Una ricerca dimostra la potenza della lobby omosessuale

Anche se i dati disponibili indicano la prevalenza omosessuale nella popolazione degli Stati Uniti pari all’1-4%, gli americani mediamente credono invece che sia omosessuale il 25% della popolazione.

Lo dimostra un nuovo sondaggio Gallup basato su interviste di 1.018 adulti americani in tutti i 50 stati. Il sondaggista commenta: «Gli americani percepiscono che vi è una grande popolazione gay negli Stati Uniti, molto più grande della realtà». Sostiene poi che la tendenza a sovrastimare la popolazione è probabilmente dovuta, almeno in parte, al livello di esposizione dell”omosessualità a cui sono sottoposti gli americani.

Negli ultimi decenni, infatti, molti omosessuali hanno costruito un movimento attivista ben finanziato e potente politicamente, che ha posto l’omosessualità in prima linea nella cultura politica e popolare.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

99 commenti a Una ricerca dimostra la potenza della lobby omosessuale

« nascondi i commenti

  1. Hagen ha detto

    Senza contare che anche nelle serie tv veniamo letteralmente bombardati, non c’è n’è una dove non compaia almeno un personaggio omosessuale (ovviamente in genere dipinto come la persona migliore del mondo). Il potere delle lobby omosessuali si fa sentire in modo particolare nel mondo dello spettacolo, al riguardo sarebbe bene leggersi questo articolo di qualche anno fa: http://seidimoda.repubblica.it/dettaglio/Lesbo-power:-chi-comanda-a-Hollywood/26723?page=1

    0
    • gabriele ha detto in risposta a Hagen

      beh, vai su http://www.ccsg.it/Antonio.html e trovi sulla lobby gay che controlla la disney (sezione monografie)

      0
      • Domenicus ha detto in risposta a gabriele

        Conosco bene quel sito benemerito anch’io, onde per cui ormai non sono per nulla sorpreso del potere di queste lobby gay. Indubbiamente queste elite massoniche anticristiane si danno molto da fare, in molti modi. Se tutti ne prendessimo finalmente coscienza il loro potere subdolo e strisciante (anche se ormai è sempre più manifesto) sarebbe pressochè annullato.

        0
        • gabriele ha detto in risposta a Domenicus

          io lo frequento da tempo quel sito, e seguendo le indicazioni sui simboli esoterici ho trovato molti messaggi subliminali (molti in Topolino)

          0
  2. Pino ha detto

    non solo nello spettacolo, ma anche le redazioni dei giornali sono piene di gay, per questo hanno una sovraesposizione mediatica.

    0
    • Laura ha detto in risposta a Pino

      Ma non sono gay, sono omosessualisti. Cioè etero che fanno parte della lobby. Gli omosessuali sono pochissimi, oltre a Veronesi ovviamente.

      0
  3. Tano ha detto

    ci credo, siamo bombardati tutti i giorni con i maschietti con la tutina rosa!

    0
  4. Carlo ha detto

    E poi parlano di milioni e milioni di omosessuali…eppure gli abortisti dovrebbero opporsi a queste leggende:

    Più eterosessuali = più figli = aborto come controllo sociale legittimato.

    Più omosessuali = -figli = aborto come controllo sociale non giustificato

    0
  5. Matteo ha detto

    un sondaggio simile potrebbero farlo anche qui in italia! sarebbe interessante!!

    0
    • Norberto ha detto in risposta a Matteo

      Sempre che l’Arcigay lo permetta 🙂

      0
      • Edoardo ha detto in risposta a Norberto

        Cosa vuol dire lo permette?
        Niente!
        Hai la possibilità di farlo, lo fai a prescindere da chiunque.
        Non hai la possibilità, non puoi farlo anche se fosse la cosa più giusta al mondo.
        Il movimento cattolico deve avere la possibilità materiale di contrattaccare.
        Cervelli preparati e computer dovrebbero essere le armi di questa guerra mediatica.
        Bisognerebbe avere meno buonisti e più Albornoz (cercate su Wiki Egidio Albornoz, a Orvieto gli hanno dedicato la rocca, un cardinale con due p***e così, altro che gnè-gnè.
        Con un po’ di Albornoz il giochino al massacro della pedofilia dell’anno scorso, per i nostri nemici non sarebbero stato facile come tirare sulla Croce Rossa!

        0
        • Hugo ha detto in risposta a Edoardo

          L’ho già detto in un’altra occasione…non c’è alcun contrattacco da fare, non c’è alcuna guerra. L’unica cosa da fare è continuare a proporre la bellezza del matrimonio, la magnificenza della famiglia.

          Se gli uomini vogliono suicidarsi noi non possiamo certo impedirlo, possiamo solo continuare a proporre un’altra strada. Più urliamo e più ci allontaniamo dai nostri ideali.

          0
  6. Edoardo ha detto

    …..anche di un Giovanni (de Medici) delle Bande Nere necessiteremmo.
    Purchè NON si tratti di uomini pacifici, ma di persone che scendano in campo e accettino con coraggio la lotta.
    Non si possono affidare venti secoli di civiltà cristiana (a prescindere dall’aspetto puramente religioso) a dei “buoni”….buoni giusto per fare il brodo!

