Ecco gli intrallazzi dell’UAAR con Casapound e Acrobax

Dopo  la pubblicazione di questo articolo abbiamo ricevuto numerose richieste di approfondimento da parte di simpatizzanti dell’UAAR, l’associazione italiana di atei reazio-razionalisti. Gli ex responsabili a livello regionale, in particolare Giacomo Grippa e Valentina Bilancioni, denunciavano un’intesa tra l’UAAR e i neofascisti di CasaPound.  Il Collettivo Autonomo Studentesco Nuova Resistenza, ha ripreso la notizia annunciando che «nel caso la notizia fosse fondata non verranno più pubblicate informazioni provenienti da uaar». La notizia è naturalmente vera, come dimostreremo, ma siamo pronti a scommettere che le notizie di gossip religioso dell’UAAR continueranno ad essere tranquillamente pubblicate.

 

UAAR E CASAPOUND

Per verificare la verità della notizia è sufficiente recarsi sul forum interno -luogo pubblico e accessibile a tutti- dell’UAAR, in cui è lo stesso segretario, Raffaele Carcano, a confermare. La questione è emersa ben prima che ne parlassimo anche noi e il merito va sempre ad un socio UAAR (probabilmente “ex” ormai, che più avanti dira anche di appartenere ad «una associazione diciamo così “veterocomunista” e abbastanza apertamente nostalgica dell’Urss e di Stalin»), il quale ha deciso di pubblicare alcune comunicazioni interne. Tra di esse c’è questo verbale ufficiale  del Circolo UAAR di Roma, il cui coordinatore è Marcello Rinaldi:

Si parla di “attacchi e campagne di diffamazione” perché il microcosmo uaarino è colmo di epurati, invidie, vendette personali, gelosie, guerre tra circoli, membri dissidenti al triangolo Carcano-Orioli-Vilella ecc., ma sarebbe troppo lungo (e noioso) rendere note queste assurdità.

L’utente pubblica anche una recente e-mail inviata dallo stesso Coordinatore del Circolo di Roma come risposta a una sua richiesta di delucidazioni circa i contatti con CasaPound. Rinaldi risponde così:

La giustificazione del responsabile dell’UAAR per aver contattato ufficialmente CasaPound è incredibilmente questa: dato che abbiamo avuto a che fare con degli “spacca vetrine” di estrema sinistra, perché non andare anche a cercare nuovi adepti tra i neofascisti? Ricordiamo che tra le tesi ufficiali dell’Associazione, c’è anche questa: «l’UAAR riconoscendo ovviamente il fondamentale ruolo dei partiti politici previsto dalla Costituzione repubblicana non ha punti di riferimento in alcuno di essi. Riafferma in ogni caso la sua totale opposizione al fascismo e/o ai regimi antidemocratici e totalitari».

Dopo la pubblicazione di questi documenti il clima tra i forumisti si surriscalda notevolmente e molti pretendono chiarimenti dai responsabili per decidere se rinnovare la tessera o meno. Anche perché c’è chi sostiene: «riconosco di essere dogmatica: l’antifascismo per me è valore assoluto imprescindibile» La risposta di Carcano, allarmato dal rischio di emorragia di fedeli, non si fa attendere e il 15 gennaio 2012 interviene cercando di chiarire (qui il suo commento integrale):

Nulla di cui allarmarsi quindi per lui, CasaPound si è dichiarata “laica e pro omosessuali” e quindi “democraticamente” il maggiore circolo dell’UAAR -composto da numerosi esponenti di estrema sinistra– ha deciso per una collaborazione. Ovviamente questo tentativo di calmare gli animi ha avuto l’effetto opposto. In un secondo intervento, Carcano si è giustificato così: «Diciamo che, di fronte all’accusa di andare sempre e solo in centri sociali di sinistra, hanno voluto mostrare che l’Uaar è apartitica». Per fortuna allora che non esiste più il partito nazista, altrimenti per dimostrare l’aparticità… Le indignazioni dei soci si sono prevedibilmente moltiplicate, uno ha affermato: «Perché essere così suscettibili ad «accuse» (sic!) d’appartenenza all’estrema sinistra e, soprattutto, perché tentarne goffamente una sorta di ridicola «compensazione» avvicinando movimenti neofascisti?». Un altro ironizza: «Mi sto domandando cosa accadrebbe se l’associazione degli astrologi italiani stabilisse che la congiunzione astrale odierna fra Marte e Urano, unita all’entrata della Luna nella Vergine, implica che bisogna far pagare l’Ici alla Chiesa Cattolica. Sarebbe un’occasione per proporre una manifestazione per lo sbattezzo presso la loro sede?».

Per tamponare la situazione decide di intervenire anche Massimo Maiurana, membro del Comitato del Coordinamento dell’Uaar, nonché responsabile della comunicazione interna dell”associazione, dicendo questo: «se io fossi un socio del circolo di roma avrei probabilmente votato contro questa iniziativa, perche’ per me e’ una stronzata, ma non avrei certamente montato una polemica perché la maggioranza ha visto le cose diversamente da come le vedo io.  Ma attenzione, puo’ anche essere che invece avrei votato a favore, perche’ magari in quella assemblea sono emerse delle considerazioni valide, considerazioni che solo una parte del verbale potrebbe spiegare, e non altre: il fatto che la delibera sia stata adottata a larghissima maggioranza». Anche per Maiurana l’alleanza con i neofascisti non è poi così grave: se la maggioranza vuole allearsi  cosa c’è da obiettare? Come se non bastasse ha aggiunto: «va detto che casapound non è un’organizzazione violenta come lo sono altre, è un’organizzazione che qualche volta e’ stata coinvolta in episodi quantomeno discutibili, ma mi pare abbia fatto anche altro». Altri commenti sono superflui.

 

UAAR E ACROBAX

Dopo il controproducente intervento di Maiurana,  Raffaele Carcano -terrorizzato di passare per fascista-, ha fatto un estremo tentativo confermando comunque che l’UAAR ha avuto a che fare con «il centro sociale Acrobax, che secondo alcuni inquirenti sarebbe un covo di black-bloc. Presso cui il circolo di Roma e Marcello Rinaldi, accusati di comunella coi fascisti, sono andati a organizzare un tavolo di sbattezzo due mesi prima della ‘famigerata’ assemblea». Acrobax è un centro sociale occupato autogestito, che ha sede nell’ex cinodromo di Roma, stabile situato nel quartiere Marconi. Secondo la legge italiana l’occupazione di un immobile altrui (anche se fatiscente) è un atto illegale, anche se temporaneamente tollerato delle forze dell’ordine. Nell’ottobre scorso i suo membri hanno partecipato attivamente ai violenti atti di terrorismo urbano nel centro di Roma, così come riportato da “Repubblica” e confermato dalla ricostruzione delle forze dell’ordine e dell’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni.

