Corte di Amburgo: «lo “Spiegel” non potrà più diffamare la diocesi di Ratisbona»

Lo “Spiegel”, nota rivista settimanale tedesca, d’ora in poi non potrà più creare l’impressione che la diocesi di Ratisbona abbia voluto insabbiare i casi di abuso e pagare le vittime per comprare il loro silenzio. Questo il verdetto della Corte Distrettuale di Amburgo. La diocesi ha così vinto la causa contro la rivista e il legale ha dichiarato: «Il caso giudiziario è stato necessario in quanto si continuava a sostenere che la diocesi nascose gli abusi. Tutti i documenti invece – come gli scritti dei genitori e dei loro avvocati – dimostrano inequivocabilmente che in nessun momento è stato fatto alcun tentativo per mettere a tacere nessuno». La notizia è apparsa su www.kath.net

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

4 commenti a Corte di Amburgo: «lo “Spiegel” non potrà più diffamare la diocesi di Ratisbona»

« nascondi i commenti

  1. LucaPavani ha detto

    E’ un pò come la Repubblica in Italia…diffamazione, sputtanamento, distorsione, manipolazione dei discorsi, il vaticanista lo fa odifreddi e così abbeverano le caprette..

    0
  2. zapatero ha detto

    Provate a pensare quante copie in più hanno venduto certi quotidiani grazie alla diffamazione gratuita verso la chiesa. Pensate quanti autori di libri fanno lo stesso, con tutti quei “segreti del vaticano”. Augias non era nessuno prima di parlare della chiesa e Odifreddi secondo voi lo si sarebbe conosciuto se non avesse cominciato a fare il polemista antireligioso? E’ tutta gente debitrice della Chiesa.

    0
« nascondi i commenti