E’ ufficiale: la Spagna ha guadagno 480 milioni dalla GMG 2011

Finalmente è arrivata la notizia ufficiale che dimostra ancora una volta la falsità delle notizie diffuse da militanti anticlericali e anticattolici. Prima, durante e dopo il grande evento cattolico di quest’estate, la Giornata mondiale della gioventù svoltasi a Madrid in agosto, le varie lobby anticlericali hanno infatti alzato appositamente un polverone sui presunti costi che lo Stato spagnolo avrebbe dovuto subire.

Tuttavia, fin da giugno 2011 il direttore finanziario della GMG, Fernando Giménez Barriocanal dichiarò che la manifestazione non avrebbe chiesto nulla alla pubblica amministrazione, ma il 30% del denaro sarebbe provenuto da fondi privati ​​e il restante 70% dai partecipanti. Pochi giorni prima dell’inizio della GMG spagnola, le parole di Barriocanal vennero confermate dal capo del Madrid’s Housing and Economy Office, Percival Manglano, il quale aggiunse anche che secondo i calcoli la manifestazione avrebbe addirittura portato 143 milioni dollari all’economia spagnola.

Ma tutti sanno quanto possono essere prigionieri della loro ideologia i sedicenti “liberi pensatori“, ed infatti queste rassicurazioni non vennero nemmeno prese in considerazione e furono organizzate (costose) manifestazioni anticattoliche nelle quali si condannavano le enormi spese che avrebbe portato la GMG. Ricordiamo anche l’accoglienza che pellegrini cattolici ricevettero al loro arrivo a Madrid da parte dei membri delle associazioni di atei e agnostici, basata su aggressioni fisiche, insulti e minacce come documentano questi video.

Nell’ottobre 2011 è comunque arrivata una prima conferma di quanto detto dagli organizzatori e dal Comune di Madrid prima dell’evento: la Comunità di Madrid ha infatti calcolato che la GMG ha prodotto un aumento di 199 milioni di dollari nel prodotto interno lordo della regione. Il contributo economico è stato anche riconosciuto dal Concistorio di Madrid che ha assegnato all’evento cattolico il “Premio Turismo” del Comune di Madrid, ritirato dal cardinale Antonio Maria Rouco Varela, per aver promosso la città a livello internazionale. La GMG è stata anche classificata come “Patrimonio Nazionale”. Secondo le statistiche del Governo, dopo la Giornata Mondiale della Gioventù la capitale spagnola ha infatti registrato un aumento (storico) del 42 per cento del numero di visitatori stranieri rispetto all’agosto 2010.

In questi giorni, come se non bastasse, è arrivata la definitiva dichiarazione ufficiale. Uno studio realizzato da PriceWaterhouseCoopers (PwC) ha indicato che la Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid ha significato un’entrata di 476 milioni di dollari, di cui 37 milioni sono stati incassati dallo Stato in ragione dell’Imposta sul valore aggiunto (Iva). Secondo lo studio, presentato il 30 novembre, il 90% dei 476 milioni sono rimasti a Madrid, e gli altri si sono divisi fra le città che parteciparono agli eventi preparati nelle diocesi come preparazione alla Giornata. La GMG ha permesso inoltre la creazione di 4589 impieghi, 2984 di essi a Madrid.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

83 commenti a E’ ufficiale: la Spagna ha guadagno 480 milioni dalla GMG 2011

« nascondi i commenti

  1. Alessandra ha detto

    Tutti convinti ora?

    0
  2. Matteo ha detto

    Ha dato lavoro anche agli operatori ecologici, che hanno dovuto raccogliere 2 grammi di immondizia per ogni pellegrino.

    0
    • Chiamata ha detto in risposta a Matteo

      2 grammi per pellegrino a cui vanno sottratti i preservativi del gruppaccio anticlericale, che dubito se li siano rimessi in tasca e portati a casa, e i crocifissi presi con forza ai pellegrini e lanciati in strada.

      0
  3. a-ateo ha detto

    Uaar riduceva a 52 milioni la stima dell’insufficiente ritorno delle spese….
    http://www.uaar.it/news/2011/08/23/spagna-bilancio-della-gmg/
    Essere atei uaarini vuol dire essere strutturalmente dediti alla menzogna…
    Nel tentativo spasmodico di far lievitare i costi, Uaar stima in una settimana (per 40 ore lavorative) di cento operai il tempo necessario a ripulire dai suddetti rifiuti (4 tonnellate (!?!) per ammissione uaarina) l’area….
    Il ritmo ipotizzato “involontariamente” da Uaar è di un kilogrammo/ora per singolo operaio durante una lunga settimana….
    Roba da farsi denunciare per diffamazione dal sindacato netturbini di Madrid….