 

CONCLUSIONE

Insomma, non c’è molto altro da aggiungere: pur di combattere la Chiesa, l’UAAR è disposta ad andare contro le sue stesse tesi (antifasciste), cui hanno aderito i soci, alleandosi alle frange più estreme della società (le uniche probabilmente disposte a dar loro retta). Siamo convinti tuttavia che i soci UAAR minimizzeranno e passeranno sopra anche questa volta.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

148 commenti a Ecco gli intrallazzi dell’UAAR con Casapound e Acrobax

« nascondi i commenti

  1. Falena-Verde ha detto

    Mi sembrano veramente allo sfascio. E pensare che, una volta, il problema “principale” era dovuto a dei dissidenti…

    • Francesco B. ha detto in risposta a Falena-Verde

      Allo s-Fascio 😉

      • daniele ha detto in risposta a Francesco B.

        Difficile negare una consonanza ideologica tra uaar e casa-pound, in entrambi gli schieramenti si annida un vetero-paganesimo strisciante tra i primi e conclamato tra i secondi. Le posizioni assunte dai dirigenti uaar palesano secondo me una profonda insicurezza, se i loro temi avessero avuto ampia e spontanea diffusione tra la gente, nessuno si sarebbe anche solo sognato di approcciare un organizzazione come casa-pound.

  2. Panthom ha detto

    😀
    Complimenti! Come riuscite a zittirli voi non c’è nessuno. Leggendo anche i vari commenti, Carcano è abbastanza ossessionato da uccr, che cita quasi ad ogni messaggio.

  3. Zathor_aa ha detto

    Faccio presente che gente di Acrobax è stata beccata pure tra i No-tav, scommetto 200 euro che il 45% di iscritti all’uaar bazzica nei centri sociali. Carcano dice che nel circolo di Roma quasi tutti (una ventina) sono di estrema sinistra.

    • Fabio Moraldi ha detto in risposta a Zathor_aa

      la cosa che mi ha fatto più ridere è che ha detto di collaborare con acrobax proprio per allontanare i sospetti di fascismo…come uno che per non passare per rapinatore dice di fare il serial killer

  4. Pino ha detto

    i latini, per descrivere situazioni di questo tipo, usavano la seguente espressione “asinus asinum fricat”, cioè un asino si strofina contro un altro asino per significare una vicinanza di pensiero e modo d’agire. Infatti quelli dell’UAAR si strofinano o ai paraterroristi rossi spaccavetrine e NO TAV o agli estremisti neri. Mi pare che anche nel 2012 gli asini si strofinino fra di loro in modo corretto.

    • EnricoBai ha detto in risposta a Pino

      I veri asini sono coloro che abbassano continuamente le orecchie per non voler sentire e si coprono gli occhi per non voler vedere. L’uaar ha la Digos addosso ogni volta che fa una manifestazione pubblica, sono i suoi adepti i veri asini.

    • nicola ha detto in risposta a Pino

      Espressione che tradotta recita ‘ciucci con ciucci si grattano’.

  5. Evoluzione ha detto

    ma sbaglio o l’apologia del fascismo è un reato perseguibile per legge? in alcuni paesi persino negare l’olocausto è un reato, ma del resto l’italia è la solita pecora nera …non mi meraviglio dell’esistenza di tale centro sociale, ne tanto meno dell’avvicinamento di alcuni membri dell’uaar, non fu forse benito mussoli l’ateo italiano più famoso?

  6. simone ha detto

    sbaglio o il commento di maiurana (un radicale immagino) è stato cancellato? infatti si riprende il commento di un utente che lo cita. un altra volta lo zampino di carcano…

  7. Andrea ha detto

    “Riafferma in ogni caso la sua totale opposizione al fascismo e/o ai regimi antidemocratici e totalitari.”

    Si, noto. Proprio coerenti.

  8. Luca ha detto

    Non sono sicuro di aver capito bene. Sembrerebbe che si voglia dire: “un ateo é per definizione un comunista, quindi non può aver niente a spartire con un fascista”. Trovo un pò strano questo ragionamento. Da credente cattolico praticante verrebbe da pensare: e “noi” allora, qual’é la nostra definizione “politica” ? Democristiani o niente ?
    Sommessamente: mi pare il modo migliore per dar tagione nella sostanza ai nostri avversari, per associarci a loro nel rifiuto della libertà dell’individuo E DELLO SPIRITO.

    • Ercole ha detto in risposta a Luca

      Ma che hai capito Luca?? Non capisci che comunisti e fascisti sono frange violente? Non è una questione politica, ma di legalità innanzitutto. Non c’entra nulla comunismo e fascismo. Leggi le conclusioni dell’articolo!

      • Luca ha detto in risposta a Ercole

        Esattamente Ercole, é quello che volevo dire anch’io: non é una questione politica. Forse nemmeno una questione di “frangia” pacifista piuttosto che violenta. Penso che si possa essere credenti o atei legittimamente in tanti modi diversi. A me come a voi ad esempio il modo intollerante dell’UAAR non piace neanche un pò. Perciò 1) non ho capito bene cosa centri il fatto che l’UAAR si rivolga a casa Pound piuttosto che ad altri; 2) non troverei particolarmente opportuno rispondere alla sua intolleranza con una di segno opposto. Infatti altrettanto legittimamente loro potrebbero portarci a discutere di destra o sinistra, di pacifismo o estremismo più o meno violento nella storia della Chiesa ed allora la cosa non avrebbe mi pare più né soluzione né soprattutto senso.

    • Giacomo Grippa ha detto in risposta a Luca

      Saremmo tutti piu’ maturi o corretti se ci si presentassimo come persone e come cittadini che si riconoscono nei principi della Carta Costituzionale e delle legislazioni internazionali, sottoscritti dal nostro Parlamento. Se aderiamo a questi principi, che e’ superfluo qui rielencare, possiamo definirci antifascisti.
      Essere antifascista significa essere solo cittadini.
      Come cittadini poi ognuno coltiva le proprie appartenenze, le proprie, opzioni confessionali o non confessionali; questo e’ il senso dell’art.3 Cost.: tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge senza distinzione di sesso, razza, religione.
      Senza distinzione, senza privilegi, primi posti o primi titolati, percje’ impegnati sui temi religiosi, non spirituali.
      Una cosa e’ la religiosita’, su cui si cimentano i credenti, altra la spiritualita’ su cui si misurano tutti gli altri.

  9. Anduril ha detto

    Premetto che non ho alcun colore politico e che non mi riconosco in nessuna ideologia.

    Ho avuto la possibilità di conoscere un membro di CasaPound e da quanto ho capito hanno veramente poco in comune con l’UAAR, forse c’è un certo anticlericalismo(tipico dei centri sociali) che però è opinione personale di alcuni membri e non dell’associazione in generale.
    Per la maggior parte sono delle teste calde (ma meno violenti di molti altri centri sociali)…e, se ho capito come la pensano, credo che se Carcano gli si avvicinasse proponendo loro lo sbattezzo…beh, ecco…temo per la sua salute

    • Ercole ha detto in risposta a Anduril

      Hai perfettamente ragione, su Facebook a queste notizie di uccr, condivise sui siti fascisti, se ne sono dette di tutti i colori sull’uaar. Tipo “provate ad avvicinarvi che vi stecchiamo” e robe del genere.
      Io ovviamente ho sbirciato per curiosità non perché frequento certi ambienti!

