Il grande ruolo della donna nel medioevo e all’interno delle religioni

Il 9 aprile 2012 Benedetto XVI ha parlato della grande testimonianza delle donne nel cammino della Chiesa. Anche la docente di storia Bettany Hughes, Research Fellow presso il King College di Londra e membro onorario della Cardiff University, ne ha parlato più ampiamente su “The Guardian”, ricordando che fu lo scrittore Rudyard Kipling (“Il libro della Giungla”) a notare come la gran parte (97%) delle antiche divinità della saggezza fossero femminili, ad esempio Atena Minerva. Di fatto, anticamente, le donne sono state spesso accettate come primi educatori nelle loro comunità. La religione è un facile bersaglio per le accuse di repressione e misoginia, ma in realtà per le donne è stato spesso possibile realizzarsi nella sfera sacrae quindi socio-politica.Vediamo qualche esempio:

– Nei Vangeli e nel cattolicesimo,  la donna riveste un ruolo fondamentale. Non solo per il ruolo di Maria di Nazareth, la madre di Dio, ma anche dalle altre donne incontrate da Gesù. Sarà proprio ad un gruppo di loro che apparirà il terzo giorno, affidando a loro il compito di annunciare al mondo la Sua resurrezione, nonostante la scarsissima considerazione che avevano nella società di allora. L’incredibile aumento del numero dei cristiani dall’anno 40, in cui erano 1000, al 350 quando arrivarono a 32 milioni, è dovuto anche per l’attenzione, la stima, il rispetto e la protezione che i cristiani praticavano nei confronti delle donne (e ai bambini).

Teodora, prima di sposare Giustiniano imperatore di Bisanzio, era ciò che oggi chiameremmo una “spogliarellista”, ma, con l’ età matura e le responsabilità del matrimonio, arrivò a co-governare l’impero con saggezza. Ricordandosi i problemi legati al suo primo stile di vita, istituì le case sicure per le prostitute e aumentò le pene per il reato di stupro. In campo religioso, ella sostenne la fazione dei monofisiti (che riconoscevano a Gesù la sola natura divina) che significava sostenere il ceto borghese e questo concorse all’unità dell’impero.

Anche l’Islam degli esordi ha riconosciuto alle donne il dovere di “cercare la conoscenza” per attuare le istruzioni di Allah e il profeta Maometto ha consigliato lo studio sia alle donne che agli uomini. Di fatto, una delle prime università registrate in tutto il mondo – l’Università Qarawiyyin in Fez – è stata costruita nel IX secolo da una donna tunisina musulmana, Fatima al-Fihri. Nei primissimi anni dell’Islam è possibile risalire a circa 8.500 studiose; e di nuovo nel 12° secolo le donne hanno predicato nelle grandi moschee di Damasco, Medina, al Cairo e a Gerusalemme.

– Passando all’estremo oriente, parliamo della matriarca cinese Wu Zetian, che nel VII secolo ha usato il potere delle parole per vincere. Dopo una lunga gavetta a corte, tra intrighi, concubinaggi e pare anche omicidi, ella divenne imperatrice nel 654, cominciando a governare con grande saggezza. In un documento ella preconizza un abbassamento delle tasse, incentivi a favore dell’agricoltura, l’incoraggiamento del pluralismo di opinioni. Determinata a diffondere il buddismo nel suo enorme impero, diede un grande impulso anche all’arte della stampa, promuovendo la produzione di 84000 testi.

– Parlando del monachesimo dell’Europa occidentale, nel VII secolo, il monaco Aldhelm ha elogiato le suore della badessa di Barking che “raccolgono le conoscenze di legge, storia e scrittura, come le api raccolgono il miele”.

Esempi simili, di onore alla saggezza e agli studi femminili, abbondano fino al 12° secolo; dopo di che la cultura, spostata la propria sede dai monasteri alle università, finì strettamente nelle mani dei soli maschi, fino ad oggi. Ad esempio a Cambridge le studiose hanno riguadagnato (formalmente ma non di fatto) la parità coi colleghi uomini solo nel 1948.

Linda Gridelli

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

62 commenti a Il grande ruolo della donna nel medioevo e all’interno delle religioni

« nascondi i commenti

  1. Amadigi ha detto

    Qui trovate un po’ dininterventi che ho fatto all’interno di una discussione su di un forum: http://politicainrete.it/forum/cultura-scientifica/storia/15022-le-donne-nel-medioevo.html

    0
  2. edoardo ha detto

    Bellissimo articolo.
    Mi è capitato di “imbattermi” nella figura di Adelaide di Borgogna, regina d’Italia, che nel 950 o 951 trovò rifugio all’eremo di San Cassiano (VI), lei, la figlia Emma futura regina di Francia ed un frate che le aiutò a fuggire dalla rocca di Garda, dove il presunto assassino del suo primo marito (andò sposa a 14 anni e rimase vedova a 18) la fece richiudere per obbligarla a sposare suo figlio ed ereditare la corona d’Italia.
    Donna molto forte, sopravvisse a due figli, e si spense nel monastero di Selz in Alsazia.
    Fu dichiarata santa, Santa Adelaide, a volte scritta come Adeleita.
    http://www.magicoveneto.it/Berici/Lumignano/Eremo-Covolo-San-Cassiano-Lumignano.htm
    Soggiornò per un certo tempo in un anfratto pertinenza di quel monastero nel link sopra.
    In quel monastero soggiornò anche San Teobaldo, per un breve periodo.
    Quell’eremo non è solo un edificio religioso, è qualcosa di indefinibile, da tutte le vicende umane che si sono intrecciate in quello scoglio.