    0
    • Daphnos ha detto in risposta a a-ateo

      Sì, ma non consideri che in agosto a Madrid sono 35 gradi… quei ragazzi avrebbero dovuto essere in vacanza, e sono stati costretti a sgobbare! E quella spazzatura aveva un odore terribile! Penso ci siano gli estremi per denunciare alla Corte Internazionale dei Diritti Umani il Vaticano per le condizioni inumane cui ha costretto a lavorare quei poveri operatori… VERGOGNA!!!

      0
    • Enrico da Bergamo ha detto in risposta a a-ateo

      Sapreste dirmi che contratto hanno questi netturbini? I giorni feriali ad Agosto sono feriali come a Novembre.

      0
  4. Mimmo ha detto

    E dove sarebbero i valori religiosi in tutto questo? E’ la conferma che questi avvenimenti vengono svolti solo per far cassa!

    0
    • Nadia ha detto in risposta a Mimmo

      No, Mimmo: ragiona correttamente.
      Quelli che hanno organizzato l’evento e quelli che vi hanno partecipato non “hanno fatto cassa”, come dici tu; ma lo hanno fatto per pregare con il Papa.
      E’ stata l’economia spagnola che ci ha guadagnato, in generale: e questo serve solo per confermare che quelli che in Spagna si opponevano all’evento e hanno criticato Zapatero per l’accoglienza del Papa, accampando un danno economico per lo Stato, si sbagliavano ed agivano soltanto mossi da un pregiudizio antireligioso.

      0
      • Rebecca ha detto in risposta a Nadia

        Nadia, la tua pazienza su Mimmo è un patrimonio dell’umanità 😉

        0
      • Paolo Cattani ha detto in risposta a Nadia

        Nadia, l’esercizio eroico delle virtù cristiane ti varrà sicuramente la dichiarazione di “venerabile”. Ora, per la beatificazione e la santificazione successive, dovrai attrezzarti per compiere qualche miracolo…

        0
    • Michele ha detto in risposta a Mimmo

      Lo so, gli specchi scivolano.

      0
    • Alessandra ha detto in risposta a Mimmo

      Nossignore, caro Mimmo.
      E’ la dimostrazione che non ci siamo fatti pagare nulla, che lo Stato Spagnolo (dicesi lo Stato) anzi ci ha guadagnato (dopo mesi e mesi e e annesse manifestazioni di indignatos che dicevano il contrario) e ci ha guadagnato tanto. Cosa che in questi tempi di crisi non è neanche tanto da buttare via.

      E questa è solo l’ultima delle menzogne che si sono ritorte contro chi le ha proferite insieme a immondizie, profilattici sparsi, risse che avremmo provocato (sì vabbè) e chi più ne ha più ne metta.

      0
    • francesco ha detto in risposta a Mimmo

      Ma infatti non c’ ha guadagnato mica la chiesa, ma l’ economia dello stato spagnolo! Mimmo invece di seguire il corso di ateismo a scuola avresti fatto meglio a seguire il corso di lingua italiana!

      0
  5. Mimmo ha detto

    Siete voi gli ignorsanti, infatti il Vaticano si sarà fatto sicuramente fatto pare una tangente lorda su quella cifra!

    0
    • Alessandra ha detto in risposta a Mimmo

      E allora illuminaci, o sapiente! Dacci delle fonti su cui controllare. Altrimenti smetti di dare aria alla bocca.

      0
    • Katy ha detto in risposta a Mimmo

      ignorsanti è un neologismo diabolico 😉

      Grazie di esistere, come direbbe Eros.

      0
    • Paolo Cattani ha detto in risposta a Mimmo

      Lorda? E perché “lorda” e non “netta” visto che di tangente si tratta? Forse “lorda” nel senso di “sporca” come tutte le tangenti? Comunque mostri una buona conoscenza delle tangenti vaticane… non è che tu sia sul “libro paga” (ovviamente segreto e tangentizio) della curia romana con il compito di scrivere castronerie al fine di sbertucciamento degli atei? Perché se davvero fosse così saresti un professionista dalle incredibili capacità

      0
  6. sella davide ha detto

    Da cultore del dubbio! Ed orgoglioso della propria ignoranza, ci terrei a porre qualche quesito.Un tamponamento in tangenziale, genera un aumento del P.I.L.?
    Le ricchezze generate dal’ evento come sono state distribuite?
    Per esser più chiari. Oltre ai bar, ai venditori ambulanti di bibite e souvenir.
    Chi ci ha guadagnato?
    Altra domanda:come mai di quei 476 milioni citati dal’articolo lo stato spagnolo sembra aver incassato solo l’ IVA? Ultima domanda, da non cristiano perché è sempre così difficile aver chiarezza sui conti della chiesa, anche quando non coperti da segreto di stato?

