L’ultima canzone di John Lennon? Una preghiera a Dio

John LennonI Beatles erano anti-cristiani? Un anno fa abbiamo riportato un fatto decisamente curioso: George Harrison, Paul McCartney e Ringo Starr, tre celebri componenti della band londinese, si sono tutti convertiti e/o avvicinati al cristianesimo.

E’ vero, molto è stato scritto sulla vena anticlericale o anticristiana del gruppo, in particolare del suo leader John Lennon (“Immagina nessun paradiso…nessuna religione”, dice la sua canzone più famosa). Il compositore aveva scritto che non credeva in Gesù e che anzi i Beatles erano più famosi di Lui, ma la realtà dei fatti si è rivelata diversa. Anche per lo stesso Lennon che, qualche mese prima di morire, in una intervista per “Playboy” disse: «La gente ha sempre avuto l’immagine che io fossi un anti-Cristo o un antireligioso. Ma io non lo sono. Oggi sono un uomo più religioso. Sono cresciuto cristiano e solo ora capisco alcune delle cose che Cristo diceva attraverso le parabole».

Ed infatti proprio in questo periodo Lennon ha scritto un brano dove emerge il suo stretto legame con Dio. Il cantante morì l’8 dicembre 1980 e il brano “Help me to help myself” (Aiutami ad aiutare me stesso) venne registrato il 10 novembre, una preghiera dove il leader dei Beatles non solo chiede aiuto “al Signore” ma assicura di non essersi mai separato da Lui. Un misterioso carattere premonitore accompagna il brano, dove Lennon invoca il perdono e chiede al Signore di aiutarlo ad esprimere quanto sia duro continuare a vivere.

La sua compagna Yoko Ono reagì male, come riporta il critico musicale Julián Ruiz in un articolo su “El Mundo”. Ella nascose per 30 anni questa ultima canzone perché era la confessione del fatto che «in quei giorni, Lennon si era avvicinato a Cristo e voleva frequentare la Chiesa». Un testamento spirituale emerso soltanto pochi anni fa.

 

Qui sotto il video e il testo del brano:

 

Help me to help myself
Ho cercato in tutti i modi di restare in vita
ma l’angelo della distruzione
continua a perseguitarmi.
Ma nel mio cuore io so
che noi non ci siamo mai lasciati. Oh no.

Dicono che Dio aiuta chi aiuta se stesso,
così faccio questa richiesta 
nella speranza che sarai buono con me
perché nel mio cuore sono certo
che non mi sono mai sentito soddisfatto. Oh no.

Aiutami Signore
Aiutami Signore adesso
ti prego, aiutami Signore
Aiutami ad aiutare me stesso

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

18 commenti a L’ultima canzone di John Lennon? Una preghiera a Dio

« nascondi i commenti

  1. LawFirstpope ha detto

    Prevedo burrasca…

    1+
  2. LawFirstpope ha detto

    @Redazione,
    Il video è relativo a “You Saved my Soul”, che non corrisponde alla canzone riportata, “Help Me to Help Myself”.

    1+
  3. anna91 ha detto

    Un genio. Un grande uomo.

    0
    • Nullapercaso ha detto in risposta a anna91

      Guarda che la stessa persona che ha scritto “imagine”, prima un demonio , ora un santo?

      0
      • LawFirstpope ha detto in risposta a Nullapercaso

        Mi pare che l’articolo non lo nasconda.

        1+
      • Menelik ha detto in risposta a Nullapercaso

        E’ vietato ricredersi e rivedere le proprie posizioni alla luce degli anni trascorsi?
        E’ vietato smettere di usare droghe dopo averle usate per anni e anni, e odiare quelle cose in cui prima credevi?
        Idem per l’omosessualità, è vietato ricredersi anche su quello?
        Vietati ripensamenti e rimorsi per le stronzate passate?

        1+
      • Danilo ha detto in risposta a Nullapercaso

        A parecchi puo’ succedere.Prima erano diavoli e poi Santi e altre volte prima erano Santi e poi diavoli,fossero gia Santi o gia’ diavoli non si vivrebbe piu’,e’ l’altalena umana: cadi ti rialzi,sei in piedi e cadi

        0
    • Giovanni P ha detto in risposta a anna91

      Yoko Ono? La strega del rock!

      0
  4. Fransi ha detto

    grazie davvero molto per questo post.

    1+
  5. Luke ha detto

    Bella….non lo sapevo

    1+
  6. Marco S. ha detto

    Non sono un complottista, ma devo notare come sia cosa singolare che John Lennon sia stato assassinato poche settimane dopo aver dato questi segnali di una “svolta”.

    1+
  7. Danilo ha detto

    “Dicono che Dio aiuta chi aiuta se stesso”

    Mi viene in mente S.Agostino,magari mi correggeranno se ricordo male o se reputano la mia somiglianza incongrua,solo che leggendo il testo mi è venuto in mente un frammento di un discorso di S.Agostino: per amare gli altri bisogna amare anche se stessi (nel senso buono non l’amor proprio)o non non si potrebbe amare gli altri come se stessi.Come si fa ad amare se stessi?Amando Dio.

    “Vuoi ascoltare come debba amare te? Ami te stesso, se ami Dio con tutto te stesso. Credi che giovi a Dio il fatto che tu lo ami? Forse che, per il fatto che lo ami, Dio ci acquista qualcosa? Se non lo ami, chi ci perde sei tu. Quando [lo] ami, tu te ne avvantaggi; tu sarai là dove non si perisce. Mi risponderai dicendo: Ma quando non mi sono amato? Non ti amavi certamente quando non amavi Dio, tuo Creatore. Ma tu, pur odiandoti, credevi di amarti.S.Agostino Discorso 34)

    “perché nel mio cuore sono certo
    che non mi sono mai sentito soddisfatto

    1+
  8. Sophie ha detto

    Il testo di questa canzone nella sua semplicità esprime la presa di coscienza che senza Dio non si va da nessuna parte. Pensare di poter fare a meno di Gesù è da fessi e ci se ne accorge sempre quando, prima o poi, si tocca il fondo e non si riesce a risalire da soli.

    1+
« nascondi i commenti