Paolo Flores D’arcais: il filosofo incivile e intollerante

Il “filosofo” Paolo Flores D’Aracais ha un nome complesso a nascondere il vuoto culturale. Massimo studioso italiano del marxismo e direttore dell’anacronistica rivista “Micromega“.

Chi non ricorda quella sua incredibile lettera, apparsa su La Repubblica il 18/1/08, con la quale approvava la censura verso Benedetto XVI da parte di alcuni docenti dell’Università de La Sapienza di Roma? Oltre a voler invitare Richard Dawkins al posto di Ratzinger, accusava quest’ultimo di essere un creazionista, di definire “assassine” le donne che scelgono l’aborto, di impedire l’uso del profilattico al popolo africano (quando invece ha sempre chiesto soltanto maggiore attenzione verso l’educazione sessuale, dato che il condom non è l’unica soluzione) e di aver rifiutato l’invito dell’allora rettore Guarini perché non ammetteva che in un’altra sala alcuni scienziati parlassero di darwinismo e alcuni studenti facessero la solita manifestazione di protesta travestiti da sacerdoti (anche se contemporaneamente lo stesso quotidiano pubblicava la vera motivazione della rinuncia del Papa: ««No, non posso andare, anche se non ci sono problemi per la mia sicurezza, non posso non preoccuparmi per quei ragazzi. Mi dispiace tanto»).

Attorno al filosofo marxista è stata dunque creata un’aura di paladino della tolleranza, della moderazione, del dialogo (un po’ come venne fatto a suo tempo per Voltaire, con le debite proporzioni). Ma la mistificazione è fin troppo artificiosa, per questo non ci siamo stupiti quando un nostro lettore ci ha segnalato un dibattito politico avvenuto durante la trasmissione Exit del 9/3/11, condotta da Ilaria D’Amico sul LA7. In studio tra gli altri ospiti, oltre al filosofo, anche l’on. Reguzzoni, Gad Lerner e Alessandro Sallusti. La trasmissione procedeva normalmente, quando ad un certo punto Flores D’Arcais ha cominciato ad interrompere il deputato leghista Reguzzoni impedendogli di terminare il discorso.

Nonostante i continui richiami della conduttrice, l’insofferenza del pubblico e l’incredulità di Sallusti e Lerner, il direttore di Micromega ha continuato a parlare (e poi ad urlare) ininterrottamente per oltre 10 minuti, nonostante i tecnici gli avessero anche chiuso il microfono. La D’Amico, molto imbarazzata e arrabbiata, ha quindi dovuto chiudere prima del previsto la trasmissione, mettendo fine ad uno dei più imbarazzanti momenti di televisione degli ultimi anni. Qualcuno è pure arrivato a chiedere al direttore di LA7 di non invitare più il tollerante filosofo nei programmi del canale televisivo.

 

Qui sotto il video (ci scusiamo per il fastidioso “fuori sincro” dell’audio), postato anche sul nostro account Youtube:

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

135 commenti a Paolo Flores D’arcais: il filosofo incivile e intollerante

« nascondi i commenti

  1. Leptis Magna ha detto

    gomblotto invas-ateooooooooo!!!!!!!!!

    0
  2. Leptis Magna ha detto

    fra l’altro, non si capisce cosa c’entri questo video con le tematiche cristiano-cattoliche-razionaliste…

    0
  3. Laura ha detto

    Flores birichino…ti hanno beccato!

    0
  4. Francesco Santoni ha detto

    Paladini? E da dove lo deduci, eccettuata la tua fantasia, che sarebbero nostri paladini?

    0
  5. Leptis Magna ha detto

    ohoh adesso si iniziano pure a cancellare i miei messaggi… ma che bravi democratici! ah, cmq, i paladini della cristianità Merdusti e Reguzzoni quante sberle hanno preso fra referendum ed elezioni?

    0
    • Ercole ha detto in risposta a Leptis Magna

      Ma cosa hai bevuto questa mattina? Questo commento l’hai già postato…non credo proprio che Sallusti e Reguzzoni siano i miei punti di riferimento, e comunque non li insulto in questo modo. Ti senti forse infastidita da qualcosa? Abbiamo toccato il tuo guru?

      0
    • Mandi ha detto in risposta a Leptis Magna

      La rabbia acceca…Floro Flores dev’essere allora ancora più importante per gli atei di quanto pensassi!

      0
  6. Mikhail Tal ha detto

    Era questo il video di cui vi avevo parlato nei commenti 2 mesi fa.

    0
  7. Leptis Magna ha detto

    ah, a proposito, voi geni che parlate tanto di concetti quali “famigghia”, “quoziente familiare” et similia, che ne dite della Manovra varata dai vostri paladini cristiani tipo Acqua Roccella o Ciofeca Giovanardi in Parlamento? Vi piace, vero? O i valori cristiani valgono solo quando c’è da rompere le scatole agli omosessuali e a chi ricorre alla fecondazione assistita?

    http://www.corriere.it/economia/11_luglio_13/manovra-novita-decreto_e7fd9338-ad46-11e0-83b2-951b61194bdf.shtml

    0
    • Norberto ha detto in risposta a Leptis Magna

      Sinceramente si sta parlando di altro e non ho alcun interesse di distrarre la discussione dal tuo guru…sopratutto se le domande sono poste in modo così offensivo verso esponenti politici, indipendentemente da quale schieramento sostengono. Impara l’educazione e la lealtà.

      0
      • Leptis Magna ha detto in risposta a Norberto

        con l’educazione e la lealtà ai valori cristiani il governo delle Roccella e dei Giuvanèrd fara pagare 250 euro in più al mese ad ogni auspicata famigghia con bambini o anziani a carico…

        cmq, caro Norberto, beato te che puoi permetterti di guardare il dito, e non la luna 😀

        0
        • Norberto ha detto in risposta a Leptis Magna

          Sinceramente stai solo appositamente distraendo la notizia su Flores D’arcais per parlare di politica. E questo è scorretto, indipendentemente da quanto tu voglia comunicare.

          Io non voto da 5 anni perché non mi riconosco in nessuno schieramento…non sono del parere comunque che ogni azione che faccia il governo di destra sia spinta dalla fede cristiana e ogni cosa che faccia il governo di sinistra da quella laicista. E’ una semplificazione che lascio fare ai militanti.

          0
        • a-ateo ha detto in risposta a Leptis Magna

          cara Leptis micro,
          questo modo di argomentare sugli atteggiamenti democratici del dialogo ateo lo hai imparato dal tipetto urlante del video di cui sei una probabile fan?

          0
    • alèudin ha detto in risposta a Leptis Magna

      @Leptis tu cosa ne pensi di Flores D’Arcais? non ti ho chiesto della manovra finaziaria o del vaticano ti ho chiesto di Paolo Flores D’Arcais.

      0
      • Leptis Magna ha detto in risposta a alèudin

        Flores d’Arcais? Che è parte integrante del complotto pluto-demo-giudaico-massone-omosessualista che vuole distruggere la chiesa cattolica… che domande! 😀

        fra l’altro, MicroMega sarà pure inutile, ma in quanto a vendite siamo lì lì con l’Osservatore Romano 😀

        0
    • francesco ha detto in risposta a Leptis Magna

      Forza Leptis puoi fare ancora meglio dai!! 😛

      0
    • Mr. Crowley ha detto in risposta a Leptis Magna

      Poi, a te che importa, tu sei contro la famiglia e il quoziente famigliare, cio’ significa solo che alle prossime elezioni voterai Silvio.
      Vedi che ad aspettare a fare le cose non si sbaglia mai!.

      0
  8. Hagen ha detto

    Voleva fare brutta figura, c’è riuscito alla grande! Magari se non lo invitano più è capace di dire che è stato imbavagliato dal regime!

