Miss Mondo 2013: più bella dentro che fuori

"Mipcom" al Palais des Festivals di CannesQuesta bellissima ragazza filippina, Megan Young, eletta Miss Mondo 2013, in recente una intervista alla ANC Headstart ha depistato il noioso canovaccio dell’intervista di rito alla Miss Mondo dell’anno, disorientando con le sue risposte cristiane e pro-life.

Alla  domanda su quale posizione avesse a proposito della controversa “RH” ossia  legge filippina su “parentalità e salute riproduttiva” – espressione giuridica che rivela immancabilmente che le controversie dipendono dalla finalità di affermare  la gender theory  travestita [!] da diritti umani- ha risposto: “sono  pro- life e se questa  [legge N.d.r.] intende uccidere qualcuno che è già presente, sono certamente contro. Sono contraria all’aborto”.

Già, perché non si tratta di essere pro o contro un’idea, di esercitare un’opzione piuttosto che un’altra come la formula pro-choice fa surrettiziamente pensare. Si tratta di prendere una decisione sulla materia fondamentale : decidere che la vita di qualcuno prosegua o no. Uccidere, non esprimersi negativamente su una proposta. Lo spettatore televisivo che la scrutava attentamente solo per confermare o smentire con tutta l’autorevolezza della propria originalissima opinione il verdetto che l’ha eletta Miss Mondo, ha dovuto fermarsi per seguire la nuova piega dell’intervista e lasciare da parte banalità come la compossibilità di bellezza ed intelligenza.

Di lì in avanti, infatti, in un minuto circa, l’intervista è diventata serratamente sistematica e ha attinto sempre più al fondo di una testimonianza personale: e allora i contraccettivi? Contraria, la cosa non la coinvolge, “il sesso è per il matrimonio .[…] Deve essere con il tuo compagno per la vita”. Quindi il divorzio? Contraria. Questo approccio  critico e il valore vissuto sulla bocca di una miss non se l’aspettavano e allora la conduttrice Karen Davila – con un sofisma tipico che fa leva sulla vanità, sull’essere socialmente accettati se non si vuole diventare vittime – va al succo della questione : “ora, dato che sei una ragazza meravigliosa, come fai a dire no al sesso?” “Semplicemente  dici di no. […] Se il ragazzo ti pressa …  ed è disposto a sacrificare il valore della relazione questo significa molto”.

Insomma, posta sulla cima di un certo mondo per la sua bellezza ha difeso  quello che ormai oggi è de facto  uno scandaloso tabù –  il valore esclusivo del sesso all’interno del matrimonio, con tutte le conseguenze etiche e vitali che comporta –  con quella semplicità autentica che molte concorrenti tradiscono di voler dimostrare dissimulando il più possibile la loro vanità compiaciuta con una nauseante colata di luoghi comuni e buonismo. La bellezza di questa semplicità è quella che la Chiesa chiama lo splendore della verità (Veritatis Splendor).

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

59 commenti a Miss Mondo 2013: più bella dentro che fuori

« nascondi i commenti

  1. edoardo ha detto

    Ma io mi chiedo una cosa:
    se la pensa davvero così e lo afferma pubblicamente, come ha fatto a fare strada?
    O è stata una svista, e appena accorti dell’errore, lo ricacciano giù?
    C’è anche un grande chitarrista, un Paganini della chitarra elettrica, un canadese di origini italiane, Joe Satriani, che è cattolico con tutto il corollario, famiglia, no aborto, ecc…
    Solo per rendervi conto di che Paganini della chitarra sia, ascoltate questo brano:
    http://www.youtube.com/watch?v=79VZR1iBEg0
    Eppure io ho letto dei giudizi di sedicenti “esperti” o che si spacciavano tali, criticare il suo stile accusandolo di “mediocrità”.
    Come dire che Vivaldi era un mediocre musicante da quattro soldi.
    E non ditemi che i gusti son gusti, perché la maggior parte della gente che critica Satriani affibbiandogli l’etichetta di mediocrità, lo fanno perché è cattolico, anche se non lo afferma sul palco, ma lo è, e come tale ha da essere buttato giù in tutti i modi.
    Ne ho una convinzione granitica di questo.
    Vedrete che quella filippina, se davvero è cattolica, cercheranno tutti i modi possibili per sbarrarle la strada.
    Ed essendo una donna molto attraente, la macchina del fango è molto facile da mettere in moto, con il cliché che potete ben immaginare senza tanti sforzi di fantasia.