    0
    • Fabio Moraldi ha detto in risposta a sella davide

      Allora, da cultore della verità posso provare a rispondere…

      1) Tutte le domande su “come” sono stati gestiti i soldi vanno rivolte al comune di Madrid e non alla Chiesa. Altrimenti è come chiedere al sindaco di una città che ha permesso che i negozi rimangano aperti oltre la mezzanotte, come vengano gestiti i soldi in più guadagnati dai gestori dei negozi.
      2) Dove l’hai presa la notizia dell’IVA?
      3) Bella domanda…prima di risponderti, posso chiedere che risposta ti daresti tu?

      0
      • sella davide ha detto in risposta a Fabio Moraldi

        Rileggi le ultime righe dell’ articolo.Li mi è sorto il dubbio sul’ IVA.
        Ed ora proverò a rispondermi.Ricchezza,potere, capacità d’ influenzare le masse.
        è questo uno dei mali delle religioni. Per onestà aggiungo che anche le grandi ideologie laiche sono tutt’ altro che immuni da strumentazioni( vedi rivoluzione francese)Questo pone voi credenti davanti ad una grande responsabilità. Quella di vigilare sulla vostra fede affinché non ve la corrompano. Da questo non cristiano, non ebreo non mussulmano etc non aspettatevi offese per il vostro credo. Ora però gradirei la tua di risposta.

        0
        • Fabio Moraldi ha detto in risposta a sella davide

          La vera risposta è che la non chiarezza arriva dagli organi di stampa e non certo dalla Chiesa. Tutto quello che tu sai sulla chiesa infatti, in quanto non credente, viene filtrato dalla stampa. E sappiamo bene quanta confusione si voglia fare su certe tematiche.
          Questo caso è veramente significativo: la Chiesa diceva che non c’era alcun costo, ma i media riprendevano le dichiarazioni degli indignati. E poi alla fine , in un angolino de La Stampa, si dice oggi che aveva ragione la Chiesa. La risposta è: dipende da quali sono le tue fonti di informazione, caro Davide.

          0
          • sella davide ha detto in risposta a Fabio Moraldi

            No caro Fabio, ora manchi di obbiettività. Il citato segreto di stato nel mio primo intervento, riguarda il nostro paese. Il Vaticano potrebbe farlo togliere. In un periodo tanto difficile per l’ Italia e costellato da mille e spesso inutili polemiche, se le coscienze son pulite perché il segreto?.
            Non rispondermi che spetta al governo (che non ne ha il coraggio).
            Riguardo le mie fonti d’ informazione sono le più disparate possibili, compreso questo sito che certamente non mi rappresenta.
            P.S. non mi considero un anticlericale. Ma siamo sicuri che non sia il clero( o parte di esso) ad avercela contro di noi. Contro ognuno di noi.

            0
            • Fabio Moraldi ha detto in risposta a sella davide

              Scusa, ma di quale segreto parli?
              Capire come vengono gestiti i soldi che arrivano al Comune grazie ad un evento cattolico mi pare che sia una questione di Stato. Non di chiesa.
              Scommetto che sulla questione “costi della gmg di Madrid” eri male informato, vero?
              Il clero come antipopolare non l’ho mai sentito….però è un’idea divertente 🙂

              0
              • sella davide ha detto in risposta a Fabio Moraldi

                Certo che sono male informato!Ho letto l’ articolo per curiosità. Ed ho posto qualche domanda. Poi ho allargato la nostra conversazione a fatti che riguardano l’ Italia.Ed da qui che nasce la mia “foga oratoria”.
                Anti popolarismo clericale può essere divertente.
                Sicuramente non è originale! Per esser più chiari ti tormenterò ancora (non volermene)con la stessa domanda.
                Quando storicamente vengono celati dati(la fonte sul segreto di stato è diretta. sito della camera dei deputati. le interrogazioni parlamentari sono atti pubblici. Così come il diniego al’ accesso a determinati fatti e le motivazioni a fronte di tale decisione.Stavolta nessun filtro!)è lecito porsi la domanda: se le coscienze sono pulite perchè il segreto?

                0
                • sella davide ha detto in risposta a sella davide

                  Perdonatemi manca un pezzo! I dati sul reale patrimonio della chiesa e sul’ entità degli aiuti economici dello stato Italiano nei suoi confronti sono coperti da segreto di stato.Diocesi ed altri organi oggetto di tali aiuti non hanno l’ obbligo di presentare i propri bilanci(al contrario di quello che per esempio succede in Germania).

                  0
                  • Fabio Moraldi ha detto in risposta a sella davide

                    Ma sei sicuro di non essere male informato come su caso “GMG spagna”?

                    0
                  • Kosmo ha detto in risposta a sella davide

                    “Diocesi ed altri organi oggetto di tali aiuti non hanno l’ obbligo di presentare i propri bilanci”

                    proprio come i sindacati in Italia.