    0
  3. GiuliaM ha detto

    Articolo molto interessante! Complimenti! 🙂

    0
  4. Topazia ha detto

    La Cantarella faziosamente scorda la componente greco-romana della cultura medievale, la misoginia non viene certo dai Vangeli, ma è sicuramente d’ispirazione cristiana il codice cavalleresco che prescriveva da parte dell’uomo un rispetto per la donna maggiore di quello vigente negli attuali mezzi di comunicazione di massa, maggiore anche di quello di molte femministe…

    0
    • Lucio ha detto in risposta a Topazia

      Concordo con te Topazia. Credo inoltre che occorra ribadire come per il Cristianesimo l’uomo e la donna, pur se dotati di pari dignita’, abbiano ruoli diversi e complementari: « Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò ». La psicologia e le doti della donna, grazie al cielo, saranno sempre diversi da quelli dell’ uomo!
      Ciao!

      0
      • Topazia ha detto in risposta a Lucio

        grazie Lucio. Consola vedere che lo spirito del codice cavalleresco non è del tutto estinto! ciao

        0
    • Uomovivo ha detto in risposta a Topazia

      Ma poi perché, visto che si parla di Medioevo, la signora Cantarella annovera frasi decontestualizzate di uomini della Chiesa pre-medievali?

      0
      • Leonardo ha detto in risposta a Uomovivo

        Non ha altre vie per sostenere la sua tesi che usare argomentazioni fallate.
        Se potesse farlo, sarebbe più accurata e userebbe citazioni pertinenti.
        Non potendo, inventa.
        Brutta storia quando si piega la Verità alle proprie idee.

        0
  5. Mr. Crowley ha detto

    Storia di una mia comapesana.

    http://it.m.wikipedia.org/wiki/Onorata_Rodiani#section_3

    Per il fatto che le donne prima della rivoluzione francese non erano “emancipate”.

    0
  6. Mercuriade ha detto

    Su Eva Cantarella: è un’ottima ricercatrice, ma la sua formazione marxista condiziona un po’ la sua visione in materia. E’ problema d’altronde comune a molti studiosi, anche del calibro di Georges Duby.
    Se serve un po’ di documentazione, sul mio blog c’è un dossier intero dedicato a questo tema: l’importanza del ruolo della donna nel Medioevo raccontata in articoli scritti da studiosi di comprovata competenza e non sospettabili di parzialità.
    http://ilpalazzodisichelgaita.wordpress.com/category/donna-e-donne/page/4/

    0
  7. Roberto Reggi ha detto

    Tema interessante, ovviamente, non concordo però con l’approccio generalizzatore.
    Per esempio, per Maometto la maggior parte degli abitanti dell’inferno sono donne. Ancora oggi in Arabia sono cittadini di serie B, tra l’altro non possono guidare.
    Per Buddha il peggior monaco è meglio della migliore monaca.
    In cina e india la donna è svalutata, spesso abortita.
    In questo quadro il cristianesimo è la vera “anomalia”.

    0
    • Mr. Crowley ha detto in risposta a Roberto Reggi

      Guarda che quello di Maometto e’ stato un autogoal (una vera profezia).
      Quando e’ morto e’ andato in paradiso ma si annoiava moltissimo.
      Quindi ha preferito andare all’inferno ed essere circondato da donne.

      0
  8. alessandro pendesini ha detto

    Pretendere che le disuguaglianze cognitive fra uomini e donne si possono spiegare tramite un “ordine biologico naturale”, significa semplicemente ignorare la storia e negare la realtà ! L’uomo tramite la sua immaginazione e desiderio di dominio, ha costruito dei sistemi d’interpretazione e pratiche simboliche, costituendo cosi diverse maniere d’organizzare e legittimare la «sua superiorità cognitiva » rispetto alla donna….
    Ritengo che questa discriminazione fallocrata non puo’ essere tollerata ! La donna, NON è un « sottoprodotto » della creazione!
    Dai diversi studi e ricerche attuali, filtrati dalla metodologia scientifica (neuropsicologia cognitiva), risulta che la superiorità (o inferiorità) dell’uomo sulla donna è pura illusione !
    Solo certe caratteristiche particolarmente morfologiche e neuronali (che codificano il sesso), si risentono e esprimono diversamente da ambi le parti. Risulta inoltre che la donna non ha l’istinto bellicoso paragonabile all’uomo !!! Da meditare….

    0
    • Alessandro M. ha detto in risposta a alessandro pendesini

      Caro Alessandro, questi tuoi commenti sono puro esibizionismo dato che nessuno ha mai sostenuto il contrario.

