Femministe e gay: sputi e botte contro i cattolici (video)

FemministeDomenica 24 novembre 2013 davanti alla cattedrale di San Juan di Buenos Aires, in Argentina, è stato svelato al mondo un piccolo spaccato di cultura omosessuale/femminista/abortista contrapposto a quella cattolica, smontando in pochi istanti decenni di luoghi comuni.

Mentre all’interno della cattedrale 700 persone stavano pregando accompagnate dal vescovo, monsignor Alfonso Delgado, un nutrito gruppo dei cosiddetti paladini dei nuovi diritti ha tentato di attaccare i fedeli, cercando di entrare all’interno della cattedrale. Decine di giovani cattolici hanno pacificamente impedito l’ingresso della Chiesa creando un lungo cordone umano intonando canti religiosi e preghiere. Come si può vedere nel video qui sotto, attivisti di associazioni femministe e omosessuali hanno risposto sputando loro in faccia, picchiandoli, umiliandoli, insultandoli, scambiandosi effusioni omosessuali ed infine bruciando una foto di Papa Francesco al grido “Se il papa fosse una donna l’aborto sarebbe legale”.

Un attacco simile era avvenuto esattamente un anno fa. “Se non rispettano la vita, non possiamo aspettarci che rispettino gli edifici”, ha commentato il parroco della cattedrale, padre Rómulo Campora.

 

Qui sotto il video dell’aggressione ai cattolici argentini

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

182 commenti a Femministe e gay: sputi e botte contro i cattolici (video)

« nascondi i commenti

  1. LG ha detto

    sono sempre dell’idea che un esorcismo possa aiutare…

    • manuzzo ha detto in risposta a LG

      No. La loro cattiveria è intenzionale e voluta (se ne vantano addirittura)

      • EquesFidus ha detto in risposta a manuzzo

        Un esorcismo forse è eccessivo ma una preghiera di liberazione, in certe circostanze, potrebbe comunque sia rivelare ben sgradevoli sorprese, ne sono convinto; basti vedere gli atti contro natura simulati e le reazioni urlanti ed oscene ai cristiani che rispondevano con la preghiera agli oltraggi di queste bagasce (non esiste altro termine più leggero) e briganti. Io avrei provato con la preghiera a san Michele Arcangelo, recitabile anche dai laici, e poi sarei stato a vedere.

        • Alèudin ha detto in risposta a EquesFidus

          no no, è proprio un raduno satanista in tutto e per tutto.

          • Li ha detto in risposta a Alèudin

            Sono d’accordo.
            E non scherzo: c’è modo e modo di parlarsi se non si condividono le idee, e quelle cui si assiste contro i cristiani ogni giorno sono opera del diavolo. Il problema è che molti non se ne accorgono.
            Qualcheduno ha detto che la strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni, e finchè questa gente non apre gli occhi…

            Con la scusa del far valere i propri diritti e quelli altrui si passa al totalitarismo estremo.

            Un triste esempio di cristianofobia estrema:

            http://www.nocristianofobia.org/india-bambino-di-7-anni-torturato-e-ucciso-perche-cristiano/

            Preghiamo ma non abbiamo paura, perchè è proprio con la paura che si mina la fede.

    • sal ha detto in risposta a LG

      Ho seri dubbi. Penso che persino Gesù Cristo con certa gente avrebbe qualche problema.

  2. Giacomot ha detto

    A primo acchito sembra un incontro di satanisti ..
    Questo è il potere di chi controlla le masse .

  3. nicola ha detto

    Scioccante e disgustoso. La questione non riguarda solo i cattolici e la Chiesa ma riguarda tutti, credenti e non credenti. Riguarda tutti perché ci si chiede se è tollerabile che gruppi organizzati e violenti calpestino ogni elementare regola del vivere civile impunemente, offendano pacifici cittadini con parole e gesti osceni. Dovrebbe intervenire la polizia. E se la polizia non interviene è compito dei cittadini responsabili organizzarsi per impedire certe sconcezze, anche contro il parere della Chiesa la cui opzione pacifica è scontata.

    • Laura ha detto in risposta a nicola

      Dai siti spagnoli ho appreso che la manifestazione delle femministe era patrocinata dal Comune argentino, la polizia non è intervenuta perché “erano donne”

      • EquesFidus ha detto in risposta a Laura

        Almeno ammettessero che non sono intervenuti perché al servizio di un governo anticristico, che ha fatto dell’ipersessualizzazione (vedasi i “matrimoni” gay legali, per esempio) una bandiera contro l’odiata Chiesa. Piuttosto, qualcuno saprebbe dire cosa gridano questi…non saprei bene come definirli, onestamente (ho capito soltanto “Iglesia”, Chiesa)?

    • profundo martinez ha detto in risposta a nicola

      In che senso contro il parere della Chiesa? La polizia non può andare contro la Chiesa

      • LG ha detto in risposta a profundo martinez

        …credo volesse dire che la Polizia può reprimere certe manifestazioni andando anche contro l’opzione pacifica scelta daala Chiesa (locale e non solo)

        • manuzzo ha detto in risposta a LG

          allora uno slogan ricorrente è “chiesa, immondizia” e poi una parola che non riesco a distinguere, penso “contro” o “abbasso”, traducendo a senso, e poi “dittatura”

      • manuzzo ha detto in risposta a profundo martinez

        “La polizia non può andare contro la Chiesa”

        e la gestapo e il KGB dove le mettiamo? scusa l’anacronismo, ma penso che coi atei volete rendere le persecuzioni in occidente di nuovo presenti, e la storia non va dimenticata

        • Daphnos ha detto in risposta a manuzzo

          Considerando che i manifestanti avranno avuto nel portafoglio il santino della Kirchner, meglio minimizzare…

  4. George P. ha detto

    Aspetto qualcuno che abbia il coraggio (o la stupidità) di difendere queste femministe.

  5. controinformato ha detto

    e l’informazione libera e imparziale è dalla parte di chi sputa…

  6. maria ha detto

    la cosa vergognosa è que la omofobia del u.c.c.r che nel titolo del articolo ha messo come protagonisti anche i gay .cosa che è totalmente falso.

    • Giacomot ha detto in risposta a maria

      Prova a vedere il video e vediamo se capisci qualcosa .

    • Antony ha detto in risposta a maria

      Per te c’è differenza tra gay e lesbiche???

    • gladio ha detto in risposta a maria

      Sicchè la cosa “più vergognosa”, dopo aver visto il filmato, sarebbe l’ omofobia dell’UCCR…GRANDIOSO !!!

      • Umpalumpa ha detto in risposta a gladio

        Ovvio, non lo sai che è sempre colpa degli altri. Basta etichettarli in qualche maniera. L’ultima è omofobi.
        Poi se sono uomini, etero, cristiani è il massimo dello schifo. Come si permettono di impedire in maniera passiva una libera profanazione di luoghi di culto? Non si ha neppure più il diritto di vandalizzare una chiesa che ti si para davanti un bigotto (sicuramente pedofilo) che recitando le sue superstiziose filastrocche ti impedisce di scrivere sul muro di una cattedrale frasi d’amore, rispetto e libertà tipo “Maria doveva abortire”. Non c’è più religione. Per fortuna gli si può ancora sputare addosso, picchiarlo, spingerlo, insultarlo, imbrattarlo. Però questa è proprio una società opprimente e bigotta. Ovviamente i danni e le scritte in tutta la città erano rimasugli d’amore e altruismo.

        Chiaramente è sarcastico. Il dramma è che molti di questi **** lo pensano davvero.

        https://www.youtube.com/watch?v=iWx8-htaaSs

        https://www.youtube.com/watch?v=bGWw1ylAU4w

        https://www.youtube.com/watch?v=d72hNsaR57g

        https://www.youtube.com/watch?v=07Qvycw1xts

        PS: noto che i media non ne parlano. Però mi ricordo un servizio di un tg italiano che parlava di queste manifestazioni, chiamate “encuentro de mujeres”. Non parlava però di questi “dettagli”. Poi ci dicono che viviamo nella parte del mondo libera, dove vige il diritto. Io comincio ad avere qualche dubbio.

        PS: non sarebbe il caso che l’avvenire scrivesse 2 (dico almeno 2) righe su questi fatti?

    • manuzzo ha detto in risposta a maria

      maria il punto in cui una donna succhia i capezzoli a un’altra donna, al minuto 2, secondo da 8 a seguire, ti sembra una cosa d’estrazione eterosessuale? il “Gesù era gay”, scritta sui muri (voi comunistelli del sesso non avete rispetto per la proprietà altrui proprio come i terroristi rossi novecenteschi, quelli del comunismo economico), può anche essere che non c’entrava nulla con la cultura LGBT. Penso effettivamente che forse sia il caso di correggere la dizione gay con lesbiche, molto più calzante. Il resto delle offese confermano solo che sei contenta di ciò che è accaduto a quei poveri malcapitati e che forse eri troppo emozionata a vedere il seno scoperto delle femministe per accorgerti dove sono le fobie sociali (più propriamente la cattofobia, ma tu scguazzi dentro, parlartene è come dire a un drogato: “smettila, ti fa stare male”)

    • Martina ha detto in risposta a maria

      In effetti dovresti vedere bene il video. Alcune di queste donne mimano scene sessuali esplicite che è impossibile non notare. Comunque sia, la cosa che mi fa davvero ridere è che si parli di “omofobia dell’UCCR”, dopo aver appreso che un gruppo di omosessuali e femministe isteriche è riuscito a mostrare clamorosamente tutta la propria violenza, pochezza intellettuale e incoerenza in un colpo solo. A questo punto ti chiederei, Maria, tu cosa intendi per “omofobia dell’UCCR”? Vuoi forse dire che chi si occupa di questa rivista, così come chi legge e commenta questi articoli, ha atteggiamenti e/o pensieri violenti (e parlo di violenza sia fisica che verbale) nei confronti degli omosessuali? Ah no, un momento: questi sono stati gli atteggiamenti delle femministe argentine nei confronti dei cattolici, come si vede chiaramente nel video che è stato pubblicato. Francamente, mi sembra che la tua affermazione non regga.
      Per quanto riguarda l’articolo in sé, credo di far fatica a trovare le parole giuste per commentarlo. Hanno mandato all’aria tutti i principi di libertà e tolleranza che tanto vanno sbandierando e c’è gente che le sostiene ancora? Dire che sono indignata è poco. Sarebbe ora di svegliarsi un po’.

      • danieleb ha detto in risposta a Martina

        Martina!! Ma come osi dire queste cose!!!! Non si deve dire che queste dolci e innocenti fanciulle sono nel torto!!!!Cattiva, cattiva Martina! Non stà bene!!!!!! Si vede chiaramente dal video che è colpa dei soliti ignoranti, omofobi cattolici che le importunano con le loro spregevoli preghiere!!Bloccano la loro strada non dando la possibilità a queste innocenti anime di recarsi nella cattedrale! I soliti cattolici! XDDDD
        E poi!!! UCCR!! Pure voi che postate questi video! Omofobiiiiii!!! :))))

        • EquesFidus ha detto in risposta a danieleb

          E’ vero, la colpa è dei cattolici, così redrogradi, così puritani a non voler tastare le “grazie” che la pulzella offre loro e a non permettere l’accesso direttamente in cattedrale. Anzi, avrebbero dovuto magari dare il via ad una bella orgia nel luogo di culto, così da msotrare a tutti il potere dell'”ammmore” contro la Chiesa bigotta, retrograda ed oscurantista.

          (Ovviamente il commento è ironico, i cristiani hanno fatto benissimo ad opporsi a questi sacrileghi anticristi!)

    • danieleb ha detto in risposta a maria

      A Marì! Ma prima de scrive! Ma lo volemo vedè er video o no? Scusate la mia prununcia parigina

    • marco ha detto in risposta a maria

      Perché le due donne che si leccano cosa sono?

      • Daphnos ha detto in risposta a marco

        Il lapsus linguistico “que” potrebbe far pensare che una delle due ragazze da citate, o qualcuna molto vicina a loro, sia la nostra Maria qui presente… 😉

  7. gladio ha detto

    Quello che è più stupefacente sono i nervi d’ acciaio dei ragazzi che difendono la Chiesa.

