E’ più felice chi celebra l’originale significato cristiano del Natale!

La redazione desidera inviare i migliori auguri di un S. Natale a tutti i lettori e alle loro famiglie, ricordando in modo un po’ originale una ricerca svolta nel dicembre 2003 da ricercatori dell’Università di Warwick, secondo i cui risultati «coloro che celebrano l’originale significato cristiano del Natale sono, nel complesso, più felici di quelli che celebrano le feste natalizie nel pieno spirito del materialismo e del consumismo», o di coloro che vogliono trasformarla in una  “festa delle luci”. 

Questo è l’augurio che facciamo, innanzitutto a noi stessi, ed è lo stesso che ha voluto fare Benedetto XVI pochi giorni fa, ovvero di andare al significato originale dei segni esteriori, le luci e i regali, per «celebrare un Natale nel suo senso più vero, quello sacro e cristiano». Festeggiare il Natale non è il ricordo di un evento passato, ma esso «rinnova la certezza che Dio è realmente presente in mezzo a noi, è vicino a noi. E noi possiamo incontrarlo oggi, in un presente che non ha tramonto».

 

Qui sotto un “Flash Mob” avvenuto a Redondo Beach (California) il 18/12/11, paradigmatico di come andrebbe vissuto il Natale: in mezzo ai bagliori e alla foga consumistica di un centro commerciale, un canto introduce l’arrivo di un Bimbo davanti al quale non si può che interrompere tutto, rimanere in silenzio e inginocchiarsi.

 
L’aggiornamento del nostro sito web verrà sospeso dal 24 al 27 dicembre e dal 31 al 2 gennaio 2011. Auguri a tutti!
 

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

69 commenti a E’ più felice chi celebra l’originale significato cristiano del Natale!

« nascondi i commenti

  1. Alessandra ha detto

    Buon Natale a tutti…

    0
  2. Francesco B. ha detto

    Buon Natale a tutti ragazzi 🙂 continuate così 😉

    0
  3. EquesFidus ha detto

    Buon Natale a tutti! 🙂

    0
  4. GiuliaM ha detto

    Auguri alla redazione e ai commentatori 😉

    0
  5. Bino ha detto

    Auguri a tutti per un natale ricco di gioia e un anno nuovo colmo di pace e serenità

    0
  6. giovanni ha detto

    w GESù

    0
  7. marco ha detto

    Auguri a tutti ,credenti e non

    0
  8. Panthom ha detto

    Un Santo Natale anche da parte mia!

    0
  9. Andrea ha detto

    Buon Natale a tutti.

    0
  10. joseph ha detto

    Buon Santo Natale a tutti!!

    0
  11. Massimiliano ha detto

    Meno di 24 ore ci separano dalla festa più stupida ed insulsa di tutto l’anno: una festa di stampo “cristiano” (mutuata dal paganesimo), ma che di cristiano non ha assolutamente nulla. È la festa dei commercianti; è la festa delle tasche che si svuotano alla faccia della recessione; è la festa di voi cristiani che andrete in chiesa con fervore solo stanotte; è la festa dei preti che si impinguano le tasche più che mai.

    0
    • GiuliaM ha detto in risposta a Massimiliano

      Sereno Natale anche a te 😉

      0
    • EquesFidus ha detto in risposta a Massimiliano

      Sereno Natale anche a te, possa Dio mostrarti la Sua Via. 😀

      0
    • Alessandro M. ha detto in risposta a Massimiliano

      Massimiliano, grazie per aver dimostrato la verità della ricerca citata. Vale ancora nel 2011 😀
      Coraggio, mi raccomando! E’ nato anche per te Gesù, puoi continuare a fare i capricci oppure puoi venire a festeggiare con tutti noi. A te la scelta. Un augurio anche alla tua famiglia!

      0
    • Paolo Viti ha detto in risposta a Massimiliano

      Caro Massimiliano, non hai tutti i torti…

      “la festa più stupida ed insulsa di tutto l’anno”
      Effettivamente senza festeggiare la nascita di Gesù è totalmente frustrante come festa. Festa di che?? Io se fossi in te chiederei di andare al lavoro.

      “una festa di stampo “cristiano” (mutuata dal paganesimo), ma che di cristiano non ha assolutamente nulla”.
      E’ una leggenda popolare questa, e credo che il consiglio di EquesFidus a leggere quel libro ti possa servire per chiarirti le idee.

