L’UAAR corre ai ripari: ben 500 euro in beneficenza!

Una ventina di giorni fa avevamo pubblicato un articolo in cui si sottolineava il completo disinteresse dell’UAAR (gli atei italiani, sedicenti razionalisti) verso la beneficenza ma anche il grande impegno nell’insulto gratuito a missionari ed enti di carità cristiana come Caritas (cfr. Ultimissima 7/6/11).

Raffaele Carcano, l’impiegato part time leader del razionalismo ateo italiano (detto anche “Pontifex” per gli amici), ha così tentato di mettere a tacere certe fastidiose voci (che poi hanno iniziato a circolare anche sul sito web dell’UAAR). Ha tirato fuori ben 500 euro e, rinunciando al televisore nuovo, ha cercato qualcuno a cui sganciare il denaro. Ricordiamo che  l’UAAR nel 2010, come si vede sul suo bliancio, ne ha usate 700 per la creazione di vignette satiriche verso il Papa e la Chiesa. L’ente scelto a cui versare questo patrimonio è stato l’Emitos Girls Humanist Football Club, un associazione che utilizza lo sport del calcio per aggregare le ragazze ugandesi ed indottrinarle su preservativo e pillola. Rose Busingye, un’infermiera ugandese che accoglie e cura gli ammalati di Aids al Meeting Point di Kampala, tempo fa ricordava come in Uganda si muore di fame, di malaria e non ci sono medicine. E gli atei umanisti cosa fanno? Portano i preservativi, ovviamente. E già che ci sono mettono addosso alle ragazze le magliette con la scritta “Humanist” (vedi foto) e fanno del proselitismo.

Peccato che nella fretta, Carcano si è dimenticato di informarsi sul fatto che l’Uganda è l’unico stato africano in cui l’HIV è stata veramente vinta (calo del 70%, come riportava nel 2004 la rivista Science), e proprio senza la distribuzione massiccia di preservativi ma puntando in particolare sull’educazione sessuale: astinenza e fedeltà di coppia. E proprio qui, su 54 stati africani, Carcano sceglie di finanziare la distribuzione di preservativi. Ricordiamo anche che, dato il successo ugandese, l’antropologo di Oxford Edward Green, esperto sul programma ugandese contro l’AIDS ed ex promotore della distribuzione del profilattico, ha annunciato due anni fa che averebbe esportato il “metodo ugandese” anche in Sudafrica, coordinando la promozione di programmi incentrati sulla riduzione del numero dei partner sessuali, la fedeltà di coppia e l’astinenza, rivolti a leader tradizionali e religiosi. Un po’ meno razionalismo non farebbe certo male all’UAAR.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

59 commenti a L’UAAR corre ai ripari: ben 500 euro in beneficenza!

« nascondi i commenti

  1. Francesco B. ha detto

    Ma non ne fanno una giusta neanche a piangere 🙂 😉

    0
  2. Raffa ha detto

    Secondo me lo fanno apposta!

    0
  3. Laura ha detto

    Ridicoli!!!!!!!

    0
  4. Giulia ha detto

    Ci sono versioni ben diverse da quanto raccontato nella seconda parte dell’articolo:
    http://archiviostorico.corriere.it/2000/febbraio/29/Uganda_preservativi_salvano_molte_vite_co_0_00022220.shtml

    0
  5. deki ha detto

    ma perchè vogliamo parlare dell’intervento diretto del pontifex carcano dopo le offese di alcuni suoi adepti e le mie accuse di censura preventiva?

    0
    • Flavio ha detto in risposta a deki

      Cioè…dicci dicci…oggi non rischiamo di andare OT….

      0
      • deki ha detto in risposta a Flavio

        In pratica, non appena hanno visto che c’era una voce fuori dal coro, hanno provveduto a mettere in moderazione i miei commenti, compreso uno in cui chiedevo ragione dei casi di epurazione dall’UAAR e dei soldi della famosa Sindone di Garlaschelli, nonchè alcuni commenti riguardanti gli epiteti pesantemente offensivi rivolti a chi devolve l’8xmille alla Chiesa Cattolica. A quel punto ho iniziato a bersagliarli di messaggi, tutti bloccati finchè Carcano, nella serata di ieri, ha sbloccato alcuni miei commenti (solo quelli relativi al “bersagliamento”, non gli altri, quelli incriminati) e mi ha risposto, frignando di essere stato addirittura insultato da me. Dopo pochi minuti, hanno chiuso la possibilità di commentare quel thread e non ho più potuto rispondere al pontifex. I miei commenti, ancora oggi, appaiono dopo qualche ora, essendo tutti soggetti a moderazione preventiva ed, eventualmente, censura.
        Insomma, nihil sub sole novum…il razionalismo ateo è questo!

        0
        • Flavio ha detto in risposta a deki

          Mi daresti il link diretto, sono curioso di vedere cosa combina il pontifex..