  8. daniele ha detto

    quegli attivisti HANNO FATTO BENE! HANNO FATTO BENE A SPUTARE ED A INSULTARE perché non insultavano persone PACIFICHE ma sputavano contro L’IGNORANZA DELLA FEDE! la dovete smettere di reprimere le libertà delle persone, sennò è ovvio che attacchino con violenza! lottano per la libertà!!! Voi espliciti IGNORANTI volete un monto di cristianità e fede??? ve lo immaginate un mondo felice??? SBAGLIATE!!! un mondo cristiano c’è già stato 600 anni fa! e sapete come si chiamava??? MEDIOEVO anche se gli sta meglio l’appellativo di SECOLI BUI!!! dove si uccideva chiunque avesse una minima idea contraria ai vostri interessi!!! vi sembra forse un mondo felice??? NO!!! E CHIUDETE QUESTO BLOG! è SOLO UNA BRUTTA COPPIA DEL BLOG DELL!UAAR! tra 1000 anni il mondo sarà ateo e in pace senza più nessun malato di mente come voi!!!

    • manuzzo ha detto in risposta a daniele

      Grazie della tua testimonianza, amico mio

      • daniele ha detto in risposta a manuzzo

        se non è sarcasmo ho apprezzato la mancanza di cattiveria nella tua risposta 🙂

        • manuzzo ha detto in risposta a daniele

          Era solo sarcasmo, mi spiace deluderti. No, non è vero, tranquillo. Mi spiego: ringrazio per dimostrare il livello di civiltà e coerenza: dici che i cristiani impediscono la libertà altrui, eppure encomi chi vieta a costoro ad altri di pregare un essere per te inesistente (così inesistente da sentirti tormentato dalla presenza di chi lo venera, nei vari modi). Ti consiglio di riflettere al di fuori dei luoghi comuni e di quello che ti raccontano, scusami l’arroganza per il consiglio (che puoi anche rigettare)

        • Igloo ha detto in risposta a daniele

          Caro daniele, sono contento che i terroristi non siano solo in argentina ma anche in italia, almeno possiamo dimostrare che gli omofili atei italiani sono tanto violenti quanto quelli argentini e dunque non c’entra la diversa cultura ma è l’odio fascista che avete al vostro interno che vi accomuna tutti. A qualsiasi latitudine

        • Norberto ha detto in risposta a daniele

          Io invece ho apprezzato molto la cattiveria nel tuo commento, la fantomatica tollerante etica laica è stata ancora una volta smentita 😀

    • Martina ha detto in risposta a daniele

      Complimenti Daniele, poche persone riescono a mettere insieme così tanti luoghi comuni e a mostrare tanta ignoranza in un solo commento. Immagino che anche tu, dopo questa perla, non esiterai a predicare i valori della libertà e della tolleranza. Basta soltanto che i cattolici bigotti e non pacifici (?) scompaiano dalla faccia della Terra.

      • daniele ha detto in risposta a Martina

        no! io non sono contro i cattolici ma contro i fanatici religiosi che contestano un odio da loro generato che finisce per fare del male a credenti che non hanno colpa e che non giudico. tu invece attacchi per difendere futili motivazioni, attaccando chi ti mostra la semplicità dell’uomo al di fuori di dogmi religiosi. così l’ignorante non sono io.

        • Martina ha detto in risposta a daniele

          “Voi espliciti IGNORANTI volete un monto di cristianità e fede??? ve lo immaginate un mondo felice??? SBAGLIATE!!!”
          Se non sei contro i cattolici, ma solamente contro i fanatici religiosi, si può sapere perché ti rivolgi a tutti i cattolici come se fossero ignoranti e bigotti? C’è da dire, inoltre, che il gruppo di fedeli che è stato attaccato nella cattedrale di Buenos Aires non stava facendo altro che pregare. Le femministe hanno forse decido che tutti quelli che pregano sono fanatici? Non saprei. In tal caso, mi dispiace, ma vedrebbero la questione in modo un po’ assolutistico.
          “io non sono contro i cattolici ma contro i fanatici religiosi che contestano un odio da loro generato che finisce per fare del male a credenti che non hanno colpa e che non giudico”. Ancora faccio fatica a capire cosa tu voglia dire con questa affermazione! I fanatici religiosi (e penso che oggi ce ne siano molti meno di quanto si creda) che male possono fare a dei credenti che professano sinceramente la propria fede? Fanno del male a se stessi e riescono a farlo agli altri, se in qualche modo influenzano la sfera pubblica con le loro idee. Ma questa mi sembra abbastanza un’utopia. Per quanto riguarda la “semplicità dell’uomo al di fuori dei dogmi religiosi”, tu sei liberissimo di viverla e, se vuoi, di mostrarla agli altri (magari con argomentazioni costruttive e intelligenti…), ma di certo non esiste la libertà di impedire agli altri di vivere come vorrebbero. Così come tu non vuoi (e così come i cristiani NON vogliono) che chi non è cristiano venga ucciso, o perseguitato, o molestato in qualche modo, solo per il fatto di avere un’idea diversa, così io non ammetto che dei cattolici vengano aggrediti soltanto perché hanno un’idea diversa da chi è ateo. Senza contare, naturalmente. Che dici, è abbastanza logico come ragionamento? Io penso di essere stata abbastanza chiara ;). Se non mi sono fatta capire così, amen, per me la discussione potrebbe anche finire qui.

          • Martina ha detto in risposta a Martina

            Mi scuso per la frase “Senza contare, naturalmente”, che non è stata finita, ho semplicemente dimenticato di cancellarla 🙂

    • Giacomot ha detto in risposta a daniele

      Questa si che è umanità .
      Hai ragione ! Meglio un mondo pieno di persone come quelle nel video che un mondo libero grazie alla Verità …peccato che si estinguerebbe in poco tempo …ma..fa niente l’importante è il ‘desiderio’ .

      Ora torna in quel bel posto religioso dell’UAAR e per favore non farmi commentare ancora il tuo bigottismo .

      P.S.:Secondo certi sondaggi il numero di credenti è in aumento .

      • daniele ha detto in risposta a Giacomot

        IO BIGOTTO??? io sono ovvio!!! 1000 anni di religione sono stati chiamati SECOLI BUI mentre i seguenti 600 di bilanciamento sono stati chiamati con nomi tipo era del lumi, la rivoluzione industriale, l’era spaziale, l’era tecnologia…. ma se vuoi continuare a pensare che un qualche dio osserva e diriga tutti i tuoi comportamenti continua pure!!! ora io devo andare perché io il giovedì vado ad aiutare gli anziani e i senza tetto, ecco la mia fede, tu cosa fai??? va va!

        • daniele ha detto in risposta a daniele

          e comunque secondo i sondaggi sono gli atei in aumento nel mondo, 10 milioni solo in italia

        • Giacomot ha detto in risposta a daniele

          Ceerto…sì sì !
          Forse è inutile dirti di studiarti qualcosa magari anche cercando su questo sito visto che sei un Troll . Quindi meglio se ti lascio stare come se non fossi mai esistito và …

        • danieleb ha detto in risposta a daniele

          ecco bravo! vai ad aiutare gli anziani e i senza tetto invece di scrivere stà sequela di luoghi comuni! Almeno fai qualche cosa di utile!

        • Jack ha detto in risposta a daniele

          Forza daniele, conquistate il mondo perché è una gara, lo sai? Ci devi credere con tutte le tue forze, è la tua missione e quando ti scoraggi ricordati che noi facciamo il tifo per te!! Noi poveri quattro gatti rimasti è giusto che subiamo le aggressioni dei tuoi amici argentini, ce lo meritiamo d’altra parte.

        • gladio ha detto in risposta a daniele

          Bravo Daniele,non farti mettere i piedi sul collo! Però non arrabbiarti troppo; sai , qui ( te lo bisbiglio in un orecchio) sono tutti un po’ matti..eh si…mica sanno aprezzare che tu il giovedì vai ad aiutare i vecchietti , sai? Eppoi ho il sospetto che siano tutti invidiosi! ma fai finta di niente, non ci badare!!!

          Continua a comportarti bene così, e alla sera, quando ti riaccompagnano in Istituto, non fare i capricci, mi raccomando!!!perchè se no ti fanno saltare la Tombola di Natale, e con i premi che ci sono…

          Ciao Daniele, ti vogliamo bene!!!

        • Amedeo ha detto in risposta a daniele

          Anche io aiuto i senzatetto, magari ci conosciamo, di che associazione fai parte? cosa ti spinge ad aiutare delle scimmie un po’ più evolute, noi umani, per voi atei, siamo un errore…. l’abiogenesi per voi è un errore, o meglio dire un mero caso……
          tu anche dogmaticamente parlando manchi di nozioni…. noi non crediamo che Dio diriga i nostri comportamenti…… comprati un Ott se vuoi ripassarti la teologia dogmatica perchè ci sono più errori nella tua frase rispetto al numero delle lettere scritte nella mia frase…..

        • harryburns ha detto in risposta a daniele

          sarebbe facile risponderle che al culmine dell’era della ragione, della ratio, della tecnologia, il ‘900 delle sorti magnifiche e progressive, ci sono stati i due più grossi bagni di sangue che la storia ricordi.
          che in confronto le guerre dei “secoli bui” erano delle litigate all’asilo.
          sarebbe altrettanto facile risponderle che una grossafetta di filosofi, scienziati etc erano pure credenti (quando non direttamente uomini di chiesa).
          sarebbe semplicissimo risponderle che “secoli buoi” è un titolo dato a posteriori, da gente che la pensava diversamente, che aveva in astio un certo tipo di visione del mondo, o semplicemente che magari voleva far risaltare se stessa.
          un po come quelli che danno “simpatici epiteti” all’ex ragazza.

          ma uno che ragiona come lei o è un troll (quindi lo fa apposta, interpreta un ruolo) o è un perfetto idiota.
          spero sia la prima, e che ora lei si stia beando della mia (e delle altre) risposta, magari facendosi una risata e un buon bicchiere di rosso. salute!

          • andrea g ha detto in risposta a harryburns

            “sarebbe facile risponderle che al culmine dell’era della ragione, della ratio, della tecnologia, il ’900 delle sorti magnifiche e progressive, ci sono stati i due più grossi bagni di sangue che la storia ricordi.
            che in confronto le guerre dei “secoli bui” erano delle litigate all’asilo.”

            Parole perfette.

    • giovanni ha detto in risposta a daniele

      O sei un troll o l’ignoranza, il rancore ed il pregiudizio sono in te così radicati che qualunque risposta civile sarebbe sprecata.
      In ogni caso non vale il tessuto epiteliale perso sulla tastiera a scrivere queste poche righe.

    • gladio ha detto in risposta a daniele

      Scusa eh Daniele, ma ti rendi conto di cosa hai scritto?
      e dai ancora del mentecatto al prossimo!

    • EquesFidus ha detto in risposta a daniele

      Trolling di bassa lega, con maiuscole e punteggiatura a caso. Voto: 2, e solo perché non ci sono bestemmie altrimenti era un 1.

      Non nutrite questo troll animato soltanto dall’odio e dalla bramosia, per piacere.

    • harryburns ha detto in risposta a daniele

      o è uno molto ironico o è un coglione.
      a lei la scelta.

    • Amedeo ha detto in risposta a daniele

      Daniele, tu hai smesso di studiare in terza elementare???? perchè era da tanto che non sentivo l’associazione medioevo e secoli bui, sei proprio ignorante…… mi dispiace dirtelo ma essendo uno studioso del medioevo non posso confermare ciò che tu dici…… fra 1000 anni il mondo sarà ateo???? scherzi vero???? lo sai che l’ateismo è diminuito nell’ultimo anno dell’1%??? lo sai che i cattolici sono aumentati dell’1,2%????
      “dove si uccideva chiunque avesse una minima idea contraria ai vostri interessi!!!” intendevi l’inquisizione vero, rileggiti i libri di storia…. magari un Guiraud, mai sentito parlare di regimi atei???? stalin….. pol pot…… che guevara…….. mao…. sai cos’è successo nella rivoluzione francese?????? mi sai tanto di ragazzino ribelle che ha un odio insensato verso la Chiesa…… lo sai che l’ingiuria in Italia è grave, lo sai che per il malato di mente potresti ricevere 309 euro di multa? modera le parole, io ti perdono…… ma sappi che è patetico il tuo tentativo di difendere delle abortiste omicide….

    • Amedeo ha detto in risposta a daniele

      “non insultavano a persone pacifiche ma sputavano contro L’IGNORANZA DELLA FEDE”: assiomisticamente parlando tu erri… uno può essere pacifico e anche ignorante….. quando li hai studiati i connettivi logici????

