Piergiorgio Odifreddi difende i Black Bloc «hanno ragione loro!»

Ancora una volta Odifreddi prende la parola, e ancora una volta le odifreddure sono tante, questa volta molto gravi però. Nel suo penultimo articolo aveva invidiosamente criticato la vita di Steve Jobs, beccandosi una bella replica da “Il Fatto Quotidiano”: “Odifreddi da i numeri!”. Domenica invece, mentre il direttore di “Repubblica”, Ezio Mauro, commentava le manifestazioni di Roma definendole «scene terribili di una violenza che non sa nemmeno contro chi si rivolge», Piergiorgio Odifreddi esultava: «Le manifestazioni di ieri hanno mostrato che anche in Italia la rabbia sale. Con ragione, ovviamente». Dunque pieno appoggio da parte del noto militante anticlericale per la violenza dei Black bloc.

Mentre tutti stigmatizzano l’accaduto, Odifreddi in solitudine giustifica la devastazione di Roma. Era già accaduto qualcosa di simile all’inizio del mese: mentre tutti facevano notare come le recenti scoperte avvenute al Cern avrebbero potuto mettere in crisi la teoria della relatività di Einsten, lui sosteneva invece che la relatività di Einstein non prevede affatto che la velocità della luce non possa essere superata.  Tornando ai Black Bloc, secondo Odifreddi ci sono tutte le ragioni per protestare, «non c’è dunque da stupirsi che qualcuno si secchi e passi alle maniere forti. Semmai, da stupirsi c’è che siano pochi a farlo». Addirittura 500 balordi scatenati sono troppo pochi, secondo lui. La prossima volta dunque i violenti per non stupire Odifreddi dovranno essere molti di più.

Il matematico incontinente è ovviamente soddisfatto anche perché i suoi amici hanno devastato una Chiesa, spaccato un crocifisso e distrutto una statua della Madonna (già donata nuova dal Ceis). Piuttosto che con i Black Bloc se l’è presa con padre Federico Lombardi che ha osato parlare di «offesa alla sensibilità religiosa». Ha quindi concluso il suo articolo accusando preti e banchieri, ritenendoli responsabili degli scontri di Roma: «Le soluzioni sono difficili da trovare, e non è detto che ci siano. Ma una cosa è certa: senza i banchieri e i preti, le cui istanze sono autorevolmente rappresentate da Draghi e da padre Lombardi, magari potremmo anche trovarle. Fino a quando gli uni e gli altri saranno presenti, invece, la cosa sarà sicuramente molto più ardua, e forse risulterà semplicemente impossibile».

 

Qui sotto un esempio della furia dei Black Bloc giustificata da Odifreddi

 

Qui sotto i Black Bloc in azione in via Cavour, per Odifreddi «le manifestazioni di ieri hanno mostrato che anche in Italia la rabbia sale. Con ragione, ovviamente»

 

Qui sotto la Chiesa vandalizzata, Odifreddi afferma: «non è un’offesa alla sensibilità religiosa»

 

Qui sotto il momento preferito di Odifreddi: i Black Bloc distruggono la statua della Madonna

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

166 commenti a Piergiorgio Odifreddi difende i Black Bloc «hanno ragione loro!»

« nascondi i commenti

  1. Mikhail Tal ha detto

    Odifreddi è un cancro ,uno schifoso violento e sopratutto un idiota di livello colossale.

    • Flavio ha detto in risposta a Mikhail Tal

      Calma, capisco lo sdegno ma insultarlo non serve a nulla. Non è su questo che si basa la dialettica culturale.

    • edoardo ha detto in risposta a Mikhail Tal

      No, è solamente uno strumento del Demonio.
      Gli atei si metteraanno a ridere, ma noi sappiamo bene che non c’è prooprio niente da ridere.
      Lui è nelle Sue mani e come tale opera.

      • Dario ha detto in risposta a edoardo

        Per piacere, non usare la maiuscola quando ti riferisci al diavolo…

        • edoardo ha detto in risposta a Dario

          OK, messaggio recepito.
          La maiuscola era perchè gli riconosco una identità ben precisa, non un generico dèmone pagano; il demonio per eccellenza, lui, Satana, l’Anticristo, l’ingannatore, che mistifica e si confonde per insinuarsi nella mente delle persone che lo servono credendo magari di fare ingenuamente “opere di giustizia”.

          • Dario ha detto in risposta a edoardo

            Non fraintendermi, non lo faccio per romperti le scatole, quello che intendevo è che passi scrivere demonio maiuscolo ma addirittura mettere maiuscolo “sue” quando riferito a lui pare proprio deferenza come quella che si riserva solo a Dio…

  2. Pino ha detto

    Pippo ha emesso il suo peto, del resto da una simile “mente” raffinata cosa potremmo mai aspettarci? Ricordiamoci sempre che Pippone Odifreddi è quello che sostiene che il miglior sistema di governo è quello dei soviet (di leniniana e staliniana memoria). E’ quindi coerente nei suoi deliri. C’è da dire che ben rappresenta una certa sinistra con la quale sarebbe bene non aver nulla a che fare. Vero Bagnasco e Rosy Bindi?

    • Michele Santambrogio ha detto in risposta a Pino

      Ancora una volta tiri dentro Bagnasco,comportandoti allo stesso modo di Odifreddi che incolpa i sacerdoti per gli scontri di Roma. Il Presidente dei Vescovi italiani ha il compito di dialogare con tutti, anche con gli estremisti se è necessario. Non appoggia nessuno, al massimo può essere contento se anche a sinistra ci sono cattolici veri, come Fioroni, Chiti o Renzi. Anch’io sono contento di questo, comunque qui si parla di Odifreddi e concludiamo qui il tuo ennesimo attacco ai vertici della Chiesa di cui non fai evidentemente parte.

      • Pino ha detto in risposta a Michele Santambrogio

        io sono credente (e praticante) ma non credulone. Bagnasco (del quale ho scarsa stima, è verissimo) anche ieri ha fatto il suo pistolotto ad un convegno di cattocomunisti dicendo le solite cose trite e ritrite. Ha ripetuto la difesa dei valori non negoziabili (vita, famiglia, educazione ecc.) ma non si riesce mai a capire quale sia la sua posizione nei confronti di pseudo cattolici come Fioroni, Chiti, Rosy Bindi, Franceschini, Castagnetti e compagni che militano in un partito che invece ha nel suo programma l’introduzione di leggi laiciste che negano tali valori. Quella della Chiesa sui valori non negoziabili è una regola cui i cattolici devono attenersi oppure un semplice invito che può tranquillamente essere disatteso con un ragionamento relativista del tipo “io sono contro i matrimoni gay o l’eutanasia ma una legge che li introducesse non sarebbe una cosa grave”? Perchè se è una regola occorre anche introdurre una sanzione per chi non la rispetta, se è un semplice invito che può essere disatteso sul piano legislativo allora perchè ricordare la cosa in continuazione?
        Da ultimo ti invito a non usare toni arroganti nei miei confronti con giudizi sciocchi e prevenuti, perchè non ho nessuna intenzione di prendere lezioni da un cattocomunista.

