Il bioingegnere Smith: «i media tacciono sui successi delle staminali adulte»

Tra i più importanti diretti oppositori dell’ateo bioeticista pro-infanticidio Peter Singer, c’è sicuramente Wesley J. Smith, consulente per la International Task Force on Euthanasia and Assisted Suicide, consulente speciale per il Center for Bioethics and Culture, nel 2004 è stato nominato dal National Journal come una dei massimi esperti della nazione in bioingegneria per il suo lavoro in bioetica. Collaboratore con i più importanti quotidiani americani (dal New York Times al Washington Post), si batte contro l’eutanasia e il suicidio assistito e sostiene la teoria della “eccezionalità umana”.

Smith ha recentemente parlato della ricerca con le cellule staminali, accusando i media di «non aver dato copertura ai benefici di gran lunga superiore delle cellule staminali adulte». Ha spiegato che il successo delle cellule staminali adulte «è stato ignorato del tutto, o in genere sottovalutato». Come esempio ha citato il basso profilo usato dai quotidiani nel riportare la notizia che la californiana Geron biopharmecuetical ha annunciato il 18 novembre di aver interrotto il programma di ricerca sulle embrionali perché completamente improduttivo (cfr. Ultimissima 22/11/11).

il bioingegnere ritiene che i media hanno semplicemente scelto di gonfiare le notizie sui successi delle embrionali («finora, quasi esclusivamente negli studi sugli animali») e sottovalutare la ben più utile ricerca sulle cellule staminali adulte. Il motivo? E’ sempre il solito, la guerra alla Chiesa. Ha infatti parlato di “disprezzo per il punto di vista pro-life”, così come di sentimenti “anti-cattolici”. In questo modo «il malcostume che affligge la cronaca è doppiamente deplorevole, poiché non solo i redattori e giornalisti minano alla reputazione dei media, ma molte persone che soffrono assieme alle loro famiglie vengono illuse e non riescono ad apprendere notizie di vera speranza dalla ricerca sulla medicina rigenerativa».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

6 commenti a Il bioingegnere Smith: «i media tacciono sui successi delle staminali adulte»