Cina: lo stato (ateo) uccide 5000 persone all’anno

L’85,6% del totale mondiale delle esecuzioni capitali si svolge in Cina. Quest’anno ne ha effettuate circa 5.000, come nel 2009. E’ il dato che emerge dal rapporto 2011 di ‘Nessuno tocchi Caino’, presentato in questi giorni a Roma.

Al secondo posto un altro stato con un’ideologia religiosa al potere, cioè l’Iran, con 546 esecuzioni. Le esecuzioni pubbliche sono aumentate anche in un altro Stato guidato ufficialmente dall’ateismo, cioè la Corea del Nord, che si colloca al terzo posto con 60 esecuzioni all’anno (per traffico di droga, fuga in Cina o in Corea del Sud ecc.). Il quotidiano La Stampa sostiene che le esecuzioni sarebbero aumentate nel tentativo di rafforzare il regime: Kim Jong-un, designato alla successione del padre Kim Jong-il, avrebbe richiesto “fucilazioni in tutto il Paese”.

In Europa c’è uno solo Stato con la pena di morte, cioè la Bielorussia, area ex comunista e anch’essa segnata dall’imposizione (ir)religiosa. La Russia invece, ex patria mondiale dell’ateismo, si sta impegnando ad abolire lentamente la pena di morte. Negli USA permangono ancora 46 esecuzioni capitali all’anno. Proprio in questi giorni invece a Panama è stata avanzata la proposta di introdurre la pena di morte per i casi d’omicidio. Come riferisce Radio Vaticana, i cattolici si sono subito schierati contro.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

164 commenti a Cina: lo stato (ateo) uccide 5000 persone all’anno

« nascondi i commenti

  1. gabriele ha detto

    sui crimini atei in Urss ho letto ‘il regime bolscevico’ di Pipes
    è interessante perchè ha un capitolo dedicato alla persecuzione della religione

    • Mr. Crowley ha detto in risposta a gabriele

      Il problema e’ che l’URSS e’ implosa, quindi gran parte della struttura di potere ha solo cambiato faccia (come da PCI a PDS), questo ha comportato che ancora oggi diversi crimini siano ancora parzialmente coperti (non a caso Putin e’ un ex KGB).

      • Norberto ha detto in risposta a Mr. Crowley

        La copertura esiste anche in Europa, infatti nessuno dice che l’ateismo di Stato è ancora presente.

        • Piero ha detto in risposta a Norberto

          La copertura e’ opera degli “intellettuali” (aggiungo io radical-chic), tutti marxisti, maoisti e roba del genere…
          Non a caso e’ spesso vietata la ricostituzione del partito (nazi)fascista ma non del partito cominista (salvo in quegli stati del blocco sovietico che hanno avuto la sventura di finirne stritolati)

          • Maffo ha detto in risposta a Piero

            Non era Gramsci che consigliò alla classe comunista di okkupare tutti i posti di comando di giornali e televisioni?

            • Piero ha detto in risposta a Maffo

              cosa che hanno realizzato alla grande!
              Per non parlare di Internet.
              Quanti siti/blog/forum/etc sono di estrazione comunista e quanti sono liberali/cattolici/moderati?
              E basta guardare chi sono i direttori di tali giornali/telegiornali/televisioni… tutti vecchi rottami 68ini

              • Laura ha detto in risposta a Piero

                Internet è completamente in mano ad atei e anticlericali. O meglio, loro sono i più attivi: basta andare a leggere i commenti alle notizie dei quotidiani online…sembra di essere in Repubblica Ceca o di tornare nell’URSS!! E invece siamo in un Paese in cui il 90% degli italiani da soldi alla Chiesa e frequenta l’ora di religione.

                • gabriele ha detto in risposta a Laura

                  per i contadini russi i comunisti (anzi, li chiamavano camunisti, camenisti, cammunisti) erano solo delle persone che non credevano in dio

          • gabriele ha detto in risposta a Piero

            proponiamo di inserire nella costituzione che non è possibile ricostituire, oltre al partito fascista, anche quelli comunista e radicale

  2. Laura ha detto

    In Cina l’esecuzioni capitali sono uno spettacolo per le scolaresche..è lo stato che vuole così. Pensate dove può arrivare la vita senza cultura cristiana

  3. Erik ha detto

    Come mai nessun intellettuale non credente prende posizione sull’ateismo di stato? Ne andranno fieri?

    • Marco ha detto in risposta a Erik

      Esatto…si lamentano del Concordato italiano e invece taciono sull’ateismo governativo. Integralisti!

      • Piero ha detto in risposta a Marco

        In realta’ alcuni addirittura erano entusiasti del loro sistema giudiziario.
        Basta ricordarsi dei “gruppi di osservatori” che andavano a visitare la Cina di Mao e ritornavano con le lacrime agli occhi (per la gioia) vedendo il loro sistema giudiziario.
        E’ la stessa gente che ti ritrovi a manifestare sotto l’ambasciata degli Stati Uniti ogni volta che viene messo a morte uno stupratore e seviziatore di bambine di 5 anni, o un pluriomicida o chissa’ cos’altro… E anche la stessa gente di “Nessuno tocchi Caino” (uno era addirittura di Prima Linea e sedeva in parlamento, Elia o D’Elia, come segreatario d’aula), che difende Cesare Battisti (il suo orribile omonimo contemporaneo intendo). Gente cosi’.

        • Gimmy ha detto in risposta a Piero

          Fa sorridere la presenza dei radicali in “nessuno tocchi caino”, gli stessi che se fosse per loro ucciderebbero tutti gli embrioni e feti umani malati o con piccoli difetti, o soltanto non voluti. Peccato che pochi si accorgano di questo.

          • Piero ha detto in risposta a Gimmy

            Anche la presenza dei comunisti, se e’ per questo, visto che hanno fatto in giro per il mondo 160 milioni e rotti (stima per DIFETTO).
            L’apice poi lo si raggiunge quando uno di questi individui porta la maglietta con il Che.

          • Fabrizio ha detto in risposta a Gimmy

            Non si tratta di presenza di radicali, Nessuno tocchi Caino è un’associazione radicale.

        • Mr. Crowley ha detto in risposta a Piero

          Il problema e’ che anche l’UAAR fa finta di niente.
          Non discutono affatto di queste cose.
          Non sono in grado di fare autocritica, come un po’ tutta la sinistra italiana.
          Cercano di convincerti che il comunismo e’ caduto ovunque a causa della cattiveria degli americani e non vedono le violazioni dei diritti umani nei paesi ateocomunisti, e danno degli integralisti ai cristiani.
          Da questo punto di vista sono come i farisei dell’antico testamento, loro sono sempre puliti, onesti, eroici.
          In pratica non hanno colpe.

          • Piero ha detto in risposta a Mr. Crowley

            Non sono in grado di fare autocritica, come un po’ tutta la sinistra italiana.
            Cercano di convincerti che il comunismo e’ caduto ovunque a causa della cattiveria degli americani e non vedono le violazioni dei diritti umani nei paesi ateocomunisti, e danno degli integralisti ai cristiani.
            Da questo punto di vista sono come i farisei dell’antico testamento, loro sono sempre puliti, onesti, eroici.
            In pratica non hanno colpe.

            basta vedere come si comportano quando uno di loro viene preso con le “mani nella marmellata”.
            In questo li aiuta molto il loro “spirito di sacrificio” inculcato in anni e anni di “catechismo comunista”, grazie al quale il fessacchiotto di turno si immola sull’altare della presunta onesta’ del partito addossandosi la colpa per non infangare il partito.
            Basta vedere Primo Greganti, che si e’ fatto tanta carcerazione preventiva ma non ha cantato. Aiutato in questo…

            • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

              A sinistra perlomeno si dimettono, a destra cambiano le leggi per diventare “puliti”.