      Noto che hai una cartella nel tuo pc in cui collezioni frasi di questo tipo, questo identico messaggio lo hai infatti postato sul sito della setta razionalista in data 22 maggio 2011 sotto l’articolo: “Arabia Saudita: donna sfida divieto e si mette alla guida, arrestata” e sotto l’articolo del 30 giugno 2011 intitolato: “Arabia Saudita, a Gedda arrestate cinque donne al volante”.

      Sei quasi peggio di Umberto Galimberti 🙂

      0
      • alessandro pendesini ha detto in risposta a Alessandro M.

        Caro Alessandro M.:
        Se certe frasi, citazioni, commenti sono pertinenti e costruttive perché non dovrei ripeterle ???
        Mi permetta di farle notare che certe litanie, preghiere, versetti biblici ecc….si ripetono tempestivamente da millenni….e nessuno (o quasi) si lamenta !
        Continuero’ a ripetermi finché non avro’ la convinzione che certe persone capiscano cio’ che scrivo ! Mi riferisco ovviamente a coloro che mettono il pollice in giù (e non solo), senza nessuna giustificazione.
        NB Non ho la pretesa di « salvare il mondo » ne « d’inventare l’acqua calda »….forse solo la speranza di far riflettere gente convinta che tutti coloro non la pensano come loro, si sbagliano… Un’utopia ?

        0
        • Alessandro M. ha detto in risposta a alessandro pendesini

          Credo dovresti chiederlo ai tuoi interlocutori se le tue frasi (riciclate per ogni argomento simile) siano “pertinenti e costruttive”.
          L’ironia sulle preghiere non è corretta perché lo scopo delle preghiere non è quello di dare un’opinione o un contributo originale nel dibattito culturale. Ti invito ad essere più preciso anche nell’ironia.

          Legittime le tue intenzioni, di fatto risulti noioso e sopratutto quel che scrivi ha poca utilità. Per lo meno dovresti aumentare il livello, così da risultare utile ogni volta.
          Condivido l’uso sbagliato del pollice, ma non posso farci nulla.

          Sorrido invece di fronte al tuo nobile tentativo di voler convertire e “far riflettere” gli altri. Peccato che la prima cavia da cui partire dovresti essere tu stesso. Auguri comunque.

          0
    • lorenzo ha detto in risposta a alessandro pendesini

      Ritengo, ma potrei sbagliarmi, che quando affermi: “La donna, NON è un « sottoprodotto » della creazione!”, tu ti riferisca alla narrazione biblica conosciuta come Genesi.
      Siccome io un’affermazione del genere non l’ho mai letta da nessuna parte, mi puoi illuminare?

      0
  9. edoardo ha detto

    Ma, secondo voi, è mai esistita una schiava al tempo dei Romani che non fosse mai stata stuprata nemmeno una volta fin da ragazzetta?
    Le schiave venivano tirate su fin da bambine a rapporti sessuali obbligati e botte se si rifiutavano, le schiave erano prostitute gratuite al servizio dei padroni e della loro parentela ed amicizie, questa era la realtà nuda e cruda.
    Questo per le bambine schiave, ma altrettanto si potrebbe dire per i bambini schiavi se i loro padroni avessero avuto quelle fantasie.
    Poi è comparso sulla scena il cristianesimo.
    Portato avanti da uomini e donne, dunque fallaci per nostra natura, ma, se non altro, animati da propositi incommensurabilmente superiori rispetto a quelli della società romana, tarda per lo meno.
    E mi fa specie che un sacco di cretini ma di quella genìa di cretini che ha capito tutto, si ricorda solo del medioevo in cui si attendeva la fine del mondo dell’anno 1000 e un sacco di gente si autoflagellava per scontare i peccati, e dunque la donna, oggetto della libido maschile, era vista come la tentatrice.
    Ricordo che nascere schiave o diventarlo per preda di guerra o per insolvenza di debiti, significava essere obbligate a scapricciare tutte le porcherie dei loro padroni, e se si rifiutavano…poverette loro! E questo fin da ragazzine.
    Chi è “ottuso di mente e chiaramente plagiato” ????
    Se qualcuno mi dicesse così, io gli risponderei:
    “Bamboccetto, tu l’hai mai preso in mano un martello pneumatico?
    http://www.museominerario.it/Images/Sito/Il%20lavoro%20in%20galleria/Il_lavoro_in_galleria2_img.jpg
    Bene, sarebbe anche ora che lo fai, mangiapane a tradimento d’un intellettuale borghese viziato e smidollato, ti do 10 minuti come in quella foto, e piangi dalla disperazione con le braccine che ti fanno male, hai capito, bamboccio?”

    0
  10. Mattia ha detto

    A dir la verità molti fondatori di religioni non mi paiono affatto emancipatori femministi, tuttavia Gesù Cristo è stato un vero liberatore in questo senso. Anche lo storico medievalista Jacques le Goff afferma che grazie al cristianesimo (in particolare al culto mariano) la donna cominciò ad essere rivalutata.

    0
    • Sophie ha detto in risposta a Mattia

      Bè non fosse stato per Cristo e il derivante cristianesimo, Maria Maddalena avrebbe fatto la prostituta a vita e le donne sarebbero state trattate come bestie per chissà quanti secoli ancora…

      0
      • lorenzo ha detto in risposta a Sophie

        Io la metterei così: Cristo è venuto a ribadire che l’uguaglianza, pur nella distinzione, tra l’uomo e la donna, concezione di vita già presente in alcune culture, era conforme alla volontà del Creatore.