                    “entità degli aiuti economici dello stato Italiano nei suoi confronti sono coperti da segreto di stato”

                    ADDIRITTURA! E questa fesseria chi te l’ha detta? Mario Affatigato?
                    Alì Agca? Licio gelli?

                    0
            • GiuliaM ha detto in risposta a sella davide

              Ma siamo sicuri che non sia il clero( o parte di esso) ad avercela contro di noi. Contro ognuno di noi.
              Quanta foga oratoria… e poi che frase criptica! Spiegaci in che senso la Chiesa ce l’avrebbe contro il resto dell’umanità, sono curiosa!

              0
            • Fabrizio ha detto in risposta a sella davide

              “Ma siamo sicuri che non sia il clero( o parte di esso) ad avercela contro di noi. Contro ognuno di noi.”

              Io penso che a volte siano più alcuni sedicenti laicisti ad avercela contro l’essere umano, basta farsi un’opinione sulle loro proposte in campo etico-morale.

              0
        • Paolo Cattani ha detto in risposta a sella davide

          Belle le “ideologie laiche” “tutt’altro che immuni da strumentazioni (vedi rivoluzione francese)”, salvo che la “strumentazione”, in questo caso, non fosse la ghigliottina…

          0
        • Sesbassar ha detto in risposta a sella davide

          “Vigilare sulla vostra fede affinché non ve la corrompano”…

          Beh, devo dire che come invito mi piace 😉 C’è da vedere “chi” corromperebbe la nostra fede, ma l’invito è sicuramente degno di ogni attenzione 😉

          “Vigilate” a detto il Nostro Signore… Penso che sia un buon consiglio 🙂

          0
  7. Fabrizio ha detto

    Adesso vorrei vedere questa notizia campeggiare sul sito UAAR o altrimenti faranno figuraccia pure fra i loro adepti.

    0
    • Draven ha detto in risposta a Fabrizio

      La conosci la storia del Cristiano contro i 3 atei saccenti? Per farla breve, il Cristiano prega Dio di mostrarsi davanti a lui in presenza dei 3 atei, Dio lo accontenta e si mostra in tutta la sua grandezza. I 3 atei vedono Dio poi guardano il Cristiano e gli dicono: Vabbè siamo sempre 3 contro 2.

      Ecco, l’UAAR ed i suoi militanti potrebbero trovarsi davanti anche Dio ma non ammetterebbero mai di aver torto.

      Anzi a pensarci bene credo che una volta assodato l’esistenza di Dio cercherebbero il suo creatore (è tornato di moda questa teoria no?).

      0
      • Maffo ha detto in risposta a Draven

        Carina la storiella!!

        0
        • GiuliaM ha detto in risposta a Maffo

          A me questo aneddoto fa tornare in mente la parabola del ricco Epulone e del povero Lazzaro: alla fine il ricco prega Abramo do poter andare ad avvertire i suoi fratelli affinchè si convertano, e Abramo risponde: Se non ascoltano Mosè e i Profeti, neanche se uno risuscitasse dai morti saranno persuasi.

          E poi dicono che i Vangeli non sono attuali…

          0
  8. sella davide ha detto

    Non sono un iscritto al UAAR.Non ho mai affermato di esser un non credente.
    ho scritto di non essere cristiano,ebreo,mussulmano etc è molto diverso|
    Non credo ne l’inutilità delle religioni.Semplicemente non appartengo a nessuna di esse.Ora affinché tu possa meglio comprendere la natura del mio intervento ti porrò a costo di diventare noioso altre domanda;
    è lecito porsi domande ed avere dubbi sulla moralità della chiesa?
    è lecito ha torto o ha ragione nel caso criticarla?
    pensi che tutte le critiche mosse nei secoli alla chiesa siano totalmente infondate?
    tutto qui.spero che tu abbia voglia di rispondere.comunque grazie,

    0
    • Michele ha detto in risposta a sella davide

      – Sì
      – Sì(ma l’h non ci va)
      – Sì
      – No, ma sicuramente non tutte (e non quelle dei laicisti, in ogni caso, sono così biechi da non vedere il vero problema per concentrarsi sulle cose inutili)

      Per il segreto di stato sono molto curioso anche io, e sono dell’idea che si dovrebbe eliminare al più presto.
      Ma come al solito ci sono i tristemente noti “infiltrati” nella Chiesa, quei parassiti che non si riesce a mandar via né col sale, né con l’olio, e che spesso lavorano per vanificare l’operato di chi nella Chiesa ci crede davvero.
      Ma ci si lavora, non prevalebunt.

      0
      • sella davide ha detto in risposta a Michele

        è vero! che figura!posso appellarmi alla stanchezza?
        grazie per avermi risposto.non conosco i tristemente noti “infiltrati”.
        vista da fuori è facile fare di un erba un fascio!
        buon lavoro! e dateci dentro!