              • Pedro ha detto in risposta a Il Profeta

                Sinistra e destra sono la stessa cosa..eviterei confronti ridicoli.

              • Piero ha detto in risposta a Il Profeta

                Ah si?
                Vogliamo parlare di quando Burlando (pres. regione Liguria, prima sindaco di Genova) era accusato di abuso d’ufficio (o una cosa del genere) e la procura non procedeva perche’ tanto da li’ a poco avrebbero cambiato la legge?

                Vogliamo parlare di Prodi che prima fa la donazione ai figli e poi cambia la legge sulle successioni?

                Oppure con la scusa (vedi assessore di de magistris) che quando una legge si ritiene sbagliata la si puo’ violare?

                E poi lo fanno solo per poter attaccare il pezzo “grosso”.
                Sacrificano le pedine pur di dare addosso al cignhialone.

                • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                  Giusto, invece Silvione che fa la comunione e dopo essere andato a corpivendole parla alla festa della famiglia è un vero chierichetto…

                  • Piero ha detto in risposta a Il Profeta

                    E a te cosa stracavolo te ne frega?

                    • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                      Beh,sai secondo la morale cattolica non va proprio bene…o sbaglio?

                    • Piero ha detto in risposta a Piero

                      Perche’, silvietto si e’ proposto come esempio cattolico?
                      Quando lo avrebbe fatto?

                      E poi, che mi dici della comunione che faceva Aldo Moro dopo aver siglato il patto con i terroristi palestinesi che prevedeva il libero transito (e rifugio) in Italia di terroristi e armi, sapendo che avrebbero ucciso persone innocenti, per di piu’ cittadini di stati ALLEATI (USA e Israele)?
                      Con che faccia la faceva?

                      Con che spirito faceva la comunione Oscar Luigi Scalfaro, all’epoca Ministro dell’Interno che diede l’ordine di ritirare la pattuglia al quartiere ebraico di Roma quando fecero l’attentato a Roma i terroristi palestinesi?

                      Con che spirito facevano la comunione i ministri democristiani che al tempo del rapimento di Moro regalarono i piani di difesa della NATO ai cecoslovacchi, mettendo in serio pericolo la liberta’ e la vita di MILIONI di persone, pur di salvare il loro sodale?

                      COn che faccia si professavano pacifisti i tuoi amici, visto che volevano solo l’invasione dell’Armata Rossa? (Ungheria e Cecoslovacchia docet)

                  • Piero ha detto in risposta a Il Profeta

                    dopo essere andato a corpivendole
                    E questo chi te l’ha detto?
                    Innanzitutto non e’ un reato.
                    Poi si aspetta il terzo grado di giudizio, o per te basta il tribunale del popolo?
                    Poi, tutta questa EVIDENZA, queste prove SCHIACCIANTI, il processo e’ iniziato i primi di aprile, e di prove manco l’ombra.
                    Tutto: ho sentito che, mi hanno detto che, mi e’parso che…

                    Pi c’era anche il tuo nuovo idolo (almeno fino a poco tempo fa) Fini al family-day , proprionei giorni in cui concepiva con quella santa donna il primo dei suoi bambini extra-matrimoniali.

                    • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                      “E questo chi te l’ha detto?
                      Innanzitutto non e’ un reato.”
                      Ripeto: non sei cristiano?
                      Non dovresti essere contro la mercificazione della donna etc etc?
                      Se continua a bloccare ogni sorta di processo è un pò dura.
                      Mi è parso che: hai visto le foto all’interno del palazzo?
                      Ps: Fini non è un mio idolo
                      Smetti di leggere solo Libero e sii più coerente con la tua religione.

                    • Piero ha detto in risposta a Piero

                      Se continua a bloccare ogni sorta di processo è un pò dura.

                      Te vedi di non leggere solo la tua PRAVDA, cioe’ Repubblica.
                      E’ stato raggiunto un accordo di tenere le udienze ogni lunedi’.
                      Oppure pretendete che l’Italia venga DOPO i vostri desideri di vendetta e di forca?

                    • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                      Non hai risposto alla faccenda di essere cristiano.Mi rispondi per favore?

                      Berlusconi ha partecipato al Family Day e si è sempre proposto come difensore dei cattolici.O no?

                    • Piero ha detto in risposta a Piero

                      Difensore, appunto.
                      Non ESEMPIO.

                    • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                      Come fai a difendere se non dai l’esempio?
                      mah…

                    • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                      Quindi potrei essere pedofilo e poi testimoniare a favore dei diritti dei bambini?
                      Doppiopersonalitissimo Piero!

                    • Nando ha detto in risposta a Piero

                      @Il Profeta…sia Pol Pot che Lenin era grandi difensori dell’ateismo …seguendo il tuo ragionamento avrebbero anche dato l’esempio dell’ottimo ateo?

                      Cmq Berlusconi non ci interessa per nulla…o meglio, ci interessa finché sceglie di attua la politica sociale della Chiesa. Chi sia lui e cosa faccia non è un affare che ci riguarda. L’importante è che faccia le leggi non che sia un esempio per i cattolici, i quali hanno già Gesù, i Santi e il Papa come modello.

  4. stefan@ ha detto

    Qualcuno è in grado di dimostrare la correttezza dell’affermazione che in Cina vige l’ateismo di stato? Guardando in giro, risulta più che lo stato eserciti il controllo sulle attività religiose mediante uffici governativi piuttosto che impedirle in toto, vedi
    http://www.unimondo.org/Guide/Diritti-umani/Cina-tra-associazioni-patriottiche-e-diritti-religiosi-violati
    Sembra quindi che iin Cina l problema non sia la religione in sé, ma piuttosto l’esercizio della religione al di fuori del controllo statale (e quindi in modo libero). Il che non è esattamente dire che la Cina è un paese dove vige l'”Ateismo di stato”.
    Da notare che su Wikipedia alla voce Ateismo di stato ad oggi risultano Corea del Nord e Laos ma non la Cina, rimossa in seguito alla discussione lì allegata.

    • stefan@ ha detto in risposta a stefan@

      Mi rispondo da solo, vedi art.36 Costituzione cinese

      http://www.tuttocina.it/Mondo_cinese/043/043_cost.htm

      “36. I cittadini della Rpc hanno libertà di credenza religiosa.

      Nessun organo statale, nessuna organizzazione sociale e nessun individuo deve costringere i cittadini ad avere una credenza religiosa, o discriminare tra cittadini che hanno una credenza religiosa e cittadini che non hanno una credenza religiosa.

      Lo stato protegge le attività religiose normali (zhengchang). Nessuno deve usare la religione, e danneggiare l’ordine sociale, nuocere alla salute dei cittadini, ostacolare l’ordinamento educativo dello stato.