    0
    • Luca ha detto in risposta a Edoardo

      “Purchè NON si tratti di uomini pacifici” (?1!?)
      Sì, dài, facciamo la GUERRA…
      Scusa ma non sono cristiano per conseguire questi fini, semmai per abbracciare la croce.
      Non dico che non si debba far sentire la nostra voce ed anche con autorevolezza quando serve, ma forse qui si esagera, non prendo per modello dei guerrafondai, il mio modello è uno che, seppure innocente, si è lasciato uccidere perdonando i propri aguzzini, perdipiù. Correggimi se sbaglio.
      Pace a te.

      0
      • Hagen ha detto in risposta a Luca

        Di questi tempi(ma forse sempre) la vera battaglia è quella di continuare a vivere una fede sempre più dileggiata e emarginata nelle sue forme più autentiche. Senza ipocrisie. Non si può parlare di “difendere” la cristianità se prima non si diventa davvero cristiani. Tanta gente vuole fregiarsi della croce, ma ci vede più un simbolo di appartenenza culturale se non addirittura politica piuttosto che un simbolo di fede. Non voglio con questo dire che la croce non sia parte fondamentale del nostro essere italiani ed europei. Ma per poter davvero “contrattaccare” bisogna innanzitutto equipaggiarsi di quelle Armi dello Spirito di cui parlava San Paolo: «Le armi della nostra battaglia non sono carnali, ma hanno da Dio la potenza di abbattere le fortezze distruggendo i ragionamenti e ogni baluardo che si leva contro la conoscenza di Dio e rendendo l’intelligenza soggetta all’obbedienza al Cristo». (2 Cor 10, 3-5)

        0
  7. Suleiman Kahani ha detto

    Spero che tutti i vostri figli siano gay e tutte le vostre figlie lesbiche, così vedremo un po’ come vi comporterete…

    0
    • Karma ha detto in risposta a Suleiman Kahani

      E perché? Hanno forse la lebbra gli omosessuali? Se mio figlio sarà gay (o mia figlia) innanzitutto sarebbe colpa mia e di mia moglie, e mi domanderei dove ho mancato o dove ho fatto troppo.

      Poi continuerei a proporre la mia scelta eterosessuale come compimento naturale della potenzialità umana, ma continuerei ad amarlo indistintamente. E amarlo vorrebbe dire ad un certo punto chiederli di andare fino in fondo e staccarsi dalla famiglia e giocare tutta la sua ragione in quella scelta. Ovviamente non farei finta di approvare quel che non approvo.

      0
    • EnricoBai ha detto in risposta a Suleiman Kahani

      Ho dato un’occhiata al tuo blog…io spero che i tuoi figli siano israeliani e le tue figlie pure, così vedremo come ti comporterai.

      0
    • Hagen ha detto in risposta a Suleiman Kahani

      Cristianamente… ma evidentemente dovresti leggerti il vangelo per capire cosa vuol dire, quindi cercherò di spiegartelo in due parole: i cristiani, quelli veri, non odiano nessuno. Lo so, la cosa ti sconvolge, ti hanno sempre detto che chi non vuole che si sposino o che adottino figli necessariamente li vuole sopprimere, ma mi duole informarti che non funziona così. Si combatte il peccato, non il peccatore. Lo ammetto, non faremmo i salti di gioia, come fareste invece voi (sì certo, mi immagino…) Ma che ci vuoi fare, ancora non siamo arrivati a capire che l’amore omosessuale è quello puro.

      0
    • Carlo ha detto in risposta a Suleiman Kahani

      Tutti? Ma proprio tutti tutti? Ennodai! Non vale!

      0
    • Piero ha detto in risposta a Suleiman Kahani

      Vediamo cosa dicono i tuoi amici palestinesi dei gay?
      Vediamo che fine gli fanno fare i tuoi adorati amici arabi?

      0
    • Andrea C ha detto in risposta a Suleiman Kahani

      Vade retro!

      0
  8. leptis magna ha detto

    e da ieri gli omosessuali possono sposarsi pure a New York… ah, che bella la vita! 🙂

    0
    • Carlo ha detto in risposta a leptis magna

      Vero! Non si capisce però di chi sia la vittoria dato che a perdere è sempre l’uomo. Se poi il tuo concetto di “bellezza della vita” muta a seconda del diritto, capisco perché sei atea.

      0
  9. gabriele ha detto

    gli obbiettivi degli Illuminati

    – abolizione di tutti i governi legittimi;
    – abolizione della proprietà privata;
    – abolizione dell’eredità;
    – abolizione del patriottismo;
    – abolizione della famiglia (ecco perchè i gay);
    – abolizione della religione;
    – creazione di un Governo Mondiale.

    0
  10. notimenowhere ha detto

    Salve a tutti.