      “È la festa dei commercianti; è la festa delle tasche che si svuotano alla faccia della recessione”
      Verissimo, purtroppo. Ma d’altra parte chi non festeggia Gesù deve trovare un altra motivazione per festeggiare e quindi consuma e consuma e consuma. Il 27 dicembre però è più triste e stanco di prima.

      “è la festa di voi cristiani che andrete in chiesa con fervore solo stanotte”
      Sicuramente in tanti vanno a messa solo a Natale e Pasqua. La pigrizia è davvero forte negli uomini di oggi. Tuttavia per quanto mi riguarda io mi reco alla messa ogni domenica.

      “è la festa dei preti che si impinguano le tasche più che mai”
      Magari possano andare oltre quelle 800 euro di stipendio che anno, ben venga se fosse davvero così. Don Gallo a parte comunque i soldi che arrivano in parrocchia vengono rinvestiti per la comunità dei fedeli. Per cui ti invito a donare anche tu qualcosa alla tua parrocchia, faresti un regalo a tante famiglie bisognose.

      0
      • Daphnos ha detto in risposta a Paolo Viti

        Comunque, quella dell’origine pagana, non è una leggenda popolare: è una leggenda dell’illuminismo, che è diventata leggenda popolare col passare del tempo.

        0
    • Tano ha detto in risposta a Massimiliano

      Stai davvero facendo il conto alla rovescia Massi?

      0
    • Kosmo ha detto in risposta a Massimiliano

      Un pò di Maalox non potebbe che farti bene!

      0
    • Domenico B ha detto in risposta a Massimiliano

      Cosa non si fa per mettersi al centro dell’attenzione. Dai, Massimiliano, hai avuto il tuo momento di gloria. Ora diamo gloria a Dio, però. Buon Natale, caro.

      0
  12. Massimiliano ha detto

    @ EquesFidus e @ Giulia

    Grazie. Un Sereno Natale anche a voi.

    0
  13. LG ha detto

    che il Natale di Gesù ci ricordi che la speranza non è insensata. Auguri a tutti

    0
  14. alessandro giuliani ha detto

    Buon Natale a tutti noi e un grazie dal profondo del cuore per lo splendido lavoro della redazione

    0
  15. Giorgio P. ha detto

    Felice Natale alla Redazione e a tutti coloro che (come me) trovano sempre notizie bellissime su questo sito!

    0
  16. Andrea ha detto

    Auguri a tutta la redazione e continuate su questa strada!

    0
  17. Enrico da Bergamo ha detto

    Auguri e Buon Natale, preghiamo che il Gesù nato povero a Betlemme venga accolto da tutti anche da Margherita Hack e compagnia bella.

    0
  18. Domenicus ha detto

    Grazie tante per gli auguri, e ricambio di cuore. E speriamo che la luce del Santo Natale illumini sempre di più tutti quanti, credenti e non.

    0
  19. Luca ha detto

    Festeggiamo l’evento che più di ogni altro ha segnato la storia: da allora c’è un prima e un dopo.
    Un evento così importante da dare speranza al mondo, al punto da farci scambiare questi auguri.
    E allora AUGURI!!!!!!!!!!!!!!

    0
    • Enrico da Bergamo ha detto in risposta a Luca

      Chissa se Carcano si farà proponente di una iniziativa perchè il computo degli anni si basi a partire dagli anni dalla nascita di Darwin?

      0
      • Daphnos ha detto in risposta a Enrico da Bergamo

        Non scrivere questi commenti, per carità! A qualcuno quest’idea verrà sul serio e, goliardata dopo goliardata, diventerà retrogrado e fuori moda non adattarsi al nuovo calendario!

        0
  20. Dario ha detto

    Buon Natale a tutti e Dio ci benedica nel 2012

    0
  21. Sesbassar ha detto

    Auguroni a tutti di un sereno Natale 🙂 Festeggiate tutti, credenti e non: a perdersi le feste si rosica solo che di più 😀

    0
  22. Larry SFX ha detto

    Tanti auguri a Te!
    Tanti auguri a Te!
    Tanti auguri Gesù Cristo!
    Tanti auguri a Teeeee!!!

    Buon Natale UCCR!
    E anche un buon Natale a tutti gli invasatei di questo mondo!

    0
  23. Matteo ha detto

    BUON NATALE A TUTTI VOI E ALLE VOSTRE FAMIGLIE!!! BUONE FESTE!!! 🙂

    0
  24. Michele Forastiere ha detto

    Auguri di Buon Natale a tutti voi e ai vostri cari, dal profondo del cuore! 😀

    0
  25. lorenzo ha detto

    Prima di partecipare alla S. Messa della notte di Natale, auguro a tutta la redazione ed a tutti coloro che intervengono in questo sito, i più sinceri auguri di pace e di serenità.