    0
  2. edoardo ha detto

    Mi sembra impossibile che sua riuscita a sfondare dichiarando il suo cattolicesimo in pubblico.

    0
    • Andrea. ha detto in risposta a edoardo

      Io più che altro mi chiedo come faccia a dirsi Cattolica salvo poi farsi eleggere miss Mondo.

      Non vorrei fare il moralista, però mi pare un tantino un controsenso.

      0
      • manuzzo ha detto in risposta a Andrea.

        “La bellezza salverà il mondo” (principe Miškin, L’idiota) cit. Fëdor Dostoevskij

        0
      • Antony ha detto in risposta a Andrea.

        Solo le comuniste devono essere miss?

        0
        • gladio ha detto in risposta a Antony

          Sto pensando a Miss che cosa le radical- catto- comuniste possono diventare.
          Dalla Bindi alla Turco passando per la Bonino e la Finocchiaro,non so…
          Forse Miss Halloween o Miss zuccavuota…

          0
        • Andrea. ha detto in risposta a Antony

          Non voglio certo dir questo. Solo che a me danno un po’ disagio questi concorsi, vedere una giudicata solo per bellezza non m’è mai piaciuto. Lo trovo alquanto riduttivo.

          0
    • gladio ha detto in risposta a edoardo

      L’ avrà dichiarato dopo aver sfondato…

      0
  3. Sophie ha detto

    Le auguro tante benedizioni. 🙂

    0
  4. Onorevolessa Laura Boldrini ha detto

    In qualità di Presidentessa della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana e rappresentantessa delle Nazioni Unite, nonché massima ed indiscussa autorità morale di Stato, diffido ufficialmente e seduta stante l’Unione Cristiani Cattolici Razionali dal diffondere e sostenere le informazioni sopra riportate.

    E’ inammissibile che nell’anno 2013 ancora si debba assistere a questi squallidi concorsi di bellezza, nei quali centinaia di povere ragazze vengono costrette, contro la proprià volontà, ad umiliarsi esibendo le proprie forme in modo pudico e aggraziato (anziché mostrarle, come è giusto che sia, urlando sguaiatamente in mezzo alla strada in atto di protesta contro qualsiasi cosa non mi vada a genio). Interverrò direttamente per sospendere la manifestazione.

    Ancor più inammissibile è il contenuto delle dichiarazioni della signorina. Poiché io, in qualità di rappresentante del mondo femminile, non concordo con le sue opinioni, lei non ha alcun diritto di esprimerle; tutte le donne, delle quali io incarno dettagliatamente e unanimemente il pensiero, non possono che ritenersi indignate da tali affermazioni, lesive della mia… cioè, della nostra dignità, che perciò dovranno essere oscurate per garantire a tutti la libertà di pensiero e di opinione.

    Offro tuttavia alla signorina Young la possibilità di redimersi. La inviterò ad un incontro nel quale sarò presente io stessa ed affiancata da alcuni rappresentanti delle seguenti agenzie ed aziende: Planned Parenthood, Durex, Arcigay, oltre che da alcuni delegati delle Nazioni Unite, del Parlamento Europeo e di Femen. Qualora la signorina Young decidesse di ritrattare con sincerità le sue pericolose dichiarazioni, ed accogliesse con favore le penitenze che io intendo proporle (guidare un carro del Gay Pride, pulire i cessi di una clinica abortista…), sarò disposta a concederle il mio perdono e il conseguente reintegro nella società civile a seguito della mia personale approvazione.

    Queste cose mi fanno perdere il sorriso… il mio famoso sorriso, dolce e radioso… grrr… Unione Cristiani Cattolici Razionali… state attenti… vi tengo d’occhio!!!

    Cordialmente vostra,

    Laura Boldrini

    0
  5. edoardo ha detto

    Temo che, presto o tardi, verrà montata dai “soliti ignoti” la macchina del fango contro di lei se con le sue dichiarazioni dovesse diventare una sorta di ambasciatrice del cattolicesimo pro-life.
    Lei e il suo manager devono essere preparati ed aspettarselo, e cercare di prevedere come reagire opportunamente e con tempestività, perché se lei dovesse “disturbare” troppo, cercheranno di distruggerla.

