Anche l’editore Aliberti smentisce Odifreddi (e promette querela)

Dopo aver pubblicato la recensione (cfr. Ultimissima 10/8/11) del libro “Perché Dio non esiste” (Aliberti 2010), dove Piergiorgio Odifreddi -intervistato da Claudio Sapelli Fioretti– insulta il matematico Giorgio Israel (e altri diversi intellettuali ed esponenti politici del panorama italiano) definendolo: «virulento, un intellettuale di nicchia, una testa calda. In più esercita il vittimismo dell’ebreo», abbiamo pubblicato la replica dello stesso Israel, docente di matematica presso La Sapienza di Roma: «Ha parlato la testa dell’odio freddo. E, sempre in coerenza con «molti nemici, molto onore», ha recitato la lezioncina appresa nel testo che tiene sul comodino: “La Difesa della Razza”. Sia detto col tipico vittimismo dell’ebreo» (cfr. Ultimissima 13/8/11).

Odifreddi, per tentare di salvarsi, ha risposto a Israel accusando Sabelli Fioretti di aver «ridotto ogni cosa ad aforismi spesso cretini, e quasi sempre senza nemmeno usare le mie parole». E ancora: «non mi ritengo responsabile delle cose che Sabelli mi fa dire». Ha anche preso di mira l’editore Aliberti, dichiarando: «ho cercato di impedire la pubblicazion. Aliberti, editore filibustiere, se n’è fregato e ha pubblicato il tutto senza che io avessi firmato un contratto, nè percepito una royalty prima o dopo. Sembra che la legge glielo permetta, con le interviste». Un nostro collaboratore ha scritto allora a Sabelli Fioretti informandolo delle accuse di Odifreddi. Il giornalista ci ha risposto: «Odifreddi è persona credibile, più di me. Ma non più dei miei due registratori. Resta da chiedersi perché alcune persone si comportino in questa maniera. Non lo so. Mi mancano sufficienti informazioni. Grazie della segnalazione».

Abbiamo poi informato anche il dott. Francesco Aliberti, il quale ha voluto intervenire nel blog di Giorgio Israel comunicandogli: «i file di revisione al testo e l’approvazione di Odifreddi alla stampa del libro intervista con Sabelli Fioretti sono a sua disposizione, se le interessasse approfondire la questione. Nel caso mi faccia sapere e le invio una mail diretta a cui può contattarmi. Quanto al resto dichiarato da Odifreddi nel suo post risponderemo in altre sedi». La stessa cosa ha risposto all’e-mail inviatagli dal nostro collaboratore, aggiungendo: «Penso che una cosa é l’opera e una cosa é l’uomo. L’uomo Odifreddi é deludente».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

67 commenti a Anche l’editore Aliberti smentisce Odifreddi (e promette querela)

« nascondi i commenti

  1. Paolo Viti ha detto

    Da Odifreddi contro tutti si è passati a tutti contro Odifreddi…!! Per lo meno però lui se lo merita!

    0
  2. Franz ha detto

    Invito tutti gli editori a non pubblicare più nulla di Odifreddi…facciamo girare questa vicenda a Rizzoli, Mondadori e tutti gli editori che lo hanno pubblicato in passato!!! Basta dare spazio a questo pazzo!!

    0
  3. Laura ha detto

    Voglio fare i complimenti all’UCCR per aver sollevato questo caso!! Bravi ragazzi, continuate così!

    0
  4. nikon ha detto

    ecco la fine di un povero (pseudo)divulgatore scientifico(????), ora PierCucco Odifafreddo viene preso a calci nell’sedere da tutti, sopratutto TUTTI, dagli editori agli studiosi alla gente in generale sono stanchi di odifreddi, che viene trattato bene solo nell’suo Salotto (assieme ad altri suoi compagni, ovveri gli atei da Salotto)

    0
    • Nofex ha detto in risposta a nikon

      Spero veramente che serva da lezione a tutti coloro che vogliono dargli spazio! Lui è frustrato dalla vita, ma la colpa è degli editori e dei direttori di giornale che lo fanno parlare. Sono loro i responsabili della sua pazzia!

