Niccolò Stenone, il sacerdote cattolico fondatore della paleontologia

L’11 gennaio scorso si è festeggiato l’anniversario di nascita di Niccolò Stenone, una dedica è stata fatta anche da Google dedicando a lui il suo logo. Stenone fu un importantissimo uomo di scienza e un sacerdote cattolico.

Francesco Abbona, preside della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali presso l’Università di Torino lo ha ricordato su “Il Sussidiario”, raccontando come sia divenuto il padre della geologia, della paleontologia, della stratigrafia e infine vescovo cattolico. Pose le basi scientifiche delle ghiandole, dei muscoli, del cuore e del cervello. Dimostrò che i fossili sono resti di organismi vissuti nel passato, propose il primo modello di ricostruzione tettonica, introdusse il concetto di evoluzione fisica e temporale della crosta terrestre. Frequentò Spinoza in Olanda e Leibniz in Germania.

Dopo la conversione cattolica venne ordinato sacerdote nel 1675, nel 1677 è consacrato vescovo e inviato come vicario apostolico nella Germania del Nord, dove vivrà in spirito evangelico di povertà e carità. Morì nel 1686 in Germania, non essendoci un prete cattolico per confessarlo durante l’agonia, si confessò in pubblico, elencando a viva voce i suoi peccati. Nell’1988 Giovanni Paolo II lo ha proclamato beato. Abbona riporta le parole usate dal Pontefice durante la beatificazione: «Tutta la vita di Niels Stensen è stata un instancabile pellegrinare alla ricerca della verità, di quella scientifica e di quella religiosa. Osservatore acuto delle caratteristiche delle pietre preziose e altresì delle meraviglie del mondo vegetale e animale. Stensen ci sfida come europeo, come credente, come cristiano, come convertito, come pastore di anime e missionario».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

105 commenti a Niccolò Stenone, il sacerdote cattolico fondatore della paleontologia