      • gabriele ha detto in risposta a Ercole

        anch’io, capitando su pagine facebook fasciste ho trovato link a uccr
        pur non essendo fascista, spero sinceramente che i soci di casapound sbattano gli uaarini fuori a pedate

  10. dome ha detto

    Basta con ‘sti articoli spazzatura!

    • Falena-Verde ha detto in risposta a dome

      ?

      P.S.
      Ciao 🙂

    • Giacomo Grippa ha detto in risposta a dome

      Naturalmente la spazzatura e’ solo quella degli altri, perche’ per i credenti puo’ solo parlarsi di errori ed orrori, per i quali quell’ateo, laicista di Giovanni paolo II ritenne di chiedere perdono.
      Forse non si conoscono i milioni (risorse con cui si e’ sguazzato nello IOR), i milioni di persone processate e trucidate nella stroia dai cattolici.
      Milioni non sono poi tanti, rispetto ai 19 secoli pasati.

      • Paolo Viti ha detto in risposta a Giacomo Grippa

        Giacomo, capisco che lei debba riprendersi un po’ di onore dai suoi compagni dopo aver scritto una lettera a Uccr, ma credo che sia andato ben oltre. La spazzatura è tanta anche nella Chiesa ovviamente e nessuno lo mette in dubbio, anzi c’è anche la volontà di chiedere scusa, cosa che nessuno è più capace di fare. Ma nonostante la spazzatura la Chiesa è lì da secoli. Le consiglio questo bellissimo editoriale di oggi: http://rassegna.governo.it/rs_pdf/pdf/19Y3/19Y3KX.pdf

        “i milioni di persone processate e trucidate nella stroia dai cattolici”, ottima frase ad effetto, ma storicamente è pura fuffa. Da soli gli ateissimi dichiarati e orgogliosi Stalin e Mussolini hanno di fatto più vittime di tutte quelle nella storia dell’umanità, da est a ovest. E oggi l’UAAR -guarda caso- si allea proprio con i loro seguaci 😉

      • Ottavio ha detto in risposta a Giacomo Grippa

        “i milioni di persone processate e trucidate nella stroia dai cattolici.”

        Frase classica di chi ha in mente l’inquisizione raccontata da Augias e non dagli storici: http://www.uccronline.it/2012/01/08/la-storica-montesano-linquisizione-questione-protestante-e-rinascimentale/

        • Daphnos ha detto in risposta a Ottavio

          Penso che il signor Grippa si riferisca alla vicenda dei Catari, descritta in tinte foschissime dall’UAAR nel suo sito. Certo, affermare che vi fossero un milione di persone nella Linguadoca del secolo XIII, è un motivo già sufficiente per dubitare dell’obiettività della ricerca presa come fonte.

          Quanto all'”ateo laicista GPII”, credo che sia una semplice provocazione… dovremmo essere vaccinati ormai.

          • GiuliaM ha detto in risposta a Daphnos

            Ho letto che i Catari disapprovavano l’atto sessuale, perchè lo ritenevano la radice del peccato originale… è vero?

            • Kosmo ha detto in risposta a GiuliaM

              Si è vero…
              E se non sbaglio ritenevano lecito pure l’omicidio, il furto…

              • Daphnos ha detto in risposta a Kosmo

                Credo, più precisamente, che non ritenessero “leciti” l’omicidio e il furto, ma avessero usi quantomeno particolari: ritenevano abominevole la proprietà privata (da qui, probabilmente, si poteva parlare di liceità del furto, nel senso che nessuno è padrone delle proprie cose). Quanto all’omicidio, credevano che meritasse il paradiso solo colui che era senza peccato; per cui, successivamente alla confessione, si suicidavano o venivano uccisi per mano altrui, in modo da non peccare nel breve tempo che li separava dall’espiazione alla morte. Credo che questa pratica abbia ingigantito di molto la lista delle vittime della crociata albigese, visto che difficilmente si può distinguere tra le vittime per cause simili e quelle per cause belliche…

                • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                  @Dafnos
                  Non fare deduzioni facili. Per esempio i comunisti, che ritenevano furto la proprietà privata, condannavano il furto in modo estremo (secondo me in pieno ragione). Lenin stesso diceva che il ladro è peggio del nemico (il borghese, il capitalista).

                  Non credere facilmente a quello che si dice per i catari o per le sette eretiche (esempio banale templari, accusati di sodomia, bestemmia a Dio ecc). Il loro sbagli erano perché interpretavano o in modo errato il testo, o lo leggevano letteralmente. Non c’è nessuna sicurezza che anche la chiesa (di ogni denominazione) fa lo stesso. E’ soltanto questione di numero. Nell’inizi il cristianesimo era una setta, iniziata con 12 persone, e veniva accusata, tra altre cose idiote, che mangiava il carne e beveva il sangue del fondatore. Quando fu ufficializzata, comincio ad accusare a destra e a sinistra, con lo stesso linguaggio gli altri. Sono le stesse persone che cambiano la posizione esteriore, ma non l’interiorità.

                  Morale della favola collegato con la tema: non preoccupate troppo che anche oggi si va da sinistra a destra. E’ successo anche ieri quando una nazione, nell’arco di una notte si sveglio da fascista (o comunista nell’Este) in democratica.

                  • Daphnos ha detto in risposta a Vronskij

                    Ne sono perfettamente consapevole. Semplicemente, siccome si parlava di “furto e omicidio considerati leciti”, mi pareva opportuno stabilire alcune precisazioni, visto che ritengo personalmente evidente che una società che considera furto e omicidio accettabili non sussista per definizione. Nello specifico, ritengo alcune pratiche del catarismo medievale piuttosto particolari e poco adatte ad essere accettate sia nella società medievale che in quella attuale.

                    Quanto al fatto che non possiamo essere sicuri che l’interpretazione attualmente considerata la migliore da una qualunque chiesa sia effettivamente quella corretta, ne sono cosciente. Ciononostante non mi tiro indietro, come è di gran moda di questi tempi; sarà questione di numeri, ma anche di testimonianze (i frutti dell’albero di evangelica memoria) e di efficacia intrinseca del messaggio. Non mi muovo di un passo dalle mie opinioni al riguardo.

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      “visto che ritengo personalmente evidente che una società che considera furto e omicidio accettabili non sussista per definizione”

                      Ovviamente una società basata sul furto e l’omicidio si autodistruggerebbe in pochi giorni, così come una società fondata sull’omosessualità si estinguerebbe dopo una generazione! 😉
                      Ma i Catari NON ERANO una società, neppure volevano esserlo.
                      Disprezzavano (nel senso peggiore del termine) le “cose terrene”, anche il corpo, e ancor di più l’atto sessuale. Per cui uccidere una persona era solo liberarla dalla “prigione” in cui era racchiusa la sua anima…

                    • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                      @Dafnos
                      Non serve a niente la consapevolezza quando si ripete lo sbaglio. Sei sicuro che hai informazione giusta per scrivere: “ritengo alcune pratiche del catarismo medievale piuttosto particolari e poco adatte ad essere accettate sia nella società medievale che in quella attuale”. Informazione che abbiamo oggi vengono dai fonti dei “vincitori” che fanno la storia. Oggi siamo consapevoli, e non è relativismo (nel senso negativo) sentire le due campane.

