modo diverso». Questo vale per noi, come per i religiosi: «Vedo qui i seminaristi. Vi dico una cosa: se voi non avete Gesù al centro, ritardate l’Ordinazione. Se non siete sicuri che Gesù è il centro della vostra vita, aspettate un po’ più di tempo, per essere sicuri. Perché al contrario, incomincerete un cammino che non sapete come finirà».

Il mondo non lo si cambia con il proselitismo, lo aveva già detto Benedetto XVI. Ma con la testimonianza personale -con opere e parole, prima le opere però- di chi ha incontrato l’esperienza cristiana: «Questa è la prima testimonianza: che si veda che Gesù è il centro. Il centro non sono né le chiacchiere né l’ambizione di avere questo posto o quell’altro, né i soldi ma il centro deve essere Gesù».

Ascoltando queste parole ci è venuto in mente il bellissimo video di un musical prodotto dai fratelli cristiani evangelici che spiega benissimo cosa vuol dire “mettere al centro Gesù”, consapevoli che quello che il mondo può offrire come alternativa non risponderà mai adeguatamente a ciò che ognuno di noi, intimamente, attende. Buona visione!

 

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

64 commenti a Vivere la vita con al centro Cristo…. (video bellissimo!)