    0
  9. Renato Valsecchi ha detto

    Il video è esilarante e credo che abbia segnato la carriera di Floro Flores D’Arcais…

    Ma conoscendo gli invas-atei sosterranno che attaccando Floro vogliamo attaccare la sinistra perché siamo filo-berlusconiani, invece qui si è parlato molto bene anche di esponenti della sinistra, proprio per l’equilibrio apprezzabile che gli autori hanno dato a questo sito, assolutamente non schierato politicamente. Qualche esempio: http://www.uccronline.it/2011/06/09/pierluigi-bersani-%C2%ABio-e-il-pd-siamo-radicalmente-contrari-alleutanasia%C2%BB/ ;

    http://www.uccronline.it/2011/02/15/matteo-renzi-pd-%C2%ABle-parole-del-papa-sono-stimolo-per-impegno-politico%C2%BB/ ;

    http://www.uccronline.it/2011/04/15/vannino-chiti-pd-parla-di-vera-laicita-cioe-dialogo-continuo-con-le-religioni/

    E si è anche parlato male delle scelte della Lega: http://www.uccronline.it/2011/06/20/veneto-medici-e-specialisti-contro-le-mamme-nonne/

    0
  10. Grillo ha detto

    Avete notato che Floro Flores si beccato del “fazioso, pazzo, coglione?”…tutto in pochi minuti.

    Sinceramente una scena così pietosa non l’avevo mai vista, neanche Aldo Busi riesce ad arrivare a tanto!

    0
  11. Lucy ha detto

    Non è possibile che una persona equilibrata psicologicamente si comporti così…è da neurodeliri, altro che intolleranza!

    0
    • Hugo ha detto in risposta a Lucy

      Ma chi ti ha detto a te che si sta parlando di una persona equilibrata psicologicamente?

      0
  12. Erik ha detto

    Sgarbi in confronto è un moderato.

    0
  13. Michele Santambrogio ha detto

    Come giustamente hanno fatto notare su Facebook…la parola “efficientare” esiste in italiano: http://dizionari.hoepli.it/Dizionario_Italiano/parola/efficientare.aspx?idD=1&Query=efficientare

    Doppiamente ridicolo Floro!

    0
  14. Massimiliano ha detto

    Paolo Flores d’Arcais: una persona dabbene.

    0
  15. Leptis Magna ha detto

    @aleùdin: ti aspettavi una risposta seria?
    allora fammi capire bene… io dovrei rispondere seriamente ad un video di 4 mesi fa, che viene postato come un’ultissima, dove Flores d’Arcais non fa altro che fare il verso ai comportamenti negli studi televisivi dei vari zerbini del PDL (Santandeché e LaRossa in primis) rispedendoli al mittente…

    il giorno stesso in cui Tremorti affossa definitivamente le famiglie italiane (soprattutto quelle etero e sposate – con pargolanza annessa – a voi care) con gli ennesimi tagli lineari e voi ve ne sbattete allegramente?

    davvero dovrei risponderti seriamente?

    0
    • Ingrid ha detto in risposta a Leptis Magna

      Certo che a te la politica di rende proprio depressa, eh? Sai che un ateo non può avere nessun dio vero? E perché ti aspetti che la politica risolva la tua condizione di donna?

      Flores D’arcais non fa affatto il verso, tant’è che nessuno lo capisce. Anzi, mostra pubblicamente la sua vera essenza di intollerante ed integralista, anche perché a nessun altro PDLino o PDino è stato mai tolto il microfono nella storia della televisione italiana.

      Se questa faccenda ti ha distrutto un mito è colpa tua: ognuno si scegli gli idoli che più lo rappresentano.

      0
    • Hugo ha detto in risposta a Leptis Magna

      Tutto qui? Pensavo peggio…quanto daresti per chiudere questo sito?

      0
    • alèudin ha detto in risposta a Leptis Magna

      Hai evitato abilmente la risposta.
      Non dirmi che sei ancora ferma a destra=cattolici sinistra=comunisti.

      Sul fatto che come te non sia d’accordo sui tagli non c’è dubbio dato che come hai sottolineato vanno a danneggiare la parte più importante e sensibile della società.

      Ancora (sarà la 5° volta) ti chiedo perchè continui a frequentarci, dammi un motivo serio.

      Hai letto quel link che ti ho proposto una o due volte?
      http://www.gliscritti.it/approf/areopago/delbrel.htm

      Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.

      Ciao

      0
  16. Leptis Magna ha detto

    ah, e questo lasciando perdere il discorso del “guru”, ché io, a differenza vostra, non sono pecorella di alcun “Pastore”.

    0
    • Domenicotis ha detto in risposta a Leptis Magna

      “…davvero dovrei risponderti seriamente?…”
      Dipende se i tuoi soliti discorsi sono seri o meno. Nel secodno caso, prendiamo nota e ci comporteremo di conseguenza.

      “….a differenza vostra, non sono pecorella di alcun “Pastore…”
      Eh, eh, sarà ma quando ti toccano gli idoli sacri, la vera “tolleranza” laicista viene fuori 🙂

      0
    • Piero ha detto in risposta a Leptis Magna

      E’ la prima cosa che dicono i cagnolini ben addestrati, quella di non avere alcun padrone.
      Ma poi di che ti lamenti?
      Tremonti ha realizzato la politica economica dei tuoi idoli!
      Tutto quello che doveva fare la sinistra, l’ha fatta la destra.
      Finalmente le famiglie eterosessuali si sfascieranno e non metteranno al mondo quei fastidiosissimi insetti che disturbano sempre, i cosiddetti bambini, e il mondo si ripopolera’ di animali.
      Tu hai sempre desiderato questo. E’ il tuo sogno. E’ il tuo paradiso.

      0
    • Ingrid ha detto in risposta a Leptis Magna

      Lo pensi tu, tu sei una pecorella del potere che ti manovra come vuole..infatti se un idolo viene meno perché si dimostra integralista ed intollerante vai su tutte le furie dalla delusione…..

      Tipico di chi è ateo perché è ateo anche lui…

      0
      • Leptis Magna ha detto in risposta a Ingrid

        ohohohoh, ma davvero?!? 😀

        l’unica cosa certa è che se anche Paolo Flores d’Arcais fosse un mio pastore, almeno, a differenza del vostro, non avrebbe nominato un Marcinkus, non avrebbe coperto un vescovo Maciel e non avrebbe dato una benedizione speciale alla famiglia Pinochet…

        le quali cose mi sembrano un pelino peggio di 4 urla in TV 😉

        0
        • Francesco Santoni ha detto in risposta a Leptis Magna

          Gesù andava sempre in visita dai peccatori, e cercava di prendersi cura di loro. Immagino che giudicherai Lui allo stesso modo di Giovanni Paolo II

          0
          • Leptis Magna ha detto in risposta a Francesco Santoni

            se non sbaglio Gesù fu anche quello che scacciò i mercanti del tempio, quindi dovrei dedurre che se fosse vissuto ai tempi di Marcinkus, contro lo IOR come minimo avrebbe usato il lanciafiamme 😀

            0
            • Domenicotis ha detto in risposta a Leptis Magna

              Naaaaaaa, questo lo facevano i repubblichini durante la guerra civile spagnola.

              0
              • Leptis Magna ha detto in risposta a Domenicotis

                o Franco nei 40 anni successivi…

                0
                • Domenicotis ha detto in risposta a Leptis Magna

                  O i comunisti ancora oggi.