        • Rego ha detto in risposta a Pino

          Eh si, gli estremisti esistono pure nei cattolici…va beh ragazzi, andiamo oltre e torniamo ad Odifreddi

          • Pino ha detto in risposta a Rego

            hai ragione Santambrogio ne è un esempio

            • Rebecca ha detto in risposta a Pino

              No, credo si riferisse a te….e con assoluta ragione

              P.S. io voto PDL

              • Pino ha detto in risposta a Rebecca

                anch’io ma io non sono affatto un estremista, anzi. Solo che in questo sito, appena si accenna a critiche a qualche vescovo o a qualche politico cattocomunista scatta una reazione pavloviana. In ogni caso mi aspetterei una risposta alla mia domanda: i politici cattolici (o sedicenti tali) che votano per l’introduzione di leggi laiciste contrarie ai valori non negoziabili a quali conseguenze vanno incontro, nell’ambito della Chiesa? Io la risposta ce l’ho ma mi piacerebbe sentirla anche da certi sommi sacerdoti che si stracciano le vesti come Kaifa ed esprimono giudizi di appartemenza o meno alla Chiesa per altri in perfetto stile farisaico.

              • giuliano ha detto in risposta a Rebecca

                allora vergognati.

                • Rebecca ha detto in risposta a giuliano

                  Mi devo vergognare perché scelgo di dare il mio voto politico verso quello che è ancora oggi il maggiore partito politico italiano? E su quale basi dovrei vergognarmi? Di cosa dovrei vergognarmi?

                • Renato Valsecchi ha detto in risposta a giuliano

                  Caro amico, qui l’ideologia politica di destra o di sinistra la sbattiamo fuori subito e Pino lo sa bene sulla sua pelle….se hai voglia di dialogare civilmente bene, altrimenti puoi prendere il tuo odio e tenerlo a casa tua.

                  • Pino ha detto in risposta a Renato Valsecchi

                    a cosa ti riferisci? Io l’ideologia politica l’ho sempre tenuta fuori, ho solo espresso il mio parere su alcuni uomini di Chiesa venendo accusato di non essere cattolico, proprio da te. La mia critica si è sempre riferita all’atteggiamento di certi sedicenti cattolici riguardo ai valori non negoziabili ed alla debolezza dell’episcopato nel prendere provvedimenti qualora questi personaggi non solo non si oppongano a leggi laiciste ma addirittura le propongano. L’esempio lo conosciamo tutti. Tutti dovrebbero sapere che la Chiesa è una società divino-umana e che se la prima parte è perfetta per la seconda non lo è. Dovere di un credente è anche quello di denunciare ciò che non va negli uomini di Chiesa, anche perchè, recenti scandali che hanno sconvolto e fatto cadere al minimo storico la credibilità della Chiesa magari non sarebbero successi se la gerarchia fosse intervenuta ed avesse compiuto il suo dovere. Il peccato di omissione per chi ha responsabilità di vertice è un peccato grave. Il Card. Siri diceva: “si legge nella Bibbia che quando Dio voleva punire il suo popolo toglieva i profeti e dava governi molli”, un appunto perfetto anche per i nostri giorni.

        • a-ateo ha detto in risposta a Pino

          @Pino,
          alcuni sostengono che i Cattolici possono stare i diversi partiti in spirito di servizio e di unità.
          Devono aver praticato per anni del volontariato, non aver conti da regolare con la giustizia e stare gratuitamente, con le sole spese rimborsate e per pochi anni, in Parlamento.
          Non devono diventare abortisti con gli abortisti o insensibili moralmente praticando gente moralmente insensibile.
          Rifondiamo la politica!
          Questo mi sembra razionale!
          Ringraziamo i nostri politici di lungo corso e mandiamoli a casa a riposare…

  3. Panthom ha detto

    I Black Bloc sono atei che devastano le chiese? Strano…

  4. lorenz ha detto

    Ma lui c’era in piazza quel giorno?

  5. DSaeba ha detto

    Apologia di reato?

    • Maffo ha detto in risposta a DSaeba

      Se c’è qualche avvocato che legge….Odifreddi è condannabile per questo?

      • Pino ha detto in risposta a Maffo

        non sono avvocato ma penso proprio di no, esprime un giudizio politico, per quanto rozzo e primitivo possa essere. Non ha incitato agli scontri, non ha partecipato agli scontri, dice che li comprende.

  6. i love benny ha detto

    loro sono schifosi come è schifoso colui che li difende…vergognatevi

  7. PAOLO ha detto

    secondo me l’italia come tutti gli italiani sono delle m**** io avrei usato una mitragliatrice mg 42 e distruggere tutto e tutti e poi una bella bomba nucleare da 100 000 mila kilotoni e per finire imppoccare tutti e mandarli a fare in c***!!!!!!!!!!!!! e anche all’asvelta

  8. Matteo ha detto

    peccato che non abbiano incendiato casa di odifreddi!!! peccato che non gli abbiano spaccato i vetri della macchina, per poi darci fuoco!!! peccato che non gli abbiano causato problemi respiratori lanciandogli in faccia una bomba carta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. axl ha detto

    Il discorso di Odifreddi non è del tutto sbagliato:in questa situazione economica così critica non mi stupisce che una piccola parte possa perdere la testa e fare delle azioni violenti.Questo non vuol dire che sono contento che sia accaduto ma non sono neanche stupito.

    • Pierpaolo Nicole ha detto in risposta a axl

      Non è sbagliato è ideologico. La rivoluzione come soluzione di un problema: il cristianesimo. Ma evidentemente combatte qualcosa che non conosce. Infatti se il cristianesimo fosse solo un’invezione umana cadrebbe da solo. Diversamente dovrebbe sapere che Gesù disse che la Chiesa poteva essere perseguitata ma non vinta. Le persecuzioni hanno sempre avuto l’effetto contrario a quello che si proponevano. Grazie Odofredi per aver dimostrato, ancora una volta, l’irrazionalità del pensiero ateo made in UAAR.

  10. Matteo ha detto

    no axl, ti sbagli. non è possibile che “una piccola parte possa perdere la testa”, perchè siamo in italia, siamo quasi nel 2012 e siamo umani, non bestie!! un minimo di civiltà e di cultura dovremmo sempre dimostrarlo, IN TUTTE LE SITUAZIONI. altrimenti, nel momento in cui affermiamo che certi comportamenti meschini siano “abbastanza normali” o giustificabili, dovremmo un attimo scendere dal piedistallo e dire “l’italia non è nemmeno degna di essere classificata come paese del terzo mondo, e molti di noi italiani sono peggio delle scimmie, visto che gli animali si comporterebbero decisamente meglio.”