                      Dico con altre parole: dipende come valorizzi i alberi del frutto di evangelica memoria. Se conti numericamente come magazziniere, hai ragione (ma vedi bene se forse in magazzino hai messo frutti marci). Se conti basato sulla qualità (credo che questo è il senso del famoso passo biblico), è un altro discorso. La storia va avanti spinta dalla qualità e dalle minoranze, i altri fanno soltanto il numero. Tutte le grandi religioni di pianeta cominciano da una persona circondati da un pugno di uomini. Lo stesso testimonia la storia della chiesa (i santi con pochi seguaci contro tutti, come nei inizi), lo stesso la storia “laica” i 1000 di Garibaldi, in tutta Parigi i giacobini erano soltanto 600.

                      Una domanda di un milione di dollari: adesso e facile di fare il cristiano, ipoteticamente cosa facevi se, 2000 anni fa in Gerusalemme, incontrassi i 12 famosi? Cerchi di dare a te stesso una risposta sincera e meritata (in preghiera), perche a me mi hai già data una.

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      @Vronskij :

                      in pratica tu avalli qualsiasi eresia, perchè “tanto prima o poi qualcuno si ricrederà, o interpreterà come vuoi tu”?

                      “adesso e facile di fare il cristiano,”

                      COSA????????????
                      Ma sei sicuro di quello che dici?
                      Ma ti rendi conto?

                      “Tutte le grandi religioni di pianeta cominciano da una persona circondati da un pugno di uomini.”

                      Ma quando mai? Ma cosa dici?
                      L’Islam si è imposto sulla punta delle scimitarre, ed erano tut’altro che poi.

                      “i santi con pochi seguaci contro tutti, come nei inizi”
                      questa è un’altra deformazione che applichi alla Chiesa.
                      Sarebbe più opportuna un migliore approfondimento da parte tua.

                    • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                      Sei tu Kosmo, con le tue specifiche caratteriali di crociato di tastiera, la conferma che la religione va avanti con la scimitarra, dopo il discorso di pace universale, ancora da venire. Hai letto soltanto il passo “sono venuto per la spada …”, che viene dopo “porgi altra faccia … ”.

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      @Vronskij :
                      tu vaneggi…

                    • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                      @Kosmo
                      Tu maneggi.

                      Neanche la Bibbia non hai letto bene, pensi poi il Corano, la storia delle religioni, la storia dell’arte, specialmente quella dell’arte moderna fatta 99% con conserve Campbell’s soup, caca d’artista, i tagli nelle tele, urina di Serrano …

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      @Vronskij:
                      caro troll, ti sei dimenticato di inserire qui e lì dei finti errori di scrittura…
                      Invece di sfoggiare questo spirito di patata prova a ri-leggere quello che hai scritto…

                    • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                      @Kosmo
                      Leggi qui sotto un paio di citazioni da Wiki (per evitare errori di scrittura), visto che appena novizio in questo forum mi hai accusato di troll, e di essere Giulia travestita, Nicola comunista e Andrea logorreaista.

                      Inoltre un gruppo di discussione che sia stato oggetto di attacco di un troll può “sensibilizzarsi” e rifiutare di discutere o rispondere a domande oneste ma ingenue, scambiandole per ulteriori messaggi del troll: questo può portare a osteggiare un nuovo venuto, che non sa nulla di tutta la vicenda e si ritrova rabbiosamente “accusato”. Anche se l’accusa è infondata, essere considerati dei troll è molto dannoso per la propria reputazione online.

                      Nelle comunità virtuali, alcuni utenti agiscono come “cacciatori di troll”, entrando volontariamente in conflitto con altri utenti che reputano tali e finendo per essere a loro volta dannosi per la comunità (dando, per l’appunto, “da mangiare al troll”).

                    • Michele Silvi ha detto in risposta a Daphnos

                      Davvero, Kosmo, sei pesante, queste continue accuse di trolling a destra e a manca sono semplicemente assurde…

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      Sentiamo, a chi altri avrei rivolto l’accusa di trollagine?

                    • Michele Silvi ha detto in risposta a Daphnos

                      Beh, da quando sono qui l’ho letto parecchie volte, magari alcune anche a ragione, per carità…

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      Anche io ho letto parecchie volte che tu e Antonio72 ritornereste volentieri ai tempi delle caverne, disprezzando ogni aspetto della tecnologia e della scienza, però continuate ipocritamente ad usarne tutti i vantaggi.

                    • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                      Si, ma il problema più grosso è l’opposto, quando malgrado tutti i vantaggi della civiltà tecnologica siamo rimasti ancora al tempo di caverne.

                    • Michele Silvi ha detto in risposta a Daphnos

                      Questo da di noi dei troll?
                      Suvvia, Kosmo, appena è saltata fuori per la prima volta questa storia anche Antonio72 è stato additato in quel modo, prova a pensare che ci sono persone che pensano in modi differenti, anche qua dentro.

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      @Michele Silvi:
                      Innanzitutto devi ancora farmi vedere dove io avrei dato del troll a destra e a manca, specialmente a te o ad Antonio72.
                      Davo del troll a Vronskji perchè prima di tutto certi suoi post sono totalmente incomprensibili, e a quanto pare non sono il solo a pensarlo
                      http://www.uccronline.it/2011/12/15/di-fronte-al-male-innocente-solo-il-cristianesimo-puo-resistere/#comment-39034
                      poi discetta amabilmente di filosofia moderna, di Hegel, di Kant, di Heidegger, senza fare un solo errore con termini molto complicati, e poi, quando glielo ricordo, fa (apposta) degli errori che neppure un bambino farebbe (e non sono errori di battitura).
                      Poi questo dice che non esiste l’eresia, che tutte le interpretazioni prima o poi verranno accettate dalla Chiesa, che tutti hanno ragione (dalle mie parti questo si chiama “relativismo”) e me ne dovrei stare zitto, perchè rischio di ferire la tua sucettibilità?
                      Poi può pure essere che tu manchi di senso dell’umorismo e non hai capito una mia battuta, o che il MIO senso dell’umorismo sia alquanto criptico… 😐
                      Quanto al pensarla diversamente, beh… come mai nel thread in difesa ad oltranza di castellucci questa libertà non deve essere concessa agli altri? Come mai io devo sentirmi dare del “fascista e scismatico” senza battere ciglio?
                      Come mai gli altri non devono chiedere scusa, alla luce poi delle conferme (arrivate pure da chi l’ha difeso a spada tratta) della rappresentazione di Milano?

                    • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                      @Kosmo, dici:

                      “Poi questo dice che non esiste l’eresia, che tutte le interpretazioni prima o poi verranno accettate dalla Chiesa, che tutti hanno ragione …”

                      Portami un post che ho detto che non esiste l’eresia, ecc, ecc … .
                      Ho detto, e continuo a dire, esattamente l’opposto che l’eresia esiste da sempre ed esisterà fino al Fine dei Tempi, e non verrà mai accettata dalla Chiesa ufficiale, che altrimenti crollerà, almeno cosi come è strutturata.