  9. daniele ha detto

    HA HA HA !!! FINALMENTE UN PO’ DI VITA IN QUESTO BLOG!!! COSA MI DEVO INVENTARE ANCORA PER CREARE UN PO’ DI MOVIMENTO!!! HA HA HA!!! VI SIETE IRRITATI TUTTI!!! 😀 COMUNQUE VOLEVO SOLO FARMI 2 RISATE E NON PENSAVO MINIMAMENTE A CIò CHE HO SCRITTO!!! HA HA HA AVETE TROLL, BIGOTTO MA VI SIETE SENTITI HA HA HA DOV’è LA BONTà DEI CRISTIANI? IL SPEZZARE IL PANE ECC…? CAVOLO QUESTO BLOG è TUTTO CHESA E E FAMIGLIA! MA NON VI ANNOIATE? IO SI! PREFERISCO ANDARE A MESSA HA HA HA CIAO CIAO 🙂

    • danieleb ha detto in risposta a daniele

      U_U

    • gladio ha detto in risposta a daniele

      Eh si, eh si , hai proprio ragione, Hu Hu Ha Ha ma che bello , ma che bello!

      Ha Ha Ha , un po’ di movida! Ma che mattacchione! Hu Hu Ha Ha

    • EquesFidus ha detto in risposta a daniele

      Io non ci trovo niente da ridere, casomai hai soltanto fatto una figura cacina di livelo veramente infimo.

    • Lorenz ha detto in risposta a daniele

      Ho letto solo ora il tuo primo commento e, a differenza della legittima posizione di Giovanni, ho un po’ di tempo per risponderti in modo esaustivo, anche se dici che le cose che hai scritto in realtà non le pensavi. Mi scuso in anticipo per la lunghezza.

      1) Per quanto riguarda il tuo ultimo commento non mi pare che ci ti abbiano risposto con insulti od oltraggi. Certo, una delle virtù cardinali è la temperanza, ma questo non significa subire passivamente gli oltraggi subiti, quanto la necessità di rispondere all’errore altrui, sempre nei limiti del rispetto di ogni persona.
      2) Io, fossi al tuo posto, apprezzerei il fatto che, pur avendo fatto uno “scherzo”, ho incontrato delle persone che mi hanno dato la possibilità di esprimermi (non censurandomi) e mi hanno risposto civilmente.
      3) La questione del medioevo: ciò che sostieni, anche se lo fai -come tu dici- per scherzo, risale alla pubblicistica protestante risalente agli inizi dell’età moderna, unito a quel senso di superiorità verso il passato medioevale sostenuto da vari studiosi rinascimentali. E’ stato più volte dimostrato che il medioevo non sia stata un età buia, ma che anzi sia stato un periodo molto ricco e vivace, nonché fondamento della cultura successiva. Se tu pensi che noi guardiamo al medioevo come un vero un mondo cristiano, be non c’è cosa più distante dalla realtà.
      4) A guardare il filmato, mi pare che l’ignoranza sia invece radicata nel gruppo di quegli esaltati, che mi paiono anche i veri fanatici di turno, nonché la negazione della stessa civiltà, anche in relazione ai loro comportamenti animaleschi.

      Detto questo, premesso che tu legga il mio commento, era presumibile che la tua fosse tutta una montatura, avendo elencato in modo sospetto troppi luoghi comuni.
      Ad ogni modo, sperando che tu non taccia il mio commento come falso buonismo od ipocrisia, sei e sarai libero di esprimere il tuo pensiero su questo sito, nella misura in cui tu sappia fare critiche rispettose ed argomentate.

    • Giacomot ha detto in risposta a daniele

      Ma guardalo aahahahah xD ! Mi sembrava strano…ne stavi dicendo troppe !
      Ma non sei il primo ù.u…

    • andrea g ha detto in risposta a daniele

      Solo Cristo ti può aiutare, salvare dalla tua disperazione.

    • Mandi ha detto in risposta a daniele

      Ma gli atei omosessuali sono tutti così cretini e immaturi? Poi ci credo che l’unica espressione culturale è quella di mettersi le mutande rosa e sfilare sui carri del Gay pride!

    • gladio ha detto in risposta a daniele

      Qualcuno deve aver lasciato aperti i cancelli…

  10. edoardo ha detto

    Il Santo Padre, nostro “generale”, è di Buenos Aires.
    Il suo antagonista cerca di colpirlo nella sua città, cerca di ferirlo nei sentimenti più cari.
    Voi sapete bene chi è l’antagonista.

  11. Lorenzo ha detto

    inanzi tutto non voglio dire nulla di inerente hai commenti efferati qui sopra. volevo solo commentare l’articolo. credo che ciò che è accaduto sia un puro atto di violenza ma non penso che centri il fatto che siano omosessuali e femministe. che sia chiaro, io le nozze gay e l’adozione di bambini da coppie omosessuali le considero giuste. la violenza è nata per colpa di persone violente che hanno usato questo delicato argomento come pretesto per sfogare la loro malsana violenza. qualcuno la pensa come me?

    • EquesFidus ha detto in risposta a Lorenzo

      Io no di sicuro, su nessuno di questi punti.

      • Lorenzo ha detto in risposta a EquesFidus

        perché? pensi davvero che qualcuno sia violento solo perché gay o femminista? e perché non dovrebbero sposarsi? se si amano e dio ama tutti… e perché non possono adottare figli? io a scuola ho una compagna di classe che ha 2 mamme simpaticissime, lei non è lesbica e non vuole suicidarsi. forse è solo la società che deve cambiare.
        il mio non è un attacco a te, solo curiosità.

        • andrea g ha detto in risposta a Lorenzo

          Perchè scrivi Dio in minuscolo?

        • Azaria ha detto in risposta a Lorenzo

          Caro Lorenzo, prima cosa complimenti per i tuoi commenti che sono comunque tranquilli e non violenti come quelli che in genere sostengono tesi anti-cattoliche (ma tieni conto che sei tu l’eccezione, nel senso che praticamente il 99% di chi si oppone alla Chiesa lo fa con saccenza e violenza).

          Da quello che vedo devi essere ancora inesperto del mondo, niente di cosí grave.

          Iniziamo a fare una distinzione fra omosessuali (persone che sentono attrazione per altri individui per lo stesso sesso) e lgbt (orientamento politico atto a promuovere i vizi di quelli che oltre che far parte del primo gruppo sono anche dei viziati immaturi mai cresciuti).
          Fra i facenti parti del primo gruppo, come in ogni altro gruppo di persone, si trovano individui deliziosi ed altri bastardi, con le varie sfumature di grigio in mezzo, il secondo gruppo invece é sempre stato violento, subdolo, ipocrita ed irrazionale (oltre che omofobo, e quest’ultima affermazione non émia ma del presidende di omovox, ateo ed omosessuale).

          Ora, gli omosessuali seri e pacifici (concordo sul fatto che esistono) capiscono che il matrimonio omosessuale é una rovina della societá (e colpisce in primo luogo gli omosessuali stessi) e si battono contro tale matrimonio (vedi omovox e plus gay sans marriage, scommetto che non le avevi mai sentite tali associazioni, al contrario di argi-gay che ha una copertura mediatica assurda).

          I problemi sui bambini adottati da coppie omosessuali si vedono in genere in etá piú adulta, statistiche parlano chiaro, per questo molti omosessuali stessi vi si sono opposti e questo conferma la tua/nostra tesi che anche fra gli omosessuali ci sono persone degne di ogni lode (assolutamente assenti nelle associazioni lgbt).

          P.S.: Per sfatare la leggenda secondo cui i problemi degli omosessuali e di bambini da loro adottati sarebbe solo colpa della societá “omofoba”, basta guardare che gli stessi disagi li si nota fra gli omosessuali che vivono in Olanda, Canda, S. Francisco ed altri territori controllati dalla tirannia lgbt.

          P.P.S.: se dio distruggerebbe del tuo commento qui sotto.
          1. Dio é maiuscolo
          2. distruggesse, non distruggerebbe, con la congiunzione “se” va sempre il congiuntivo, mai il condizionale.

        • Fabrizia ha detto in risposta a Lorenzo

          Non penso che si voglia bene ai bambini quando gli si racconta balle come quella che hanno due mamme.

        • EquesFidus ha detto in risposta a Lorenzo

          pensi davvero che qualcuno sia violento solo perché gay o femminista?

          Il femminismo ed il movimento LGBT (attenzione, non gli omosessuali sensu lato, parlo di un movimento politico) lo sono geneticamente, basti vedere il movimento sessattontino da cui nascono, un movimento per l’appunto di protesta e che si proponeva appunto di combattere determinate caratteristiche della società (la Fede, la famiglia patriarcale o meno e così via); pertanto, non mi stupisce affatto che i loro omologhi moderni mantengano questa linea di condotta. D’altronde, come disse Benedetto XVI, i “matrimoni” gay e simili (anche coppie di fatto e compagnia cantante) sono degli attentati alla pace in sé, dal momento che destabilizzano e deformano la società rendendola una parodia di sé stessa.

          e perché non dovrebbero sposarsi?

          Perché biologicamente e mentalmente inadatti a formare una famiglia. Un bambino può nascere soltanto dall’unione tra il seme maschile e l’ovulo femminile, e può crescere bene soltanto dalla presenza di due entità mentalmente, fisicamente, emotivamente, spiritualmente e biologicamente complementari (ovverosia un uomo ed una donna), non certo da una coppia dello stesso sesso.
          Poi che esistano coppie eterosessuali che, purtroppo, non possano procreare rientra in una casistica patologica, non certo è una condizione intrinseca come nel caso di quelle omosessuali.

          se si amano e dio ama tutti…

          Questo è il classico commento luciferino per cui “basta che si amano”… No, non basta per formare una famiglia né tantomeno una società giusta, tantopiù che l’istituto del matrimonio è nato per tutelare proprio i soggetti più deboli, cioè i bambini. L’umanità (e le famiglie) sono andate avanti benissimo per millenni con i matrimoni combinati,e la nostra stessa Costituzione non cita pertanto minimamente l’amore come prerequisito per la formazione della famiglia, anzi. Soltanto nel matrimonio cristiano l’amore è una condizione sine qua non, poiché questo Sacramento rende il rapporto tra gli sposi immagine di quello tra il Padre ed il Figlio da cui procede lo Spirito Santo, guarda caso “che è Signore e dà la vita”, ma come detto prima il matrimonio cristiano non può (o non dovrebbe, che poi ci siano eretici che odiano talmente tanto la Chiesa ed amano talmente tanto il mondo da ammettere questo sacrilegio è un altro discorso) prescindere dalla legge morale naturale, e quindi non può contemplare il matrimonio tra persone dello stesso sesso anche se si amano. Infine, trovo questi discorsi sempre parziali: Dio è amore, è vero, ma dall’amore non possono che procedere misericordia e giustizia.

          e perché non possono adottare figli?

          Per i motivi sopra elencati, una coppia omosessuale non è un istituto adatto per crescere dei fanciulli, siano questi adottati o fabbricati con i vergognosi metodi dell’utero in affitto o della fecondazione eterologa.

          a scuola ho una compagna di classe che ha 2 mamme simpaticissime, lei non è lesbica e non vuole suicidarsi.

          Anzitutto al massimo solo una può essere sua madre, poi il fatto che un bambino possa crescere nonostante tutto bene non indica che si tratti del luogo ideale; infatti, come ci sono fanciulli cresciuti bene nonostante i genitori incestuosi o poligamici, così ce ne saranno certamente di provenineti dalle “famiglie” omoparentali. Tuttavia, come dimostrano svariati studi, non si tratta di luoghi appropriati e c’è un rischio maggiore di sviluppo di traumi psichici negli infanti di cui non si può non tenere conto. Infine non so di dove tu sia, ma in Italia l’adozione omosessuale è proibita (giustamente), pertanto è evidente che queste simpaticissime donne abbiano rpovveduto ad eluderla andando in Paesi dove ciò è permesso, e questo certamente non rende loro onore.

          forse è solo la società che deve cambiare.

          Forse dovremmo soltanto aiutare gli omosessuali ed impedire che la società diventa sempre più il rito satanico che certuni (in primis quegli omini col grembiulino che siedono a Bruxelles) vorrebbero divenisse. Forse è la società che deve pentirsi e convertirsi, non solo la Chiesa (e non certo per dar favore al divorzio, all’eutanasia, all’aborto ed ai “matrimoni” gay, anzi l’esatto contrario).

