Il Presidente argentino si schiera a favore dei bambini non ancora nati

Il presidente argentino Cristina Fernandez de Kirchner ha annunciato che dal 1° maggio, oltre alle famiglie con un figlio minorenne, anche le donne in gravidanza da 3 mesi (12 settimane) potranno beneficiare di uno speciale assegno statale (chiamato “universal child allowance”). Ha continuato dicendo che il bambino nel grembo materno è come il bambino già nato in modo, e ha chiarito che «di fronte alle statistiche sulla mortalità materna, abbiamo deciso di scommettere sulla vita» (cfr. M24digital e Moneyzembra.com)

Il presidente onorario della Latina Foundation e professore presso l’Università Cattolica dell’Argentina, Guillermo Cartasso, ha elogiato la notizia poiché si è riconosciuto che il bambino non nato è una persona umana con pieni diritti. Ha definito la nuova decisione politica «incoraggiante non solo per il suo valore in sé, ma anche perché riconosce che la vita umana inizia al concepimento». Il cambiamento infatti metterà fine ai piani di approvare legalmente la pratica aborto.  La notizia è apparsa su EwwtnNews.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

8 commenti a Il Presidente argentino si schiera a favore dei bambini non ancora nati