                      Non ho detto che tutti hanno ragione, ho detto testualmente:

                      “ … il cristianesimo ha molti spiriti quello ecumenica (francescano, il tuo), diplomatico (gesuiti), lottatore (templari), tradizionalista, progressista, eretico ecc. Kosmo ha ragione quando fa il lottatore, ma il problema è che lui senza nessun ritegno, e con la stessa tua attitudine di non capire da un punto di vista più generale, cerca di buttare fuori tutti i altri spiriti, trasformandosi cosi in buttafuori … .“

                      Relativista è quello che nega esistenza di una verità assoluta, che non è assolutamente il mio caso. Ti sembra a te che sono un relativista perché ho messo in discussione la verità della chiesa (la dogma), che tu lo consideri verità assoluta. E’ troppo chiara la mia posizione eretica, vedi bene nel link che hai portato che sono accusato per arianesimo da un altro utente che ha capito perfettamente quello che ho detto, differentemente da te e Norberto che avete reagito come se avete visto Satana in persona.

                      Per chiarire meglio la mia situazione ho scritto a Dafnos:

                      “Non credere facilmente a quello che si dice per i catari o per le sette eretiche (esempio banale templari, accusati di sodomia, bestemmia a Dio ecc). Il loro sbagli erano perché interpretavano o in modo errato il testo, o lo leggevano letteralmente. Non c’è nessuna sicurezza che anche la chiesa (di ogni denominazione) fa lo stesso. E’ soltanto questione di numero. Nell’inizi il cristianesimo era una setta, iniziata con 12 persone, e veniva accusata, tra altre cose idiote, che mangiava il carne e beveva il sangue del fondatore”.

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      @Vronskji:

                      mi devi nominare un sistema che reggerebbe se accogliesse dentro di sè il proprio opposto…
                      Chissà cosa succederebbe se la Scienza accogliesse che sò, l’alimentazione pranica, l’omeopatia, le “aure”, il prana, il Chi…
                      Che senso ha?

                      Tu hai detto che le varie eresie e la dottrina della Chiesa hanno lo stesso valore, la stessa dignità… Il che vuol dire che TUTTO E’ UGUALE, e quindi, alla fine, NON CI SONO eresie…

                    • Michele Silvi ha detto in risposta a Daphnos

                      C’è modo e modo, Kosmo, non dico che devi startene zitto.
                      Comunque no, non hai mai dato del troll a me, ma cose del genere le ho lette altre volte (sono abbastanza sicuro che una volta fosse anche nei confronti di Antonio72, penso la prima volta che è stato tirato fuori il discorso tecnologico) e sinceramente non approvo.
                      Poi per carità, finché si rispettano certi limiti è lecito affermare qualsiasi cosa, sia chiaro che non approvo questo genere di accuse come non approvo nemmeno quelle di fascismo rivolte a te nei commenti di quell’articolo…

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      @Silvi:
                      ma dai era una battuta!
                      Mi riferivo al fatto che in passato avevo apprezzato i suoi commenti, come “ragionevoli”.
                      Il fatto che poi sia “turn to hell”, e visto che scriveva sul blog dell’UAAR, mi ha fatto “pensare” che fosse qualcuno che volesse vendicarsi di lui e fare uno scherzetto (e’ gia’ capitato con Enrico da Bergamo, se non sbaglio!).
                      Tutto qui.
                      Come vedi anche tu puoi sbagliare e scagliarti contro qualcuno per qualcosa che NON ha fatto.

                    • Michele Silvi ha detto in risposta a Daphnos

                      E’ difficile riconoscere ironie e battute quando non si possono vedere i volti o riconoscere i toni di voce (conosco gente che non riesce a riconoscerlo nemmeno in questi casi, ma vabè), evidentemente non conoscendo i precedenti ho frainteso, ho percepito un’ostilità che in realtà non c’era, probabilmente, mi dispiace.

                    • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                      @Kosmo dici:
                      “mi devi nominare un sistema che reggerebbe se accogliesse dentro di sé il proprio opposto …”

                      Se si riferisci al sistema delle scienze “esatte” non posso, cosi a due piedi. Visto che stiamo parlando sulla religione, quindi credo anche sui sistemi sociali, posso dire senza pensare due volte, il sistema democratico: posizione-opposizione.

                      Nella medicina esiste anche la cosiddetta medicina alternativa, i ultimi dati sono: in America le spese della medicine tradizionali sono pari con quelli alternativa, in Germania mi sembra 30%, in paesi cattolici una miseria. “I alternativisti” italiani si lamentano che questa miseria è colpa della Chiesa, perche le pratiche alternative erano comprese nel campo torbido della magia, paganesimo, eretismo, streghe ecc. Il bello è che, come succede spesso nella storia, più tardi la chiesa ha preso la proprieta di tutto quello che è rimasto. Anche oggi i migliori prodotti erboristici e omeopatici sono roba di frati di monasteri.

                      “Tu hai detto che le varie eresie e la dottrina della Chiesa hanno lo stesso valore, la stessa dignità… Il che vuol dire che TUTTO E’ UGUALE, e quindi, alla fine, NON CI SONO eresie…”
                      Quanti sillogismi, dai ancora, dai finche arrivi a dire che io voglio dire abbasso la chiesa e viva l’eresia, viva Andy Warhol, viva la marmellata … .

                      Ripeto ancora il concetto. Ho detto in un altro post che l’eresie esistono e come, e ancor di più, che grazie alla dialettica con le eresie la chiesa è mantenuta viva nei secoli. Un esempio banale san Francesco era considerato un eretico (ed era tale dal punto di vista della chiesa di allora), oggi no.

                      Nella discussione con Dafnos su catari ho attirato attenzione che non siamo sicuri per l’informazioni intorno a loro, perche la storia lo fanno “i vincitori”. Non ho nessun problema di accettare che in caso che sono vere le dicerie intorno i catari (come intorno i templari) hanno fatto bene che li hanno massacrati.

                      Soltanto che c’è un problema quando ammazzi la gente, perche puoi ammazzare soltanto il corpo fisico, la persona spirito va nell’altro mondo, e poi ritorna risuscitato con nuovo vigore. Ci sono un miriadi di studi che eresia catara sopravive nella la poesia provenzale. Sono i trovatori provenzali (geografia catara) che iniziano l’ideale dell’amore su base negativa (amour-passion), amore per amore, amore come assenza, l’amore repressa verso un istinto di morte, eros e morte che vivono l’una dell’altra. Niente di meno che il romanticismo, degradato nei nostri tempi nei vari conserve Campbell’s soup, barattoli di caca d’artista, urina di Serrano. Adesso tieni il tuo amato neocataro Castellucci.

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      @Silvi:
                      se erano delle scuse, sono accettate.

                    • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

                      @Vronskji:
                      “Nella medicina esiste anche la cosiddetta medicina alternativa, i ultimi dati sono: in America le spese della medicine tradizionali sono pari con quelli alternativa,”

                      Le “medicine alternative” sono STR****. Punto.
                      Le spese per i maghi in Italia sono in crescendo esponenziale. Allora?

                      “Un esempio banale san Francesco era considerato un eretico (ed era tale dal punto di vista della chiesa di allora), oggi no.”

                      ma quando mai?
                      il resto è fuffa.