      0
      • a-ateo ha detto in risposta a Nofex

        ricordiamoci che se Odifreddo tiene un blog che viene ospitato da Repubblica…noi non siamo mica tenuti a ospitare Repubblica nelle nostre tasche…

        0
        • gabriele ha detto in risposta a a-ateo

          infatti io preferirei comprare l’Unità piuttosto che Repubblica
          facciamo una petizione per far chiudere il blog, o almeno farlo moderare

          0
          • a-ateo ha detto in risposta a gabriele

            intanto propagandiamo l’idea di penalizzare un giornale che utilizza un venditore di chiacchiere insulse…

            0
  5. Michele Santambrogio ha detto

    e speriamo che queste vicende incidano sulla sua carriera…qualcuno ha già pensato di aggiornare la sua pagina Wikipedia?

    0
  6. a-ateo ha detto

    Definizione di”Divulgatore”:
    Un tipo, spesso furbo, che non conosce la materia, ma che crede di saperla “vendere”…

    0
  7. Rego ha detto

    «Penso che una cosa é l’opera e una cosa é l’uomo. L’uomo Odifreddi é deludente»..da scrivere sulla lapide della carriera di Odifreddi.

    0
  8. Piero ha detto

    Se volete fare venire un colpo ad un sacco di atei fatelo sapere a quelli del Disinformatico. E’ il loro idolo.

    0
  9. Piergiorgio Odifreddi ha detto

    Carissimi,

    temo che sopravvalutiate un po’ la vostra ‘potenza’ intellettuale, se pensate che non intervenga qui per paura o mancanza di argomenti.

    Semplicemente, è per la vostra mancanza di stile. Come diceva Buffon, ‘lo stile

    0
    • Norberto ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      Ohibò..l’esimio sedicente matematico ci offre un’ulteriore odifreddura…

      ..prima abusa dello spazio concessogli da Repubblica (il “non senso” della sua vita) per frignare delle sue continue disavventure sostenendo di non volersi occupare di questo sito-carnevalata…e poi -ferito nell’orgoglio da Francesco Santoni- si contraddice e si concede in pasto ai “fondamentalisti”.

      Per dire cosa poi? Che non abbiamo stile. Eppure la nostra ‘potenza’ intellettuale lo ha costretto in tutta fretta a rifugiarsi su Repubblica e, sempre grazie ai nostri argomenti, il “matematico incontinente” si è pure beccato una querela dall’editore Aliberti. E magari anche da Sabelli Fioretti.

      0
    • Laura ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      Mancanza di stile?

      Lei cominci ad occuparsi ora di rispondere in sede legale delle sue farneticazioni e dei suoi continui insulti.

      Poi magari torni pure qui a fare l’ironico.

      0
    • Gennaro ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      Bravo Santoni…quella testa calda (che non è Giorgio Israel!) di Odifreddi ha colto eroicamente la sfida.

      Ora sappiamo che Odifreddi non ha paura di nulla!! Professò, che facciamo, lo aggiungiamo al curriculum? 🙂

      0
      • Renato Valsecchi ha detto in risposta a Gennaro

        Per iniziare al c.v. di Odiofreddo sarebbe il caso che venissero aggiunte delle pubblicazioni peer review. Almeno una dico, magari in inglese (e non in dialetto torinese, eh!). Così per lo meno ci si dovrebbe vergognare meno a definirlo “scienziato”.

        0
    • Pedro ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      a noi mancherà pure lo stile…ma l’obiettivo mi pare raggiunto, o no? Ci dia un parere da scienziato, su.

      0
    • Tano ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      “temo che sopravvalutiate un po’ la vostra ‘potenza’ intellettuale”

      come direbbe Giorgio Israel: “senti chi parla”.

      0
    • Massimo Ponzoni ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      Benvenuto dottore!

      Lei che è saggio e ha stile, cosa dice? Per migliorare il nostro stile dovremmo iniziare a definire gli atei dei “cretini”? Oppure “soggetti non intellettualmente strutturati”?

      Ci dica pure! Saremo dei fondamentalisti ma impariamo volentieri da lei. Ci istruisca, la prego!