        0
      • sella davide ha detto in risposta a Michele

        il vero problema? mi spieghi a cosa ti riferisci?

        0
        • Michele ha detto in risposta a sella davide

          Che ci sia anche una sorta di mafia in mezzo purtroppo è difficilmente negabile, ciò che è difficile è anche, però, capire di chi si tratta, ma soprattutto del COME liberarsene.
          Benedetto XVI, ad esempio, già da prima di divenire pontefice ha più volte parlato dei problemi dei prelati corrotti, però risolvere questi problemi senza incorrere in rischi enormi (e non si tratta solo della vita del Papa) è un processo lungo e difficile.
          Certo, se tutta la comunità ecclesiale si impegnasse ad avere una Chiesa che lo sia davvero queste cose sarebbero più limitate, ma va di moda dirsi cristiani e non avere nulla a che fare con la Chiesa…

          0
      • Paolo Cattani ha detto in risposta a Michele

        Appello alla stanchezza anche per “ne l’inutilità”?

        0
    • Draven ha detto in risposta a sella davide

      Non c’entro nulla e chiedo scusa se intervengo ma spesso sento queste domande da amici non credenti o anche credenti.

      So che non si risponde nemmeno ad una domanda con un’altra domanda ma io ti chiedo:

      E’ lecito condannare tutta una famiglia se in quella famiglia il padre è un criminale?

      La Chiesa come istituzione è gestita da persone e sappiamo bene che non sempre è stata in buone mani, solo che c’è una piccola questione…che se non si è credenti e non si conosce l’antico o il nuovo testamento, si vedrà sempre e solamente la parte “umana” ed errante della Chiesa.

      Come scrisse Socci su “Indagine su Gesu'”, se ripercorrete l’albero genealogico del Cristo, troverete gentaglia…

      “Nel 1884 Papa Leone XIII, mentre celebrava la Messa, ebbe una visione che riguardava il futuro della Chiesa. Si trattava di un dialogo tra Nostro Signore e Satana nel quale quest’ultimo affermava con orgoglio di poter distruggere la Chiesa e chiedeva 75 o 100 anni e un maggior potere su coloro che si mettevano al suo servizio. Gesù acconsentì alle richieste di Satana e gli concesse circa un secolo durante il quale avrebbe avuto libertà di esercitare pienamente il potere che chiedeva.”

      Se qualcuno ha delle colpe è quel qualcuno che deve essere criticato non la Chiesa nella sua interezza.

      0
      • Draven ha detto in risposta a Draven

        …A volte il Signore ci mette alla prova, la Chiesa come “struttura” e noi come parte integrante di essa non siamo immuni da tali prove, sta a noi affidarci nelle mani del Signore per uscirne fuori puri e saldi nella Fede.

        Scusate se ho fatto un discorso un po’ “mistico” ma d’altronde non riesco a vedere il Cristo ed i suoi “misteri” fuori dal contesto della Chiesa, così come non riesco a vedere la Chiesa come una semplice struttura umana.

        0
        • sella davide ha detto in risposta a Draven

          domanda. e credimi senza malizia.se identifichi la chiesa come opera di Dio.
          poi nella tua fede (intesa anche come amore) riewci ad essere totalmente obbiettivo?

          0
          • DSaeba ha detto in risposta a sella davide

            La Chiesa è oggettivamente opera di Cristo (la tradizione apostolica colloca la fondazione della Chiesa in tutti e 4 i Vangeli), quindi la Chiesa, per questo motivo, è oggettivamente santa, perchè oggetto di un soggetto Santo (Cristo).
            Indubbiamente non è soggettivamente santa, perchè i soggetti all’interno di essa possono essere o non essere santi. Al di là di tutti gli errori, comunque, la Chiesa è una delle poche istituzioni al mondo di così lunga storia, e questo è decisamente rilevante ai fini della fondatezza delle opere.

            0
            • sella davide ha detto in risposta a DSaeba

              al di là della santità.la questione è un altra, ed è solo politica.
              ti pongo un assurdo.ammettiamo che tutti i giudizi negativi sulle alte cariche della chiesa si rivelassero fondati,questo dimostrerebbe che un gruppo di uomini non propriamente santi ha occupato i posti di comando per raggiungere i propri fini distorcendone così la sua stessa natura nulla a che vedere con l’ oggetto della vostra fede.
              quanto sareste obbiettivi nel giudicarla?
              la vostra fede il vostro amore per essa non influirebbe nel vostro giudizio?

              0
              • Gunners ha detto in risposta a sella davide

                Perdonami, ma tu pensi che la democrazia sia una cosa sbagliata o criticabile solo perchè chi ci governa è un delinquente ? ( Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale 😀 )

                0
                • sella davide ha detto in risposta a Gunners

                  ciao gunner. da democratico convinto vedendo all’ opera molti dei nostri rappresentanti qualche dubbio mi viene!!!! d’ accordo l’ imperfezione ma noi in italia abbiamo proprio esagerato!!ma non è questo il punto.
                  noi siamo la società civile non io o tu ma noi!!!al di là dei nostri credi molto dipende dalla nostra capacità di dialogo.

