In Italia il film “October Baby”, la donna quasi abortita per rispetto ai diritti della donna

Anche in Italia verrà distribuito dal 18 settembre 2012 il film che narra la storia di Gianna Jessen, sopravvisuta all’aborto salino, la donna più odiata dal movimento abortista e femminista.

Hanno cercato di sopprimerla per rispettare il presunto diritto della donna di decidere quale essere umano debba vivere o morire, ma l’aborto non è andato come previsto. Oggi Gianna è una bellissima donna, nonostante le difficoltà fisiche che si porta dietro a causa del tentato aborto subito.

Gira il mondo testimoniando la sua storia, chiedendo alle donne di riflettere meglio su ciò che viene loro spacciato come diritto e agli uomini di essere tali, cioè di non aver paura di amare le loro mogli e il frutto di questo amore.

Il DVD verrà distribuito in Italia da CLC Italia, il film sarà in inglese ma con sottotitoli in italiano.

 
 

Qui sotto la sua bella testimonianza  dell’8 settembre 2008 davanti al Parlamento australiano

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

18 commenti a In Italia il film “October Baby”, la donna quasi abortita per rispetto ai diritti della donna

« nascondi i commenti

  1. Daniele ha detto

    Io speravo sia che lo dessero al cinema sia che lo doppiassero (come qualsiasi film straniero che viene proiettato in Italia)…
    Il dvd con sottotitoli purtroppo se lo filerà ben poca gente.
    Forse hanno paura di darlo al cinema perché temono le ire dei Radicali (che, lo voglio ricordare, si permettono di dettare legge ma detengono un consenso che non arriva nemmeno all’1 %), o perché temono che “la gente possa aprire gli occhi” o che il giro di milioni/miliardi che c’è dietro consultori, cliniche per gli aborti, ecc… vada in fumo?
    Infine: perché in Italia i pro-choice (pro-death) hanno sempre tanto spazio nei mass-media (vedi il recente film su Eluena Englaro e tutte le comparsate di suo padre in tv e giornali), mentre i pro-life faticano sempre ad ottenere spazi per esprimersi (ad esempio: al malato di sla Mario Melazzini e alla figlia di Antonio Socci, risvegliatasi dal coma, vengono concesse ben poche occasioni di comparire su tv e giornali)? Forse perché i mass-media sono in mano ad una cricca di laicisti?

    0
    • edoardo ha detto in risposta a Daniele

      Marco Bellocchio e tutto il codazzo dei pavoni sono intellettuali venuti su con i sessantottini. E’ chiaro che quelli fanno il mestiere per il quale sono stati programmati, altrimenti non sarebbero lì.

      0
    • Piero ha detto in risposta a Daniele

      Mah…
      A me certe volte certi ambienti cattolici sembra che stiano piu’ attenti a “non disturbare il manovratore” che altro.
      Possibile che nessuna casa di distribuzione, nessuna emittente, nessuna societa’ di doppiatori voglia proporlo?
      Vanno in giro tanti film di m… che la meta’ bastava, e proprio questo no?

      0
      • Pino ha detto in risposta a Piero

        dove sono i Paolini? dov’è don Sciortino? non ha tempo perchè si sta occupando delle primarie del PD e di cosa farà Rosy Bindi?

        0
      • Simone Emili ha detto in risposta a Piero

        Me lo sono chiesto anch’io. Ha trovato distribuzione anche un film come “Albakiara” (ho avuto la sfortuna di vederne un pezzo su Sky, una cosa vomitevole) e un film importante come questo viehe ignorato. Mah….

        0
  2. edoardo ha detto

    Grande notizia questa.
    Magari vado fuori tema, ma lancio il sasso:
    Cristiada che fine ha fatto, sono riusciti a fermarlo in Italia?
    Perchè la CEI, il Vaticano o chicchessia non si adopera per aiutarne la diffusione qua in Italia???????????
    Pasquale Squitieri ha fatto un film fortemente critico sul Risorgimento
    (http://it.wikipedia.org/wiki/Li_chiamarono…_briganti!)
    la pellicola è stata censurata subito, ma sono riusciti a metterla su you tube
    (http://www.youtube.com/watch?v=Uw4cO5fTk2E).
    Con Popielusko su Emule ci hanno provato a fermarlo sostituendo la versione italiana con un porno, così credi di scaricare Popieluszko e quando apri ti trovi il film porno. Indubbiamente un hacker di loro ha fatto questo, perchè la versione polacca è integra.
    Ma la considerazione che faccio è questa: capisco che ci sono i diritti d’autore e le spese, ma perso per perso, perchè le autorità ecclesiastiche non ne curano una versione italiana da diffondere su canali telematici Emule e You Tube?
    Ho letto che in America Latina la pellicola sta riscuotendo molto successo, ed anche in Nordamerica è distribuita, nonostante in film chiama in causa le lobbies massoniche americane.