    Io ancora non riesco a capire che problemi avete con gli omosessuali.
    Mi spiego.
    Premetto che sono etero e le uniche volte che ho visto qualcuno del mio stesso sesso nudo è stato quando frequentavo le palestre e le sue docce.
    Comunque.
    Punto primo.
    Il peccato.
    Indubbiamente un bel problema. Per tantissimi insormontabile. Le scritture delle 3 religioni monoteiste condannano inappellabilmente l’omosessualità. Ci sono anche un paio di città distrutte per questo ed altro.
    Qui non posso mettere bocca in quanto così sta scritto e chi ci crede è tenuto a seguirlo se non vuole commettere peccato.
    Io posso solo dire che non sono d’accordo. Ma resta essenzialmente una mia opinione.
    Punto due.
    La famiglia.
    Io riesco a vedere dov’è il problema. Anche se approvassero universalmente il matrimonio gay, gli eterosessuali continuerebbero a sposarsi. Credenti o meno.
    Una possibilità non esclude l’altra.
    Sono d’accordo poi che allo stato attuale molte organizzazioni omosessuali sono lobby.
    Ma dopotutto il vecchio detto che l’unione fa la forza è sempre attuale. Non solo per loro.
    Punto terzo.
    La morale.
    Beh guardando al primo punto anche qui per i credenti c’è poco da discutere.
    Ed anche qui il mio pensiero è un altro. Perchè sono del pensiero che fin quando non si ledono le libertà e diritti altrui tutto è consentito.

    0
    • Piero ha detto in risposta a notimenowhere

      E stavolta dove ti sei informato?
      Sul sito di Grillini?
      Sul sito degli “illuminati”?
      Sul sito di Planned Parenthood?
      Sul sito di qualche complottista che dice che in origine eravamo tutti gay e che l’eterosessualita’ e’ un’invenzione della Chiesa per torturare i gay?
      Su qyalche sito satanista?

      0
      • notimenowhere ha detto in risposta a Piero

        Uè Piero

        Sempre un simpaticone.
        No mi sono informato sul sito della Disney.
        Che ci vuoi fare alla mia età c’ho ancora il Parental Control che mi filtra i siti.

        0
    • Nofex ha detto in risposta a notimenowhere

      Vedo che dopo anni e anni che se ne parla, ancora c’è qualcuno che usa gli stessi argomenti usati per introdurre il divorzio: “ma tanto voi cattolici potete non divorziare”.

      Come se le leggi non modificassero la società, come se l’equiparazione di un’unione qualunque al matrimonio tradizionale lasciasse integro il valore e l’importanza educativa della famiglia e del concetto di matrimonio. Come se approvare l’eutanasia non svalorizzasse il concetto di morte, o l’aborto quella di vita umana. Siamo ancora a questo livello?

      0
      • notimenowhere ha detto in risposta a Nofex

        Nofex.

        Va bene che l’argomento proposto non ti possa piacere.
        Ma è oggettivo che le cose stanno così.
        Parli poi di anni di uso degli stessi argomenti.
        Beh voi cattolici sono 2000 anni che lo fate.
        Quindi non vedo il motivo di non usare le stesse tattiche.

        0
        • Nofex ha detto in risposta a notimenowhere

          “Quindi non vedo il motivo di non usare le stesse tattiche”…avresti dovuto cogliere il senso del discorso. Non è quanto tempo una cosa venga detta ma che sia stata confutata. L’introduzione del divorzio ha sfasciato le famiglie e molti di coloro che non avrebbero divorziato lo hanno fatto proprio perché il divorzio c’era.

          Hai detto di avere 50 anni, no? Bene, vediamo di dimostrarlo ogni tanto, ok?

          0
          • notimenowhere ha detto in risposta a Nofex

            Ah ecco
            Se le famiglie si sfasciano la colpa è della legge sul divorzio.
            Forse era meglio prima quando non c’era e i due “sposini” erano costretti a sopportarsi per una vita pur non amandosi più.
            Immagino l’atmosfera idilliaca in cui crescevano l’eventuale prole.

            0
            • Nofex ha detto in risposta a notimenowhere

              Disinformato anche in questo…, meno male che mi salvo tutti gli articoli di uccr (che sta veramente macinando alla grande).

              Ne ha parlato molto bene Veneziani in un editoriale: http://www.uccronline.it/2010/12/02/marcello-veneziani-%C2%ABil-divorzio-ha-sfasciato-la-famiglia-e-ha-mancato-gli-obiettivi%C2%BB/ , la famiglia ha cominciato a sfasciarsi proprio in seguito alla legge sul divorzio perché ogni legge porta con sé un cambiamento culturale. Prima ci si rimboccava le maniche e si superavano i problemi facilmente, oggi invece ci si lascia non appena lui vuole la televisione e lei invece un bel quadro.

              Ovviamente a te non interesseranno i problemi dei figli dei divorziati: http://www.uccronline.it/2011/04/15/il-divorzio-dei-genitori-causa-problemi-respiratori-ai-figli/ e http://www.uccronline.it/2011/02/24/journal-of-psychiatry-research-%C2%ABmaggior-rischio-di-suicidio-per-figli-dei-divorziati%C2%BB/

              Domanda: c’è anche un argomento in cui sei informato? Se vuoi parliamo di quello…

              0
              • notimenowhere ha detto in risposta a Nofex

                Sempre le solite offese ad personam.
                Qui siete tutti ultrainformati, scienziati d’eccellenza, filosi, psicologi.
                Gli altri tutte capre ignoranti.
                La cosa buffa è che mi si accusa di informarmi male e parlando del web di farlo solo su siti di parte.
                E per rispondermi invece cosa usate?
                Siti di parte. Naturalmente.
                Ok una logica impeccabile.
                Parli poi di problemi per i figli.
                Invece a stare in casa con due genitori che litigano dalla mattina alla sera è un toccasana.

                0
                • Nofex ha detto in risposta a notimenowhere

                  Mi stanno antipatici gli arroganti, tutto qui.