        • Chris ha detto in risposta a Lorenzo

          1)Non possono sposarsi perché sarebbe un volto deforme della vera Famiglia dove la dualità necessaria del femminino e del maschile è necessario alla formazione del minore!
          2)La parola Amore negli ultimi 50-60 anni è stata talmente abusata,che se la parola Amore fosse una persona denuncerebbe quasi tutta l’umanità per ripetuto abuso e stupro della sua persona!
          3)”dio ama tutti” certo,ma non è il bonaccione,mollaccione,hippy,drogato che tutti pensano e secondo te ciò equivarrebbe “Fai quel cavolo che ti pare,tanto tutti belli belli in Paradiso senza Giustizia”!Complimenti lei sì che è un profondo conoscitore della Scrittura!
          Lasci la Scrittura a chi è competente,o se vuole studiarla si carichi prima di un bagaglio di informazioni e conoscenza necessarie a studiare la Scrittura e accompagnata a un puro desiderio di ricerca di Dio!
          4)Certo!Perché quando qualcuno è Indottrinato da gruppi,centri,organizzazioni lasciando nel gabinetto il Cervello è violento!

          • EquesFidus ha detto in risposta a Chris

            Aspetta, però, prima di partire lancia in resta, l’utente mi pare molto giovane (probabilmente più di me, suppongo) e si è espresso pacatamente.

        • Mah ha detto in risposta a Lorenzo

          Lorenzo, il tuo modo di ragionare non fa una grinza. Dici che vai a scuola scuola, ma parli e ragioni da adulto.
          Posso, quindi, immaginare che tu sia nato nel 1995 o dintorni.
          Il mondo non è sempre stato aperto e curioso come quello che vedi oggi.
          Fino ancora negli anni Ottanta (e non nel medio evo) l’omosessualità era dai più socialmente considerata una devianza e stop, mentre oggi è socialmente accettata da fette crescenti della popolazione come un fatto normale.
          Non tutti siamo nati alla stessa epoca, non tutti abbiamo la stessa apertura mentale. Il passaggio da un mondo all’altro avviene non senza attriti. C’è chi ancora si scandalizza e chi non si scandalizza più. La conseguenza è che molti omosessuali sono molto arrabbiati con chi non ritiene che abbiano diritto a chiedere pari trattamento con gli eterosessuali. E molti tradizionalisti sono preoccupati perché la società sta cambiando e a loro non piace. Questo genera conflitti. Guerre di idee che non guardano in faccia agli uomini siano essi omosessuali o cristiani in preghiera. E talora produce fatti molto squallidi come quelli di cui parla l’articolo.
          Fai quindi molto bene a essere attento e curioso, ad ascoltare le due madri della tua amica così come a cercare il contatto di cristiani che ti facciano sentire la loro campana. Solo conoscendo persone in carne e ossa potrai salvarti da questa guerra di idee che ci ammorba la vita pubblica.
          Ecco forse come qualcuno qui ti suggerisce non pensare che il fatto che “Dio ci ami” significa che Dio sia una specie di nonno molle a cui va bene tutto. Amare vuol dire anche essere esigente con l’amato perché si desidera il benessere e la felicità profonda dell’amato e talvolta si può desiderare che l’amato soffra se la sofferenza gli porta una pienezza di felicità più grande. Insomma l’amore non è mai banale. L’amore chiede pienezza di comprensione.
          Quindi sono convinto che Dio ci chieda di essere non banali e di andare sempre al di là delle apparenze.
          La soluzione però, a questa ricerca, te la puoi dare solo tu con la tua capacità di ascolto.
          Personalmente posso solo dirti di diffidare da chi mostra idee troppo chiare. Io non so se l’amore gayo sia accettato da Dio o meno, però quando qualcuno qui parla di “natura” limitandola all’eterosessualità e dimentica la promisquità allegra delle scimmie bonobo sorrido, perché il suo concetto di natura è quantomeno superficiale. Non dico che Dio non parli attraverso la natura, ma per chi è credente si rivela in maniera intelleggibile solo attraverso Cristo.
          Purtroppo (o per fortuna, a seconda dei punti di vista) Cristo di sesso ha parlato pochissimo, quindi resta il dubbio che a Dio dell’uso che facciamo dei nostri genitali importi meno di quanto importa a molti credenti.
          Detto ciò resto comunque convinto che la nostra società sottovaluti quanto renda liberi e sereni un po’ di spensierata astinenza, almeno per qualche periodo della vita. Ma il discorso si fa lungo e ti annoierei. In bocca al lupo.

          • Giacomot ha detto in risposta a Mah

            Non tutti siamo nati alla stessa epoca, non tutti abbiamo la stessa apertura mentale. Il passaggio da un mondo all’altro avviene non senza attriti. C’è chi ancora si scandalizza e chi non si scandalizza più.

            Cosa ? Quindi anche Gesù ? E allora Hitler ha portato la novità nel mondo ? Tra una cinquantina di anni non mi scandalizzerò se vedo un’orgia per strada ?

            La conseguenza è che molti omosessuali sono molto arrabbiati (…) E molti tradizionalisti sono preoccupati perché la società sta cambiando e a loro non piace.

            Che siano molti è da confermare .
            Non serve essere tradizionalisti per essere contro i matrimoni gay , infatti lo sono anche persone non cattoliche e omosessuali convinti .

            però quando qualcuno qui parla di “natura” limitandola all’eterosessualità(…)sorrido, perché il suo concetto di natura è quantomeno superficiale.

            Fino a prova contraria la famiglia ha bisogno di un figlio per essere chiamata tale . Il figlio viene o non viene a forza da un rapporto etero ? A te la risposta . Ergo la famiglia naturale è quella etero , quella omo è solo una relativizzazione del vero concetto di famiglia in quanto toglie la differenza che c’è tra un rapporto etero e omo ,credendo che siano cose identiche (ma secondo la Verità , la natura no) . E allora io dico , si dovrebbe fare anche tra maggiorenni e minorenni , tra fratelli , tra amici , chi più ne ha più ne metta , tanto se quell’affettività è uguale a quella che c’è in un rapporto etero va tutto bene . Ma forse non sono abbastanza aperto mentalmente alla ”novità che avanza” .

            • Mah ha detto in risposta a Giacomot

              Scrivi: Non serve essere tradizionalisti per essere contro i matrimoni gay , infatti lo sono anche persone non cattoliche. Implicitamente stai dicendo che un cattolico è per forza tradizionalista? Non concordo. Magari un Lefebvriano sì, sempre. Un cattolico talora sì, talora no.

              Scrivi:Fino a prova contraria la famiglia ha bisogno di un figlio per essere chiamata tale. Quindi una coppia etero sposata che purtroppo non riesce ad avere figli non è una famiglia? Non concordo. Ma forse se si svolge la tua affermazione nelle sue conseguenze come questa non concordi neppure tu. Comunque mi riferivo ad altro nel post.

              • Giacomot ha detto in risposta a Mah

                1° I cattolici seguono la dottrina cattolica , il catechismo e il Papa . Per questo possono essere definiti tradizionalisti ma naturalmente può essere attribuito sia un senso positivo che negativo . Io do un significato positivo per esempio perchè appunto segue Cristo in pieno .

                2° Come hanno gia detto altri per gli omosessuali si tratta di una situazione intrinseca e non patologica come per quelle eterosessuali , ergo queste casistiche (passatemi il termine) sono insignificanti e non fanno perdere il senso al vero significato del matrimonio e quindi della famiglia che ti ho già detto .

                3° Magari rispondimi anche alla prima parte del commento e alla seconda parte dell’ultima parte , per toccare tutti i punti .

                • Mah ha detto in risposta a Giacomot

                  Caro Giacomot si può parlare del Vangelo in due modi. Il primo è dire: Gioisci che Gesù è risorto anche per te. Il secondo è dire: attento a quello che combini tra le lenzuola o Dio ti punirà. Scelgo il primo. La resurrezione mi riguarda. Come gli altri copulano no. Spero ti sia quindi chiaro perché mi sono premurato di offrire a Lorenzo un intervento di chi non guarda alle mutande altrui. Non voglio che pensi che il cristianesimo sia far questo. Penso che tu possa essere d’accordo, no?

                  • Eli Vance ha detto in risposta a Mah

                    Forse ti sfugge il collegamento fra Amore e Giustizia divina: i comandamenti sono indicazioni per vivere pienamente la nostra libertà, in modo da conformarci a Dio. Evitiamo di esasperare l’aspetto della punizione come i bambini e dar luogo a indebite dicotomie.

                    • Mah ha detto in risposta a Eli Vance

                      Non sfugge affatto il problema, ma va visto nella sua interezza. Non so se hai notato è stato postato un bell’articolo di Polito e nessuno se lo fila, qui si parla di sesso e tutti dietro a postare. Pare che parlare di coltri e lenzuola sia una attività che stimola particolarmente i cristiani. Ma facciamo un gioco.
                      Sei su una nave, affonda, sopravvivete in cinque. Tu, una coppia etero atea, una coppia di credenti gay. Restano solo due scialuppe con tre posti. Tu con chi vai? Io con la coppia etero atea a parlar di Dio. Tu non so, ma molti qui andrebbero con la coppia di gay a predicare l’astinenza.

                    • Eli Vance ha detto in risposta a Eli Vance

                      Allora spiega il senso della dicotomia appena esposta, se davvero lo affronti nella sua interezza non dovevi postarla. E anche perchè nell’evolversi del discorso prima parli della legittimità dei rappoorti omo in generale, poi della natura feticcio, poi di Polito. Con me hai parlato di legittimità cristiana dei rapporti omo ma hai variato subito discorso perchè riconosci che non ci sono le fonti, ammetti che tutto questo non agevola il dialogo.

                    • Mah ha detto in risposta a Eli Vance

                      Eli Vance mi spiace per ciò che dici, ma facciamo il punto.

                      Tutto è partito da una mia risposta a lorenzo in cui lo invitavo semplicemente
                      1) a ragionare con la sua testa conoscendo le persone e a farsi una idea autonoma
                      2) a stare in guardia dal feticcio della natura

                      Tutto il resto discende dai commenti di altri che
                      a) erano più interessati a stigmatizzare l’omosessualità (ma a me quello che gli altri fanno nei loro letti NON interessa, il compito di giudicare è di Dio, non mio e me ne guardo bene)
                      b) non erano interessati al tema che pongo ossia che l’ignorare la legge di Hume è un cancro che rovina il modo di pensare di molti cristiani e infila i cristiani in un vicolo cieco nel loro confronto col mondo, li umilia e li ridicolizza e li rende inessenziali agli occhi di molti, anziché come devono essere, cioè il sale!

                      Più in generale se vogliamo, ho orrore di ogni battaglia identitaria che respinge la gente dal cristianesimo, pur essendo PERFETTAMENTE CONSAPEVOLE del fatto che una fede alleggerita e a buon mercato ottiene gli stessi effetti. Per procedere ci vuole intelligenza, saggezza e nessuno spirito di battaglia ideologica. Ma soprattutto tanta profondità e tanto ascolto. Se vuoi anche meno ciance e più preghiera.

                      Penso che come BXVI non è stato compreso e amato e odiato sulla base delle stesse incomprensioni della sua grandissima profondità (tutti a guardare alle regole anziché alla profondità dottrinale, tutti a osservare l’epifenomeno della sua austerità anziché il fenomeno della sua profonda interrogazione su Dio), allo stesso modo Francesco sarà amato e odiato dalle opposte fazioni che non capiranno il suo tentativo di illuminare ciò che ci unisce, ossia la carità e la persona di Cristo, anziché ciò che ci divide, una ossessione fine a se stessa di alcune regole che trovano magari fonte nella carità stessa, ma che vengono snaturate dalla propaganda ossessiva e strumentale che si fa di esse.

                      Poi, ovviamente, si può essere convinti di fare un miglior servizio a Dio ripetendo fino allo sfinimento che pene e vagina sono complementari. Molti qui lo fanno. Io credo che il diavolo stia nei dettagli e che sia lì che occorre andare a combatterlo.
                      Buone cose, Eli Vance, grazie della chiacchierata.

