Il 90% degli studenti ha scelto l’ora di religione a scuola nel 2011

Il nuovo anno scolastico è ripartito e arrivano i dati relativi a quello concluso: nel 2010/11 quasi nove studenti su dieci hanno frequentato l’ora di religione a scuola, per l’esattezza l’89,9%.

I dati sono ufficiali e arrivano dall’Osservatorio socio-religioso del Triveneto per contro del Servizio nazionale per l’insegnamento della religione cattolica. Bisogna sottolineare un minimo calo complessivo dello 0,2% rispetto all’anno scorso, ma un incremento dello 0,2% nelle scuole superiori dove si arriva all’83,7%. Ben oltre il 91% alle materne, 93,4% alle elementari e 91,3% alle medie. I dati sono assolutamente in linea con quelli dell’anno scolastico 2009/10 (cfr. Ultimissima 6/12/10)

Quest’anno sono elencati anche i dati delle sole scuole cattoliche, dove ovviamente le percentuali si attestano tutte oltre il 99%, seppur in diverse regioni italiane si assiste ad un vero e proprio boom di stranieri nelle scuole private.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

32 commenti a Il 90% degli studenti ha scelto l’ora di religione a scuola nel 2011

« nascondi i commenti

  1. a-ateo ha detto

    Resto sempre più convinto che ogni genitore debba avere il diritto di scegliere la scuola per i propri figli.
    Quando questo è possibile, anche se parzialmente, la scuola cattolica fa sempre una bellissima figura, in tutto il mondo.

    0
  2. Paolo Viti ha detto

    Cresce alle superiori, dunque dove la scelta è libera. Forse se fosse libera anche alle elementari ci sarebbero ancora più studenti. Magari quelli stranieri o di altre religioni…

    0
  3. Speriamo però che gli insegnanti siano all’altezza. Io al liceo ne cambiai 5 o 6 nel corso dei vari anni, e tranne una che purtroppo stette solo pochi mesi, tutti gli altri non ci hanno insegnato praticamente nulla di religione cattolica. La loro unica attività consisteva nell’aprire in classe qualche dibattito su temi caldi (aborto, divorzio, droga ecc.) e poi condurlo all’insegna del relativismo più becero: in pratica ognuno diceva la sua opinione e lì finiva, al massimo l’insegnante interveniva se qualcuno alzava troppo la voce.

    0
    • Sesbassar ha detto in risposta a Francesco Santoni

      “Speriamo però che gli insegnanti siano all’altezza”

      Mai frase fu più sensata. Alle superiori soprattutto bisogna darsi da fare per recuperare un po’ di credibilità.
      Alcuni professori sono da mettersi le mani nei capelli, fanno letteralmente scappare gli studenti, facendo finta di lavorare, presentandosi con il giornale senza fare lezione… Le vicende sono molteplici e una più triste dell’altra.

      Se gli insegnanti di religione (appartengo alla categoria) prendessero sul serio il loro lavoro, forse i numeri crescerebbero ancora (sto parlando delle superiori: negli ordini inferiori di scuola decidono i genitori, che della competenza dell’insegnante sanno poco o niente).

      0
    • gabriele ha detto in risposta a Francesco Santoni

      @francesco santoni
      hai ragione
      anche da me è la stessa cosa, si fa poca dottrina cattolica e si parla di più delle tematiche sociali (immigrati soprattutto)
      però così molti hanno l’idea che il cristianesimo sia qualcosa di simile al socialismo, inoltre non vengono insegnate le ragioni della fede cattolica

      0
    • Nando ha detto in risposta a Francesco Santoni

      Beato te….io l’unica cosa che ho fatto durante le ore di religione è stato vedere 5 film dell’orrore, di cui l’esorcista.

      0
  4. edoardo ha detto

    Confermo quanto riportato nell’articolo: in prov. di Vicenza, su classi di 25/30 alunni di istituti tecnici e professionali, sono 2, 3, 4 max ogni classe chi non si avvale dell’ora di religione.
    Addirittura ho avuto una classe in cui tutti si avvalevano dell’ora.
    Ogni aula ha il crocefisso, e anche il laboratorio.
    In un “geometra” l’anno scorso, un’aula aveva il crocefisso “normale” di legno, poi hanno cambiato ordine dei banchi, e sulla parte della lavagna era stato incollato con la gomma americana un crocefisso ritagliato di carta, disegnato a pastelli e colorato, opera sicuramente di qualche ragazzo/a.
    Ci è rimasto tutto l’anno, non so adesso perchè non insegno più lì.
    Era Bassano.