      Le associazioni (tuanti) e gli affari religiosi non vengono manovrati (zhipei) da influenze straniere.”

      Il che vuol dire che in Cina non vi è vera libertà religiosa (come per le altre libertà), in quanto anche questa attività va effettuata sotto il controllo dello stato. Ma non è neanche esatto dire che la Cina sia un paese dove vige l’ateismo di stato.

      • Mandi ha detto in risposta a stefan@

        Stefano..è sufficiente andare su Wikipedia alla voce Cina e religione: http://it.wikipedia.org/wiki/Cina#Religione e troverai ben evidente che “La Repubblica Popolare di Cina è ufficialmente atea”. E’ molto che seguo UCCR e se scrivono qualcosa significa che lo hanno verificato

        • gabriele ha detto in risposta a Mandi

          anche nelle leggi sull’aborto dei paesi dell’est c’era scritto che la vita va protetta fin prima della nascita
          però l’aborto lo permettevano 🙂

          • Piero ha detto in risposta a gabriele

            dicevano anche che i cittadini sono “liberi”… 🙁
            Anche l’amatissimo (da Giulietta & C.) Fider Castro ha detto che da loro non si festeggia il Natale perche’ se no si perdeva un giorno di lavoro…
            E i gonzi hanno fatto anche finta di crederci!

        • Il Profeta ha detto in risposta a Mandi

          Conta di più la costituzione o Wikipedia?

        • InvasAteo ha detto in risposta a Mandi

          Per correttezza bisogna dire che per quella affermazione non è citata alcuna fonte.

  5. Giulia ha detto

    A parte il fatto che la Cina si distingue per essere un dittatura e non tanto per avere in governo ufficialmente ateo (dove tra l’altro ci sono parecchi credenti, anche tra il ceto politico) e quindi il problema della pena di morte non solo riguarda le dittature (comuniste, fasciste o teocratiche che siano) ma anche parecchie democrazie, bisogna ricordare che il Vaticano abolì la pena di morte soltanto 40 anni fa (nel 1969) e che lo stesso Ratzinger lasciò lo spiraglio giusto affinchè i cattolici si sentissero liberi di espprimersi a favore della pena di morte.

    “…se un cattolico fosse in disaccordo col Santo Padre sull’applicazione della pena di morte o sulla decisione di fare una guerra, egli non sarebbe da considerarsi per questa ragione indegno di presentarsi a ricevere la santa comunione.”
    http://www.ratzinger.us/modules.php?name=News&file=article&sid=140

    • Pedro ha detto in risposta a Giulia

      Strano che Giulia dica cose opposte all’enciclopedia online Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Cina#Religione ….molto molto strano…non è che Giulia è per caso un’atea integralista? Ho un forte sospetto…

      • Franz ha detto in risposta a Pedro

        Vuoi vedere che nel giro di un’ora Giulietta va a modificare la pagina in questione? Quanto scommetti?? Teniamola sotto controllo…

      • Giulia ha detto in risposta a Pedro

        “La Repubblica Popolare di Cina è ufficialmente atea. La popolazione religiosa si suddivide però in: Confuciana, Taoista e Buddhista 95%, Cristiana 3,5%, Islamica 1,5%”.
        Insomma… anche essendo un paese ufficialmente ateo, le religioni esistono. Non è forse ciò che ho detto io?
        Quando siete a corto di argomenti, sparate un po’ così, a caso… sperando di distogliere l’attenzione e così evitare di rispondere nel merito della questione.
        Molto poco razionalista direi…

        • Franz ha detto in risposta a Giulia

          Le religioni esistono perché sono tollerate dal governo. Sappiamo benissimo però come vengono trattati i cristiani che non vogliono far parte della chiesa creata dal governo per tenerli sotto controllo.

          Razionalista sarà tua nonna!

        • Tano ha detto in risposta a Giulia

          Ma come.. poco sopra non avevi mica scritto che “A parte il fatto che la Cina si distingue per essere un dittatura e non tanto per avere in governo ufficialmente ateo”??

          Ora improvvisamente scrivi: “La Repubblica Popolare di Cina è ufficialmente atea”…quanto a contraddizioni sei peggio di Odifreddi, vero?

          • Giulia ha detto in risposta a Tano

            Caro Tano, forse non hai colto il fatto che la peculiarità della Cina non è tanto quella di essere uno Stato ateo (infatti ci sono le religioni e sono pure riconosciute, anche se controllate dallo Stato) ma piuttosto quella di essere un regime totalitario e repressivo. Se si vuole fare un distinguo bisognerebbe ricordare che la pena di morte è vigente anche in parecchi Stati teocratici (in Vaticano fino a pochi anni fa), in tutte le dittature (non solo quelle comuniste) ma anche in parecchie democrazie (quella in Usa che non ha problemi a scrivere in caratteri cubitali: In God we trust!).
            Dovresti poi notare che il mio intervento non si centrava sulle barbarie commesse in Cina, di cui sono la prima a condannarle, anche se appunto so che non sono dettate da nessun “dogma ateo” ma da altri motivi a tutti ben conosciuti. Ci tenevo invece a far notare la doppia morale di un Papa cattolico che davanti ad un certo pubblico condanna la pena di morte e davanti ad un altro lascia libertà di coscienza, ma voi ovviamente preferite battere il chiodo sulla Cina. Chissà perchè…

            • Tano ha detto in risposta a Giulia

              E andiamo con le odifreddure…: «La peculiarità della Cina non è tanto quella di essere uno Stato ateo», mentre la Repubblica popolare cinese è ufficialmente atea. Ma, secondo la nostra atea integralista, «piuttosto quella di essere un regime totalitario e repressivo». E, scusa, qual’è la differenza?

              Anche l’URSS era un regime totalitario e repressivo e infatti seguiva l’ateismo dei suoi leader e l’ateismo di Stato. Non ti è mai venuto in mente che sia una conseguenza. 5000 esecuzioni in Cina e 546 in Iran. Nessuna differenza?

              • Franz ha detto in risposta a Tano

                Dai Tano, si è corretta ma non si è accorta di aver peggiorato la situazione! Inoltre sarebbe bello sapere dove ricava l’informazione di quali siano le peculiarità del governo cinese. Forse che è pure laureata in scienze politiche orientali…mah!

                • Pedro ha detto in risposta a Franz

                  Chissà se tra le peculiarità degli invasatei trova spazio anche l’essere ridicoli per ogni cosa che dicono??

                  Ma secondo voi è seria questa qui? Vedo che la conoscete bene..ma da dove l’hanno tirata fuori?

              • Laura ha detto in risposta a Tano

                Bravi ragazzi! Puntare sull’ateismo di Stato cinese manda in fumo tutte le teorie sull’etica atea degli atei invasati!! Continuate così!

              • Giulia ha detto in risposta a Tano

                Ahah, te le suoni e te le canti da solo, non leggi neanche quello che ti si scrive. Certo che se sei rimasto all’equazione che i regimi totalitari siano in conseguenza comunisti e pure atei allora ti dico che la tua ignoranza è veramente impressionante.

                Se vuoi pure ri-tentare il giochetto di dire che 5000 esecuzioni sono molte più di 546, ti consiglio di fare un semplice calcolo statistico applicato alla popolazione cinese ed iraniana e vedrai che non solo la stai facendo fuori dal vaso ma direttamente sui tuoi piedi!