                  Siti di parte? Ah già, ovviamente bisogna piegarsi al dio neutralità..io invece parto dal fatto che Veneziani è un affermato filosofo che conosce bene ciò di cui parla.

                  ” stare in casa con due genitori che litigano dalla mattina alla sera è un toccasana”…non ci sono dati che dimostrano la nascita di problemi pari a quella dei divorzi, cioè ictuis e suicidi. In questo caso parliamo di dati non di impressione di parte, come sono le tue.

                  0
                  • Maffo ha detto in risposta a Nofex

                    Ma ci state discutendo anche voi? Dal livello mi pare la nuova incarnazione di Giulia, che ne dici?

                    0
                  • notimenowhere ha detto in risposta a Nofex

                    Aspè che aggiungo arrogante alla lista insulti. Certo che è dura starvi dietro.
                    Scusa, di grazia, ma dove esattamente avrei dato dimostrazione di arroganza.
                    Ah ho capito Veneziani è un filosofo e allora tutto quello che dice è Verità.
                    Pure Russell era un filosofo. Verità anche le sue?
                    Che dici devo iniziare a credere nella santa Teiera?
                    Poi secondo la tua logica “sondaggistica” prima del divorzio asme e suicidi quasi non esistevano.
                    Vedi io non dico che non sia un trauma assistere allo sfascio della propria famiglia. Anzi. Ma non bastano un paio di sondaggi per affermare che il divorzio sia l’origine di tutti i mali.
                    Il contrario si potrebbe dire anche riguardo alla famiglia:

                    http://www.meltinglab.it/images/news%2011/file/savethechildren_report.pdf

                    http://host.uniroma3.it/laboratori/labogenere/materiale/AMANN_LaViolenzaDomestica.pdf

                    Devo fare anche io di tutta un’erba un fascio.
                    Quasi quasi domani chiedo il divorzio.

                    0
                    • Nofex ha detto in risposta a notimenowhere

                      Anche relativista, segna pure questo. Non si capisce proprio nel tuo affanno cosa voglia dimostrare.

                      Non mi pare che Russel abbia mai ragionato sul divorzio e nel caso avrei preso seriamente le sue riflessioni. Se qualcuno dicesse cose ragionevoli contro la famiglia valuterei anche quelle, per ora però mi pare che tutti condannino il divorzio, tanto che si cercano di ridurre al minimo favorendo le famiglie, anche economicamente. L’umiltà è una dote che bisognerebbe aver imparato un pò più da giovani…però non è mai tardi!

                      Ovviamente a te non importano nemmeno gli studi sociologici, hai la tua idea e da arrogante la brandisci qualsiasi cosa ti dicano. Non vedo quali siano i margini di dialogo, dunque. I link che hai portato non incolpano l’unione famigliare in quanto tale, invece l’aumento del suicidio nei giovani è legato al divorzio in quelli che ti ho mostrato io. Le cose sono diverse, ma ovviamente farai spallucce anche questa volta.

                      Conclusione: il divorzio ha indebolito il concetto di famiglia e ha aumentato la sofferenza dei figli. La prossima volta che esulti per un divorzio in più, prova a pensarci.

                      0
                    • Andrea W ha detto in risposta a notimenowhere

                      Nella Chiesa Cattolica il semplice annuncio durante la Santa Messa non funziona più: le chiese sono sempre più vuote, e la morale cristiana è ormai solo una delle “morali” del nostro tempo… Quell’annuncio non ha più pregnanza proprio per il modo in cui viene proposto. La razionalità non funziona, vedi san Paolo in Grecia…funziona l’amore…

                      0
                    • Franz ha detto in risposta a Andrea W

                      Si, sono in parte d’accordo. L’annuncio è basato spesso sull’interpretazione del sacerdote di turno e ha perso la consistenza evangelica. Non capisco l’accenno sulla razionalità, che non è affatto in contraddizione all’amore. Amare è uno degli atti più razionali se è supportato da ragioni precise.

                      0
  11. gabriele ha detto

    il motto satanista è ‘fà ciò che vuoi’
    è questo l’obbiettivo legislativo della massoneria
    la massoneria è contraria alla chiesa, perciò sponsorizza tutto ciò che gli è contrario

    0
    • notimenowhere ha detto in risposta a gabriele

      Satana

      La solita parolina magica.
      Sei abbastanza complottista in questo.
      Guarda che ti capisco.
      Il NWO l’ho scoperto anni fa sul sito del PNAC.
      Anche se è un discorso ancora precedente.
      Roba di Kissinger se non ricordo male.

      0
      • Maffo ha detto in risposta a notimenowhere

        Niente magia in casa cattolica, vai a chiederlo piuttosto ad atei e agnostici: http://www.uccronline.it/2011/04/18/ricerca-della-baylor-university-%C2%ABgli-atei-sono-piu-creduloni-dei-cristiani%C2%BB/

        0
        • notimenowhere ha detto in risposta a Maffo

          Embè.
          Ognuno è libero di credere in quello che vuole.
          Che sia ateo o meno.
          Dovrebbe interessarmi?
          Io poi non ho parlato di “magia” ma di “parolina magica” riferita al nemico per eccellenza.
          Non mi sembra siano la stessa cosa.

          0
          • Maffo ha detto in risposta a notimenowhere

            Ognuno è libero di essere incoerente, ci mancherebbe. Le paroline magiche le usano coloro che credono nella magia.