    0
  5. Giorgio P. ha detto

    Discutevo poco tempo fa con un’insegnante di religione della provincia di Benevento.
    Parlavamo sostanzialmente della tendenza a considerare Gesù un mito copiato da Horus, o Mitra, o Dioniso, etc, dovuta soprattutto al fatto che i bambini, navigando su internet, si imbattono su pseudo-documentari come Zeitgeist.
    Chiesi: “Ma lei fa studiare la storicità dei vangeli e le nette differenze tra Gesù e i miti orientali o pagani?”
    La risposta fu: “Non ce n’è bisogno, perché i bambini già alle medie studiano il politeismo…”.
    Rimasi senza parole.

    0
    • Giorgio P. ha detto in risposta a Giorgio P.

      PS: su facebook ho trovato questo tizio che insiste sui miti: http://www.facebook.com/pages/BIBBIA-E-MENZOGNE/193946697325540 .
      Lo sto smontando tu tutto, ma se qualcuno vuole darmi una mano, è bene accetto!

      0
      • Sesbassar ha detto in risposta a Giorgio P.

        Bramante è già di mia conoscenza 😀 Però sinceramente, perdere tempo per una pagina che ha 12 “mi piace”…

        Lascialo perdere, è un invasato 😉

        0
        • Giorgio P. ha detto in risposta a Sesbassar

          Lo lascerei perdere volentieri, ma il problema è che il Nostro si mette a fare proselitismo con i liceali della città, definendosi storico di alto livello, anche se è un povero dilettante.
          Ci vorrebbe qualcuno che gli faccia abbassare la cresta, perché la posta in gioco sono le anime dei giovani da lui traviate.

          0
          • Sesbassar ha detto in risposta a Giorgio P.

            Storico? Quello di storico ha le obiezioni che porta avanti, vecchie di 200 anni, confutate e riconfutate 😀

            Sinceramente non conosceva niente della ricerca attuale sul Gesù storico né sulla Chiesa apostolica. Il suo metodo è altamente ideologico, del metodo storico-critico non ha nulla 🙂
            Fa polpettoni indigesti di sciocchezze e basta 😉

            Comunque queste cose non si combattono su FB, ma nelle scuole: se nella tua città lui fa “proseliti” vai dagli insegnanti di religione, e dì di prepararsi e di fare lezioni sulle scemenze che dice, in modo da poter sentire almeno tutte e due le campane 😉

            0
        • Fabris ha detto in risposta a Sesbassar

          InvasAteo

          0
  6. paolo ha detto

    sono un idr (insegnante di religione “cattolica”… e sottolineo “cattolica” in quanto qualche mio collega, in nome del pluralismo e della globalizzazione, è diventato “consulente” religioso… ovvero un po’ di tutto tanto per non scontentare nessuno!)da 5 anni alle superiori (liceo scientifico e istituto tecnico economico)e in precedenza 20 anni alle “medie”… per assolvere a questo mandato della Chiesa è necessaria una solida preparazione teologica (manco a dirlo!)e pedagogica…. ma con i nuovi profeti di sventura che ogni giorno pontificano sui mezzi di comunicazione (per es. “le iene”, “amici”, “che tempo che fa”, “il grande fratello”… etc etc etc) è necessario (soprattutto con i ragazzi più grandi del triennio superiore) avere una conoscenza apologetica solida…. ma soprattutto non cedere alla tentazione di “cambiare discorso” o peggio “fare sconti” quando, provocatoriamente, gli studenti cominciano a fare domande sulle “debolezze” della Chiesa e dei suoi membri… Il Santo Padre e anche il Card. Bagnasco a tal proposito sono stati chiarissimi… ci sono dei valori che non possono essere negoziati… tanto per diventare un po’ più simpatici a coloro che vorrebbero un “ni” sull’uso del preservativo… un “ni” sull’aborto… un “ni” sull’eutanasia… etc etc etc… “Il vostro parlare sia sì sì… no no: tutto il resto viene dal maligno” oppure “Poichè non sei ne caldo ne freddo… io ti vomiterò dalla mia bocca”…. Se c’è qualche collega idr all’ascolto oppure per chi di voi volesse prepararsi con buone argomentazioni apologetiche (che non fa sconti neanche ai sacerdoti poco “cattolici”) vi consiglio i seguenti autori: Rino Cammilleri, Alessandro Gnocchi, Mario Palmaro, Vittorio Messori, Massimo Introvigne, Antonio Socci, e anche una rivista e un sito internet: la rivista è “il timone”; il sito è… http://www.labussolaquotidiana.it
    Buon Natale (inteso come Incarnazione di N.S.G.C)… a tutti

    0
    • Giorgio P. ha detto in risposta a paolo

      Quoto completamente.
      Sono un fiero abbonato del Timone, e uno dei fortunati ad avere “Ipotesi su Gesù” autografato dall’autore!
      Sono strumenti che aiutano a combattere la “buona battaglia” della fede.

