Eduscopio 2016, le scuole paritarie tra i migliori licei

Sempre più la scelta della scuola superiore si basa sul livello di preparazione per gli studi universitari, per questo i licei italiani vengono annualmente valutati secondo questo criterio da Eduscopio, portale della Fondazione Agnelli.

Come già avvenuto nel 2015, da noi puntualmente documentato, anche nel 2016 le scuole paritarie hanno raggiunto spesso la vetta della classifica, superando prestigiose e finanziatissime scuole statali, in numero oltretutto infinitamente superiore.

A Milano, ad esempio, il liceo classico Sacro Cuore -legato al movimento ecclesiale di Comunione e Liberazione– si è confermato il primo come livello di preparazione, superando ancora una volta il Carducci, il Berchet e il Beccaria. La novità rispetto al 2015 è la conquista dell’ottavo posto da parte del liceo classico paritario Alexis Carrel (anch’esso legato al movimento fondato da don Luigi Giussani). Al settimo posto l’Istituto Zaccaria dei Padri Barnabiti, al nono il San Raffaele e al decimo posto si è confermato il liceo classico paritario Faes Monforte. Per quanto riguarda gli scientifici, troviamo ancora una volta il Sacro Cuore (2° posto), l’Istituto paritario Ernesto Breda (5°) e il Collegio San Carlo (8°). Grande affluenza di paritarie anche tra i migliori licei linguistici e artistici (tra essi, al primo e secondo posto le Orsoline di San Carlo e l’Istituto Sacro Cuore). Se la classifica include anche le scuole della provincia entrano in classifica anche il don Carlo Gnocchi di Carate Brianza (il miglior istituto lombardo), il collegio Castelli di Saronno e il Pier Giorgio Frassati di Seveso.

Anche a Torino e provincia i licei paritari ottengono buoni risultati, tra i migliori classici e scientifici si notano: la scuola paritaria salesiana Valsalice (5° il classico e 3° lo scientifico), l’istituto sociale dei gesuiti (6° il classico e 6° lo scientifico) e la Sacra Famiglia (9° il classico), il liceo dei giuseppini “Maurilio Fossati” di Rivoli (10° il classico) e l’istituto Don Bosco di Lombriasco (20° lo scientifico).

A Venezia si confermano tra i migliori licei il Giovanni Paolo I (4° il classico), il Cavanis della Congregazione delle Scuole di Carità (5° il classico e 5° lo scientifico) e il Giuseppe Parini (6° lo scientifico). A Verona tra i primi posti troviamo il Don Nicola Mazza (2° il classico e 6° lo scientifico), il Don Bosco (3° il classico e 8° lo scientifico), il liceo Alle Stimmate (4° il classico e 5° lo scientifico) e l’Aleandro Aleandri (9° lo scientifico).

Lo stesso dicasi tra i migliori licei di Genova, che vedono in classifica il collegio dei padri somaschi (5° il classico), il San Giuseppe Calasanzio (6° il classico), l’istituto Paritario Vittorino-Bernini (7° il classico), la scuola paritaria Sancta Maria ad Nives (6° lo scientifico), il Santa Maria Immacolata delle suore immacolatine (8° lo scientifico) e il Marcellino Champagnat dei fratelli Maristi (10° lo scientifico). Nella città di Bologna ottima posizione per l’istituto paritario Alessandro Manzoni (3° il classico), per il Vittorio Alfieri (4° il classico), per il liceo Malpighi (7° lo scientifico) e per l’istituto Sant’Alberto Magno (10° lo scientifico).

A Firenze buona posizione per altre tre scuole paritarie, l’Istituto del Sacro Cuore (6° il classico), le Scuole Pie Fiorentine (7° il classico) e l’Istituto Don Bosco (10° lo scientifico). Nella classifica dei migliori licei di Bari spuntano invece l’Istituto paritario Margherita (3° il classico) e l’Alessandro Volta (7° lo scientifico), mentre a Palermo si osservano il Centro Educativo Ignaziano (5° il classico e 10° lo scientifico), la scuola Thomas More (8° il classico), l’Istituto Platone (9° il classico), il S.M. Mazzarello (2° lo scientifico) e l’Istituto Don Bosco (3° lo scientifico).

Le uniche città carenti di paritarie di livello sono Roma, dove compare in classifica il solo liceo scientifico San Giovanni Battista (3° migliore della Capitale) e Napoli, in cui troviamo solo l’istituto Sacro Cuore Salesiano compare tra i migliori licei classici della città (8° posto).

Risultati incoraggianti e significativi che suggeriscono l’emergere di una qualità d’eccellenza nelle scuole paritarie nonostante lo scarso finanziamento statale. A proposito di esso, ricordiamo che nel bilancio annuale dei fondi statali destinati all’istruzione, quelli per le scuole paritarie rappresentano l’1% del totale (mentre alle statali vengono versati ogni anno 54 miliardi di euro). Eppure c’è un fattore umano che evidentemente riesce a colmare il disinteresse dello Stato, garantendo l’alto livello di formazione delle scuole paritarie certificato anche quest’anno da Eduscopio.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

26 commenti a Eduscopio 2016, le scuole paritarie tra i migliori licei