Aumenteranno i cristiani (più giovani e istruiti), diminuiranno i non credenti

Schermata-2015-04-14-a-17.44.48In queste settimane sono usciti diversi studi sulla diffusione della religione e sulla previsione della sua crescita o decrescita nei prossimi anni. Ci concentriamo sui report di tre importanti istituti, il Pew Research Center, il Gallup e l’Annuario Pontificio 2015.

 

Ad inizio aprile è stato pubblicato il report del Pew Research Center sulla proiezione della diffusione della religione fino all’anno 2050. I principali dati rilevati sono che nel corso dei prossimi quattro decenni, tenendo ovviamente conto dell’aumento del numero di abitanti della terra, il cristianesimo resterà il più grande gruppo religioso del mondo (crescita del 35%) anche se si prospetta una veloce crescita dell’islam che arriverà più o meno allo stesso grado di diffusione. Ciò significa che entro il 2050, più di 6 persone su 10 sulla Terra saranno cristiane o musulmani.

Per quanto riguarda atei, agnostici e non affiliati il loro aumento è previsto soltanto in paesi come Stati Uniti e Francia ma si assisterà in generale ad un loro progressivo «declino nella quota della popolazione totale del mondo». La popolazione non credente, infatti è proiettata a ridursi in percentuale rispetto alla popolazione mondiale, passando dal 16% attuale al 13% di non credenti nel 2050. Si legge anche: «Con l’eccezione dei buddisti, tutti i principali gruppi religiosi del mondo avranno una certa crescita in numeri assoluti nei prossimi decenni».

pew research center

 

Un secondo studio pubblicato è quello del Gallup il quale ha rilevato che oggi più di 6 persone su 10 nel mondo affermano di essere religiose (gli atei convinti sono l’11%). La Cina è il paese meno religioso (61% di atei), seguito da Hong Kong (34%), Giappone (31%), Repubblica Ceca (30%), e Spagna (20%). Per quanto riguarda il rapporto tra fede e sesso, età, reddito e istruzione è stato rilevato che i giovani (sotto i 34) tendono a essere più religiosi (circa il 66% contro circa il 60% degli altri gruppi di età). Tanto che Jean-Marc Leger, presidente del WIN/Gallup International Association, ha affermato: «Con la tendenza di una gioventù sempre più religiosa a livello globale, si può supporre che il numero di persone che si considerano religiose potrà soltanto continuare ad aumentare».

Le persone religiose sono la maggioranza in tutti i livelli di istruzione, in particolare si dichiarano religiosi il 64% di coloro che hanno un master post-universitario e il 60% dei laureati all’università. Per quanto riguarda il reddito, “soltanto” il 50% di coloro che percepiscono un reddito alto si dichiara religioso (contro il 70% di chi ha un reddito basso).

Gallup fede

 

Per ultimo consideriamo l’Annuario Pontificio 2015, diffuso ieri dalla Sala Stampa vaticana e riferito all’anno 2013, dal quale si evince che dal 2005 al 2013 i cattolici battezzati sono aumentati di oltre il 12%, passando da 1.115 a 1.254 milioni di fedeli, per un totale di circa 139 milioni di fedeli battezzati in più. Rispetto alla popolazione globale, i cattolici nel mondo sono oggi il 17,7% della popolazione globale contro il 17,3% del 2005. E’ evidente che non basta essere battezzati per professare la fede cattolica, ma è un indizio comunque interessante. Se i dati in Europa risultano stabilizzati, a causa della crisi demografica, la maggior crescita del numero di cattolici riguarda l’Africa (+34%), l’Asia (+17,4%) e l’America (+10,5%). Per quanto riguarda il numero di sacerdoti, invece, si è verificato un incremento dal 2005 al 2013 del 2,2% (è calato invece in Europa, con un -7,1%).

 

Tre importanti fonti presentano dunque una situazione molto simile, è una conferma di quanto abbiamo scritto in questi anni ricordando che la secolarizzazione è un fenomeno esclusivamente dell’Europa dell’ovest. Oggi i dati mostrano che non soltanto tale fenomeno si spegnerà considerevolmente nel tempo anche in Occidente, ma che il resto del mondo aumenterà addirittura il suo carattere religioso. Prendiamo dunque coscienza che saremo sempre più chiamati a portare l’annuncio cristiano non soltanto ai nostri fratelli non credenti, ma, sopratutto, ai credenti di altre religioni con i quali condivideremo anche numericamente la strada nei prossimi decenni.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

172 commenti a Aumenteranno i cristiani (più giovani e istruiti), diminuiranno i non credenti

« nascondi i commenti

  1. Massimiliano 1989 A.D ha detto

    Scrivete che “Tre importanti fonti presentano dunque una situazione molto simile, è una conferma di quanto abbiamo scritto in questi anni ricordando che la secolarizzazione è un fenomeno esclusivamente dell’Europa dell’ovest. Oggi i dati mostrano che non soltanto tale fenomeno si spegnerà considerevolmente nel tempo anche in Occidente, ma che il resto del mondo aumenterà addirittura il suo carattere religioso. Prendiamo dunque coscienza che saremo sempre più chiamati a portare l’annuncio cristiano non soltanto ai nostri fratelli non credenti, ma, sopratutto, ai credenti di altre religioni con i quali condivideremo anche numericamente la strada nei prossimi decenni.”

    Mah, che dire… Speriamo. Onestamente, a parte l’Italia è la Spagna (forse) nel resto d’Europa la vedo male. Se poi parliamo della Scandinavia peggio che andar di notte.
    Che poi bisogna vedere cosa si intende per essere religiosi. Andare a messa la domenica? “Dichiararsi” cattolici o altro? Negli Usa no ma so che qui da noi, tanto per dire, non sono pochi coloro che si definiscono credenti ma che, per esempio, hanno forti dubbi sulla sopravvivenza dell’anima alla morte fisica. Credo siano almeno un 25 per cento di coloro che si definiscono credenti.

    In un altro topic ho detto che secondo me una rivoluzione vera potrebbe venire da Medjugorie. Se si rivelerà tutto vero, se i segreti si avvereranno come giurano i veggenti, il mondo, tutto (a parte gli atei più accecati e incalliti) non potrà fare a meno che prendere atto che Dio esiste e che è Cristo.
    Credo davvero che dopo quegli avvenimenti (che ricordo saranno 3 prodigi, di cui uno sul monte delle apparizioni che sarà ben visibile a tutti e la sua natura divina incontestabile) la gente tornerà ad avere fede in Dio come una volta e la scristianizzazione diverrà solo un brutto ricordo, così come gli orrori della moderna bioetica.

    • htagliato ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

      Ciao Massimiliano 1989 AD, sai per caso più o meno quando dovrebbero avvenire i 3 prodigi?

      • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a htagliato

        Dovrebbero avvenire in tempi non biblici, visto che il prete che ha il mandato dai veggenti per comunicarli al mondo ha 69 anni. Quindi suppongo che dovremo aspettare 20/25 anni stando larghissimi, più realisticamente 10, massimo 15 anni.
        Ci saranno 7 castighi, che saranno tutt’altro che piacevoli, e tre prodigi, come ho già detto.

        Per approfondimenti leggere qui http://www.veniteadme.org/dieci-segreti-di-medjugorje/

        Non sottovalutiamo Medjugorie, mi riesce assai difficile pensare che sia tutto falso, e se i segreti avverano sarà l’evento più straordianario dalla resurrezione di Gesù.
        Dopodiché gli atei e coloro che credono in false religioni non avranno davvero più nessuna scusa per non abbracciare Gesù.

        Credo che Medjugorie preceda un periodo relativamente lungo di pace e di ritorno alla fede, prima della venuta (che spero avverrà il più tardi possibile) del figlio della perdizione, l’anticristo, che a sua volta precede la Parusia.

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Avverranno non avverano

          Straordinario non straordianario

          Devo proprio seguire il consiglio di Gladio.
          Il problema e’ che questo tablet e’ nuovo di zecca.
          Qualcuno sa come disattivare lo stramaledetto correttore?
          Se lo sapete, vi prego, DITEMELO!!! 🙂

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Aggiungo una cosa: se Medjugorie se rivelerà veritiera non ci sarà davvero più nessuna scusa per rifiutare Gesù per il culto del nulla (ateismo) o per la venerazione di falsi dei.
          La Sua resurrezione, infatti, non è stata in mondovisione ed è per questo materia di fede. Ma quando avveranno questi segreti sarà chiaro a tutti che Dio esiste, anche a chi oggi lo rifiuta, e sopratutto che è Gesù.

          La Vergine Maria, nelle apparizioni, ha detto che nonostante quegli avvenimenti inoppugnabili (leggete in particolare il terzo prodigio nel link da me postato) ci sarà chi persevererà nel professare false religioni e nella miscredenza.
          Che Dio abbia misericordia di quelle persone.

        • Sophie ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Una persona molto vicina ai veggenti sostiene di aver parlato con Mirjana, la quale Mjriana le ha detto inizialmente di aver capito di annunciare il segreto ad una persona a sua scelta che lo rivelerà tre giorni prima che si verifichi. Questa veggente ha scelto Padre Petar. Aveva capito questo, ma la Madonna le ha detto che ha capito male. La veggente ha cercato più volte di smentire ma non c’è riuscita. Sarà la stessa Vergine Maria a dirle il nome di chi annuncerà i segreti. Temo che però i mandati da Satana prima di questi avvenimenti diventino di una violenza psicologica e fisica inaudita, ho il sospetto che il fondo non sia stato ancora toccato. Però sento anche aria di inizio di una ribellione dei figli della luce, grazie anche al Papa che sta facendo la sua parte e che ultimamente sta caricando a tutta.

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Sophie

            Padre Petar quindi non è quello che dovrà rivelarli? 0.o
            Ne siamo sicuri? 0.o

            Comunque c’è bisogno di un evento del genere, nel mondo.

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Sophie

            Bisogna vedere se questa persona dice il vero, onestamente. Ho sentito più volte i veggenti parlare di Padre Petar come colui che dovrà rivelare i segreti.
            Mah, speriamo bene Sophie 😉

          • gladio ha detto in risposta a Sophie

            Cara Sophie

            Una persona “molto vicina” (chi?) ai veggenti sostiene…, Mijriana dice di aver capito una cosa…,
            la Madonna invece afferma di averne detta un’ altra…
            Credo, Sophie, che episodi del genere non depongano granchè a favore dell’ attendibilità delle apparizioni, non credi?
            Con questo non voglio assolutamente negare pregiudizialmente l’ autenticità dei fenomeni in questione, dico solo che di fronte a queste cose occorre agire con molta prudenza e assennatezza ( come fa appunto la Chiesa)senza lasciarci trascinare da facili entusiasmi.

            Dico queso non per sfiducia nella nostra Santa Madre; di Lei e del buon Dio mi fido, è degli uomini e delle donne che mi fido un po’ meno.

            • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a gladio

              Tutto vero Gladio. Ammetterai però che se tali rivelazioni si rivelassero vere (e la loro autenticità sarà VERIFICABILE aldilà di ogni ragionevole dubbio, in futuro, dall’adempimento o meno dei segreti) non solo noi cristiani, ma tutto il mondo conoscerà il vero Dio.

              E non sarà più materia di fede, ma Gesù irromperà nella storia in modo ancora più potente (nonostante la redenzione operata dal suo sacrificio sia stata compiuta allora) di 2000 anni fa.

              Insomma, non facciamoci trasportare da facili entusiasmi ma POTREBBE (il condizionale è d’obbligo) essere davvero l’evento più straordinario in 20 di Cristianesimo 🙂

              • gladio ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

                D’ accordo con te caro Massimiliano , l’ importante è comunque farci sempre guidare dagli insegnamenti di Nostro Signore , e tra questi insegnamenti vi è proprio l’ esortazione ad essere semplici come colombe ma anche…astuti come serpenti! ( Mt.10:16 )

                • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a gladio

                  Certo 😉

                  Ma infatti io non do per scontato che Medjugorie sia tutto vero eh 🙂
                  Staremo a vedere. Anche se il fatto che i veggenti si siano esposti alla falsificabilita’ di quanto dicono (perché se i segreti non verranno svelati e non succederà niente saranno sconfessati) mi fa quantomeno supporre che possa essere vero 🙂

                  In genere chi mente su queste cose si pone nella condizione di non poter essere mai smentito, loro hanno fatto il contrario.
                  Comunque staremo a vedere 😉

                • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a gladio

                  Senza contare che, se è vero che l’albero buono si riconosce dai frutti, i frutti di Medjugorie paiono molto buoni. Miracoli, conversioni, insomma non posso esserne sicuro (non potendo ovviamente entrare nella testa dei veggenti) ma penso che possa essere vero sul serio 🙂

                  E, tra parentesi, non mi stupirebbe affatto perché il mondo ha davvero bisogno di un segnale forte come le teofanie dell’At.
                  Specie con tutte le false religioni e il pericolosissimo credo new age che sono sorti c’è bisogno che il vero Dio dia un segnale forte ai non cristiani e agli atei.

                  Nessuno di noi ne ha bisogno per la sua fede, ma credo che Medjugorie, SE (sottolineo se) si rivelerà fedele alle aspettative, potrà salvare molte anime.

                  • Riccardo ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

                    Il mondo ha bisogno di teofanie come quelle dell’antico testamento?

                    Darebbe un po’ l’idea di un Dio che non sa più che pesci prendere: con la resurrezione non ha funzionato, riproviamo con quelle belle teofanie di una volta.

                    Quello che dici a proposito del terzo segreto, mi ricorda un po’ quello che scrive padre Livio: “è come se Dio dicesse: più chiaro di così non è possibile dirlo a nessuno” (“i segreti di Medjugorje”, ed. Piemme), come se Dio dovesse ancora calare l’asso.

                    Il segno del terzo segreto, per come ne parli tu, e anche per come ne parla padre Livio (un segno visibile a tutti e dalla natura divina incontrovertibile), si configurerebbe come una rivelazione pubblica, il che lo renderebbe incompatibile con quella che è la fede della Chiesa.

                    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                      Vedi, Riccardo, il punto e’ che non tutti sono cristiani come noi e non tutti hanno fede. Ora, e’ possibile che l’unico Dio abbia deciso di rendere chairo come stanno le cose a tutti, anche magari a chi vive dall’altra parte del mondo ed è induista perché “gli è ststo insegnato così”.

                      Onestamente non ci vedrei nulla di male. La Madonna ha detto che nonostante questo ci sarà chi non crederà e si ostinerà nell’errore.
                      Quindi non ci vedo nulla di male, nel caso il Signore abbia deciso di “rendere chiaro” a tutti, non solo ai cristiani che già lo sanno, qual’e’ la vera religione.

                      Molte anime, molte persone che magari oggi buttano la vita nella droga, o che se sbattono degli altri, potrebbero salvarsi in questo modo.

                      Ripeto, non ci vedrei nulla di male se gli uomini della terra si trovassero a scegliere “a ragion veduta”.