    0
  26. Max ha detto

    Che questo Natale ci doni un po’ di serenita’, ne abbiamo bisogno.

    Come facevano quelle rime rivolte a Gesu’ neonato…

    “luce dona alle menti,
    pace infondi nei cuor…”

    Ciao

    0
  27. gabriele ha detto

    Buon Natale a tutti: oggi nasce il salvatore del mondo, l’umile bambino di betlemme

    0
  28. Rosario ha detto

    Un Santo Natale a tutti voi! Ripartiamo da qui, con la certezza che Gesù bambino è con noi, ci sostiene e ci accompagna nella nostra buona battaglia per la Verità. Auguri!

    0
  29. Michele Silvi ha detto

    @Antonio72: di là ho risposto, ma ho notato che non c’è più la possibilità di replicare, sarei lieto di leggere la tua risposta qui o da qualche altra parte 😉

    (Scusate per l’OT, buon natale a tutti comunque)

    0
    • lorenzo ha detto in risposta a Michele Silvi

      La cultura india è anche quotidiana ricerca di quella simbiosi con la natura che hai provato quel giorno.

      0
      • Michele Silvi ha detto in risposta a lorenzo

        Ne sono consapevole, semplicemente mi piacerebbe sapere il “perché del suo grande interesse”, ma non penso che qualcun altro possa rispondere per lui…

        0
      • Michele Silvi ha detto in risposta a lorenzo

        Ad ogni modo ho visto Mission.
        Grazie infinite per avermelo fatto venire in mente, quel film è di una potenza inaudita…

        0
    • Antonio72 ha detto in risposta a Michele Silvi

      Ciao Michele,
      infatti non ho potuto risponderti proprio per le ragioni che dici ed anche perchè, insomma, siamo sotto le feste ed anche il computer ha diritto a riposarsi un po’.
      Tra parentesi, mi sono appena messo a riscrivere sul blog dell’UAAR per non stancare troppo GiuliaM (scusa Giulia, lo sai che scherzo! 😉 ), anche se mettono in stanby i miei commenti proprio perchè sono scritti da me e non da altri. (Per es. quello di Joseph e di Karina li hanno pubblicati).
      A proposito Joseph, se vuoi, rispondi così a Francesco (che è poi una delle mie risposte messe in attesa): “Un fesso non può mai chiedere perdono per una fesseria, tantomeno a se stesso”.
      Dopo questa divagazione, Michele, sì ho letto il tuo commento (scusate ancora per l’OT, ma non vorrei nascondere nulla ai miei amici qui, nel bene e nel male), e devo dire che mi è piaciuto molto, bravo!
      Posso comprendere quella sensazione che hai provato in quel bosco, perchè credo di aver avuto la stessa esperienza o cmq similare, perchè per ovvie ragioni non posso sapere che sia la stessa, contemplando il lago, o meglio i riflessi argentati sulla sua superficie, causati dal sole basso in una tarda serata estiva (la definizione di “riflessi argentati” non è mia, come ben sai, però rende bene l’idea). Ad un certo punto questi riflessi erano come se avessero preso vita da sé, tramutandosi in un banco di pesci colorati che nuotavano velocemente verso la città. La sensazione era come di una pulizia degli occhi (non so come definirla) ed un massaggio benefico e tonificante del lobo occipitale del cervello (dove risiede la zona visiva), insomma della nuca. Anche il gorgoglio delle acque che si infrangevano delicatamente sulla riva, concorreva ad infondermi una sorta di leggerezza nella testa e di benessere negli occhi (anche se quest’ultimo non so spiegarlo), come se quel banco di pesci luminosi mi si fosse impresso per sempre sulla retina. Questa sensazione di leggerezza e di serenità perdurò per diversi minuti.
      Ma non era questa la vera esperienza a cui mi riferivo, bensì un’altra che provai due volte sole in tutta la mia vita, e non in un bosco o in riva al lago, ma di notte disteso nel mio letto e cosciente. Quest’ultima esperienza è totalmente diversa dalla prima, direi quasi sovrumana, tanto che alla fine ne fui spaventato, anzi proprio terrorizzato. Non la descrivo per non essere considerato un folle totale ed anche perché non rientra affatto nelle mia disponibilità, né conosco come o perché sia potuta verificarsi.

      0
  30. Hagen ha detto

    Buon Natale a tutti!