      0
    • Paolo Viti ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      Dai Piergiorgio…son tutti capaci di insultare cristiani ed ebrei e poi dare la colpa agli editori. Tutti sono in grado di fare gli anticlericali su Repubblica. Al posto di chiedere al Papa di dare più attenzione a quell’area di ateismo folkloristico che ti ha eletto come guru, perché non ti presti per primo (dai il buon esempio al Papa, sarebbe un’occasione imperdibile) all’area più “militante” di cattolicesimo? Ti farebbe bene, credimi. Sarebbe una bella botta di umiltà per te, ti assicuro che ti sentiresti un po’ meno arcivescovo. Pensa ai titoloni di Repubblica: “Odifreddi non ha paura dei cattolici fondamentalisti!”, pensa quanta gloria terrena che inscatoleresti! Allora, ti rifarai vivo? Io ti aspetto!

      0
    • Raffa ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      Buffon? Il grande evoluzionista ebbe anche modo di dire: “Anche se le opere del Creatore possono essere in sé tutte ugualmente perfette, l’animale è, per come lo vedo io, l’opera più completa della natura, e l’uomo è il suo capolavoro” (“l’Histoire naturelle” 1749).

      Chissà se la prossima volta lo sbadato Odifreddi lo citerà ancora..

      0
    • Mattia Palmieri ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      È vero, uno stile un pò rozzo forse, poco ortodosso ma che l’obiettivo lo c.entra quasi sempre. Tanto che odifreddi è dovuto correre ai ripari.

      0
    • Riccardo ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      Si, ma stile a parte Prof, quelle cose le ha dette o no? Io ritengo che così lei sembri davvero patetico!

      0
    • Riccardo ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      Prof, stile o no quelle cose le ha dette o no?

      0
      • Riccardo ha detto in risposta a Riccardo

        Non ci giri intorno, ce lo dica chiaramente!
        Scusate, per sbaglio ho postato 2 voltelo stesso commento!

        0
    • Francesco Santoni ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      E noi dovremmo accettare lezioni di stile da chi scrive, giusto per esempio, perle come questa: “… come simbolo del pene, il serpente sarà pure insinuante e viscido, ma è un po’ moscio: può però facilmente ergersi in un duro bastone, e il bastone afflosciarsi in un serpente, anche nelle mani di Mosè”. ?

      Noi non ci sopravvalutiamo affatto, è solo che ormai siamo ben consci di avere di fronte un avversario niente affatto temibile. Come è stato triturato nel blog di Andrea Macco durante la vicenda dall’Asino d’Oro, così verrebbe triturato anche qui. Provare per credere.

      0
    • lorenz ha detto in risposta a Piergiorgio Odifreddi

      E’ intervenuto qui, quindi paura tutto sommato non ne ha, adesso per favore gli argomenti, dottore di stile!

      0
      • Renato Valsecchi ha detto in risposta a lorenz

        Beh non ci vuole molto a scaricare la bomba e fuggire. Un conto è toccare con un dito l’acqua gelida del fiume Moscova, un altro è entrarvi e fare il bagno. Odifreddi ha dimostrato solo di essere una testa calda orgogliosa. Null’altro.

        0
        • lorenz ha detto in risposta a Renato Valsecchi

          Perfetto stile da ateo-troll: intervenire per marcare un qualche tipo di superiorità (in questo caso di stile) e poi via senza dire altro nè tantomeno argomentare. Se è veramente lui, almeno stavolta si è risparmiato gli insulti.

          0
  10. Leonardo Paolo Minniti ha detto

    Ci chiama fondamentalisti? Chi? Il padre del fondamentalismo ateo italiano?

    0
  11. Giorgio P. ha detto

    Vorrei solo sottolineare che, nel suo articolo sul blog di Repubblica, l’esimio Professore chiama questo il “sito fondamentalista dell’Uccr (acronimo di un’ossimorica Unione di cristiani cattolici razionalisti)”.

    Bè, se davvero un gruppo di persone si dichiaresse “cristiano cattolico RAZIONALISTA”, allora sarebbe davvero un ossimoro.

    Purtroppo per il Professore, che evidentemente non può concedere ai suoi avversari “fondamentalisti” cotanta quantità di attenzione da leggere per intero l’intestazione del sito, nessuno qui aderisce a quella ideologia, che, come tutte le ideologie, termina con -ismo.

    L’appellativo usato nel sito (chiaramente ironico, ma dubito che l’acume del Professore si sia spinto fino a ciò) è “RAZIONALI”, senza quell’orribile desinenza sopra citata.