                    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                      E non è che la resurrezione non ha funzionato, non direi mai una blasfemia simile, vediamo di non mettere in bocca agli altri cose che non hanno detto, grazie.
                      La resurrezione, molto semplicemente, non è univoca, noi cristisni ci crediamo fermamente e ciecamente, e siamo 2 miliardi nel mondo, non così per gli altri 4 miliardi di persone.

                      Se i segreti di Medjugorie si avverassero sarebbe chairo aldilà di ogni ragionevole dubbio che Gesù È VIVO ED È RISORTO, non solo per i cristiani ma per tutti.

                      Sai quanta gente ritroverebbe la speranza? Sai quanti tossici o delinquenti capirebbero che davvero non vale la pena gettare via la vita eterna per pochi anni di delinquenza? Sai quanti bambini abortiti si salverebbero? Sai quante persone che seguono false religioni (e non c’è nulla di peggio che dedicare la propria vita ad una menzogna) abbraccierebbero la verità?

                      Non se avverrà tutto, ma se dovesse avvenire sarebbe certamente una cosa positiva, non negativa. O vuoi dirmi che il Profeta Elia, padre Pio, e molti altri Santi che hanno avuto un rapporto diretto con Dio è con Gesu e la Madonna (nel caso di Padre Pio e dei santi, non di Elia e i profeti, ovviamente) fossero meno meritevoli sol perché, de facto, SAPEVANO invece di credere nell’invisibile?

                    • Riccardo ha detto in risposta a Riccardo

                      @ Massimiliano

                      Se, come hai scritto, Dio decidesse di rendere chiaro a tutti come stanno le cose, allora questa sarebbe una nuova rivelazione pubblica, mentre la Chiesa ci dice che non c’è da aspettarsi nessun’altra rivelazione pubblica.

                      Naturalmente ognuno è comunque libero di credere a ciò che vuole.

                    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                      Ma io infatti, almeno per il momento, non è che “creda” a Medjugorie. Credo in Gesù perché ho toccato con mano (ne abbiamo già parlato e ne ho parlato anche nel post in risposta a Federico) anzi, per me la parola “credere” abbinata a Gesù e’ impropria, so che lui è il vero Dio.

                      Ma vedi, proprio per questo, proprio perché so il conforto che da la certezza in Gesù non posso che augurarmi che Medjugorie sia vera. E tra l’altro, lo troverei coerente dal punto di vista logico anche, credo che tu sappia che la rivelazione di Dio e’ stata progressiva. Isaia, nell’At, lo definiva “Deus absconditus”, Dio nascosto, successivamente il Logos eterno si è incarnato in Gesù, sacrificandosi per tutti noi e aprendoci le porte del paradiso.

                      Una rivelazione progressiva, dunque. Quale momento migliore, per mettere il “sigillo” su tutto questo, che non questi tempi, pieni di false religioni, pieni di atei e dove il mondo rigetta e anzi, combatte Cristo?

                      Una rivelazione indubitabile della sua esistenza non ci toglierebbe libertà, io mi sento infinitamente più libero ora di prima.

                      Con questo non do per certo che Medjugorie sia vera, ma mi sembra ASSAI improbabile che i veggenti abbiano potuto turlupinare il mondo per 33 anni, come mi sembra improbabile che in un posto dove viene predicato e promesso il falso siano accadute così tante conversioni e miracoli.

                      Gesù insegnava che l’albero si riconosce dai frutti, che un albero buono darà frutti buoni. Come ti paiono i frutti di Medjugorie? 🙂

                      E anche li, nonostante ciò, alcuni atei e credenti in altre religioni persevereranno nell’errore, lo ha detto la stessa Madonna.
                      Quindi la libertà di rifiutare Gesù c’è sempre.

                      Ti faccio un’altra domanda, oltre a quella sui frutti: se i veggenti mentissero, ti pare plausibile che si siano esposti alla falsificabilita’ di quanto dicono? Non hanno impostato il tutto in modo tale da non poter essere né confermati ne smentiti, ma hanno, essi stessi, offerto il fianco ad un’eventuale smentita perché, qualora i segreti non si avverassero, verrebbero sputtanati in mondovisione.

                      Perché farlo, se mentono? Ah, e non sono pazzi, ne fingono, e’ stato accertato da numerosissime indagini scientifiche.
                      Per approfondimenti butta un occhio qui http://youtu.be/5_4NF0BbdYE 😉

                    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                      Le rivelazioni extra bibliche in generale non portano nessuna nuova verità ma forse solo un riconoscimento migliore delle verità biblicamente rivelate.
                      San Tommaso d’Aquino (non proprio l’ultimo degli stronzi eh 🙂 ) diceva : “Quando non ci saranno più rivelazioni, la gente sarà senza guida” (Summa II-II q 174 a 6). Poi, sempre lui, enfatizza: “La rivelazione è data per il bene della Chiesa.” (Summa II-II q 172 a 4 ).

                      Gesù diceva anche “conoscerete la verità e la verità vi farà LIBERI”.

                      Quindi aspettiamo e vediamo. Io non do PER CERTO la verità di Medjugorie.
                      Tuttavia le apparizioni di Medjugorje sono state esaminate con la più grande competenza e perizia dalla commissone teologica e scientifica italiano-francese “sulla base degli eventi straordinari che si verificano a Medjugorje”. I diciassette famosi scienziati, dottori, psichiatri e teologi, il 14 gennaio 1986 a Paina vicina a Milano, nella loro ricerca sono arrivati a una conclusione di 12 punti.

                      Sulla base di test psicologici, per tutti ed ognuno dei veggenti è possibile con certezza escludere frode e inganno.
                      Sulla base di esami medici, test e osservazioni cliniche etc, per tutti ed ognuno dei veggenti è possibile escludere allucinazione patologica.
                      Sulla base dei risultati di ricerche precedenti, per tutti ed ognuno dei veggenti è possibile escludere una interpretazione puramente umana di queste manifestazioni.
                      Sulla base d’informazioni e documentazione documentabile, per tutti ed ognuno dei veggenti è possibile escludere che queste manifestazione siano di ordine preternaturale, i.e. sotto influenza demoniaca.
                      Sulla base d’informazioni e osservazioni documentabili, esiste una corrispondenza tra queste manifestazioni e quelle normalmente descritte nella teologia mistica.
                      Sulla base d’informazioni e osservazioni documentabili, è possibile parlare di progressi spirituali e di progressi nel campo teologico e delle virtù morali dei veggenti, dall’inizio delle apparizione fino ad oggi.
                      Sulla base d’informazioni e osservazioni documentabili, è possibile escludere insegnamenti e comportamenti dei veggenti che siano in chiara contraddizione con la fede e con la morale Cristiana.
                      Sulla base d’informazioni e osservazioni documentabili, è possibile parlare di buoni frutti spirituali nelle persone che sono attirate dall’attività supernaturale di queste manifestazioni e nelle persone favorevoli ad esse.
                      Dopo più di quattro anni, le tendenze e i differenti movimenti che sono nati attraverso Medjugorje, come conseguenza di queste manifestazioni, influenzano il popolo di Dio nella Chiesa in completa armonia con la dottrina e la morale Cattolica.
                      Dopo più di quattro anni è possibile parlare di frutti spirituali permanenti ed oggettivi dei movimenti generati attraverso Medjugorje.
                      E’ possibile affermare che tutte le buone e spirituali iniziative della Chiesa, che sono in completa armonia con l’autentico magisterium della Chiesa, trovano appoggio negli eventi in Medjugorje.
                      Consequentemente si può concludere che dopo un più profondo esame dei protagonisti, dei fatti e dei loro effetti, non solo a livello locale ma anche rispetto ai pronti accordi della Chiesa in generale, è bene per la Chiesa riconoscere l’origine supernaturale e quindi, lo scopo degli eventi in Medjugorje.

                      Tutto questo nel 1986 🙂 tre anni prima che io nascessi 🙂

                      Un altro serio lavoro di esame dei veggenti è stato fatto da un gruppo di esperti francesi guidati dal Sig. Henri Joyeux. Utilizzando l’equipaggiamento e i macchinari più moderni, ha esaminato le reazioni interne dei veggenti prima, durante e dopo le apparizioni e la sincronizzazione delle loro reazioni oculari, uditive, cardiache e cerebrali. I risultati di questa commissione sono stati molto significativi. Hanno mostrato che l’oggetto d’osservazione è esterno ai veggenti e che è da escludere ogni manipolazione esterna e ogni mutuo accordo tra i veggenti. I risultati degli encefalogrammi individuali e delle altre reazioni sono raccolti e elaborati in un libro speciale (H. Joyeux – R. Laurentin, Etudes médicales et scientifiques sur les apparitions de Medjugorje, Paris 1986).

                      I risultati di questa commissione appena menzionata, hanno confermato le conclusioni della commissione internazionale e, da parte loro, provano che le apparizioni sono un fenomeno che sorpassa la scienza moderna e che tutto è diretto verso altri livelli di esistenza.

                      Per quanto riguarda l’esame scientifico delle apparizioni di Medjugorje, è importante ricordarsi che nella storia delle apparizioni mai una di esse è stata così ampiamente e minuziosamente esaminata scientificamente come quelle di Medjugorje. Quando si comparano gli studi di Lourdes e di Fatima con quelli di Medjugorje, si nota che quasi non esiste similarità tra di loro. Neanche altri veggenti sono stati così minuziosamente esaminati; questo non era possibile con una tale certezza e successo a causa del livello inferiore della scienza e dell’insufficenza delle apparacchiature tecniche di quei tempi. E’ tuttavia significativo ricordare che per Lourdes vi era solo una veggente, Bernardette Soubirous, tre a Fatima e sei a Medjugorje. La manipolazione è più facile con un solo veggente piuttosto che con diversi. Nello stesso modo, una conferma di gruppo è più di valore che una individuale. Di Bernardette hanno detto che era psicologicamente e fisicamente di salute delicata. Per i veggenti di Medjugorje è stata stabilita una salute adeguata. Quando a questo si aggiunge le qualità morali positive e l’uniformità delle testimonianze, non rimangono dubbi significativi che le apparizioni, delle quali i veggenti di Medjugorje danno testimonianza, siano veramente soprannaturali e degne di fede.

                    • Riccardo ha detto in risposta a Riccardo

                      Ribadisco che la Chiesa dice che non dobbiamo aspettarci nessuna rivelazione pubblica da parte di Dio, ma naturalmente rispetto anche le tue personali opinioni.

                    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                      Riccardo, anche io rispetto le tue opinioni, tuttavia non hai risposto a due domande ben precise che ti ho fatto.
                      Te le rifaccio:

                      1) Gesù ci insegnava che l’albero marcio da frutti marci? Perché Medjugorie da incece frutti molti buoni come conversioni, preghiere e miracoli?
                      2) Se i veggenti non dicono il vero e le apparizioni sono fittizie PERCHÉ (questo è importante) hanno fornito al mondo la chiave per smentirli? SE i segreti non si avvereranno sarà evidente a tutti che Medjugorie è falsa, quindi PERCHÉ le hanno predette in tempi brevi (e non 200 anni) e perché hanno detto cose così specifiche, tipo quella del terzo segreto, che fungerà da avvertimento visibile mentre gli altri segreti avranno effetti in tutto il mondo?
                      Quale idiota fornisce la possibilità così chiara di essere smentito mentre e’ ancora in vita e facendo profezie così vicine nel tempo?

                      Altra considerazione: non sarebbe una “rivelazione pubblica”, sarebbe un avvertimento come quelli che venivano dati nell’antico testamento. La rivelazione e’ terminata con Gesù, Medjugorie sarebbe solo un avvertimento per la conversione e un “instradamento” alla verità. Non aggiungerebbe ne toglierebbe nulla alla rivelazione.
                      E su questo ci mettiamo un bel punto 🙂 .

    • Federico ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

      Un mio amico è cattolico e praticante, ma non crede nel soprannaturale (perlomeno a quello che si manifesta a noi) , nelle apparizioni mistiche, nei miracoli. A suo dire non é necessario credere in queste cose per credere in Dio, che sempre a suo dire non avrebbe bisogno di manifestarsi con eventi “cruenti” come lacrimazioni sanguinolente oppure tramite le apparizioni mariane. Dell’aldilà non ne abbiamo mai parlato. Secondo me molti pseudo credenti la pensano così, secondo te è un ragionamento che può avere un senso?

      Da parte mia invece non sono religioso ma apertissimo al soprannaturale e molto infastidito dallo scetticismo ad ogni costo. Fai te… scusate l’off topic.

      • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Federico

        Federico, il sovrannaturale NON È NECESSARIO per la fede di un credente ma è BEN LUNGI dall’essere inutile!!! 🙂
        È comunque opportuno discernere attentamente per capire quando c’è davvero la sovrannaturalita’ di un evento, o quando invece è una messinscena.

        In genere, i credenti che si oppongono con forza e non credono ai miracoli sono gli evangelici e i protestanti che, basandosi erroneamente sul principio del sola scriptura, sono convinti che i miracoli succedessero solo al tempo degli apostoli e che oggi, quando avviene un miracolo, sia solo una messinscena oppure un “opus diabolicum”.

        Come dicevo in altri topic, parlando con degli atei (ma in quel caso, vista la loro totale chiusura, fu come predicare nel deserto) dicevo che la mia fede e’ stata rafforzata molto quando mi sono ritrovato coinvolto, mio malgrado (per questioni personali) negli esorcismi.
        Poi ho approfondito per cercare di capirne sempre di più e posso dire che chiunque veda l’opera del demonio, quella vera, non solo non riuscirebbe più a non credere, manco volendo, ma riceve una straordianaria testimonianza di quello che può fare la fede in Gesù e l’intercessione di San Michele Arcangelo.

        Credo che un ateo che si trovasse a vedere certe cose non potrebbe fare altro che prendere atto dell’esistenza di Dio e del demonio, e del fatto che, seppur Satana sia stato già sconfitto, e’ in corso una battaglia spirituale fra bene e male che coinvolge ogni singola anima, Cristiana e non.

        Più che credere dopo sai. E quello ti pone in una condizione di maggiore responsabilità perché, come diceva Gesù nel Vangelo “a chi più fu dato, più sara richiesto”.
        Il Signore lavora davvero in modi misteriosi, una delle sue peculiarità e’ di certo quella di trarre il bene dal male 🙂

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Ora vi saluto, buon sabato sera.

        • Federico ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Ti ringrazio per la risposta. Mi piacerebbe approfondire ma credo di esser già andato fin troppo off. Comunque ciò che frena la mia fede è un innato scetticismo che ho verso gli uomini, non tanto verso Dio e ciò che non riesco a spiegare: anche di fronte agli eventi più incredibili e ai miracoli (o episodi mistici) più inequivocabili non riesco a scacciare dalla mente quella ormai flebilissima ma super incisiva vocina che mi dice che l’essere umano è l’unico essere vivente in grado di mentire per secondi fini, quelli a proprio vantaggio. Dovrei toccar con mano e vedere con i miei occhi come é successo a te o forse avere più fiducia nella buona fede altrui. Buona domenica

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Federico

            Ciao Federico. Esatto, forse dovresti proprio toccare con mano! 🙂
            Ma guarda che e’ possibile eh, basta volerlo 😉

    • Controvento ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

      Che significa essere “credente”? Cosa significa essere “religioso”? Mi pare che sul significato di questi due termini regni una grande confusione e che ciascuno abbia di essi una propria definizione.Che valore si può dare pertanto a certe statistiche?

      • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Controvento

        Risposta lampo: anche il demonio crede a Dio, anzi SA che esiste, ma non per questo crede IN Dio. 😉

        Essere spirituali non significa essere religiosi. Pure i credenti new age sono spirituali, il problema e’ che mischano in un minestrone incoerente concetti buddhisti, cristiani, gnostici ecc ecc

        La new age fu ideata della teosofa e satanista Elena Blavatski (che faceva parte della massoneria, per inciso) che individuò nella diffusione dei culti new age e nel mischiare credenze errate come la reincarnazione al cristianesimo (come infatt fanno i cultori dell’angelologia new age) la chiave per indebolire la fede in Gesù in occidente.

        Ci aveva visto giusto purtroppo. La new age, nonostante l’apparenza rassicurante, si basa sulla falsità demoniaca del “\salvarsi da se”, Gesù viene fatto passare per una specie di “maestro asceso” e si mischiano al cristianesimo concetti panteistici come il “Deus sive natura” di Spinoza e persino la moderna ufologia. 🙂 Ciò che ha portato alla diffusione di queste teorie sono falsi profeti come Giorgio Bongiovanni (già scomunicato dalla Chiesa) e la “suora” Stefania Caterina.

        Purtroppo ha una forte presa su molte persone. Quindi c’è un alfrte differenza tra credere in un qualche Dio o concetto trascendente ed essere religiosi.

        Ora devo proprio andare (altroché risposta lampo 🙂 ) un saluto 😉

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Più precisamente la new age e’ l’idolatria di se stessi. Falsi profeti che dicono di essere in contatto con Gesù e Maria che riferiscono (secondo le loro menti bacate) che il peccato non esiste, che Satana e’ una “energia negativa immanente all’uomo”, che tu sei Dio, che tutti noi siamo Dio.

          Culto di se stessi, come Lucifero.

          Ci sono anche sul web siti che diffondono una angelologia più falsa dei soldi del monopoli, come questo sito http://amicidegliangeli.forumcommunity.net/?t=33545718 dove falsi veggemti sostengono di essere in contatto con gli angeli del Signore e che questi insegnerebbero la reicnarnazione e che, udite udite, Gesù credeva nel karma.

          La falsità colossale della presunta credenza di Gesù nel karma deriva dal fatto che Gesu’, nei vangeli, definì Giovanni Battista “quell’Elia che deve venire” e su un altro passo che adesso non mi sovviene.
          Peccato che Elia non fosse morto, e nell’At viene detto chiaramente. Oltretutto Gesù parlerà con la sua anima e con quella di Mose’ sul monte Tabor durante la trasfigurazione.
          Molto semplicemente, con quella frase, Gesù intendeva dire che Giovanni Battista e’ stato il SUO Elia, il profeta che lo ha preceduto e annunciato.
          Attribuiscono anche l’episodio del cieco alla legge del karma, quando chiunque conosca l’abc della teologia Cristiana sa che fu il peccato orginale a macchiare l’uomo, non solo nell’anima ma anche nel corpo.

          Per i cristiani e’ il peccato originale la causa dei mali del mondo, oltre che delle singole persone. San Paolo infatti affermava con la massima chiarezza che “tutta la Creazione geme le doglie del parto” a causa del peccato, e aspetta il ritorno di Cristo che “rinnoverà” tutto il Creato.

          Il problema di siti come questo è che, pur chiarendo di non essere cattolici, si definiscono cristiani. Già, peccato che insegnino cose che vanno in rotta di collisione con l’insegnamento di Gesu’. Anzi, la reincarnazione e’ una falsità maiuscola, perché se l’uomo potesse salvarsi da se reincarnandosi non ci sarebbe stato bisogno della venuta di Cristo.

          Guardate per esempi questo articolo dove si arriva a legare il sacrifico di Gesù alla falsa dottrina del karma mettendo addirittura in dubbio (però CONTINUANDO a definirsi cristiani) il suo essere Redentore e Salvatore.

          Leggete http://amicidegliangeli.forumcommunity.net/?t=46485189

          Occhio in particolare a questo commento da parte della falsa mistica che si firma come White rose (che dice, troverò il topic, che la Chiesa ha corrotto l’insegnamento di Gesù, perché lei lo ha conosciuto e Lui le ha rivelato il VERO Vangelo 😉 )

          “A volte mi chiedo se per parlare di Gesù come Redentore bisogna abbracciare il pensiero dei cattolici…io non sono cattolica ma credo moltissimo in Gesù, tuttavia non saprei definire, o meglio quantificare, l’importanza di Gesù per l’umanità…sicuramente la vita di Gesù ha avuto un’importanza straordinaria per tutti noi ma preferisco non essere io a dire se lui possa essere stato o no davvero il Redentore per l’umanità perchè è un concetto che non mi è ancora del tutto chiaro… ”

          Però dice di avere conosciuto Gesu’, giusto per scimmiottare i grandi santi cristiani 🙂

          Ma non è finita qui. L’utente Superfortunato dice

          “La teoria che ho sopraesposta e’ quella di Rudolf Stainer,fiero oppositore della Chiesa Cattolica,e che sembra a me
          verosimile….poiche’ se nulla succede a caso,e se la Legge del karma inesorabilmente e’ applicata ad ogni essere umano,e garantisce di per se’il processo di evoluzione spirituale di ogni uomo…..certamente l’operato di Gesu’ non
          puo’ non inquadrarsi in qualche modo nel processo evolutivo della specie umana…..certo si potra’ dire “L’opera di Gesu’ non ha fatto altro che velocizzare il processo evolutivo dell’umanita’ ricordando agli uomini il corretto modo di agire sulla Terra”……certo….puo’ essere anche questo,ma a me quest’ultima interpretazione dell’opera di Gesu’ appare un po’ troppo semplicistica…..mentre vedo che molte cose che dice la dottrina cattolica in maniera semplicistica,alla fine nascondono dietro processi piu’ complessi………. ”

          Capito ? Eresie diaboliche a tutti gli effetti spacciate per il vero culto di Cristo (tanto e’ vero che nel forum ci sono sezioni dedicate alla preghiera di Gesù e dei Santi, ottimo modo per ingannare 🙂 )

          Superfortunato va avanti sparando un’altra boiata (ma come? Lui dice di essere in contatto con un angelo (lo chiama Gipo 🙂 ), sentite qua

          “e pensare che i primi Cristiani credevano e predicavano la Reincarnazione…poi la Chiesa ha manipolato e modificato a
          suo uso e consumo il pensiero di Gesù”

          Già, peccato che il tizio in questione non sappia (ed evidentemente nemmeno “l’angelo” con cui dice di essere in contatto lo sa) che la dottrina che insegnava ORIGENE e che fu dichiarata eretica era la PREESISTENZA DELLE ANIME, non la reincarnazione. I cristiani NON hanno MAI creduto alla reincarmazione ed è una reale falsità millantsre che Gesù l’abbia insegnata. Può essere che alcuni apostoli, prima che la rivelazione di Gesù forse completa, credessero nella metempsicosi ma poi Gesù ha spiegato chiaramente come stanno le cose, prima insegnando la dottrina della resurrezione della carne, e l’esistenza dell’aldilà, successivamente risorgendo Egli stesso.

          Ho postato questo lungo articolo perché e’ giusto che si sappia della presenza di tutti questi falsi insegnamenti.
          State in guardia. Una volta andai su quel sito, cominciai educatamente a smontare tutte le cazzate che dicevano (in primis le contraddizioni di Superfortuanto e White Rose, i presunti veggenti in contatto con gli angeli) e per tutta risposta mi bannarono e cancellarono i miei posts.

          E come loro ce ne sono molti altri.

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

            Ecco qua, per dimostrare che non dico balle http://amicidegliangeli.forumcommunity.net/?t=44260640

            Se leggerete questa discussione vedrete che White rose AFFERMA di aver parlato con Gesù e di averLo conosciuto in prima persona.
            Peccato che nei topic che ho linkato sopra lei affermi di avere dubbi persino sul fatto che Gesù sia e in che misura sia stato il salvatore 🙂

            E poo dice “se Gesù ti apparisse e ti dicesse cose diverse (ma lì non sono diverse, sono in totale contraddizione) dai vangeli penseresti che non è lui a parlare ma un demonio”?

            Ebbene si, cara Whiterose (fermo restando che credo tu sia solo una ciarlatana) se Gesù mi apparisse e contraddicesse la rivelazione penserei proprio che non è lui ma un demonio, ESATTAMENTE come faceva Padre Pio.
            Padre Pio, che Dio l’abbia in gloria, vedeva e parlava quotidianamente con Gesù e la Madonna ma era anche continuamente vessato da Satana e dai suoi demoni. Sapere come faceva a discernere le false apparizioni demonaiche da quelle vere? Da ciò che dicevano! Quando il demonio si “travestiva da angelo di luce” impersonificando talvolta Gesù talvolta Maria, Padre Pio lo riconosceva perché andava in contrasto con i vangeli, proponendo insegnamenti eretici.

            Gesù, Dio fatto uomo, non contraddice se stesso.

            ATTENTI quindi a questa gentaglia, amici. Nella migliore delle ipotesi sono ciarlatani, nella peggiore sono in contatto col demonio che li porta a deviare i cristiani dalla dottrina evangelica.
            Scusate l’off topic ma tra articli fuffa sul web da parte degli atei e gli attacchi della new age c’è poco da stare tranquilli 😉

        • Controvento ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Grazie per la risposta, ma, prediligendo da un po’ di tempo i discorsi brevi e meno complicati, mi accontento – senza offesa, naturalmente – della definizione di “religioso” che ci viene data da San Giacomo:”Se qualcuno pensa di essere religioso, ma non frena la lingua e inganna così il suo cuore, la sua religione è vana. Religione pura e senza macchia davanti a Dio nostro Padre è questa: soccorrere gli orfani e le vedove nelle loro afflizioni (ossia le persone deboli e bisognose)e conservarsi puri da questo mondo”.(Un brano di una lettera di San Giacomo che mi è capitato sott’occhio proprio stamane. Un puro caso? Mistero!)

  2. gladio ha detto

    E adesso chi glielo dice ad Odifreddi?

    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a gladio

      Odifreddi non va nemmeno considerato, a mio modesto parere. Un sedicente logico che si diverte a fare il piccolo positivista collezionando asini d’oro non merita la nostra attenzione, Gladio 😉
      Al massimo preghiamo per lui che si converta, perché lui non solo non crede (e ci sono dei non credenti che vorrebbero credere ma non riescono, e sono buoni d’animo, credo che con queste persone Gesù sarà benevolo) ma ha speso buona parte della sua vita ad avversare e a rinnegare Gesù.

      E Gesù disse “chi mi rinnega davanti agli uomini anche io lo rinnegherò davanti al Padre”.
      Quindi preghiamo che si converta ma non diamogli più importanza di quella che merita.

      Ogni tanto viene qui col nick “ratioman”, tra l’altro 🙂

      Penso che molti se ne siano accorti 🙂

  3. FREEZER75 ha detto

    Onestamente, parlare di cifre di Credenti nel mondo, lascia il tempo che trova

    L’importante è sentirsi Cristiani mettendo in pratica gli insegnamenti di Cristo per cercare di migliorarci

    Uno a definirsi credente ci mette veramente poco….ma la sostanza è diversa

    • Eli Vance ha detto in risposta a FREEZER75

      Le proiezioni vedono l’islamismo come la religione con maggior tasso di crescita, constatata l’elevata propensione al fanatismo religioso da parte di costoro vi è da commentare che non sono affatto buoni dati.
      Comunque sono adatti nello sfatare diversi miti laicisti: cioè che la religione sarebbe influenzata da ignoranza (come se il possesso o meno di un master fornisse le conoscenze per fare affermazioni metafisiche), problemi legati all’età avanzata , e provenienza geografica (la famosa asserzione “sei cristiano perchè sei nato in Italia”, peraltro autoconfutante).

      • Sophie ha detto in risposta a Eli Vance

        “Le proiezioni vedono l’islamismo come la religione con maggior tasso di crescita”
        E certo, sai com’è una testa tira l’altra….

        • gladio ha detto in risposta a Sophie

          Sophie, le proiezioni….

          Proiezioni a quarant’anni…se quarant’anni fa avessero fatto proiezioni riguardanti i nostri giorni le avrebbero cannate tutte quante alla grande; pertanto, mettiamoci il cuore in pace e sarà quel che Dio vorrà.

        • EquesFidus ha detto in risposta a Sophie

          Bisogna fare avanzare la Croce tra i seguaci di Maometto, anche in Occidente, soprattutto in Occidente finché le nostre leggi ancora ce lo consentono. Tanto, con le vane chiacchiere nessuno ha mai cambiato idea; ci vuole la testimonianza ed il dibattito, dire con forza (anche dai pulpiti) che Allah non è il vero Dio e Maometto non è un profeta, bensì l’unico, vero Dio è soltanto quello del Cristo. E’ perfettamente vano questa assenza di forza, di vigore travestita da “rispetto”, ma che in realtà riesce solo a confermare negli errori gli islamici; anche perché, che io sappia, i musulmani non hanno alcuna remora a fare proselitismo vero e proprio fra i cristiani in Occidente.

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a EquesFidus

            Esatto. Il Corano e’ fallato proprio alla base, vi pare che l’arcangelo Gabriele avrebbe potuto dare una rivelazione che sconfessa Gesù Cristo riducendolo a semplice profeta e non più a Dio fatto uomo (che però, per somma coerenza precisa che Gesù e’ vivo mentre Maometto è morto).

            L’Islam e’ una storpiatura del Cristianesimo, adattato alle menti barbariche e primordiali degli arabi del VII secolo. Come dico sempre i musulmani non hanno colpa per aver abbracciato quel credo, la colpa ricade su Maometto, che si è invetmsto una rivelazione di sana pianta, affermando non solo di essere ispirato come i profeti dell’At, ma addirittura di averla scritta sotto DETTATURA dall’arcangelo Gabriele (che avrebbe detto a MAOMETTO “si dice che Gesù (pace su di lui) venne crocifisso e risorse ma fu tutta una finzione”.

            Se anche Maometto avesse ricevuto la dettatura del Corano da un angelo potete stare certi che non era un angelo del signore, ma un angelo caduto.

            • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

              E gli angeli caduti possono, come insegna San Paolo, travestirsi da angeli di luce.
              Anche qualora Maometto non si fosse inventato tutto di sana pianta quella rivelazione blasfema viene dal demonio.

            • gladio ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

              Non è nemmeno da scartare la possibilità che Maometto si sia imprudentemente esposto al sole senza il turbante in capo; chiunque in di noi, credo, col sole d’Arabia sulla zucca vedrebbe e parlerebbe con l’ Arcangelo Gabriele…

              • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a gladio

                Infatti quella è la prima ipotesi. La prima ipotesi più che altro è che abbia volutamente mentito.
                Ma amante qualora sia stato sincero e’ evidente aldilà di ogni ragionevole dubbio che quella rivelazione non può IN NESSUN MODO provenire dall’arcangelo che annuncio la nascita del Messia.

              • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a gladio

                Comunque, nel caso che Maometto sia stata ingannato da uno dei demoni che comandano le legioni infernali di Satana (o da Satana stesso) non sarebbe colpevole per la sua eresia e, in tal caso, credo proprio che Gesù lo abbia perdonato.

                • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

                  A pensarci bene credo che mi sia venuto in mente da chi MAOMETTO ha preso spunto per confezionare la sua eresia blasfema. Non c’è stato bisogno di Satana, ci ha pensato lui stesso. Credo proprio che abbia preso spunto dall’eresia basiliana, fondata da Basilide nel II secolo.

                  Secondo questa eresia non fu Cristo che patì sulla croce, ma piuttosto Simone di Cirene, che fu costretto a portare la croce per lui, e fu crocifisso al posto di Cristo, poiché Cristo stesso lo aveva trasformato “così che si credesse che fosse lui”; mentre Gesù aveva assunto l’aspetto di Simone e “stando ritto in piedi irrideva i crocifissori”, per questo “se qualcuno professa fede nel crocifisso, questi è ancora servo e sotto il potere di quelli che hanno creato i corpi: invece chi lo avrà rinnegato [il crocifisso], è libero dal potere di quelli e conosce la disposizione del Padre ingenerato. Attraverso la Gnosis (la Conoscenza) di Cristo le anime degli uomini vengono salvate, ma i loro corpi periscono.

                  E infatti nel Corano viene riportata la seguente blasfemia..

                  Dissero: “abbiamo ucciso Gesù il Messia, figlio di Maria, il messaggero di Dio.” Invece essi ne lo uccisero, ne lo crocifissero, ma così parve loro… ma Allah lo ha elevato fino a Sé. Allah è eccelso, saggio.
                  (Corano, 4:157-158)

                  A questo punto non posso fare a meno che dedicare al buon MAOMETTO questo canto (il XXVIII dell’inferno) della divina commedia:

                  Mentre che tutto in lui veder m’attacco,
                  guardommi e con le man s’aperse il petto,
                  dicendo: «Or vedi com’ io mi dilacco!

                  vedi come storpiato è Mäometto!
                  Dinanzi a me sen va piangendo Alì,
                  fesso nel volto dal mento al ciuffetto.

                  😉

            • ratioman ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

              menti barbariche e primordiali degli arabi del VII secolo

              Sicuro?

              • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a ratioman

                Wela Prof! Come va? 🙂

                Beh, lei mi chiede “sicuro” ma è sicuro (scusi il gioco di parole) di essere la persona adatta a fare questo tipo di domande?
                Dopotutto Lei nel suo blog scriveva, parlando dell’olocausto “«Non avendo mai fatto ricerche al proposito, e non essendo uno storico, non posso che “uniformarmi” all’opinione comune. Ma sono cosciente del fatto che di opinione si tratti».

                Non so quindi che titolo abbia lei per chiedere a me “sicuro”, quindi 😉 .
                C’è da dire che, con tutti gli asini d’oro che ha preso (ben due se non sbaglio) avrei voluto fosse il mio prof per togliermi la soddisfazione di metterla dietro la lavagna 🙂 .

  4. Alberto ha detto

    Non capisco come si possa prevedere se i nati tra vent’anni saranno credenti e addirittura quale religione professeranno. Ho l’impressione che tale calcolo sia sostanzialmente stato fatto in base all’aumento demografico delle singole zone del mondo, quindi se in un paese dove, mettiamo caso, gli induisti sono 10 milioni e i musulmani 3 milioni ed è previsto un aumento demografico del 30% si suppone che in quella zona induisti e musulmani aumenteranno nella percentuale corrispettiva. Se il calcolo è stato fatto in quel modo è impossibile che alcun gruppo possa diminuire, sempre che non diminusca la popolazione mondiale. E rimane poi il fatto che risulta difficile comprendere come si siano potute prevedere scelte che saranno compiute in futuro da cittadini non ancora nati.
    Queste ricerche servono veramente a poco, soprattutto quando si scopre che sono finanziate dalla Fondazione Templeton, perchè è risaputo che suddetta fondazione non diramerà mai una notizia che possa in alcun modo pregiudicare la religione cristiana.

    • Hugo ha detto in risposta a Alberto

      A) Siamo nel campo della statistica, chiudiamo dunque tutte le facoltà perché ad Alberto da fastidio la crescita di chi ha fede in Dio?

      B) Da quale fonte ricavi che le ricerche sono finanziate dalla Fondazione Templeton?

      C) Stai mettendo in dubbio la serietà di istituti come il Gallup e il Pew Research Center (dell’Annuario Pontificio non avevo dubbi) soltanto perché ti danno fastidio i risultati? Capisci ora perché c’è scritto che i credenti sono più istruiti (e liberi pensatori?

      • Alberto ha detto in risposta a Hugo

        a) Nessun fastidio, perchè chi sa leggere i dati sa che non è previsto alcun aumento significativo della popolazione religiosa, in quanto ogni aumento pare seguire la linea di evoluzione demografica dei singoli gruppi. Infatti la questione che non torna è come si è potuto fare previsioni sulla religione che sceglieranno i nati tra vent’anni. Sarebbe come conoscere l’intenzione di voto di un futuro lontano. Tu hai capito come si è arrivati a queste conclusioni?

        b) Dallo studio stesso, comunque devo correggermi, perchè non è solo la Templeton ma anche la Pew Charitable Trusts: These population projections were produced by the Pew Research Center as part of the Pew-Templeton Global Religious Futures project, which analyzes religious change and its impact on societies around the world. Funding for the Global Religious Futures project comes from The Pew Charitable Trusts and the John Templeton Foundation.

        c) L’Annuario Pontificio si basa sul numero di battezzati e non degli effettivi credenti e non scorpora mai l’incremento demografico dall’incremento effettivo, quindi i dati raccolti e soprattutto la maniera in cui sono presentati retituiscono una fotografia assolutamente falsata.
        Riguardo la Gallup invece dimmi tu come in un altro studio, su un campione di oltre 50mila persone in 57 paesi del mondo, ha riportato che la percentuale di persone religiose è passata dal 77 al 68 per cento tra il 2005 e il 2011.
        Idem dicasi per l’istruzione religiosa, perchè altrettanti studi evidenziano come nei paesi con minor livello d’istruzione è più alto il tasso di religiosità o come nelle più prestigiose univeristà (ad es. Oxford, ricerca NewScientist) studenti e professori presentino un minore tasso di religiosità che la popolazione in generale.

        La statistica quindi è una cosa seria e bisogna saperla interpretare, per questo è meglio informarsi su fonti diverse, autorevoli e possibilmente non schierate, perchè abbiamo visto che anche da una stessa, seria e riconosciuta, fonte informativa si possono elaborare contenuti completamente opposti. Eccoti qui un esempio lampante:
        http://www.bbc.com/future/story/20141219-will-religion-ever-disappear

        • Hugo ha detto in risposta a Alberto

          a) Il tuo fastidio è evidente, purtroppo l’ideologia antireligiosa impedisce la lucidità necessaria per commentare. Sono proprio i ricercatori ad affermare l’aumento della popolazione religiosa anche considerando la naturale evoluzione demografica, così come affermano il crollo dell’ateismo.

          b) Non so di quale studio parli dato che nell’articolo sono elencati tre tipi di studi, due dei quali dei principali istituti d’indagine a livello internazionale. Mettere in dubbio la loro serietà ed imparzialità perché danno informazioni fastidiose alla propria religione è qualcosa di estremamente ridicolo.

          c) Il numero di battesimi è significativo, evidentemente i genitori sono credenti e l’aumento di battesimi segnala l’aumento di genitori credenti. Per quanto riguarda il Gallup ripeto che è ridicolo mettere in dubbio la loro capacità soltanto perché collide con la tua ideologia religiosa. Anche controbattere ai risultati con presunti altri studi (ovviamente delle “migliori università del mondo”) è il solito giochino del frustrato. Interessante come la Baylor University abbia rilevato che l’ateismo aumenti la creduloneria: http://www.baylor.edu/mediacommunications/news.php?action=story&story=52815. Stessi dati del Pew Research Center di oggi. Ovviamente è tutto un complotto 😉

          Improvvisamente Gallup e Pew Research Center sono diventati fonti schierate ultracattoliche soltanto perché infastidiscono l’ideologia religiosa dell’ateo del web, il quale risponde con uno studio di Phil Zuckerman, il quale sono vent’anni che annuncia la fine della religione e, per ora, si rileva soltanto il suo aumento a livello internazionale.

          • Alberto ha detto in risposta a Hugo

            a) saresti in grado di segnalarmi in quale parte di questi studi viene scorporato l’aumento demografico? Poi potresti citarmi dove si illustra la metodologia che farebbe previsioni sulle scelte compiute da persone che nasceranno tra vent’anni?

            b) forse il fastidio lo provi a dover ammettere che non sapevi che lo studio Gallup è stato commissionato da fondazioni che si dedicano a fini religiosi. Il secondo studio citato, sembre Gallup, riporta la stessa data e gli stessi numeri del primo, quindi si deduce che che l’origine dei dati sia la stessa. Dell’Annuario Pontificio invece non c’è bisogno di chiedersi chi sia il committente, in ogni caso il fatto che il conteggi dei cattolici sia fatto in base al numero di battezzati svela come questa statistica sia completamente inattendibile.

            c) ti ho già dimostrato più sopra come la stessa Gallup ha diramato dati completamente diversi, evidenziando ad esempio una perdita di nove punti (dal 77 al 68%) della popolazione credente in soli sei anni. Lo puoi vedere tu stesso in questo studio: http://redcresearch.ie/wp-content/uploads/2012/08/RED-C-press-release-Religion-and-Atheism-25-7-12.pdf , che come vedrai, a parte di essere molto più esaustivo e completo da quello citato in questo blog, non è stato commissionato da nessuna organizzazione religiosa.

            • Hugo ha detto in risposta a Alberto

              a) Penso che nonostante il tuo fastidio tu riesca comunque a mantenere una certa la lucidità per leggere: “the projections take into account the current size and geographic distribution of the world’s major religions, age differences, fertility and mortality rates, international migration and patterns in conversion”. Per quanto riguarda la seconda domanda essa denota la tua completa ignoranza su quella disciplina che si chiama statistica, come ti ho già detto. C’è un’appendice chiamata “metodologia”, magari una lettura ti potrà aiutare quando sarai più lucido dallo shock subito.

              b) Tesi curiosa quella che il Gallup copierebbe a mani basse dal Pew Research Center e che quest’ultimo sia dipendente dai finanziatori. Si parla dei due principali istituti di ricerca internazionale che improvvisamente sarebbero diventati completamente inaffidabili (perché pubblicano i dati che vogliono i loro finanziatori) perché ad Alberto danno fastidio i loro risultati. E voi saresti i razionalisti del 2015? Siamo a posto…

              c) Mancava infatti il tentativo di dire che i dati che ritieni favorevoli sono più completi di quelli che ti danno fastidio. La tua “dimostrazione” ha una falla enorme: i dati che segnali riguardano la situazione odierna in Europa, quelli pubblicati in questo articolo parlano della situazione futura fino al 2050. Sono sicuro che anche un razionalista riuscirebbe a capire…

              • Alberto ha detto in risposta a Hugo

                a) vedi? Come volevasi dimostrare, le proiezioni partono dal presupposto che i figli di persone religiose saranno a loro volta religiose. Quindi se l’Africa è oggi il continente a più alto tasso religioso ed anche il paese con maggior tasso di fertilità, la previsione dice che gli africani tra quarant’anni (cioè anche quando previsibilmente istruzione, benessere, sviluppo e democrazia saranno arrivati anche lì) tale continente continuerà ad essere religioso esattamente come oggi e quindi esente dal processo di secolarizzazione. Questa si che è una previsione, complimenti ha chi l’ha fatta!

                b) sei tu che mettevi in dubbio che lo studio fosse stato commissionato dalla Templeton Foundation.

                c) lo studio da me linkato (che come vedrai si basa su dati reali e non su proiezioni) è sempre della Gallup e certifica un calo della religiosità del 9% in 7 anni. Una cosa ora è chiara: un solo dato può essere quello corretto. Qual è secondo te? E perchè?

                • Alberto ha detto in risposta a Alberto

                  “a” ovviamente senz’acca!

                • Hugo ha detto in risposta a Alberto

                  a) La frase da me citata non dice affatto che le proiezioni tengono conto della fede dei genitori per applicarle ai figli, mi aspettavo che almeno l’inglese lo conoscessi. E’ divertente come quando viene confutato su un punto, ne tiri fuori un altro per evadere dall’imbarazzante presa d’atto che ti eri sbagliato. Sostenevi che nessuno aveva valutato il crescere della demografia e ti ho dimostrato che ancora una volta stavi mentendo. Ora rispondi ignorando la tua caduta ma parlando di altro e mettendo in dubbio la modalità statistica utilizzata, oltretutto basandoti sull’assunto non verificato che la democrazia e l’istruzione conducono all’ateismo. Un’ottima dimostrazione, direi, di cosa voglia dire credere a tutto tranne che nella ragione.

                  b) Ancora una volta hai deciso di evitare l’imbarazzante ammissione della tua tesi complottista. Ribadisco la domanda che ti infastidisce: sei disposto ad affermare che il Gallup copierebbe a mani basse dal Pew Research Center e che quest’ultimo sia dipendente dai suoi finanziatori pubblicando i dati che loro si sono inventati? Dunque sostieni che i due principali istituti di ricerca internazionale sono in realtà completamente inaffidabili perché si copiano tra loro e pubblicano i dati che vogliono i loro finanziatori? Rispondi pure con si o no: se rispondi “si” ci faremo una grassa risata, se rispondi “no” ti autoconfuti ammettendo la realtà dei dati presentati nell’articolo. E’ dura quando trovi qualcuno che ti evita di scappare, vero?

                  c) Ribadisco la falla enorme del tuo pensiero: i dati presentati da te come reazione isterica agli studi citati nell’articolo qui sopra sono ascrivibili all’attualità, i nuovi studi del Gallup e del Pew Research Center sono rivolti al futuro. Invece i dati sulla miglior istruzione dei credenti sono quelli attuali, dal livello dei tuoi commenti (e dagli errori ortografici) ci sarebbe comunque arrivato chiunque.

  5. Giuseppe ha detto

    Queste ricerche hanno lo stesso peso di quelle finanziate dalle multinazionali del tabacco che dimostrano l’innocuità del fumo, cioè nessuno.