                    • Eli Vance ha detto in risposta a Eli Vance

                      Caro Mah, nella risposta a lorenzo hai anche fatto un collegamento all’omosessualità e non hai espresso il pensiero della Chiesa che puoi trovare nel catechismo, creato proprio per fugare ogni dubbio su ciò che la Chiesa sostiene, ma un tuo pensiero (che poi questo tuo pensiero non ha nessuna radice nelle tre forme della Rivelazione e quindi accettabile da un punto di vista cristiano è un altro discorso) che rischia di essere fatto passare per tale , ho voluto in primo luogo fare chiarezza su questo. Il resto delle cose che dici nell’ultimo commmento sono giuste pur nella loro evanescenza: mi spiego: sia Francesco ora che Benedetto prima, difendevano la dottrina della Chiesa sul tema sessualità e sempre da Pontefici guidano la pastorale della Chiesa, distinguendo fra dottrina (cosa si dice) e pastorale (che è il come si dice, non si può esporre la dottrina della sessualità basandosi sulla condanna ma sulla bellezza della famiglia naturale quale collaboratori dell’opera creatrice divina, oppure distinguendo fra atto e persona). L’origine della nostra discussione sta proprio sulla dottrina: è un grande bene che tu apprezzi la pastorale dei nostri recenti Pontefici ma ho qualche dubbio sulla tua reale tenuta dottrinale che ti invito ad approfondire e non a ignorare, rischi di fraintendere l’nterezza del loro lavoro, per te stesso ma soprattutto per le persone con cui entrerai in contatto: da cristiani siamo chiamati a essere testimoni di Cristo ed essere rami della Chiesa, non suadenti parolieri che cercano l’unione con altre forme di pensiero rinnegando se stessi.

                    • Mah ha detto in risposta a Eli Vance

                      Tranquillo Eli Vance, non era mia intenzione spacciare un mio pensiero per pensiero della chiesa. Né è mia abitudine farlo. So benissimo che il mio pensiero su questo punto è talora più vicino a quello delle chiese riformate o della terza via anglicana e non lo spaccio certo per cattolico. Cristiano sì, ma non necessariamente cattolico.
                      Ma non credo che su questo sito sia necessario specificare ciò che è cattolicamente ortodosso o meno, come non è necessario spiegare che cos’è un arancino quando si va in Sicilia 🙂 Comunque ci siamo intesi che quello che mi sta a cuore non è esprimere ciò che penso in tema di morale, ma altro (la storia della natura).
                      Quanto al pensiero… beh di Francesco non ho letto un bel nulla, di BXVI qualche cosa e lo trovo fantastico.
                      Ma il tema sessualità nella chiesa deve essere ancora sondato e approfondito. Non è un caso quello che ti ho detto sotto sull’usura. Vero quel che dici: è cambiata l’idea di usura, ma l’usura resta vietata. Perfetto, ma si è chiarito che usura non è il semplice produrre interesse del denaro. La chiesa a un certo punto se l’è chiarito. Era più un chiarimento dottrinale che pastorale? Forse, non so. Ma ciò che conta è che non ha rinnegato il nocciolo, ha solo dischiuso fecondi orizzonti. E nota bene è avvenuto proprio quando il nascente capitalismo ha rotto vecchie convenzioni della società prima che della chiesa. La chiesa si è aggiornata. Ripeto non ha cambiato idea, si è aggiornata seguendo le sue premesse.
                      Ora la società sta cambiando sul tema delle relazioni sessuali come allora cambiò sul tema delle relazioni economiche e non escludo che la chiesa possa rimeditare sulla scorta di una più profonda antropologia quanto di certe regole sia attuale, quanto eterno, quanto superato.
                      Non ho idea dei risultati. Ma non mi permetto certo di dettare l’agenda allo Spirito Santo nella sua azione nella storia. Vedremo. Anzi no, vedranno i nostri nipoti se nulla cambierà o se tutto cambierà nelle forme proprio perché nulla cambierà nella sostanza.
                      Ma la forza della chiesa e del cattolicesimo in generale è stato quello di vedere la rivelazione come qualcosa che sì è accaduto una volta per tutte ma si capisce ogni giorno meglio.

                    • Eli Vance ha detto in risposta a Eli Vance

                      Teoricamente UCCR s’intende unione di cattolici, ma non è certo questo il punto del discorso, hai fatto comunque bene a rivelarlo così si evitano fraintendimenti. mi preme sottolineare la diversità fra i fenomeni inflazionistici dovuti ai combiamenti del sistema monetario e i fenomeni che coinvolgono l’utilizzo del corpo umano e con entrambi vi è connesso l’aspetto morale-dottrianle. Sul primo come ripeto il principio morale resta il rubare e tale definizione deve tenere conto della diversità dei sistemi monetari che si succedono nel tempo. Sull’altro tema non è invece accaduto nulla di relativamente nuovo, l’esistenza dei rapporti omo non è cosa nuova nel tempo e l’aspetto morale è già stato ampiamente discusso, non vedo come il giudizio della Chiesa debba modificarsi. Comprendi la differenza fra rapporti economici e sessuali, con questi ultimi basati sulla genetica se consideriamo il tema sessualità, ecco perchè è un paragone mal pensato soppesato quello che mi hai proposto, il differenziale tra il loro tasso di cambiamento è abbastanza accentuato per quanto riguarda i primki (2-3 secoli) e nulla per il secondo. Quando l’essere umano senza l’ausilio della tecnica sarà in grado di riprodursi in modo asessuato allora sarà il caso di ritornare sul discorso e ti darò ragione sulla necessità di un aggiornamento 🙂

                    • Giacomot ha detto in risposta a Eli Vance

                      Esattamente , questo pensavo , ma non sono molto chiaro purtroppo .

                  • Giacomot ha detto in risposta a Mah

                    Mah !
                    Si può parlare del vangelo in un solo modo : mettendolo in pratica per se stessi e gli altri . Il Cristianesimo non è una filosofia fine a se stessa come il buddismo o chissà cosa , è una buona novella da propagare a chiunque tutti i giorni .È un essere continuamente altruisti e non individualisti . Questo naturalmente se sei un vero cristiano . Se no fai il cristiano fai da te e pigli solo le parti che non ti creano troppi fastidi . E ti capisco : infondo non a tutti piacerebbe subire cio che hanno subito i ragazzi in questo video , ma ti assicuro che è molto più appagante fare cio che vuole Cristo , che vuole Dio piùttosto cio che vuole l’uomo .
                    Detto questo , se non mi hai risposto alle altre questioni significa che per te va tutto bene se qualcuno uccide qualcun altro o fa chissà cos’altro . Tanto l’importante è pensare a se stessi . Non sono affari tuoi , meglio se abbassi il capo e vai oltre .
                    Bhe sei libero di fare come vuoi ma non mi venire a dire che se io faccio notare la realtà delle cose faccio male per favore e da qui noto anche che hai sorvolato sulle questioni da me poste perchè non sei in grado di rispondere a quanto pare e quindi è meglio stare un pò sugli specchi per cambiare discorso , e devo dire che forse lo stai facendo proprio bene , peccato però che quello che hai detto non c’entra niente col discorso da noi cominciato .
                    Salut .

                    • Mah ha detto in risposta a Giacomot

                      Se leggi i post sotto in risposta ad altri vedrai che a me interessa più che altro parlare di feticcio del termine natura e del suo uso dannoso per il cristiano.

                    • Giacomot ha detto in risposta a Giacomot

                      @Mah senti mi vuoi rispondere in merito a cio che ho scritto io ? Ti va ? E magari sotto cio che ho scritto così siamo tutti più chiari ? Me lo fai sto favore ?

              • EquesFidus ha detto in risposta a Mah

                Scrivi:Fino a prova contraria la famiglia ha bisogno di un figlio per essere chiamata tale. Quindi una coppia etero sposata che purtroppo non riesce ad avere figli non è una famiglia? Non concordo. Ma forse se si svolge la tua affermazione nelle sue conseguenze come questa non concordi neppure tu. Comunque mi riferivo ad altro nel post.

                Sempre le solite storie: prendere ad esempio una relativamente rara condizione patologica (talvolta risolvibile anche senza tecniche invasive ma determinata, per esempio, da condizioni di stress) non implica che i rapporti etero sterili siano uguali a quelli omosessuali. Per un semplice motivo: quelli omosessuali sono intrinsecamente (cioè per forza) sterili, dato che la vita si origine dall’unione tra seme maschile ed ovulo femminile, quelli eterosessuali (involontariamente e non contro natura, sennò siamo allo stesso punto) sono invece patologicamente (cioè accidentalmente) sterili. La differenza sembra sottile ma non è così, tantopiù che non si considera che il bambino ha la necessità di essere allevato non solo da entità biologicamente e fisicamente complementari, ma anche emotivamente, mentalmente e spiritualmente (perché no), cosa questa impossibile in una coppia dello stesso sesso.

                Per quanto riguarda la naturalezza dei rapporti omosessuali (tralasciando il fatto che anche nei bonobo la promisquità è una condizione patologica indotta dalla cattività, in natura avengono rapporti al difuori del periodo riproduttivo confrontabili con quelli dei comuni scimpanzé, cioè soltanto il 2-3% del totale) anche qui sono in totale disaccordo, sia perché si sta parlando della natura umana e non di “natura” sensu lato, sia perché in natura cose come l’incesto, lo stupro e l’infanticidio (basti pensare ai leoni maschi, per esempio) sono cose tranquillamente ed ampiamente presenti di cui in tutta onestà non se ne sente il bisogno nella società umana (anche se ci sono forze molto pericolose che spingono anche per queste cose come “frontiere della bioetica”, of course, o perlomeno l’ultima e la prima). Questo senza contare il fatto che in molte specie in cui sono presenti rapporti omosessuali sono semplicemente atti di sottomissione dell’individuo dominante rispetto ad altri più deboli, non certo effettuati per affetto o simili.

                • EquesFidus ha detto in risposta a EquesFidus

                  Orrore, è promiscuità e non promisquità, chiedo venia!

                • Mah ha detto in risposta a EquesFidus

                  Equesfidus va che non intendevo discettare sulle coppie. Mi divertivo solo a portare alle estreme conseguenze una frase per far capire che queste cose vanno trattate con cura. O si rischia di dire assurdità.
                  Quanto all’elenco di comportamenti animali che tu fai, mi sembra che tu vada esattamente nel senso che dico io: il fatto che una cosa esista in natura o al contrario non esista non è in sé indice della sua correttezza morale o meno. Io sono CONTRO il concetto di natura quando si parla di morale perché è la base su cui ogni morale è messa a rischio dai progressi della conoscenza. Io non so se l’omosessualità sia giusta o sbagliata e onestamente il tema non mi riguarda e mi interessa molto poco. Ma sono certo che finché si basa la sua condanna su basi pseudoscientifiche spacciate per basi cristiane la fede cristiana sarà oggetto di motivato dileggio. E questo non mi piace affatto.

          • Eli Vance ha detto in risposta a Mah

            E’ seriamente apprezzabile quanto dici sull’astinenenza, ma non è esatto dire che Dio rivela la sua volontà solo attraverso la persona di Cristo, ai giorni nostri attraverso i Vangeli per l’esattezza. Vi sono passi biblici, sia dell’ Antico che del Nuovo Testamento che condannano moralmente le pratiche omosessuali. Se giustamente ti domandi perchè Gesu’ non ha detto nulla è perchè non è “venuto ad abolire la Legge ma a portarla a compimento”, e sul giudizio sui rapporti omosessuali non vi era nulla da interpretare così come altri argomenti attinenti la sfera sessaule, divorzio a parte.

            • Mah ha detto in risposta a Eli Vance

              Eli Vance, concordo che le scritture vanno prese nella loro interezza. E ciò che tu proponi è una possibilità. Tuttavia non dimentichiamo che è compito delle scienze nate intorno alla Bibbia discernere correttamente il messaggio divino dal contesto storico. La Bibbia diversamente dal Corano non è parola dettata da Dio, ma scrittura ispirata. Gli uomini ci sono dentro con la loro reinterpetazione. La Bibbia è piena di cose orribili se prese alla lettera senza un minimo di discernimento. Piena di grazia se l’accostiamo con l’umiltà di chi si mette in ascolto. Penso che non dobbiamo per forza costringere la Bibbia a dire ciò che noi pensiamo. Siamo noi che dobbiamo comprendere Dio, non la parola di Dio che deve essere forzata per il nostro piacimento o le nostre personali grettezze.

              • Eli Vance ha detto in risposta a Mah

                Certamente il compito di discernimento spetta al Magistero, ma mi risulta che l’interpretazione secondo cui certi atti sono moralmente leciti non è mai stata dichiarata legittima da quest’ultimo, se mi sbaglio ti chiedo la cortesia di citare le fonti, io ti posso conigliare il catechismo della chiesa cattolica alla sezione appropriata. Oltretutto va sempre distinto fra quelli che sono i fatti descritti (cose orribili) e quelli che sono giudizi morali non isolati in un certo contesto storico ma che permangono lungo tutto il testo biblico. Cio’ premesso mi permetto di rigirargli i consigli che lei, con discutibile umiltà , mi ha dato.