    • notimenowhere ha detto in risposta a Matteo

      Aldilà della mia opinione su quello che Odifreddi dice, vorrei far notare che il fatto di essere in Italia nell’anno 2012 poco può contro certi argomenti:

      “Ciò che più colpisce di una massa psicologica è che gli individui che la compongono – indipendentemente dal tipo di vita, dalle occupazioni, dal temperamento o dall’intelligenza – acquistano una sorta di anima collettiva per il solo fatto di trasformarsi in massa.Tale anima li fa sentire, pensare e agire in un modo del tutto diverso da come ciascuno di loro – isolatamente – sentirebbe, penserebb…e e agirebbe. Certe idee, certi sentimenti nascono e si trasformano in atti soltanto negli individui costituenti una massa. La massa psicologica è una creatura provvisoria, composta di elementi eterogenei saldati assieme per un istante, esattamente come le cellule di un corpo vivente formano, riunendosi, un essere nuovo con caratteristiche ben diverse da quelle che ciascuna di queste cellule possiede.” Gustave Le Bon Psicologia delle folle.

      Roba vecchia di più di un secolo ma sempre attuale.

      • Massimo Ponzoni ha detto in risposta a notimenowhere

        Concordo pienamente. Ovviamente non è un invito all’individualismo o alla solitudine….si può essere una “massa”, o meglio un “popolo” come quello cristiano ad esempio e rimanere con la propria autonomia, con la propria posizione personale di fronte al destino e di fronte a Dio. Ma dall’altra parte, il “tu” per un cattolico è fondamentale perché è attraverso questo “tu” che si arriva a scorgere il Tu.

      • Maffo ha detto in risposta a notimenowhere

        No, non andare aldilà delle parole di Odifreddi…..da laico dichiarato cosa ne pensi di lui?

        • notimenowhere ha detto in risposta a Maffo

          Maffo

          Sinceramente nelle parole di Odifreddi non ci noto nessun appoggio acritico e incondizionato alle violenze che ci sono state a Roma. Lui parla di rabbia che sale e ne indica le ragioni. Il periodo incriminato infatti continua: “Con ragione, ovviamente, (qui termina secondo il presente sito) visto da un lato il convergere della crisi economica mondiale e della crisi politica italiana, e dall’altro la mancanza di prospettive realistiche per risolverle entrambe.”
          In effetti sono dell’opinione che se proprio si deve ricorrere in extrema ratio alla violenza questa non deve essere gratuita e fine a se stessa. Altrimenti si ottengono strani effetti. Come accade in questo caso, dove si accantonano le ragioni della manifestazione e si guarda solo a quello che combinano quattro cani più o meno sciolti. Al netto di infiltrazioni di cossighiana memoria.
          Non avendo la sfera di cristallo non ti so dire se la sparizione di banchieri e di preti possa risolvere qualcosa. Fatto sta che sono entrambi poteri forti ed il confine tra i due è molto molto sfumato. Vedi IOR e banchieri di Dio.
          Come si dice dalle mie parti “senza soldi non si cantano messe” 😉

          • Maffo ha detto in risposta a notimenowhere

            Insomma…..anche tu chiudi gli occhi di fronte all’appoggio di Odifreddi ai Black Bloc e incolpi i preti….scusa, ti avevo sopravvalutato…..non vorrei più sentirti parlare di coperture dei pedofili per cortesia…

            • notimenowhere ha detto in risposta a Maffo

              Maffo

              Chiudere gli occhi a cosa, scusa?
              La crisi è reale. La disoccupazione sale. La finanza continua a mangiarsi i risparmi delle persone “normali”.
              Io non giustifico i quattro pirla che hanno sfasciato auto e vetrine a Roma.
              Come ho detto la violenza gratuita non mi piace.
              Se proprio ci deve essere un ricorso alla violenza preferirei che fosse indirizzata verso obiettivi concreti.
              Il resto è fuffa da stadio per borghesucci che non hanno meglio da fare che passare il loro tempo a rompere senza scopo. Vandali da quattro soldi.
              Eppoi quando avrei parlato di pedofili scusa?
              Sei sicuro di aver letto la mia risposta?

          • Lucas ha detto in risposta a notimenowhere

            D’altraparte se ne sono accorti in tanti…

            un esempio: http://www.tempi.it/repubblica-sta-con-il-carabiniere-assediato-o-con-odifreddi

            Mi dissocio completamente dalla diffamazione razzista di notimenowhere ai sacerdoti, ritenuti complessivamente tutti dei mafiosi. Se il potere forte vi permette di dire queste cose è perché il potere forte siete voi laicisti.

            • Maffo ha detto in risposta a Lucas

              Si, e io che pensavo fosse arrivato qualcuno critico ma intelligente e moderato…attendiamo ancora (per l’eternità?) sperando di non diventare superstiziosi…

            • notimenowhere ha detto in risposta a Lucas

              Lucas

              Io per preti non intendo quelli di parrocchia che in molti casi si fanno il culo per aiutare il prossimo ed in alcuni casi ci rimettono le penne come Giuseppe Diana.
              Mi sono espresso male e chiedo venia ma certo che a voi le cose bisogna proprio imboccarle.
              Accuse razziste? Siamo alla farsa. Che ti devo da dì. Vuol dire che Marcinkus, Sindona, Calvi e compagnia bella sono personaggi di una favola di Fedro.

              • Lucas ha detto in risposta a notimenowhere

                Il razzismo è diffamare una categoria di persone con un’accusa generale ed è quello che hai fatto tu (poi però ritiri). Tieni conto che fai parte di una cultura profondamente violenta e l’insulto e la discriminazione sono circostanze quotidiane. Il Black Bloc gentile e non violento non può lamentarsi di non venire creduto o di venire travisato.
                I nomi che hai imparato a memoria sono una goccia del mare, continuamente sprizzata fuori per accuse razziste come quelle che hai fatto tu (probabilmente giocando sul fatto che avresti chiesto scusa dopo, ma intanto…)

                P.S. Odifreddi non ha chiesto scusa e tu lo appoggi completamente, dunque….

                • notimenowhere ha detto in risposta a Lucas

                  Lucas

                  Io non ho chiesto scusa per le accuse, io ho chiesto scusa per essermi espresso male. Giusto per chiarezza. Dato che bisogna imboccarvi.
                  Addirittura sarei anche un black bloc adesso.
                  L’ho detto siamo alla farsa.

                  • Lucas ha detto in risposta a notimenowhere

                    Quindi ritieni la categoria dei sacerdoti una mafia? Questa è la tua accusa nel commento sopra. Se chiedi scusa per esserti espresso male chiedi scusa anche per l’accusa che evidentemente non volevi fare. Non credo di dover passare io ad imboccarti ora, no?
                    Quello del Black Bloc era un esempio, non è mio compito spiegare perché sembri avere la coda di paglia.
                    L’unica farsa è la tua ambigua approvazione delle parole di Odifreddi che avresti sicuramente condannato se fossero state dette da un sacerdote. Ma si sa…quando si è della stessa religione si chiude un occhio, no?