                  0
                • M-17 ha detto in risposta a Leptis Magna

                  Ma perchè si parla di politica ?? premetto che di Flores D’arcais me ne frega ben poco dopotutto non penso sia tutto questo personaggio e l’intervista lo dimostra… un Norberto Bobbio o un Bertrand Russel a questi urlatori buffoni li avrebbero sotterrati con uno sguardo…che sia un buffone o almeno che in questo video si sia comportato da urlatore non c’è dubbio…
                  Sul tuo primo argomento di Economia abbiamo un debito pubblico al 119% del pil la riforma di Tremonti per quanto il parlamento mi faccia schifo in toto (guardatevi la media dilegislazioni dei parlamentarri e poi ditemi se non sono proprio dei ladri Bipartisan…) è stata approvata anche da Mario Draghi(anzi ha detto che i tagli sono troppo pochi…) che di economia non è che sia malvisto anche dal resto dell’europa…http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/13/la-manovra-non-basta-draghi-avverte-il-governo-ulteriori-misure-per-il-pareggio/144910/ il punto è come recupereresti tu un debito pubblico al 119% con una crescita che non arriva neanche al 1,3 % annuo contando uno tra i più alti tassi di disoccupazione europea e con un’endemica carenza strutturale vergognosa se confrontata al resto d’Europa ???
                  Per quanto riguarda crimini ed errori del vaticano delle religioni e degli atei… gli uomini sbagliano sempre, se non sbagliassero mai allora sarebbero Dei e non più uomini…

                  0
                  • Gennaro ha detto in risposta a M-17

                    Ma pensate Nietzsche come si sta rivoltando nella tomba quando vede a che livelli è precipitato il pensiero laico…

                    0
                  • Leptis Magna ha detto in risposta a M-17

                    “gli uomini sbagliano sempre, se non sbagliassero mai allora sarebbero Dei e non più uomini…”

                    ecco allora, siccome gli uomini sbagliano sempre, atei o credenti che siano, meno guardare le pagliuzze in casa d’altri (perché sì, 2 urla in una trasmissione sono pagliuzze) e guardare un po’ più le travi di casa propria, no? 😉

                    0
                    • M-17 ha detto in risposta a Leptis Magna

                      Giusto concordo infatti a me sta un poco sulle scatole il suddetto personaggio perchè si occupa solo di guardare le paglie negli occhi altrui… la sua fama sostanzialmente è dovuta quasi unicamente al fatto che attacca il papa e la chiesa cattolica… così come Odifreddi che per me sarebbe un buon matematico (mi era piaciuta molto una sua spiegazione di un teorema di godel) ma purtroppo ormai non è più un matematico ma un attaccachiesa (guardati i suoi ultimi scritti e poi dimmi se più che un matematico non ti appare come qualcos’altro) la loro professione è ormai beccare i difetti altrui senza mai accettarne i meriti o guardare ai propri fallimenti…
                      Quando parlavo di Bobbio o Russerl e li paragonavo a questi è questa la differenza che volevo far notare.. Bobbio non si sarebbe mai permesso di dare dei cretini ad altri oppure sebbene fosse ateo non avrebbe mai detto che il papa non poteva andare a parlare alla sapienza, ma probabilmente nemmeno un Nietzche lo avrebbe impedito….ti accetto anche che alcuni esponenti cattolici sono degenerati anche loro rispetto al passato (so di apparire un eretico in questo blog ma in fondo lo sono, a me piace molto Hans Kung) ma qui il gioco non è a far peggio, sul fatto che questo post sia un poco inutile è vero anche io lo penso ma è oggettivo che Flores qui abbia fatto il bambino…

                      0
                    • alèudin ha detto in risposta a Leptis Magna

                      @Leptis

                      Sono d’accordo.

                      sarà la 5° volta ti chiedo perchè continui a frequentarci, dammi un motivo serio.

                      Hai letto quel link che ti ho proposto una o due volte?
                      http://www.gliscritti.it/approf/areopago/delbrel.htm

                      Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.

                      Ciao

                      0
                    • Piero ha detto in risposta a Leptis Magna

                      Quindi 160 milioni di morti sono “pagliuzze”?
                      Parola mia, sei da ricovero.

                      0
                    • simone ha detto in risposta a Leptis Magna

                      Quante citazioni cristiane..il messaggio di Cristo dev’essere più radicato nella società di quanto pensassi…

                      0
                    • Leptis Magna ha detto in risposta a Leptis Magna

                      @aleùdin: un motivo serio? ma ben volentieri.

                      semplicemente sono stata incuriosita dal nome del sito, e volevo comprovare se:

                      A) al di là del discorso sulla razionalità dell’atto di fede, se esiste almeno in questo luogo anche una razionalità di pensiero e di analisi del mondo contemporaneo

                      B) se esiste, a livello cattolico, quello spirito di autocritica che – quando è genuina e non di facciata – può contribuire a rendere e far percepire le proprie posizioni in modo più comprensibile e meno preconcetto al mondo esterno.

                      0
                    • Ercole ha detto in risposta a Leptis Magna

                      Ma perché non guardi la trave nei tuoi occhi? Mi sembra che lo dicevi tu poco fa, giusto?

                      0
                    • Leptis Magna ha detto in risposta a Leptis Magna

                      @aleùdin2: ah, l’unica santa la cui vita e vicenda storica m’appassiona è Giovanna d’Arco… e questo, inutile dire, anche per il rapporto parecchio travagliato e controverso che ha avuto con la sua chiesa 😀

                      0
                    • Ercole ha detto in risposta a Leptis Magna

                      Peccato che non ci sia nessuno di nemmeno paragonabile nella cultura laica…!!

                      0
                    • alèudin ha detto in risposta a Leptis Magna

                      @Leptis

                      Ok ma perchè continui a frequentarci? speri in noi quindi? Ci dai una possibilità?

                      L’hai letto il link che ti ho postato?

                      Se ti piace Giovanna D’Arco per via dei contrasti con la Chiesa allora approfondisci anche:

                      – Santa Caterina da Siena
                      – Teillard de Chardin
                      – David Maria Turoldo

                      e ce ne sarebbero molti altri.

                      ciao

                      0
                    • Piero ha detto in risposta a Leptis Magna

                      Quindi in pratica puro e semplice odio per la Chiesa Cattolica.
                      Non ci voleva poi tanto…

                      0
                    • alèudin ha detto in risposta a Leptis Magna

                      ti propongo anche Don Zeno Saltini, anche lui avversato e poi reintegrato dalla Chiesa, qui puoi leggere qualcosa:
                      http://www.santiebeati.it/dettaglio/93535

                      sul sito di nomadelfia mi pare si possano scaricare gratuitamente alcuni dei suoi libri in pdf, sono veramente interessanti.

                      Penso ti piacerebbe.

                      0
            • Tano ha detto in risposta a Leptis Magna

              Ma si sta parlando di Floro Flores…cosa c’entra lo IOR? Vuoi forse tentare di non prendere atto di questo spiacevole video..?

              0
        • Domenicotis ha detto in risposta a Leptis Magna

          Be’ i tuoi idoli ringraziano Stalin e Polpot, per non parlare di Mao-tze-tung, come i massimi esponenti di uno stato laico (con milioni di morti, ovvio).

          0
        • Tano ha detto in risposta a Leptis Magna

          🙂 ma perché torni sempre sugli stessi argomenti ciccina? Super Floro Flores è bollito…inutile che tenti di cambiare discorso….se fossero davvero solo 4 urla in tv perché saresti così rabbiosa?

          0
        • Piero ha detto in risposta a Leptis Magna

          i tuoi idoli si inginocchiavano davanti a Fidel Castro, a Breznev, a Pol Pot, a Kim Il Jung…
          Oppure si andavano a documentare sui processi del popolo in Cina, trovandoli efficientissimi…
          E i tuoi amici giornalisti che sbavavano per tale ideologia mentivano spudoratamente nei loro reportage per non dover dire che il comunismo aveva fallito ed era una ciofeca…

          0
          • Piero ha detto in risposta a Piero

            Senza contare che avevano costituito una milizia clandestina, con depositi di armi (che hanno trovato nei dintorni di Roma all’indomani dell’attentato al Papa, non sia mai che l’opinione pubblica li collegasse all’attentato) e radio clandestine in contatto con i servizi segreti della Cecoslovacchia.
            pronti a dare vita ad un colpo di stato, ad un’insurrezione armata, ad un solo cenno di Mosca.

            0
        • Piero ha detto in risposta a Leptis Magna

          E falla finita!
          E’ andato pure dal tuo dio Castro, e dai regimi sandinisti.
          Pure in Messico governato dai massoni.

          0
        • Mr. Crowley ha detto in risposta a Leptis Magna

          Be’ copre ancora Stalin, Lenin, Pol Pot e compagnia briscola.
          (come quasi tutti i tuoi compagni, del resto).
          Non mi sembra poi un esempio di virtu’.