                • Mah ha detto in risposta a Eli Vance

                  Non risulta neppure a me che il magistero al momento abbia dichiarato questi atti come leciti. E onestamente questa tua affermazione di far discendere ab auctioritate una cosa mi piace molto più dei tentativi che ho letto altrove di legarla alla natura. È molto più onesta e vera. La chiesa interpreta le scritture in una certa maniera, la chiesa è per me l’interprete ultimo delle scritture. Ergo Dio lo vieta. Semplice e lineare. E soprattutto inattaccabile dal punto di vista scientifico. Poi sorgono altri problemi, valore della coscienza, valore dell’autorità, quando il magistero dice infallibili verità, quando no. Ma sono cose in cui ce la possiamo vedere tra cristiani, o meglio tra cattolici con una certa cognizione di causa.

                  • Eli Vance ha detto in risposta a Mah

                    Allora non ti sfugge che cio’ che è contenuto nel catechismo, che sai che è normativo per un cattolico, esprime chiaramente la posizione cristiana verso le pratiche omosessuali. E’ proprio il principio d’autorità (Nb l’ho richiamato presupponendo il collegamento con la natura come voluta da Dio, vedi obiezioni sollevata da altri utenti al tuo post) che in altre discipline non è corretto appunto perchè si riferisce a umani a darle validità: la Chiesa è fondata su Cristo e il Magistero nei suoi atti, come Concili e pronunciamenti come il catechismo, che di fatto è la sintesi della rivelazione cristiana, ispirata dallo Spirito Santo.
                    Il consiglio chi mi avevi dato era “non costringere la Bibbia a dire ciò che pensiamo” quando non ho mai fatto nulla di simile, anzi magari tu potresti fornire qualche passo in cui quei rapporti sono considerati leciti così fornisci sostanza alla tua interpretazione. Al momento attuale noto che stai cercando di far considerare lecito da un punto di vista cristiano gli atti omosessuali, però con praticamente nessuna sostanza dato che nei tuoi argomenti non trovo nè il Magistero, nè la Sacra Scrittura, nè la Tradizione che sono le fonti della Rivelazione, la mia impressione è che ti stia avviando verso un cristianesimo fai da te e snaturato per conformarsi ai momenti storici, lascio alla tua riflessione il comprendere come questo possa fallire brevemente, che mi sembra essere una tua, legittima, preoccupazione. Avresti fatto meglio, per stare in un terreno molto meno friabile, ad approfondire il discorso sull’astinenza, che a mio avviso è centrale nell’argomento.

                    • Mah ha detto in risposta a Eli Vance

                      Il discorso sull’astinenza qui ha già abbastanza fan. Non servo io. Quello di non usare la natura come un feticcio è un discorso che qui non ha alcun fan e di cui mi faccio portatore.
                      Se hai letto i miei post non sto tirando la giacca a nessuno e non sto sostenendo posizioni in merito. Semmai, per dirla col Beato Cardinale Newman brindo prima alla coscienza e solo dopo al Papa e questo è comunque un altro discorso.
                      Quanto a ciò che dici se alla parola cristianesimo e cristiano sostituisci quella cattolicesimo e cattolico, non ho nulla da obiettare. Il magistero attuale è quello, almeno in ambito cattolico che è poi quello di cui ci occupiamo.
                      Sottolineo attuale perché una volta c’erano pure le basi bibliche per vietare l’usura e oggi nessuno si sente in peccato se ha un conto corrente fruttifero. La legge di Dio è sempre la stessa, ma i suoi approfondimenti pastorali cambiano nei secoli. Certo non negli anni, ma nei secoli sì. Ed è la forza di una fede universale e non settaria. Sennò a quest’ora saremmo estinti come i Catari.
                      Concordo pienamente con te che seguire il mondo sia altrettanto pericoloso per la chiesa quanto un eccesso di conservatorismo. Ma spero che sia chiaro che l’unica cosa di cui mi interessava parlare seriamente era dell’ABUSO che si fa del concetto di natura. Il resto è ancillare.

                    • Eli Vance ha detto in risposta a Eli Vance

                      Il peccato in quanto usura resta, è variata solo l’applicazione dato che variando il sistema monetario necessariamente si modifica il confine fra quello che è rubare e quanto no, prova a pensare a un conto corrente senza interessi: esso si riduce nel tempo per il solo effetto dell’inflazione, e anche notevolmnte aggiungo, quindi ladra sarebbe la banca, ma il furto in quanto tale (tasso del 30% per esagerare, quindi usura) non si modifica, è questione di numeri e percentuali che variano nel tempo. Nulla è cambiato invece in merito alla possibilità senza accidenti di procreare in ambito omosessuale. Per quanto riguarda il concetto di natura possiamo trovare dei punti in comune ma non sono il solo: quando dici che non dobbiamo imitare comportamenti quali cannibalismo ecc, perchè quando si parla di natura occorre considerare nell’uomo la consapevolezza delle prorie azioni che differenzia dagli animali e quindi la ricerca del senso morale è necessaria e compiuta sia dalla coscienza, lume naturale della ragione, e ausilio della Rivelazione, invece i punti in contrasto sorgono nel momento in cui si pretende di definire la questione dei rapporti omo non considerando quanto definito dalla Rivelazione che la Chiesa accoglie e pretendendo di dirsi al contempo cattolici. Pregevole quanto hai detto alla fine: il conservatorismo è l’enfasi (sbagliata) che si da a un certo periodo storico e i suoi modi di essere, per me è solo un’ altra faccia del seguire il mondo, però nel momento in cui si parla di chiare indicazioni morali bibliche il discorso conservatorismo è fuori portata.

                    • Mah ha detto in risposta a Eli Vance

                      Non sto a replicare, perché ripeterei cose che ti ho appena scritto sopra e perché anche se non la penso esattamente come te su tutto il tuo post mi piace. Quindi per economia ti rimando al post sopra che ho scritto pochi minuti fa.
                      Detto ciò un apprezzamento: hai introdotto un concetto “uso naturale della ragione” a cui sarei voluto arrivare io. Ma siccome apre capitoli importanti e il tempo è tiranno mi limito a lasciarti un “bravo!”

                    • Eli Vance ha detto in risposta a Eli Vance

                      Lieto che stiano emergendo punti di contatto e limitando i fraintendimenti, anche se alcune questioni permangono.

                • Mah ha detto in risposta a Eli Vance

                  PS
                  Ho riletto il mio post dedicato esplicitamente a te. Non ti davo consigli. Dove li hai visti? Se me li rigiri sarò lieto di seguirli, vista la fonte saranno ottimi 🙂

          • Nonsense ha detto in risposta a Mah

            quando qualcuno qui parla di “natura” limitandola all’eterosessualità e dimentica la promisquità allegra delle scimmie bonobo sorrido, perché il suo concetto di natura è quantomeno superficiale.

            Non darei con cotanta leggerezza la patente di superficiale a qualcuno spiattellando con tanta noncuranza una fallacia grave come questa. Certo, i bonobo hanno alcuni comportamenti “omosessuali” e allora? Il leone uccide i cuccioli della leonessa che si vuole ingroppare; sono centinaia le specie animali che praticano il cannibalismo; per non parlare di quegli animali che non si fanno alcuno scrupolo a fare sesso fra consanguinei.
            Mi fa sorridere chi parla di bonobo e poi non si dà, per coerenza con quanto afferma sulla natura, allo stupro, all’infanticidio, all’incesto e al cannibalismo. 🙂

            • Mah ha detto in risposta a Nonsense

              Nonsense, secondo me non hai proprio capito il senso del mio post. Penso che basare la nostra idea di giusto sul feticcio della natura sia la cosa più anticristiana che ci sia. Ci apriamo al fatto che appena la nostra conoscenza della natura sarà migliorata la nostra morale possa vacillare. Bellarminio aveva le migliori intenzioni del mondo, ma ha screditato la Chieaa per secoli andando a sbattere contro Galileo. Preferisco chi mi parla di Vangelo, perché ragiona su basi solide. Chi mi parla di natura a mio avviso è superficiale perché, in fondo non sa di che parla. Almeno nella maggioranza dei casi. Studiando un po’ i Bonobo dove il sesso non è solo riproduzione ma anche linguaggio e socialità forse capirai che intendo.
              Dico di più chi ama veramente la Chiesa o studia seriamente la natura senza dire le solite banalità su pene e vagina che si leggono qui o semplicemente dimostra di non amare la chiesa. O sei del livello eccelso di Ratzinger o questi discorsi sono scivolosi. Il tu che uso è un tu retorico, ovviamente.

              • Nonsense ha detto in risposta a Mah

                Penso che basare la nostra idea di giusto sul feticcio della natura sia la cosa più anticristiana che ci sia

                E allora perché citare i bonobo?

                Ci apriamo al fatto che appena la nostra conoscenza della natura sarà migliorata la nostra morale possa vacillare.

                Stento a comprendere questa frase. Semmai la conoscenza onesta della natura può solo confermare cose che si vanno dicendo da duemila anni a questa parte.

                Bellarminio aveva le migliori intenzioni del mondo, ma ha screditato la Chieaa per secoli andando a sbattere contro Galileo.

                Semmai Galileo ha screditato la Chiesa andandogli a sbattere contro pur di non farsi soffiare il primato dai gesuiti.

                Chi mi parla di natura a mio avviso è superficiale perché, in fondo non sa di che parla. Almeno nella maggioranza dei casi. Studiando un po’ i Bonobo dove il sesso non è solo riproduzione ma anche linguaggio e socialità forse capirai che intendo.

                E ci ritorni pure! Ma allora sei te che non hai capito quel che ti si è detto!!
                Gli esseri sessuati si riproducono accoppiandosi, è questa la maggioranza dei casi, non il bonobo. Maschio con femmina, punto. Se te citi il bonobo per portare acqua al mulino omosessuale, automaticamente porti acqua anche a incesto, poligamia, omicidio, stupro, infanticidio.

                Dico di più chi ama veramente la Chiesa o studia seriamente la natura senza dire le solite banalità su pene e vagina che si leggono qui o semplicemente dimostra di non amare la chiesa. O sei del livello eccelso di Ratzinger o questi discorsi sono scivolosi. Il tu che uso è un tu retorico, ovviamente.

                E tu invece ti reputi al livello, giusto? E poi saremmo noi “che non parliamo di vangelo” a sentirci superiori n’evvero?

        • lorenzo ha detto in risposta a Lorenzo

          Io penso che la sessualità gay porti inevitabilmente alla violenza.
          Io penso che due omosessuali possano amarsi ma, quando iniziano a montarsi, trasformano l’amore in sterco.
          Io penso che i bambini non debbano essere sacrificati ai pruriti gay.
          Io penso che la cultura gay sia la morte della società.

    • giovanni ha detto in risposta a Lorenzo

      Lorenzo, fa piacere vedere che ci sono persone con cui poter dialogare in maniera pacata e intelligente.
      I motivi del mio “no” a “nozze omosessuali” (che ossimoro) e alla consequenziale adozione, sono tutti di natura antropologia, giuridica e sociologica prima ancora che di fede.
      Semplicemente, come ho avuto modo di spiegare in altri contesti non è l’ “amore” (termine sulla cui portata ci si dovrebbe comunque chiarire) a fare una famiglia, essendo questo uno degli elementi costitutivi, ma non l’UNICO.
      Così come neanche lo “stare insieme” è famiglia.
      C’è una complementarietà insita nella stessa struttura dell’essere UOMO e DONNA (cosa già ulteriore dall’essere semplicemente MASCHIO e FEMMINA) che ci dice cosa è famiglia e cosa non lo è.
      La famiglia preesiste al diritto e alla società perché questi ultimi su di essa si fondano (ecco cosa si intende con la locuzione “società naturale” richiamata anche nella nostra Costituzione) e di conseguenza non possono “creare” la famiglia, dire cosa lo è e cosa non lo è. Ecco perché la società non può “cambiare” o “evolversi” verso la creazione di qualcosa che viene PRIMA di essa. Se il diritto dicesse cosa è la famiglia creando nuove figure, sarebbe semplicemente una mistificazione e una forzatura.
      Da avvocato familiarista ti dico che la società e l’ordinamento giuridico prendono atto dell’esistenza della famiglia ed il diritto si limita a regolarla dettagliatamente solo nella sua fase patologica (separazione, divorzio, affidamento dei figli, provvedimenti ablativi della potestà genitoriale…) proprio perché la disgregazione di essa è una ferita profonda all’intera società (e le conseguenze di questo procedimento disgregativo sono sotto gli occhi di tutti).
      Ti sei mai chiesto invece perché la fase fisiologica è “regolata” (ma in realtà si tratta del recupero in forma normativa di diritti e doveri già impliciti nell’istituto familiare) dal nostro Codice Civile in soli 3 articoli (che poi sono quelli che vengono letti ai nubendi all’atto del matrimonio)?
      Non c’è bisogno di una norma giuridica che disciplini la famiglia come si fa, ad es., con le società, le fondazioni, le cooperative, i condomini e tutte le altre aggregazioni sociali.
      Ecco, la risposta è tutta qui ed è sintetizzabile nel brocardo di un grande e fine giurista del secolo scorso, A. C. Jemolo (ne avessimo ancora di menti raffinate come la sua!): “La famiglia è un’isola che il mare del diritto può limitarsi solo a lambire”.
      Di conseguenza nel momento in cui si dovesse appiattire il grande tesoro della famiglia omogeneizzandolo in un minestrone in cui le sue peculiarità scompaiono, sarà davvero difficile arginare l’ulteriore sfaldamento di un istituto che, a livello sociale, non incontra più i paletti che ne arginavano le spinte disgregative interne.
      Distruggi la famiglia ed avrai creato un esercito di esseri umani destrutturati, destabilizzati, confusi, manipolabili e privi di capacità critica. Ed è questo che vogliono certi “poteri”.
      Tra l’altro il principio di uguaglianza applicato non formalmente, ma sostanzialmente, richiede che a situazioni uguali si applichino regole uguali e a situazioni differenti regole differenti.
      Dire che una famiglia e una coppia omoosessuale sono “uguali” confondendole ed appiattendone le caratteristiche solo perché “l’amore è amore” è una grossa balla che cavalcando il sentimentalismo a discapito di una critica razionale e ponderata, viene smentita dalla realtà dei fatti.
      Spero di essere stato chiaro pur in queste poche righe.
      Cordialità