                Poi spiegami anche perchè in Italia quando un politico se ne esce con l’idea di reintrodurre la pena di morte, risulta che tale politico sia uno di quelli che si dichiarano cristiani, archiconvinti e pure tradizionalisti…

                E se ti rimane del tempo dimmi perchè, se l’ateismo è il maggior responsabile della pena di morte nel mondo, il Papa ha di fatto lasciato libertà di coscienza su questo tema alle sue pecorelle?

                • Franz ha detto in risposta a Giulia

                  Che bello vedere la nostra giulietta che si scalda…finge di rimanere civile e democratica..ma appena la si punzecchia un pò esce fuori la sua ira. Un pò come il suo amico Floro Flores d’Arcais insomma!

                • Tano ha detto in risposta a Giulia

                  Ma guarda che si sta parlando di come lo Stato reagisce di fronte alla criminalità e non del tasso di criminalità. Non è affatto dimostrato che in Cina ci sia più criminalità dell’Iran, ma solo che lo stato (ateo) cinese applica molto, ma molto più spesso, la pena di morte. Se i Paesi Bassi applicassero la pena di morte per il furto di una caramella avrebbero più pene capitali della Cina. Anche se ovviamente gli abitanti sono una briciola in confronto. Peccato aver smontato così facilmente la tua affermazione, in fondo era divertente, come nota Franz, vederti così convinta di essere intelligente.

                  Non so di quale politico parli e non mi interesso di politica. So solo che i peggiori uomini della storia erano tutti atei e tutti a capo di una spietata dittatura. Da qui nasce la saggezza popolare sulla non fiducia ai politici atei.

                  Non so cosa abbia detto il Papa sulla pena di morte, mi baso su una tua affermazione, ma essendo tu atea militante non sei affatto credibile. O porti una fonte a tuo supporto oppure vai a belare da un’altra parte.

                  Un abbraccio gioia mia!

                  • Giulia ha detto in risposta a Tano

                    Insomma, non sai cosa rispondere. Non me ne stupisco.
                    Un abbraccio anche a te.

                    • Tano ha detto in risposta a Giulia

                      In realtà la risposta è chiara. Forse la tua fuga è ben più significativa…

                    • Giulia ha detto in risposta a Giulia

                      “…se un cattolico fosse in disaccordo col Santo Padre sull’applicazione della pena di morte o sulla decisione di fare una guerra, egli non sarebbe da considerarsi per questa ragione indegno di presentarsi a ricevere la santa comunione.”
                      E’ la terza volta che lo scrivo, ma tu, a parte di fare confusione con i più elementari calcoli statistici, dici “di non interessarti di politica” e dici “di non sapere cosa abbia detto il Papa”, allora cosa commenti a fare, non è forse meglio startene zitto e per una volta ascoltare qualcuno che forse ha da raccontarti qualcosa che non sai?

                  • Tano ha detto in risposta a Tano

                    Ti vedo nervosa….come mai? Non riesci a esporre il tuo pensiero cristianamente?

                • Piero ha detto in risposta a Giulia

                  In Cina il numero delle esecuzioni e’ un SEGRETO DI STATO.
                  Lo dice pure Amnesy International.

                  P.S.: no, non e’ un refuso, e’ proprio AMNESY.

        • Raffa ha detto in risposta a Giulia

          “Molto poco razionalista direi…”…e meno male!

    • Piero ha detto in risposta a Giulia

      A parte il fatto che un blog di fan di Ratzinger non e’ il massimo dell’accuratezza (e la fonte di Sandro Magister non esiste, il link e’ “rotto”), e a parte che un “memorandum riservato” e’ il classico espediente che si usa per fare dire qualunque cosa a chicchessia, e’ strano pero’ che il ragionamento non valga per altri in altri contesti.
      Intendo riferirmi al fatto che viene continuamente rimproverato a stati cosiddetti “cattolici” la messa a morte di criminali, per esempio quando viene continuamente tirato in ballo il santo degli atei, Giordano Bruno, o gli eretici catari (omettendo, e in questo Giulietta e’ una specialista, quello che comportava nella societa’ di allora), mentre invece quando gli si rinfaccia la violenza atea come in Cina, Corea del Nord, subito a rispondere “Ah no! Quelle sono dittature!”.

      • Piero ha detto in risposta a Piero

        come mai poi sempre la “fonte”, e cioe’ Sandro Magister, riporta un link con un indirizzo dato in forma numerica, anziche’ del tipo “www.lespresso.it/…” ??
        Sara’ farlocco pure quello?

        • Piero ha detto in risposta a Piero

          l’IP considerato fa parte di “Repubblica”. Capirai…

        • Piero ha detto in risposta a Piero

          Aaaaaahhh ho capito! Adesso ricordo!
          La fonte sono le minchiate che dice tale Sabina Guzzanti nel suo capolavoro Viva Zapatero (e si vede che fine ha fatto…)

      • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

        Ha perfettamente ragione! Non si può citare un regiome come stato “ateo” solo perchè vi fa comodo.In queste zone il problema non è la religione, ma il fatto che questa possa esercitare una qualche forma “di controllo” (passatemi il termine) non autorizzato dallo stato.In tale ottica va vista l’elezione dei vescovi cinesi.
        Mi aspetto che Ratzinger vada in Cina e protesti pubblicamente contro le esecuzioni,allora!
        O l’ha già fatto?
        Mi piace poi il fatto che vogliate eliminare il partito comunista, quello radicale, lasciamo solo la democrazia cristiana, vi va?
        Che tristezza! Questo sarebbe un blog di cristiani “razionalisti”…
        Vedo solo un gruppo di bigotti che non riescono a concepire che non ci siano persone che la pensano come loro.

        • Tano ha detto in risposta a Il Profeta

          Gli atei bigotti che vengono qui a tentare di fare proselitismo sono i miei preferiti!

        • Franz ha detto in risposta a Il Profeta

          Lo ripeto ancora..razionalista sarà tua nonna! Insultaci come vuoi ma non chiamarci razionalisti, ti prego!!

        • Piero ha detto in risposta a Il Profeta

          nessuno ti ha invitato

        • Piero ha detto in risposta a Il Profeta

          Mi piace poi il fatto che vogliate eliminare il partito comunista, quello radicale, lasciamo solo la democrazia cristiana, vi va?

          Detto da chi adora i partiti che si fanno escludere gli avversari per poter vincere facile…

          Vedo solo un gruppo di bigotti

          Ma senti chi parla di bigottismo, moralisti d’accatto…

          • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

            @ Piero:Fantastico! Vedo che siete pronti al dialogo e di mentalità aperta!
            Chi “avremmo escluso” poi?

            • Piero ha detto in risposta a Il Profeta

              la lista PDL a Roma nel 2008 perche’ il rappresentante di lista era 5 cm dietro la linea.

              i tentativi di togliere Formigoni.

              I tentativi di fare cadere il presidente del Piemonte.

              Ti basta o devo continuare?

              • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                “la lista PDL a Roma nel 2008 perche’ il rappresentante di lista era 5 cm dietro la linea”: è arrivato tardi, avevfa da fare solo quello.
                “i tentativi di togliere Formigoni.
                I tentativi di fare cadere il presidente del Piemonte.”
                Se ci sono dei sospetti di frode è necessario fare chiarezza.
                problemi?
                Mitico Piero!