          0
    • Tano ha detto in risposta a Leptis Magna

      Leptis…chiama Giulia che mi sembra un pochino meno integralista…

      0
  17. a-ateo ha detto

    E questo tipo originale, che sbraita come un ossesso nel video, è un intellettuale ateo di grido?
    ateo, credo di si…
    di grido, mi pare evidente…”mega” urla..
    che sia un intellettuale…è impossibile da sostenere!
    Al più un “micro” cervello.
    Un “micro-mega” totale…

    0
  18. Francesco Santoni ha detto

    Oh, comunque io pure nel titolo “filosofo” lo metterei tra virgolette. A chiamare uno del genere “filosofo”, Platone si rivolta nella tomba.

    0
  19. a-ateo ha detto

    Sconosciuto su Wikipedia francese trovo in Wikipedia italiana,
    Flores D’Arcais “tenta di proporre una lista di suoi candidati alle primarie dell’Ulivo per le elezioni politiche del 2006 ma come lui stesso deve ammettere “realizza un fallimento pieno e perfetto” raccogliendo appena 130 adesioni alla sua idea.”
    Con molta probabilità egli è uno dei 70 ricercatori della Sapienza di Roma, definiti recentemente in modo impietoso come “cretini” dal Rettore Frati, quelli che non hanno voluto Benedetto XVI nell’Università che aveva laureato Rossi “Honoris causa”, Rossi che giustamente si è scritto il titolo (doctor) sulle chiappe…
    Insomma, un tipetto,questo Flores, tutto “rivista e urletto, ateista perfetto!”. Un vero democratico dialogante (cfr. il video), un vero genio della politica,come messo in luce da Wikipedia.
    Credo proprio che Francesco Santoni alle 21,11 abbia dato di lui una definizione impeccabile.

    0
    • Gabry ha detto in risposta a a-ateo

      “realizza un fallimento pieno e perfetto”….ma parla della sua vita sprecata a dar retta all’UAAR secondo voi?

      0
  20. Max ha detto

    Se la memoria non mi inganna, 6 anni fa, poco dopo che Ratzinger fosse stato eletto papa, usci’ un libro contenente un dialogo pubblico tra D’Arcais e Ratzinger (ancora cardinale). Allora il primo era sembrato una persona, se non proprio un agnellino, comunque una persona con cui un minimo si poteva ragionare e confrontare.
    Oggi D’Arcais sembra essere un intollerante. Ma cosa gli e’ successo… alcuni invecchiano male? Andropausa? Mah…

    0
    • Sesbassar ha detto in risposta a Max

      Per quanto abbia delle idee discutibili (e ci mancherebbe), io l’ho visto ad una conferenza che ha tenuto qui in Friuli, ed è stato una persona amabilissima, tranquilla e serena nelle risposte.
      Sapevo della sua intransigenza atea, e ho avuto modo di leggere più volte alcuni suoi saggi brevi, e devo dire che per lo meno erano argomentati: che poi non accettassi le sue conclusioni questo è un altro paio di maniche.
      Però stavolta si è proprio comportato come un bambino. Ed è un peccato: ci fossero più intellettuali atei di valore (vogliamo parlare di un Sartre? di un Feuerbach? Il primo si è tirato fuori dal comunismo quando a saputo come andavano le cose a Mosca, il secondo ha vissuto in modo irreprensibile per tutta la sua vita, peggio di un monaco 😀 ), di quelli che usano il loro carisma per ricondurre i propri sostenitori allo smascheramento di ogni idolatria (anche dell’idolatria atea, sovietica o quant’altra). Magari…
      Così invece appaiono (di sicuro non è detto che lo siano, ma appaiono) degli adolescenti arrabbiati.

      0
      • Nofex ha detto in risposta a Sesbassar

        Guarda se esistesse un vero laico, un Bobbio, un Sartre, un Leopardi…ma sai quanto vorrei stare assieme a lui? Lo inviterei a casa mia ogni sera se fosse possibile! Oggi chi sono i grandi pensatori laici? Marcello Pera? Cacciari? Ferrara? Sgarbi? e poi?

        0
        • Max ha detto in risposta a Nofex

          Ernesto Galli della Loggia, credo, si puo’ aggiungere.
          Pera e soprattutto Sgarbi, non so.

          0
          • Piero ha detto in risposta a Max

            Perche’ Pera e Sgarbi no?

            0
          • Piero ha detto in risposta a Max

            Ma chi? Ernesto Galli della Loggia?
            Quello che diceva che la colpa della fame nel mondo e’ del papa perche’ non faceva usare i preservativi?
            Galli della Loggia che dalle pagine del Corriere della Sera tira sfondoni su sfondoni sulla Chiesa?
            Pera ha scritto con l’allora cardine Ratzinger.

            0
            • Max ha detto in risposta a Piero

              Su Galli della Loggia, puoi leggere questo testo:

              http://www.corriere.it/editoriali/08_agosto_02/difendere_diritti_persona_umana_12511622-6061-11dd-94c1-00144f02aabc.shtml

              E ve ne sono tanti altri dello stesso tenore. Piu’ volte ha sostenuto che la Chiesa oggi e’ l’unica voce che difende la dignita’ della vita umana, mentre nel mondo laico c’e’ troppo silenzio o, peggio, accanimento contro tale dignita’.

              Pera, invece, quando Berlusconi paragono’ i giudici ai terroristi, e qualche vittima dei terroristi ribatte’ giustamente arrabbiato, diede ragione al suo padroncino.

              Su Sgarbi, una delle persone piu’ arroganti e presuntuose che ci ritroviamo, caliamo un velo pietoso. Se ci siamo ridotti a cercare dialogo con persone del genere..

              0
              • Piero ha detto in risposta a Max

                L’articolo da te postato mi sembra il classico “tappabuchi” per riempire il giornale ad Agosto.
                In ogni caso avrebbe dovuto specare un po’ piu’ il fiato quando le cose precipitavano, magari mettendoci lo stesso impegno profuso per altri avvenimenti.
                Manco Socci ci va tanto morbido con lui, anche se lo stima molto e lo cita molto spesso:
                http://www.antoniosocci.com/2009/09/cest-fini-galli-mieli-e-la-chiesa/
                http://www.antoniosocci.com/2010/04/i-bambini-salvati-da-gesu-e-galli-non-lo-sa/

                Pare che abbia voluto rimettere in discussione il Concordato:
                http://www.antoniosocci.com/2009/09/cosa-cambia-nella-chiesa-e-cosa-no/

                http://www.antoniosocci.com/2009/08/accadde-a-rimini-ma-nessuno-ve-lha-detto/
                E altri link sul corrierone:
                http://www.antoniosocci.com/2009/04/rubrica-75/
                su certe dimenticanze del Nostro:
                http://www.antoniosocci.com/2009/01/rubrica-62/

                http://www.antoniosocci.com/2008/04/rubrica-29/
                su una certa “reticenza”
                http://www.antoniosocci.com/2008/04/rubrica-26/
                http://www.antoniosocci.com/2008/02/rubrica-20/