    • harryburns ha detto in risposta a Lorenzo

      La violenza in quel caso ha due precise radici:
      1) è insita nell’ideologia (qualunque), se conosce esempi che dicano il contrario in tutta la storia umana la invito a mettermene a conoscenza.
      2) la violenza e l’ideologia attecchiscono maggiormente nel terreno fertile dell’idiozia.

      in pratica: degli idioti imbottiti di ideologia diventano violenti.

      eccole spiegato il filmato.

  12. Guido ha detto

    Un paio di precisazioni. Ai Gay, in generale, il problema dell’aborto non dovrebbe interessare, quindi lascerei femministe e abortiste ma toglierei Gay. Leggo nei commenti che il governo argentino è brutto e cattivo perchè ha permesso il matrimonio gay. D’altra parte in Argentina è vietato l’aborto (e per questo le signorine protestavano), direi che la verità sta nel mezzo.
    E soprattutto: tutto ciò è avvenuto a San Juan, non a Buenos Aires!

    • lorenzo ha detto in risposta a Guido

      Quindi, siccome “tutto ciò è avvenuto a San Juan, non a Buenos Aires”…

      • Guido ha detto in risposta a lorenzo

        Quindi bisognerebbe correggere l’articolo. Basta togliere un “di buenos aires”. Io toglierei anche Qualche “gay” e “omosessuale”, ma lì è questione di interpretazoni non di geografia.

        • lorenzo ha detto in risposta a Guido

          Sulla questione “di buenos aires” hai ragione; si tratta infatti della cattedrale dell’arcidiocesi di San Juan de Cuyo, attualmente retta da mons. Alfonso Delgado Evers.

          Che mi dici però del fatto che l’incontro di quelle brave donne era stato promosso dal Dipartimento del Governo argentino della cultura come un evento “interesse sociale”?

  13. Giuseppe gambino ha detto

    Lo stato dove’ ?????? Sodoma è Gomorra

    • Lorenzo ha detto in risposta a Giuseppe gambino

      se dio distruggerebbe davvero le città del peccato ora la terra sarebbe immersa nelle fiamme e tutti noi statue di sale.

      • Igloo ha detto in risposta a Lorenzo

        Dio dovrebbe distruggere innanzitutto chi usa il condizionale al posto dell’imperfetto e chi non mette le maiuscole al Suo nome 😀

        • Lorenzo ha detto in risposta a Igloo

          distruggerebbe è corretto! perché intendevo che potrebbe o dovrebbe farlo! e poi è non credo che un Lorenzo scritto minuscolo sia tanto grave dal momento che la mia mail è scritta appunto in minuscolo! ma se te, in tutta la tua vita non hai mai commesso un singolo errore e sei perfetto…

      • Chris ha detto in risposta a Lorenzo

        E’ la calma prima della tempesta!Ora è il tempo della possibilità,cioè di capire e fare un passo indietro per farne 100 in avanti!
        Ma come la Scrittura insegna,se non c’è conversione e rimaniamo “di dura cervice” c’è la Giustizia!

  14. Valentina ha detto

    sarò pure una diciassettenne poco informata e so che non riuscirò ad essere così diplomatica come siete giustamente stati voi…ma, ragazzi, stiamo scherzando?
    non sono riuscita a finire il video. dopo il secondo minuto ho mollato.
    mi piacerebbe enormemente prendere queste persone e tirarle fuori dalla loro ignoranza e stupidità, per dimostrare loro quanto siano incoerenti, contraddittorie e completamente incivili.
    sarò l’ennesima a ripeterlo, ma queste persone, i cui atti osceni mi fanno seriamente venire i brividi, sono davvero le stesse che “prodigano” tanto amore, tanta libertà di pensiero e azioni? le stesse persone nel video che fanno di tutto per assalire e provocare il maggior danno possibile a dei normalissimi cittadini che stavano pacificamente pregando in una cattedrale?
    a volte le parole sono seriamente superflue. e sfido chiunque possegga un cervello funzionante che possa essere definito tale, a dare ragione a quelle donne (che mi fanno vergognare di appartenere al loro genere).

    • edoardo ha detto in risposta a Valentina

      E’ per quello che dico che questi filmati dovrebbero essere fatti circolare su You Tube e tutti i social networks.
      Più persone possibile dovrebbero vedere quelle scene, come quelle delle devastazioni alle manifestazioni dove sfasciano tutto e danno fuoco alle macchine in sosta e i cassonetti di rifiuti.

    • harryburns ha detto in risposta a Valentina

      mi creda Valentina,
      a volte si fa prima col Napalm…

      • gladio ha detto in risposta a harryburns

        Beh ragazzi, il Napalm, non esageriamo!!, un bel bicchierone d’ olio di ricino sarebbe più che sufficiente e , soprattutto non farebbe male alla salute , anzi! se l’ intestino funziona bene funziona bene anche la testa!

        • Daphnos ha detto in risposta a gladio

          Napalm, olio di ricino… sono rimasto solo io a pensare che l’evidenza basti a se stessa… 🙁 🙁 🙁 ? C’è davvero chi pensa che questi manifestanti pazzoidi stiano facendo la cosa giusta?

          • Umpalumpa ha detto in risposta a Daphnos

            Purtoppo molti benpensanti-progressisti credono che sia giusta la loro battaglia. E visto che il fine giustifica i mezzi, tutto sommato sono scusabili. Vi ricordate come fu accolto Ferrara in una piazza della civilissima Italia nel 2008? Uova e pomodori. Anche lì, le foto che sono circolate per la maggiore erano però quelle di Ferrara che dal palco restituiva un pomodoro.

            Se solo uno di questi poveracci..anzi…di queste VITTIME, avesse alzato un sopracciglio o avesse fatto un fiato, sarebbero stati riversati fiumi d’inchiostro contro il catto-talebano-omofobo-maschilista che ha interrotto violentemente una libera espressione di dissenso e di rivendicazione dell’autodeterminazione femminile.

            La cosa che lascia perplessi è che non ci siano denunce.

            • harryburns ha detto in risposta a Umpalumpa

              ah adoro l’odore del napalm la mattina 😉

              ovviamente quella sul napalm era una batta di spirito per dire una verità : certe gente fai prima ad ammazzarla che a ragionarci.

              Ovviamente non è un invito ad ammazzare chicchessia!

      • Hugo ha detto in risposta a harryburns

        Io mi auguro invece che scene così arrivino anche in Italia e in tutto il mondo, così tutti capiranno davvero dove davvero abita la violenza, tanto a noi cosa cambia? Qualche sputo in più non ci ha mai scandalizzato, ieri ci facevano sbranare dai leoni di Nerone insomma…

        • harryburns ha detto in risposta a Hugo

          mio buon Hugo lei è un illuso.
          ho potuto constatare sia dalla lettura dei fatti di cronaca che nella prassi quotidiana che la violenza da certi signori non è mai condannata in quanto violenza.
          Essendo cresciuto fra anarcoidi e sinistrati le posso assicurare che nessuno di questi si scandalizzerebbe per la violenza di queste tr…. manifestanti. anzi, ne godrebbero.
          perché queste caricature di erinni berciano control’ottuso cattolico, in fondo meritevole di questo ed altro.
          Ovviamente non lo direbbero mai pubblicamente. Come ovviamente condannano la violenza senza se e senza ma quando a subirla è qualcuno/qualcosa che a loro sta simpatico.
          ma non si faccia illusioni: sono mosche bianche quelli che hanno l’onestà intellettuale e morale di condannare la violenza in quanto tale, inipendentemente da chi la fa e da chi la subisce.

          Ecco perché di fronte a certe cose sono molto ambivalente
          riconosco l’indubbia superiorità e giustezza del comportamento avuto dai ragazzi che pregando sono stati irremovibili senza alzare un dito. sono beati, lo disse già Cristo.
          Ecco quello è il vero atteggiamento cristiano.
          solo che io sono immaturo e sa da un lato riconosco il giusto, non le nego che ho un certo godimento sinistro a pensare che a trovarmi in quella situazione mi sarebbe piaciuto riservare a quelle sgambettate un trattamento da arancia meccanica (presente la scena del fallo di ceramica?)
          Ecco non so beato so terra terra e “quando ce vo ce vo.”

  15. Gabriele ha detto

    Al posto di quei fratelli in prima linea io avrei reagito con qualche ben cartone in faccia come si dice dalle mie parti. Ne pieghi uno e gli altri se ne vanno… Quando ci vuole ci vuole.

    • Daphnos ha detto in risposta a Gabriele

      Sai, alcuni anni fa, quando alcuni fanatici della stessa risma delle esagitate del video attaccò un gruppo di fedeli che usciva dalla chiesa in seguito alla beatificazione di alcuni martiri cattolici durante la guerra di Spagna (uccisi da guerriglieri repubblicani in odio alla fede, colpevoli a loro dire di essere perciò dalla parte dei franchisti), questi reagirono e ci scapparono qualche spintone e qualche cazzotto… non so se sia cosa di cui andare orgogliosi, so solo che ammiro molto i ragazzi argentini e sarei contento di avere la loro stessa forza e la loro perseveranza. Ma non essendomi mai trovato nella stessa situazione, non so come potrei reagire. Potrei anche rivelarmi un pessimo cristiano e decidere di testare i risultati dei miei ultimi allenamenti in palestra su qualcuna di quelle zucche vuote… ma spero semplicemente di non essere messo alla prova. Se puoi, allontana da me questo calice 😉 .

      • Gabriele ha detto in risposta a Daphnos

        Sì però se ci si comporta sempre come quei ragazzi del “cordone sanitario” passa l’idea (anzi è già passata ormai ovunque) che ai cristiani si può fare di tutto tanto la si passa liscia perché loro non reagiranno. Ne consegue come una diminuzione della sfera del diritto di cittadinanza per i cristiani, veniamo percepiti come deboli perché non reagiamo (in primis da parte dei musulmani come si sa). In Occidente i laicisti ci possono offendere sui giornali e sui vari media perché sanno di farla franca e perché sanno che non rischiano nulla, come accadrebbe invece se insultassero le basi del credo maomettano.

        • Daphnos ha detto in risposta a Gabriele

          Hai ragione, infatti dobbiamo restare uniti. Quello che dobbiamo evitare è di lasciarci dividere dagli attacchi, non dobbiamo necessariamente rispondere per le rime.

        • Na_Vin ha detto in risposta a Gabriele

          Non sono d’accordo. Non ci percepiscono come deboli, anzi.
          Lui puoi valutare leggendo alcuni commenti da parte di atei, mussulmani e altre femministe contrarie al comportamento di quelle donne.
          Quei ragazzi hanno mostrato un grande fede e un grande coraggio.

