Avviata l’opera di proselitismo dell’UAAR tra i neofascisti di CasaPound

“Come riportavamo in Ultimissima 31/03/11, l’UAAR ha espulso dall’associazione diversi responsabili regionali ritenuti “eretici e dissidenti” con l’accusa di aver osato contraddire il segretario nazionale Raffaele Carcano e non essersi allineati al “pensiero unico” imposto dall’Associazione, che si è scoperta essere fortemente “gerarchica, piramidale e oligarchica”, secondo le parole di Stefano Puglisi, ex membro dell’UAAR nonché ex coordinatore del Circolo provinciale di Bari. Un altro ex uaarino -anche lui cacciato assieme agli altri eretici- ci ha inviato di recente una comunicazione che riportiamo integralmente qui sotto. La notizia è stata confermata anche sul blog di Valentina Bilancioni, ex responsabile dell’UAAR di Rimini (p.s. quando parla di “Pontifex” intende riferirsi a Raffaele Carcano, segretario dell’UAAR)”

 
 

di Giacomo Grippa
* ex coordinatore Regionale dell’UAAR per la Puglia, ed ex coordinatore del Circolo provinciale di Lecce

Ha dell’incredibile la notizia della iniziativa assunta dal circolo romano dell’Uaar (l’unione atei ed agnoatici razionalisti) per promuovere “lo sbattezzo” nella sede dei neofascisti, clericaloccidentalisti di Casa Pound. La decisione è stata voluta da tutti i componenti con un solo voto contrario. L’Uaar, da cui sono stati defenestrati diversi, compreso lo scrivente, coordinatori di Lecce, Bari, Rimini ed una fuga di oltre 600 iscritti, accantonato l’intento fondativo con un’articolazione equiordinata, è passata ad una gestione ristretta, piramidale, quasi su un modello presidenzialista-papalino, senza limiti di mandati o incompatibilità, senza spazio per alcun dissenso o accesso agli atti relativi a conti, introiti o eredità…ancora tutta da scoprire.

Questa formazione che ancora gode dell’accredito di presidenti onorifici, non iscritti, fra cui Margherita Hack e Piergiorgio Odifreddi, bussa ora a Casa Pound per raccogliere, fra i neofascisti atei, qualche nuova adesione. La cronaca leccese si è già occupata della presenza di questi estremisti, sostenuti ed accreditati da amministratori comunali e provinciali, al seguito dell’ex-sottosegretario Alfredo Mantovano di Alleanza Cattolica, che vanno di sera a caccia di giovani di altro orientamento politico e sessuale.

Ormai in Italia agli atei devoti e ai teologi istituzionali, dobbiamo annoverare gli atei fondamentalisti e fascisti?

 

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

52 commenti a Avviata l’opera di proselitismo dell’UAAR tra i neofascisti di CasaPound

« nascondi i commenti

  1. Francesco B. ha detto

    Oh beh tra capre ci si intende.

    0
  2. Daphnos ha detto

    Ma i neofascisti non erano profondamente contrari all’aborto?

    0
    • a-ateo ha detto in risposta a Daphnos

      GLI UAARINI non si lasciano certo sfuggire qualche AMJMIRATORE di Mussolini, di Vallanzasca, di Pol Pot, eccetera….
      TUTTI SANTI ATEI DI CUI ALL’ELENCO DI FAMOSI NON CREDENTI DEL SITO UAAR!

      0
      • Daphnos ha detto in risposta a a-ateo

        Beh, ho capito, ma mi sembrava che fossero anche i promotori di una “RIVOLUZIONE ETICA” (sigh), in cui la dignità della vita si esprime in termini di qualità della vita. Quindi, embrione = grumo di cellule. Come la mettiamo con l’anti-abortismo tipico dell’estrema destra?

        0
  3. edoardo ha detto

    Per ricorrere a quelli vuol dire che sono disperati.
    Sono a caccia di nuove leve e sono disposti ad imbarcare chiunque.
    Credo che questo debba essere interpretato come un segnale di difficoltà interne all’organizzazione.
    Del resto anche la chiesa di La Vey si è smembrata in groppuscoli.