        0
      • massimo ha detto in risposta a Sophie

        il rispetto per gli altri e i diritti civili che abbiamo acquisito sono stati conseguenza del progresso civile, di lotte, di riforme, non certo come conseguenza di una religione monoteista e tantomeno del cristianesimo ..
        maivisto “Storia di una Capinera”?
        mai sentito parlare delle case Magdalene? migliaia di donne obbligate alla vita monastica, di vite distrutte..
        quale ruolo è previsto per le donne nell’OpusDei?
        (per non parlare dei principi contro le donne a fondamento del Malleus Maleficarum)

        0
        • Lucio ha detto in risposta a massimo

          Caro Massimo, i principi civili delle societa’ occidentali storicamente derivano dal Cristianesimo. I casi negativi che tu citi, invece, sono solo errori umani. Non si getta via il bambino con l’acqua sporca!

          0
          • massimo ha detto in risposta a Lucio

            Storicamente ? Ma.. la chiesa in virtu di quella autorita papale che voi siete incapaci di mettere indiscussione e del suo vicariato dell’Onnipotente Dio univrsale ha praticato le piu atroci condanne a morte per duemila anni!!!! E questo me lo chiami “errore umano”? una piccolissima svista?
            Leggetevi un po la storia di Beatrice Cenci..o delle leggi dello Stato Pontificio fino al 1861..

            Sono ben altri i valori della nostra società che derivano dalle lotte di intellettuali come Rousseau, Comte Gramsci durante le mille lotte contro gli assoutismi e le teocrazie che altro non sono che mera politica e potere.

            Vi ricordo infine che la chiesa non è uno stato democratico ma una monarchia assoluta,
            non c’e’ parita tra uomo e donna, la chiesa si è rifiutata di firmare la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani , di firmare la moratoria contro il reato di omosesualita, di firmare a favore di iniziative per depenalizzare le discriminzazioni nel mondo del lavoro…

            l’elenco è molto vasto come lo puo essere per qualque altra forma di potere assolutista..

            e poi vi prego … non usiamo piu questo alibi dell’errore umano..

            0
            • Mattia ha detto in risposta a massimo

              Lo sa che Gramsci non era proprio un perfetto democratico? Lo stesso ammirava Lenin che di violazione di diritti umani ne ha fatti parecchie. E il “Contratto sociale” di Rousseau? Lasciamo perdere.

              0
            • Raffa ha detto in risposta a massimo

              Caro massimo, sei un perfetto rappresentante dei luoghi comuni. Purtroppo assieme a te in Italia c’è un altro centinaio di persone che infesta il web con queste bufale. Basta però un minimo di preparazione per ignorare queste falsità, infatti nessuno oltre a Facebook le riporta.

              Andiamo per ordine:
              1) “quella autorita papale che voi siete incapaci di mettere indiscussione”
              L’infallibilità papale vige per pochissimi pronunciamenti del Pontefice, soltanto su questioni strettamente teologiche. Per il resto si può benissimo dissentire da sue opinioni personali.

              2) “ha praticato le piu atroci condanne a morte per duemila anni”
              Una frase ad effetto, molto comune nel complottismo anticlericale. Accusa generale e infondata, che solo le persone ignoranti impossibilitate a studiare possono sostenere. Inoltre bisogna evitare di conoscere quel che è accaduto sotto l’ateismo di stato. Ma questo è un altro discorso.

              3) “Leggetevi un po la storia di Beatrice Cenci..o delle leggi dello Stato Pontificio fino al 1861”
              Letto tutto, dunque? Cosa avrei dovuto capire?

              “le mille lotte contro gli assoutismi e le teocrazie”
              Vicende complesse e controverse, violenza usata contro la violenza. Strano poi che nessun massimo o altri anticlericali facciano lotte contro l’ateo-crazia presente in Cina e in Corea del Nord. Evidentemente a loro piace.

              “la chiesa non è uno stato democratico ma una monarchia assoluta”
              La chiesa non ha un organo politico, ma è solo l’unità dei fedeli. Forse nella tua abissale ignoranza volevi parlare di Vaticano. Non capisco cosa ci sia di male, non ho mai sentito che i 75 cittadini laici del vaticano si siano mai lamentati. Hai mai chiesto loro il permesso di difendere i loro diritti?

              “non c’e’ parita tra uomo e donna”
              E’ vero, però c’è parità. Con l’accento.

              “la chiesa si è rifiutata di firmare la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani”.
              Altra ennesima leggenda, in quanto la dichiarazione è stata approvata dall’assemblea generale dell’ONU, nella quale la Chiesa non ha diritto di voto perché è solo un osservatore e non un membro. Anche volente non poteva firmare nulla. Tuttavia condivide espressamente la sostanza: http://www.vatican.va/roman_curia/secretariat_state/2008/documents/rc_seg-st_20081212_60-universal-declaration_it.html

              “di firmare la moratoria contro il reato di omosesualità”
              Vale lo stesso discorso. Non c’è nessun bisogno tuttavia, il reato contro l’omosessualità è già garantito. Gli omosessuali non devono avere diritti o privilegi in più dei disabili, o degli anziani o degli obesi o degli anoressici. Altrimenti è discriminazione.