    • Hugo ha detto in risposta a Giuseppe

      Ecco un altro che improvvisamente non crede più al dio scienza quando i responsi collidono con l’ideologia religiosa. E poi vogliono farsi chiamare razionalisti…

  6. Danka ha detto

    ot
    e quando si riparla di Sindone, i nostri amici uarini … ma quanto diventano isterici (nascondendo il loro odio dietro la solita scusa dei soldi pubblici)!
    http://www.uaar.it/news/2015/04/17/ostensione-sindone-costi-pubblici/

    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Danka

      Danka,, per l’amor di Dio, ora ci mancano pure quelli dell’uaar.
      Se volevi farti un po di risate hai fatto bene a visitare il sito 😉

      • Danka ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

        e come continuano ad affannarsi a cercar prove, a postare link, a ribadire che chi ci crede (non tanto e non solo nell’autenticità della Sindone, ma in Dio) è un superstizioso e un cretino! Poveracci.

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Danka

          Si basano sulla datazione al carbonio, peccato che ci sia una dozzina elementi, se non di più, che porta invece la datazione al I secolo, ovvero l’epoca di Gesu’.
          Tra l’altro, se non ricordo male, quella datazione e’ fallata per via del fatto che la Sindone aveva preso fuoco o qualcosa del genere (ma dovrei ricontrollare).

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Danka

          “e come continuano ad affannarsi a cercar prove, a postare link, a ribadire che chi ci crede (non tanto e non solo nell’autenticità della Sindone, ma in Dio) è un superstizioso e un cretino! Poveracci.”

          La vera superstizione, il vero insulto alla ragione, è pensare che mentre le parti del tutto (i pianeti, le stelle, i quasar, i buchi neri, gli esseri umani, gli animali) hanno per forza di cose una causa, il tutto non debba averla.

          Sono ancora fermi a Eraclito che sosteneva che l’universo fosse infinito ed increato. Peccato che la radiazione cosmica di fondo sconfessi quella teoria, dando validità alla teoria del big bang (di gran lunga la più accreditata) che infatti sostiene la creazione dal nulla, e rende obbligatoria la presenza di una causa prima incausata è dotata di volontà e autocoscienza.

          Allora cosa fanno, elaborano teorie senza nessun riscontro come la teoria delle stringhe o quella del multiverso, senza contare che anche quelle teorie portano ad un causa prima incausata ed intelligente che ha dato inizio alle varie matrioske di universi.

          Non so se lo sai, ma la teoria del big bang, prima di essere convalidata dalla radiazione cosmica di fondo, venne proposta da un gesuita e ricevette grande opposizione dalla comunità scientifica di allora perché era in grande armonia con la “creatio ex nihilo” della Genesi.

          A quel tempo si era ancora legati al positivismo ottocentesco, percui una teoria che non andasse in diretto contrato con la Bibbia ma anzi l’avvalorasse di sicuro non poteva essere ben vista.
          Il tempo, e la scienza, ci ha dato ragione.

          Tempo fa amdai sul sito dell’uaar e mi venne detto che la teoria del big bang poteva anche essere sbagliata perché “anche la Hack (pace all’anima sua) era una sostenitrice dell’universo infinito ed eterno”.

          Ci rendiamo conto? In realtà, molto semplicemente, la Hack avrebbe DESIDERATO che l’universo fosse increato, perché così la sua generazione del nulla sarebbe risultata più facile, lo disse lei stessa “sarebbe tutto più facile se fosse così”.

          Il “tutto più facile” si riferisce alla venerazione del nulla, ovviamente.

          Guarda qua http://www.uccronline.it/2013/05/26/margherita-hack-nega-il-big-bang-luniverso-esiste-da-sempre/

          Quando gli atei devono negare il Creatore vanno persino contro il metodo scientifico rispolverando posizioni da brontosauri del positivismo.
          È’ davvero incredibile.

          Ora faccio una domanda agli atei: ma il nulla e’ così accattivante? Cosa vi spinge ad andare addirittura contro la vostra amatissima scienza quando questa convalida teorie che rendono necessario un Creatore? Non dite più che la vostra non è una fede, la vostra è una fede, e anche molto forte, per credere nel nulla siete disposti perfino ad andare contro la scienza.
          Il poeta ateo Valerio Butulescu almeno fu sincero : “si dice che gli atei siano i non-credenti. Ma io SONO credente. Io credo al nulla”.
          Magari un giorno mi spiegherete che cos’ha di così galvanizzante questo nulla (certo non ha il supporto della razionalità, quindi questa motivazione risparmiatemela”. 🙂

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

            Forse è proprio la sensazione di poter fare il cazzo che vi pare senza render conto a nessuno e poi scomparire nel nulla cosmico che vi esalta.
            Bah, contenti voi 🙂

          • Menelik ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

            Ti ricordi il nome di quel gesuita che ebbe l’intuizione del big bang ante litteram, che vorrei informarmi meglio?

            • EquesFidus ha detto in risposta a Menelik

              Padre Georges Lemaître, tra i padri fondatori della moderna cosmologia ed astrofisica, nonché dell’informatica. Non stupisce, quindi, che gli atei di allora abbiano fatto di tutto per rigettare la teoria del “Big Bang”, nonché come oggi alcuni scienziati di una certa area ideologica stiano cercando disperatamente di provare teorie alternative che, allo stato attuale, non hanno niente di scientifico, non essendo suffragate da osservazioni. Anche perché, come facevano notare in molti all’epoca, il “Big Bang”, cioè l’idea che l’universo si sia originato da un unico evento puntiforme, prima del quale c’era il nulla sia in termini spaziali che temporali, è estremamente simile a e compatibile con il concetto di creazione come è stato sempre insegnato dalla teologia classica.

            • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Menelik

              Georges Lemaitre, un francese 🙂

              All’inizio fu davvero avversato in ogni modo, ma poi, la scoperta della radiazione cosmica di fondo (tra le altre, oltre alla scoperta precedente dell’espansione dell’universo) confermarono la sua intuizione.

              D’altronde la scienza e’ sempre stata così.. Intuizioni che poi possono essere confermate o smentite dai fatti.

          • Danka ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

            grazie dell’interessante commento.
            A me fa ridere la cosa dal punto di vista logico.
            L’uarino medio considera il credente un fesso. E questo è un dato inoppugnabile, basta scorrere i commenti dei fans del sito uaar.
            Quindi non capisco perchè si smanino tanto nel cercare di smontare tutti i simboli di fede di un fesso: un fesso si comporta da fesso e crede in fesserie varie no? Perchè perdere tanto tempo e tante energie per cercar di smontare una bufala a cui tanti fessi credono? Questi poi sarebbero razionalisti, un po’ di pudicizia, via!

            • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Danka

              Perché in fondo sanno che quell’uomo/Dio morto sulla croce e’ morto anche per loro e si chiedono: “quando me lo troverò davanti cosa gli dirò”?
              Secondo me e’ pulsione autodistruttiva (mi riferisco agli atei militanti stile usar, non al non credente che semplicemente, per un motivo p per l’altro, non riesce a credere), e noto che, non potendo detronizzare Dio, cercano in tutti i modi di detronizzare l’uomo, facemdo passare concetti assurdi come l’amore frutto solo dei neuroni e altre corbellerie simili.

              Basta leggere l’odio che traspare dai loro commenti per capire che sono tutto meno che felici. Una settimana fa parlavo con uno su YouTube che era ateo ma credeva nelle fantasiosissime traduzioni della Bibbia di Mauro Biglino (se volete capire lo spessore delle sue traduzioni vi invito ad andare sul forum di consulenza ebraica, dove c’è gente che l’ebraico lo conosce davvero).

              Secondo quel ragazzo solo un ritardato può credere in Gesù, mentre Biglino sarebbe colui che cerca di “risvegliare le coscienze”. 🙂

    • Mari ha detto in risposta a Danka

      Un’affermazione come quella che i pellegrinaggi cristiani porterebbero introiti solo a strutture cristiane non l’avevo mai sentita… francamente non riesco a credere che in un tale afflusso di pellegrini non ci sia una buona parte che si ferma a mangiare o visitare altri luoghi della città

      • Menelik ha detto in risposta a Mari

        I pellegrinaggi portano MILIONI DI EURO nelle casse DI TUTTI.
        Gli atei lo sanno bene, e mentono ben sapendo di mentire.
        Perché sono bugiardi per natura, qualunque cosa dicano, ha un’alta probabilità di essere una menzogna, anche quando presentano frammenti di verità decontestualizzati e ricontestualizzati in un frame di menzogna, in modo da dare un’idea menzognera con la parvenza di verità.

  7. Licurgo ha detto

    Contando che esiste nelle umane società il rifiuto della religione dei padri e delle madri da parte dei figli, bisogna andare cauti, perchè, statisticamente, nelle società laiche occidentali ciò credo che avvenga con una certa quale incidenza.
    A quel che so -e qui viene il punto del mio discorso che non si riferisce agli atei e agli agnostici, che, escluso l’Occidente e alcune enclaves asiatiche, a livello mondiale sono destinati a restare un fenomeno abbastanza di nicchia- gli unici Paesi che puniscono per legge l’apostasia sono alcuni tra quelli a maggioranza islamica e quasi tutti quelli che danno alla Shari’a un forte valore nel redigere le leggi civili; non so nei Paesi cristiani in Africa o in Sud America se questo fenomeno esiste, penso che, se esiste, esiste solo in Africa e in pochi Paesi (ripeto, parlo per congetture sull’apostasia nei Paesi a maggioranza cristiana o non soggetti alla Shari’a).
    Se ne deduce che probabilmente la religione che probabilmente avrà il maggior incremento sarà l’islam, e la situazione di crisi mondiale e di aggravarsi dei conflitti aiuterà molto quella parte islamica più ostile alle società non islamiche.
    E siccome penso che crisi e conflitti siano ben lungi dal terminare, forse questo sondaggio non è poi così ben augurante.

    • Bichara ha detto in risposta a Licurgo

      Infatti, gentilissimo, è da li paradossalmente ,si sta verificando il grande spostamento di massa verso il cristianesmo.
      Si sta verificando , nel mondo islamico, quello che non è mai accaduto con tale evidenza: un terremoto gigantesco chiamato ISIL (ISIS) , il musulmano sta verificando i frutti dell’albero malefico…un fantasma che ha cercato di negare e i piu irriducibili continuano a farlo.Nel dibattito sul web li chiamiamo questi ultimi I COSMETICARI DELLA BRUTTA FACCIA
      Ieri leggevo i commenti su un canto stupendo (accappona la pelle) di un cantante cristano libanese (Marwan Khuri) famosissimo nel mondo arabo “benedici Signore” su una satellitare sciita! (anche loro si sentono come noi cristiani , minoranza bersaglio e forse piu di noi)mi sono meravigliato di tanti musulmani che oramai non fanno piu mistero del loro giudizio sull’islam:un cosmeticaro ha scritto letteralmente “nessuno ha fatto male al’islam come noi musulmani col terrorismo…” tutta la filastrocca.Naturalmente gli altri gli hanno risposto a dovere e dalle fonti della tradizione islamica
      Ecco il link
      https://www.youtube.com/watch?v=gC3bxDyMOoA
      Buona Domenica a tutti

      • gladio ha detto in risposta a Bichara

        Caro Bichara, vorrei tanto che tu avessi ragione… ma questo “spostamento di massa” verso il cristianesimo che si starebbe verificando nel mondo islamico io proprio non lo vedo, anzi…

        Io invece vedo l’ eradicazione violenta (del cristianesimo) in alcune parti del Medio Oriente, vedo le feroci persecuzioni in Pakistan ed in altre zone che lentamente ma progressivamente assottigliano le piccole comunità cristiane, vedo le comunità cristiane di confine ( Nigeria,Kenia) sottoposte a massacri,vedo la religione di quel demone infernale di Maometto ( che Dio lo maledica)imperversare ed espandersi un po’ ovunque, anche in Europa.

        Comunque se sei in possesso di qualche dato che giustifichi il tuo ottimismo ben venga ! vedi di farcelo conoscere
        Ciao!:)

        • Bichara ha detto in risposta a gladio

          carissimo…è elementare…nel mondo islamico manca la liberta religiosa…chi è che si azzarda a dichiarare la propia apostasia? solo un suicida.
          Oramai ci sono intere tv satellitari sorrette da exmusulmani convertiti a Cristo in lingua araba ma anche in turco, persiano e curdo…gli indizi sono tanti e le testimonianze dirette , anche , ma solo di quelli che hanno lasciato per questo motivo le proprie patrie
          Statistiche non ne ho e puoi immaginare il motivo (nei paesi islamici le minoranze devono sembrare ancor piu esigue specialmente i cristiani perchè devono avere in proporzione meno potere e partecipazione istituzionale)
          Abbi fede ,le statistiche ufficiose (delle chiese evangeliche – che per la verità sono i piu attivi e audaci) dicono che persino in Arabia Saudita ci sono intorno ai 50,000 convertiti e lasco a te immaginare i numeri effettivi
          Ciao 🙂

      • Sophie ha detto in risposta a Bichara

        Io sono in un periodo di diffidenza ai massimi livelli. I musulmani che condannano quello che i suoi colleghi stanno facendo ai cristiani è più per evitare che qualcuno gli si rivolti contro, non per altro. Noi per loro saremmo sempre gli infedeli, ricordatelo.

        • Bichara ha detto in risposta a Sophie

          Carissima Sophie ,Figurati io che periodo sto passando a reguardo.Vuoi che io non sappia questo?! Comunque , il beneficio del dubbio si da sempre specie se si tratta di intenzioni, solo Lui è “che scruti mente e cuore, o Dio giusto” salmo 7 e “22 forse che Dio non lo avrebbe scoperto,lui che conosce i segreti del cuore?” salmo 44
          A proposito l’inganno è un “principio” coranico : si chiama “taqia” e dice che se trovi che dire il falso ti protegge da possibili danni o apporta vantaggi , fallo!
          Sicuramente Gladio e Massimiliano ne sanno qualcosa
          Gli insegnamenti del macometto sono una diretta avversione al decalogo,Ha detto che si puo dire il falso in tre casi:1)con la moglie 2) per far pace tra fedeli 3)contro il nemico in guerra
          Un altro “nobile” insegnamento è l’uso della falsità INDIRETTA e si chiama “tawriah” es. se tuo padre non vuole che chi ha telefonato sappia che è presente , basta dire che non è qui -intendendo nella stanza dove sto parlando.Altro es. puoi dire non ho preso una lira se hai preso dollari o sterline

  8. Giallo ha detto

    Articolo interessante. Proprio ieri in Svizzera un giornale scriveva che in pochi anni il numero di credenti in Svizzera è crollato dal 70% al 38% (vedi anche https://it-it.facebook.com/ticinonline.ch/posts/808506659202897)

    L’articolo, discutibile, affermava che il calo della fede è maggiore tra i giovani e le persone di cultura piu’ elevata.
    Come dire: se hai studiato, non credi; se non sei legato a vecchie idee, non credi.

    Putroppo come tutte le statistiche, si prestano a varie interpretazioni.

    Un paio di giorni fa un lettore del corriere della sera commentava un articolo dicendo “ai giovani non importa nulla della fede. Solo i “vecchi” sopra i 40 permangono in idee che si estingueranno con loro”.

    Vedremo…in realtà meglio pochi credenti veri che popoli di facciata credenti ma di sostanza dormienti.