            Non correre a toccare ferro adesso, eh?

            0
            • notimenowhere ha detto in risposta a Maffo

              Cavolo

              Credulone qui ancora non me lo avevate affibbiato. Aspè che segno.
              Rispiego per la parolina magica. Che a quanto pare c’hai la fissa per la magia (degli altri).
              Io intendo dire che ogni volta che c’è qualche azione che va contro la chiesa subito spunta il diavolo. Sai tipo quelle scatole a sorpresa col pupazzo a molla.
              Ora sono stato più chiaro.
              Altrimenti te lo rispiego.

              0
              • Maffo ha detto in risposta a notimenowhere

                Se Dio esiste e se la Chiesa ha ragione, come io ritengo, allora esiste anche Satana. Che da 2000 anni ci sia una forza, in ogni secolo diversa, che colpisca in continuazione al Chiesa (non c’è nessun altro paragone) è un indizio. Dovresti approfondire di più il satanismo, ti convinceresti che non può essere solo depravazione umana.

                0
                • notimenowhere ha detto in risposta a Maffo

                  Maffo

                  Anni fa mi capitò per le mani un testo di psicologia che parlava tra l’altro delle varie depravazioni umane.
                  Beh ti posso dire che oramai non mi meraviglio più di nulla riguardo la capacità dell’essere umano di diventare una bestia. Senza offesa per le bestie.

                  0
                  • Maffo ha detto in risposta a notimenowhere

                    La depravazione in seguito al culto di satana? Non credo proprio ci siano testi del genere in giro. Cmq tornando a Satana, chi crede in Dio capisce bene che è ragionevole credere anche a lui. Io non ho mai assistito a esorcismi o robe varie, sono abbastanza scettico di natura. Però se ti capita prova ad andarci, magari nella tua parrocchia. Qualche mese fa due miei amici che vi hanno assistito mi hanno raccontato delle cose molto strane e non sono affatto creduloni (uno è agnostico, tra l’altro). Il tuo/vostro problema è che dovete fare esperienza di ciò contro cui combattete tutta la vita, dovete provare, “sporcarvi le mani” come si dice. E’ troppo comodo fare gli atei sul web, dove va anche di moda tra l’altro.

                    0
                • Andrea W ha detto in risposta a Maffo

                  Satana esiste anche se la Chiesa ha torto…..

                  0
  12. Andrea C ha detto

    Caro notimenowhere:

    Purtroppo stai omettendo considerazioni di matrice scientifica.
    Ammesso e non concesso che la libertà sia un valore assoluto, la “Verità” è e rimane l’unico valore (Assoluto)anche se oggi molto relativizzato (Anche sui commenti di questo sito lo ametto, ma non sui contenuti degli articoli esposti).
    A mio avviso rimane aperto sempre il dubbio su cosa sia veramente oggi lecito o non lecito fare in ambito morale; ma trovo delirante la pretesa di convertire ogni pulsione sessuale in Orientamento sessuale. Da un punto di vista strettamente scientifico esistono una quantità di incongruenze sulla compatibilità fisiologica in ambito omosessuale, con relative conseguenze a danno delle persone coinvolte, del resto basta informarsi (e non da Veronesi!).Ma se volete chiudere gli occhi anche davanti a queste evidenze della “Natura” allora “auguri e figli maschi”!e non è un’offesa come la precedente che ci augura figli gay e lesbiche (il che la dice lunga sulla cattiveria di chi le ha dette!)

    0
    • notimenowhere ha detto in risposta a Andrea C

      Andrea.

      Scusa non riesco a capire cosa intendi quando parli di “compatibilità fisiologica in ambito omosessuale.
      Io non chiudo gli occhi. Anzi a guardare bene in Natura l’omosessualità è assai diffusa.
      Io come al solito ci tengo a dire che non mi piace offendere nessuno.
      E mi dispiace se qualcuno offende l’altro.
      Così si fa solo scadere la discussione.

      0
      • Franco ha detto in risposta a notimenowhere

        “Anzi a guardare bene in Natura l’omosessualità è assai diffusa”…quindi? Anche il mangiarsi il partner è diffuso..e allora?

        0
        • notimenowhere ha detto in risposta a Franco

          Addirittura?
          Che io sappia solo la mantide religiosa si abbandona a lauto pasto dopo l’accoppiamento.

          0
          • Franco ha detto in risposta a notimenowhere

            Forse allora è naturale, no? Perché non provi anche tu allora? Tanto c’è anche in natura!

            0
            • Maffo ha detto in risposta a Franco

              🙂

              0
            • notimenowhere ha detto in risposta a Franco

              Sicuramente è Naturale. Non naturale con la minuscola.
              O ci dobbiamo far carico anche dei problemi esistenziali della mantide maschio.
              Lasciamolo tranquillo che già ha i suoi problemi a non farsi accoppare.
              Io ti ho voluto far notare il fatto che il cannibalismo in Natura non è così diffuso come l’omosessualità.
              Per il tuo consiglio a provare ne parlerò con la metà. Vediamo se lei è d’accordo.
              Giusto un paio di morsi. Per assaggiare.

              0
              • Franco ha detto in risposta a notimenowhere

                Ah, ho capito. Ora ti metti a giocare tra natura e Natura…simpatico però!

