Regno Unito: la Corte Europea interviene in difesa dei cristiani discriminati

La Corte europea dei diritti dell’uomo (CEDU) ha ordinato al governo britannico e ai ministri inglesi di dichiarare formalmente se essi ritengono che i diritti dei cristiani siano stati violati in seguito alle recenti decisioni dei tribunali britannici, che hanno ripetutamente respinto il diritto dei cristiani a vestirsi e comportarsi secondo le loro credenze.

La decisione di intervenire da parte della Corte europea di Strasburgo nasce dai vari ricorsi legali che i cristiani discriminati da parte del laicismo inglese stanno sempre più avviando. La serie di discriminazioni è infinite, ricordiamo ad esempio la storia di Colin Atkinson, elettricista sessantatreenne reo di aver esposto sul suo furgone una piccola croce (cfr. Ultimissima 29/4/11). Oppure Shirley Chaplin (in foto a sinistra), ex infermiera licenziata per aver indossato una catenina al collo con una croce (cfr. The Telegraph 7/4/10). Stessa cosa accaduta alla hostess Nadia Eweida (cfr. The Telegraph 6/3/09) e così via…

Questi casi sono il frutto della Equality Act 2010 (le “legge sulla parità”), promulgata dal governo inglese contro le differenze sessuali, religiose ed etniche. Essa rincorre una presunta neutralità di stato che però è un’evidente utopia e soventemente si pone quasi esclusivamente contro ai cristiani. Andrea Minichiello Williams, fondatore e direttore del Christian Legal Centre, ha dichiarato: «Questi casi sono massicciamente significativi su tutti i fronti. Ci sembra essere una animosità sproporzionata verso la fede cristiana e il funzionamento dei tribunali del Regno Unito ha portato ad una profonda ingiustizia. Se avremo successo a Strasburgo, mi auguro che la “legge sulla parità” sarà rovesciata o revisionata in modo che i cristiani siano liberi di lavorare ed agire in conformità con la loro coscienza». La notizia è riportata su The Telegraph.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

10 commenti a Regno Unito: la Corte Europea interviene in difesa dei cristiani discriminati

« nascondi i commenti

  1. Francesco Santoni ha detto

    Bah, per quel poco che vale la corte di Strasburgo, non credo che i cristiani abbiano bisogno di questa per far valere i loro diritti.

    0
    • Raffa ha detto in risposta a Francesco Santoni

      Se non è la Corte europea dei diritti dell’uomo non capisco da quale altra sede possano essere difesi…

      0
      • Francesco Santoni ha detto in risposta a Raffa

        La stessa corte che aveva stabilito che il crocifisso nelle scuole viola i diritti umani? Il fatto che poi abbia cambiato opinione non è che cancelli la figura fatta prima.

        0
  2. Karma ha detto

    E’ un’importante “invasione” di campo…il clima in Inghilterra è veramente brutto.

    0
  3. Carlo ha detto

    Ma perché queste leggi sull’uguaglianza alla fine si ritorcono sempre contro i cristiani?

    0
  4. Fedele Razio ha detto

    Sto con Gabriele: il momento è brutto. Dietro la maschera farsesca dei “diritti umani” c’è la vecchia lingua biforcuta erede del Terrore giacobino.

    0
  5. gabriele ha detto

    Gesù è stato il più grande rivoluzionario della storia, ha detto che siamo tutti persone
    adesso le lobby anticristiane (massoneria, sionisti, comunisti, laicisti, radicali) vogliono imporre la ‘laicità’ perchè così la gente non riconosce più la centralità della Chiesa, si favorisce la corruzione dei costumi, la ribellione
    accendendo la tivù, si vedono donne nude, comici che sbeffeggiano la chiesa ecc.
    tutto questo porterà sempre più persone a considerare se stesse dio e a seguire il motto satanico ‘fà ciò che vuoi’
    in quest’anarchia totale, si instaurerà il Nuovo Ordine Mondiale
    per chi pensa che sto raccontando panzane, citerò una frase di Rockfeller

    «Allo stesso modo, c’è chi crede che noi (Rockefeller) siamo parte di una Cabala segreta che opera contro gli interessi degli Stati Uniti, definendo me e la mia famiglia “internazionalisti” e accusandoci di cospirare con altri in tutto il mondo per costruire una struttura politica ed economica globale e più integrata; un mondo unito, se volete. Se questa è l’accusa, mi riconosco colpevole e ne sono orgoglioso».

    gli obbiettivi degli Illuminati

    – abolizione di tutti i governi legittimi;
    – abolizione della proprietà privata;
    – abolizione dell’eredità;
    – abolizione del patriottismo;
    – abolizione della famiglia;
    – abolizione della religione;
    – creazione di un Governo Mondiale.

    Gabriele, un complottista che ora prendete per contaballe, ma tra qualche decennio…

    0
« nascondi i commenti