      0
    • Rebecca ha detto in risposta a paolo

      Grazie per gli auguri di Natale (sei il primo!) e buon lavoro!! Sicuramente i tuoi studenti sono in buone mani!

      0
    • StefanoPediatra ha detto in risposta a paolo

      L’insegnante di religione della scuola dei miei due figli (liceo) è un ex seminarista ora marito e padre che incita i ragazzi a scioperare, occupare la scuole, manifestare contro il governo e contro tutto. E’ tutta una volgarità, un’imprecazione, un ammiccamento ai ragazzi e alle ragazze.

      Con grande dispiacere (io faccio da anni il catechista) insieme a mia moglie ed ai miei ragazzi abbiamo convenuto che era meglio rinunciare ad un nostro e loro diritto di frequentare le ore scolastiche dedicate alla religione.

      Sono molto arrabbiato. Ovviamente è un tipo che piace ai giovani (comprensibilmente) ed ha ascendente su di loro e quindi può fare molto danno!

      🙁

      0
  7. paolo ha detto

    Grazie cara Rebecca e caro Giorgio…. vi do un dato (poco significativo a livello nazionale ma molto importante per me!) ancora migliore di quello di questa ultimissima…. anche perchè fresco di giornata (cioè riferita a questo a.s. 2011-2012) e riferito alle mie due scuole…. alunni totali 362… alunni che non si avvalgono dell’irc 8 (pari al 2,23%)…. alunni che si avvalgono dell’irc 354 (pari al 97,77%)… ma il dato più bello è questo…. una ragazza di quarto liceo mi ha comunicato l’intenzione di frequentare il prossimo a.s. la mia ora… e mi ha fatto il più bel regalo di Natale(sempre inteso come Incarnazione di N.S.G.C.)…. ciao!

    0
  8. Scusate se insisto sempre su wikipedia, però la considero una cosa molto importante a costo di diventare noioso. Giorgio, ho letto i tuoi interventi su facebook, e poi mi sembra che qui siano presenti diversi insegnanti di religione. Perché non creiamo un gruppo di utenti preparati e volenterosi che si impegna ad intervenire su wikipedia. Wikipedia è troppo influente per poterla ignorare o snobbare, e per quanto a volte possa essere difficoltoso intervenire in essa su temi controversi, se si uniscono le forze si possono ottenere comunque ottimi risultati. Di recente ho anche tenuto una lezione per questo corso: http://www.ilfiltro.it/Internet-pensiero-azione, organizzato dalle associazioni ELIS ed Iscom, che fanno entrambe capo all’Opus Dei. Scopo del corso era proprio quello di coinvolgere persone preparate, ma con poca esperienza di internet, a contribuire positivamente all’informazione nel web, specie appunto su piattaforme influenti come wikipedia. Se ci fosse qualcuno interessato a contribuire su wikipedia può contattarmi su facebook http://www.facebook.com/hybridslinky82

    0
    • Giorgio P. ha detto in risposta a Francesco Santoni

      Francesco, ultimamente mi sono iscritto a facebook e sto facendo lì un po’ d’apostolato nel mio piccolo. Non sono un esperto d’apologetica o di storia, ho solo letto qualche libro “appropriato” e ho consultato un po’ di siti a riguardo.
      Questo semestre sono molto impegnato con gli esami (sono un po’ indietro), ma a dir la verità l’idea mi piace. Tienimi presente se ci fosse bisogno di un’azione particolarmente “mirata”, ma comunque riuscire a trovare il tempo per documentarmi è sempre più difficoltoso.
      Devo dire, però, che ho conosciuto persone dell’Opus Dei preparatissime, che avevano semplicemente letto tutto ciò che c’era da leggere per difendere la Chiesa in ogni circostanza possibile, conoscevano a menadito obiezioni, contro-obiezioni…e anche contro-contro-obiezioni!
      Sono persone come queste che ti fanno sperare in un futuro migliore per la cristianità e per l’umanità intera.

      0
    • Sesbassar ha detto in risposta a Francesco Santoni

      Non ho molto tempo causa gli studi all’ISSR, e lavoro… Se posso dare una mano comunque lo farò volentieri 🙂

      PS: Se volete beccarvi su FB per me non c’è problema 😉

      0
« nascondi i commenti