                Quanto all’accusa al Papa di favorire la fame nel mondo attraverso il suo diniego all’uso del preservativo, sono QUASI CERTO che lo disse durante la diretta della GMG 2000 a Roma – Tor Vergata, ma non ne sono assolutamente sicuro, magari se qualcuno che ha la memoria migliore della mia puo’ confermarmelo gliene sarei grato.
                Poi bisognerebbe anche vedere chi ha fatto cosa per cercare di impedire quello che successe a quella poverina (faccio notare che e’ PROIBITO dire alcunche’ sul padre, pena l’arresto) facendo certe leggi e chi lo ha impedito, rifiutandosi di promulgarle.
                Ah quindi secondo te un filosofo si misura sulla capacita’ di cantarle al Presidente del Consiglio?
                Ecco un’altra tara che certa gente si porta dietro, pensa sempre e solo a quello che odia, mi ricorda qualcuno…
                Quanto all’argomento, ci sarebbe veramente da calare un velo pietoso…
                Faccio notare che a certe persone e’ permesso insultare, infangare rivelare segreti, attentare all’incolumita’ di certi altri senza che nessuno batta ciglio, mentre per altri…
                Basta vedere che e’ successo a chi ha infangato Tortora, quanta carriera hanno fatto coloro che avevano “prove inoppugnabili” contro di lui.
                Basta vedere chi ha il potere di decidere della vita e della morte di chunque.
                Basta vedere il ladro scarcerato e il cittadino che si difende in galera.
                basta vedere quello che e’ successo al Legno Storto.
                Basta vedere che hanno chiuso occhi, orecchi e naso per 20 anni a Napoli, quando c’era ‘o Vicere’ Bassolino, (con la sua combriccola di “artisti” adoranti, non dimentichiamoli) e nessuno ha detto nulla, e poi viene indagato il presidente di regione in carica da poco tempo.
                E poi viene indagato Bertolaso solo perche’ manca l’autobotte nel caso ci fossero incendi durante i lavori di una discarica.
                Quando si decide di non procedere contro chi, in occasione di “mostre” blasfeme dal titolo “La madonna piange sp****”.
                Quando si sputtanano tutti gli indagati che stanno “antipatici” facendo pubblicare a tempo di record intercettazioni che il piu’ delle volte non c’entrano niente. E poi quando si vuole si trovano gli autori delle fughe di notizie.
                E quando si rilasciano per decorrenza dei termini mafiosi, vistoch ein sei anni non si e’risuciti a scrivere uno straccio di sentenza.
                E quando si ha l’accortezza e la delicatezza e la gentilezza di non fare trapelare manco un fiato che certi signori sono indagati in merito a faccende di case a Montecarlo, evitando pero’ accuratamente di interrogare i protagonisti, o facendo finta di non vedere le carte che arrivano dall’estero.
                Quanto ai padroncini, stendiamo anche qui un velo pietoso, altrimenti ci sarebbe da ricordare un certo padroncino, molto abile a distruggere tutte le aziende che prende, a cominciare dalla gloriosa azienda di computer italiani (che ci copiavano puregli americani), per poi passare alla grazia sempre per non aver scritto in tempo la sentenza, oppure alla fornitura di catorci alle Poste, o alla promulgazione di leggi che istituivano l’obbligo di avere un registratore di cassa, quando l’unica
                azienda produttrice in Italia era di proprieta’ del medesimo.
                Lo stesso padroncino che con i suoi giornali ha sempre promosso il contrario dei valori cristiani, sempre la laicita’ spinta all’estremo, le donne nude su tutti i giornali, e adesso fa il bacchettone.
                Lo stesso padroncino che pompa notizie per infulenzare l’opinione pubblica, quando ha interessi in aziende impegnate nel fotovoltaico in Sardegna.
                Quanto ad arroganza e presunzione, ne hai un esempio nel protagonista dell’articolo, senza contare gli altri, che vogliono si’ “dialogare”, ma a condizione che gli si dia ragione su tutto.
                Puoi calare un velo pietoso quanto vuoi, ma non spieghi con argomenti perche’ non si potrebbe dialogare con lui.
                A me, tutte le (poche) volte che l’ho visto, i suoi argomenti in difesa del crocifisso, delle radici cristiane, ecc ecc, sono sempre risultati convincenti.

                0
  21. a-ateo ha detto

    “verso la fine degli anni settanta ha una breve ma vivida intesa con Bettino Craxi e Claudio Martelli.”
    Indovinate chi è il personaggio “socialista” descritto così da Wikipedia?
    “Nel 1990 aderisce al Partito Democratico della Sinistra di Achille Occhetto entrando nella Direzione del movimento…”
    Indovinate chi è il personaggio “post-comunista” descritto così da Wikipedia?
    “Inizia presto ad occuparsi di politica nell’organizzazione giovanile del Partito Comunista Italiano”
    Indovinate chi è il personaggio “comunista ortodosso” descritto così da Wikipedia?
    “fuoriesce dal PDS due anni dopo poiché favorevole alla guerra del Golfo”
    Indovinate chi è il personaggio “filo-amerikano” descritto così da Wikipedia?
    E’ lui, proprio lui, l’anatra starnazzante del video…Cercando meglio si trovano anche sue sbandate per il “riformismo radicale”, per i “Troskisti”…
    E’ la stessa persona nella quale Leptis minima nutre una fede cieca…quando afferma: “l’unica cosa certa è che se anche Paolo Flores d’Arcais fosse un mio pastore, almeno, a differenza del vostro, non avrebbe nominato un Marcinkus, non avrebbe coperto un vescovo Maciel e non avrebbe dato una benedizione speciale alla famiglia Pinochet…”
    QUESTA è LA VERA FEDE ATEA, RAZIONALISTA PER DEFINIZIONE…

    0
  22. Nikon ha detto

    ma dai!!! paolo flores d’arcais e fuori completo!!!

    non ha fatto altro che urlare e sbraitare per tutta la durata della trasmissione, ha iniziato sbraitando e ha finito sbraitando!!!

    0
  23. Max ha detto

    Grazie per tutti i links. Gli ho dato un’occhiata – sono articoli sempre dello stesso autore – ma li leggero’ con calma e poi andro’ a vedere esattamente cosa EGL diceva.
    Comunque sappi questa cosa: a volte la vita e’ divertente. Oggi mi sono beccato insulti da parte di soliti su forum che cercavano di usare l’argomento Englaro per ribadire la propria opposizione al testamento biologico. Ho puntato proprio ai punti che EGL ribadiva chiaramente, e che pochi (sicuramente non abbastanza) avevano fatto notare, vale a dire che si stava decidendo della vita di una persona con indizi debolissimi. Ovviamente, i soliti ignoravano i punti dell’editoriale od addirittura rovesciavano quello che diceva, pur di cercare di avere ragione. Al di la’ di questo, mi sembra che sia tornato pure a ribadire la condanna per quello che era successo. Un po’ tanto per un “tappabuchi”.

    Sul fatto che non si giudica un pensatore in base ad una difesa altamente infelice hai ragione. Che fosse stata una difesa altamente infelice che altri evitarono di fare, e’ altrettanto vero. Che Pera dovesse al mago di Arcore la sua posizione politica, ed anche un pezzo di carriera, purtroppo e’ anche vero. Debolezze umane, nessuno ne e’ immune.

    Per il resto, credo che converrai che da nessuna parte ho sostenuto che dall’altra parte siano in qualche modo migliori, semplicemente perche’ non lo penso. Potevi dunque risparmiare papiri in cui descrivevi tutte le loro manchevolezze. Forse mi ritieni un fan di Santoro?
    O vogliamo parlare dell’ego di Sgarbi, l’oggetto piu’ grande dell’Universo? Esattamente una persona che cerca di ispirarsi all’umilta’ di Nostro Signore? Il fatto che dall’altra parte vi siano persone con condotte ed idee inavvicinabili, rende davvero migliore questo personaggio, anche se qualche (rara) volta dice cose in nostro favore?

    Ma al di la’ di tutto, volevo rispondere a Nofex, quando citava “Guarda se esistesse un vero laico, un Bobbio, un Sartre, un Leopardi…ma sai quanto vorrei stare assieme a lui? Lo inviterei a casa mia ogni sera se fosse possibile! Oggi chi sono i grandi pensatori laici?” Pensi che Sartre avrebbe affermato cose molto migliori di EGL su alcuni temi? Stiamo parlando di non credenti, che *inevitabilmente* hanno delle differenze con noi. E che commettono errori, come li facciamo tutti noi. Tali persone pero’ a volte si trovano d’accordo con noi quando usano cuore ed intelligenza, e con cui possiamo utilmente dialogare. Ma non succede sempre che ci si trovi d’accordo.
    Questo volevo dire.

