Sondaggi Rasmussen: forte legame tra chiesa e americani

Washington Prepares For Pope Benedict XVI's VisitSecondo un recente Rasmussen Reports la maggior parte degli americani si sente legato alla chiesa locale o ad una organizzazione religiosa. 

Solo il 12% ha detto di sentirsi “molto legato” ad associazioni di beneficenza locali o gruppi locali ricreativi, che sono i secondi classificati. Dopo di essi associazioni sportive, gruppi teatrali e schieramenti politici (7%) in coda alla classifica.

In particolare il 54% degli americani adulti si sente legato alla chiesa locale, di cui il 34% si dice “molto legato”, mentre il 25% non si sente legato ad una chiesa locale o una organizzazione religiosa. Nel sondaggio non vengono specificate le differenze tra le chiese cattoliche e protestanti.

In un altro sondaggio, sempre realizzato da Rasmussen, dovendo scegliere tra i diversi livelli di comunità a cui essere fedele al di fuori della propria famiglia, la maggior parte degli americani sceglie la loro chiesa e il loro paesePiù di un terzo degli adulti (35%) individua la Chiesa come soggetto a cui è più fedele dopo la famiglia, mentre  il 31% sceglie il proprio Paese.

Un terzo sondaggio, questa volta soltanto tra i cattolici, ha rilevato un’opinione positiva o estremamente positiva sul pontificato di Benedetto XVI. Il 68% dei cattolici e il 77% dei cattolici praticanti ha detto che il Papa emerito ha avuto un impatto positivo o molto positivo sulla loro vita, mentre il 12% ha detto che ha avuto un impatto negativo.

A sottolineare indirettamente questo legame c’è il recente successo della miniserie televisiva “The Bible”, che ha portato per l’ennesima volta sul piccolo schermo le vicende descritte nel Nuovo e Antico Testamento. E’ stata la trasmissione più vista del 2013 con ben 13 milioni di telespettatori, ovvero come la prima puntata del Festival di Sanremo del 2012

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

38 commenti a Sondaggi Rasmussen: forte legame tra chiesa e americani

« nascondi i commenti

  1. soren liston ha detto

    buone notizie ora speriamo che mandino a quel paese i relativisti e che noi li seguiamo a ruota!

    0
  2. Fede ha detto

    Con tutte le storie che ormai circolano non si sa a cosa credere ma è vera la storia (lo sento ripetere molto in questi giorni visto il conclave) che nel 1958 fu eletto papa il Cardinale Siri ma che esso rifiutò per problemi interni alla Chiesa? Scusate la domanda fuori tema.. ma volevo un vostro parere visto che a mio avviso siete uno dei siti più seri tra quelli che conosco 🙂 Grazie a tutti!

    0
  3. Leon ha detto

    Purtroppo, a volte, per quanto riguarda gli americani (e specialmente per gli evangelicali), l’appoggio per la loro chiesa si coniuga con il supporto a certe politiche stataliste e belliciste.

    0
  4. Jacques de Molay ha detto

    [OT]Habemus Papam! 😀

    0
  5. edoardo ha detto

    Perdonate il mio ennesimo OT.
    Viva Bergoglio Papa !!!!!

    (Bergoglio è un perito chimico, come me)
    (Non è per questo, ovviamente, che entusiasticamente ho aperto questo OT. Perdonate la mia irruenza ed il mio entusiasmo).

    0
  6. Sophie ha detto

    W Francesco I! 😀

    0
  7. Mino ha detto

    Magari si portassero il Vaticano in America….

    0
    • EquesFidus ha detto in risposta a Mino

      Magari si pensasse, prima di scrivere…

      0
    • Emanuele ha detto in risposta a Mino

      …perché intanto non ti incammini?

      0
    • edoardo ha detto in risposta a Mino

      …magari voi prendeste la sana decisione di migrare in Nord Corea e sciacquarvi finalmente dai cosidetti !!!!!!!

      0
    • Azariel ha detto in risposta a Mino

      Anche se accadesse -e non accadrà- la Chiesa non sarebbe di certo meno importante. La Chiesa è universale, e il suo ruolo e la sua missione non cambierebbero, anche se avesse una diversa collocazione geografica.

      0
    • gladio ha detto in risposta a Mino

      Anche se lo portassero in Papuasia la Chiesa continuerebbe ad operare e ad esistere, luminosa e gloriosa nei secoli futuri, mentre le ideologie ed i regimi dei suoi più grandi persecutori sono già finiti o stanno per finire nel letamaio della storia a decomporsi.
      Quanto a te Mino, anch’ io, come altri commentatori di questo sito,ti consiglio di emigrare nella Corea del Nord.
      Vai Mino, fai buon viaggio e salutami (anche a nome di tutti)Pyongyang e Kim Jong-Un, vedrai che ti troverai bene, starai da Papa!