    0
  6. Li ha detto

    Ci vorrebbe più gente come questa ragazza.
    Basta con il vecchio copione della pace del mondo se neanche ci credono, quando ci sono sempre più guerre (sembra una presa per i fondelli!)

    Ricordate “The butterfly circus”? L’attore coprotagonista Eduardo Verastegùi si racconta:

    http://www.youtube.com/watch?v=RnICJthtcwc

    0
  7. gladio ha detto

    Non saprei dire se questa ragazza è coraggiosa o incoscente… mah, forse sarà tutte e due le cose insieme; comunque sia, che il buon Dio la benedica e la mantenga su questa strada.

    0
  8. Zagredeb ha detto

    Non voglio polemizzare (solo chiedere), ma le foto che ha fatto per certi giornali e riviste sono compatibili col Cattolicesimo?

    0
    • gladio ha detto in risposta a Zagredeb

      Le foto forse no, è vero, la stoffa indosso copre poco, e quel poco che copre lascia comunque indovinare tutta l’ eccellenza che vi si cela…però, diamo a Cesare quel che è di Cesare; quel che ha detto, nell’ambiente e nel clima “culturale” in cui l’ ha detto non è proprio da tutti, ci vuole un certo coraggio, ammettiamolo,non gli facilita certamente un’ eventuale carriera, tutt’ altro!

      0
      • Zagredeb ha detto in risposta a gladio

        Stoffa che copre?
        Ehm, no… Nelle foto che ho in testa io è un suo braccio che “copre”, mentre scambia effusioni con un qualche modello…
        Però vabbeh, grazie per le risposte.

        0
    • harryburns ha detto in risposta a Zagredeb

      un paio di foto ammiccanti, probabilmente sono un peccato (credo veniale).
      ma possono anche avare del bene: per me sta tipa è l’ennesima prova che Dio esiste, ed ha uno spiccato senso estetico. 🙂

      0
  9. Engy ha detto

    Sui concorsi di bellezza in generale, su Miss Italia in particolare, io invece condivido la Boldrini.
    Ed è un dato di fatto, non un’invenzione della Boldrini, che in tv le ragazze parlino pochissimo, sorridano molto e siano pochissimo vestite.
    Secondo me questo non è moralismo; oppure è un tipo di moralismo “sano”, e ogni tanto un po’ di sano moralismo non guasta.
    Su questa Miss Mondo, al momento direi che DI SICURO è bella fuori, molto bella.
    Sulla sua bellezza interiore non so cosa dire, e non sono certo dichiarazioni controcorrente a fare di lei, AUTOMATICAMENTE e senza conoscerla, una bella persona.
    Potrebbe essere semplicemente una questione di maggiore personalità e coraggio di dire ciò che si pensa, oppure potrebbe essere una forma di anticonformismo studiato, cosa ne sappiamo?
    In ogni caso i concorsi di bellezza li ignorerei volentieri.

    0
  10. Juan ha detto

    Se conoscesse certe cose fatte dai cristiani cattolici non credo resterebbe tale … eeh l’ignoranza

    0
    • Andrea. ha detto in risposta a Juan

      Il problema è che anche i Cristiani sono uomini e quindi possono purtroppo peccare anche loro. Ma i criminali sono ovunque.

      Io poi sono stufo di vedere siti come “tutti i crimini della Chiesa/degli immigrati/degli psicopatici/di quelli di sinistra/di quelli di destra”, ma non avevamo sconfitto il razzismo? O semplicemente adesso l’abbiamo liberalizzato e ognuno è libero di odiare e diffamare chi vuole?

      0
      • Juan ha detto in risposta a Andrea.

        Ah bhe , questo lo sò . Ma la critica al sito , a certi libri di certa gente che sta nel sito e a tutti voi che difendete a spada tratta questo Cristianesimo era palese . Poi tutti sappiamo difenderci dietro frasi del genere ma pochi se ne rendono conto e se ne vergognano veramente , sono una rarità ,specie tra di voi tanto orgogliosi !

