Studio USA: l’istruzione non allontana da Dio ma rende meno fondamentalisti

Nonostante la quasi totalità degli uomini dalle grandi doti intellettuali si siano rivolti a Dio, si sente ogni tanto sostenere che più si è istruiti e meno probabilmente si sarà religiosi. Un nuovo studio americano invece afferma che l’istruzione ovviamente non allontana da Dio, ma fornisce un atteggiamento meno fondamentalista.

Lo ha stabilito il professore associato di sociologia presso l’University of Nebraska-Lincoln, Philip Schwadel, il quale ha rilevato -studiando un campione di 1800 studenti- che per ogni anno di istruzione in più aumenterebbe la convinzione la verità di fede esista anche nelle altre religioni. Questo perché aumentano le possibilità di contatti e amicizie tra persone di culture differenti. Inoltre, per ogni ulteriore anno di istruzione ha rilevato il 15% di probabilità in più di avere assistito a funzioni religiose durante la settimana, il 14% in più di probabilità di credere in un “potere superiore” piuttosto che in un Dio personale, il 13% di probabilità in più di diventare protestanti (una religione meno impegnativa) e il 13% di probabilità di dire che la Bibbia è “parola ispirata da Dio” piuttosto che “parola diretta di Dio”

In Ultimissima 2/6/11 informavamo dei risultati di un altro studio, secondo il quale il 70% degli studenti americani non vedeva alcun conflitto tra scienza e fede. Anche gli atei integralisti dell’UAAR hanno voluto riportare la notizia, ovviamente evitando di citare i dati più scomodi.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

32 commenti a Studio USA: l’istruzione non allontana da Dio ma rende meno fondamentalisti

« nascondi i commenti

  1. Maffo ha detto

    I fondamentalisti dell’uaar si sono ben guardati di riportare che per ogni ulteriore anno di istruzione c’è il 15% di probabilità in più di avere assistito a funzioni religiose durante la settimana.

    0
  2. Aleateo ha detto

    Questa csa no pò essere vera io sono ateo equindi piu inteligente di voi credete veramnte che ci caschi � Questi studi sono oviamente paggati dal vaticano e voi creduloni ci cascate perche no siete atei come me, lo volete cpire �

    0
  3. Michele ha detto

    “il 13% di probabilità di dire che la Bibbia è la “parola reale di Dio” (ovviamente questo dato è influenzato molto dalla questione evoluzione-creazionismo).”

    Qui c’è un errore, l’articolo dice che c’è il 13% di probabilità in più che si dica che la Bibbia è parola ispirata da Dio, piuttosto che “actual”, reale, diretta.

    0
  4. Piero B. ha detto

    Tempo fa mi ero imbattuto in una vecchia intervista di Odifreddi su Panorama in cui prendeva le distanze dalla militanza dei suoi amici dell’UAAR, a motivo di campagne come quelle dello sbattezzo. Mi ha sorpreso non poco.
    Ma subito dopo mi ha fatto cadere le braccia quando ha detto che la colpa dell’irrazionalità dilagante tra i giovani, che preferiscono Harry Potter alla matematica, è da attribuire al cattolicesimo in quanto è la religione più dogmatica che esista. Peccato che un certo filosofo della scienza, Thomas Khun, scrisse nella “struttura delle rivoluzioni scientifiche” e in particolare nel “dogma contro critica” quanto fosse stato fondamentale il contributo dei pensieri dogmatici per il progresso critico-rivoluzionario. E il bello è che Piergiorgio in una puntata di Porta a Porta citò il libro di Khun per esporre il concetto di scienza in continua rivoluzione, ma vien da sé che il libro non l’abbia voluto o potuto leggere tutto, altrimenti si guardava bene dal citarlo.

    0
  5. nikon ha detto

    quindi per aleateo, se uno studio (fatto dalla l’University of Nebraska-Lincoln, una università Statunitense) dice che l’istruzione non allontana dall’credo religioso e renda meno fondamentalisti allora e falso, allora bisogna tirare fuori il Vaticano (che NON C’ENTRA NIENTE con questo studio statunitense), il tutto con atteggiamenti di schieramento puramente ideologico…

    alla faccia della obbietività e della razionalità!!! gente come lui ti fa voglia di provare ribrezzo verso l’Ateismo e per via di gente come lui se ho lasciato l’ateismo…

    http://1.bp.blogspot.com/_4cBMHYpZbj4/TOOfHmOgjNI/AAAAAAAAGfo/yV8eTKme0ww/s1600/dont-feed-the-troll.jpeg

    0
    • nikon ha detto in risposta a nikon

      anzi, questo studio (assolutamente autentico e sopratutto autorevole, dalla vericidità e obbiettività assoluta), dimostra che lo studio rende più forte il credo religioso, anzi, migliora il credo religioso di una persona rendendo un credente più aperto e tollerante, ma ovviamente gli atei non riescono a digerire una cosa simile, e per questo vengono a Rosicare con calunnie e infamie come ” questo studio e pagato dall’Vaticano” oppure “c’e dietro il vaticano”, per gli atei, dietro ogni cosa, c’e SEMPRE il Vaticano, per gli atei, il Vaticano e ovunque anche sulla Luna…

      0
      • Piero ha detto in risposta a nikon

        fa sempre cosi’. Pure se gli fa male lo stomaco per aver mangiato 2 Kg di Nutella e’ colpa del vaticano…
        Ignoralo, e’ completamente fuori, come un balcone…

        0
    • Mimmo ha detto in risposta a nikon

      E’ chiaro che questo studio sia pagato dal Vaticano, io lo so bene perchè sono il nipote di Marcinkus e so che la Chiesa è una Mafia!

      0
    • Carlo ha detto in risposta a nikon

      🙂

      0
  6. nikon ha detto

    notare la tolleranza e apertura sia mentale che all’dialogo di un praticante tipo dell’UAAR, proprio sulla pagina dell’UAAR che riporta questa notizia…

    “Giorgio Pozzo scrive:
    4 agosto 2011 alle 14:02

    “La gente non vuole dire che i loro amici andranno all’inferno”, sintetizza lo studioso.

    Non lo dicono ma lo pensano.

    Senza contare che per quanto riguarda i nemici invece che gli amici, non lo dicono ma lo sperano.

    Io devo ancora trovare un credente che mi rassicuri sull’inferno.”

    quindi, per l’UAARINO di sopra i credenti allora sono cattivi e malvagi, e poi sarebbero i religiosi quelli “chiusi e intolleranti”

    0
  7. gabriele ha detto

    nell’uaar c’è gente che dice che crede che il cristianesimo derivi dal buddhismo (leggenda diffusa dai cristiani diventati buddisti)
    non mi sembrano molto istruiti sulla religione cattolica, e poi si permettono di fare questo http://quantosei.cattolico.info/

    0
  8. Max ha detto

    Come diceva la buonanima di Heisenberg, uno dei padri fondatori della meccanica quantistica? “il primo sorso di scienze naturali ti fara’ diventare ateo, ma in fondo al bicchiere c’e’ Dio che ti aspetta”.
    Ben ritrovati a tutti, anche da parte mia.

    0
« nascondi i commenti