Nuovo studio: le scuole cattoliche formano studenti più disciplinati

Da sempre rivolgiamo grande attenzione al mondo della scuola, sopratutto sfidando i pregiudizi di molti sulla presunta inadeguatezza degli istituti cattolici. Uno nuovo studio statunitense guarda in questa direzione sostenendo che l’eduzione al comportamento ricevuta dagli studenti delle scuole cattoliche è migliore.

Sul Wall Street Journal, infatti, viene ripresa la ricerca svolta dal Thomas B. Fordham Institute dell’University of California-Santa Barbara, curata dal prof. Michael Gottfried. Analizzando i dati nazionali sugli studenti delle scuole elementari statunitensi e confrontando tra loro gli alunni delle scuole cattoliche, delle scuole statali e di altre scuole private, religiose e laiche, gli autori hanno ricavato prove statisticamente significative che gli studenti degli istituti cattolici hanno mostrato un miglior e più civile comportamento rispetto a quelli delle altre scuole.

Concretamente, si legge nello studio, «i bambini delle scuole cattoliche hanno discusso, litigato, si sono arrabbiati, hanno reagito in modo impulsivo e disturbato le attività scolastiche meno frequentemente». Inoltre, «dimostrano maggiori probabilità di controllare la propria rabbia, di rispettare la proprietà altrui, di accettare le idee dei loro compagni di studio e di gestire la pressione dei pari». In altre parole, si potrebbe sintetizzare con maggiore autodisciplina.

Gli autori negano una casualità nella scoperta, sostenendo la forte correlazione e considerando «l’attenzione che le scuole cattoliche attribuiscono all’autodisciplina e al comportamento degli studenti. Sappiamo infatti che, soprattutto nelle aree urbane, gli studenti neri e latini che frequentano le scuole cattoliche mostrano risultati più alti, tassi di laurea più alti ed iscrizioni al college più alte di quelli che frequentano scuole pubbliche vicine».

Non è un caso che tra le migliori scuole d’America vi sia il cattolico Thomas More College, premiato proprio per la qualità educativa dal punto di vista dei risultati scolastici e del comportamento degli studenti. L’indagine si potrebbe abbinare con quella governativa effettuata qualche anno fa nel Regno Unito, dalla quale è emerso che le scuole cattoliche di Galles ed Inghilterra, rispetto alle altre, offrono una migliore istruzione ai loro studenti. Anche in Italia, infine, nonostante siano penalizzate da uno scarso finanziamento statale (al contrario di quanto avviene all’estero), moltissime scuole paritarie -e tra esse molte di impostazione cattolica- svettano tra coloro che preparano meglio gli studenti all’Università.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

2 commenti a Nuovo studio: le scuole cattoliche formano studenti più disciplinati

« nascondi i commenti

  1. Max ha detto

    Non e’ una novita’. In UK i genitori fanno carte false per iscrivere i propri figli alle scuole religiose (faith schools), molte delle quali sono cattoliche.

  2. andrea g ha detto

    Argomentazioni inoppugnabili.
    Non potendole confutare, il laicismo ateista le ignora-

« nascondi i commenti