    0
    • Max ha detto in risposta a Max

      Questo mio post era la risposta per Piero, piu’ sopra.
      Mi mancava un pezzo al primo paragrafo, in cui ricopiavo quello che diceva EGL “E infine: solo in un Paese sempre pronto a farsi accecare dalla faziosità, e nel quale una parte dell’opinione pubblica sembra ormai vivere dominata dall’ossessione fobica dell’«ingerenza clericale», solo in un Paese così è possibile interpretare un caso come questo episodio alla luce di uno scontro tra cattolici e laici. Ma stavolta l’opinione dei cattolici o l’«ingerenza clericale» non c’entrano nulla. C’entrano, per usare un’espressione adeguatamente aulica, solamente i «diritti della persona umana». La cui difesa sarebbe assai singolare che venisse lasciata solo alla Chiesa di Roma e al suo magistero, senza che dal mondo liberale, pure a parole oggi così affollato, non si alzasse una voce forte e decisa di protesta.”
      Ce ne fossero di piu’ di affermazioni del genere da parte di laici…

      0
  24. Piero ha detto

    Continui ad andare a “simpatie”, vittime dei tuoi paraocchi ideologici.

    sono articoli sempre dello stesso autore
    Ma mica ce ne sono tanti autori cattolici in Italia: Socci, Messori, e qualcun altro (almeno che io conosca).

    Ormai sui giornali e’ un continuo dagli alla Chiesa, va piu’ di moda, fa piu’ fico.
    Poi non e’ che io passi tutto il mio tempo a cercare scritti di autori cattolici. E’ una mia limitazione, lo so, ma non si puo’ sapere tutto di tutto.

    Al di la’ di questo, mi sembra che sia tornato pure a ribadire la condanna per quello che era successo. Un po’ tanto per un “tappabuchi”.
    Io invece confermo il mio giudizio.E’ un po’ poco parlare il 2 agosto.
    Mi dispiace ripetermi: quando le cose stavano precipitando, ha fatto forse il diavolo a quattro quando si e’ voluta introdurre surrettiziamente l’eutanasia nell’ordinamento italiano? Ha tuonato contro quest’aberrazione, dall’alto delle
    colonne del corrierone? O di e’ adeguato? Ha espresso plauso per il tentativo di fermare per legge quello scempio e ha criticato chi non lo ha impedito (non lo so, lo chiedo)?

    Che Pera dovesse al mago di Arcore la sua posizione politica, ed anche un pezzo di carriera, purtroppo e’ anche vero.
    Tsk tsk… ma lo sai quanti hanno fatto fortune e carriere, anche politiche, grazie all’avversione e al puro odio contro Silvietto?
    Quindi, non venirmi a fare la predica.
    E quanti, per rimanere in ambitro cattolico, si sono visti iscrivere in una specie di lista di proscrizione, semplicemente per aver appoggiato Magdi Cristiano Allam? Questa cose non le leggi sul corrierone?
    O le “liste di proscrizione” dei docenti cattolici che avrebero volutoil Papa alla (in)Sapienza a Roma?
    Ripeto: Pera ha scritto con il carinare Ratzinger. EGL ha scritto qualcosa con un alto prelato(non so, chiedo)?
    Non hai proprio altri argomenti che il veleno contro Pera?

    Potevi dunque risparmiare papiri in cui descrivevi tutte le loro manchevolezze
    E perche’? Se uno ha un’opinione, credo faccia meglio a basarla su dei fatti, su dei comportamenti, anziche’ su paraocchi ideologici.

    Forse mi ritieni un fan di Santoro?
    Sinceramente, da quello che dici, si.

    O vogliamo parlare dell’ego di Sgarbi, l’oggetto piu’ grande dell’Universo?
    E allora? Continui ad argomentare per simpatie o antipatie.
    Ti rifaccio la domanda: quale degli argomenti usati dal tizio in questione in difesa del Cattolicesimo non ti va giu’?

    Ce ne fossero di piu’ di affermazioni del genere da parte di laici….

    Bah… per me, se vuoi, per farti contento, mi posso pure inchinare al tuo dio dei filosofi italiani laici, ma magari se gli si va a chiedere su altri “temi non negoziabili” come aborto, profilattici, eutanasia, ecc ecc, mi sa che vai a sbattere, con lui.

    0
    • Max ha detto in risposta a Piero

      >Continui ad andare a “simpatie”, vittime dei tuoi paraocchi ideologici.
      >>sono articoli sempre dello stesso autore

      >Ma mica ce ne sono tanti autori cattolici in Italia: Socci, Messori, e qualcun altro (almeno che io conosca).
      Non vi sono giornalisti, scrittori, vaticanisti seri, che magari cercano di indagare ancora di più sui contenuti che sugli accordi di questo o quel cardinale con le segreterie di partito?
      Comunque ricordo EGL parlare anche a Porta a Porta in favore della Chiesa contro persone che li’ la criticavano superficialmente. Ci sono stati altri editoriali contro “il solito matematico e la solita astrofisica”. Se poi lo fa da laico – a me questo interessava – non posso farci nulla.

      > Ormai sui giornali e’ un continuo dagli alla Chiesa, va piu’ di moda, fa piu’ fico.
      Condivido la tua prima amara considerazione, ancora di piu’ perche’ vivo all’estero, ma non cambia il fatto che Galli della Loggia abbia avuto il coraggio, in un momento serio, di dare del pane al pane e del vino al vino. Altro che gesto d’amore del padre, come l’avevano dipinto certi laicisti.

      >Poi non e’ che io passi tutto il mio tempo a cercare scritti di autori cattolici. E’ una mia limitazione, lo so, ma non si puo’ >sapere tutto di tutto.
      No, ma leggere più autori – anche esteri – può aiutare ad allargare le proprie visioni. Aiuta a mettere in discussione le proprie convinzioni ed a crescere, e magari evitare di essere influenzati da vicissitudini od incomprensioni particolari che un autore può avere avuto contro un altro.

      >>Al di la’ di questo, mi sembra che sia tornato pure a ribadire la condanna per quello che era successo. Un po’ tanto per un “tappabuchi”.
      
>Io invece confermo il mio giudizio.E’ un po’ poco parlare il 2 agosto.
>Mi dispiace ripetermi: quando le cose stavano >precipitando, ha fatto forse il diavolo a quattro quando si e’ voluta introdurre surrettiziamente l’eutanasia ?>nell’ordinamento italiano? Ha tuonato contro quest’aberrazione, dall’alto delle colonne del corrierone? O di e’ adeguato? >Ha espresso plauso per il tentativo di fermare per legge quello scempio e ha criticato chi non lo ha impedito (non lo so, >lo chiedo)?
      Ed io confermo il mio di giudizio. Al di la’ del giorno della sentenza, ha detto un *piccolo* dettaglio che a molti era sfuggito, nel mezzo della grancassa che stava accedendo in quel momento, altro che pausa estiva. Quando tutti urlavano a favore o contro l’eutanasia, Galli della Loggia diceva da laico ed apertamente che lasciar morire Eluana era una violazione elementare di regole della dignità umana, e che solo la Chiesa era rimasta a difendere. Con tutti quelli la’ fuori che urlavano “sia fatta la volontà’ di Eluana…” ed a inneggiare per il padre.
      Per il resto, sul corrierone, come lo chiami, non appaiono 30 editoriali a stagione dello stesso autore sullo stesso argomento. Deal with it, e’ una regola del giornalismo. Se vuoi vedere tuonare il testamento biologico da parte dello stesso autore, leggi altra roba. Non un quotidiano che ospita vari punti di vista.

      >>Che Pera dovesse al mago di Arcore la sua posizione politica, ed anche un pezzo di carriera, purtroppo e’ anche vero. 
>Tsk tsk… ma lo sai quanti hanno fatto fortune e carriere, anche politiche, grazie all’avversione e al puro odio contro >Silvietto? 
Quindi, non venirmi a fare la predica.
      Dove *ti ho fatto la predica*, di grazia? A me sembra di essermi corretto ed aver detto: “Sul fatto che non si giudica un pensatore in base ad una difesa altamente infelice hai ragione”. Ma se Pera avesse fatto più attenzione, invece di avallare l’idea che i giudici sono la stessa cosa di chi sbrandella le persone, avrebbe avuto la mia ammirazione. Cosi’ invece, uno rimane con il sospetto che non pensi per davvero quello che dice.

      >E quanti, per rimanere in ambitro cattolico, si sono visti iscrivere in una specie di lista di proscrizione, semplicemente >per aver appoggiato Magdi Cristiano Allam? Questa cose non le leggi sul corrierone?
 O le “liste di proscrizione” dei >docenti cattolici che avrebero volutoil Papa alla (in)Sapienza a Roma?
 Ripeto: Pera ha scritto con il carinare Ratzinger. >EGL ha scritto qualcosa con un alto prelato(non so, chiedo)?
 Non hai proprio altri argomenti che il veleno contro Pera?