                • Piero ha detto in risposta a Il Profeta

                  Se ci sono dei sospetti di frode è necessario fare chiarezza.
                  Come nelle Elezioni Politiche del 2006?
                  Grande Profeta dei miei stivali.

        • M-17 ha detto in risposta a Il Profeta

          Ciao Profeta, ora non vorrei prendere le parti però voglio dirti da olandese che sono che nella vicino e tanta ammirata Germania per COSTITUZIONE sono vietati per legge sia i partiti neofascisti sia quello comunista. Secondo me hanno perfettamente ragione a farlo perchè sono entrambi antisistema, la democrazia funziona ( e probabilmente è anche la forma migliore) e un partito anti-sistema che ha come scopo quello di soverchiare un sistema dal quale inizialmente trae potere a me da onestamente molto fastidio..percui si io abolirei ovunque il partito comunista (ben vengano i socialisti ecc ecc), il partito radicale in altri paesi penso neanche esisterebbe per numero talmente risibile di aderenti(eppure hanno una radio tutta loro pagata anche da me …..).
          Sul fatto del controllo cinese delle confessioni religiose beh è plateale che lo hanno fatto perchè COSTRETTI DALL’EVIDENZA che la gente nonostante l’ateismo venisse insegnato nelle scuole le chiese perseguitate ecc ecc ha continuato a rimanere religiosa e percui si sono adeguati… ma all’inizio hanno fatto di tutto per cancellare le religioni e ancora adesso cercano di limitare la situazione ma è palese che la cina l’ex urss ecc ecc sono CONTRO la religione…..

          • Piero ha detto in risposta a M-17

            nella vicino e tanta ammirata Germania per COSTITUZIONE sono vietati per legge sia i partiti neofascisti sia quello comunista

            pr quello comunista non e’ vero.
            E questo allora?
            http://it.wikipedia.org/wiki/Linke

            • M-17 ha detto in risposta a Piero

              nono ti assicuro che è così, certo non è scritto nella costituzione “è vietato il partito comunista” ma:
              Art 21 comma 2
              I partiti, che per le loro finalità o per il comportamento dei loro aderenti si prefiggono di danneggiare od eliminare l’ordinamento fondamentale democratico e liberale o di minacciare l’esistenza della Repubblica Federale Tedesca, sono incostituzionali. Sulla questione d’incostituzionalità decide il Tribunale Costituzionale Federale.
              oppure Art 9 comma 2
              (II) Le associazioni, i cui scopi, o la cui attività contrastino con le leggi penali, o siano dirette contro l’ordinamento costituzionale, o contro il principio della comprensione fra i popoli, sono proibite.
              inoltre
              Art. 14. (I) La proprietà e il diritto ereditario sono garantiti.

              • Piero ha detto in risposta a M-17

                certo non è scritto nella costituzione “è vietato il partito comunista”

                E allora non serve certo a questo.
                Quindi il partito comunista in Germania non e’ vietato.
                Quello nazista si.
                Anche in Italia sono vietati i partiti che si propongono il sovvertimento dell’ordinamento costituzionale, eppure ha il partito comunista piu’ grande e potente d’occidente.

                • M-17 ha detto in risposta a Piero

                  Ma guarda he nella costituzione non c’è scritto neanche “è vietato il partito nazista” tutta la questione è nel comma 2 art 21 “i partiti che si prefiggono di danneggiare od eliminare l’ordinamento fondamentale democratico e liberale o di minacciare l’esistenza della Repubblica sono incostituzionali” da cui si discerne bene a mio parere che il comunismo non è applicabile o almeno i miei professori di diritto costituzionale la pensano così….

                  • Piero ha detto in risposta a M-17

                    non ho capito allora perche’ in Germania c’e’ un partito di chiara ispirazione comunista (anzi piu’di uno).

                    In Italia c’e’ il divieto di ricostruzione del partito fascista.

                    • M-17 ha detto in risposta a Piero

                      mmh penso che prendano alcune cose del comunismo ma poi in realtà non lo sia ovvero il nucleo (abolizione sistema democratico abolizione propr privata abolizione organi intermedi ecc ecc ) del comunismo non ci sia… penso siano partiti socialisti che perseguono anche alcuni obbiettivi del comunismo

                    • Piero ha detto in risposta a Piero

                      ma perche’, credi che se lo pensano lo dicano?

                      In quale parte del manifesto del partito fascista c’e’ l’enrata in guerra al fianco della germania, le leggi razziali, ecc ecc…?

    • Mr. Crowley ha detto in risposta a Giulia

      Mi piace la posizione di Giulia, non esiste l’ateismo reale (come non esiste il comunismo reale).
      L’ateismo e’ solo una idea perfetta e disincarnata, quindi pura ed incolpevole.
      La colpa e’ della dittatura (del proletariato).
      Quindi non e’ mai colpa degli atei per nessun crimine.
      Ovviamente se parliamo dei cristiani non si ragiona nello stesso modo.
      2 pesi e 2 misure.
      Il problema della Cina non e’ che abbia la pena di morte, ma in che misura la applica.
      Fa piu’ morti di qualsiasi altro paese al mondo.
      Il Vaticano anche se l’ha avuta fino al 1969 quante volte l’ha usata?.
      5000 morti all’anno e’ una cifra sproporzionata al numero di abitanti.

      • Il Profeta ha detto in risposta a Mr. Crowley

        Quello che dice Giulia è che non puoi citare questi come esempio di comunismo.
        In Cina comanda un’oligarchia di famiglie.Non mi sembra che il comunismo dica questo.
        In Corea c’è una religione, il culto del dittatore.Non mi sembra che il comunismo dica questo.Per il Laos vediamo, c’è una dittatura? Sì.
        Se uno stato si dice “comunista” perchè gli fa comodo direi che non lo è.
        O basta dichiararsi cattolico per diventarlo?
        La pena di morte è un problema dappertutto,che sia 1 o 5000 morti.
        In quanto al Vaticano non poteva accettare la pena di morte, è una contraddizione in termini.Non siete a favore della vita?

        • Tano ha detto in risposta a Il Profeta

          In Cina si segue l’ateismo governativo. Punto. Come lo si seguiva nell’URSS e come lo si seguiva in Albania.

          • Franz ha detto in risposta a Tano

            Come atei lo sono stati tutti i peggiori sanguinari dittatori della storia, da Stalin a Hoxa, da Tito a Lenin, da Mao a Pol Pot…ovviamente è tutto un caso. Come al solito.

            • Tano ha detto in risposta a Franz

              l’uaar si è almeno degnata di inserirli nell’elenco degli atei famosi o ha fatto orecchie da mercante anke questa volta?

              • Piero B. ha detto in risposta a Tano

                A proposito dell’elenco degli atei famosi che sta sul sito dell’UAAR.
                Nella lista c’è anche il nome di Clint Eastwood. Sapete che l’ultima volta che uno scrittore ha menzionato Clint come ateo si è visto recapitare a casa una lettera dal legale dell’attore in cui chiedeva un risarcimento di 10 milioni di dollari?
                Una somma del genere non solo manderebbe in bancarotta l’UAAR ma i loro componenti sarebbero costretti a lavorare a vita per far fronte alle spese.