                  0
                  • Gunners ha detto in risposta a sella davide

                    Ciao Davide. Appunto e lo stesso è la Chiesa, alcuni chierici sono ammanicati e collusi, ma il 99% del clero è composto da missionari, preti di parrocchie di provincia che si fanno un mazzo tanto per organizzare l’oratorio estivo, il dopo-scuola, servizi per i poveri . . . 😉 Non giudico male la Chiesa per alcune mele marce come non giudico male la Democrazia per qualche amministratore delinquente. spero che ora il mio esempio sia più chiaro :)=

                    0
          • lorenzo ha detto in risposta a sella davide

            Ti sei accorto di apportare tu stesso le prove che la Chiesa è opera di Dio?

            Quale struttura umana potrebbe sopravvivere duemila anni se si basasse solo su ciò che facciamo noi uomini?
            La Chiesa è santa anche se composta da molti, forse troppi, peccatori.
            La Chiesa è costruita su una pietra angolare che si chiama Gesù Cristo e nessuna tempesta la farà crollare, ti piaccia o meno..

            0
            • sella davide ha detto in risposta a lorenzo

              no io in realtà non me ne sono “accorto”.il senso della domanda era un altro.

              0
              • lorenzo ha detto in risposta a sella davide

                Se non te ne sei “accorto”, ben conscio che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, proverò a spiegarmi meglio partendo proprio dall’inizio: al temine della vita pubblica di Gesù, i suoi più stretti collaboratori lo hanno venduto, tradito, abbandonato; uno solo è rimasto sotto la croce e si è preso in carico la Madre.

                Visto che la butti in politica, fammi allora sapere quale struttura umana può sopravvivere e progredire con queste premesse.

                Tu stesso poi affermi, con dovizia di particolari, che gli uomini di chiesa non sono affatto diversi da quei dodici originari; possibile che allora non ti passi per l’anticamera del cervello la domanda: ma se sono questi gli uomini che formano la Chiesa, come mai nonostante i ripetuti sforzi anche esterni per distruggerla è sempre più viva che mai?

                0
                • sella davide ha detto in risposta a lorenzo

                  Lorenzo abbiamo preso due strade diverse.ma non è questo il punto!
                  il punto è si può insieme operare un controllo. avviare una discussione senza osteggiarsi se vi sono degli illeciti(e sottolineo il se)da parte della chiesa un non cattolico secondo la mia opinione è proprio ai credenti cattolici che dovrebbe rivolgersi.non per incriminarli,ed offenderli con un pò di logica si può dedurre che se si legge dello scandalo della pedofilia tra le vittime marginali non si possono non includere tutti quei sacerdoti e fedeli non coinvolti.le nostre posizioni non devono necessariamente essere in aperto contrasto.

                  0
                  • lorenzo ha detto in risposta a sella davide

                    Credi forse che nella chiesa non vi sia la condanna per ciò che è illecito? Guardati questo filmato:
                    http://www.youtube.com/watch?v=xJglblBLxHE
                    Le parole sembrano chiare, eppure perché si continua a ripetere che la chiesa non combatte la mafia?
                    Il compito della chiesa non è quello di imbracciare un mitra e fare piazza pulita, ma quello di indirizzo morale… per chi vuole ascoltare…

                    0
      • sella davide ha detto in risposta a Draven

        ciao Draven. un figlio non dovrebbe pagare le colpe del padre.
        il non esser cattolici non implica la non conoscenza della Bibbia.
        comunque concordo pienamente su quanto hai scritto!
        eccetto quei “non credente”.

        0
        • Draven ha detto in risposta a sella davide

          invece sta proprio li il problema sella, se non conosci la Bibbia non potrai mai conoscere la verità sulla Chiesa, ti ho anche copiato la visione avuta da Papa Leone. La Chiesa era, è e sarà sotto attacco del demonio, quei personaggi che dall’interno ne infangano il nome sono una realtà ed un buon Cristiano può solo che riconoscere che quelle persone esistano ma non intaccano i tanti santi, i tanti martiri che hanno fatto parte del Cattolicesimo. Guarda solo Giuda, il traditore, colui che complottò contro il Cristo, come vedi sin dall’inizio c’è stato qualcuno che diceva di seguire Gesu’ e anche da molto vicino (possiamo chiamarlo Cardinale se vuoi) ma che lo ha tradito e nonostante ciò proprio da quel tradimento si è compiuta la salvezza, questo perché Dio essendo l’Onnipotente può usare i bastoni piu’ logori e storti per la sua causa che è sempre una causa d’Amore.