                    • Vronskij ha detto in risposta a Daphnos

                      Fuffa, sfuffa, truffa, uffa

                    • Michele Silvi ha detto in risposta a Daphnos

                      Lo erano, ma erano anche una constatazione, sta più attento a rendere meno fraintendibili le sfumature 😉

                  • Davide ha detto in risposta a Vronskij

                    Lenin non avrebbe potuto dire altro, visto che il furto poteva essere perpetrato solo a danno dello stato, unico vero proprietario di tutto.

                    • Vronskij ha detto in risposta a Davide

                      @Davide
                      Il mio esempio era per non fare deduzioni facili.
                      Visto che siamo arrivati qui, ti rispondo che se il capitalismo avesse il senso pubblico che aveva il comunismo, eravamo già arrivati dove dobbiamo arrivare.

      • GiuliaM ha detto in risposta a Giacomo Grippa

        Quindi avrebbero sterminato l’Europa, dato che la popolazione del continente all’epoca contava pochi milioni di persone 😉

        • Davide ha detto in risposta a GiuliaM

          @Vronskij
          D’accordo per le deduzioni, ma io ho vissuto in URSS per tanti anni e ti garantisco che il senso pubblico non era migliore del nostro…Se con senso pubblico, poi, intendi anche libertà, allora noi siamo in Paradiso.

          • Vronskij ha detto in risposta a Davide

            @Davide
            Non mi sono spiegato bene, e tu non hai visto bene che io parlo di comunismo e non di socialismo reale, o di una situazione di un paese specifico (per esempio la Russia non era Cecoslovacchia).

            Mi spiego meglio: mi riferisco a quello che comunismo aspirava, e più specificamente in realtà di un stato cercava di educare le masse con un assoluto senso pubblico. Invece in democrazia quasi se ne frega, c’è la legge, la polizia, in asilo “tutti giù per terra”, il resto secondo la coscienza dei individui, tradizione famigliare. Mi sembra che sento molto lamentele in giro, anche in questo forum, di adorazione del vitello dorato dell’individualismo. Colpa dei comunisti?

    • Andrea ha detto in risposta a dome

      Concordo, mal si armonizzano con altri contenuti su cui poi s’imperniano riflessioni molto più interessanti.

      • Andrea ha detto in risposta a Andrea

        Scusate era una risposta al messaggio di Dome: “Basta con ‘sti articoli spazzatura!”, non a G. Grippa.

      • Karma ha detto in risposta a Andrea

        E’ uno sporco lavoro Andrea, ma qualcuno deve pur farlo. Tieni presente che l’Uaar è una macchina del fango vivente nei nostri confronti. E’ giusto che si sappia chi siano i membri, i responsabili e cosa facciano.

        • Andrea ha detto in risposta a Karma

          E tu ritieni che buttare fango su una macchina del fango sia il miglior modo per lavarsi?

          a me sembra il miglior modo per far restare “sporco” il lavoro.

          Anche perche’ finisce che nessuno si ricorda piu’ chi abbia gettato fango per primo e diventa una diatriba ridicola agli occhi dei nuovi lettori del vostro blog.

  11. Marzio Morganti ha detto

    Da quanto ho capito (mio fratello è di Casa Pound ed è tutt’ora una bravissimo ragazzo) se l’UAAR si avvicinasse a più di 20 metri da CP non sarebbero affatto bene accolti: molti infatti sono cristiani cattolici all’interno, di stampo tradizionale pergiunta.

    Sembra più che altro una campagna diffamatoria ai danni di CP!

    • Fabio Moraldi ha detto in risposta a Marzio Morganti

      Beh, non ci hai dato proprio una bella notizia…

      • Daphnos ha detto in risposta a Fabio Moraldi

        Fabio, io sono toscano, e ho talmente tanti amici cristiani che militano nelle sinistre anche estreme, che se dovessi scandalizzarmi di loro come dei cattolici in camicia nera, non saprei più dove riparare. Ma non sono forse cristiani coloro che fanno la volontà del Padre, più che coloro che si dichiarano tali? Io mi limiterei a discutere con cattocomunisti e cattofascisti, magari rimanendo in disaccordo, ma eviterei di stabilire chi è cristiano e chi no in base al mio giudizio. Delegherei volentieri questa funzione a Chi di dovere.

        • GiuliaM ha detto in risposta a Daphnos

          “Non chi dice ‘Signore, Signore’ entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli”.
          Questo dovrebbe bastare a zittire chi condanna il cristianesimo affermando che Hitler diceva “Gott mit uns”.

          • Daphnos ha detto in risposta a GiuliaM

            Giulia, sono sicuro che tu mi capisci, visto che se non ricordo male sei toscana anche tu… ho visto cristiani denominarsi in talmente tanti modi diversi, e adottare pratiche e stili di vita così antitetici, che ormai non trattengo più le risate quando qualche ateista ci accusa di essere vittime di una dittatura del pensiero…

  12. Kosmo ha detto

    L’unica cosa che hanno in comune quelli dell’UAAR e Casapound & affini (e i centri sociali sinistri) è l’ESTREMISMO.

  13. Ercole ha detto

    Qui c’è una replica in versione fascista: http://www.fascinazione.info/2012/01/lo-sbattezzo-casa-pound-fa-discutere-la.html
    Notare che sottolineano come a Natale si festeggia il Solstizio, tanto sono cristiani.

  14. Anduril ha detto

    Stavo cercando su internet qualche news a riguardo… si trovano solo commenti di alcuni membri di CasaPound visibilmente alterati e contrariati, ma soprattutto all’oscuro di tutto.
    Alcuni dicono che sia una sorta di campagna di diffamazione o affini ai danni di CasaPound…ma non saprei

    La posizione di CasaPound in questi casi, a detta dei membri, sembra molto chiara:
    “siamo laici ma non antireligiosi o anticristiani.
    Nelle sedi di Casa Pound Italia non si pratica lo sbattezzo.”

  15. Larry SFX ha detto

    Fascisti – (Invas)Atei – Comunisti
    Cos’è, il nuovo Patto Tripartito?

  16. Carlo Trevisan ha detto

    L’uaar si sta autodistruggendo… Finalmente finirà di far perdere tempo alla gente per fare due soldi e di andare in televisione a parlare di come loro difendono il niente.

  17. Vronskij ha detto

    @dome
    Accetto la tua solidarietà, ma non posso accettare il fatto che non hai capito che cristianesimo ha molto spiriti, quello ecumenica (il tuo), diplomatico (gesuiti), lottatore (templari), tradizionalista, progresivista, eretico ecc. Kosmo ha ragione quando fa il lottatore, ma il problema è che lui senza nessun ritegno, e con la stessa tua attitudine di non capire da un punto di vista più generale, cerca di buttare fuori tutti i altri spiriti, trasformandosi cosi in buttafuori pieno di muscoli, anzi completamente un muscolo intero.

  18. dome ha detto

    Io cerco di Seguire il Signore e se m’arrabbio con lei è:perché mi piange il cuore che “gente”come lei, si permette di fare il buon cristiano facendo il solito borghese bigotto snob

    • Vronskij ha detto in risposta a dome

      Fratello, c’i sono momenti che non devi prendere seriamente neanche te stesso. Prendi un bicchiere di vino, e salut! Basta per oggi, si fa nanna.