      P.S.
      Avrai buone probabilità di crepare di fame,come d’ altronde è d’ uso da quelle parti, ma anche la grande soddisfazione di non vedere più nè preti nè suore e nè chiese!

      0
    • Azaria ha detto in risposta a Mino

      Perche` odi cosi` tanto Roma?

      0
  8. Emanuele ha detto

    W il Papa!

    Christus vincit, Christus regnat, Christus imperat!

    P.S.
    …tutti i laicisti a intessere le lodi di Papa Francesco… quanto durerà la luna di miele?

    Solo l’abissale ignoranza dei giornalisti italiani non permette loro di capire “cosa” sia un Papa gesuita… Se pensano a modernismi, ad un’applicazione in chiave laicista del Vaticano II, alla teologia della liberazione, etc. resteranno presto delusi…

    E resteranno anche delusi molti di quelli che apprezzano la scelta del nome Francesco… che sia la volta buona che verranno spazzati via un po’ di luoghi comuni sul Santo poverello?

    0
    • Emanuele ha detto in risposta a Emanuele

      …geniale intervento di Rosario Crocetta su La7…

      La Chiesa non rispetta il messaggio di Cristo “amatevi gli uni gli altri come io vi ho amato” perché non permette i matrimoni omosessuali e la sessualità libera. passa dunque a dettare l’agenda al nuovo Pontefice: accesso completo delle donne a tutte le funzioni e cariche ecclesiastiche, con l’auspicio che il futuro Papa sia donna; libertà sessuale per i sacerdoti; matrimonio religioso per gli omosessuali… tutto condito da citazioni a sproposito del Vangelo. Libro molto citato, ma poco praticato:

      Ed egli rispose: “Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse:
      Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola?
      Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l’uomo non lo separi”. “Vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca”
      (Mt 19, 4-6.12)

      Scusate l’OT

      0
      • EquesFidus ha detto in risposta a Emanuele

        Questi sono i soliti deliri laicisti, a cui non dobbiamo prestare attenzione. Preghiamo per il nuovo pontefice e sosteniamolo, piuttosto, ché costoro non cambierebbero idea neppure se uno risuscitasse dai morti.

        0
      • Daphnos ha detto in risposta a Emanuele

        LOL, a questo punto poteva anche imporgli anche di dichiararsi ateo e imporre l’ateismo a tutti i fedeli.

        0
        • Azariel ha detto in risposta a Daphnos

          Praticamente è quello che ha scritto la solita vecchia uaar. Si sono lamentati perché un Papa che prega non è abbastanza progressista… Ma questi dove hanno dimenticato il cervello?

          0
          • Emanuele ha detto in risposta a Azariel

            …Padre Amorth ha descritto molto bene l’effetto della preghiera sui demoni…

            Questa razza di demòni non si scaccia se non con la preghiera e il digiuno” (Mt 17, 21)

            0
    • EquesFidus ha detto in risposta a Emanuele

      Analizziamo i fatti: papa Francesco I è un gesuita, ovverosia un soldato di Cristo ed appartenente ad uno degli ordini che hanno fatto la storia della evangelizzazione dal XVI secolo ad oggi. E’ perito chimico e laureato in filosofia, pertanto è anche uomo di cultura e di ecletticità. E come se non bastasse, si è opposto strenuamente all’eresia della teologia della liberazione, pertanto se costoro sperano che riporti ai fasti questa corrente rimarranno certamente delusi. Infine, personalmente ho apprezzato tantissimo il discorso di iersera, dato che fin da subito ha ribadito quelli che sono due dei pilastri del vivere cristiano, e che sono sicuro saranno anche del suo pontificato: la preghiera e l’evangelizzazione.

      0
    • Sophie ha detto in risposta a Emanuele

      “…tutti i laicisti a intessere le lodi di Papa Francesco… quanto durerà la luna di miele?”

      Il tempo di sapere che è uno strenuo oppositore dei matrimoni gay e dell’aborto. Forse non hanno ancora capito che lo stesso San Francesco era fedele alla Chiesa visto che lo usano come arma contro il Vaticano…

      0
      • Emanuele ha detto in risposta a Sophie

        …già finita, manco la prima notte se la sono goduta…

        Ecco i primi attacchi:

        http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/13/nuovo-papa-bergoglio-dittatura-argentina-e-ombre-sul-passato/529595/

        0
        • EquesFidus ha detto in risposta a Emanuele

          Tutto come previsto: siccome l’allora arcivescovo Bergoglio è argentino, e siccome all’epoca c’era la dittatura, e siccome ha allontanato (ma è da dimostrare) due gesuiti che poi sono stati rapiti ecco che allora è un amico di dittatori e complice di ciò che fece Videla (tralasciando, magari, che solo dopo emerse quello che Videla aveva fatto). Sono già a massacrarlo, questi ipocriti.