    Il significato (lo dico per evitare accuse di “linguaggio criptico e fuorviante” da parte del Nostro) è più o meno questo: i cattolici, al contrario dei soliti cliché, non spengono il cervello.

    PS: bentornati a tutti dalle vacanze!

    0
    • Francesco Santoni ha detto in risposta a Giorgio P.

      Fermo restando inoltre che l’acronimo UCCR nasce solo come parodia dell’UAAR. Del resto basta leggere qui: http://www.uccronline.it/uccr/

      0
    • EnricoBai ha detto in risposta a Giorgio P.

      Bentornato anche a te Giorgio. Alla grande, vedo!

      Dici bene, se il nostro premio Nobel qui sopra fosse stato meno precipitoso nel suo “correre ai ripari” avrebbe azzeccato il nome e poi avrebbe capito che la sigla stessa è ironica.

      Lo diceva lui stesso nel libro in questione che non è mai riuscito a rimanere attento e ad usare la ragione per più di qualche minuto, non c’è da stupirsi se non abbia ancora imparato.

      0
  12. Francesco Santoni ha detto

    Odifreddi era così insoddisfatto del libro che fino a pochi giorni fa lo promuoveva anche sul suo sito. Ora lo ha tolto la cache di google ancora lo conserva (non so per quanto tempo): http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:dIoqJ3gob4oJ:www.piergiorgioodifreddi.it/libri/interviste/perche-dio-non-esiste+http://www.piergiorgioodifreddi.it/libri/interviste/perche-dio-non-esiste&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it&source=www.google.it

    Inoltre Odifreddi dovrebbe preoccuparsi anche di far correggere la recensione al libro sul sito dell’UAAR, associazione di cui lui è presidente onorario: http://www.uaar.it/ateismo/opere/piergiorgio-odifreddi-perche-dio-non-esiste.html

    0
  13. Johnny ha detto

    Ma avete dato un’occhiata alla sua pagina su wikipedia?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Piergiorgio_Odifreddi

    Letto questo sembra un dio della matematica!
    Riporto dalla sua pagina di wikipedia:
    Dal 1983 al 2007 ha insegnato logica presso l’Università di Torino, e dal 1985 al 2003 è stato visiting professor presso la Cornell University, dove ha collaborato con Anil Nerode, Richard Platek e Richard Shore.

    È anche stato visiting professor presso l’Università di Monash di Melbourne nel 1988, l’Academia Sinica di Pechino nel 1992 e nel 1995, l’Università di Nanjing nel 1998, l’Università di Buenos Aires nel 2001 e l’Italian Academy della Columbia University nel 2006.

    Il suo principale campo di ricerca è stata la Teoria della calcolabilità, che studia potenzialità e limitazioni dei computer. In tal campo ha pubblicato una trentina di articoli, e il libro in due volumi Classical Recursion Theory (North Holland Elsevier, 1989 e 1999), che è diventato un testo di riferimento sull’argomento.

    Io non capisco molto di inegnamenti in ambito universitario.
    Qualcuno mi può chiarire per favore?

    0
    • Francesco Santoni ha detto in risposta a Johnny

      E’ un curriculum paragonabile a quello di centomila altri normalissimi docenti universitari che restano dei perfetti sconosciuti. Non è certo grazie ai risultati della sue attività accademiche che Odifreddi si è guadagnato la fama.

      0
    • Gabry ha detto in risposta a Johnny

      La pagina di Wikipedia se l’è fatta da solo. Lo ha dichiarato più volte. Tanto che non riusciva a far credere di essere lui davvero. Qualcuno dovrebbe aggiornarla con questa vicenda del libro.

      0
      • Johnny ha detto in risposta a Gabry

        davvero? Non ho visto la pagina delle discussioni. Si vede da lì?
        Mamma mia, non ci posso credere… che squallore!
        Ma dici davvero? Dai, stai scherzando per metterci il carico da 10 dai! 😉
        Mi ricordo quando uscì wikipedia, servizi sul telegiornali che criticavano il fatto che IP provenienti da vatican.va (o comunque riconducibili alla Chiesa) correggessero degli strafalcioni su pagine del Cristianesimo.

        0
« nascondi i commenti