        0
        • Daphnos ha detto in risposta a Juan

          Ma porca vacca che scoperta… bello mio, qui dentro conosciamo tutte queste cose e ne sappiamo molte più di te e di quelle che sono riportate. Toh, siamo ancora cattolici! Forse il fatto di saper distinguere l’etica e le etichette dalle responsabilità personali ci rende incompresi e fuori moda, in questo rutilante giro di accuse in cui ci si approfitta della bontà delle persone per cercare di farle sentire in colpa di qualcosa di cui non sono minimamente responsabili; eppure a me sembra proprio questo vostro comportamento ad essere vergognoso.

          Vabbè, fate come volete… se fossimo tutti agnostici, non potremmo accusare nessuno di colpe collettive. Forse questo può far credere a qualcuno che le colpe stesse sparirebbero, in tal caso… beata ingenuità…

          0
          • Juan ha detto in risposta a Daphnos

            Mha sarà ,ma se leggo certe cose mi passa veramente la voglia di essere come voi , e poi leggo un’introduzione ad un libro di Agnoli dove dice che il Cristianesimo ha fatto crescere la società umana sotto tutti gli aspetti , poi leggo anche altri articoli dove si dice che l’ateismo ha fatto un sacco di stragi e vedo come sia impossibile anche per voi essere coerenti con queste stesse parole da te scritte “rutilante giro di accuse” , poi sono io l’ingenuo !

            0
            • Mattia ha detto in risposta a Juan

              Se dovessimo contare i morti delle varie ideologie comprese anche il liberalismo o la democrazia, avremo anche lì delle cifre che un libro non basterebbe per colmare. Eppure nessuno nega che la democrazia sia una cosa buona come non si può negare che il cristianesimo abbia contribuito a migliorare il mondo. Poi alcuni dati nell’elenco sono pure inesatti (il genocidio in Ruanda fu un massacro etnico che non c’entra nulla con la religione dato che sia gli hutu che i tutsi erano cristiani e si possono contare sia sacerdoti che massacrarono sia quelli che finirono massacrati)…
              P.S. Forse non te ne sei accorto, ma nella lista c’è un paragrafo che afferma che il regime del Vietnam del Nord fosse tollerante nei confronti delle religioni, mentre è assodato che invece instaurò un ateismo di stato che perseguitò tutte le confessioni

              0
              • Juan ha detto in risposta a Mattia

                Infatti io sono agnostico e non mi reputo difensore di nessuna ideologia . Lascio a voi credenti e non credenti il piacere di essere incoerenti , e non a caso fa rima 😉 .

                0
                • Mattia ha detto in risposta a Juan

                  Incoerente è attaccare il cattolicesimo perché in passato ha commesso atrocità (come dire le colpe dei padri ricadono sui figli).. Basandosi su questo principio non dovremmo accettare niente e tral’altro portare una lista con delle informazioni non del tutto esatte è simbolo di faziosità (lo sai che Miroslav Filopovic il francescano che aveva diretto il campo di concentramento di Jasenovac era stato sopeso a divinis dalla Chiesa ed espulso dall’ordine dei francescani? eppure la tua lista non lo dice stranamente… Ignoranza o malafede? Non lo so, ma in enbrami in casa è non molto coerente)

                  0
                • Sophie ha detto in risposta a Juan

                  Parla uno che essendo agnostico è amorfo.

                  0
                  • Mattia ha detto in risposta a Sophie

                    Poi dato che Juan è coerente sono sicuro che andrà nel sito dell’UAAR e posterà qualcosa sui massacri dei religosi effettuato dai regimi che hanno instaurato l’ateismo di stato e dirà anche lì “Se voi sapeste cosa ha fatto l’ateismo, non sarete atei”…

                    0
                • Zagredeb ha detto in risposta a Juan

                  Gli agnostici non fanno parte del gruppo dei “non credenti”?

                  0
                  • Juan ha detto in risposta a Zagredeb

                    No , del gruppo di quelli che non si espongono su argomenti metafisici che ,sia da una parte che dall’altra , essendo metafisici si basano solo sui pensieri , aspetto semplicemente di avere una prova sbattendoci contro ,non mi permetto ne di dire che esiste come dire che non esiste , può essere probabile sia una che l’altra affermazione infondo (o magari prima esisteva poi ha deciso di non esistere ,tanto vale, così non ha ragione ne uno ne l’altro).