      All’ultima frase preferisco nemmeno rispondere.
      Sulla prima, citi fatti tristi avvenuti, ma all’epoca apparvero vari editoriali sui maggiori quotidiani, tra cui il Corriere della Sera, che condannavano quanto era successo. EGL e’ colpevole di non averli scritti tutti? Forse il Corriere dovrebbe divenire una succursale dell’Avvenire o sottoporre i propri articoli ad una lettura preventiva da parte dei vescovi della CEI?
      Aggiungo che avevo fatto sopra una differenza tra Pera e Sgarbi. Il primo poteva aggiungersi alla lista dei laici con cui si poteva tenere un dialogo – avevo mosso dei dubbi, non avevo escluso a priori. Avevo espresso solo una perplessità’, più gravi nel secondo carattere che nel primo.

      >>Potevi dunque risparmiare papiri in cui descrivevi tutte le loro manchevolezze
      
>E perche’? Se uno ha un’opinione, credo faccia meglio a basarla su dei fatti, su dei comportamenti, anziche’ su >paraocchi ideologici.

      Se c’entrano con quello che si sta dicendo sicuramente si’, ma partire da una breve scambio se esistono altri laici con cui cercare dialogo per arrivare alle macchine da scrivere degli anni ’80 forse e’ un po’ troppo, converrai…
      I paraocchi ideologici sarebbero i miei, forse. Se e’ così’, surrettiziamente ciò insinua che io abbuoni tutte le manchevolezze di quelli dell’altra parte (cosa che non avevo mai sostenuto) per convincimenti ideologici. Se avessi messo queste persone nella lista dei laici con cui cercare dialogo, potrei capire. Ma così’…

      >>Forse mi ritieni un fan di Santoro?
      
>Sinceramente, da quello che dici, si.
      Visione ampia e senza paraocchi.

      >>O vogliamo parlare dell’ego di Sgarbi, l’oggetto piu’ grande dell’Universo?
      
>E allora? Continui ad argomentare per simpatie o antipatie.
 Ti rifaccio la domanda: quale degli argomenti usati dal tizio >in questione in difesa del Cattolicesimo non ti va giu’?

      Forse, secondo te, e’ sufficiente che qualcuno dica un paio di frasi condivisibili in favore del cattolicesimo, per poi passare il resto della vita pubblicamente in maniera profondamente diversa dai dettami evangelici – e vantarsene pure – per poterlo annoverare tra le persone con cui cercare un dialogo. Sicuramente e’ meglio lui di EGL.

      >> Ce ne fossero di piu’ di affermazioni del genere da parte di laici….
      >Bah… per me, se vuoi, per farti contento, mi posso pure inchinare al tuo dio dei filosofi italiani laici, ma magari se gli si ?>va a chiedere su altri “temi non negoziabili” come aborto, profilattici, eutanasia, ecc ecc, mi sa che vai a sbattere, con >lui.
      Non ho mai detto che per me e’ un dio, non mi attribuire delle cose che non ho detto, per favore. Forse per te Pera e’ un idolo intoccabile. Se non ricordo male, la discussione era partita cercando di elencare famosi laici, che avevano idee diverse dalle nostre in tanti campi, con i quali si poteva cercare un dialogo invitandoli a cena. EGL non la pensa come noi in tutti i campi, ma e’ la vita. Tocca a noi cercare di convincere persone del genere ad avvicinarsi al cattolicesimo.

      Concludo con la seguente considerazione, fattami da un amico. Per un militante convinto e un po’ spregiudicato il peggior avversario non è la parte direttamente opposta, perché non sarà mai quella a rubargli proseliti, ma è sempre chi non è troppo oltre il confine delle proprie posizioni, perché lui sì che può sottrargli consenso. Per questo alcuni di noi ce l’hanno con questi “borderline”. Ma e’ un errore. Non devono essere visti come un pericolo, ma come una opportunità’.

      0
      • Piero ha detto in risposta a Max

        Comunque ricordo EGL parlare anche a Porta a Porta in favore della Chiesa contro persone che li’ la criticavano superficialmente. Ci sono stati altri editoriali contro “il solito matematico e la solita astrofisica”. Se poi lo fa da laico – a me questo interessava – non posso farci nulla.

        Ma io mica dico che EGL e’ il “male assoluto”. Peraltro ti ho postato dei link di Socci, che dimostra in molti casi di apprezzarlo (e mi sembra di averlo detto prima).
        Non voglio mica negare che abbia difeso la Chiesa, specialmente contro il solito matematico. Buon per lui. Che lo abbia fatto da laico, non potrei aspettarmi altro, che ho detto per farti pensare che avrebbe dovuto convertirsi?
        Ma quell’attacco al papa sui preservativi alla GMG2000 me lo sono sognato?

        Galli della Loggia abbia avuto il coraggio, in un momento serio, di dare del pane al pane e del vino al vino. Altro che gesto d’amore del padre, come l’avevano dipinto certi laicisti.
        ha detto un *piccolo* dettaglio che a molti era sfuggito, nel mezzo della grancassa che stava accedendo in quel momento, altro che pausa estiva. Quando tutti urlavano a favore o contro l’eutanasia, Galli della Loggia diceva da laico ed apertamente che lasciar morire Eluana era una violazione elementare di regole della dignità umana, e che solo la Chiesa era rimasta a difendere. Con tutti quelli la’ fuori che urlavano “sia fatta la volontà’ di Eluana…” ed a inneggiare per il padre.
        Ah beh… Allora, almeno per quanto riguarda l’argomento “eutanasia”, sono pari con Galli della Loggia 😉 visto che anche io parlando con altri favorevoli all’uccisione dicevo le stesse cose 😉
        A parte gli scherzi, ma davvero tu pensi che Egli sia stato l’UNICO a dire queste cose?
        E poi dici che non e’ il tuo dio 😉
        Ma diceva queste cose anche l’ultimo pretuncolo invitato in quei contenitori pomeridiani, tipo “Pomeriggio sul 2” o come diavolo si chiamano, quello con Sposini mi sembra, ma anche gli altri, che non so come si chiamino. Anzi, non chiedermi nomi perche’ non li ricordo assolutamente, magari qualcun’altro che ha visto se lo ricorda (o magari il prete e’ assiduo frequentatore in TV) , ma c’era addirittura un prete che diceva che, visto che si e’ deciso di *** (non lo dico perche’ c’e’ la pena dell’arresto), allora che gli si faccia un’iniezione letale e che non soffra, perche’ senza acqua e senza cibo e’ la tortura piu’ grande che si potesse fare ad un essere.
        Perche’ cosi’ la stortura, il grande equivoco ed inganno si appalesa! Non si deve fare credere che uno la possa uccidere, e si ricorre sempre a questa grandissima cretinata del “staccare la spina”.

        Per il resto, sul corrierone, come lo chiami, non appaiono 30 editoriali a stagione dello stesso autore sullo stesso argomento.
        Oh, si vede che stai all’estero. Non hai letto gli editoriali sul bunga bunga allora. O sull’imminente distruzione del mondo, o sul sovraffollamento, o sulla necessita’ di un governo tecnico, o … lasciamo stare.

        Dove *ti ho fatto la predica*, di grazia?
        Quando hai detto che Pera ha fatto carriera solo perche’ lecca il culo (parlando in francese) al Berlusca.
        Sai quanti buffoni, strimpellai cornacchie che si autodefiniscono “comiche”sono stati eletti a Novelle Guide del Popolo, Nuovi Guru e Grandi Guide Spirituali per l’odio nei confronti del Cav (che non mancano di farci rimarcare a ogni pie’ sospinto, anche quando non c’entra niente, casomai non fossero abbastanza convincenti nel loro minuto d’odio di orwelliana memoria, altrimenti rischiano di cadere nel dimenticatoio, o peggio, nelle liste di proscrizione).