    • Menelik ha detto in risposta a Giallo

      Alla GMG quanta popolazione partecipa?
      Più o meno sui tre milioni.
      Il pellegrinaggio Macerata-Loreto quanti partecipanti conta?
      Più o meno sui centomila.
      Andiamo sul piccolo, ma ugualmente significativo:
      l’Ultimo Cammino di Sant’Antonio, gli organizzatori si aspettavano un migliaio di partecipanti.
      L’anno scorso ha visto la partecipazione di 2-300 pellegrini oltre quelli attesi.
      Il pellegrinaggio notturno a Venezia dei Servi di Maria:
      attesi, alcune centinaia di partecipanti.
      La sera del pellegrinaggio sono risultati esserci una volta e mezzo quelli che ci si aspettava, con problemi logistici derivanti dal numero inatteso, brillantemente superati da un servizio di volontariato impeccabile.
      E non si dica che chi va a quei pellegrinaggi lo fa per sport, o per fare una sgambata.
      Sono manifestazioni religiose, e ci vanno persone intenzionate a partecipare ad una esperienza religiosa comunitaria.
      Il “campionario” medio è giovane.
      Ci sono parecchi pellegrini anche della mezz’età, ma un sacco di ragazzi e ragazze.
      Un popolo di fedeli in cammino lungo la notte.
      E l’articolista del Corsera diceva che !ai giovani non importa nulla della fede”?
      Ma dove esiste sta boiata ????????????????
      Ci venga il giornalista del Corsera all’Ultimo Cammino, a fine maggio, e mettiamo a nudo la realtà, senza descrizioni preconfezionate.

  9. borg ha detto

    ma basta vedere la % di nati/battezzati. siamosicuri che indica un incremento di fedeli?

    • Giallo ha detto in risposta a borg

      Caro Borg

      Dipende da cosa vuoi vedere.
      Battezzato vuol dire credente?
      Chi fa battezzare i figli (si suppone credente) é praticante?
      Quanti bambini spariscono dalle messe dopo Comunione e Cresima?
      Quanti sono “credenti MA…”?

      Secondo me per avere una vera stima dei praticanti andrebbe campionata la fascia 30-40enni che va a Messa senza avere figli!

      • Alberto ha detto in risposta a Giallo

        Non solo i sondaggi vengono spesso elaborati a misura del cliente ma spesso vengono interpretati troppo liberamente, come abbiamo potuto osservare più sopra. In ogni caso la secolarizzazione è un fatto innegabile e lo sanno bene i sacerdoti che continuano a lamentare il progressivo calo di fedeli.
        Riguardo i battezzati ti cito il caso di una coppia di conoscenti che pur non frequentando mai la chiesa, hanno battezzato il proprio figlio per assecondare i desideri della famiglia che così lo richiedeva e perchè quella gli sembrava “una buona occasione” per presentarlo ad amici e parenti, e così ci è stato da loro riferito a un gruppo di amici lì presenti. Per le statistiche della Chiesa, questa famiglia (padre, madre, figlio) invece è cattolica a tutti gli effetti, perchè tutti battezzati, ma ciò corrisponde a realtà? Evidentemente no.

        • Hugo ha detto in risposta a Alberto

          E’ divertente vedere come ci si animi a sostegno della diffusione della propria religione, vero Alberto? Il tuo zelo religioso rasenta quello dell’evangelico americano che tramite spiegazioni semplicistiche pensa di dimostrare il creazionismo. Se ti può far dormire tranquillo posso assicurarti che la religione atea dominerà il mondo, ci convertirete tutti alla fine. Si, i dati qui sopra sono tutti falsi ed è certamente un complotto teocratico contro di voi.

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Hugo

            Hugo, davvero: lascia perdere.
            Questi devoti del nulla ti fanno solo perdere tempo, sono chiusi e dogmatici.

            Io sono il primo a parlare volentieri con chi è aperto alla verità e alla conoscenza (come l’utente Federico) ma gente come Alberto (che rappresenta il 99,99 per cento dell’utenza atea di UCCR) fa solo perdere tempo.

            Basta vedere che ogni studio che va contro la sua fede nel nulla viene tacciato di parzialità. Con una persona così non solo non si può ragionare ma è RIDICOLO pensare di ragionare.

            Il nostro è il Dio dei vivi, non dei morti, lascia dunque queste anime morte alla loro fede nel nulla 🙂 .

        • borg ha detto in risposta a Alberto

          si ma, molti abbandonano la consuetudine ed evitano il battesimo. lo dico perche’ mi sono ritrovato in agriturismo con altre 2 coppie e si discuteve con relativa sorpresa del mancato battesimo dei figli. quindi 3 coppie, 3 figli e nessuno battezzato. nonostante le insistenze delle nonne.

          • Alberto ha detto in risposta a borg

            Relativa sorpresa perchè questi sono i primissimi anni in cui la gente comincia a rinunciare al battesimo, che rimane comunque un rito abbastanza diffuso anche tra i non credenti o non praticanti.

          • Hugo ha detto in risposta a borg

            Ah beh, certo dimenticavo che le due coppie con cui vai in agriturismo sono indicative della maggioranza della popolazione 😉 I sondaggi andrebbero fatti solo su voi quattro, siete sicuramente rappresentativi!

            Sempre interessanti invece le teorie di Alberto, vedo che al corso di “Diventa ateo in due giorni” non ha fatto nemmeno un’assenza!

    • gladio ha detto in risposta a borg

      Borg, innanzitutto il trend negativo dei battesimi è una caratteristica dell’ Europa Occidentale: unica Zona del pianeta dove l’ ateismo è in crescita, e cresce nella stessa misura in cui decresce il suo ( dell’ Europa ) peso politico, economico, militare,culturale e demografico nel mondo.

      In poche parole, l’ ateismo sta crescendo là dove si è innescato un processo di decadenza e senescenza.
      Da ciò ognuno può trarre le conclusiono che vuole ma il fatto è incontestabile.

      Sarebbe poi anche interessante analizzare un fenomeno a mio avviso( apparentemente ) paradossale:

      Negli ultimi anni , come si sa, la percentuale dei non battezzati, delle unioni e dei matrimoni religiosi è schizzata alle stelle, come pure è declinata la partecipazione alle pratiche religiose;
      Ciò che ha del paradossale però è che questa situazione non è stata accompagnata da quella che sarebbe la più logica delle conseguenze, ossia l’ aumento in proporzione dei funerali in forma civile; nonostante tutto,infatti, la quasi totalità delle persone sceglie di fare l’ ultimo viaggio accompagnato da un sacerdote e passando da una chiesa; Davanti alla maestà della morte la ” secolarizzazzione” si arresta…

      Io la butto li…ognuno ne tragga le proprie conclusioni.

      • Alberto ha detto in risposta a gladio

        Hai ragione, a quella dei funerali ci ho pensato sempre anch’io. Credo comunque che sia dovuto soprattutto al fatto che, a differenza della presentazione in società di un bambino appena nato, che si può fare tranquillamente organizzando una festa in qualsiasi luogo, o del matrimonio, che si può celebrare in un municipio come in un suggestivo castello, nel caso del funerale non esiste un vero e proprio sistema alternativo e quindi si finisce per celebrarlo in chiesa. Ovviamente poi vale anche il motivo che dici tu, cioè di fronte all’evento inevitabile della morte la famiglia magari decide per il funerale in chiesa per una questione scaramantica o per la famosa scommessa di Pascal (non mi costa niente e non ho niente da perdere, quindi tanto vale fare un funerale religioso).

      • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a gladio

        E infatti l’Europa secolarizzata sforna subumani (VERI subumani) come questi

        http://www.ilfoglio.it/articoli/2013/05/11/sinceri-democratici-e-infanticidi___1-v-96495-rubriche_c155.htm

        O questi

        http://www.repubblica.it/la-repubblica-delle-idee/mondo/2014/02/14/news/la_legge_shock_del_belgio_eutanasia_per_i_bambibi-78564051/

        O questi

        http://www.tempi.it/sposati-da-63-anni-vogliono-suicidarsi-i-tre-figli-li-convincono-a-fare-l-eutanasia-non-sapevamo-che-ci-amaste-cosi-tanto#.VTMAS4ZoarU

        O questi altri ancora

        https://www.facebook.com/notes/informazione-libera/aborto-in-olanda-bastano-900-euro-per-farlo-dopo-il-terzo-mese-il-viaggio-di-mol/395154169153

        Potrei andare avanti a linkare MIGLIAIA di questi link cne denunciano lo stato di cloaca marcescente, putrescente e anticristiana nel senso più’ vero e autentico del termine ma non lo farò.
        Sono appena tornato e leggere queste robe mi ha rovinato la serata e l’umore.

        Un grande GRAZIE a tutti i devoti del nulla che stanno ROVINANDO il nostro rendendolo un inferno in terra.
        GRAZIE MILLE 😉

        L’Europa merita di finire come Sodoma e Gomorra, e’ un continenti di apostati senza valori e senza dignità. Un continente di gente che si riempie la bocca di buonismo radical chic mentre poi accetta e commette le azioni più abominevoli.

        Era stato tutto previsto comunque, leggete questo passo della seconda lettera a Timoteo di San Paolo, che è davvero una cronaca fedelissima dei tempi che vanno dagli anni 60 ad oggi.
        San Paolo li definisce “gli ultimi tempi” tra l’altro, e non credo sia un caso.
        A voi:
        “Devi anche sapere che negli ultimi tempi verranno momenti difficili. Gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanitosi, orgogliosi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, senza religione, senza amore, sleali, maldicenti, intemperanti, intrattabili, nemici del bene, traditori, sfrontati, accecati dall’orgoglio, attaccati ai piaceri più che a Dio, con la parvenza della pietà, mentre ne hanno rinnegata la forza interiore. Guardati bene da costoro!”

        Direi che San Paolo ha descritto i tempi moderni (perché la situazione descritta non può essere ricondotta a nessuno dei secoli passati) in modo impeccabile 🙂

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Errata corrige: Un grande GRAZIE a tutti i devoti del nulla che stanno ROVINANDO il nostro mondo rendendolo un inferno in terra.
          GRAZIE MILLE 😉

          • Alberto ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

            Non ho capito: un giorno si dice che l’Europa è la culla della civiltà perchè basta vedere cosa succede negli altri paesi… ed il giorno dopo si dice che l’Europa è in decadenza e bisogna prendere esempio dagli altri paesi…
            Una versione coerente, no?

            • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Alberto

              L’Europa, rinnegando Cristo, rinnega se stessa e quindi anche i molti lati positivi che le appartengono.
              E non può che essere così, d’altronde. Non si può pensare di mantenere certi valori morali quando sempre più gente e’ convinta di essere solo un aggregato casuale di cellule.
              Il vecchio continente marcirà se non ci sarà un cambiamento.

            • Eli Vance ha detto in risposta a Alberto

              Forse perchè la prima affermazione è posta in un dato contesto e relativamente a certi aspetti (può essere economia, democrazia, sport )e la seconda in un altro (es moralità, vita sociale). Riflettere o domandare prima di dare dell’incoerente no?

              • Alberto ha detto in risposta a Eli Vance

                Difficile immaginarsi il Pakistan, il Ghana, il Brasile o la Romania con un sistema sociale più cosciente dei valori etici e morali che la Germania, l’Irlanda o il Giappone.

                • gladio ha detto in risposta a Alberto

                  Guarda che qui nessuno afferma che ” bisogna prendere esempio da altri Paesi” qui si sostiene semplicemente che l’ Europa è in decadenza ; il continente che ha espresso una civiltà dove sono fioriti quei valori etici e morali grazie ai quali non siamo degli zoticoni barbuti e inturbantati come i pakistani ( e non solo quelli) ma uomini liberi che possono dibattere tranquillamente su questo blog senza tema di essere arrestati sta rinnegando poco alla volta questi stessi valori etici.

                  Valori che sono il risultato dell’ innesto del cristianesimo sulla cultura greco – romana.

                  Ora il cristianesimo è rigettato, il suo ruolo nell’ aver svilupppato la più grande civiltà della storia dell’ umanità che si è espressa in tutti i campi delle attività umane: arte , filosofia,letteratura, tecnologia e scienza è disconosciuto.

                  Un continente un tempo givane è ora avviato alla senescenza (ed il futuro non è, ahimè ,nei vecchi ma nei giovani ).

                  Pertanto di questo passo la Germania, l’ Irlanda e il Giappone ( tanto per stare ai tuoi esempi) fra qualche generazione ( poche) saranno come sono adesso il Pakistan ed il Ghana ; e non è fantapolitica, è già successo milleseicento anni fa e così, come allora si dissolse l’ Impero Romano, così oggi si stà disgregando l’ Europa e la sua civiltà.

      • borg ha detto in risposta a gladio

        i funerali laici sono ancora piu’ complicati.un po’ come per l’ora alternativa a scuola. inoltre credo che ad un non credente interessi poco cio’ che succede a quel punto.poi un parallelismo tra decadimento economico e laicismo è una congettura ardita tutta da dimostrare. i paesi cattolici dell america latina non è che godessero di grande considerazione tra corruzione economia etc.

        • Igloo ha detto in risposta a borg

          ma perché non avete inventato anche i ristoranti laici? e non ti sentiresti più a tuo agio in un supermercato laico?

          • Alberto ha detto in risposta a Igloo

            A me risulta che i ristoranti ed i supermercati siano laici per definizione, infatti sono frequentati da fedeli di distinte religioni, atei o agnostici senza differenza di sorta.

            • Dario* ha detto in risposta a Alberto

              Se è per questo anche le chiese allora sono laiche infatti tutti possono entrarvi quando sono aperte

              • Alberto ha detto in risposta a Dario*

                Beh, a differenza del direttore del supermercato, il “direttore” della chiesa è un prete e comunque sono luoghi retti da regole religiose, quindi non le definirei proprio come luoghi laici. Ben venga comunque se lo fossero di più.

                • Hugo ha detto in risposta a Alberto

                  Il direttore del supermercato potrebbe essere un credente cattolico e praticante, così come il consiglio di amministrazione (e considerando il numero dei non credenti è la situazione maggioritaria). Ovviamente quella di di igloo era una battuta per deridere la vostra preoccupazione di frequentare un funerale perché funzione religiosa. Esattamente come la pensava Stalin che in nome della laicità abolì addirittura il Natale.

  10. Mariangela ha detto

    Io non ho ancora capito se è una buona notizia oppure no che ci siano 139 milioni di battezzati in più, idem come sopra per l’incremento dei sacerdoti. Grazie a chi mi saprà rispondere, perchè mi piacerebbe chiarirmi su questo punto.

    • Bichara ha detto in risposta a Mariangela

      In che modo possa essere una brutta notizia,Mariangela? Tuttalpiu puo essere “neutra” se il battesimo non è seguito da una fede che cresce e si consolida , se tutti i battesimi in piu sono una pura formalità o un rito vuoto ,morto ,pagano.

