Il sindaco Matteo Renzi (PD) parla della Chiesa e del suo cattolicesimo

Il sindaco di Firenze, il più amato dagli italiani (vedi Ultimissima 24/9/10), ha rilasciato un’intervista a Il Foglio (ripresa dall’Ansa), in cui da cattolico parla dell’operato della Chiesa. Le suggerisce di recuperare «un pò di slancio e un pò più di coraggio. A volte mi chiedo come sia possibile che i bambini a scuola conoscano più Harry Potter che Gesu’ Cristo». Matteo Renzi continua: «Le encicliche sono interessanti e le ultime di Papa Benedetto sono davvero belle, ma io credo che per entrare nel cuore delle persone bisogna parlare un pò più di Gesu Cristo e, chessò, un po’ meno di globalizzazione. Per questo mi piace da matti il Papa quando dice che serve una nuova generazione di cattolici impegnati in politica. Chiunque faccia il mio mestiere lo sa: si tratterebbe di una rivoluzione. Perché oggi sono troppe le parrocchie che respingono chi sogna di fare politica e sono davvero tanti i preti che ti dicono che la politica fa schifo. Credetemi ragazzi, non è così, non è tutto marcio, qualcosa di buono si può ancora fare». Renzi conclude poi dicendo che «Papa Benedetto è un personaggio di grande spessore e credo sia difficile non restare colpiti dalla formidabile teologia del professor Ratzinger. Confesso però che delle volte ho la sensazione di vedere la chiesa troppo proiettata su se stessa».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________