              “di firmare a favore di iniziative per depenalizzare le discriminzazioni nel mondo del lavoro”
              Mai sentito, immagino che sia una terza bufala. Vero?

              “l’elenco è molto vasto”
              Per ora non c’è nessun elenco valido, spero vorrai però fornirne uno.

              Ti invito a commentare in modo più dignitoso, almeno per tentare di dare credibilità al potere ideologico e assolutista che pretendi di rappresentare. Ovvero la religione atea anti-teista.

              0
              • massimo ha detto in risposta a Raffa

                Raffa, allora forse hai letto un po di fretta il mio post .. ora ti ripsondo a tutto

                1- io ho parlato di autorità papale NON dell’infallibilita.. e non ho mai sentito nessun cattolico mettere in discussione tale autorita anzi.. un’autorita e una fiducia che la storia dimostra essere al quanto mal riposta visto i numerosissimi errori e questo è un dato di fatto.

                2- la chiesa ha ucciso moltisisme e condannato a morte moltissime persone e represso nel sangua OGNI tentativo di riforma, dagli hussiti (che ne condannavano l’immoralita diffusa) al savonarola a giordano bruno alle “streghe” ecc.. non discutiamo anche sulle cose note vi prego

                e poi l’ateismo di stato cosa c’entra con la chiesa?
                le azioni dell’uno non hanno niente a che vedere in termini di consequenzialita con le azioni dell’altro.. inoltre

                3- ma che mi/ci frega della Cina.. chi l’ha mai nominata, chi l’ha mai peresa a modello, chi l’ha mai difesa?
                è uno stato dittatoriale, violento e atroce ma che c’entra con la cultura progressista, illuminista ecc… e che centra con la chiesa?

                4- l’ateismo non è un’ideologia.. se due perosne sono islamiche o cattoliche hanno diversi denominatori comuni e seguono un ben preciso leader.. due atei NO.. un opuo essere progeressista, l’altro puo essere conservaore di destra… ok?

                5- il vaticano è:
                una “monarchia assoluta teocratica elettiva a carattere vitalizio” con tanto di governatore ecc..
                ed è totalmente in contrasto con un pensiero che dovrebbe ispirarsi alla democrazia

                6- che vuole dire il reato è garantito? il reato NON deve esserci come invece avviene avviene in molti paesi putroppo .. e in questo la chiesa si è schierata con paesi come l’Iran e la Libia
                gli omosessuali sono vittime di forti discrimazioni ok? di cui buona parte dovute a un certo pensiero religioso

                inoltre no, NON c’e’ parita tra uomo e donna in quanto queste ultime non possono accedere alla carriera ecclesiastica ovvero non possono ricoprire le stesse cariche dell’uomo non possono assumere ruoli decisionali ecc..

                ripeto .. l’elenco è molto vasto.. e se ci si arrampica sugli specchi ogni volta la vedo molto dura..
                prima o poi pubblicamente tutto questo verra discusso apertamente e certe coltri verranno dissolte.

                0
                • Raffa ha detto in risposta a massimo

                  Il tuo post l’ho letto, anche perché sapevo già i luoghi comuni che riporti anche in questo commento. Sono i soliti che vengono riciclati, a discapito della verità e in favore della militanza sul web protetti dall’anonimato.

                  1) Prima dici che “nessuno segue la dottrina cattolica” e ora ripieghi dicendo che “non ho mai sentito nessun cattolico mettere in discussione tale autorita”. Dovresti fare pace con te stesso: scegli una linea di militanza e rimani fedele. Non sono noti gli errori di Benedetto XVI, anzi continuamente le sue affermazioni vengono costantemente confermate.

                  2) La Chiesa non può uccidere perché la chiesa sono io e gli altri cattolici, cioè la comunità ecclesiale. Il Vaticano non può uccidere, come non può uccidere il Belgio. Ci sono stati degli errori nella politica ecclesiale commessi da alcuni esponenti, riconosciuti nel 2000 da Giovanni Paolo II, il quale ha anche chiesto scusa per colpe commesse secoli prima. L’unica autorità ad aver fatto una cosa del genere, nonostante i genocidi compiuti da decine e decine di stati indipendenti. Il 90% dei casi comunque è pura leggenda nera, più volte sconfessata. Tant’è che tu non sai citare una fonte attendibile.

                  3) In Cina c’è l’ateismo di stato imposto alla popolazione, come fino a pochi anni fa c’era in tutti i Paese comunisti (con tanto di educazione all’ateismo imposto dall’ateissimo Stalin). Non prenderne le distanze e attaccare le teocrazie significa di fatto avvallare l’ateismo di stato. L’illuminismo significa ghigliottina per il sospetto dunque più ci allontaniamo da esso e più democrazia ci sarà.

                  4) l’ateismo non solo è un’ideologia, ma anche una religione violenta e intollerante (http://www.uccronline.it/2012/04/13/il-sociologo-laico-furedi-lateismo-oggi-e-una-minaccia-una-religione-intollerante/). Gli atei hanno dogmi propri e associazioni religiose in cui aggregarsi per fare lobbysmo, si veda in Italia la setta dei razionalisti a cui tu -data la violenza dei tuoi commenti- sicuramente appartieni.