    0
    • Alessandro M. ha detto in risposta a edoardo

      Avrei compreso di più se fossero andati a cercare adepti nei centri sociali o in Lotta Continua, Giovani Comunisti o Indymedia. Ma con i fascisti è davvero incredibile.

      0
  4. Ercole ha detto

    Tra neopagani e neofascisti, l’uaar è davvero una bella combriccola signori.

    0
    • Daphnos ha detto in risposta a Ercole

      Oltretutto, non lo si è saputo molto in giro (il terrorista cristiano fa molta più notizia), ma l’attentatore dei senegalesi a Firenze, legato a Casa Pound (anche se non iscritto), è stato descritto come “vicino al neo-paganesimo”.

      0
  5. Anduril ha detto

    Che poi ‘sta cosa è strana in effetti…in genere la destra in quanto a posizioni politiche e “filosofiche” si riconosce spesso nelle posizioni della Chiesa. L’avversione al Cristianesimo, al clero e alla Chiesa in generale è attribuita di solito alla sinistra (a certi ambienti in particolare), raramente alla destra politica.
    Comunque, malgrado io non abbia alcun colore politico, mi preoccupa molto questa ascesa della “nuova destra” (come la chiamano certi), anche perchè conosco alcuni membri e penso di aver capito come la pensano…

    0
    • Michele Silvi ha detto in risposta a Anduril

      Sinceramente sono restio ad assimilare fascismo e neofascismo con la destra, secondo me i caratteri conservatori non bastano…

      0
    • CM ha detto in risposta a Anduril

      Destra ≠ Fascismo.
      Il fascismo a cui si ispira Casapuound non è tanto quello del ventennio (corporativista, familista ecc.) ma piuttosto il fascismo-movimento, quello dello spirito del 1919 di Piazza San Sepolcro e quello repubblicano della Rsi, quando era rivoluzionario, socialista, futurista, antitradizionale, antimonarchico e anticlericale. Del resto sappiamo bene che lo stesso Mussolini, così come molti gerarchi, è stato un acceso ateo. Scrisse anche un pamphlet per “dimostrare” l’inesistenza di Dio intitolato “L’uomo e la divinità: Dio non esiste”.

      0
    • a-ateo ha detto in risposta a Anduril

      ascesa della”nuova destra”?
      Più in discesa di così….

      0
    • Gabriele ha detto in risposta a Anduril

      Tirando le somme, se ci pensiamo bene, non è strano perché sia il marxismo che il fascismo sono entrambe due forme di materialismo storico, quindi antitetiche al cristianesimo.

      0
  6. Norberto ha detto

    GLi uaarini sono ormai così abituati a sopportare di essere in una “confessione religiosa”, come si identifica l’uaar nei documenti ufficiali, sopportare di aderire a campagne e iniziati controproducenti (vedi crocifisso o vescovi nelle scuole), sopportare di essere tenuti all’oscuro delle decisioni, sopportare di avere come responsabili neopagani e violenti….che sopporteranno anche tranuqillamente che il circolo di roma faccia comunella con Casapound.

    0
    • Jack ha detto in risposta a Norberto

      Si, anch’io non mi stupirei troppo se tutti i comunistoni dell’uaar chinassero la testa e dicessero: “zi, badrone, obedisco badrone”.

      0
      • Gabriele ha detto in risposta a Jack

        Evidentemente tra di loro non ci sono solo comunisti ma anche altri simpaticoni anticristiani.