                    0
                    • Panthom ha detto in risposta a Juan

                      L’agnosticismo è un’ideologia e una forma illusoria del vivere. Ci si illude di non prendere posizione, per questo ritengo gli agnostici ancora più immaturi esistenzialmente degli atei. Ovviamente sono tutti miei fratelli, ma ai miei fratelli io voglio bene, per questo parlo chiaro.

                      Oltretutto anche l’agnosticismo si basa “solo” sui pensieri…a proposito di incoerenza 😉

                      0
                    • Giacomot ha detto in risposta a Juan

                      Quindi tu non pensi ?
                      Cioè neanche ti viene in mente di pensare ?
                      Quindi non ti fidi di nessuno , sei ancora più nichilista di un nichilista . Sei una nuova forma di ignorante !
                      Ragazzi , abbiamo forse trovato il limite all’ipocrisia grazie Juan ?

                      0
                    • Panthom ha detto in risposta a Juan

                      Per Juan esiste solo ciò che si può dimostrare scientificamente, il resto sono “solo opinioni e pensieri”.

                      Dunque, non sapendo dimostrare scientificamente che lui esiste e non è un cervello collegato ad una macchina, lui non può credere in sé stesso e ovviamente nemmeno in quello che dice.

                      0
                    • Giacomot ha detto in risposta a Juan

                      @Phantom
                      Attento che gli viene un mal di testa di quelli epici se immagazzina troppe informazioni !

                      0
            • Daphnos ha detto in risposta a Juan

              Ok. Se parliamo a titolo personale, non voglio assolutamente che tu sia “come noi”. A me basterebbe che tu usassi la tua apprezzabile sete di conoscenza (se ce l’hai) accompagnandola ad un minimo di senso critico.

              Queste cose non ci sono chiare: quale meccanismo logico, e non impulsivo, sostiene la conseguenza tra “una persona compie azioni che contraddicono le proprie convinzioni” e “io non posso avere tali convinzioni”; quale vantaggio dovrebbe trarre la collettività dal fatto che una ragazza, che non ha mai bruciato o torturato nessuno né lo farà mai, smetta di dichiararsi cattolica; quale motivo esista per ritenere che una persona già di suo abbastanza buona da non commettere le stragi che tu imputi a tutti noi dovrebbe migliorarsi dichiarandosi non credente (ovvero: se io mi scandalizzo tanto quanto vuoi tu per i roghi e le torture, vuol dire già di per sé che io non li compirei mai. Perché allora dovrei anche smettere di essere cristiano? La tua integrità fisica è già al sicuro, se davvero era ciò che ti interessava).

              Ovviamente Agnoli, dato il suo punto di vista, parlerà sicuramente di “progresso” sociale apportato dal Cristianesimo, ed è inevitabile che usi questi termini. Comprendo il tuo dissenso. Però la cultura cristiana ha generato, oltre che valori oggi condivisi anche da non cristiani, anche tanti figliastri. Uno di questi è quello che ci hai mostrato tu, cioè il vittimismo, un disvalore che deriva dalla reinterpretazione in chiave strumentale del valore cristiano del sacrificio innocente: non si gioca più a chi è più forte, dobbiamo attirare le simpatie dal basso in tutti i modi, dobbiamo mostrarci perseguitati dai cattivi, giocare a chi ha sofferto di più per colpa degli altri. A mio parere tutto ciò è veramente squallido, soprattutto quando si prova a far leva sui buoni sentimenti, più che sulle idee (“se ti ritieni buono, allora non puoi stare con loro!!”). Perdonami se sbaglio, ma faccio fatica a non inquadrarti in questa categoria.

              Quella sugli agnostici e sull’ingenuità, era solo una considerazione generale, non so come la pensi tu. Ma se il gioco è quello di accusare tutti di tutto, scandalizzandosi per le etichette altrui, il lassismo ideologico rimane l’unica conseguenza possibile. Se non puoi essere cristiano perché bruci le persone, non puoi essere musulmano perché fai esplodere la gente, non puoi essere induista perché sei contro il progresso sociale, non puoi essere comunista perché hai sterminato gli oppositori, non puoi essere fascista perché hai sterminato gli oppositori anche tu, non puoi essere capitalista perché sfrutti i poveri, non puoi essere democristiano perché sono tutti corrotti… beh, non rimane che essere nessuno. Ma non sono l’unico ad essersi accorto che anche rifiutando le etichette cattive il male non sparisce. Per questo ho parlato di ingenuità!

