Continuano numerosi gli appelli a sostegno di Benedetto XVI

Famoso ormai l’Appello alla verità, lanciato in Francia a sostegno di Benedetto XVI da parte di intellettuali, giornalisti e personalità la società civile, cristiano o no. L’appello Sostegno a Benedetto XVI, promosso da un gruppo di fedeli cattolici francesi e pubblicato in rete ha raccolto, per ora, 19.783 firme, moltissime delle quali scritte da genitori i cui figli ammontano a 39.666. In Italia un altro appello. E’ promosso da padre Giovanni Cavalcoli insieme alla rivista Riscossa Cristiana, che ha raccolto oltre 500 firme tra giornalisti, docenti universitari, professionisti, dirigenti di istituzioni pubbliche e private. Su Zenit un piccolo riassunto di tutto questo.

Intanto continuano le innumerevoli difese personali al Santo Padre, sempre di più anche dal mondo laico. Oggi tocca all’esimio professore di Filosofia del diritto dell’Università di Catania, Pietro Barcellona. Sulle colonne de Il Sussidiario dice, fra l’altro: “da laico, la mia difesa della Chiesa è più forte di qualsiasi tradimento”. Recentemente aveva anche detto, facendo ancora una volta infuriare gli intolleranti razionalisti dell’UAAR, che lo hanno coperto di insulti: «Dichiararsi atei è cretinismo. La cultura che sostiene atteggiamenti simili è stupidamente statica, incapace di vibrazioni, chiusa in se stessa. L’ateismo è stupido, l’unica alternativa è l’amore. Il pacifismo astratto è beceroci. Ci accorgeremo che la Chiesa di oggi, come quella di ieri, persegue il medesimo ideale evangelico (”ama il prossimo tuo…”)». Sempre su Il Sussidiario, anche un grande intellettuale francese, ex filosofo ateo convertitosi nel 1998 recentemente al cattolicesimo, Fabrice Hadjadj, prende le difese del Papa.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________