    • Kosmo ha detto in risposta a dome

      OK! rispondo alla tua domanda. Vuoi conoscere il mio Cristianesimo?

      Credo in unum Deum,
      Patrem omnipoténtem,
      factórem cæli et terræ,
      visibílium ómnium et invisibílium.
      Et in unum Dóminum Iesum Christum,
      Fílium Dei Unigénitum,
      et ex Patre natum ante ómnia s?cula.
      Deum de Deo, lumen de lúmine, Deum verum de Deo vero,
      génitum, non factum, consubstantiálem Patri:
      per quem ómnia facta sunt.
      Qui propter nos hómines et propter nostram salútem
      descéndit de cælis.
      Et incarnátus est de Spíritu Sancto
      ex María Vírgine, et homo factus est.
      Crucifíxus étiam pro nobis sub Póntio Piláto;
      passus et sepúltus est,
      et resurréxit tértia die, secúndum Scriptúras,
      et ascéndit in cælum, sedet ad déxteram Patris.
      Et íterum ventúrus est cum glória,
      iudicáre vivos et mórtuos,
      cuius regni non erit finis.
      Et in Spíritum Sanctum, Dóminum et vivificántem:
      qui ex Patre Filióque procédit.
      Qui cum Patre et Fílio simul adorátur et conglorificátur:
      qui locútus est per prophétas.
      Et unam, sanctam, cathólicam et apostólicam Ecclésiam.
      Confíteor unum baptísma in remissiónem peccatórum.
      Et exspécto resurrectiónem mortuórum,
      et vitam ventúri saeculi. Amen.

      Tocca a te adesso. Rispondi a tutte le domande che ti ho fatto.

      Ah! riguardo poi agli insulti e alla patetica manifestazione buonista che non manchi mai di mettere in scena, guarda un po’ come mi hai apostrofato: “gente”, in senso naturalmente dispregiativo (nel senso di “gentaglia”), oltre che naturalmente all’espressione “solito borghese bigotto snob” e tutte le altre che la moderazione ha cancellato perchè erano offensive verso di me.
      Perchè, tu cosa sei?
      Adesso al poverino buonista tutto-perdono-e-comprensione non va bene neppure che si possano dire dei Rosari in riparazione di schifezze di “spettacoli” blasfemi?
      Hai fatto spazientire persino il mite StefanoPediatra, figurati un po’!
      E con questo piantala di starmi tra i piedi.

      • dome ha detto in risposta a Kosmo

        Innanzitutto si vede che il tuo senso religioso appare come un porta-bandiere.
        “Gente” per me rappresentano una categoria diffusa e non è dispregiativo ; mi riferisco ai soliti personaggi borghesi che vedono nel cristianesimo un marchio da esibire: infatti sono quelle persone che insieme alle loro famigliole partecipano alla domenica alla messa, fanno offerte ecc…
        E poi il cristianesimo non lo vivono, disprezzano le altre confessioni, non amano gli immigrati ecc.
        Queste persone a mio parere sono il male del cristianesimo, sono lontani anni luce, sono una buffonata moderna che non ricorda per niente gli apostoli e la loro predicazione.
        Sono i discepoli dei soldi, dell’immagine, del potere ..
        Non sono sicuro che appartieni a tale categoria, ma dai tuoi commenti noto che spesso assumi atteggiamenti non-cristiani.
        PS Io credo che la moderazione abbia eliminato i nostri messaggi precedenti per una nostra negligenza. Io mi assumo le mie responsabilità per osservare il VERO VOLTO DEL CRISTIANESIMO!

        • dome ha detto in risposta a dome

          Io credo che il VERO cristianesimo non è quello della protesta seppur pacifica contro uno spettacolo ma sia quello dei missionari in Angola.
          Visti i risultati vi hanno dipinti come fascisti e ultra-cattolici.

        • Kosmo ha detto in risposta a dome

          Ammappalo… e meno male che non insulti…
          Ma l’hai mai letta quella parte: Matteo 7,5
          “Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello”

          I tuoi atteggiamenti, invece, sono cristiani?
          In certe persone io invece vedo quelli che si fanno “agnelli” per farsi vedere, per farsi dire “Ma che bravo quello che fa la carità!” “Ma quanto è cristiano quello!” “Oh ma quanto è buono!” (ma solo con chi vuole lui).
          Quelli che si sentono i “rimorsi di coscienza” solo perchè vivono in un paese libero occidentale, con un tetto sopra la testa e qualcosa da mangiare e quindi devono denigrare gli altri per farsi dire quanto sono “umili”, quanto sono “cristiani”, quanto bene fanno…

          • dome ha detto in risposta a Kosmo

            Nob sono io a dirlo ma di certo sono rivolti alla Purezza del Redentore.
            Il tuo cristianesimo è uno stato sociale, io non insulto definisco le persone intorno a me.
            Con la tua borghese supponenza del tutto umana, vorresti conoscere il Cristo, amare gli altri come te stesso?

            • Kosmo ha detto in risposta a dome

              ma perchè non doni i tuoi organi a chi sta in ospedale?
              Perchè non vendi tutto dai il ricavato ai poveri e ti trasferisci in Monzambico?
              Ancora qua stai?
              Facile parlare dietro ad una tastiera eh?

              • dome ha detto in risposta a Kosmo

                Non sbandiero mai le cose che faccio specialmente buone.
                Ma anche in una dialettica si nota lo stato spirituale del tuo interlocutore, manchi di umiltà e di ricerca della Purezza, non serve molto comportarsi da cristiano quando ci fa comodo:è noioso e deprimente

                • Kosmo ha detto in risposta a dome

                  perchè, la tua umiltà dov’è?
                  E la tua “purezza”?

                • Carlo Trevisan ha detto in risposta a dome

                  scusate la schiettezza…
                  kosmo, quello che fa dome so’ cazzi suoi però XD
                  e ti ha risposto bene, non deve sbandierare nulla, ma proprio perchè è cristiano sa che quello che fa vale anche se non è sbandierato.

                  e soprattutto, perchè dovrebbe donare gli organi? se ne va in mozambico senza milza e fegato?

                  daiiiiiiiii finiamola con le strunzatine 😀

                  tutti quelli che criticano i cristiani sono solo capaci di dire “ma allora se sei cristiano perchè non…”
                  e basta! fatevi gli affari vostri!

                • Kosmo ha detto in risposta a dome

                  @trevisan:
                  calma bello!
                  Questo tizio mi importuna da un sacco accusandomi di non essere un cristiano, di essere un “borghese che ama esibirsi a messa”
                  SENZA MANCO CONOSCERMI (e manco tu!)
                  Accusa sempre gli altri di non essere abbastanza “puri”, che non vuole imporre la sua moralità, che non bisogna rispondere…
                  Però lui E’ IL PRIMO A FARLO!
                  Ipocrita! Prima guardasse la trave che ha nell’occhio, e poi potrà togliere la pagliuzza nell’occhio dell’altro.
                  Questo non te l’ha raccontato la mamma?
                  CHIARO?