        Ma se Pera avesse fatto più attenzione, invece di avallare l’idea che i giudici sono la stessa cosa di chi sbrandella le persone, avrebbe avuto la mia ammirazione. Cosi’ invece, uno rimane con il sospetto che non pensi per davvero quello che dice.
        In altre parole “Pera non ha avuto il coraggio di essere politicamente scorretto, e QUINDI non deve pensare quello che ha detto”. Complimenti.
        Tra l’altro il “papiro”, come lo chiami tu, delle cose fatte, non e’per niente bello.
        Poi non si vede perche’ uno non possa criticare qualcuno (e chi sono? Gesu’ Cristo sulla Terra?) e poi invece SI POSSA chiamare un altro che propone una diversa politica economica, energetica e dell’impiego pubblico come STUPRATORE, MAFIOSO, DEVASTATORE, ecc ecc…

        Cosi’ invece, uno rimane con il sospetto che non pensi per davvero quello che dice.
        E invece per altri questo non puo’ valere, vero?

        Sulla prima, citi fatti tristi avvenuti, ma all’epoca apparvero vari editoriali sui maggiori quotidiani, tra cui il Corriere della Sera, che condannavano quanto era successo. EGL e’ colpevole di non averli scritti tutti? Forse il Corriere dovrebbe divenire una succursale dell’Avvenire o sottoporre i propri articoli ad una lettura preventiva da parte dei vescovi della CEI?

        Dai… qui raggiungi davvero l’apice!!!!
        Quando interessa DAVVERO loro, il giornale e’ monomaniaco, sempre le stesse cose, tutti gli articoli UGUALI, sulle stesse posizioni, a volte pure usando le stesse parole. Poi, per pararsi il cu**, l’articoletto che critica in maniera molto blanda, per mostrarsi “equidistante”.
        Mi sembri come la protagonista di quella barzelletta… non la ricordo completamente, insomma era che una zia che era “accusata” di favorire smaccatamente un nipotino rispetto ad un altro, e leri risponde piccata “Ma io voglio bene anche all’altro. Lo lascio vivere”.
        E la rottura di scatole quotidiana sullo “Scandalo Noemi”? E sul bunga bunga? E le lezioncine del professor Sartori sull’ “unfit” di tu sai chi? E quelle, puntuali nel mese di agosto, stai a vedere, sul sovrappopolamento che in pratica dice “suicidatevi e fateci vivere (a noi elite) un po’ piu’ larghi”? E le lotte e le spedizioni punitive contro il temerario di turno che cerca di cambiare gli assetti societari del corrierone & soci?

        Aggiungo che avevo fatto sopra una differenza tra Pera e Sgarbi. Il primo poteva aggiungersi alla lista dei laici con cui si poteva tenere un dialogo – avevo mosso dei dubbi, non avevo escluso a priori.
        Eh gia’. Che schifo! Pera che osa parlare con o difendere il Berlusca! Deve essre uscito dalle fogne questo verme!
        Ripeto ancora una volta anche se svii la domanda continuamente: a parte la vicinanza politica, che argomenti hai contro Pera?

        e c’entrano con quello che si sta dicendo sicuramente si’, ma partire da una breve scambio se esistono altri laici con cui cercare dialogo per arrivare alle macchine da scrivere degli anni ’80 forse e’ un po’ troppo, converrai…
        I paraocchi ideologici sarebbero i miei, forse. Se e’ così’, surrettiziamente ciò insinua che io abbuoni tutte le manchevolezze di quelli dell’altra parte (cosa che non avevo mai sostenuto) per convincimenti ideologici. Se avessi
        messo queste persone nella lista dei laici con cui cercare dialogo, potrei capire. Ma così’

        A parte il fatto che, se ben ricordi, la polemica politica l’hai introdotta TU…
        Sei sempre stato tu, se ricordo bene, che hai escluso Pera dai soggetti “mondi” perche’ aveva osato appoggiare il Berlusca. Perche’ le “macchine da scrivere degli anni ’80”? Ti ho elencato una sfilza di esempi (stanno su tutti i giornali, e ce ne sarebbero molti altri) che hanno indotto Pera a criticare legittimamente chiunque li avesse fatti.
        Ora posso capire che uno appoggi incondizionatamente chiunque operi per annientare il nemico politico di turno, pero’ sono cose che stanno fuori dal mondo…

        Visione ampia e senza paraocchi.
        Uhm… da come definisci certe persone, si capisce proprio eh! 🙂

        Forse, secondo te, e’ sufficiente che qualcuno dica un paio di frasi condivisibili in favore del cattolicesimo, per poi passare il resto della vita pubblicamente in maniera profondamente diversa dai dettami evangelici – e vantarsene pure – per poterlo annoverare tra le persone con cui cercare un dialogo. Sicuramente e’ meglio lui di EGL.

        A me, francamente, di quello che fa Sgarbi nella sua vita NON ME NE FREGA ASSOLUTISSIMAMENTE NULLA. Mi importano le sue argomentazioni e le sue azioni nella difesa del Cattolicesimo in Italia.
        E poi, senza essere blasfemo, pure San Paolo prima della conversione non era propriamente quello che si chiama “uno stinco di santo”.
        Preferisco un ateo dichiarato (come mi hanno fatto notare qui) come Sgarbi, ma che sostiene la “politica” cattolica, i “divieti” cattolici a una Rosy Bindi che si dichiara “cattolica” e poi propone i DICO, l’aumento della quantita’ di spinelli, e rimprovera il Papa su come si e’ cattolici.
        AH naturalmente non dimentichiamoci le continue lamentele sull'”ingerenza” del Vaticano in Italia, ingerenze che magicamente spariscono quando, come allocchi, il clero, le curie, o semplici cattolici appoggiano i loro piani su
        idealizzate “spallate” al mostro di Arcore.
        Ripeto, hai ragione sull’Ego di Sgarbi, ma ti faccio notare (e il protagonista di questo articolo e’ solo uno dei tanti) che, come dici tu, “in campo avverso”, non solo si sentono Dio, ma credono che Dio, sempe che esistesse, non sarebbe che una misera pulce in confronto a loro.

        Forse per te Pera e’ un idolo intoccabile
        Per me? Non sapevo neppure chi fosse! Ho studiato nella sua Universita’ e ogni tanto andavo a dei “dibattiti” pubblici, e trovavo le sue argomentazioni interessanti. Tutto qui.

        la discussione era partita cercando di elencare famosi laici, che avevano idee diverse dalle nostre in tanti campi, con i quali si poteva cercare un dialogo invitandoli a cena.
        Certamente. E tu hai detto pressappoco “Pera No perche’e’ uno schifoso berlusconiano! E sgarbi NEPPURE perche’ e’ un egocentrico!”. O sbaglio? Scusami, forse so leggere poco, o forse ho la vista annebbiata, ma ancora non sono riuscito a leggere un tuo passo in cui argomenti sull’indisponibilita’ a dialogare con loro. Me lo puoi riscrivere per favore? Ti ricordo argomenti, non attacchi sulla loro vicinanza politica o sul loro ego ipertrofico.
        Io ho parlato di argomenti e topiche prese dal Tuo, non me ne frega del suo colore politico o del suo ego (che credo, sara’, seppur di poco, inferiore a quello di Sgarbi).

        Concludo con la seguente considerazione, fattami da un amico. Per un militante convinto e un po’ spregiudicato il peggior avversario non è la parte direttamente opposta, perché non sarà mai quella a rubargli proseliti, ma è sempre chi non è troppo oltre il confine delle proprie posizioni, perché lui sì che può sottrargli consenso. Per questo alcuni di noi ce l’hanno con questi “borderline”. Ma e’ un errore. Non devono essere visti come un pericolo, ma come una opportunità’.
        Scusami, ma questa non so se e’ indirizzata a me, e se mi reputi un “militante convinto e un po’ spregiudicato”.
        Di cosa dovrei aver paura, rispetto a Galli della Loggia?
        Quali proseliti dovrebbe rubarmi?
        Quale consenso dovrebbe togliermi?
        Quale pericolo rappresenterebbe per me Egli, l’Altissimo filosofo laico italiano?

        0
« nascondi i commenti