        0
  7. Panthom ha detto

    Ringrazio Giacomo per la comunicazione, non condivido alcune sue espressioni e l’aver incluso un politico, di qualsiasi colore sia, ma comunque la notizia è pazzesca. Spero che ci tenga aggiornati ancora…

    0
    • Giacomo Grippa ha detto in risposta a Panthom

      Ho ritenuto doveroso esternare il mio pensiero in ogni luogo o occasione; non ho avuto alcuna remora a scrivere a questo blog, respingendo quanti mi hanno criticato, come se collaborasi col “nemivco”. Dicevo doveroso perche’ non credenti e credenti criticano ogni giorno scelte, comportamenti ed interessi della gerarchia eclesiastica. Ebbene si convincano una buona volta, gli apparati di formazioni atee o agnostiche che lo stesso spirito critico va esercitato su di loro. Possono decapitare i dissidenti interni e tenere buono “il gregge” vassallo. Pero’ rispetto con chi si confronta o ospita va ricercata da parte di tutti, senza ricorrere a marzianizzare gli avversari, come giudicati nell’ articolo sul vigile uarino di Ancona, cioe’ “l’ammiucchiata degli atei, il vigile teologo in cerca di una fetta di notorieta’. Si deduca o ci si confronta col merito delle questioni, va bene la pennellata ironica, che se azzeccata, viene facile per evidenziare una contraddizione o una verita’ senza fondamento. Il problema e’ accettare che esistano le diversita’, importante che non ci sia prevaricazione o rendite da compromessi.

      0
      • Alessandro M. ha detto in risposta a Giacomo Grippa

        Dopo questo tuo commento credo che lo Uaar sbattendoti fuori abbia perso uno tra i membri più ragionevoli che aveva, preferendo tenersi qualche neopagano. Ma fammi capire…questo articolo è pubblico da due ore circa e ti hanno già criticato?? Sarei anche curioso di sapere cosa c’è all’origine del tuo allontanamento dall’associazione…ma non vorrei essere indiscreto.

        0
      • Alessandro M. ha detto in risposta a Giacomo Grippa

        P.S. sul vigile di Ancona credo che l’ironia fosse dettata dall’assurdità dell’iniziativa, che forse aveva già precluso ogni possibile confronto.

        0
      • gabriele ha detto in risposta a Giacomo Grippa

        carcano dice che l’uaar serve ogni tipo di ateismo o agnosticismo
        basta che non sia diverso dal loro
        ma perchè hanno eletto proprio carcano?

        0
  8. Hugo ha detto

    A chi interessa approfondire, se n’è parlato a lungo in questo forum: http://atei.forumitalian.com/t3727-uaar-e-da
    pullula di ex uaarini e atei anti-uaar…notare la paura continua dei frequentatori dell’uaar di venire espulsi dall’associazione o dal forum.

    0
    • Ottavio ha detto in risposta a Hugo

      Pazzesco…hai letto??? Mi sacrifico io…no mi sacrifico…e poi osano parlare di inquisizione spagnola!!

      0
      • Daphnos ha detto in risposta a Ottavio

        Parlano di inquisizione spagnola? Ti giuro, io non ho mai conosciuto un ateo da blog che sapesse distinguere tra l’inquisizione spagnola e quella romana. Tutti a sbraitare di torture, atrocità, roghi, esecuzioni pretestuose…

        0
  9. Rebecca ha detto

    Ma i nostri amici uaarini?? Sono fuggiti?

    0
    • Fabio Moraldi ha detto in risposta a Rebecca

      L’ho notato anch’io. Tutti si sono eclissati…mah, che strana gente. Manco sanno difendere la loro parrocchia.

      0
  10. Bano ha detto

    Sarà contento odifreddi il sovietico.

    0
  11. Kosmo ha detto

    Invece a me non meraviglia affatto.
    Associarsi con persone che considerano come “inferiori” in quanto ebree, donne, gay, o qualsiasi altra categoria sociale, la trovo una cosa molto naturale per l’ uaarino…

    0
  12. edoardo ha detto

    Ho letto i link che avete postato compreso quello, molto istruttivo, della ragazza che è stata bannata ed ha il suo blog personale.
    Queste “aperture” non potranno non accrescere le tensioni interne.
    Se la dirigenza intraprende azioni drastiche portate avanti autoritariamente, vuol dire che l’UAAR non è un monolite e si sta sfaldando.
    Potranno mai gli ateo-sessantottini di formazione comunista convivere con elementi della destra neofascista? E’ impossibile.
    Un movimento spontaneo non necessita di autoritarismo, il collante lo trova nel tessuto associativo, senza epurare e bannare.

