I figli dei single e dei divorziati hanno una peggiore salute psicologica

Il benessere psicologico dei bambini e dei giovani in Australia si è deteriorato in modo significativo negli ultimi 10 anni a causa dell’aumento di tassi di divorzi, la rottura dei rapporti tra conviventi e l’aumento dei bambini nati da madri single. Lo ha stabilito un rapporto pubblicato dal professor Patrick Parkinson, della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Sydney.

La ricerca ha evidenziato un aumento del 250 per cento di segnalazioni di abusi e abbandono, un raddoppio del numero di bambini accolti da altre famiglie, un aumento del 66 per cento di ricoveri in ospedale per autolesioni in ragazzi dai 12 ai 14 anni e il 90 per cento per la fascia d’età tra i 15 e i 17 anni ed infine un aumento del 52 per cento di ricoveri per le ragazze dai 15-24 anni per intossicazione acuta da alcool.

Il rapporto conclude con un elenco di 14 raccomandazioni focalizzate sulla preparazione al matrimonio e di sostegno alla famiglia. «Il governo australiano non può continuare a ignorare la realtà che due genitori tendono a fornire risultati migliori per i bambini di uno solo, e che l’ambiente più stabile e sicuro per i bambini è quando i genitori sono, e rimangono, sposati l’uno con l’altro», ha detto il prof Parkinson.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

11 commenti a I figli dei single e dei divorziati hanno una peggiore salute psicologica