            • Il Profeta ha detto in risposta a Franz

              e ferventi cristiani boss mafiosi e maniaci.

              • Nando ha detto in risposta a Il Profeta

                Purtroppo è vero…beh, il 90% degli italiani è cristiano…è normale che ci siano anche persone indegne dentro..!

        • Piero ha detto in risposta a Il Profeta

          Cioe’, in altre parole, vorresti avere tu, e solo tu, il diritto, naturalmente secondo la tua convenienza, di appiccicare o NON appiccicare l’etichetta di comunista o di ateo ai regimi che vuoi tu.
          E’ sempre il solito discorso che sento dai comunisti disperati dal crollo del loro DIO dai piedi d’argilla: “Ma quello non e’ il vero comunismo!”.
          La verita’ e’ che vi rode ancora per la sconfitta del vostro Dio (si, il cmunismo era un vero e proprio DIO), sconfitta operata in modo determinante dal papa polacco, e da Reagan e Tatcher.

      • Piero ha detto in risposta a Mr. Crowley

        la stessa cosa che ho detto io (in maniera forse piu’ criptica)

      • Mr. Crowley ha detto in risposta a Mr. Crowley

        Mao Zedong era comunista, ha fondato uno stato comunista, non cambiare le carte in tavola, sulla costituzione ha scritto di seguire il Marxismo – Leninismo.
        Il comunismo reale e’ quello di Cina, Nord Corea, Viet Nam e compagnia briscola (tutti poteri si ispirano al marxismo – leninismo).
        Questo e’ il problema dei comunisti italiani, non sono capaci di capire che quegli stati si dicono e si ispirano ai principi comunisti, andate a leggere dal “manifesto” al “che fare” di Lenin, quanto amore e pace comandano.
        La “lotta di classe” e “la soppressione dei sabotatori dello stato” sono il principio di tutte le opppressioni comuniste (per piacere leggete gli scritti di Lenin, Marx, Trotzki e poi ditemi dove vedete la pace sociale).
        Lo stato vaticano ha avuto circa 1500 anni di vita (dalla fine dell’impero romano all’unita’ d’Italia) vorrei sapere se la pena di morte era cosi’ diffusa come in Cina (hanno fucilato un tale che per sbaglio aveva ucciso un panda, la motivazione era che ci sono + uomini che panda, quindi la vita di un uomo vale meno di quella di un panda – esempio di materialismo).

    • Il Profeta ha detto in risposta a Mr. Crowley

      Direi che conferma la mia ipotesi sul fatto che si cerca di “pilotare” il credo a proprio vantaggio.

      • Franz ha detto in risposta a Il Profeta

        E’ vero, il governo ateo “pilota” la Cina. Che l’atesimo sia un “credo” me lo hai detto tu adesso. Ne prendo atto.

        • Tano ha detto in risposta a Franz

          Io “credo” che Dio non esista. E poi dicono di non avere fede.. 🙂

          • InvasAteo ha detto in risposta a Tano

            tu non credi che dio non esista. Quindi sei un non credente.

            • Tano ha detto in risposta a InvasAteo

              No, sono sempre un credente. Cioè è sempre un atto di fede: credo che esista, credo che non esista. Entrambi implicano un atto di fede. Mi spiace, ti è caduto il mondo addosso, vero?

              • Il Profeta ha detto in risposta a Tano

                Dammmi una prova di un’entità benigna,onnisciente ed eterna e ti crederò.
                Non sono valide le fonti fai da te.

                • Tano ha detto in risposta a Il Profeta

                  Non ho bisogno di prove scientifiche…anche tu neghi senza avere alcuna prova scientifica. Entrambi facciamo un atto di fede (credo, non credo) senza bisogno dell’esperimento scientifico. D’altraparte il 90% delle cose su cui appoggiamo la nostra vita si sostiene su atti di fede. Abituati a ragionare con la testa, il positivismo è morto e sepolto, ha fallito.

        • Il Profeta ha detto in risposta a Franz

          Io direi che questo ateismo di cui tu parli è solo un modo di controllare meglio la popolazione.
          E’ una libera scelta? No.
          E’ un modo per tenere sotto controllo le persone? Sì.
          Se ti convertissero a forza saresti cristiano?
          Se per ateismo di stato intendi ateismo di comodo di una casta al potere per fare i porci comodi ok, ma scrivilo per esteso.
          Grazie!
          PS.ex.ateo convertito al Dio Atomico e sempre contro la pena di morte.

  6. Giulia ha detto

    Ahah, siete proprio dei fenomeni! Pur di negare qualcosa di scomodo rifiutate le vostre proprie fonti, adesso i “fans di Ratzinger” si dedicano a screditarlo, questa è proprio bella! Ahah.. che matacchioni!
    Guardiamo se continuate a negare, care menti “razionali”:
    http://freeforumzone.leonardo.it/lofi/Un-caso-americano-dare-o-no-la-comunione-ai-politici-cattolici-pro-aborto/D7487151.html
    http://www.cesnur.org/2004/04_ratzinger.htm
    http://www.siciliacristiana.eu/index.php?option=com_content&task=view&id=580&Itemid=33
    Di link ce ne sono a decine ma voi negate e poi negate… sempre e comunque.

    • Raffa ha detto in risposta a Giulia

      Ma a cosa ti riferisci? Cosa c’entra con l’ateismo di stato cinese?

      • Franz ha detto in risposta a Raffa

        Certo che giulietta se la viaggia su internet eh? Peccato che si accanisca su questioni solo per sviare l’attenzione e la discussione.

        • Giulia ha detto in risposta a Franz

          Si parla di pena di morte o no?

          • Franz ha detto in risposta a Giulia

            Esatto, e perché tu parli di comunione per i divorziati o dei pro choice?

            Vuoi sviare l’attenzione per non ammettere che l’ateismo finanzia il male nel mondo?

            • Giulia ha detto in risposta a Franz

              Io non so se ci sei o ci fai… ma con me caschi male…
              Dal primo post:
              “…se un cattolico fosse in disaccordo col Santo Padre sull’applicazione della pena di morte o sulla decisione di fare una guerra, egli non sarebbe da considerarsi per questa ragione indegno di presentarsi a ricevere la santa comunione.”
              Quando avrai finito di sviare l’attenzione o arrampicarti sugli specchi, rispondi nel merito. Ok?

              • Mr. Crowley ha detto in risposta a Giulia

                Giulia non ha ancora capito il cristianesimo, probabilmente.
                La chiesa che vorrebbe lei e’ quella di Stalin, cioe?:
                “Tutti devono pensare come il capo, essere tutti uniformati”.
                La ricerca della pace non e’ pacifismo cieco, cioe’ se la situazione ti costringe a fare la guerra tu hai diritto di difenderti.
                Se Pol Pot ha ucciso 1/3 del suo popolo puoi anche pensare che sia degno di essere ucciso per questo.
                Il cristianesimo non ha pregiudizi ideologici sulla realta’.

                • Piero ha detto in risposta a Mr. Crowley

                  Giulia non ha ancora capito il cristianesimo, probabilmente.

                  La cosa piu’ grave e’ che Giulia non ha capito una beata mazza di nulla.

