Nuovo studio: il feto umano partecipa attivamente al suo sviluppo

Mentre il feto umano cresce e si sviluppa, è costantemente in comunicazione con la madre. Non solo ascolta il battito cardiaco e qualunque musica che arrivi al ventre, ma percepisce anche segnali chimici attraverso la placenta. Lo dimostra un nuovo studio dell’Università californiana, che sarà pubblicato su Psychological Science, una rivista della Association for Psychological Science.

Negli ultimi decenni, i ricercatori hanno rilevato che l‘ambiente fetale è molto importante, al contrario di quanto sostengono abortisti e riduzionisti. Alcuni effetti sono evidenti: fumare e bere in gravidanza, per esempio, può essere devastante per il bimbo, altri sono più sottili. «Dobbiamo ammetterlo, la forza di questo risultato ci ha sorpreso», ha dichiarato la psicologa responsabile, dr Sandman.

Quello che è importante per il feto, come è emerso dallo studio americano, è che l’ambiente “prima” e “dopo” la nascita sia coerente, ovvero, è paradossalmente bene che una persona depressa in gravidanza lo sia anche dopo, anche se ovviamente è molto meglio (per entrambi) curare questa patologia prima della gravidanza. Un aborto comunque sradica alla radice questa intensa e continua relazione (anche inconsapevole) tra madre e figlio, sopprimendo uno dei due soggetti.

«Crediamo che il feto umano partecipi attivamente al suo sviluppo e raccolga informazioni per la vita dopo la nascita», hanno dichiarato i ricercatori. «Si prepara alla vita in base ai messaggi che la mamma sta fornendo».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

43 commenti a Nuovo studio: il feto umano partecipa attivamente al suo sviluppo

« nascondi i commenti

  1. alèudin ha detto

    Pasolini in una sua poesia si esprimeva così: Io feto adulto…

    forse c’è un errore di battitura:
    al posto di «Si prepara alla vita in base ai messaggi della mamma sta fornendo»
    «Si prepara alla vita in base ai messaggi che la mamma sta fornendo»

    0
  2. giovanni ha detto

    qui , sito cattolico (almeno cosi spero) , ci si spreca per dimostrare che sopprimere un feto é cosa indicibile peché ” il feto umano partecipa lui stesso al suo sviluppo”… e come mai solo il feto umano e non quello animale?.. ah soliti discorsi da deboli di cuore… perché la vita é sacra é non c’é da dimostrare nulla, nemmeno che il feto sia “autosviluppante” come una pellicola di una polaroid

    0
    • Pino ha detto in risposta a giovanni

      beh sì, non è che si possa sopprimenre un feto solo per il fatto che partecipa al proprio sviluppo ma perchè la vita umana non va mai soppressa.

      0
    • joseph ha detto in risposta a giovanni

      cioè, vuoi dire che è lecito che io tenga meno alla TUA vita che a quella del mio cagnolino a cui voglio taaaaanto bene?

      0
      • Renato Valsecchi ha detto in risposta a joseph

        Lasciali perdere questi due, joseph. Fai come hanno fatto tutti: semplice indifferenza.

        0
      • Pino ha detto in risposta a joseph

        lei non ha capito, quello che si vuole dire è un’altra cosa, esattamente il contrario di quello che lei pensa e cioè che la vita umana è talmente importante che il fatto che il “il feto umano partecipa attivamente al suo sviluppo” non può essere l’elemento che ne proibisce la soppressione. Il commento di Giovanni vuole significare che anche il feto di un animale partecipa al suo sviluppo ma non può per questo essere paragonato a quello di un uomo.

        0
  3. Renato Valsecchi ha detto

    Sono contento che questo genere di studi sia realizzato con tale frequenza, almeno su questo vedo un certo cambiamento di visione da parte della società. Forse è ciò su cui ci siamo impegnati di più ed è ora di raccogliere i frutti.

    0
    • gabriele ha detto in risposta a Panthom

      avevo letto una cosa simile su una rivista, che i fati gemelli nell’utero si davano le carezze tra di loro
      io consiglio sempre questo
      http://www.centrosangiorgio.com/aborto/video/urlo_silenzioso.AVI

      0
      • EnricoBai ha detto in risposta a gabriele

        Si l’avevo letto anch’io. Infatti immagini simili sono fatte vedere alle donne che vogliono abortire. E forse è per questo che il 90% cambia idea e forse è per questo che gli abortisti vogliono impedire che si facciano vedere queste immagini alle donne.

        0
      • Locca ha detto in risposta a gabriele

        Centrosangiorgio.com? Davvero? Lo stesso sito in cui vengono illustrati gli effetti magici delle medaglie di san benedetto? O gli incantesimi contro il demonio? O si svela la reale identità massonica di Striscia la Notizia? Quel sito?

        0
        • joseph ha detto in risposta a Locca

          lascia perdere la fonte, guarda il video, e studia la biografia di chi l’ha realizzato. potresti anche imparare qualcosa.

          0
          • Locca ha detto in risposta a joseph

            Poi mi interroghi?

            0
            • joseph ha detto in risposta a Locca

              certo che no. mi basterebbe che tu ascoltassi anche l’altra campana. ovviammente non posso ambire a farti cambiare idea.

              0
              • Locca ha detto in risposta a joseph

                Non serve che tu mi faccia cambiare idea. In linea di massima sono contrario all’aborto…

                0
                • joseph ha detto in risposta a Locca

                  questa è una buona notizia, me ne rallegro molto. detto sinceramente.