          Quanti si sono separati dalla Chiesa Cattolica? Quanti strappi ci sono stati nella storia? Sappiamo tutti i nostri errori, le malefatte (quelle reali però non quelle inventate dai vari positivisti), non abbiamo la pretesa di essere dei santi, senza l’aiuto di Dio la nostra missione terrena fallisce, se ci si allontana dalla sua strada siamo finiti e quelle persone che dall’interno della Chiesa si sono allontanati da quella strada hanno commesso errori ed orrori ed il giudizio oggettivo non può che essere negativo nei loro riguardi, il giudizio Divino lo lasciamo al Signore che è l’unico che scruta i Cuori umani.

          Il tuo approccio è sbagliato (visto da un Cattolico) e lo disse anche Benedetto XVI, non si può ridurre il Cristianesimo come una morale, un mix di regole comportamentali e la Chiesa un’associazione o peggio un movimento politico, la Chiesa è parte del mistero del mondo, è santa e pura per intervento divino, alla fine dei tempi infatti rimarranno solo quelli che hanno agito per difendere le parole ed il volere del Signore, il resto anche se fossero stati Pontefici saranno legati nell’inferno insieme al Tentatore.

          Conosci la Bibbia ma forse lo leggi come se leggessi un libro di Harry Potter, mentre invece è il libro delle rivelazioni, un libro che contiene le parole, le promesse e le “indicazioni” di Dio, non si può leggere come un qualunque libro e tra le altre cose è piena di racconti in cui “uomini di Dio” hanno sbagliato e sono stati puniti.

          Se tu provassi a leggerlo senza pensare che sia stato un’invenzione politica del vaticano, non ti faresti domande cui le risposte sarebbero logiche. Sempre Socci diceva infatti che un Criminale anche se vestito da prete rimane comunque un Criminale ed è sempre stato questo il pensiero della Chiesa, perché è il pensiero Cristiano, perdona il peccatore e condanna il peccato, l’espiazione terrena, il carcere diciamo, ci deve essere per chi ha commesso crimini. Dio è Amore ma è anche Giustizia e le persone di Chiesa non sono esclusi dal suo giudizio. Quindi non preoccuparti, non difendiamo le cause perse, tutti sappiamo che abbiamo pecore nere in casa (magari sono uno di loro 😛 ).

          0
          • sella davide ha detto in risposta a Draven

            non mi sembri una “mela marcia”. Il mio approccio non è sbagliato è semplicemente quello di un non cristiano. se mi approcciassi alla religione cattolica seguendo i dettami del pontefice sarei un cattolico.magari critico ma cattolico.il vero scopo del mio intervento non è quello di mettere in discussione la vostra fede ma di costruire un canale di dialogo. essendo cresciuto in italia il cristianesimo ha indubbiamente contribuito alla mia formazione. è indiscutibilmente parte integrante del mio bagaglio personale. il fatto che io abbia preso una strada spirituale diversa non implica necessariamente che io debba osteggiare la vostra. il punto è che molti interventi laicisti irritano anche me.Ma ci deve essere un punto d’ incontro tra le due posizioni.il mio pensiero non è. e non vuole essere una santa crociata contro la chiesa. nessun ambiente sociale è immune da malcostumi.
            la strada non può essere la prevaricazione (anche verbale o ideologica) nel mio mondo ideale UCCR e UAAR dovrebbero dialogare. non ci si può appellare ad una giustizia divina se ci si confronta con un non cristiano, ma ora aiutami cosa diceva Gesù degli uomini di buona volontà!un punto d’ incontro lo si trova sempre.
            Ora per tutti i partecipanti il fatto che abbia provato a dialogare con voi come lo avete vissuto? magari erroneamente ho avvertito un disturbo una certa avversione(escluse le correzioni ortografiche!!decisamente dovute)
            Auguro a tutti la possibilità di un confronto sereno magari acceso ma sereno.

            0
            • Draven ha detto in risposta a sella davide

              Io sono sempre per il dialogo, a volte siamo sulla difensiva perché di attacchi ne subiamo spesso e volentieri anche con falsi storici che pur essendo stati già ampiamente dimostrati son difficili da estirpare e vengono sempre a galla. Sono cresciuto con Giovanni Paolo II e la sua idea di dialogo, dobbiamo parlarci tra persone razionali (purtroppo gli UAARINI si sono dimostrati poco inclini al dialogo).

              Non sono per l’imposizione del Vangelo, sono per la sua annunciazione, Gesù stesso disse che se non vi accetteranno riprendetevi la benedizione e scrollate la polvere dai vostri sandali. Ognuno è libero di credere in quello che vuole, libertà assoluta, libero arbitrio.