                • Giulia ha detto in risposta a Mr. Crowley

                  “Tutti devono pensare come il capo, essere tutti uniformati”.
                  Quando sentirò una critica verso il vostro capo, cioè il Papa, ne riparleremo. Al momento non è pervenuta.
                  Da parte mia non ho mai avuto problemi a criticare (e voi ne siete testimoni) quelli che voi definite come miei “capi”.

                  Poi è ovvio che qui sono molto più pacifista di voi, in quanto non difendo la pena di morte neanche per i peggio colpevoli, mentre tra voi abbiamo ascoltato parecchi distinguo.
                  Quindi se vuoi vederla bene, stando alla carta o al Vangelo per essere più precisi, sarei addirittura più CATTOLICA io di voi! E questa sì che è una notizia! Anzi, un notizione. Corri a dirlo agli incondizionali di questo sito che sicuramente riusciranno a storpiare e rigirare quest’informazione con una maestria ed una fantasia insuperabile!
                  Ciao

                  • Piero ha detto in risposta a Giulia

                    Poi è ovvio che qui sono molto più pacifista di voi, in quanto non difendo la pena di morte neanche per i peggio colpevoli, mentre tra voi abbiamo ascoltato parecchi distinguo.

                    Questa e’ il massimo!
                    Quindi non vuoi la pena di morte per individui SICURAMENTE COLPEVOLI e vuoi la PENA DI MORTE (sai cos’e’ l’aborto,vero?) per individui SICURAMENTE INNOCENTI?
                    Ragazzi, questa e’ da incorniciare!
                    Inchiniamoci tutti a chi da’ lezioni di moralita’ al papa stesso!
                    Anzi pure a Gesu’ Cristo!

                    • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                      Tu sei cattolìco ed ammetti la frequentazione di prostitute…
                      Sei il mio cattolico double-face preferito!
                      Mitico Piero!

                    • Piero ha detto in risposta a Piero

                      ammetti la frequentazione di prostitute…

                      Ma sei pazzo? E quando lo avrei detto?
                      Ho solo detto che non e’ un reato.

                      E’ reato invece costituirsi una milizia armata a disposizione di un partito e prono agli ordini di una potenza straniera nemica dell’Italia e della NATO.

                      Sei il mio cattolico double-face preferito!

                      Sei solo un vecchio arnese ateo-comunista.

                    • Il Profeta ha detto in risposta a Piero

                      Non hai mai detto che è sbagliato andarci, ma solo che non è reato.
                      Smemoratissimo Piero!

                    • Franz ha detto in risposta a Piero

                      Un vecchio arnese ateo-comunista?? Ah ah ah ah ah ah ah!!!

    • Mr. Crowley ha detto in risposta a Giulia

      “Ahah, siete proprio dei fenomeni! Pur di negare qualcosa di scomodo rifiutate le vostre proprie fonti”
      Se parli di pena di morte ti ho gia’ risposto.
      Quante persone ha condannato a morte il vaticano (+ di 5000 all’anno nel corso della sua esistenza? – dalla fine dell’impero romano all’unita’ d’Italia?)
      Tu citi l’aborto, uccidere un colpevole puo’ essere diverso da uccidere un innocente, la comunione viene negata anche ai separati, se viene negata ai senatori abortisti non capisco quale descriminazione vedi (certo, per te l’embrione e’ un grumo di cellule e l’uomo una scimmia evoluta, quindi tutto e’ lecito).
      La Cina (comunista e atea) e’ la nazione in cui la pena di morte si applica in modo molto esteso (anche in rapporto alla popolazione, molto piu’ che in Iran).
      (oltre a non rispettare i diritti umani dei suoi cittadini – tipo Liu Xiaobo).
      Gli ateocomunisti parlano di religione come forma di intolleranza ma fanno finta che Cina, Cuba, Nord Corea e compagnia briscola non esistano.

      • Piero ha detto in risposta a Mr. Crowley

        Ce l’ha con me perche’ gli evevo demolito il link.
        Sai com’e’, abituati ai link farlocchi della Giulietta…
        Si sarebbe potuta pure degnare di riportare quegli altri link, non e’ che lei parla e gli altri se le devono cercare da soli le cose.
        E comunqe confermo che del primo link, la “fonte” non funziona.
        Chiunque puo’ crearsi un blog con quello che vuole.
        Domani faccio un blog intitolato “Gli amici di Giulia” e ci scrivo quello che voglio.
        E poi i nuovi link postati si citano a vicenda, quindi non e’ che cambia molto le cose.
        Per il resto, sono d’accordo con te, non vedo quale sia la “discrminazione” invocata.
        Piuttosto, quei pagliacci che urlano, strepitano, fanno casino sotto l’ambasciata USA, quante volte si sono visti sotto le ambasciate dell’Iran, della Corea del Nord?
        Quante femministe si sono viste protestare contro il burqa, o contro la condizione femminile nei paesi islamici?
        Scatta subito il riflesso pavloviano (ne e’ un esempio lampante su questo blog il tale Il Profeta): vedi per esempio la vicenda Hina in Italia e tutte le pachistane che sono costrette dal padre a prendere marito in Pakistan, peraltro mai visto prima.

        • Giulia ha detto in risposta a Piero

          Piero, non preoccuparti, non ce l’ho con te. Non ce la posso avere con te, anche se difficilmente potrai capirne i motivi. Mi chiedo solamente come fanno quelli che qui dovrebbero essere i tuoi “fratelli” a non correggere mai le bestialità e le menzogne che spari a raffica. Se è questa la fratellanza cristiana, allora ne faccio volentieri a meno…

          • Piero ha detto in risposta a Giulia

            e, di grazia, quali sarebbero le bestialita’ e le menzogne che sparo a raffica?

            Spacciare un antipapa per papa?
            Fingersi cattolica?

            Mi dispiace, quella sei tu.

            • Piero ha detto in risposta a Piero

              Vedo che queste cosiddette “bestialita’ e menzogne” che sparerei a raffica tardano ad arrivare.
              Povera Giulia, mi fai tanto pena…
              Prenditi un criceto che vivrai piu’ felice, senza questo velenoso odio che ti rode dall’interno.

          • Franz ha detto in risposta a Giulia

            I tuoi fratelli li hai abortiti oppure eutanasizzati? Oppure gli hai mandati in Cina per essere fucilati dallo Stato? Insomma quale delle tre pratiche preferite oggi dagli atei per eliminare gli esseri umani?

            • Giulia ha detto in risposta a Franz

              Se il vostro cuore è grande quanto il vostro cervello allora forse è il caso di convertirsi…

              • Piero ha detto in risposta a Giulia

                Se il tuo cuore e’ grande quanto il tuo cervello avrei paura a voltarti le spalle…

              • Franz ha detto in risposta a Giulia

                Non dirmi che ti dissoci da queste pratiche di eliminazione degli esseri umani!!??? Occhio che lo dicono a Carcano eh?!!

  7. Enzo ha detto

    MA Nessuno parla degli stati uniti?? Di grazia , la superpotenza mondiale governata per anni da fondamentalisti cristiani (Bush padre e figlio interpretano alla lettera la Bibbia) , il paese in cui la mancanza di fede è culturalmente vista come primo passo verso una vita di droga e perversione ed elemento discriminante in molte carriere (trovatemi un governatore ateo).Lo stato della California ad esempio e governato da Schwarzenegger, cattolico di orgini austriache, nonchè responsabile della negata a grazia a molti crimanili e quindi corresponsabile della loro esecuzione.E questo per quanto riguarda gli interni. Penso che sapete già abbastanza sulla politica estera USA, no? Fate ridere.

