Irlanda, Indonesia, Cina e America: i seminari diventano più affollati…

Nonostante le brutte e drammatiche vicende legate alla pedofilia accadute in Irlanda, 22 nuovi seminaristi, provenienti da quattordici delle ventisei diocesi irlandesi, hanno cominciato quest’anno il loro periodo di preparazione nel seminario nazionale di Saint Patrick a Maynooth (Dublino). L’arrivo di nuove vocazioni al sacerdozio conferma – si legge in un comunicato stampa diffuso dalla Conferenza episcopale irlandese e ripreso da Radio Vaticana – un trend positivo che continua da qualche anno. I nuovi seminaristi erano sedici nel 2010, trentasei nel 2009, trenta nel 2008. Con il loro arrivo il numero dei seminaristi irlandesi in formazioni sale ad oltre novanta.

In Indonesia, paese a dominanza musulmana, si festeggia invece la prossima ordinazione di sette nuovi sacerdoti. Questo ingresso, si legge su AsiaNews, sarà fondamentale per la diocesi di Ketapang, perché i futuri ordinati aiuteranno i 30 preti presenti sinora a seguire le 20 parrocchie in cui è suddivisa la diocesi.

L’Arcidiocesi per i Servizi Militari negli Stati Uniti, invece, ha annunciato che il prossimo autunno accoglierà 31 nuovi seminaristi. Un numero in crescita dato che l’anno scorso erano 23, 12 nel 2009 e solo tre nel 2008. Si preannuncia inoltre che l’anno venturo si attendono dai 5 ai 10 in più che inizieranno il seminario, dato che l’arcidiocesi sta già elaborando centinaia di richieste. La notizia è riportata su Catholic News Agency.

Rimanendo in America, e sempre su Catholic News Agency, la diocesi di Dallas ha informato di avere accolto 19 nuovi seminaristi, un numero record. L’anno scorso ne erano entrati undici. Attualmente ci sono 70 seminaristi che studiano per la diocesi, aumentati di 56 dal 2010.

Anche in Cina, nonostante la dura opposizione del regime ateo-comunista, migliaia di fedeli della diocesi di Jin Zhong, nella provincia dello Shan Xi, hanno accolto con grande festa ed entusiasmo tre nuovi sacerdoti. Oggi la diocesi conta oltre 20 mila fedeli, una trentina di sacerdoti, 29 seminaristi e una trentina di religiose della congregazione diocesana dell’Assunzione. Inoltre, continua l’Agenzia Fides, la diocesi gestisce una clinica che offre cure mediche sia secondo l’uso occidentale che della tradizione cinese.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

24 commenti a Irlanda, Indonesia, Cina e America: i seminari diventano più affollati…

« nascondi i commenti

  1. gabriele ha detto

    nonostante don Mazzi voglia abolire i seminari

    0
  2. Hugo ha detto

    Bene…! L’europa si prende un po’ di pausa e il resto del mondo supplisce…

    0
  3. a-ateo ha detto

    noi tutti ci dovremmo tutti “svegliare” un pò…., ogni giorno un pò meglio….

    0
  4. Piero B. ha detto

    Questo forum poi è l’apoteosi http://laici.forumcommunity.net/
    Con i loro santini in bella mostra.

    0
    • nikon ha detto in risposta a Piero B.

      ma,si e quello stupido forum, dove scrivono cose dell’tipo ” le religioni sono il male assoluto” o ” le religioni imbrogliano la gente ignorante”, dove i Thread non fanno altro che descrivere le malefatte di ogni religione, dai cristiani agli ebrei (eh, già insultano PURE gli ebrei, che gente onesta neh???)
      oppure autocelebrazioni ma anche apoteosi dell’Laicismo e dell’Ateismo…

      un loro thread intitola così…
      “L’Indiana Jones ebreo indagato per truffa
      I soliti ingenui caduti nelle grinfie dei religiosi”

      e invece chi cade nelle grinfie degli atei, no, non sono ingenui, invece chi segue una religione (per loro) e un “povero ingenuo idiota e ignorante”, e poi “le grinfie dei religiosi”, manco fossero gli Orchi delle fiabe, eddai, si vede benissimo che si autocelebrano e si autoglorificano alla grande…

      0
  5. Felix ha detto

    Da noi a Genova il seminario minore non c’è più dalla metà degli anni novanta. Da allora per supplire sono sorti gruppi vocazionali per tutte le età, che lavorano bene, ma i frutti si vedranno solo fra qualche anno…
    Intanto vi chiedo preghiera perché invece nel seminario maggiore per ora ha intenzione di entrarvi solo un ragazzo, ed è pochissimo! I seminaristi in tutto sono solo 12 in una diocesi di 800.000 abitanti e con questo 13… pregate perché da qui al 18 settembre (data di riapertura del seminario) possa entrarvi qualcuno in più (magari ancora un po’ indeciso)… Grazie

    0
    • Marco ha detto in risposta a Felix

      Le preghiere per le vocazioni sono quotidiane da parte mia!

      0
    • Enrico da Bergamo ha detto in risposta a Felix

      a Bergamo diocesi più di 10 preti ordinati l’anno scorso.Considerando poi che come è fisiologico dei 13 seminaristi alemno 4/5 non arriveranno in fondo ciò è molto grave. Comunque il numero di vocazioni nella chiesa aumenta lo dicono le statistiche.

      0
      • Felix ha detto in risposta a Enrico da Bergamo

        Ti dico fino a 2 anni fa eravamo 19: ora escludendo l’unico che nel 2010 è diventato prete, se ne sono andati via 6 (tra questi un diacono che è in una comunità di recupero a Colle Valanza e di cui non ne sappiamo più niente)! Insomma, una bella mazzata! Anche per questo chiedo preghiera…

        0
« nascondi i commenti