    0
    • Vauro ha detto in risposta a edoardo

      La signorina è un po’ ermetica però…sembra che parli dando per scontato che i lettori siano al corrente di tutto.

      0
      • Daphnos ha detto in risposta a Vauro

        Oltretutto, la signorina spende molte buone parole nei confronti del comunismo, affermando che nasce come ideologia portatrice di uguaglianza, aggiungendo però che sfortunatamente la cosa non si è mai realizzata… insomma, sembra proprio incarnare il bel mondo dei sogni che abita le menti illuminate degli odierni sostenitori del comunismo. Lo credo bene che non le vada giù questo tentativo di affiliarsi a CasaPound, portatrice, in quanto di ispirazione fascista, di ideali di disuguaglianza razziale, sociale e simili.

        0
        • edoardo ha detto in risposta a Daphnos

          E qual’è il problema?
          La buona notizia è l’UAAR abbia tensioni interne e che siano messi molto peggio di quanto si potesse credere.
          Infilano dentro i fascisti? Meglio, così le tensioni aumenteranno.
          Quando Pannella si è presentato alla manifestazione del 15 ottobre, dopo che i radicali avevano fatto cadere il tentativo di non raggiungere il quorum, vista l’accoglienza che gli hanno riservato, io mi sono detto: Finalmente, era ora! Meglio tardi che mai.
          Pensava di cavalcare la piazza, e la piazza l’ha sbranato.
          Prima o poi si accorgerà di essere un fossile vivente, si o no?
          Quella risma di gente pensa di poter sbeffeggiare, maltrattare, sputacchiare i cristiani….presto o tardi dovranno pagare i loro conti, e non saranno pochi.
          Ho letto su un forum che la colpa dei massacri di cristiani in Nigeria dei giorni di Natale, è dei cristiani stessi, e che in Africa ci sarà la pace solo quando non ci saranno più cristiani.
          Non voglio commentare.
          Mi sforzo di non commentare.

          0
          • Enrico da Bergamo ha detto in risposta a edoardo

            Io dico invece perchè non entrare nel loro sito e dire la propria idea?

            0
            • Daphnos ha detto in risposta a Enrico da Bergamo

              Enrico, il tuo temperamento è ammirevole, ma direi che abbiamo già parecchi problemi nei siti cattolici, aspetterei prima di tentare sortite in territorio straniero…

              0
          • Daphnos ha detto in risposta a edoardo

            Quella dei cristiani è veramente triste. L’unica riflessione da fare, a parte sbraitare furibondi, è riflettere su come si sia giunti a ritenere il cristianesimo un male in quanto tale. Solo il cristianesimo, non altre idee, per le quali vige la libertà di pensiero.

            Quello che stavo pensando, paragonando fascisti atei e comunisti atei, è un’altra cosa: quante volte abbiamo sentito dire che l’ateismo è sinonimo di “libertà di pensiero” tout court, che gli atei sono al di fuori di qualunque schema di pensiero pre-ordinato, sono liberi? “Fra atei ci si intende”, diceva Odifreddi, riferendosi a Madre Teresa di Calcutta (giusto per sottolineare il concetto di “mondo dei sogni” in cui vive qualcuno). Quindi, il tentativo di attirare fedeli presso casa Pound, dimostrerebbe una certa coerenza in un’associazione che vuole difendere i diritti di TUTTI gli atei. Come dire: il pensiero politico ci divide, quello religioso ci unisce, difendiamo i nostri diritti (non) religiosi insieme. Magari istituendo una “Chiesa Atea di rito fascista”, e nominando un vicario di Carcano per CasaPound, sul modello delle chiese cattoliche dell’Europa dell’Est…
            Eppure, l’interpretazione che la signorina dà del suo ateismo è particolare: nella sua visione dell’uomo, non c’è spazio per un pensiero di estrema destra, che valorizza la disuguaglianza razziale. Per lei tutti gli uomini sono uguali, e questo come conseguenza dell’ateismo? Quindi l’ateismo implica necessariamente un’orientamento politico ben definito? Ne verrebbe meno la totale libertà di pensiero… oppure no?

