Ennesimo attacco a B-XVI, che fa notizia anche con quello che non dice

Intorno al “Discorso del Santo Padre Benedetto XVI in occasione della presentazione degli auguri del corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede” di lunedì 9 gennaio 2011 è sorta l’ultima polemica in ordine di tempo nei confronti del pontefice e della chiesa cattolica. Non è altro che l’ennesimo tentativo di infangare l’immagine di B-XVI, che de facto è sotto attacco dal giorno dell’elezione al soglio di Pietro.

In particolare il casus sorge dalla dichiarazione di Phil Pulella, corrispondente Reuters dal Vaticano: «Lunedì, Papa Benedetto ha detto che il matrimonio fra omosessuali è una delle varie minacce alla famiglia tradizionale che mina “il futuro dell’umanità stessa”». Ora, è il caso di dire che questa affermazione: o rileva malafede nel pubblicare una notizia falsata o, semplicemente, che sarebbe opportuno leggere le dichiarazioni del papa prima di diffondere informazioni non vere, e dunque ignoranza.  Infatti, le parole del pontefice riguardavano l’educazione dei giovani e sono state: «Oltre ad un obiettivo chiaro, quale è quello di condurre i giovani ad una conoscenza piena della realtà e quindi della verità, l’educazione ha bisogno di luoghi. Tra questi figura anzitutto la famiglia, fondata sul matrimonio di un uomo con una donna. Questa non è una semplice convenzione sociale, bensì la cellula fondamentale di ogni società. Pertanto, le politiche lesive della famiglia minacciano la dignità umana e il futuro stesso dell’umanità», perché «il contesto familiare è fondamentale nel percorso educativo e per lo sviluppo stesso degli individui e degli Stati».

Non si parla mai di matrimonio omosessuale, ma il passo è solo una lucida difesa della verità intorno alla famiglia e alla libertà di educazione, che sono due dei principi non negoziabili, concetti su cui B-XVI ama tornare spesso (più avanti nello stesso discorso vengono affrontati gli altri due, ovvero vita e libertà religiosa). Dove sarebbe, dunque, la novità? Che il papa è cattolico? Perciò, molto più remunerativo a livello mediatico inventarsi un proditorio attacco dello stesso pontefice agli omosessuali, giocando sul luogo comune del pregiudizio e dell’intolleranza.cMa c’è di più, partendo da questa notizia falsa, che ha fatto il giro del mondo, il deputato omosessualista brasiliano Jean Wyllys ha pensato di rincarare la dose accusando il Santo Padre di essere un irresponsabile ossessionato dagli omosessuali, un “nazista” (evocando triangoli rosa) e addirittura un “potenziale genocida”. Tuttavia, il discorso di Wyllys, in realtà non dimostra nulla, non confuta la dottrina della chiesa in materia di morale sessuale ed è solamente una fallacia ad hominem: si attacca il papa per screditarlo di fronte all’opinione pubblica e per cercare di distruggere la dottrina cattolica. Ma la cosa incredibile è che il papa non ha nemmeno mai detto ciò per cui viene contestato.

Il fatto che si sia oltrepassato il limite del buonsenso sembri evidente a chiunque, dal momento che perfino il quotidiano britannico di area labour “The Guardian” si è pronunciato sulla vicenda in favore di B-XVI: «Per quanto ne so, Papa Benedetto semplicemente non lo ha detto», così ha scritto Andrew Brown sulla questione. «Ha parlato in favore della famiglia “fondata sul matrimonio tra un uomo e donna”. Egli ha detto che “le politiche che minano la famiglia minacciano la dignità umana e il futuro della stessa umanità”. Ma non c’era alcuna indicazione sul matrimonio gay».

Vorrei, perciò, concludere con le parole di Benedetto XVI: «Davvero il mondo è buio, laddove non è rischiarato dalla luce divina! Davvero il mondo è oscuro, laddove l’uomo non riconosce più il proprio legame con il Creatore e, così, mette a rischio anche i suoi rapporti con le altre creature e con lo stesso creato».

Matteo Donadoni

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

18 commenti a Ennesimo attacco a B-XVI, che fa notizia anche con quello che non dice

« nascondi i commenti

  1. Rego ha detto

    Incredibile…ma io mi chiedo…se davvero la Chiesa non l’ascoltasse più nessuno, perché allora ci si accanisce tanto contro questo relitto? Contro questo vecchietto? In realtà quest’uomo è la più alta autorità morale della società internazionale, riconosciuto ovunque. Questo ad alcuni non riesce ad andare giù..