    0
    • edoardo ha detto in risposta a edoardo

      Concludo con questa affermazione: io faccio parte di una confraternita e gravito in un ambiente dove gli atei sono pesci fuor d’acqua.
      Ci sono persone di un po’ tutte le età e le estrazioni culturali, da agricoltori a professori ed anche un ex-sindaco, che attualmente ne è priore.
      Bene, quest’ultimo, oltre a me, chiaramente, è l’unico che sa che sono esistiti i Cristeros e che c’è stata una guerra chiamata Cristiada, anche se lo sappiamo per sommi capi (io, prima della storia di questo film, non ne sapevo nulla).
      Cristiani, svegliamoci un po’.
      (Detto bonariamente, ma in modo serio. Questo sito sta facendo una grandiosa opera di divulgazione. Complimenti ai collaboratori !!!!!!!!!!).
      Chiudo perchè so di essere OT, e ho da fare le prove per la processione di domani pomeriggio.

      0
    • Mariasole ha detto in risposta a edoardo

      forse dipende dall’età media dei vescovi.. secondo me ancora non si sono resi conto che l’evangelizzazione oggi passa per il web..non che i battezzati si diano mlt più da fare, ma almeno chi lo dovrebbe fare “di lavoro”…..

      0
  3. Alèudin ha detto

    ad un certo punto nel vido allegato all’articolo Gianna Jessen dice: “… dove eravate [penso riferita alle femministe] mentre mi irroravano di acidi per uccidermi?!!!”

    praticamente un embrione che te lo dice in faccia…

    0
  4. Alessandro Giuliani ha detto

    Ecco il baratro di menzogne che dobbiamo superare amici miei:

    http://www.miradouro.it/node/59000

    E’ vero che dobbiamo rallegrarci quando si parla male di noi a causa di Cristo, ma io penso (troppo umanamente ?) a tutte le anime corrotte dalla menzogna…

    0
  5. MarcoF ha detto

    Speriamo in qualche produttore coraggioso che lo doppi in italiano.
    In ogni caso, anche la copia coi sottotitoli in italiano vedrò di procurarmela.
    @Edoardo: ma hanno tagliato delle scene nella versione italiana di “Popieluszko”?

    0
    • edoardo ha detto in risposta a MarcoF

      No, tutto il film.
      Io l’ho scaricato e aprendolo mi si è aperto un file porno, ma solo sulla versione italiana, quella originale polacca era intatta (infatti, chi lo capisce in Italia il polacco, a parte i Polacchi stessi?).
      Ho segnalato la cosa su Emule, e dopo un po’ qualcuno ha ripristinato il film vero, che ho scaricato in due parti di 700 mega.
      Una persona pratica di computers mi ha detto che non è facilissimo, proprio alla portata di tutti, ma è fattilissima la cosa di sostituire un file con un altro tenendo il titolo originale.
      Ho saputo che è in produzione anche un altro film scottante, sulla prigione di Pitesti, altro che l’immondizia di Bellocchio !!!!!

      0
      • marco ha detto in risposta a edoardo

        Scusate l’intrusione che centra poco con l’argomento.
        Vi chiedo solo di dire una preghiera magari questa sera per la mia Carlotta Maria ,che fra pochi giorni dovra’ affrontare la sua seconda operazione al cuore all’eta’ di 4/5 mesi per ipoplasia del ventricolo sx.
        Grazie

        0
        • edoardo ha detto in risposta a marco

          Tra qualche minuto vado in chiesa perchè c’è la veglia di adorazione del SS. Crocefisso che domani verrà portato in processione (meteo permettendo, perchè è legno di pero del 1200 e l’acqua lo rovinerebbe irreparabilmente).
          Dedicherò alcune preghiere appositamente per la tua Carlotta e lo dirò anche agli altri confratelli che sicuramente non mancheranno di esaudire il tuo desiderio.
          Auguri

          0
        • Paolo Cattani ha detto in risposta a marco

          non mancheremo!

          0
        • MarcoF ha detto in risposta a marco

          Sarà fatto!!
          @ Edoardo: grazie della precisazione!!
          Io ho acquistato il DVD originale al meeting a Rimini l’anno scorso: uno dei pochi DVD(tra tutti quelli che circolano oggi) che merita un posto d’onore nella mia videoteca. E pensare che padre Popieluszko l’ho “conosciuto” da un francobollo delle poste polacche, prima non ne avevo mai sentito parlare!!
          Una delle poche “armi” a nostra disposizione è quella di ignorare questi film “sinistrati”!!

          0
  6. Sophie ha detto

    Mi fa piacere che esca questo film ma mi farebbe molto più piacere se uscisse “Cristiada”. Basta col politicamente corretto….. servono film come questo che risveglino le coscienze è che facciano l’effetto di uno schiaffo!

    0
« nascondi i commenti