      • Alberto ha detto in risposta a Bichara

        A leggere bene i dati, le notizie per i cristiani sembrano essere tutt’altro che positive, perchè bisogna vedere se in quel periodo all’interno della popolazione cristiana sono avvenute più di 135 milioni di nascite. Anche se l’aumento fosse stato di quella grandezza, la notizia sarebbe comunque negativa, innanzitutto perchè sappiamo che parecchi battezzati una volta adulti non professano il cristianesimo e poi perchè indicherebbe che le conversioni non sono sufficienti a fare aumentare il numero dei cristiani al di sopra della loro normale crescita demografica.
        A Mariangela (ma non solo a lei) sembra poi essere sfuggito che il secondo punto, quello sull’aumento sacerdoti, rappresenta invece una pessima notizia, perchè se la popolazione cristiana è aumentata del 13% e quella dei sacerdoti del 2%, significa che esiste una crisi vocazionale senza precedenti, ma qualcuno riesce a interpretarlo come dato positivo, o almeno non negativo.
        Aggiungo infine un’ultima puntualizzazione: alcuni pensano che la popolazione credente sia più istruita quando invece il sondaggio Gallup dice che anche tra la popolazione maggiormente istruita la maggioranza è credente, ma questo significa ben poco, perchè sarebbe come supporre che se il 70% delle persone hanno i capelli scuri, e quindi si deduce che la maggior parte degli studenti universitari hanno i capelli scuri, è lecito anche supporre che chi ha i capelli scuri presenti un più alto grado d’istruzione. Questa è ovviamente una conclusione di una fallacità inaudita e se fosse venuto veramente dalla Gallup, sarebbe la dimostrazione della poca serietà del sondaggio e di come sia solamente cucito un vestito su misura del committente.

        • Hugo ha detto in risposta a Alberto

          Accidenti, in quattro righe la fede religiosa di Alberto è riuscita a distruggere completamente gli studi dei ricercatori del Pew Research Center e del Gallup…con tanto di spiegazioni di altissimo livello da cui se ne deduce, guarda caso, che i cristiani sono sempre quel gruppo formato da vecchi, da stupidi e destinato ad estinguersi. Ovvero le stesse teorie degli illuministi dell’800 😉

          Vediamo adesso come Alberto confuta quest’altro dato insopportabile per la sua fede religiosa: http://www.lastampa.it/2009/02/02/blogs/san-pietro-e-dintorni/atei-il-doppio-dei-suicidi-p9m4SBN6T9XRu7iZi0pVmN/pagina.html

          • Alberto ha detto in risposta a Hugo

            Cosa c’entra quest’articolo con le previsioni della religiosità tra quarant’anni?

            • Hugo ha detto in risposta a Alberto

              Niente, è semplicemente l’ennesimo studio scientifico imbarazzante per te, tanto che non sei in grado di affrontarlo senza scappare (in questo caso avanzando i dubbi sulla opportunità in questa conversazione). Strano che non hai urlato al complotto teocratico dei ricercatori e dell’intera università…Era un semplice esperimento 😉

        • Bichara ha detto in risposta a Alberto

          C’è addirittura in uno stato che in pochi decenni i cristiani sono diventati largamente la maggioranza della popolazione e questo è la corea del sud.In cina i cristiani , malgrado la repressione del regime , è in forte aumento che oramai superano i 30 milioni per non parlare di quel che sta accadendo nel mondo islamico..un vero e proprio esodo silente e segreto di ritorno al cristianesimo
          Ovunque il sangue dei nostri martiri ha fruttato tanto raccolto e continua a farlo ed è stato cosi da 2000 anni

          • Alberto ha detto in risposta a Bichara

            In Corea del Sud l’indice di religiosità è calato di sei punti in sette anni, passando dal 58% al 52% dal 2005 al 2012. Se poi tu dici che c’è stato un travaso tra le religioni o comunque una crescita del cristianesimo, sono contento per i cristiani, però il processo di secolarizzazione sta avvenendo anche lì. In Cina poi un certo ritorno alla religiosità dovrebbe essere più che fisiologico, perchè sappiamo bene che il regime assolutista ha osteggiato tutte le forme di religione. Identici spostamenti in senso opposto dovrebbero avvenire in quei paesi dove invece i regimi obbligano alla religiosità, una volta però che questi raggiungano una maggiore democratizzazione. Una statistica attendibile dovrebbe infatti tenere conto delle variazioni nei paesi che si sono stabilizzati democraticamente, perchè è chiaro che paesi come la Cina, l’Iran o l’Arabia Saudita presentano indici di religiosità alterati dalla mancanza della libera determinazione.

            • Bichara ha detto in risposta a Alberto

              Gentile Alberto
              Queste statistiche lasciano il tempo che trovano perchè l’argomento dell’indagine è troppo sfuggente.
              E’ innegabile che la secolarizzazione avanza e ha corroso tanto terreno ad anacronico bigottismo ma viviamo in un mondo sempre meno religioso praticante e sempre piu incline alla spiritualità voglio dire meno forma e piu sostanza,Anche i modi di educare alla religiosità sono differenti ora,esempio una predica o un sermone in tv puo raccogliere piu presenti di qualsiasi edificio di culto

            • Igloo ha detto in risposta a Alberto

              Uno che si mette a studiare l’indice di religiosità della Corea del Sud per sperare che aumenti la secolarizzazione è un fondamentalista religioso, non ci sono altri modi per chiamarlo purtroppo. Peccato che le cose oltretutto non stiano affatto così: http://www.zenit.org/it/articles/effetto-francesco-in-corea-aumentati-battesimi-e-catecumeni

  11. ratioman ha detto

    Tutto sommato sono disposto ad aspettare una decina di anni (a dio piacendo) per vedere se queste proiezioni si avvereranno oppure no. Io scommetto di no. E magari nel frattempo si manifesteranno anche i tre prodigi. Vedremo se saranno tali. Ma probabilmente anche se saranno tali io non saprò riconoscerli. Che disdetta.

    • Hugo ha detto in risposta a ratioman

      C’è da dire che è da dopo Darwin che i tuoi fratelli di religione stanno aspettando di veder morire Dio, i credenti e le religioni in generale. Oggi si aspetta di veder sparire i “non affiliati”, come si sta ratioman a essere testimone di questa sconfitta insopportabile agli occhi degli illuminati razionalisti?

        • Hugo ha detto in risposta a Alberto

          Te l’avevo detto che per il fondamentalismo ateo la conversione degli infedeli è qualcosa di vita o di morte 😀
          Ora capisco perché le previsioni sul futuro descritte in questo articolo sono tanto insopportabili per Alberto: dedica la vita al diffondere l’ateismo e poi qualche sciocco e imprudente ricercatore gli ricorda che è tutto vano.

          • Alberto ha detto in risposta a Hugo

            Se ti reputi una persona razionale dimostrami che lo studio da me linkato, più esaustivo e completo e che contraddice le previsioni qui riportate, sia basato su dati sballati.

            • Hugo ha detto in risposta a Alberto

              Ma posso dirti che non me ne interessa nulla? Mi sto limitando da un giorno a commentare la tua isterica reazione nell’ossessionarti con rispondere ai dati dell’articolo con un altro studio precedente che dimostrerebbe il contrario, ovvero la vittoria della crociata atea sul mondo. Oltretutto teorizzando il complotto teocratico del Gallup e del Pew Research Center, mettendone in dubbio improvvisamente l’onestà e la professionalità perché ti infastidiscono i loro risultati. Capisci cos’è l’ideologia?

    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a ratioman

      Mi faccia capire, prof. Cosa penserà’ SE (sottolineo SE) avverrà il terzo prodigio che sarà visibile a tutti e la sua natura divina inequivocabile?
      Me lo dica, per piacere. Penserebbe ad una mega allucinazione collettiva di fronte all’horror vacui della morte? Ad un complotto ordito dall’nsa in collaborazione con la perfida Chiesa?

      Dove è diosoto sto ad arrivare pur di negare l’evidenza?

      • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

        Disposto ad arrivare. Scusate il refuso.

      • Riccardo ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

        Il segno del terzo segreto sarebbe visibile solo da Medjugorje, e quindi non semplicemente da tutti, ma soltanto da chi decidesse di recarsi sul posto.
        Anche la sua natura divina incontrovertibile sarebbe dunque apprezzabile solamente in loco e pertanto non ci sarebbe nessuna evidenza per il signor ratioman, che presumibilmente abita a qualche migliaio di Km da Medjugorje.
        D’altra parte anche un credente potrebbe tranquillamente giudicare un tale evento un inganno diabolico, tanto più che la Chiesa dice che non dobbiamo aspettarci nessuna rivelazione pubblica da parte di Dio.

        • Dario* ha detto in risposta a Riccardo

          Non so quale sia il tuo concetto di “rivelazione pubblica” ma a Fatima nel 1917 è già avvenuto un segno visto da migliaia di persone ed è riconosciuto dalla Chiesa. Tra l’altro non vedo perché tutta questa sicurezza nell’affermare che non ci si possa aspettare più niente, tanto più che nella Bibbia si legge chiaramente del ritorno di Gesù. Non è che ti confondi col fatto che la rivelazione sia conclusa con Gesù? In questo caso significa solo che non ci sia nulla da aggiungere alla verità rivelata da Gesù, non che Lui non abbia più modo di manifestarsi (tant’è che di apparizioni riconosciute in 2000 anni ce ne sono state diverse)

          • Riccardo ha detto in risposta a Dario*

            Non è importante quale sia il mio concetto di rivelazione pubblica, ma quello della Chiesa: Fatima, anche se riconosciuta, rientra tra quelle che la Chiesa considera “rivelazioni private”, indipendentemente dal numero di persone che possano aver assistito al miracolo del sole, e alle rivelazioni private non è dovuto il cosiddetto assenso di fede cattolica.
            La differenza sostanziale del segno relativo al terzo segreto di Medjugorje, rispetto alle rivelazioni private, sarebbe il suo carattere di permanenza, indistruttibilità e incontrovertibilità dell’origine divina, che lo renderebbe di fatto vincolante, tant’è vero che padre Livio scrive che tale segno si configurerebbe come “discrimine dell’umanità tra credenti e non credenti”, “spartiacque tra quelli che crederanno e quelli che non crederanno” (“i segreti di Medjugorje”, ed. Piemme).
            Come cattolico insomma, se ne avessi fondati motivi, potrei tranquillamente non credere alla veridicità di Fatima e rimanere ugualmente perfettamente cattolico; non altrettanto si potrebbe dire del segno di Medjugorje, stando a ciò che dicono Massimiliano e padre Livio.
            Per quanto riguarda le manifestazioni di Gesù a santi e veggenti, occorre sempre precisare che anche qui si tratta di rivelazioni private, di natura sostanzialmente diversa rispetto alle manifestazioni di Gesù Risorto: nessun santo o veggente che abbia avuto visioni di Gesù, anche riconosciute, è considerato dalla Chiesa un testimone del Risorto.

            • Dario* ha detto in risposta a Riccardo

              Non riesco a capire i “confini” che intendi tra rivelazioni private e pubbliche. Stando a ciò che scrivi anche il Vangelo stesso potrebbe rientrare sotto la categoria “rivelazione privata” in quanto Gesù ha interagito con un certo numero di persone e le altre Lo hanno conosciuto solo tramite testimonianza data da terzi

              • Riccardo ha detto in risposta a Dario*

                Per rivelazione pubblica si intende l’azione con cui Dio si è rivelato agli uomini, e questa rivelazione ha avuto il suo culmine nella vicenda di Gesù, che è appunto una vicenda agli antipodi di quella che potrebbe essere una rivelazione clamorosa ed eclatante come il presunto segno di Medjugorje.
                L’evento salvifico di Gesù non è pubblico nel senso che ad esso avrebbero assistito un numero sterminato di persone, ma nel senso che è l’evento decisivo per tutta l’umanità e dopo di esso non dobbiamo più aspettarci nulla di decisivo, fino al ritorno glorioso di Cristo alla fine dei tempi.
                Eventi come Lourdes o Fatima possono essere molto profondi e importanti per entrare meglio nel mistero cristiano, ma non sono eventi decisivi per l’umanità: possono essere validi aiuti che non vanno trascurati nè snobbati, ma non è obbligatorio farne uso.
                Il segno di Medjugorje invece, a motivo delle sue caratteristiche, si rivelerebbe un avvenimento decisivo per l’umanità (padre Livio lo dice esplicitamente) e questo lo configurerebbe come qualcosa di sostanzialmente diverso rispetto a ciò che la Chiesa intende quando parla di rivelazioni private.

                • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                  Riccardo, penso che se Gesù ha valutato opportuna una cosa del genere ci sia un motivo.
                  Evidentemente questa “generazione malvagia” ha bisogno di un segno anche se non lo vuole.

                  • Riccardo ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

                    E chi ti ha detto che Gesù ha valutato opportuna una cosa del genere?

                    Quello che devi chiederti è se una cosa del genere è compatibile con l’insegnamento della Chiesa, altrimenti ognuno può dire e far dire a Gesù quello che vuole.

                    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                      Certo che è compatibile. Non aggiunge ne toglie nulla alla rivelazione di Gesù e alla verità dei vangeli, e questo sia io che Dario te lo abbiamo spiegato ma devo dedurre che non ha hai nemmeno letto le risposte. Comincia a diventare irritante la questione e comincio a capire perché il buon Dario, tempo fa, non fu molto gentile con te.

                      Comunque no, non sarebbe in contraddizione e non aggiungerebbe ne toglierebbe nulla alla dottrina, sarebbe un avvertimento potente e un richiamo alla verità come è avvenuto tante volte al popolo di Israele (l’utero dove è nato il Messia) in passato.

                      La verità di Gesù non diviene meno vera se è un po meno nascosta eh.

                    • Riccardo ha detto in risposta a Riccardo

                      @ Massimiliano

                      Non te la devi prendere: anch’io ho cercato di spiegarti perchè la dottrina del terzo segreto è incompatibile con la fede cristiana, ma non è che siccome non sei d’accordo ti accuso di non aver letto i miei commenti.

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

          Scusa, caro Riccardo, ma esistono le televisioni nell’anno del Signore 2015. E PRESUMO che esisteranno anche quando verranno rivelati i segreti (tra 10/15 anni, massimo massimo 20), quindi, visto che il terzo segreto sarà BEN visibile sul monte Pobrdo, non vedo nessun problema a farla vedere in tutto il mondo (gli unici che non lo vedranno saranno gli appartenenti alle antiche tribù che ancora vivono nelle foreste come nel 10 000 A.C).

          Inoltre, la sua natura divina e non umana sarà evidente, quindi SE (SOTTOLINEO SE) avverrà tutto come dicono i veggenti allora sarebbe evidente a tutti, ma proprio tutti, che quell’uomo in croce morto 2000 anni era DAVVERO il Logos eterno incarnato, e non solo a chi ha toccato con mano o ai 2 miliardi di cristiani nel mondo.

          Mi è paiciuta l’osservazione sul demonio, ma non credo che in un luogo ove appare il demonio ci sarebbero stati tutti questi miracoli, conversioni, esorcismi (si, anche quelli, e molti) e tanta preghiera verso Gesù e la nostra Mamma Maria.

          In ogni caso l’opzione demonio, per quanto la ritenga non plausibile, e’ comunque una possibilità piu razionale che pensare che sia tutto finto. Che i veggenti entrino davvero in estasi e’ accertato aldilà di oggi dubbio.

          Fai bene ad essere guardingo ma non avere pregiudizi, aspettiamo e vediamo. Credo che Gesu voglia dare un segno a questa “generazione malvagia”. Ne ha TANTO bisogno, non noi come fedeli cristiani, che basiamo la fede sul Vangelo e talvolta, come nel mio caso, sull’esperienza personale (vedi il post rivolto a Federico), ma a tutti gli atei e a coloro che professano religioni false, dedicando la loro vita ad una cosa non vera.

          Come diceva Gladio, giusto essere semplici come colombe e astuti come serpenti, ma non facciamoci nemmeno accecare dai pregiudizi 🙂 .

          Sul fatto della rivelazione pubblica ti ho risposto più sopra. Non sarebbe una rivelazione pubblica, la rivelazione termina con l’Apocalisse di San Giovanni, sarebbe un avvertimento come nell’At, e un grande, grandissimo, inestimabile aiuto per chi è lontano dalla verità. E la verità li diventerà palese.

          Ma non aggiungerà ne toglierà nulla rivelazione che è completa in Gesù 🙂 .

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

          E aggiungo una cosa: il terzo prodigio NON sarà momentaneo, come il sole di Fatima, ma sarà, oltre che palese, continuo, nel senso che sarà visibile sul monte della apparizioni per molto tempo.
          Non vedo proprio alcun problema, per le televisioni mondiali, nel riprenderlo.

          Il signor Ratioman (che altri non è che il Prof Odifreddi, si è scelto un nick da supereroe dei fumetti 🙂 ) quindi, potrà osseervare il terzo segreto e la sua natura divina comodamente seduto sul suo divano 🙂 .

          Ovviamente perosne come Lui, gli atei più incalliti, non crederanno nemmeno di fronte all’evidenza più inconfutabile. La Madonna stessa l’ha detto “coloro che sono induriti nella miscredenza (si riferiva quindi non agli atei moderati ma ai militanti incalliti) induriranno ancora più il proprio cuore ma molti si convertiranno, e molte persone, in tutto il mondo, conosceranno la fede in Dio”.

          Della serie “la realtà non concorda con la mia fede nel nichilismo? Tanto peggio per la realtà 🙂 .

          • Riccardo ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

            Non è affatto scontato che le telecamere possano riprenderlo; trattandosi di un segno di natura divina, non è detto che ubbidisca alle normali leggi di natura (e infatti sarebbe tra l’altro indistruttibile): l’occhio di una telecamera potrebbe essere “cieco” a tale segno.

            • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

              Ne dubito fortemente. Tale segno si distinguerà per la sua inconvertibilità e Dio non potrebbe certo pretendere una conversione in massa del pianeta se solo coloro che vanno a Medjugorie possono vederlo.

              Senza contare i sette castighi, che avranno portata MONDIALE e saranno rivelati dai veggenti pochi giorni prima del loro accadimento.

              • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

                E comunque, anche qualora la tua ipotesi (che reputo assai improbabile) sia fondata, non diminuirebbe di un millimetro la sua “potenza rivelatrice”. Anzi.

                • Riccardo ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

                  La diminuirebbe eccome, se vai a rivedere da dove siamo partiti.
                  Siamo partiti dal signor ratioman, comodamente sprofondato sul divano: se in televisione non si vede nulla, perchè mai dovrebbe alzare le chiappe e farsi qualche migliaio di chilometri per andare a Medjugorje?

                  • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                    Se ogni pellegrino che andasse a Medjugorie vedesse il moracolo vedi bene che sarebbe da TSO puro negarlo.
                    In ogni caso non credo proprio che se avverrà succederà nel modo che tu dici, ma che sarà davvero visibile in tutto il mondo anche grazie alle televisioni.

                    Oltre a quello, ripeto perché sembra non essere arrivato il concetto, ci saranno gli altri segreti che saranno rivelati AL MONDO INTERO pochi giorni prima che accadano e avranno portata mondiale (il sesto il settimo sono gravissimi).
                    Penso che questo basti, no?

                    • Riccardo ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

                      Magari sarà come dici tu, ma mi sembrerebbe un epilogo ben triste, per duemila anni di cristianesimo, con tutti i martiri e le sofferenze dell’umanità che ci sono stati, risolversi in un megashow televisivo con effetti speciali, magari in 3D.

                      Per quanto mi riguarda, mi limiterei a cambiare canale.

                  • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Riccardo

                    Cambieresti canale dici? Già, forse invece miliardi di perosne che buttano la vita nella droga, nel nichilismo e in false religioni ringrazierebbero perché la verità si è finalmente resa intellegibile anche da loro.
                    Cose da poco, immagino.

                    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

                      Sai quante persone che dedicano la loro vita s falsi idoli e false religioni potrebbero finalmente vedere e accettare (o rifiutare in scienza e coscienza) la verità?
                      Ti pare poco? Io e molti altri non ne abbiamo bisogno, grazie a Dio (a me ha fatto anche la grazie di farmi vedere l’opera del demonio) ma TANTA, TANTA gente si.

                      Sopratutto i miei coetanei (c’è molta miscredenza) e più in generale gli atei e i fedeli di false religioni.
                      Guarda quanti suicidi ha mietuto la crisi. Pensi che quegli imprenditori a cui è fallita l’azienda si sarebbero suicidati se avessero avuto fede?

                      La Madonna ha detto che quando saranno avvenuti la gente tornerà a credere come nei tempi antichi (e te credo, come fai a non credere con quegli avvenimenti).

                      Ti ricordo che Gesu’ e’ semlre stato attivo nella storia, come anche Maria, credere che la fede sia da riporre solo nella Scrittura e’ professione di protestantesimo, che crede che i miracoli e i segni divini siano inappellabilmente morti con gli apostoli.

    • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a ratioman

      E comunque, per la cronaca, non saranno solo tre prodigi ma anche sette castighi di portata mondiale, come le sette piaghe d’Egitto.

      • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

        10 piaghe d’Egitto non sette. Scusate, l’ora e’ tarda 😉

        In sostanza i 10 segreti sono 3 positivi (i prodigi) e sette negativi (i castighi, che avranno portata mondiale, tant’è che i veggenti piansero quando gli vennero rivelati.

        • Sophie ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

          Spiegati meglio. Io so che i primi due sono ammonimenti. Il terzo sarà un segno per tutti e dopo questo segno ad un uomo (che tra l’altro si sa già chi è) ricrescerà la gamba. O sbaglio?

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Sophie

            Quella della ricrescita della gamba non la sapevo, quello che so è che i primi tre segreti sono prodigi/avvertimenti, e’ stata posta particolare enfasi sul terzo, mentre gli altri sette saranno castighi più o meno gravi, veramente gravi dovrebbero essere il nono e il decimo, ma possono essere MITIGATI (occhio, mitigati, non annullati) dalla preghiera e dal digiuno dei fedeli.

            La cosa significativa e’ che verranno rivelati pochi giorni prima che succedano, da una persona incaricata dai veggenti, al mondo intero. Risulta difficile pensare che i veggenti si espongano così al pubblico ludibrio, no? 🙂
            Ragazzi, ok non esaltarsi troppo, ma nemmeno sottovalutare il tutto 🙂 .

            Praticamente succederà un qualcosa di simile alle sette piaghe d’Egitto, un avvertimento poderoso da parte del vero Dio alla popolazione mondiale, per la conversione.
            Ah, comunque Sophie e’ un bellissimo nome 😉 .

          • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Sophie

            Comunqe ragazzi, per maggiori approfondimenti andate qui http://www.veniteadme.org/dieci-segreti-di-medjugorje/

  12. Massimiliano 1989 A.D ha detto

    Faccio presente una cosa a tutti i devoti del nulla presenti in questo forum: la ragione, la razionalità, non sta dalla vostra parte, tutt’altro.
    Ci fu un episodio che reputo emblematico, si svolse a Siena, dove l’arcivescovo Bonicelli aveva organizzato una serie di dibattiti tra scienziati, uno credente e uno ateo. Nel suo intervento, l’astrofisico spiegò: «se l’universo subnucleare non fosse retto da una logica rigorosa io sarei di­soccupato. Non saprei cosa fa­re domani. Né avrei mai potuto far niente nella mia carriera di fi­sico impegnato a decifrare la lo­gica scritta nel libro della natu­ra. Se c’è una logica deve esser­ci un Autore. Ecco perché io cre­do in Colui che ha fatto il Mon­do. L’ateismo nega l’esistenza dell’Autore. Negare l’esistenza di questa logica corrisponde a negare l’esistenza della Scien­za. L’ateismo non sa dimostra­re com’è possibile l’esistenza di una logica senza che ci sia Co­lu­i che di questa logica è l’Auto­re. Ecco perché io dico che l’ateismo non è atto di ragione ma di fede nel Nulla.» A questo punto Margherita chiede il microfono all’arcive­scovo e dice: «Sono d’accordo con ciò che ha detto il professo­re Zichichi. Io, Margherita Hack, preferisco l’atto di fede nel Nulla all’atto di ragione che mi porterebbe a credere in Dio».

    Persino la Hack, pace all’anima sua (era una persona buona, spero che Gesù l’abbia perdonata), ammette che non c’è nulla, ma proprio nulla di razionale nel pensare che l’universo si sia fatto da se (mentre nel mondo NULLA SI FA DA SE. Se nemmeno un’automobile, oggetto miliardi di miliardi di volte più semplice dell’universo si da fa se come può farsi da se l’universo? Provate a mettere le varie componenti di un’auto in un’officina senza assemblarle e vedrete, ripassando dopo un migliaio di anni, che di certo non si è formata l’automobile da se, senza volontà creativa).

  13. Davide ha detto

    Preoccupazione infinita: le voci di chi vive senza dio saranno ancora più fievoli. Senza polemica alcuna, non vengo a mettere bocca al vostro modo di vivere, anzi, spesso vengo a leggere gli articoli di questo sito web, proprio per cercare di pesare tutti i punti di vista, ma pensare in un mondo in cui le mie ragioni saranno ancora più piegate dal pensiero della massa, mi rattrista.

    • Sophie ha detto in risposta a Davide

      Il pensiero della massa? Ma provochi o sei serio? Con tutto il rispetto ma sono gli atei a distinguere il bene dal male in base alla moda ideologica e a dove vanno le pecore. Noi seguiamo Dio, fossimo anche solo tre in tutto il mondo.

      • Alberto ha detto in risposta a Sophie

        L’etica e la morale non sono appannaggio solo della religione, dovresti saperlo bene…

        • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Alberto

          Dici davvero? O forse confondi etica e morale con “convenzione” sociale?
          Vedi, oggi la democrazia e’ totale, non si basa sulla legge morale, infatti è legale persino un palesissimo crimine come l’aborto.

          La cosiddetta etica “laica” si basa su presupposti “liquidi”, mutevoli in base all’opinione della maggioranza. È un’etica questa?

          Se la maggioranza un giorno votasse per la clonazione, la sperimentazione su esseri umani con problemi, e altre mostruosità, gli uomini del futuro lo considererebbero etico solo perhxe la maggioranza ha deciso così.

          Chi invece fonda la sua vita su quella roccia che è Gesù non potrà mai approvare certe cose perché SA che Gesu e’ la verità.
          Voi invece avete solo il relativismo.

          No, Alberto, l’etica laica e’ pura illusione. Se molti atei non farebbero mai certe cose, e non le approverebbero, e’ solo perché sono ancora legati a un’etica di matrice Cristiana. Vai tranquillo che senza questa “eredità” anche le azioni più abominevoli sarebbero legittimate.

          • Alberto ha detto in risposta a Massimiliano 1989 A.D

            Guarda che parliamo di secoli di filosofia, di pensiero e di politica, quindi più che di cose sfuggevoli sembra che a te sia sfuggito qualcosa…

            • Massimiliano 1989 A.D ha detto in risposta a Alberto

              Non mi è sfuggito niente. I diritti di cui godi sono merito di Colui che tu credi essere un semplice predicatore divinizzato da un manipolo di schizzati, e ha faticato molto per affermarsi, i primi secoli venivamo gettati in pasto alle bestie per il sollazzo di animali sanguinari come Nerone, che possa bruciare all’inferno senza un solo attimo di tregua.

              Caro mio, a te ci vorrebbe una settimana nell’Unione sovietica del passato o nella Corea del Nord di adesso.
              Comunque ti ho messo una marea di link che dimostrano il marciume in cui sta incorrendo l’Europa rifiutando Gesù. Tu fai come credi.

              Tuttavia ne tu ne gli altri positivisti da tastiera avete risposto alla mia domanda: se Gesù non era il Logos, non era Dio, non è risorto, PERCHÉ gli apostoli si sono fatti martirizzare per difendere una menzogna?

              Insomma, si sono detti “non sappiamo che cazzo fare, moriamo di morte violenta per ingannare con la nostra testimonianza miliardi di persone”? Ti sembra plausibile?

      • Davide ha detto in risposta a Sophie

        IL pensiero della massa, inteso come il pensiero della maggior parte delle persone, non intendevo dire delle “pecore”. Non voglio assolutamente provocare. Ti faccio un esempio: io devo fare una trafila assurda, devo far parte di un’associazione, alla quale ogni anno devolvo una piccola quantità di denaro, e devo comunque organizzarmi se, qualora ce ne fosse bisogno, voglia utilizzare l’eutanasia come fine vita. Questo perché in Italia il pensiero cattolico è predominante e non mi permette di vivere e morire, come voglio. Basterebbe che uno abbia la facoltà di vivere, e morire, come meglio crede e credenti o meno potrebbero convivere senza problemi. Fino a quando una parte prevale sull’altra, non ci sarà armonia.

        • FREEZER75 ha detto in risposta a Davide

          Cosa cosa? Eutanasia?

          Chi sostiene l’Eutanasia lo fa perchè vede la sofferenza nella malattia, la vecchiaia e in ultimo la morte come non tollerabili, non si può più “godere” della vita, non si è più produttivi e quindi, meglio togliersi/toglierti di mezzo

    • Alberto ha detto in risposta a Davide

      A me invece piace pensare che con una maggiore democratizzazione, che implica un’effettiva laicità degli stati, dove per intenderci non si favorisca una religione o un’ideologia sulle altre, le persone saranno maggiormente libere di scegliere senza condizionamenti di sorta, esattamente come dovrebbe avvenire per le scelte politiche. Il problema è che questo scenario non sembra favorire le religioni, in quanto nei paesi dove benessere, istruzione e democratizzazione hanno raggiunto un livello più alto, è aumentato anche l’indice di persone non religiose.
      In ogni caso più che i numeri a me interessa che le persone abbiano gli strumenti adeguati (chamasi “cultura” ed “istruzione” e “democrazia”) per decidere in libertà.

      http://redcresearch.ie/wp-content/uploads/2012/08/RED-C-press-release-Religion-and-Atheism-25-7-12.pdf

« nascondi i commenti