Nietzsche: l’ateismo incarnato e l’odio verso l’uomo e i deboli

Friedrich Nietzsche è stato il peggior nemico che abbia mai avuto il cristianesimo, l’ateo più importante e famoso che ci sia mai stato. Odiava Cristo e la Chiesa con tutta la sua forza. Ha creduto e incarnato più di tutti nella storia i veri valori dell’ateismo e dell’anticristianesimo.

Per questo non poteva non ridurre l’uomo a mera conseguenza del fascio dei suoi istinti. Non poteva non odiare i deboli e l’uomo stesso, come scrive ne “L’anticristo”: «è immorale nel senso più profondo dire «non uccidere». Il genere umano doveva progredire verso l’Übermensch (l’Oltreuomo) attraverso la selezione dei migliori e l’eliminazione dei deboli e, pertanto, accusava il cristianesimo di essere uno pseudoumanesimo, che aveva sempre difeso ogni uomo, nessuno escluso: «i deboli e i malriusciti devono perire, questo è il principio del nostro amore per gli uomini. Che cos’è più dannoso di qualsiasi vizio? Agire pietosamente verso tutti i malriusciti e i deboli. L’individuo fu tenuto dal cristianesimo così importante, posto in modo così assoluto, che non lo si poté più sacrificare , ma la specie sussiste solo grazie a sacrifici umani». Capiva che l’intangibilità della dignità umana dipendeva dal rapporto dell’uomo con Dio: «Davanti a Dio tutte le «anime» diventano uguali; ma questa è proprio la più pericolosa di tutte le valutazioni possibili! Se si pongono gli individui come uguali, si mette in questione la specie, si favorisce una prassi che mette capo alla rovina della specie; il cristianesimo è il principio opposto a quello della selezione. Se il degenerato e il malato devono avere altrettanto valore del sano, allora il corso naturale dell’evoluzione è impedito. Questo amore universale per gli uomini è in pratica un trattamento preferenziale per tutti i sofferenti, falliti, degenerati: esso ha in realtà abbassato la forza, la responsabilità, l’alto dovere di sacrificare uomini. La specie ha bisogno del sacrificio dei falliti, deboli, degenerati; ma proprio a questi ultimi si rivolse il cristianesimo. Che cos’è la virtù e l’amore per gli uomini nel cristianesimo, se non appunto questa reciprocità nel sostegno, questa solidarietà dei deboli, questo ostacolo frapposto alla selezione? La vera filantropia vuole il sacrificio per il bene della specie. E questo pseudoumanesimo che si chiama cristianesimo, vuole giungere appunto a far sì che nessuno venga sacrificato». E ancora:  «Noi tutti siamo appesi alla croce, quindi siamo divini. Il cristianesimo ha preso le parti di tutto quanto è debole, abietto, malriuscito». (Nietzsche, “L’anticristo. Maledizione del cristianesimo”, Adelphi 1977, pag. 73-136).

Il problema era che le cose che diceva le credeva e le viveva dentro di sé, le incarnava in sé, non era ipocrita come la quasi totalità degli atei moderni. Non stupisce allora che lo abbiano internato dopo averlo visto baciare e abbracciare un cavallo per le vie di Torino. La sua cartella clinica dice: «con passo maestoso e guardando al soffitto entra nella sua stanza e ringrazia con grandiosa accoglienza. Non sa dove sia. 3 febbraio: imbrattato di escrementi. Designa se stesso ora come duca di Cumberland ora come imperatore ecc. 19 aprile: scrive cose illeggibili sulle pareti: ‘”Voglio un revolver, se è vero il sospetto che la granduchessa stessa commette queste porcherie e questi attentati contro di me…’”» (da Anacleto Verrecchia, “La catastrofe di Nietzsche a Torino“, Bompiani 2003). E’ stato anche riconosciuto che il suo pensiero ebbe un’influenza secondaria e indiretta sul nazismo, che fu terreno fertile per la diffusione della sua filosofia. I nazisti riconobbero nell’anticristo di Nietzsche un antesignano della loro ideologia. L’associazione Libertà e Persona, grazie a Francesco Agnoli, approfondisce la questione e pone un ottimo promemoria per chi voglia veramente credere nell’ateismo: “senza Dio tutto è possibile”.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________