                    • notimenowhere ha detto in risposta a Lucas

                      Lucas

                      “Quindi ritieni la categoria dei sacerdoti una mafia? Questa è la tua accusa nel commento sopra. Se chiedi scusa per esserti espresso male chiedi scusa anche per l’accusa che evidentemente non volevi fare. Non credo di dover passare io ad imboccarti ora, no?”

                      Scusami ma questa associazione con la mafia se non erro l’hai messa in mezzo tu.
                      Io ho detto che i confini tra banchieri e preti (inteso in modo diverso da quello che pensi, è sul questo termine che ho chiesto scusa) sono molto molto sfumati.
                      Devo quindi pensare che per te i banchieri sono da associare ai mafiosi?
                      Che poi al giorno d’oggi la parola mafioso ha infinite sfumature.
                      O te lo immagini ancora con la coppola in testa e la lupara sulla spalla?

                      “Quello del Black Bloc era un esempio, non è mio compito spiegare perché sembri avere la coda di paglia.”

                      Errore mio. Memore di altre etichette affibbiate alla mia persona in passato. Non da te certo. Ma sai, uno ci fa l’abitudine. Brutta cosa l’abitudine. Ti cresce anche la coda.

                      “L’unica farsa è la tua ambigua approvazione delle parole di Odifreddi che avresti sicuramente condannato se fossero state dette da un sacerdote. Ma si sa…quando si è della stessa religione si chiude un occhio, no?”

                      Ambigua approvazione? Non credo. Sono abituato a leggere le cose dimenticando momentaneamente chi le scrive. Dopodichè esprimo un’opinione: vedi prime righe del mio commento: http://www.uccronline.it/2011/10/18/piergiorgio-odifeddi-difende-i-black-bloc-%C2%ABhanno-ragione-loro%C2%BB/#comment-27614 e se ritengo il caso dico la mia. Vedi sempre il mio commento di cui sopra.
                      In parole povere guardo la sostanza di quello che viene scritto.
                      L’errore di Odifreddi è stato di scambiare qualche centinaio di teste di …zo per dei novelli Che Guevara.

                    • Lucas ha detto in risposta a notimenowhere

                      Boh, forse non ci siamo capiti.

                      Comunque l’abitudine ad essere insultati è reciproca ed è proprio quello che volevo esprimere facendo il paragone del Black Bloc…

    • axl ha detto in risposta a Matteo

      Pienamente d’accordo con te quando dici”un minimo di civiltà e di cultura DOVREMMO sempre dimostrarlo” ma il tuo errore di fondo consiste nel partire dal presupposto sbagliato che siamo tutti sulla stessa linea intellettiva…invece hai davanti ogni giorni migliaia di esempi di persone più vicine all’istinto animale che non alla razionalità umana.

  11. alèudin ha detto

    secondo me in questo caso l’uscita dell’asino-d’oro-2010 è stata un po’ strumentalizzata, a me pare che intenda che vista la situazione socioeconomica si aspettasse già da mo’ simili o più numerosi episodi del genere, ma non mi pare li caldeggi, almeno spero.

    Poi si lascia andare alle solite scemenze precotte.

  12. StefanoPediatra ha detto

    Personalmente dell’opinione di Odifreddi mi importa meno che nulla così come credo importi pochissimo alla maggioranza degli Italiani che probabilmente sanno di lui ancor meno che di Carneade (almeno di Carneade qualcuno, avendo letto i Promessi Sposi a scuola ricorda qualcosa).

    Il problema è che una “subliminale” e “strisciante”, implicita (e talvolta anche esplicita) approvazione di questa “rabbia” viene (ed è molto più pericolosa, subdola e infida) da personaggi pubblici molto più in vista, vedi ad esempio (e solo per fare un esempio a caso) il futuro presidente della BCE Mario Draghi. Non basta, a disordini compiuti, dire che “è un peccato” che le cose siano andate così dopo che si è detto in precedenza che l’indignazione è giusta. E’ un po’ come chi nasconde la mano sporca di polvere dopo avere tirato il sasso. Intanto la stalla è aperta e i buoi sono usciti!

    Certe persone che occupano certe posizioni pubbliche rilevanti dovrebbero azionare il cervello prima di aprire la bocca. Oppure, se parlano sapendo cosa dicono, occorre poi che si assumano la responsabilità di quello che dicono.

    Certamente io sono indignato per una cosa: per gli spropositi che ho sentito e per quelli che ho visto commettere e per l’istigazione strisciante alla rivolta sociale. Dalla quale abbiamo tutti da perdere, giovani e meno giovani, abbienti e meno abbienti, destrorsi e sinistrorsi.

    Ma di quello che dice un qualsiasi Odifreddi davvero propria nulla mi importa perchè ha lo stesso peso di quello che dice il signor Y o la signora X.

    • Piero ha detto in risposta a StefanoPediatra

      Accade spesso che chi “giustifica” o finanzia o comunque appoggia una certa “rivoluzione” siano proprio quelli verso cui e’ rivolta.
      Sai chi fornisce il maggior supporto a questi indignados da quattro soldi?
      Soros!
      Sai chi li comprende? De Benedetti!
      http://www.libero-news.it/news/847254/Sfrontati-De-Benedetti-gioca-a-far-l-indignato-La-ricchezza-nelle-mani-di-pochi-Le-sue.html

      Sai chi sputa sentenze e veleno dall’alto dei suoi cachet milionari ?
      Susan Sarandon
      http://www.libero-news.it/news/847301/Il-delirio-di-Susan-Sarandon-Papa-Ratzinger-%C3%A8-un-nazista.html

    • Mimmo ha detto in risposta a StefanoPediatra

      Quelli che hanno manifestato sono dei violenti e li condanno, ma basterebbe espropriare al Vaticano tutti i suoi beni e la crisi economica sarebbe risolta, per nor parlare poi dei suoi migliaia di miliardi di euro!

      • Alessandra ha detto in risposta a Mimmo

        Guarda, ti invito ad occupare meglio la tua vita facendo scuola ai bambini Manobo nelle Filippine. Si è appena liberato un posto…

        (Ok, questa è pesante..ma quando ce vò ce vò)

      • Luca ha detto in risposta a Mimmo

        Notare come i difensori dei diritti considerino i diritti di proprietà altrui.

      • Pierpaolo Nicole ha detto in risposta a Mimmo

        Questa “soluzione” al problema crisi l’hanno già provata in altri paesi vedi Albania ad esempio. Non mi pare che nessuno di questi paesi si trovi in condizioni migliori del nostro.