              0
        • Li ha detto in risposta a Juan

          Hai dimenticato le boarding school della chiesa unita, in cui venivano messi i piccoli nativi americani. Il motto era “uccidi l’indiano, salva l’uomo”.
          Potresti guardare il docu “unrepentant”, di Kevin Annett.
          Non dimenticare però che all’inizio i nativi erano con lui, poi però si è discostato parecchio dai buoni propositi. Leggi:

          http://www.nativiamericani.it/?p=9048

          Il problema è che in passato i cristiani possono aver commesso gli errori, ma certe religioni, certe associazioni invece non ammetteranno mai le loro colpe. Ed è questo che mi da fastidio. Già l’ho ribadito in un altro articolo e non mi va di trascinare ancora la questione fuori dal seminato. 🙁

          0
    • Zagredeb ha detto in risposta a Juan

      Un altro che viene qui convinto di aprire gli occhi a tutti dicendo banalità già note…

      0
      • gladio ha detto in risposta a Zagredeb

        …e che non sa che se non ci fosse stata la Chiesa lui a quest ‘ora sarebbe un Maramao con tanto di turbante e camicione fuori dalle braghe a declamare,col culo per aria le stupidaggini del Corano.
        Ps: questa non è una battuta, è realtà storica.

        0
    • gladio ha detto in risposta a Juan

      Caro Juan, sappiamo, sappiamo… forse non te ne sei ancora accorto ma non passa giorno che Dio manda in Terra senza che questa zuppa ( diventata ormai una tritata di coglioni)ci venga propinata dall’ asino di turno che, in video in voce ed in penna si avventura fra Crociate e Inquisizioni con una cultura storica da dopolavoro Arci.
      Pertanto, assodato che tutto questo ci è arcinoto ( fino alla noia) ti comunico che nessuno di noi si trova in imbarazzo ad ammettere e a stigmatizzare le colpe della Chiesa(l’ha fatto anche il Papa, solennemente e ufficialmente).
      Un’altra cosa…per onestà intellettuale, che ti manca( ma quella non si può assorbire quando la propria formazione culturale e spirituale è costruita sui giornaletti da quattro soldi della sinistra e dei catto-progressisti),a fianco di tutta quella lista di delitti bisognerebbe anche pubblicare quella delle benemerenza della Chiesa durante tutti i secoli; basti pensare a tutte le opere assistenziali e di carità.
      Ancora un’ altra cosa…I morti del listone che ti ha tanto scandalizzato sono circa 150.000 e coprono un periodo di circa 1300 (milletrecento) anni.
      Ebbene ,se dovessimo fare una cinica conta dei morti dobbiamo ammettere che questa cifra è una bazzeccola in confronto alle stragi compiute dai regimi dei tuoi amici atei illuminati in pochi decenni, e nel ‘900 per giunta, mica nel Medioevo.
      Hai mai sentito , tanto per fare un esempio, dell’ operazione Oldomor nell’ Ucraina degli anni ‘ 30? Bene, qui si passa la milionata ed è solo un episodio fra i tanti.
      Hai mai sentito, tanto per fare un’altro esempio,parlare di Gulag, marce della morte e deportazioni nell’ Unione Sovietica?
      Hai mai senti, tanto per fare un’ altro esempio ancora ,delle stragi di Budapest del ’56?
      Hai mai sentito… no, forse non hai mai sentitio…eeh l’ignoranza

      0
    • Ottavio ha detto in risposta a Juan

      @Juan
      D’altra parte se qualcuno conoscesse le malvagità che tu hai fatto nella tua vita (come tutti), in opere o in pensieri, nessuno ti starebbe accanto.

      Guarda alla tua vita, poi semmai guarderai e condannerai quella di miliardi di persone.