            Penso, in generale, che l’UAAR avrebbe problemi a gestire un gruppo così disomogeneo. Gli articoli su questioni come aborto e questione palestinese andrebbero rivisti e adattati alle nuove necessità… non so quanto un ateo fascista si possa trovare a suo agio a leggere certe opinioni.

            0
  13. GiuliaM ha detto

    Proprio oggi ho visto in centro a Livorno un triste banchino UAAR la cui frase di slogan recitava pressappoco “per rendere L’Italia un paese civile come il resto del mondo” e dove l’Otto per Mille era spregiativamente chiamato “Occhio per Mille”.
    Per quel poco che ho visto (ci sono solo passata in auto) c’erano solo due debosciati e un vecchietto…
    http://www.uaarlivorno.it/index.php?option=com_content&view=article&id=119:i-sapori-della-laicita&catid=1:news&Itemid=18

    0
  14. Luke ha detto

    Non credo possano proprio spuntarla. Forse qualche testa più bestiale e voglioso di sfasciare tutto potranno anche addomesticarla, ma trovo davvero trattasi di tempo essenzialmente perduto; se non proprio un impedimento genuinamente religioso, tra i fascisti troveranno sempre quale muro invalicabile un’ideologia di fortissima impronta clericale, basti leggere il Programma orgogliosamente costituito da 8 coraggiosi punti del partito di Destra di riferimento, Forza Nuova; un programma sulla carta cattolicamente incredibile, che promette la totale abrogazione della legge sull’aborto, una politica sociale che favorisce la crescita demografica e la famiglia tradizionale, la messa al bando dei massoni e della massoneria (nonchè di tutte le sette segrete anticristiane), il ripristino del concordato del 1929 tra Stato e Chiesa con difesa della nostra identità storica e religiosa nazionale, la totale opposizione a eutanasia e matrimoni gay… qualcosa ahinoi oggi di impensabile tra tutti i partiti più importanti attualmente in Parlamento . Detto ciò, credo proprio che l’uaar stia raschiando il fondo del barile, sono oramai demenziali .

    0
    • Draven ha detto in risposta a Luke

      E allora si appoggia il neo-fascismo di Forza Nuova perché da qualche parte hanno scritto di difendere la cultura Cristiana? Ma stiamo scherzando? Non si combatte il male con altro male! Nessuna alleanza né con la destra né con la sinistra, Comunisti e Fascisti sono egualmente anti-cristiani, anche se i Fascisti del passato fingevano di essere amici della Chiesa. Ci stiamo scordando le nostre radici Luke? Vogliamo fare come V. Mancuso? Adattare il Cristo alle ideologie umane e buttare via il Vangelo? Forza Nuova come tutti i movimenti Fascisti cavalca ogni tipo di malcontento per fare proseliti, si sono infilati anche nelle proteste in Sicilia dove era chiaro che era una protesta apolitica, un giorno difendono la Chiesa ed il giorno dopo brucerebbero volentieri i campi Rom. Ripeto i Fascisti e i Comunisti non sono accostabili al Vangelo, neanche quando fanno finta di difendere le tradizioni Cristiane.

      0
  15. dome ha detto

    Ma perché uaar, uaar, uaar e uaar.
    Cosa ce ne importa!

    0
  16. frankdd ha detto

    Ateismo pagano-buddhista-evoliano. Mentre il marxismo proponeva un ateismo più che altro “storico”, il fascista professa un ateismo feroce, satanico e specificamente anticristiano. Poi ovviamente l’eventuale alleanza con il potere temporale della Chiesa rende tutto più macabro.

    0
« nascondi i commenti