    • Riccardo ha detto in risposta a StefanoPediatra

      @ Stefano Pediatra: Sono d’accordo con te.

    • Pino ha detto in risposta a StefanoPediatra

      Draghi, uomo Goldman Sachs, è un massone, un uomo dei poteri forti finanziari e bancari internazionali, un massone come Mario Monti per esempio, uomo Trilateral, che sul Corriere (altro covo massonico) si ritiene in diritto di fare la lezioncina a tutti, lui sì che sa come tirar fuori l’Italia dalla crisi, a parole almeno, ma con quelle sono bravo anch’io. Questi personaggi stanno facendo un gioco sporco, ad uso e consumo dei poteri forti internazionali, un gioco mirante ad espropriare la democrazia rappresentativa dei singoli Paesi a favore di un potere politico sovranazionale e non rappresentativo. Perchè la Chiesa cattolica, che ben conosce questa situazione, non la denuncia apertamente? Qualche sacerdote sveglio c’è ancora ma ho l’impressione che sia in minoranza
      http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-chiesa-debole-contro-lideologia-del-gender-3348.htm

      • a-ateo ha detto in risposta a Pino

        @Pino,
        guarda che la chiesa è da sempre il nemico numero uno della massoneria.
        Sta a noi laici cattolici denunciare….
        Non deleghiamo tutto al Papa e ai sacerdoti…
        Su una questione politica siamo noi a dover parlare.
        Per il resto la tua è una analisi che io condivido, di massima.

        • Pino ha detto in risposta a a-ateo

          caro a-ateo, su questo avrei qualche dubbio, lo sai che una delle maggiori preoccupazioni di Padre Pio era la massoneria ecclesiastica? Lo sai che quasi 60 anni fa incaricò un sacerdote a combatterla e che questo sacerdote ne passò di tutti i colori compresi alcuni tentativi di eliminazione fisica? Lo sai che cardinali che hanno fatto la storia del Concilio Vaticano II come Lienart, Suenens, Koenig erano massoni? Lo sai che il Card. Suenens venne rimosso dalla sera alla mattina dalla diocesi di Bruxelles perchè massone, convivente e padre di un figlio di nome Paul? Lo sai che Mons. Bugnini, il padre della riforma liturgica (quella della nuova messa in italiano e così via) venne spedito a Teheran, nel 1975, come nunzio apostolico perchè venne provata la sua appartenenza alla massoneria. E qui mi fermo, perchè non ho voglia di scrivere tutta la notte, ciao.

          PS: scusa ma completo. Come mai nel codice di diritto canonico del 1983 è scomparsa la scomunica esplicita nei confronti della massoneria, scomunica che era presente nel codice del 1917?

          • Piero ha detto in risposta a Pino

            Non c’e’ che dire, un bel tipo.
            Anche qui, un bel tipo (l’ho “scoperto” da poco).

            Mi interessa questa storia di Padre Pio. Hai altri dati? Sul libro di Socci di questo non parla (o almeno non ricordo di averla letta questa cosa)

            • gabriele ha detto in risposta a Piero

              c’è una frase poco conosciuta di San Pio: “La massoneria in Vaticano è arrivata fino alle pantofole del Papa”
              vi rivelerò una cosa: io ho conosciuto un iniziato alla massoneria, che frequenta una loggia di Venezia. Lui viene da una famiglia di massoni.
              E mi ha rivelato una cosa sconvolgente: l’arcivescovo di Venezia è un massone. Me l’ha detto a settembre di quest’anno, quindi era Scola
              la cosa mi ha fatto venire un colpo, perchè è proibito ai cattolici far parte della Massoneria
              io non so cosa dire
              per vedere i rapporti tra alcuni ecclesiastici (modernisti, questo bisogna dirlo) e la massoneria vedere:
              http://www.chiesaviva.com/ , sito dell’autorevole rivista Chiesa Viva, diretta da Luigi Villa, il prete che Padre Pio incaricò di combattere la massoneria ecclesiastica
              http://www.agerecontra.it/ sito dell’organizzazione Christus Rex (è sedevacantista, ma si possono trovare cose interessanti)
              http://www.crisidellachiesa.com/ nella sezione articoli c’è una sottosezione sull’argomento
              GP2 ricevette in vaticano i membri della massoneria ebraica B’nai B’rith, definita la massoneria più potente del mondo

              • Piero ha detto in risposta a gabriele

                Adesso pure Giovanni Paolo II e’ un massone?
                ma per favore…

                • Lucio ha detto in risposta a Piero

                  Hai ragione Piero, questa ricostruzione dei fatti mi sembra un po’ da paranoici….

                • Pino ha detto in risposta a Piero

                  no non era affatto un massone, non ha detto questo, ci mancherebbe. Però la massoneria si è infiltrata nella Chiesa a partire dai primi decenni del ‘900 quando ha capito che sarebbe uscita perdente da uno scontro aperto. Meglio operare dall’interno per minare l’istituzione ecclesiastica, più efficace, più discreto.

              • Frodo Baggins ha detto in risposta a gabriele

                Non credo ASSOLUTAMENTE, a cretinate di ipotetiche e MAI concretamente dimostrate, affiliazioni massoniche di San Giovanni Paolo II°. Anche se ha ricevuto alcuni membri della presunta massoneria ebraica, lo ha sicuramente fatto in Ottima fede, e SENZA saperlo……siamo seri!!…..fino a poco tempo prima, doveva vedersela con le autorità comuniste della Polonia…ben altro a cui pensare, quindi!!….e COME poteva essere edotto in merito a massonerie di qualsivoglia tipo???

            • Hadi ha detto in risposta a Piero

              Padre Pio fu uno dei più grandi nemici della Massoneria e incaricò personalmente Don Luigi Villa di combatterla in quanto era arrivata già “alle pantofole del Papa”. Consiglio a tutti i cattolici di leggere gli articoli di Chiesa Viva per rendervi conto della grave situazione in cui versa la Chiesa, così come profettizato dalla Sacra Vergine a Fatima. Vi lascio tra l’altro una frase celebre di San Pio da Pietralcina che dovrebbe far riflettere Bagnasco e tutti i vescovi modernisti che continuano a lavorare insieme alla massoneria per distruggere il Cattolicesimo:

              “Causa l’ingiustizia dilagante e l’abuso di potere, siamo giunti al compromesso col materialismo ateo, negatore dei diritti di Dio. Questo è il castigo preannunciato a Fatima […] tutti i sacerdoti che sostengono la possibilità di un dialogo coi negatori di Dio e coi poteri luciferi del mondo, sono ammattiti, hanno perduto la fede, non credono più nel Vangelo! Così facendo tradiscono la parola di Dio, perché Cristo venne a portare sulla terra perpetua alleanza solamente agli uomini di cuore, ma non si alleò cogli uomini assetati di potere e di dominio sui fratelli […] il gregge è disperso quando i pastori si alleano con i nemici della Verità di Cristo. Tutte le forme di potere fatte sorde al volere dell’autorità di Dio sono lupi rapaci che rinnovano la Passione di Cristo e fanno versare Lacrime alla Madonna”.