              D’altronde le leggi del Signore sono scritte nel cuore dell’uomo non in un pezzo di carta, la bontà umana non è un’esclusiva dei Cristiani 🙂 (buon samaritano docet) a Dio importa il rispetto tra noi, poi la Fede è un dono se verrà a busare nel tuo cuore non potrai non aprirgli.

              Io ero un Cattolico Adulto ed ipercritico, ora non posso che affidarmi a lui e basta ed in tutto ciò non ho meriti.

              Dialogo tra persone sempre e comunque 🙂

              0
              • sella davide ha detto in risposta a Draven

                Draven mi piace il tuo modo di ragionare!!!
                non condividere la vostra fede per quanto mi riguarda non significa non accettarvi. tutto sommato le parti non mi sembrano così lontane.
                ti auguro una buona vita.

                0
                • Draven ha detto in risposta a sella davide

                  Ma anche quelli dell’UAAR ci accetterebbero volentieri credimi… con un’accetta ben affilata 🙂 Buona vita a te, Dio ti benedica.

                  0
  9. Paolo Cattani ha detto

    Qualche notizia in più sui “segreti di Stato” opposti dai governi, per nostra curiosità ed oppoprtuna documentazione?

    0
  10. a-ateo ha detto

    mi chiedo se qualcuno non si diverte a far deviare la discussione sul tema proposto:
    la gmg e le chiacchiere menzognere di uaar.
    attenzione ai troll travestiti da finti ingenui…

    0
    • Draven ha detto in risposta a a-ateo

      Sarebbe come nascondere una montagna dietro un topolino, alla fine bisogna leggere l’articolo per arrivare ad una discussione, che poi la discussione devii leggermente ma rimanendo nell’ambito della Chiesa non è poi così tragico no? Comunque l’UAAR si sta sgretolando da sola con questi fatti. Per “fortuna” il governo che c’era durante la GMG era un governo di Sinistra (quasi estrema?)… Ma forse erano di Sinistra Cattolica (lol).

      0
  11. Giambenedetto ha detto

    Stando strettissimamente alla lettera del vostro articolo,scrivere che la GMG ha portato entrate per 476 milioni di dollari non significa che non ci sono stati costi per la Spagna. Bisogna dire, al contempo, quali sono state le uscite e chi le ha sostenute. E, infine, fare ricavi – costi = guadagni. Magari è già stato scritto da qualcun altro, non ho letto i commenti precedenti e mi scuso.

    0
    • Paolo Viti ha detto in risposta a Giambenedetto

      Giambenedetto (che bel nome!), posso farti una domanda? Ma se i costi avessero davvero superato le entrate, come sembri supporre tu dal tuo commento, il Comune di Madrid sarebbe davvero così contento? Avrebbero premiato la GMG? Questo studio non l’avrebbe fatto notare??

      0
    • GiuliaM ha detto in risposta a Giambenedetto

      Sul link dell’articolo della Stampa (http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=196&ID_articolo=1492)
      c’è scritto: PwC ha basato i suoi calcoli sulla spesa diretta realizzata dall’organizzazione della Giornata mondiale della gioventù e dalle cifre provenienti dalla contabilità autonoma e nazionale grazie all’Istituto nazionale di Statistica. Lo studio afferma che la Giornata avrà un effetto positivo a breve e lungo termine in Spagna, perché il 78.2 per cento degli stranieri non aveva mai visitato la Spagna, e l’89.6 per cento ha detto di voler tornare in futuro.

      Quindi quei 476 milioni sono stati calcolati anche sulla base delle uscite. E comunque, ti posso assicurare che almeno 20 euro a testa son partiti solo per non morire di sete… mi ricordo un’enoteca che aveva messo in bella vista una tanica di acqua e ghiaccio con le bottiglie dentro al fresco, al modico prezzo di 1 euro a bottiglia da 1 litro 🙂

      0
  12. Alessandra ha detto

    Se è èer questo ora si dice che la PwC ha fatto quella ricerca su “ordine dell’organizzazione della GMG. Quindi i risultati non sono attendibili…Gli specchi scivolano…

    0
  13. Giambenedetto ha detto

    Caro Paolo, volevo dire esattamente quello che ho detto, e cioè che solo i ricavi non bastano a dare la visione di un bilancio positivo. Mi scuso, ma provengo da un ambiente in cui si fanno sempre i conti e questi, per me, non sono dettagli. Io cerco di pormi in modo tale che, da quello che scrivo, non si possa “supporre”. Ti ricordi vero il proverbio latino? Cerco, se possibile, di enunciare i fatti,separati dalle opinioni e dai giudizi, se ci riesco. In ogni caso grazie molte per la condivisione.

    0
    • Paolo Viti ha detto in risposta a Giambenedetto

      Va benissimo. L’importante è che prendiamo atto che i ricercatori e il Comune di Madrid non ha rilevato che i costi superassero i ricavi.

      0
« nascondi i commenti