                Esiste anche l’ex omosessualismo in natura: http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/esteri/pinguini-san-francisco/pinguini-san-francisco/pinguini-san-francisco.html , o forse noi consideriamo naturale e quindi imitabile solo ciò che è più diffuso? Sai che è diffusissimo in natura il mangiarsi i cuccioli o le uova? Molto più dell’omosessualità.

                A proposito, hai qualche dato che confermi la tua opinione sulla diffusione dei gay in natura? Oppure l’hai sparata così a muzzo?

                0
              • Piero B. ha detto in risposta a notimenowhere

                Ma ancora con questa storia sull’omosessualità degli animali.
                Ma invece di stare a sentire Cecchi Paone perché non si prova a leggere Lorenz, il fondatore dell’etologia.
                L’omosessualità animale ha ragioni tattiche e gerarchiche; l’atto copulativo del cavalcare è un atto simbolico ed è dimostrato dal fatto che tutti gli individui mostrano altrimenti una corretta sessualità. Hai mai avuto un cane? Non ti è mai capitato di vederlo fare il “trenino” con un altro cane dello stesso sesso? Come lo interpretavi?
                E come lo interpretavi quando in maniera imbarazzante ti si abbrancava alla gamba?

                0
              • notimenowhere ha detto in risposta a notimenowhere

                Poveri pinguini. Manco farsi gli affari loro possono. Non basta la cattività.
                Embè. Anche tra gli umani c’è chi cambia idea.
                Non prendo in giro nessuno.
                Piero B. sul fatto che sia un atto simbolico ho le mie riserve. Non tutte le volte almeno.
                Sui motivi sicuramente quelli da te citati sono alcuni.
                C’è ancora molta diatriba su certe cose.
                Dovrei chiederlo al mio volpino che fu violentato da un pastore belga.
                Allora i punti di sutura che gli mise il veterinario erano simbolici?
                Comunque deve essergli piaciuto.
                Perchè altre due volte sono dovuto “simbolicamente” correre dal veterinario.

                P.S. Cecchi Paone mi sui cog….. Simbolicamente parlando.

                0
                • Piero B. ha detto in risposta a notimenowhere

                  Per simbolico non intendo la figura retorica. -_-
                  Per simbolico intendo che quello è un modulo comportamentale con cui l’animale dominante ribadisce la propria autorità sul più debole.
                  Mi dispiace per il volpino, ma hai provato a chiedere al veterinario se il pastore belga sia dell’altra sponda? E non se l’ha fatta una risata?

                  0
                  • notimenowhere ha detto in risposta a Piero B.

                    Il pastore belga è stato il primo.
                    Le altre volte no.
                    E di risate ce ne siamo fatte. Povera bestia.
                    Per quanto riguarda gli animali come ho già detto gli etologi stanno ancora discutendo e penso che lo faranno ancora a lungo sulle ragioni di certi comportamenti.
                    Non siamo ancora riusciti a scoprire il perchè dell’omosessualità umana figuriamoci di quella animale.

                    0
                    • Piero ha detto in risposta a notimenowhere

                      Una domanda, cortesemente…
                      Lavori dalla mattina alle 7 fino a sera non si sa quando…
                      E quando te le studi queste cose?
                      Anche etologo sei? 😉
                      Oltre che psicologo, teologo, sistemista, progettista hardware & software, archivista, archeologo…
                      Ue’, non e’ che sei una nuova incarnazione di Giulia?

                      0
                    • Maffo ha detto in risposta a Piero

                      Bravo! Anche tu hai il mio stesso sospetto vero? Infatti è comparso proprio quando è scomparsa lei..

                      0
                    • notimenowhere ha detto in risposta a notimenowhere

                      Piero

                      Certo che ti sei preso una bella fissa patologica sul mio lavoro.
                      Beh giusto per iniziare posso dire che ci metto all’incirca un’ora per andare a lavoro con i mezzi pubblici. Lo stesso a tornare. Che dici qualche pagina di un bel libro ce l’ha faccio a leggerla?
                      Moltiplica questa media per quasi tutti gli anni che vanno all’incirca dai 13-14 anni ad ora ed avrai un’idea di quante paginette mi sono potuto leggere. Naturalmente al netto dei libri di studio quando andavo a scuola.
                      Vuoi sapere pure altri luoghi dove leggo. C’è il bagno la mattina. La sera a letto. In spiaggia d’estate. Poi con calma ti faccio l’elenco per il resto.
                      Posso solo dirti che quelle rare volte (ora con l’ebook reader non capita più) che non ho niente da leggere mi arrangio con i volantini pubblicitari.
                      Ti basta. Se no posso entrare in dettagli.
                      Certo che posso dire che di tutte le categorie che mi hai assegnato l’unica certa è quella informatica. Per le altre faccio quello che posso.
                      Sempre a disposizione per i tuoi aggiornamenti sulle mie attività lavorative ad ogni modo.

                      0
                • Nofex ha detto in risposta a notimenowhere

                  “Anche tra gli umani c’è chi cambia idea”….attento, attento! E’ vietato dirlo!! Non si può tornare eterosessuali altrimenti l’omosessualità è una scelta. Stai scherzando con il fuoco, non vorrei ci fosse in giro qualcuno dell’arcigay…!