                  5) Il Vaticano ha una forma di governo monarchico con a capo il Pontefice. Non c’è nulla di male in questo e nessuna contraddizione con la promozione della democrazia, cosa che la Chiesa è riuscita ad importare in centinaia di Paesi.

                  6) La punizione del reato di discriminazione è già punito, non c’è bisogno di leggi in più. La Chiesa non può firmare nessuna dichiarazione in quanto è semplice osservatore all’ONU. Ti invito a colmare il prima possibile la tua ignoranza, altrimenti rimarrai sempre il solito bullo ignorantello del web. Nessuna legge speciale per gay, altrimenti verrebbero discriminati i disabili ecc.

                  L’ideologia della parità è qualcosa che non appartiene al pensiero cattolico in quanto omologazione della donna. La posizione sul sacerdozio maschile è ben spiegata e sostenuta dalle donne cattoliche, che non hanno bisogno di laicisti frustrati che portino avanti i loro diritti.

                  Non hai fatto nessun elenco dato che ogni cosa che hai detto è stata puntualmente smentita. Siamo punto a capo: aspetto un elenco per favore, su cui discutere pubblicamente. Forza Massimo, siamo tutti con te!!

                  0
                  • massimo ha detto in risposta a Raffa

                    “La punizione del reato di discriminazione è già punito”?
                    ma .. ma che significa??
                    e la moratoria internazionale secondo te perche è stata promulgata?
                    e poi che centrano i disabili con i gay??

                    gli atei hanno associazioni religiose? ma di chi/cosa stiamo parlando?
                    le tue frasi si commentano da sole..

                    Perhce il papa ha chiesto scusa se la chiesa non puo uccidere?
                    Sono le ddecisioni che prendono le autorità che contano.

                    Ho scritto che la cina “è uno stato dittatoriale, violento e atroce” e che nessuno l’ha mai pressa a modello ne io l’ho mai nominata l’avete ripetutamente tirata fuori voi e non so perhce e dici che non ne prendo le distanze? “L’illuminismo significa ghigliottina per il sospetto” ?? .. quando mai ho detto che “nessuno segue la dottrina cattolica”?

                    be visto che i post sono pubblici e li leggono tutti spero che qualcuno riconosca questi tentativi di provocazione perhce non so come altro interpretarli..

                    0
                    • Raffa ha detto in risposta a massimo

                      1) Non c’è bisogno di un reato specifico contro l’omofobia.

                      2) L’Uaar è una chiara congregazione, simile in tutto e per tutto a quelle religiose. Non a caso si definisce “confessione religiosa”: http://www.uccronline.it/2010/04/25/l8xmille-occhio-alla-confessione-religiosa-uaar/

                      3) Il Papa si è scusato su errori commessi da esponenti cattolici, religiosi e non, in passato. “La Chiesa” non esiste come soggetto autonomo. Nessuno ha mai chiesto scusa dei massacri compiuti sotto l’ateismo di stato, anzi nessun ateo ne ha mai parlato contro nonostante esso sia ancora presente in Cina e Nord Corea. Vedi la differenza?

                      4) Non mi sembra che tu riconosca la violenza atea. Le idee illuministe si risolsero nella ghigliottina di Danton. A morte solo per un sospetto, studia la storia altrimenti fai la solita figura del militante ignorantello del web.

                      Provocazione? Parli dei tuoi commenti? Non ti preoccupare…tu durerai qualche settimana poi arriverà un altro che dirà le stesse stupidate da bullo anticlericale e bisognerà ricominciare da capo.

                      0
                • Mattia ha detto in risposta a massimo

                  Massimo. Lei accusa la Chiesa di aver compiuto dei crimini ed è vero, ma praticamente tutte le ideologie comprese quelle che lei ammira hanno scheletri nell’armadio. Cosa ha fatto l’ideologia illuminista durante la rivoluzione francese? Se l’ateismo non è un’ideologia per quale motivo sono sorti degli stati che proclamavano l’ateismo e hanno ucciso i credenti? La Chiesa sarà una “monarchia teocratica”, ma nessun cattolico è obbligato a restare, se non li va. Riguardo all’omosessualità, la Chiesa la ritiene un peccato, non un reato, cosa che puoi dissentire, ma non puoi obbligare a farle cambiare idea altrimenti qui si va a ledere la libertà d’opinione.

                  0
                  • massimo ha detto in risposta a Mattia

                    Mattia, ma infatti l’omosessualita non deve essere ritenuta un reato per quello era stata promossa una moratoria internazionale!

                    Inoltre, perche ritenete ateo chi si oppone alla chiesa?
                    è come dare del comunista a chi si oppone a berlusconi..
                    io non sono ateo ma, per quello che so, gli atei possono essere chiunque.. non esiste un movimento universale riconosciuto o una tessera particolare .. un ateo puo essere di sinistra ma anche di destra o di qualque altro pensiero politico ecc..