    0
  31. Nicola ha detto

    davvero spettacolare il flashmob con l’inno alla gioia in chiave gospel; quanto a efficacia comunicativa, la chiesa americana si conferma anni luce avanti alla nostra.

    0
    • lorenzo ha detto in risposta a Nicola

      Se quel fleshmob rappresentasse il natale, avrebbe pienamente ragione Massimiliano col suo commento di ieri alle 15.32.
      Io preferisco questo: http://www.youtube.com/watch?v=HMETXidJ2yY

      0
      • Nicola ha detto in risposta a lorenzo

        ecco appunto: l’inno liturgico bizantino è di una noia pazzesca. l’inno alla gioia in chiave gospel, invece, è entusiasmante e coinvolgente. siamo a ben altri livelli di potenza comunicativa.

        0
        • GiuliaM ha detto in risposta a Nicola

          Noioso forse per chi non si intende di musica sacra… 😉

          0
          • Nicola ha detto in risposta a GiuliaM

            Appunto GiuliaM: noioso per quasi tutti! Potenza comunicativa significa entusiasmare le masse!

            0
            • Kosmo ha detto in risposta a Nicola

              Allora mettici una pornostar vedi come arrivano i click e i likes… 😉
              E perchè non un bel numero al trapezio?

              Ma mi chiedo… ma le dici apposta queste st… corbellerie?

              0
              • Nicola ha detto in risposta a Kosmo

                non hai capito

                0
                • Kosmo ha detto in risposta a Nicola

                  e cosa ci sarebbe da capire?
                  Si è capito benissimo.
                  Mettiamo qualche ragazza immagine vestita da “babbina natale” con le cosce da fuori che fanno volantinaggio davanti a Piazza San Pietro?
                  Un mangiatore di spade?
                  Qualche giocoliere?
                  Potenza comunicativa “ma de che”?
                  L’unica cosa che dovrebbe attrarre è il messaggio, non a caso dato dagli angeli ai pastori, che “Dio è nato per tutti, anche per voi”.
                  E non a caso attirava persone semplici, pastori, prostitute, gente di campagna, e non persone chiuse nel proprio ego, presunti saccenti con la puzza sotto al naso, che non si abbassano a queste “manifestazioni di folklore popolare”

                  0
            • Kosmo ha detto in risposta a Nicola

              Che pena postare il 25 dicembre alle 1 e 30 del mattino.
              Immagino quanto possa essere stato triste e deprimente passare il Natale con il tuo ateismo, in cerca di qualche “spettacolo” al posto delle celebrazioni.

              0
        • lorenzo ha detto in risposta a Nicola

          Può darsi, ma quell’esibizione di burattini filoguidati via computer mi ricorda tanto i vecchi musical anni 50, non lo stupore silenzioso dell’Incarnazione.

          0
          • Nicola ha detto in risposta a lorenzo

            Ma certo, non c’è dubbio su quale delle due rappresentazioni rappresenti meglio la sacralità dell’Incarnazione. Il mio commento era sulla loro efficacia comunicativa (e dunque evangelizzatrice): tra l’entusiasmante video del flashmob americano (8200 likes, 1340 commenti) e il noioso inno liturgico bizantino (10 likes, 8 commenti) non c’è paragone.

            Infine, senza nulla togliere alla musica sacra, interpretare la 9a di Beehtoven in spirito gospel è cmq un esercizio musicale di altissimo livello.

            0
          • Nicola ha detto in risposta a lorenzo

            guardati il tenore dei commenti al video. Roba tipo: This is so beautiful. You brought tears to my eyes. Its a wonderful reminder of what Christmas is really about. Thank you and Merry Christmas!

            0
            • lorenzo ha detto in risposta a Nicola

              Le tue considerazioni sono estremamente logiche, razionali e condivise da molti, come si evince dal commento: “Its a wonderful reminder of what Christmas is really about.”
              Non puoi però dimenticare che alla base della gioia del S. Natale c’è la fede nel Dio che si fa Uomo, anche se, la cruda realtà di quella notte, ci parla di una nascita in un ricovero per animali, rifiutato dalla gente per bene e riconosciuto da chi, come credibilità, non poteva nemmeno essere testimone in un processo.

              0
  32. a-ateo ha detto

    Significativamente alla liturgia di Natale segue immediatamente la festa di Santo Stefano, il primo Martire Cristiano, il primo di una catena ininterrotta di Martiri fino alle decine di vite spezzate da fanatici nella Nigeria di ieri, Natale 2011.
    Ai quali deve andare la nostra preghiera, il nostro impegno di solidarietà e il nostro amore.

    0
« nascondi i commenti