                  • Carlo Trevisan ha detto in risposta a Kosmo

                    non si capisce manco se sei cristiano o ateo da come parli, boh… a colpo d’occhio sembravi il tipico ateo che accusa il cristiano di non seguire il cristianesimo

                  • dome ha detto in risposta a Kosmo

                    Calma dai, io non importuno nessuno, ho detto come la penso sul tuo modo di intendere il senso religioso punto.
                    Io non impongo la moralità a nessuno, ESPRIMO PARERI.

                    • Kosmo ha detto in risposta a dome

                      1) a te che ti frega?
                      2) e a te chi ti ha eletto a giudice del mio modo o non modo di intendere il senso religioso?
                      3) no tu la imponi eccome, basta guardare i post di sopra, e se fosse possibile, anche quelli cancellati per il troppo livore contro di me
                      4) non te l’ha chiesto nessuno il tuo parere.

                      adesso fammi il santo piacere di non importunarmi più.

                    • Carlo Trevisan ha detto in risposta a dome

                      tranquillo dome ho già capito da come ha risposto questo kosmo cos’è successo… e quindi, rimango sul primo messaggio che ho scritto.

                    • Kosmo ha detto in risposta a dome

                      ossia?

                      “questo” te lo tieni per te, grazie.

              • Larry SFX ha detto in risposta a Kosmo

                perché, tu l’hai già fatto?

  19. enrico ha detto

    @ Dome

    Ho letto qualche suo intervento.
    Mi permetta questa replica.

    “mi riferisco ai soliti personaggi borghesi che vedono nel cristianesimo un marchio da esibire: infatti sono quelle persone che insieme alle loro famigliole partecipano alla domenica alla messa, fanno offerte ecc…
    E poi il cristianesimo non lo vivono, disprezzano le altre confessioni, non amano gli immigrati”

    Poniamo che quanto lei afferma sia vero.
    A questo punto però lei non dovrebbe allontanare da sè queste categorie, semmai da cristiano accoglierle.
    Perchè se fossero veramente come lei li descrive essi sarebbero realmente i “poveri” del Vangelo.
    Vi è qualcuno più povero di un peccatore lontano da Dio?

    Gesù accoglie tutte le categorie umane, specialmente i peccatori. Ancora una volta scrivo:

    Il primo Santo è un ladro morto in croce.

    La Chiesa Cattolica ha sempre considerato importanti le opere di misericordia corporali, tuttavia ha sempre ribadito che vi sono e sono preminenti le opere di misericordia spirituale.

    Se lei vede nelle categorie che ha indicato veramente delle povertà spirituali, così come accoglie i poveri materialmente, altrettanto dovrebbe accogliere quelle categorie di poveri.

    • dome ha detto in risposta a enrico

      Capisco e le do anche ragione.
      Ma il fatto è la categoria “borghese cristiano ” l’ho vista spesso occuparsi di cose marginali e speculative, gli piace vedere il CRISTIANESIMO come un simbolo : lo spettacolo protestano ecc. eutanasia.
      E se lei o io non condividiamo queste iniziative di “facciata” ci considerano eretici.

      • Kosmo ha detto in risposta a dome

        Ma la pianti di fare il saccente, che sembri un predicatore invasato?
        Ma chi sei per farti mio giudice?
        ma chi ti conosce?
        ma che ne sai di me?
        E poi si può sapre perchè ce l’hai tanto con i “borghesi cristiani”?
        Perchè, tu cosa sei, un “proletario musulmano”?
        Non imponi la tua moralità così?
        piantala di importunarmi

        • dome ha detto in risposta a Kosmo

          Io seguo la Via Che Mi È Stata Predestinata.
          Non giudico, commento e mi rammarico sullo stato del Cristianesimo sempre più da bon ton e falso.
          Ho preso le tue dichiarazioni come esempio, perché spesso vedi che compatti i cristiani contro proteste ed eutanasia.
          E da qui, sono partito ad avere un confronto con te e a farti capire come non Segui la Via Illuminata.

  20. dome ha detto

    Kosmo lei scrive in un blog pubblico e io spesso vedo delle perplessità in molte sue uscite.
    Se hanno cancellato le colpe sono di entrambi.
    Io non giudico nessuno ma lei sempre giudica le mie posizioni in alcuni contesti, per questo motivo ho detto a lei di espormi la sua idea di cristianesimo.
    Perché noto che molte cose che pensa non corrispondono con il mio credo cristiano.
    In questo sito si condividono le cose anche quando si ha torto.

  21. Carlo Trevisan ha detto

    però non sono d’accordo con dome sul fatto che siano articoli spazzatura.

    è giusto indicare che ci sono associazioni lucrose di pagliacci che si prendono gioco del popolo

  22. Carlo Trevisan ha detto

    in ogni caso pace ragazzi io scrivo sempre un po’ in tono scherzoso

  23. Luca ha detto

    Mi intrometto nella discussione perché trovo singolare che dall’accusa di incoerenza politica a UAAR e casa Pound si arrivi a discutere della coerenza del cristianesimo e dei suoi diversi “spiriti” (Vronskij).
    Chi é più cristiano e coerente tra noi ?
    Allora, poiché partiamo dalla discussione su comunismo o fascismo dell’UAAR (personalmente mi limiterei a definirlo “intollerante”) provo a buttar lì una provocazione. La Chiesa cui apparteniamo accoglie allo stesso titolo un vescovo antisemita e negazionista come Richard Williamson e i vescovi “comunisti” della teologia della liberazione. Mi si perdonino le definizioni ideologiche apertamente esemplificatrici e provocatorie, ma Oscar Romero é stato eletto addirittura “servo di Dio”. Io credo che dobbiamo semplicemente guardare in faccia noi stessi prima che l’UAAR e decidere se questi fatti recenti che hanno toccato la coscienza di tutti noi siano segno di incoerenza (“relativismo”) o della grandezza della Chiesa.
    Molti spiriti oppure uno solo, più grande di quello che immaginiamo ?

    • dome ha detto in risposta a Luca

      E quello che penso pure io, Bravo luca.

    • Kosmo ha detto in risposta a Luca

      Oscar Romero è stato proclamato “Servo di Dio” perchè è morto da MARTIRE, ucciso da quelli da cui voleva difendere il suo gregge.
      Non certo per le idee politiche, o pseudo tali, o per le ideologie in cui EVENTUALMENTE AVREBBE (sottolineato 1000000 volte) voluto trasformare il Cristianesimo.
      E ci mancherebbe pure che fosse così.
      Richard Williamson negazionista (non so, ma non me ne frega, mi fido) ne dovrà rispondere con gli storici, non so cosa c’entri la sua fede o se o no abbia fatto cose buone. Se prova piacere del fatto che siano stati uccisi 6 milioni di ebrei in quanto tale, commette peccato, al quale dovrà rispondere di fronte al Supremo Giudice.
      Padre Pio probabilmente non avrà saputo risolvere un’equazione di quarto grado, ma probabilmente perchè non era necessario saperlo per salvare un’anima (ma magari, conoscendo la sua grandezza, può essere che sia successo pure questo!).

« nascondi i commenti