              P.S: sono pienamente d’accordo con quanto scritto da Pino fino ad ora. Finchè ci sono cattolici che conoscono la propria religione c’è speranza…

            • Pino ha detto in risposta a Piero

              ti ha risposto Gabriele, comunque se vuoi approfondire io ho materiale sotto forma di libri in formato pdf, che non possono essere messi su questo sito.

          • Pierpaolo Nicole ha detto in risposta a Pino

            In ogni guerra ci sono gli infiltrati. La massoneria fin dal suo esordio ha sempre visto nella Chiesa Cattolica il suo principale nemico.

  13. Riccardo ha detto

    @ Mimmo: La potresti smettere di dire idiozie, per piacere?

  14. GiuliaM ha detto

    Ehm, un appuntino alla redazione: il cognome dell’asino d’oro è Odifreddi, non Odifeddi… controllate il titolo 🙂

  15. PAOLO ha detto

    salve a tutti innanzitutto vorrei chiedere scusa per la mia forte affermazione; io l’ho detta perchè mi sono lasciato prendere dalla rabbia per i gravissimi fatti che sono accaduti a Roma.Mi piacerebbe vedere le persone che hanno commesso questi fatti punite in modo esemeplare vale a dire ripulendo tutto, ricostruendo tutto e rimborsando di tasca propria i danni causati a tutti.

  16. Mr. Crowley ha detto

    Ma povero PIERPIPPO!!!!.
    (non diamogli tutta questa gloria).
    Non e’ vero che e’ il solo a giustificare i “poveri” devastatori.
    Provate a sentire i commenti di radio onda d’urto e radio popolare, li’ tutti giustificano “la meglio gioventu'”.
    Ho sentito dire che il vero sovversivo e’ Silvio, perche’ in una intercettazione di qualche anno fa’ diceva di volere la rivoluzione.

    • Frodo Baggins ha detto in risposta a Mr. Crowley

      Una sola domanda, a titolo di curiosità Come mai, il tuo nickname, è Mr Crowley??..cioè….PROPRIO Crowley???

      • Mr. Crowley ha detto in risposta a Frodo Baggins

        Certo!.
        Per via della famosa canzone di Ozzy Osbourne.
        Quando e’ uscita avevo circa 16 anni.
        E’ ironico ovviamente.
        Ma, secondo te, Frodo l’hanno beccato a cacciare o pescare di frodo?.
        E, suo figlio si chiama Davide Va di Frodo o Davide Van De Sfross?.

        • Frodo Baggins ha detto in risposta a Mr. Crowley

          Come sai, Frodo, andò via in Valinor. Non si è sposato e non ha avuto figli. E per la Caccia / Pesca di Frodo……. A Rivendell, ci sono dappertutto, cartelli che dicono:
          È TASSATIVAMENTE PROIBITA LA CACCIA DI FRODO. I TRASGRESSORI, SARANNO PUNITI CON UN’INONDAZIONE.

          Ed a Caras Galadhon ( Lothlorien ):
          VISIONI GRATUITE, NELLO SPECCHIO MAGICO. INSERIRE UN ANELLO AL DITO PER UNA VISIONE GRATUITA. OGNI 5 VISIONI, UN ANELLO MINORE IN OMAGGIO.

  17. gabriele ha detto

    ma i black block sono mandati da draghi e company, poi centri sociali e simili gli sono venuti dietro

  18. Comunque ora Odifreddi ha chiaramente dimostrato (ma era già ovvio) che il suo recente atteggiamento dialogante con il Papa era solo una strategia pubblicitaria per vendere il suo ennesimo pessimo libro. Odifreddi resta lo stesso estremista ed asino di sempre.

    • Mr. Crowley ha detto in risposta a Francesco Santoni

      Complimenti per il tuo sito Francesco.
      Quasi quasi vado ad aiutare “sto’co frati, zappo l’orto” a zappare l’orto.
      Ma noi cristani non dovevamo essere tutti ottusi e ignoranti?.

      • sto'co'frati e zappo l'orto ha detto in risposta a Mr. Crowley

        Bravissimo come sempre!Se mi vuoi aiutare ” a zappare” sei il benvenuto.

        • Mr. Crowley ha detto in risposta a sto'co'frati e zappo l'orto

          Inutile, non arrivo alla matematica di alto livello di Francesco.
          In alcune discussioni e’ meglio fare intervenire gente molto piu’ preparata di me.
          Meglio che finiamo di preparare l’orto per l’inverno.

          • sto'co'frati e zappo l'orto ha detto in risposta a Mr. Crowley

            Anch’io ho letto(ma purtroppo molto velocemente)il blog di francesco.Effettivamente…….
            Comunque vorrei avere la possibilità di invitarlo ad UN ORTO DEI GENTILI,onde disquisire con ottimi avversari.Noi invece possiamo trovare soddisfazione nel migliorare la nostra preparazione.

            • Mr. Crowley ha detto in risposta a sto'co'frati e zappo l'orto

              Penso che tu abbia ragione.

              • Francesco Santoni ha detto in risposta a Mr. Crowley

                Dai ragazzi, non esageriamo, fino a che non si arriva alle equazioni differenziali la matematica è banale e tutti possono seguirla. E poi anche quando arrivo alle equazioni differenziali, come ho scritto nel mio articolo, non è necessario comprendere tutto, basta semplicemente limitarsi a guardare la forma delle equazioni.

                • sto'co'frati e zappo l'orto ha detto in risposta a Francesco Santoni

                  La tua modestia ti fà onore….ma non basta.E infatti ti vorrei chiedere:se tu potessi affrontare il campione italiano dei medio massimi professore di cuneo,su un “ring”,quanti rounds pensi che potresti resistere?

  19. Luca ha detto

    tre parole per lui: OMO DE MERDA

  20. nicola ha detto

    Non c’è un nesso scontato fra crisi economica e l’incredibile violenza di alcuni gruppi durante la manifetsazione. Non è escluso che molti componenti di questi gruppi siano dei bambocci viziati di famiglie benestanti. Viziati e mal educati. Poi ci sono gli spostati: in Italia, paese di 50-60 milioni di abitanti ci saranno migliaia di spostati. A cui ci sono da aggiungere i disinformati. Evidentemente Odifreddi non ha tenuto conto di ciò nelle sue considerazioni.
    Tuttavia la crisi economica c’è e ad essa non si pone romedio con le manifestazioni che, quando civili e sensate, sono solo una sorta di esposizione pubblica di disagio. La causa prima della crisi è un riassetto, un riequilibrio della distribuzione mondiale del reddito. E l’Italia sembra particolarmente esposta, sentendo le notizie di fallimenti di alcune aziende. E la colpa è della classe dirigente. Tutta, opposizione compresa, esercitata più nell’elaborazione di trovate demagogiche che nell’individuare i mali veri. Da questo punto di vista le proteste sarebbero giustificate, ma succede la stessa cosa che è capitata nella storia dei preti pedofili, i maggiori critici sono proprio i più debosciati. E’ la solita storia del bue che chiama cornuto l’asino.

    • GiuliaM ha detto in risposta a nicola

      Non è escluso che molti componenti di questi gruppi siano dei bambocci viziati di famiglie benestanti. Viziati e mal educati.
      Tipo questo?
      http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/11_ottobre_18/preso-ragazzo-estintore-roma-1901854481689.shtml

      • Dario ha detto in risposta a GiuliaM

        Io sono pronto a scommettere che almeno il 90% di questa gentaglia è il classico figlio di papà (mica per niente possono permettersi di andare in Grecia a farsi edurre sulle ultime tecniche di guerriglia). Per quello che conta la mia modesta esperienza, chi davvero sta male ne ha piene le scatole di affrontare i propri problemi e non ha il tempo di pensare a crearne agli altri ed il più delle volte neanche per indignarsi

        • Piero ha detto in risposta a Dario

          Quoto al 100%.
          Quello che questi “tizi” (eufemismo) non hanno capito e’ che facevano proprio il gioco di chi dicevano di combattere (a parole).
          Perche’e’ chiaro che “cercavano il morto” per attribuirne la colpa al Berlusca e farlo cadere. Cosi’ come cercheranno pure la prossima volta con i NOTAV.
          Quello che non hanno capito e’ che l’ipotetico governo di transizione (che per prima cosa avrebbe dovuto cambiare la legge elettorale, notoriamente la prima cosa in mente negli italiani) avrebbe dato il colpo di grazia a questi i…
          SI sarebbe pappato gli ultimi risparmi degli italiani, con una patrimoniale, per continuare a sprecare i soldi e distribuirli alle loro clientele varie e famigli, avrebbe innalzato l’eta’ per andare in pensione e le avrebbe abbassate, per ridurre il debito, avrebbe SVENDUTO le proprieta’ pubbliche (e ne abbiamo avuto un assaggio nel ’92 con Amato), per poi, in capo a 10 anni, riavere ancora il debito al 120%. Pero’ questa volta non ci sarebbero i risparmi degli italiani a parargli il culo, e il paese andrebbe alla guerra civile.

    • Francesco Santoni ha detto in risposta a nicola

      Odifreddi non tiene neanche conto del fatto che la stutuetta della Madonna non si è rotta per disgrazia in mezzo alla confusione, bensì c’è stato un gruppetto di persone che premeditatamente ha fatto irruzione in una sala parrocchiale, ha portato fuori la statua e l’ha sfasciata in strada davanti a tutti come gesto simbolico. Ora, a meno che uno non sia completamente tonto, può capire benissimo che nessuna motivazione economica può spiegare un gesto del genere. Un gesto così dimostra che dietro a questi movimenti ci sono ideologie pericolose. La crisi economica e la manifestazione hanno solo fornito l’occasione per agire, ma le idee che muovono queste persone con l’economia non hanno niente a che vedere. Su questo si dovrebbe riflettere. Odifreddi invece, alla faccia della sua tanto sbandierata razionalità, ha scelto di non pensare e continuare a recitare la solita parte del mangia preti, ruolo dal quale ormai non riesce più a uscire.

      • Piero ha detto in risposta a Francesco Santoni

        E’ la conseguenza dell’idiota motto “Vaticano pagaci il debito”…

      • Alessandra ha detto in risposta a Francesco Santoni

        Non c’è bisogno di essere tonti. Basta essere semplicemente in malafede. Leggiti i commenti su YT dei video che sono postati nell’articolo e lo capirai.

        • Piero ha detto in risposta a Alessandra

          tra l’altro alla faccia che non c’e bisogno di una legge per la rettifica o per riparare agli insulti…
          Quel tipo che ti ha insultato pesantemente nei commenti al video della GMG, ti risulta che abbia subito qualcosa?
          E chissa’ se i bravissimi e democraticissimi “indignados” “de’ noantri” la vorrebbero una legge del genere…

      • nicola ha detto in risposta a Francesco Santoni

        L’episodio della statuetta è semplicemente disgustoso anche per persone lontane dalla Chiesa. Esso offende milioni di persone che nella statuetta riconoscono un simbolo alto, di fede o di insiemi di valori propri dell’Uomo. Pwesonalmente, anche se non sono praticante o particolarmente religioso, sono stato preso dalla voglia di pensare che gli autori se non sono bambocci viziati, mal educati e ignoranti, non sono criminali ma fecce umane da curare a schiaffoni.

  21. Antonio ha detto

    Ma siamo sicuri che Odifreddi abbia difeso i black block? A me Odifreddi fa pena, è ridicolo. Ma non vorrei si cascasse nell’errore che tocca sempre gli atei. Sicuro che stia parlando proprio dei black block o non magari dei manifestanti?

    • Paolo Viti ha detto in risposta a Antonio

      No, parla di “maniere forti”, di “poche persone” e accenna alla distruzione della statua della Madonna..non credo ci siano dubbi…

  22. faber ha detto

    le sue risate si tramuteranno in lamenti e stridore di denti se continua così allora si che eternamente urlerà uaarrrrrrr uaaarrrr uaarrrr…. ma che pensano di burlarsi per sempre della vita e della infinità bonta di Dio che credono di ottenere qualche premio una coppa per aver servito il cornuto, non sanno che tutti gli uomini della terra viventi e defunti dovranno essere giudicati e che nessuno potrà evitarlo, ma nessun sa quando la vita terrena cesserà, ma la morte non è fine gnuno otterrà ciò che ha voluto con tutto il cuore o con Dio o senza ma per l’eternità…

    non otterranno alcun premio… le loro risate e la loro stoltezza e ostinazione mi fa preoccupare perchè loro non sanno dove tutto ciò li conduce, se potessero vedere e capire che l’inferno non è un scherzo ma un posto reale e assai terribile più terribile di tutte le guerre del mondo, allora si ravvederebbero.. forse o forse no, continuerebbero nella loro ostinazione, l’unica cosa che possiamo fare è pregare anche per questi ostinati, ma alla fine sono loro che liberamente fanno le scelte definitive, io resto fedele a Dio e lotto per restarci fedele e protetto dal Suo Amore e niente potrà allontanarmi dal Suo Amore e questo è un grande dono che ci è stato fatto ma non tutti l’accolgono e lo riconoscono… povero odif la sua matematica e la sua sapienza e stoltezza dopo la morte non serviranno più anche perchè dove sta scegliendo di andare i tormenti saranno eterni