    • Gimmy ha detto in risposta a Enzo

      Fate ridere perché? Gli USA rappresentano anche la vetta della ricerca scientifica…quindi..come la mettiamo?

      • Il Profeta ha detto in risposta a Gimmy

        Scusa ma non vedo il nesso.

        • Gimmy ha detto in risposta a Il Profeta

          Il nesso è questo: gli atei al 90% sono cristiani. Lo Stato uccide 46 persone all’anno a causa della pena di morte e allora è colpa del cristianesimo. La ricerca scientifica raggiunge il suo culmine e però non è merito della mentalità cristiana. Come mai questo giochetto?

          • Enzo ha detto in risposta a Gimmy

            Numeri, dati e statische. Utili ma scomodi alle mentalità chiuse.
            Il governo è in mano ai cristiani, gran parte del popolo è cristiana.
            Rileggi sopra.
            Ancora una volta.
            La ricerca scientifica, la quale è SUBORDINATA al governo, è statisticamente più popolata da atei e agnostici.
            Ora capisci perchè non è stato un biologo evoluzionista a decidere la guerra in medioriente? O chi sia il responsabile dei tagli alla Nasa in favore della guerra?

            • Gimmy ha detto in risposta a Enzo

              Quindi vuoi sostenere che la scienza è roba da atei? Parla chiaramente, senza paura. Esprimi il tuo pensiero. Poi spiegami anche perché i maggiori scienziati della storia sono stati tutti credenti, e anche perché oggi il più importante e influente scienziato è Francis Collins, cristiano dichiarato. Oltre a lui ci sono ben pochi nomi importanti.

          • Enzo ha detto in risposta a Gimmy

            “gli atei al 90% sono cristiani”? Americani?
            Ora che ci penso, 46 persone su 400 milioni sono sempre troppe per chi dovrebbe porgere l’altra guancia.

            • Gimmy ha detto in risposta a Enzo

              Ovviamente intendevo gli americani. E’ un cristianesimo a maggioranza protestante e sono d’accordo che sono sempre troppe.

  8. Enzo ha detto

    Sono uno stato cristiano. Nonostante i padri fondatori fossero secolari e si fossero impegnati affinchè fosse chiaro nella costituzione oggi non esiste nessuno con una carica pubblica che non si dica credente,quasi totalità cristiana. Questi signori hanno in mano la legislatura, il Mit , la Nasa o qualsiasi altro istituto di ricerca NO. Anzi è recente la polemica per l’abbandono dello shuttle, per mancanza di fondi, quando invece evitando la crociata in medio oriente si sarebbero potuti fare altre decine di lanci. Credo che tu abbia bisogno di un pò di background culturale.Ad esempio la guerra fredda ed il maccartismo che hanno reso gli usa così integralisti.

    • lorenz ha detto in risposta a Enzo

      Caro Enzo,
      questo è frutto della democrazia, non è vietato a nessun ateo di candidarsi o di votare per atei, possono farsi il loro partito e arrivare al governo. Poi è chiaro che se gli atei vanno avanti come hanno fatto fino ad ora, negli USA come in Italia, non li voterà mai nessuno!
      La notizia sulla Cina contribuisce a sfatare il mito secondo cui la religione sarebbe legata all’intolleranza e causa di ingiustizie. Sai, molti atei (forse non tu) continuano a propagandare l’idea per cui un mondo ateo sarebbe migliore, accusando le religioni di crimini immani (spesso inventati) e sostenendo che nell’ateismo fioriscono tutti i beni possibili. Tu stesso in un’altra discussione hai farneticando dicendo che “gli atei si uniscono solo per difendersi”…ma daiii!!

      • Enzo ha detto in risposta a lorenz

        Io credo che sarebbe migliore, non uno stato ateo, ma uno stato con persone atee. L’ateismo di stato è come tutte le dittature perciò finiamola qui.
        Credo che un mondo dove le persone fanno del bene per fare del bene sarebbe migliore. Mentre [ e non provare a contraddirmi] la grandissima maggioranza di voi sostiene che la morale derivi da Dio, e questo mi uccide. Senza dio non riuscireste ad amare? Ad aiutare il prossimo?A non uccidere? Questo mi terrorizza.
        Una eventuale perdita delle certezze da parte della comunità cristiana porterebbe alla catastrofe? No, non credo. Non credo che tu , senza dio, non riusciresti a fare del bene.
        E si, la Cina non sfata nulla.Quante persone sono morte sotto il nome di dio? Quante continuano a morire? Quante litigano per un edificio in cui pregare? Oggi non vogliamo la moschea a Milano.Litigano e si scannano per una vaccata del genere ,poco diversa da una chiesa,quando dovrebbero amare tutti i fratelli, in particolar modo quelli che condividono una religione simile, con radici simili di cui invece hanno disgusto. Una comunità di persone atee non concepirebbe questo.

        • Nofex ha detto in risposta a Enzo

          “Io credo che sarebbe migliore, non uno stato ateo, ma uno stato con persone atee”….ma che ragionamento eh? Se gli atei non ci sono ci sarà un motivo, o no? O pensi che sia vietato? L’ateismo non esiste al di fuori di qualche Paese europeo, semmai si parla di agnosticismo o indifferenza. Ti sei mai chiesto il perché?

          “sostiene che la morale derivi da Dio, e questo mi uccide. Senza dio non riuscireste ad amare? Ad aiutare il prossimo?A non uccidere? Questo mi terrorizza”…gli ospedali hanno una croce. Come mai? Perché nascono da Cristo, dal cristianesimo. La morale arriva da Dio ma è data alla mia libertà, sono io che la utilizzo. Posso utilizzarla male o bene. Io imito Cristo e quindi cerco di utilizzarla come lui l’ha utilizzata. Senza un padre, un educatore, un esempio, un bambino non saprebbe crescere. Questa è la posizione dell’ateo militante.

          “Non credo che tu , senza dio, non riusciresti a fare del bene…i cristiani non sono i migliori. Anzi, Dio è venuto innanzitutto per i peggiori, per i malati. E’ pieno di altri religiosi (atei compresi) di buona volontà e verranno salvati anche loro. Questa è la libertà del cristianesimo. Per questo il Papa invitava voi a vivere come se Dio esistesse.

          “Una comunità di persone atee non concepirebbe questo”…gli atei hanno i loro problemi, problemi di soldi innanzitutto. Senza Dio l’uomo è costretto a crearsi idoli da adorare: la politica, i soldi, il successo, la stima. Non fare ragionamenti banali, ti prego.

    • Gimmy ha detto in risposta a Enzo

      Sono uno stato fortemente cristiano e anche lo Stato in cui la ricerca scientifica raggiunge il suo più alto livello. Dunque? Le leggende atee sulla superiorità intellettuale del non credente dove vanno a finire?

      • Enzo ha detto in risposta a Gimmy

        CAZZOOO ma vuoi leggere quello che ho scritto? Mantieni la tua idea e combatti per quella ma rispondi con raziocinio.

« nascondi i commenti