          0
        • Azariel ha detto in risposta a Emanuele

          E gli attacchi si moltiplicano un po’ ovunque… Spero che la redazione di UCCR faccia al più presto un articolo che smonti la solita macchina del fango laicista e anticlericale.

          P.S. Viva Papa Francesco! 🙂

          0
        • edoardo ha detto in risposta a Emanuele

          Ho letto anche tutti i commenti.
          Qualcosa di allucinante.
          Hanno fatto già partire la macchina del fango.
          Io li considero alla stregua di indemoniati.
          Inconsciamente provo disprezzo profondo per quegli esseri, razionalmente mi sforzo di non farlo trasparire, ma che si sciacquassero dai cosidetti e liberassero il mondo dalla loro presenza malefica!
          Viscidi demoni !!!

          0
          • edoardo ha detto in risposta a edoardo

            …e il fatto quotidiano è un giornale buono per un uso quotidiano e regolare. Basta che non intasa la canna del cesso.

            0
            • gladio ha detto in risposta a edoardo

              Nel caso si potrebbe sempre scrivere a Travaglio di cambiare tipo di carta….

              0
              • Emanuele ha detto in risposta a gladio

                …ed anche formato… pagine più piccole, bucherellate ed arrotolate…

                Scherzi a parte, Il Fatto comunque non è un giornale di nicchia. Ha un bel po’ di elettori, Il sito surclassa alla grande il sito dell’Avvenire.

                Inoltre, i giornalisti de Il Fatto, sono opinion leader di primo piano: Travaglio, Gomez, etc. Da non sottovalutare la “santa alleanza” con La7 (Santoro, Formigli, Lerner, etc.)

                …insomma, non prendiamolo troppo sottogamba

                0
          • Emanuele ha detto in risposta a edoardo

            …bene, più lo criticano più probabilmente è l’uomo giusto…

            Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
            Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi.
            ” (Mt 5, 11-12)

            0
          • Azariel ha detto in risposta a edoardo

            I commenti sono sempre di una virulenza che lascia basiti.
            Io mi sforzo sempre di rispettare e di mantenere un tono civile con tutti, ma di fronte all’odio anticlericale più becero è arduo mantenere l’autocontrollo.

            0
  9. Semelets ha detto

    Azzardo un’ipotesi, non tanto sul nuovo pontefice, ma su a-theòs=a-éthos, il quale, dopo le prime parole di papa Francesco, non sa se rallegrarsi per l’avverarsi delle proprie profezie o dispiacersi per lo stesso motivo.
    A-theos, se ci sei batti un colpo: ho visto giusto?

    0
  10. edoardo ha detto

    Quest’anno Papa Francesco alla GMG giocherà in casa.
    A Madrid c’erano due milioni e mezzo, a Rio ce ne possiamo aspettare di più.
    Ieri sera tra la Piazza e Via della Conciliazione se non c’erano 100.000 persone poco mancava, nonostante l’acqua.
    Nelle manifestazioni loro, invece, di questi ateo-satanisti, sono quattro disperati.
    Io sarei pronto a scommetterci che quanti di loro ier sera erano col muso incollato alla tv, e pensavano: ma porco cane, con tutto quello che abbiamo fatto a Benedetto XVI, ancora hanno fedeli in tutto il mondo, e anziché sparire aumenta?
    Loro dovrebbero capire una ed una sola cosa: vogliono eliminare il cristianesimo dalla faccia della terra? Devono ammazzare TUTTI i cristiani, ma proprio tutti tutti. E non ci riusciranno mai, perché gli ateo-satanisti spariranno prima!
    Non ha nemmeno fatto a tempo ad insediarsi, e già quegli schifosi hanno fatto partire la macchina del fango.
    Questa è una cosa vomitevole !!!!!!!!!

    0
  11. gladio ha detto

    Avete letto o sentito le dichiarazioni di Paolo Villaggio alla “Zanzara” a proposito del conclave?
    Ve le consiglio,una cosa veramente degradante, da vomitare.

    0
    • Azariel ha detto in risposta a gladio

      La sola presenza di Paolo Villaggio su una rete televisiva è degradante per l’intera rete. Anni fa, quando non lo conoscevo ancora bene, andai a vedere un suo spettacolo a teatro. L’unico risultato che ottenni fu di farmi venire la nausea.

      0
« nascondi i commenti