                  0
                  • notimenowhere ha detto in risposta a Nofex

                    Embè.
                    Perchè quelli dell’arcigay hanno la verità in pugno?
                    O pensi che solo perchè certe cose danno fastidio a qualcuno non bisogna dirle.
                    Io non so quale sia il motivo dell’omosessualità.
                    D’altronde neanche la scienza ne è sicura.
                    Quindi non so neanche il perchè degli eventuali cambi di tendenza.
                    Ce ne sono anche all’inverso. Se è per questo.

                    0
                    • Nofex ha detto in risposta a notimenowhere

                      Ma dove vivi? Ma ti sei accorto che non si può criticare l’omosessualità? Non ti sei accorto che non si può dire che è una scelta? Non ti sei accorto di come trattano Luca di Tolve solo perché si è sposato con una donna e ha avuto coraggio di dire che non c’è alcuna predisposizione deterministica nell’omosessualità? Ti sei accorto che gli psicologi (sono tantissimi) che accolgono gli omosessuali che vogliono essere aiutati a cambiare devono essere licenziati o diffamati sul web? Capisco essere disinformati ma vivere tra le nuvole mi sembra troppo. Cmq stai attento perché su altri siti è già stata sicuramente riportata la tua dichiarazione.

                      0
                    • notimenowhere ha detto in risposta a notimenowhere

                      Dove vivo?
                      Seconda stella a destra.
                      Certo che mi sono accorto che ci sono degli eccessi.
                      La storia umana è costellata di eccessi.
                      Ce ne sono di tutti i tipi e colori.
                      E dalli con la disiformazione. Mi sono un pò rotto. State diventando antichi.
                      Io dovrei condizionare il mio modo di pensare in base a quello che è opportuno dire e quello che invece è lecito.
                      Non è il mio stile di vita. Grazie.
                      Dovrei stare attento addirittura.
                      Mai campato di paranoie in vita mia.

                      0
                    • Nofex ha detto in risposta a notimenowhere

                      Ah, dimenticavo, omofobo e pure generalista 🙂

                      0
                    • Piero ha detto in risposta a notimenowhere

                      ah su questo tengono ragggione, professuo’
                      Se ti beccano quelli dell’arcigay.. so’ volatili per diabetici
                      Ti fanno un ***** accussi’ ‘o vedi?

                      0
                    • notimenowhere ha detto in risposta a notimenowhere

                      Piero

                      Veramenteeeee? Uuuh che bello. Ora vado subito sul loro sito. 😀

                      0
                • Piero ha detto in risposta a notimenowhere

                  no no dai… era solo per scherzare… abbiamo parlato in un altro thread ed almeno nel suo (e il mio) campo ne sa “qualcosa”…
                  Giulia e’ gia’ assai se sa accendere un computer…

                  0
                  • Piero ha detto in risposta a Piero

                    Oops… volevo replicare a Maffo su…

                    0
                  • notimenowhere ha detto in risposta a Piero

                    Piero

                    Scusa se ti richiamo. Ma perchè dai sempre giudizi affrettati?
                    D’altronde non ci conosciamo. Quindi non puoi sapere se nel nostro comune campo lavorativo ne so qualcosa.
                    Commetti lo stesso errore di quando hai fatto lo stesso dicendo il contrario su di me.
                    Sono lieto che mi riconosci delle qualità.
                    Però ho delle remore sul tuo metodo di valutazione delle persone.
                    Facciamo che siamo tutti sullo stesso piano.
                    Poi si vedrà.
                    Con stima.

                    0
                    • Piero ha detto in risposta a notimenowhere

                      Perche’ mi basta quello che hai scritto.
                      Uno che scrive certe cose NON PUO’ AVERE il mio rispetto e la mia stima (“rispetto” nel senso che abbia un senso fare un discorso costruttivo con te).
                      Ovviamente ti rispetto in quanto essere umano, ma per il resto… Peccato stavo cominciando a ricredermi (capita anche a me a volte! 😉 ) poi ho letto quello che hai scritto e ho ritirato tutto.
                      Quanto a “quando leggi”: beato te! Io devo stare attento a che non mi freghino il portafoglio, o il portatile, o anche le scarpe da sotto i piedi! Tempo per leggere sui mezzi! Poi a me verrebbe il mal di mare!