    Thumb up 1

  2. Panthom ha detto

    Ho notato che da una parte le sue parole sono state usate per screditarlo, dall’altra siti cristiani evangelici le hanno utilizzate a favore. Nessuno si è preoccupato di verificare la notizia, questo è uno dei grandi mali del web e del giornalismo di oggi

    Thumb up 0

  3. nicola ha detto

    Gli attacchi al Santo Padre sono la spia, il segno della debolezza crescente del fronte di coloro che lo attaccno. E’ un segno di forza della Chiesa Cattolica.
    Una riprova?
    Basta curiosare su YouTube per farsi un sacco di risaate su quante strozate si dicono contro il Papa e la Chiesa Cattolica.

    Thumb up 0

    • lorenzo ha detto in risposta a nicola

      :-O :-)

      Thumb up 0

    • edoardo ha detto in risposta a nicola

      Cè da fare un sacco di pianti, non un sacco di risate, Nicola, perchè, purtroppo, molti giovani prendono quelle stronzate per oro colato.
      Nella gioventù di oggi, c’è una quantità enorme di boccaloni: l’ignorante una volta era analfabeta, l’ignorante oggi sta sempre sul computer e si ciba di finte notizie non verificate che assume per verità assolute che non necessitano di alcuna prova.

      Thumb up 0

      • GiuliaM ha detto in risposta a edoardo

        E quindi direi che l’ignorante di oggi è meno giustificabile dell’ignorante di ieri, dato che potrebbe benissimo informarsi…

        Thumb up 0

  4. Antonio ha detto

    ‘Nsomma…atei che, nonostante a dire loro abbiano la “verità” in tasca, sono così sicuri della loro dottrina che devono inventare cose false per screditare la Chiesa……niente di nuovo all’orizzonte.

    Thumb up 0

  5. Larry SFX ha detto

    wow, un papa così anticonformista che viene criticato anche per quello che non dice…

    Thumb up 0

  6. edoardo ha detto

    Una volta un ateo di questi della nuova sinistra, credendo che io fossi uno dei loro, mi scrisse in una specie di chat-forum, che “per nostra fortuna i cristiani non hanno imparato a cavalcare i mezzi d’informazione moderni”….continua….”questo è un enorme vantaggio nei nostri confronti, quando impareranno anche loro il vantaggio sarà perso, perchè anche se non sembra, loro sono molti di più, per quello bisogna dargli giù di brutto adesso”.
    Anche se non parola per parola, questo è il senso esatto del suo discorso.

    Thumb up 0

    • Fabio Moraldi ha detto in risposta a edoardo

      Che ci sia in atto una vera macchina del discredito mi pare evidente ormai, il web ha dato a quei 200 mila ateo-talebani italiani un’arma potentissima.

      Thumb up 0

    • GiuliaM ha detto in risposta a edoardo

      anche se non sembra, loro sono molti di più
      Alla faccia di chi diceva che siamo rimasti solo quattro gatti… lo ammettono pure loro! ;)

      Thumb up 0

    • Antonio ha detto in risposta a edoardo

      Non è che non abbiamo imparato a cavalcare i mezzi d’informazione moderni…è che noi parliamo di cose vere. Gli atei no, sono una contraddizione continua, per questo devono inventarsele le motivazioni.

      Thumb up 0

  7. Fabrizio E. ha detto

    a parte ciò che una registrazione può confermare – e che fa presente la malafede di chi si accosta ideologiacamente a B XVI e al magistero – non è forse vero che” il matrimonio fra omosessuali è una delle varie minacce alla famiglia tradizionale che mina “il futuro dell’umanità stessa” essendo l’omosessualità intrinsecamente infeconda e disordinata?

    Thumb up 0

    • Antonio ha detto in risposta a Fabrizio E.

      Il matrimonio tra omosessuali non esiste, è un’invenzione per annacquare il sacramento cristiano.
      Parlare del matrimonio tra omosessuali è come parlare delle partite a briscola dei pompelmi.

      E non giocare con le parole, soprattutto quelle non dette..perchè a far sembrare ciò che non siamo giocando sui termini lo so fare anche io. Anzi dimmelo tu:il matrimonio fra omosessuali non è una delle varie minacce al concetto di famiglia naturale e tradizionale visto che punta a confonderne la natura? L’omosessualità è intrinsecamente infeconda e disordinata?

      Thumb up 0

  8. Fabrizio E. ha detto

    Caro Antonio,
    io sto sostenendo che l’omosessualità è intrinsecamente infeconda e disordinata epperciò che il papa l’abbia detto o meno il “matrimonio ” omosessuale (oltre a non esser tale, ma per motivi ed esempi migliori di quelli che hai portato tu) è effettivamente una minaccia a l futuro dell’umanità.
    Detto questo risulta evidente che, non avendo capito il senso letterale di ciò che ho scritto ( un pò di vis polemica da blogger ?) nuoci alla causa della verità che vorresti difendere

    Thumb up 0

  9. Fabrizio E. ha detto

    Sta nell’affermare che si è detto quello che non si è detto (giusto o meno che sia)

    ciao

    Thumb up 0

« nascondi i commenti