Risultati della ricerca



L’Inquisizione e la leggenda nera smentita dagli storici moderni

La leggenda nera della Santa Inquisizione. Il mito popolare di un'istituzione brutale e sanguinaria, prodotto dalla propaganda illuminista e protestante, resiste ancora alle conclusioni della storiografia moderna. Qui raccolte le citazioni dei principali specialisti internazionali dell'Inquisizione.

     

La parola Santa Inquisizione evoca nell'immaginario collettivo truci e poco chiare scene di tortura, monaci sanguinari e roghi.

L'eminente storico Franco Cardini, professore ordinario presso l'Università di Firenze, definisce ciò «un oceano d'immonda, innominabile paccottiglia sotto forma cartacea, informatico-telematica, cinematografica»Franco Cardini, prefazione di R. Camilleri, La vera storia dell'Inquisizione, Piemme 2001, p. 12.

Eppure, ha proseguito Cardini, esiste

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Fede e Bioetica (archivio ad argomenti): 2010 – 2013

                     

-----------------

EUTANASIA, SUICIDIO ASSISTITO E TESTAMENTO BIOLOGICO

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Papa Francesco contro l’aborto: ecco tutti i suoi discorsi

discorsi papa contro abortoPapa Francesco sull'aborto: abbiamo raccolto in un unico dossier tutti i suoi interventi con relativa fonte. Al contrario di quanto si dice, infatti, Bergoglio parla spesso dell'aborto usando parole dure e drastiche, ben più marcate di quelle dei suoi predecessori. [aggiornamento dossier: marzo 2022]

   

"Perché al posto di parlare continuamente di migranti/ecologia/globalismo, Bergoglio non condanna mai l'aborto?". E' una delle tante frasi che compaiono sui social. Ma gli interventi di Papa Francesco sull'aborto sono davvero numerosi, com'è possibile ignorarli?

In altri dossier ci siamo occupati di raccogliere i pronunciamenti di Bergoglio su diverse tematiche etiche, come: eutanasia,

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

«O rinneghi Gesù o perdi il bambino». La vita dei cristiani in terra islamica.

L’associazione Open Doors USA ha diffuso la storia di Sameda, una donna che vive in un paese asiatico. E' diventata cristiana tre anni fa abiurando l’Islam. Non potendo rimanere nubile (la cultura locale non lo consente) ed essendo praticamente assenti gli uomini cristiani, Sameda ha sposato un musulmano. Non le restava altra scelta e la pressione sociale ha avuto la meglio.

All'inizio, le differenti religioni non hanno influito sulla loro vita matrimoniale. Anzi, Sameda racconta di un matrimonio riuscito e di una convivenza felice. Ma i problemi sono emersi: dopo poco tempo il marito ha iniziato ad usarle violenza sia verbale che fisica, arrivando a picchiarla addirittura durante la gravidanza. Per Sameda aderire alla religione Cristiana era impegnativo e pregnante, ed agli occhi del marito

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

François Englert, fisico ebreo: «Salvo dal nazismo grazie alla Chiesa cattolica»

Siamo in Belgio, anno 1943 e la resistenza cattolica al nazismo, guidata clandestinamente dai vescovi cattolici, nasconde e mette in salvo gli ebrei. Tra essi il futuro premio Nobel per la fisica, François Englert, co-scopritore del bosone di Higgs.

Englert ha rivelato la sua storia soltanto nel 2013, quando vinse il Nobel per aver scoperto i meccanismi che danno origine alla massa delle particelle elementari. «Il direttore del Comitato che assegna il premio mi chiese di scrivere una breve autobiografia», ha raccontato recentemente. «Risposi che non avevo voglia di includervi il periodo della guerra. Lui replicò che in quanto vincitore avevo il dovere morale di farlo. Accettai e improvvisamente mi sentii liberato».

