Scoperto palazzo di Erode e nuove prove storiche su Re Davide

Palazzo erodeIl “Washington Post” ha rilanciato in questi giorni la tesi esposta nel 2010 nel libro The Final Days of Jesus del prof. Shimon Gibson, archeologo della University of North Carolina a Charlotte: sarebbe stato trovato nella Vecchia Gerusalemme il palazzo di Erode dove Ponzio Pilato processò Gesù.

In esso sarebbe emerso il praetorium del prefetto romano dove egli si lavò le mani della sorte di Gesù, consegnandolo alle autorità ebraiche che lo condannarono alla crocifissione. Il Vangelo di Giovanni descrive il luogo come situato vicino a una porta della città e su un lastricato di pietre irregolari, il “litostrato”. Il palazzo di Erode trovato da Gibson si trova effettivamente non lontano dalla porta di Giaffa e ha un pavimento costruito con “pietre irregolari”.

La lettura dei Vangeli sembra però far corrispondere il pretorio anche con la Fortezza Antonia, dimora di Pilato, che s’ergeva a nord del Tempio, area dalla quale partono oggi i pellegrinaggi per la Via Dolorosa. Ma per Gibson non è così: «Tutti gli indizi, archeologici, storici ed evangelici, fanno pensare che fosse proprio questo il luogo del processo a Gesù». E anche il pastore anglicano David Pileggi è convinto che gli scavi nella prigione confermano «quel che tutti si aspettavano, e cioè che il processo avvenne vicino alla Torre di David». Le due tesi oggi convivono con buone motivazioni per entrambi.

A proposito di Re Davide, il Metropolitan Museum of Art ha esposto una pietra di 3000 anni (830 a.C. circa) che si aggiungerebbe alle prove sull’esistenza storica del grande protagonista dell’Antico Testamento (seppur 150 anni dopo il periodo storico in cui si ritiene abbia vissuto). L’iscrizione sulla pietra riporta in modo evidente il riferimento della nazione di Giuda come “casa di Davide”, dimostrando che in quella zona dell’attuale Israele Davide era ben noto. Secondo gli esperti, si tratta della più importante scoperta mai fatta in relazione alla Bibbia. In un articolo precedente approfondivamo le prove storiche su Re Davide e rispondevamo anche alle accuse del prof. Zeev Herzog.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

2 commenti a Scoperto palazzo di Erode e nuove prove storiche su Re Davide

« nascondi i commenti

  1. Giancarlo ha detto

    Voglio vedere che diranno gli eredi degli antichi Giudei oggi Palestinesi dal nome di tutto il territorio che è appunto Palestina

  2. Roberto ha detto

    Benedette sono queste prove contro quelli che non vogliono credere quello che dice la Bibbia.

« nascondi i commenti