                    0
            • Lucio ha detto in risposta a massimo

              No massimo, non possiamo mai mettere da parte l’errore umano perche’ se Dio non ci assiste in noi prevale sempre il male. E’ vero, la fede non necessariamente rende migliori: bisogna infatti anche viverla, e questo non e’ facile perche’ il Vangelo e’ esigente, ma rappresenta comunque l’unica risposta davvero valida alle ingiustizie del mondo. Che poi quando l’uomo vada sempre contro se stesso quando si pone contro Dio mi pare che sia stato reso evidente dalle ideologie atee e neopagane del secolo passato: pensa agli orrori dei gulag, dei campi di sterminio nazisti e delle stragi di Pol Pot. Vorrei consigliarti di cominciare a considerare il Cristianesimo con un ottica molto meno prevenuta di quella che qui manifesti.

              0
              • massimo ha detto in risposta a Lucio

                Lucio, mi attengo ai fatti (che peraltro conosciamo tutti), non sono considerazioni prevenute ma fatte a posteriori in base a quanto la storia insegna.

                Ma come ha fatto l’umanita prima di Cristo?
                E’ stata concepita la democrazia, la filosofia, molti popoli hanno vissuto in pace secondo le loro religioni, i concetti di compassione e carita sono sempre stati conosciuti e praticati non sono certo una novità del cristianesimo..

                nessun’altra relgione, diversa dai monoteismi, ha compiuto tali crimini, neanche lontamante paraganalbili alle guerre sante ecc.. ti risulta forse che la NewAge, lo shamanesimo indiano o altro abbia mai proclamato una guerra santa o qualcosa di simile?

                un’ultima cosa:
                i progressi della civilta sono stati compiuti sempre lontano da certe religioni, i paesi piu aperti e piu avanzati sono quelli che meno subiscono gli influssi della chiesa o dell’islam hai notato (l’europa del nord per esempio, che annovera i paesi con la piu alta qualita della vita, o la francia, il giappone ecc..)?
                per contro sono proprio i paesi piu poveri e piu retrogradi qelli dove tali influssi sono maggiori, italia compresa che vive sempre sul filo del rasoio..

                0
                • Raffa ha detto in risposta a massimo

                  Il bullismo anticlericale colpisce ancora. Mi stupisce vedere che abbiamo qui un esempio classico. Bravo Massimo!

                  1) “Ma come ha fatto l’umanita prima di Cristo?”
                  Di fatto prima del cristianesimo donne e bambini non erano considerati persone da rispettare, la laicità nasce proprio con Gesù e anche il concetto di “persona” nasce col cristianesimo. Nessuno aveva mai insegnato ad “amare il proprio nemico”, dando così un insegnamento di rispetto massimo per l’uomo. Soltanto nel cristianesimo nascono gli ospedali moderni e solo qui esiste la carità come valore supremo, tanto che ancora oggi è quasi impossibile trovare iniziative di carità religiosa che non siano cristiane.

                  2) “neanche lontamante paraganalbili alle guerre sante”
                  Questa è divertente. Innanzitutto le guerre sante erano missioni per liberare i cristiani massacrati e incarcerati dai musulmani a Gerusalemme. Erano guerre di difesa e non certo di attacco. Non avendo nessun arma moderna, i morti sono pochi rispetto alle guerre di oggi. La maggioranza dei morti furono comunque crociati cristiani, incapaci di combattere e per di più ingenui di fronte ad un avversario assai organizzato.

                  3) progressi della civilta sono stati compiuti sempre lontano da certe religioni
                  La scienza moderna nasce nel cristianesimo: leggiti questo libro da poco pubblicato: http://www.amazon.com/gp/product/1596981555/, l’autore è dottore in Storia e Filosofia della Scienza presso l’Università di Cambridge e il libro è stato selezionato per l’assegnazione del Royal Society Science Book Prize.
                  Gran parte delle varie specialità scientifiche nascono da devoti religiosi, in gran parte cattolici: Mendel, Galileo, Copernico, Newton ecc. Il prestigioso storico e filosofo dell’Università di Bruxelles, Lèo Moulin ha scritto: «Mi sono chiesto perché l’unica civiltà tecnologica e scientifica sia la nostra. Ho cercato di trovare le ragioni, posso garantire che ci rifletto da parecchio tempo, e l’unica spiegazione che ho trovato è la presenza del terriccio, dell’humus della cristianità. Perché? Perché Dio ha creato un mondo diverso da Lui, non si integra in esso» (http://www.meetingrimini.org/detail.asp?c=1&p=6&id=715&key=3&pfix=)

                  “sono proprio i paesi piu poveri e piu retrogradi”
                  Secondo gli studi recenti, le persone religiose sono anche quelle più istruite: http://religion.blogs.cnn.com/2011/08/24/less-educated-americans-are-losing-religion-study-finds/, i non credenti invece sono più irrazionali e creduloni: http://online.wsj.com/article/SB122178219865054585.html

                  Saluti e alla prossima, mi raccomando: un altro bell’elenco di bufale laiciste, mi raccomando!

                  0
            • Topazia ha detto in risposta a massimo

              “i valori della nostra società che derivano dalle lotte di intellettuali come Rousseau, Comte Gramsci”…
              sei pure tu un intellettuale, Massimo, che nutri cotanta fede nel potere salvifico degli intellettuali?
              secondo te quali valori può insegnare alla nostra società un moralista che abbandona i suoi figli all’orfanotrofio? dici che volesse dar loro un’educazione democratica?