                  0
                  • Locca ha detto in risposta a joseph

                    Mi infastidisce molto l’atteggiamento di leggerezza che hanno troppe persone nei confronti dell’aborto, poichè per me rimane una questione molto delicata e slegata dal fatto che uno creda o no in Dio.

                    0
                    • StefanoPediatra ha detto in risposta a Locca

                      Infatti! Il rispetto della vita non dovrebbe dipendere dall’essere cattolici o meno. Il rispetto della vita, ed in particolare della vita nascente, é un valore universale (o almeno dovrebbe esserlo).

                      0
                  • Locca ha detto in risposta a joseph

                    Tuttavia il video è patetico. Il feto alla 12° settimana non è ancora in grado di percepire il dolore (e quindi non urla), men che meno la presenza di un aspiratore all’interno dell’utero. Resta comunque il fatto che, a mio avviso, è un omicidio.

                    0
                    • Sesbassar ha detto in risposta a Locca

                      Forse avrai ragione tu, però il fatto che la stessa persona che si sia adoperata per girarlo, abbia cambiato idea sull’aborto (diventando da uno dei suoi propugnatori ad un convinto anti-abortista) una volta visto il video, è significativo mi pare…

                      0
                    • joseph ha detto in risposta a Locca

                      Quello che si vuol far capire col video è che il feto, nel suo essere così simile a noi, è uno di noi, cioè una persona titolare di diritti umani inalienabili, a prescindere dal suo stato di coscienza. Nel tuo stato di non-cattolico (se non ho capito male) sei un privilegiato nella difesa di questi nostri simili, perchè sei immune dal retorico “Dici-così-perchè-così-vuole-il-Papa”. Non avrai comunque vita facile, sappilo….

                      0
                    • Locca ha detto in risposta a Locca

                      La vita facile è noiosa 😉

                      0
                    • Viola ha detto in risposta a Locca

                      @Locca: tieni conto che è stato osservato il feto contorcersi e allontanarsi dall’aspiratore…

                      0
          • Locca ha detto in risposta a joseph

            Tuttavia, non potete definirvi “razionali” e poi attingere da siti come centrosangiorgio.com. Non mi cadete così in basso!

            0
            • Michele ha detto in risposta a Locca

              Se si è razionali, la fonte non ha importanza.
              Tutto ciò che ha importanza è il messaggio, e se esso è vero o meno, chi lo comunica è semplicemente uno strumento della verità e ne entra in relazione solo nel modo in cui essa viene contaminata o purificata.
              Se si hanno i mezzi per riconoscere la contaminazione dalla verità, qualunque fonte è accettabile.

              Detto questo non ho visto quel video, né ho voglia di vederlo.

              0
            • Qumran ha detto in risposta a Locca

              L’uomo non si può definire “razionale” in quanto è un essere razionale, non esiste un essere umano non razionale. Credi confusione da una settimana eppure non hai trovato un minuto di tempo per leggere il “chi siamo”.

              0
            • Dario ha detto in risposta a Locca

              Quando ho visto la fonte onestamente anche io ero dell’idea di criticare la scelta della fonte ma il video non è correlato al suddetto centro S.Giorgio che semplicemente lo ha caricato sul proprio sito e vi ha indebitamente aggiunto il proprio logo. A ragione di ciò il video andrebbe preso in considerazione a prescindere dal sito che lo ospita

              0
        • Qumran ha detto in risposta a Locca

          Il principio d’autorità vale poco, si guarda il video e si commenta. Altrimenti si va al bar e si chiacchiera fino al mattino.

          0
          • Locca ha detto in risposta a Qumran

            Ottima alternativa

            0
            • Qumran ha detto in risposta a Locca

              Già, peccato che noto sempre il vizietto immaturo di voler avere l’ultima parola, indipendentemente dall’intelligenza di quel che si dice. Stai veramente tentando di dimostrare che l’ateismo militante sia questione per gente matura? Per ora non ci sei riuscito, perdonami.

              0
        • gabriele ha detto in risposta a Locca

          voi atei ce l’avete perchè con il CCSG perchè vi svela come vengono decristianizzate le masse? perchè anche gli uaarini vorrebbero che il CCSG si sciogliesse
          e non dite che i messaggi subliminali non hanno efficacia, perchè ci sono e a qualcosa dovranno servire

          0
  4. Fedele Razio ha detto

    Il giorno che è stato girato “The Silent Scream”, in italiano conosciuto come “L’urlo silenzioso”, è il giorno che per l’aborto volontario è cominciato il conto alla rovescia. Con quel filmato si è capito che l’aborto è davvero un omicidio.

    Successivamente, è stata solo una successione senza fine di conferme scientifiche, sempre più importanti: la vita umana comincia al concepimento e la vita da quel momento è vita umana senza soluzione di continuità fino alla morte.

    In sostanza, oggi sostenere la legalizzazione dell’aborto è una posizione ideologica senza basi razionali, che può essere sostenuta solo da persone male informate o non dotate dei mezzi intellettuali per capire, oppure da persone disposte a dare più importanza all’ideologia piuttosto che alla razionalità, e perciò stesso pericolose per la democrazia.

    Evidenzio il movimento “Personhood” negli Stati Uniti: da tenere sotto osservazione. http://www.personhoodusa.org http://www.personhood.net

    Cari saluti.

    0
« nascondi i commenti