      0
  11. edoardo ha detto

    Quello svegliarino che si è iscritto come Juan apposta per propinarci quella lista, NON VUOLE SAPERE, NO NON SA, VUOLE CHIUDERE GLI OCCHI E LA MENTE CON UN ATTO DI FELIBERATA VOLONTA’, sui 70 MILIONI DI MORTI stimati del Cristianesimo dall’inizio della sua storia, che è la nostra storia, dei quali 70, 40 MILIONI SOLO NEL NOVECENTO, la più grande mattanza di cristiani della storia, superiore anche alle persecuzioni tardo-romane.
    Lui non ne vuole sapere di quello, e ha fatto la scelta di non considerarlo, perché i macellai erano quelli a cui si ispira la sua ideologia.
    Da quella lista dell’uar, bisogna sfrondare via le balle, e quel che resta inserirlo nel contesto storico, e allora il tutto acquista tutto un altro significato.
    Lui e quelli come lui, arriverebbero anche a far passare i morti del 15-18 come persecuzioni cristiane, in cui i cristiani italiani ammazzavano i cristiani austroungarici, e i cristiani austroungarici ammazzavano i cristiani italiani.
    La versione della storia che segue lui e quelli come lui, vale come la favola di Cappuccetto Rosso (in versione normale, no quella dei fumetti sexy degli anni 70).

    0
    • edoardo ha detto in risposta a edoardo

      …basta, non infierisco più, altrimenti mi cancellate.
      Come la reazione impulsiva di Brancaleone nel primo dialogo con la Morte, quando gli comunica che “stassi per compiere un grave crimine le 10 miglia da qui, in località detta Ponterragno” , e lui non sa trattenere l’impeto…..
      A proposito, visto che ha tirato in ballo le crociate, lui lo sa chi erano i saraceni, e cosa facevano nell’Italia Centrale del medioevo?
      Gli ci vorrebbe una bella lezioncina di storia al signor Juan.

      0
      • Daphnos ha detto in risposta a edoardo

        Caro Edoardo, non so se hai mai visto i commenti su Facebook a questi articoli… io lo faccio tre-quattro volte l’anno, lo raccomanderei anche a te, giusto per renderti conto della fauna che pascola in giro per la rete. I commenti sono pochi, molti meno rispetto a qui, ma ti assicuro che la gente che si infiltra è di tutt’altro livello 🙂 🙂 🙂 !! Ti domandi se la gente conosce i pirati saraceni?? C’è un bimbominkia piemontese, lì su Facebook, che afferma perentoriamente “guardate che noi atei abbiamo una coscienza, non come voi che fate le crociate e quelle cose lì!!!”. Giuro che prima di conoscere questo tipo non avevo idea di cosa significasse l’espressione “morire dalle risate”: grazie a lui ho davvero rischiato più volte di soffocare per le eccessive contrazioni addominali provocate dalla lettura dei suoi post. Si chiama Valerio Brandi: cerca, cerca… ti farai una cultura di banalità da far invidia a chiunque 😉 😉 😉 .

        0
        • Li ha detto in risposta a Daphnos

          E di che ti stupisci?
          Come possono gli adolescenti crescere con i modelli che vengono propinati loro oggi? Rihanna, Britney Spears, Lady Gaga e altri sono talmente diseducativi…il nuovo gruppo, i die antwoord sono anch’essi tra i peggiori modelli esistenti. Oggi si gioca tutto sul sesso, il satanico e peggio. Io già il fatto che i ragazzi vogliano emulare questi soggetti lo considero un controllo mentale.

          Ci fossero più persone come Megan young!

          Vi propongo anche la testimonianza di Jim caviziel, il Gesù di “the passion”.

          http://www.youtube.com/watch?v=Mm52p47e-Sw

          Non ricordo se ve l’avevo già posta…

          0
  12. Li ha detto

    Questa ve la devo proprio dire:

    http://www.tempi.it/andrew-non-doveva-nascere-perche-per-i-medici-era-deformato-la-mamma-non-ha-abortito-e-lui-oggi-e-vescovo#.Un4pvHCmH_c

    Alla faccia dell’aborto e della società di oggi che vuole le donne facili e gli uomini playboy. 🙂

    0
  13. Livio ha detto

    mi pare parecchio bella anche fuori, da sposare!!

    0
« nascondi i commenti