              0
        • Piero ha detto in risposta a massimo

          Quanto al “costrette alla vita monastica”, presumibilmente era una vita migliore di quella passata in strada.

          Ancora con queste fesserie?
          A quanto l’Inquisizione? E le crociate?

          0
          • Piero ha detto in risposta a Piero

            *quando

            0
          • massimo ha detto in risposta a Piero

            caro Piero.. posso molto gentilemnte farti notare una tua piccola mancanza?
            te lo dico con molta pacatezza e spirito costruttivo…

            1) le fonti da cui attingere, per onestà intellettuale, devono essere necessariamente indipendenti.. quindi quel sito non va bene da questo punto di vista.. ne convieni?

            2) le case MAGDALENE..

            http://it.wikipedia.org/wiki/Case_Magdalene

            sono state solo uno dei tanti orrori sorti in seno a questo tipo di culture religiose, putroppo sono esistite veramente molte vite sono state devastate da queste esperienze e a vostro titolo informativo vi ho riportato un link da cui partire (verificate sempre le informazioni)

            0
            • Piero ha detto in risposta a massimo

              , per onestà intellettuale, devono essere necessariamente indipendenti

              Cioe’, tu parli di fonti indipendenti, e citi un film a supporto delle tue tesi? E poi che fai, riporti quella m***a di wikipedia?
              Ah si’? E allora toh!
              http://it.wikipedia.org/wiki/Magdalene
              . Subito la famiglia respinge le accuse, le Sisters of Our Lady of Charity di High Park, ordine gestore del convento identificato dalla O’Beirne, affermano di non trovare nei loro registri traccia della sua permanenza e nel 2007 il giornalista Hermann Kelly pubblica una confutazione con il titolo Kathy’s Real Story

              Certo, adesso aspetto che mi citi un articolo di Repubblica, perche’ quello che riporti tu e’ degno di fede, gli altri no.
              Tra l’altro non l’hai manco letto il link, infatti parla di un giornalista inglese che ha svelato lo scoop, Hermann Kelly, nel suo libro.

              Altre cose a proposito della vicenda scritte da Messori.
              http://christusveritas.altervista.org/magdalene.htm

              ma per favore…
              vai a scopare il mare, va’

              0
              • massimo ha detto in risposta a Piero

                Piero ti invito a non perdere la pazienza e usare toni meno accesi.. non c’e’ bisogno di agitarsi..
                la wikipedia è un punto di partenza e l’ho scritto, le Case Magdalene putroppo sono esisttite veramnte te ne sei reso conto? spero di si..
                e allora se è vero perche dici il contrario?
                ci sono state molte vittime putroppo, almeno per rispetto a loro cerchiamo di non nascondere la verita.

                .. è un atteggiamento, a mio personale parere, scorretto..
                essere maturi significa saper accettare la realta, è opportuno cambiare il proprio pensiero in funzione della verita e non il contrario..

                0
                • Vauro ha detto in risposta a massimo

                  Non c’è nessun insulto da parte di Piero, al contrario della violenza dei tuoi commenti. Ti invito a dimostrare almeno per una volta che l’ateo può essere rispettoso degli altri.

                  0
        • Piero ha detto in risposta a massimo

          ma tu ti informi al cinema?

          0
        • Sophie ha detto in risposta a massimo

          E’ arrivato il vassoio d’argento. Eh bè fortuna che ci siete voi a dare una dignità a quelle donne che posano nude nelle riviste pornografiche affinchè voi sbavoni vi possiate fare un “lavoretto a mano” in solitario. Tu invece hai mai sentito parlare del caso donne Cinesi in Cina? Per l’ATEA Cina la nascita di una femmina è praticamente una sciagura perché per una famiglia cinese avere una bambina significa vedere la propria dinastia estinguersi. In Cina spariscono alcuni milioni di bambine ogni anno perchè vengono uccise. Molte donne che sono incinte vengono arrestate e costrette ad abortire, dopo vengono sterilizzate e le madri che si rifiutano di perdere le loro bambine vengono minacciate dalla polizia finché non vengono costrette ad abortire. O magari vogliamo parlare anche dell’ateo D’Annunzio le cui donne per lui erano solo strumenti per il proprio piacere ed erano tutte puttane tranne sua madre e sua sorella? Bambino mio fatti una cultura prima di fare il pavone dando lezioni morali agli altri.

          0
        • lorenzo ha detto in risposta a massimo

          Caro Massimo, se io fondassi il club dei rossi ponendo come regola n. 1 che bisogna vestirsi completamente di rosso, potresti affermare che quelli vestiti di bianco fanno parte del club dei rossi?

          0
  11. Mattia ha detto

    Nell’impero romano i genitori avevano il potere di ripudiare il proprio figlio che veniva abbandonato in mezzo alla strada e nella maggior parte dei casi moriva o veniva allevato da qualcuno per diventare schiavo. Circa tre bambini su quattro erano femmine, poi con l’avvento del cristianesimo l’infanticidio venne proibito. Penso che qualche valore civile il cristianesimo l’abbia portato eccome.

    0
« nascondi i commenti