Nato in Belgio da una famiglia di ebrei polacchi, nel 1943 vennero

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Lutero e l’antisemitismo: la parola a uno storico luterano.

Pochi mesi fa è stata pubblicata in italiano, per i tipi della Claudiana, la traduzione dell’opera Gli Ebrei di Lutero, dello storico luterano tedesco Thomas Kaufmann (Claudiana 2016, 219 pagine, € 19,50), con prefazione di Daniele Garrone. Il testo supplisce a una notevole carenza attinente il panorama librario italiano, descrivendo in maniera esaustiva e completa il rapporto tra il padre della Riforma, la religione e il popolo ebraico.

La tesi che emerge dallo studio, argomentata in maniera esaustiva e convincente, può essere sintetizzata in maniera estremamente semplice e concisa: nei primi scritti Lutero appare benevolo nei confronti degli Ebrei, con la speranza della loro conversione; negli ultimi scritti invece Lutero appare estremamente aggressivo e polemico, anche con punte di volgarità ed espliciti inviti alla violenza, fino ad arrivare a consigliare ai governanti persecuzioni ed espulsioni degli Ebrei.

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Fede e Laicismo (archivio ad argomenti): 2010 – 2013

   

-----------------

SECOLARIZZAZIONE E NUMERI

Statistiche recenti sulla Chiesa cattolica nel mondo (08/10/13) Cresce la Chies Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Rodrigo Duterte (Filippine), bestemmia Dio ed è un dittatore. Sai che novità…

«È impressionante quanto le dittature si assomiglino terribilmente tra loro», ha scritto Francesco Agnoli nel suo Novecento. Il Secolo senza croce (Sugarco 2011). «Dai giacobini francesi ai bolscevichi russi, ai nazionalsocialisti tedeschi, ai maoisti cinesi e ai khmer rossi cambogiani. Troviamo sempre gli stessi elementi, analoghe idee fondanti, simili aberrazioni». Non fa eccezione uno degli ultimi dittatori, l'attuale presidente comunista-antimperialista delle Filippine, Rodrigo Duterte.

Pochi giorni fa ha bestemmiato definendo il Dio cristiano uno "stupido" e ironizzando sulla creazione biblica. Da sempre spietato anticlericale, ha come nemico principale la Chiesa cattolica che contrasta il suo metodo violente ed omicida c

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Che Guevara, lo spietato stalinista diventato icona pop

Ricorre in questi giorni il novantennale di Ernesto Guevara, detto "Che". Un santino laico, un simbolo di pace, un difensore degli ultimi. Non c'è manifestazione in cui non compaiano ancora oggi magliette e poster con il suo volto.

Ma la realtà è molto diversa: «I fatti dimostrano che era un totalitarista con vene messianiche, che voleva apertamente imporre la tirannia maoista nel mondo», ha commentato uno dei principali sociologi sudafricani, Lucien van der Walt.

«Era così fanatico che nel momento più caldo della Guerra Fredda, implorò persino l'Unione Sovietica di attaccare New York, Washington o Los Angeles con la bomba nucleare e portare alla fine del mondo». Secondo van der Walt, «il culto del Che è ancora oggi usato per

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Un mese di Trump: ottime novità ma anche scelte non cristiane

politica donald trumpUno sguardo oggettivo sul primo mese di governo di Donald Trump non può non riconoscere aspetti positivi e negativi. Non è certo l'araldo della cristianità, come imprudentemente dichiarato dai suoi ammiratori cattolici, ma condivide alcuni importanti principi con il mondo cattolico, sopratutto in campo bioetico. Sbagliano a non riconoscerlo i suoi detrattori, molti dei quali sono realmente accecati d'odio nei confronti del presidente americano.

 

I meriti di Trump. Proprio oggi ha revocato la norma di Obama che permetteva ai transgender di utilizzare i bagni pubblici "secondo identità" e non secondo il sesso biologico. Pochi giorni dopo l'elezione il

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace