«L’embrione umano non è distruttibile», l’UE riconosce la vita dal concepimento?

A leggere le dichiarazioni rilasciate l’11 marzo 2011 da parte dell’avvocato della Corte di giustizia incaricato di una causa sull’uso commerciale delle staminali, sembra proprio che il tribunale europeo stia per riconsocere l‘inizio della vita al momento del concepimento.

«Sarebbe,certo, un segnale importante di cam­biamento culturale, ma so­prattutto una svolta verso u­na nuova eticità della ricer­ca scientifica, nel futuro», si legge su Avvenire. Nel 1997 Green­peace aveva denunciato il dottor Oliver Brüstle, per la registrazione di un brevetto per aver isolato cellule progenitrici neurali, ottenute a partire da cellule staminali embrionali uma­ne. In seguito a diatribe legali si era giunti alla Corte europea. La que­stione in ballo è se l’esclusio­ne della brevettabilità della vita umana e degli embrio­ni comprenda tutti gli sta­di di sviluppo della vita u­mana a partire dalla fecon­dazione dell’ovulo o se deb­bano essere rispettate ulte­riori condizioni, come, ad e­sempio, il raggiungimento di un determinato stadio di svi­luppo dell’embrione stesso.

Venerdì scorso, a qualche mese dal pro­nunciamento ufficiale della Corte di giustizia europea, che dovrebbe arrivare quest’estate, l’avvocato generale del tribunale co­munitario, Yves Bot, ha dichiarato: «le cellule che hanno la ca­pacità di diventare un esse­re umano devono essere considerate giuridicamente come esseri umani a tutti gli effetti» motivo per cui «è da escludere – conclude Bot – che siano brevettabili». L’“arringa” dell’av­vocato generale sottolinea come «non importi da qua­le stadio dell’evoluzione del corpo umano una cellula provenga»: la sola condizio­ne accettabile per la brevet­tabilità è che il suo prelievo «non comporti la distruzio­ne di tale corpo umano nel­la fase della sua evoluzione in cui il prelievo è effettuato». L’UE potrebbe quindi essere ad una svolta importante: l’embrione umano non è distruttibile.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

8 commenti a «L’embrione umano non è distruttibile», l’UE riconosce la vita dal concepimento?

« nascondi i commenti

  1. Elena ha detto

    Se fosse sarebbe una svolta epocale! Quest’estate quando? Non si ha una data precisa?

    0
  2. Andrea ha detto

    Questa è una battaglia ancora più importante di quella sulla libertà dei popoli di esporre simboli religiosi condivisi nei luoghi pubblici.

    0
  3. Federico ha detto

    Preghiamo affinchè la Cedu prenda questa giusta decisione, riconoscendo ciò che dovrebbe essere noto a tutti. L’embrione è un uomo.

    0
  4. Joseph ha detto

    “le cellule che hanno la ca­pacità di diventare un esse­re umano devono essere considerate giuridicamente come esseri umani a tutti gli effetti”…. che musica!!!! Speriamo che si avveri!

    0
« nascondi i commenti