          0
          • deki ha detto in risposta a Flavio

            et voilà http://www.uaar.it/news/2011/06/25/solidarieta-internazionale

            vai verso la fine e troverai i commenti di pontifex

            0
            • Flavio ha detto in risposta a deki

              ah ah ah ah ah ah!! Che babbeo!!!! Dev’essere un tipo assai infantile questo Carcano! E’ bello che ci crede pure!

              Cmq bravo, lo hai messo in difficoltà (notare poi quello che interviene come “moderatore delle ulltimissime”, che poi è sempre lui 🙂

              0
            • Panthom ha detto in risposta a deki

              Ma sbaglio o nell’ultimo periodo ha cominciato ad intervenire in modo ossessivo? Mi ricorda molto Berlusconi con i programmi della Rai…ricordaglielo la prossima volta, vedrai -comunista ed ex 68ino fallito com’è- che salti di rabbia che fa!

              0
          • deki ha detto in risposta a Flavio

            mi segnala il link come errore, anche il server ha capito tutto dell’UAAR ah ah ah ah ah

            comunque se vai sull’Ultimissima “Solidarietà internazionale”, verso la fine, trovi i commenti del pontifex

            0
            • Mandi ha detto in risposta a deki

              Ho notato che è anche vietato inserire i link verso uccr mentre qui si può fare il contrario. La verità è che se la stanno facendo sotto!

              0
            • Riccardo ha detto in risposta a deki

              Ma perché “internazionale”?? Se non fanno nulla per la nazione!???

              0
            • Franz ha detto in risposta a deki

              E una battuta come questa “già mi immagino la scena, con il sig. Carcano che corre alla posta sventolando un biglietto da 500 euro e gridando “anche noi, anche noi, che bello, che bello!!!!” pontifex la definisce: “accusa false e ingiustificate”…oltre al fatto che non è un’accusa.

              0
        • Roberto Manni ha detto in risposta a deki

          Sapete come si considerano gli uaarin? Dei liberi pensatori!!

          0
        • Roberto Manni ha detto in risposta a deki

          @Deki, quando ti censurano tu fai uno screen del tuo commento in moderazione così gli incastriamo bene bene quei furbacchiotti di liberi pensatori!

          0
  6. Tano ha detto

    Urca!! cinquecento sacchi? E tutti in una volta??!! alla faccia della generosità!!

    0
  7. deki ha detto

    per non parlare di un certo firestarter che continua a chiedermi se ci sono prove archeologiche (essendo io archeologo) dell’Assunzione di Maria. Ma ditemi un po’ voi, ma l’Assunzione di una persona in cielo come può lasciare tracce materiali??? della serie: ignorante e presuntuoso

    0
  8. Nofex ha detto

    Questa gente fa “beneficenza” (o meglio, proselitismo) solo per poter dire agli altri che anche gli atei fanno beneficenza e non è un’esclusiva del cristianesimo.

    Non credo affatto alla buone intenzioni di Carcano.

    0
  9. Matteo ha detto

    ahahahhaha ma sono dei simpaticoni a cui piace scherzare!!! ahahah 😀 😀 ma poi, quant’è triste questa foto?!?! ahahahhaahha 😀 la grafica degli striscioni è stata rubata da quella delle centrali nucleari? 😛

    0
  10. Mazzzinga ha detto

    500 euri buttati al vento così?
    Potevano darli all’esimio Garlaschelli per un bel sudario di Oviedo nuovo di zecca
    °ç°

    0
    • Carlo ha detto in risposta a Mazzzinga

      Mi sembra che invece quella patacca della Seconda sindone sia costata sulle 2000 euro ai poveri adepti dell’uaar…

      0
  11. Mazzzinga ha detto

    a proposito di beneficienza..
    la sapete l’ultima sull’icona del movimento LGBT,
    la grande filantropa lady caca?
    http://www.corriere.it/spettacoli/soundsandsummers/11_giugno_27/lady-gaga_486cddcc-a0cd-11e0-b2f7-bc745ffd716f.shtml

    0
    • Hagen ha detto in risposta a Mazzzinga

      Tanto con tutti i soldi che c’ha può comprarsi anche la corte suprema se vuole, quindi finirà tutto nel dimenticatoio

      0
  12. Pino ha detto

    quelli dell’UAAR hanno donato 500 euro per comprare i copricapi che solitamente usano

    0
  13. Piero B. ha detto

    Per non parlare di quando hanno fatto passare Galileo per ateo
    http://img194.imageshack.us/img194/9125/pisa2b.jpg

    0
    • francesco ha detto in risposta a Piero B.

      Il cartellone con Galileo mi mancava!! sono troppo ridicoli, ma il bello è che loro ne sono fermamente convinti!!

      0
    • Mikhail Tal ha detto in risposta a Piero B.

      Cioè ma ci rendiamo conto?? Galileo si starà rivoltando nella tomba, sopratutto visto il suo pensiero sulla natura e Dio !!!

      0
« nascondi i commenti