  23. Tizio&Caio ha detto

    Ovviamente ritengo che certe frasi Odiffreddi se le poteva risparmiare, ma mi chiedevo e premetto sono cattolico, se non si rischia in questo modo con questo continuo postare le sue odifreddure di andare contro un concetto evangelico di non giudicare i nostri fratelli…ovviamente è una domanda che mi ponevo e chissà se qui esce qualche opinione che risponda in modo efficace a questo dilemma

    Inoltre non so se nel dire che la rabbia è giustificata volesse intendere che anche le manifestazioni di questa rabbia son giustificate… in generale uno può essere d’accordo con l’indignazione credo, l’importante è che si condanni la manifestazione…

    Comunque non vorrei che mi fraintendiate, io sono cattolico e non voglio prendere le difese di odifreddi per forza magari perché sono suo fan…anzi leggo gli articoli di questo sito con molto interesse e lo considero un bel sito,visto che è importante per un cristiano per me approfondire le ragioni della propria fede…

    • Nofex ha detto in risposta a Tizio&Caio

      Guarda, bisogna stare attenti quando si entra in questo terreno perché molti confondono il cristianesimo con una sorta di “buonismo sentimentale”, per cui i cristiani devono subire ogni sorta di ingiustizia in silenzio. Bisogna condannare senza mezze misure una persona che non solo non accusa i black bloc ma li difende apertamente come in questo caso. Tu dici “l’importante è che si condanni la manifestazione”, bene è proprio quello che non ha fatto. C’è un collegamento ipertestuale a cui puoi andare per leggerti tutto l’articolo di Odifreddi. Il giudizio verso i nostri fratelli è invece fondamentale, giudicare le cose è un’ottima modalità di vivere la vita. La parola “giudizio” è stata snaturata ed è diventata sinonimo a “dissacrazione”. In realtà a volta è una vera e propria opera di carità verso i nostri fratelli, un aiuto verso di loro….ti invito a leggere questo bell’approfondimento che ho trovato: http://www.taize.fr/it_article4029.html

      • Tizio&Caio ha detto in risposta a Nofex

        ok però il nostro catechismo ci dice anche:
        2477 Il rispetto della reputazione delle persone rende illecito ogni atteggiamento ed ogni parola che possano causare un ingiusto danno. 371 Si rende colpevole: (…) — di maldicenza colui che, senza un motivo oggettivamente valido, rivela i difetti e le mancanze altrui a persone che li ignorano;
        2479 Maldicenze e calunnie distruggono la reputazione e l’onore del prossimo. Ora, l’onore è la testimonianza sociale resa alla dignità umana, e ognuno gode di un diritto naturale all’onore del proprio nome, alla propria reputazione e al rispetto. Perciò la maldicenza e la calunnia offendono le virtù della giustizia e della carità.

        http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p3s2c2a8_it.htm

        • Nofex ha detto in risposta a Tizio&Caio

          La maldicenza e la calunnia si caratterizzano dal fatto che esse siano basate sul falso. In questo caso le osservazioni sono basate sul vero. I cristiani altrimenti non potrebbero fare cultura o giornalismo d’inchiesta perché ad ogni articolo non dovrebbero mai accusare nessuno. In realtà Gesù accusò moltissimo farisei e sadducei, basandosi sul vero però. E non furono calunnie o mancanze di rispetto della reputazione.

          • Tizio&Caio ha detto in risposta a Nofex

            Ciò che si caratterizza dall’essere basato sul falso è sicuramente la calunnia, e lo dice in maniera esplicita il catechismo:
            2477(…)Si rende colpevole:(…)
            — di calunnia colui che, con affermazioni contrarie alla verità, nuoce alla reputazione degli altri e dà occasione a giudizi erronei sul loro conto.

            ma il catechismo non generalizza questa peculiarità anche alla maldicenza,anzi di essa dice…

            — di maldicenza colui che, senza un motivo oggettivamente valido, rivela i difetti e le mancanze altrui a persone che li ignorano;

            non dice da nessuna parte che è basata sul falso altrimenti che differenza ci sarebbe con la calunnia?

            • Ercole ha detto in risposta a Tizio&Caio

              “di maldicenza colui che, senza un motivo oggettivamente valido”….se non ci sono motivi oggettivamente validi allora è maldicenza. Ma i motivi oggettivamente validi ci sono, dunque non è maldicenza.

          • Tizio&Caio ha detto in risposta a Nofex

            Sulla questione di Gesù che accusava gli scribi e i farisei un frate domenicano dice:

            “4. Pertanto se tu dici ai ragazzi di non frequentare una determinata persona perché è poco di buono, può corrompere la loro moralità e anche la loro fede, non fai mormorazione, non commetti peccato, ma compi un atto di carità.
            Certe volte è doveroso mettere in guardia.
            Del resto Gesù non ha messo in guardia dagli scribi e dai farisei che ha definito ipocriti e sepolcri imbiancati?
            Avrebbe commesso un peccato se avesse taciuto.”

            (http://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=1399)

            ed effettivamente il catechismo a proposito della maldicenza precisa: “senza un motivo oggettivamente valido”…beh Gesù ne aveva uno più che dignitoso di motivo…

            • Nofex ha detto in risposta a Tizio&Caio

              Bene, allora non vedo problemi nel giudicare un anticlericale militante come Odifreddi. Abbiamo più motivi oggettivamente validi noi per criticare Odifreddi che nemmeno Gesù verso i farisei per il solo fatto che il primo è spudoratamente schierato e anticristiano militante e tutti possono oggettivamente percepire i suoi errori, mentre i secondi erano persone subdole e meschine.

    • Piero ha detto in risposta a Tizio&Caio

      la frase “non giudicare, e non sarai giudicato” vuol dire NON fare come quello che dice ad uno che sta raccogliendo una monetina per terra: “Ma guarda che LADRO che sei!” mentre sta scassinando un bancomat…

  24. RAFFAELLA ha detto

    C’è poco da commentare …c’è tanto da pregare che Dio non si dimentichi mai di essere MISERICORDIOSO CON TUTTI, ma proprio tutti come ha sempre fatto….Il signor Oddifreddi sa fare solo questo di mestiere: buttare giù due pagine da vendere il più possibile per poter mangiare…ha scelto la via larga…scrivere di argomenti che tutti , o quasi, possano appoggiare , per non essere criticato…LA VIA STRETTA , quella dell’andare controcorrente per aiutare, cambiare le brutte situazioni nel mondo…quella L’HA LASCIATA AGLI ALTRI, ai CRISTIANI che combattono ogni giorno per la VERA PACE, la pace che non è di questo mondo!!!C’è chi sta soffrendo per poter salvare un giorno quelli che come lui si godono i “piaceri” di questo mondo…Speriamo di poterci stringere la mano in Paradiso e che possa accogliere l’abbraccio di Gesù che vuole bene a tutti , indistintamente!!!!!!!PACE E BENE!!!!

« nascondi i commenti