                      0
                    • notimenowhere ha detto in risposta a notimenowhere

                      Azz Piè

                      Tu, con sì e no 4-5 fogli formato A4 di cose scritte da me in totale, riesci a capire tutto delle persone. In questo caso me.
                      Mai pensato di intraprendere la professione dello psicologo?
                      O come profiler per la polizia?
                      Comunque dato che amo capire dove sbaglio nel relazionarmi con le persone mi piacerebbe che mi spiegassi cosa scrivo di brutto da non meritare il tuo rispetto. Come lo hai esposto, naturalmente.
                      Io te lo dico subito.
                      Tu parli di discorsi costruttivi. Il problema che io parto “svantaggiato”.
                      Perchè alla fine io non ho mai l’asso da calare. Capisci a me. 😉
                      Come nel caso specifico dei gay. Perchè hai voglia a parlare di morale, di famiglia e compagnia bella. Alla fine anche negli scontri pari da un punto di vista “pratico” voi calate l’asso è dite che voi siete i più belli, i più bravi, i più morali etc. etc.
                      Ah lo dicono anche quegli altri. Non c’avete l’esclusiva.
                      Ok, gli omosessuali sono una lobby. Embè, ce ne sono tante. Una in più. Tralasciando gli eccessi da condannare, io non ci trovo niente di male in quel che perseguono. E fin quando non vorranno imporre le loro idee a chi non la pensa come loro avranno tutto il mio rispetto. Se non erro loro vogliono gli stessi diritti per tutti.
                      Io vedo che molte volte anche nella famiglia con “bollo di garanzia” c’è del marcio. Voi, ugualmente lo UAAR, alla fine riducete tutto a delle squallide statistiche. Manco fossimo all’ISTAT.
                      Ok i numeri servono. La matematica ed affini sono una gran bella cosa. Però sono “ballerini”. A volte sono a favore a volte no. Naturalmente ognuna delle parti dice il contrario. E va beh.
                      Vedi giusto per farti capire. Io un tempo credevo. Poi, e non ti sto a spiegare i motivi, sono passato all’altra sponda (via con le battute). Ma anche lì mi sono accorto che c’erano persone che pretendevano di avere anche loro la Verità in tasca.
                      C’è un’inflazione di Verità in giro per il mondo che ti viene il capogiro.
                      Troppe Verità. Nessuna Verità.
                      Naturalmente in tutto questo cercavo di capire da me.
                      Ho scoperto di non sapere.
                      Sempre con stima.

                      0
                    • notimenowhere ha detto in risposta a notimenowhere

                      Mi ero dimenticato una cosa.

                      Quanto a “quando leggi”: beato te! Io devo stare attento a che non mi freghino il portafoglio, o il portatile, o anche le scarpe da sotto i piedi! Tempo per leggere sui mezzi! Poi a me verrebbe il mal di mare!

                      Azz. E poi parlano male di Napoli. Naa. Io sono fortunato in questo. Sul bus che prendo oramai ci conosciamo tutti di vista oramai. Ed ho lo stomaco forte. Riuscirei a leggere pure capovolto.

                      0
                    • Piero ha detto in risposta a notimenowhere

                      @notimenowhere
                      Tu, con sì e no 4-5 fogli formato A4 di cose scritte da me in totale, riesci a capire tutto delle persone. In questo caso me.
                      Mai pensato di intraprendere la professione dello psicologo?
                      O come profiler per la polizia?
                      Comunque dato che amo capire dove sbaglio nel relazionarmi con le persone mi piacerebbe che mi spiegassi cosa scrivo di brutto da non meritare il tuo rispetto

                      http://www.uccronline.it/2011/06/21/esce-il-libro-dello-storico-stark-scienza-e-inquisizione-nel-cristianesimo/#comment-13220

                      Come vedi, a volte bastano poche righe per capire com’e’ fatta una persona (o per lo meno quello che pensa di determinati argomenti).
                      Ne ho visto tanti come te e devo dire che siete tutti uguali.
                      Conosciuto uno, conosciuti tutti.

                      C’è un’inflazione di Verità in giro per il mondo che ti viene il capogiro.
                      Troppe Verità. Nessuna Verità.

                      E’ questo il tuo grande problema. Cosideri TUTTE le “verita’” UGUALI. Ti e’ stato detto mille volte che non e’ cosi’. E non perche’ la “nostra” e’ piu’ bella.
                      Dati alla mano, e’ l’UNICA.
                      Ma tu ti informi dai blog del bimb…ehm… quello li’ e quindi tutte le opinioni sono egualmente vero.
                      Soffri di ognunismo imperante come ti ho gia’ detto.
                      Ma tu non ci vuoi sentire da quest’orecchio.
                      Fatti tuoi.
                      Se ti rispondo, e’ solo per sfotterti un po’.
                      Con (pochissima )stima.

                      0
                    • Piero ha detto in risposta a notimenowhere

                      Ah dimenticavo…scusa
                      Naturalmente io mi crogiolo nell’illusione che tu mi venga a dire adesso come si comporta un perfetto cristiano, che tutto quello che faccio e’ contro la Bibbia, che mi inviterai a leggerla (naturalmente senza specificare altro), ecc ecc bla bla bla…

                      0
                    • M-17 ha detto in risposta a notimenowhere

                      Ciao notimenowhere ho letto il tuo primo post.E in alcune cose sono d’accordo con te (mi trovo benissimo su questo sito lo visito tutti i giorni e leggo tutte le news alcune le condivido pienamente altre no però apprezzo veramente molto il sito).
                      Io vorrei solo dirti che :approvo che gli omosessuali possano vivere tranquillamente assieme e possono avere alcuni diritti e alcuni doveri degli etero, ma non nascondiamoci dietro a un dito… per alcune cose non possono essere messi in uguaglianza( dal punto di vista del matrimonio ovviamente) rispetto agli eterosessuali suvvia la natura tutti i giorni lo insegna, percui(per me) si a convivenza(sia che sia un gene erroneo o che sia un fattore psicologico) tra omosessuali con i vari diritti e doveri connessi ma è chiaro come il vero matrimonio o unione sia quella che può procreare…
                      Sul fatto che poi gli omosessuali siano stati discriminati è vero esemplicativo il caso di Turing però ultimamente stanno diventando un po troppo opprimenti anche quasi fastidiosi, io non vado in giro a fare l’etnero pride mezzo nudo con la mia ragazza in topless..sarà che penso che la sessualità sia un fatto privato…

                      0
« nascondi i commenti