    • Na_Vin ha detto in risposta a Gabriele

      L’ultima cosa da fare era proprio reagire a quelle provocazioni.
      Cercavano questo, uno scontro diretto con tutte le conseguenze del caso.

      • Umpalumpa ha detto in risposta a Na_Vin

        Esatto Na_Vin. Poi se avessero ricevuto solo uno spintone avrebbero subito cominciato ad atteggiarsi a vittime e probabilmente alcuni giornali le avrebbero dipinte pure come tali.

      • domenico ha detto in risposta a Na_Vin

        ma infatti.. basta ricordare come in Francia furono le Femen che avevano disturbato una manifestazione a favore della famiglia naturale a passare per vittime su tutti i media per la reazione di alcuni dei manifestanti e la notizia alla fine fu quella e non la manifestazione.

  16. Andrea2 ha detto

    come si può fare a dare risonanza a questa notizia?

  17. Andrea2 ha detto

    Segnalo che su youtube il video è considerato vietato ai minori
    “This video may be inappropriate for some users”
    Effettivamente ci vuole dello stomaco

  18. Sophie ha detto

    Cioè queste sono quelle che predicano tolleranza e dicono omofobi agli altri…

    • Li ha detto in risposta a Sophie

      Se…se, ma di fronte a persone così la comunità lgbt e femminista se ne sta muta:

      http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=3049

      Ah, ci tengo a dirvi che non siamo in medioriente , ma in Norvegia.

      dunque è innegabile che i cattolici e i cristiani siano i più perseguitati al mondo. Qui ancora ci va bene, ma per sicurezza comincerei già a scavare le catacombe.

      E’ triste pensare che questi gruppi vogliono sradicare Dio e pensano così di averla vinta. Non hanno considerato che potrebbero scontrarsi poi con induisti, musulmani, buddisti della soka gakkai e molto altro ancora. Mah!

    • Li ha detto in risposta a Sophie

      Se…se, ma di fronte a persone così la comunità lgbt e femminista se ne sta muta:

      http://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=3049

      Ah, ci tengo a dirvi che non siamo in medioriente , ma in Norvegia.

      dunque è innegabile che i cattolici e i cristiani siano i più perseguitati al mondo. Qui ancora ci va bene, ma per sicurezza comincerei già a scavare le catacombe.

      E’ triste pensare che questi gruppi vogliono sradicare Dio e pensano così di averla vinta. Non hanno considerato che potrebbero scontrarsi poi con induisti, musulmani, buddisti estremisti e molto altro ancora. Mah!

      • edoardo ha detto in risposta a Li

        Scontrarsi con i musulmani?
        Sarebbe proprio quello che si meriterebbero.
        Sotto sotto spero che presto o tardi avvenga.
        Meglio presto.
        E sarebbe anche una “guerra” vinta in partenza per i musulmani: sappiamo quanto sono stronzi gli islamici, e quanto sono bimbotti viziati i rampolli occidentali di quel tipo.
        In quanto alle catacombe….ti senti già sconfitta? Non guardare quest’occidente di morti di fame.
        Quelli faranno una finaccia.
        E se la saranno cercata.

        • Sophie ha detto in risposta a edoardo

          Veramente sono sempre i cattolici a farsi sentire contro la tirannia delle lobby gay. E chi li ha mai sentiti i musulmani?!

          • edoardo ha detto in risposta a Sophie

            …per forza: loro li appendono per il collo (vedi Teheran. L’anno scorso circolava un video di una pubblica impiccagione a Teheran, di 3 persone, tra cui una donna incinta; praticamente impiccando lei hanno ammazzato due persone. Non so se hai mai sentito parlare di Moll Flanders, di Daniel Defoe: Moll nacque in un carcere della Londra dei primi Settecento, e da lì fu inviata in un orfanotrofio. Perché nacque nel carcere? Perché sua madre era detenuta per un reato per il quale era prevista la sentenza capitale. Lei era stata arrestata incinta, e poiché il bambino era innocente dei crimini attribuiti alla madre, la sentenza fu rinviata fino alla nascita della bambina ed il giorno dopo, di primo mattino la madre salì sulla forca. Storia triste, comunque la giustizia inglese del Settecento, per quanto storpiata e corrotta, ritenne dovere salvare la bambina, per la giustizia islamica di Ahmadinejad, invece, no, il bambino paga le colpe attribuite alla madre.
            LA VERA GIUSTIZIA E’ QUELLA DEL MONDO CRISTIANO, PORCO CANE, contradditemi se ne avete il coraggio !!!!!!

            • Sophie ha detto in risposta a edoardo

              “per forza: loro li appendono per il collo”

              Anche questo è vero ma io parlavo dei musulmani d’occidente.

  19. gaspare cagnotti ha detto

    Questo video va fatto girare io non sono pratico di social network, non sono nè su facebook nè su twitter, ragazzi invadete tutti i social network col video quanto più potete, se ne deve parlare. Io sono del mestiere, andatevi a cercare sul web i veri motivi per cui l’omosessualità non è più presente nel Manuale Diagnostico Statistico delle Malattie Mentali, la bibbia degli psichiatri di tutto il mondo!!!
    P.S. Il termine omofobia è seplicemente sciocco; la fobia è un disturbo psichiatrico, per cui si vuole qualificare come disturbata una persona che non sostiene gli omosessuali militanti e non, nelle loro ragioni che derivano invece non da un semplice disturbo psichiatrico ma dal re dei disturbi psichiatrici.(darwinianamente parlando!!!)

  20. gaspare cagnotti ha detto

    Ancora siamo allo scontro tra religioni…bastaaaaaaa!!!!!!!!

  21. Sun Tzu ha detto

    non lamentarti e porgi l’altra guancia,non li crede nessuno,manco voi.Forza reagite!Ribellatevi fate la rivoluzione che sarà’ il trionfo della vera natura che negate!

    • Daphnos ha detto in risposta a Sun Tzu

      Gentile amico dal nickname altisonante, se davvero si ritiene uno stratega, riveda meglio almeno i suoi obiettivi. Noi crediamo FERMAMENTE nel porgere l’altra guancia; ma essendo uomini, e riconoscendo perciò con umiltà i nostri difetti e le nostre debolezze, sappiamo che se ci ritrovassimo nella situazione del video potremmo cedere alla parte violenta della nostra natura, di cui non neghiamo affatto l’esistenza. Semplicemente, vogliamo superarla. E questi ragazzi argentini ce l’hanno fatta egregiamente.

      • Kosmo ha detto in risposta a Daphnos

        più che Sun Tzu potrebbe chiamarsi Sun Stro … 😉

        • Sun Tzu ha detto in risposta a Kosmo

          “più che Sun Tzu potrebbe chiamarsi Sun Stro”

          E questo è proprio quello che intendo per vera natura,al contrario dovresti fare 10 m insieme a me.Facili a dirsi che a farsi.Direi che è meglio di SAn Stro..che si spaccia per San Bontà.

          “se ci ritrovassimo nella situazione del video potremmo cedere alla parte violenta della nostra natura.”

          Appunto.

          Ma sai non sono propenso al vittimismo,indubbiamente dovreste fare un bel partito politico è metterlo ai voti,d’altra parte il vittimisimo è troppo semplice,è equiparabile al vittimismo che contestate.

          Quindi,senza nessuna violenza farei un partito politico e metterei in discussione le mie tesi,piuttosto che fare vittimismo su un blog,ma capisco che presumibilmente nè siete terrorizzati,non della violenza, ma di andare in parlamento,o meglio a farvi votare da qualcuno, e con la democrazia far votare le vostre tesi.

          • Sun Tzu ha detto in risposta a Sun Tzu

            P.S il nick non ha a che fare solo in parte con l’arte della guerra,ma con l’economia che indubbiamente è legata anche con le psicologie usate in guerra,vedi teoria dei giochi,o equilibrio di Nash.

          • Daphnos ha detto in risposta a Sun Tzu

            Comincio faticosamente a capire qualcosina del “Sun Tzu pensiero”… anche se sta comunicando da smartphone.

            Sarebbe tutto qui il problema? Bisogna fondare il “Partito degli Oranti di Fronte agli Sputacchiatori Inferociti” e ribadire in parlamento il concetto di libertà di espressione, di pensiero e il principio di intangibilità della persona, (ovviamente superando la soglia di sbarramento del 4% alle prossime politiche, altrimenti nisba), sennò non abbiamo il diritto di denunciare la violazione dei suddetti cardini della società e di conseguenza dobbiamo prendere gli sputacchi? Direi che il discorso fila, indiscutibilmente.

            Comunque i cristiani non sono tenuti soltanto a porgere l’altra guancia come hanno fatto gli amici argentini. Hanno anche il dovere di dire le cose come stanno, senza ipocrisie. E comincio a pensare che Kosmo, senza perpetrare violenza alcuna, abbia adempiuto alla sua missione.

            • Sun Tzu ha detto in risposta a Daphnos

              Anche no,semplicemente se ci tieni alle tue idee ovvero preponderantemente quella di mantenere per es la famiglia tradizionale,dovresti difenderla in parlamento.Quindi prima di farti sudetta elucubrazione mentale,e cioè, che avrei affermato che tu non hai diritto di manifestare,dovresti invece pensare che nessuno ti toglie il diritto di manifestare,anzi ti è stato incoraggiato ad andare oltre il manifestare.Il discorso fila secondo me,poi sui tuoi pregiudizi che tu ti autoponi e poi di autoconfuti imputandoli a me, non sono affar mio,se poi non hai il coraggio,di far valutare le tue idee dai cittadini di uno stato,non puoi certo colpevolizzare qualcuno che promuoverà le famiglie omosessuali.

              Perfetto le hai dette,in 10000 articoli,in cui vaneggi che 5 casi di stupidita (autovittimismo) siano estendibili a tutti quelli che invece sono sul serio ataccati,il che si per se non ha senso.

              Ma in ogni caso,vediamo se altri cittadini sono diposti a condividerle,per farle,se condivideranno con te non si fanno,se condivideranno con me potrebbero essere legalizzata.

              • Sun Tzu ha detto in risposta a Sun Tzu

                http://www.treccani.it/vocabolario/vittimismo/

                al più grave che assume nella psichiatria, ove indica l’atteggiamento di certi nevrotici, costantemente in cerca di situazioni in cui possano soffrire, compatirsi, e cercare simpatia, derivato del masochismo con accentuazione esibizionistica.

                • Ateofago ha detto in risposta a Sun Tzu

                  Punto primo) Ci sono già in parlamento persone che difendono le nostre stesse idee ma voi siete bravi con le confusioni partitiche, le accuse a vanvera e a ripetizione, etichettando magari chiunque porti avanti certe idee di essere di destra o berlusconiano, oppure ancora montando scandali o spargendo voci… perché tanto poi “calunnia, calunnia, qualcosa resterà”.

                  punto secondo) Piantatela una volta per tutte con l’appioppare all’altro un presunto vittimismo che non c’è. Siete sempre pronti a tirarlo fuori quando vi mancano argomenti, per poi continuare ad infierire (con non poca cattiveria) verbalmente sui blog, alla televisione e financo nelle aule del parlamento. Se noi siamo vittimisti voi siete dei gran meschini.

        • edoardo ha detto in risposta a Kosmo

          Un po’ di articoli fa, il tal Carlo Trevisan li ha chiamati col loro appellativo naturale, EBETI.
          E per averli nomimati con l’appellativo più appropriato, gli è stato detto di moderare il linguaggio.
          Di tutta la zuffa che è venuta fuori dietro alla provocazione di quell’ebete che si fa(ceva) chiamare “daniele”, alcuni si son dati da fare per spiegargli il perché e il percome come fosse una persona normale, e facendo l’ennesimo buco nell’acqua, altri gli hanno risposto a tono come si dovrebbe a uno così, dicendogli che o è in troll o un coglione, a lui la scelta.
          Dimostrazione: poco dopo (diceva che doveva andare a governare i vecchietti senzatetto…azz, ha fatto stranamente presto, mànco avesse messo il Ziklon B nella doccia come i suoi antenati ideologici), si è rifatto vivo con un intervento/delirio a caratteri cubitali affermando bello bello che ci aveva preso tutti per i fondelli, e aveva dato “una mossa” al sito.

  22. Luke ha detto

    Vedendo questo video mi cresce un sentimento di orgoglio. Sono orgoglioso di essere cattolico

    • edoardo ha detto in risposta a Luke

      Anche io.
      Molto orgoglioso e ben cosciente della missione che stiamo portando avanti vivendo le nostre vite in famiglia, in parrocchia, a scuola, nel lavoro.

« nascondi i commenti