Il mondo si è unito nel ricordo di Madre Teresa di Calcutta

Ieri Madre Teresa ha compiuto 100 anni. Il Premio Nobel della Pace 1979 è stata beatificata il 19 ottobre 2003 da Giovanni Paolo II. In tutto il mondo si sono svolte tantissime celebrazioni che hanno unito donne e uomini senza distinzioni di fede, insieme nel ricordare la straordinaria vita della religiosa. In questo video potete visionare l’intervista che Raffaella Carrà fece a Madre Teresa durante un programma televisivo, che ha raggiunto uno dei record di audience nella storia della televisione italiana.

Italia.
Festeggiamenti sono avvenuti in molte città italiane; Roma, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Reggio Calabria, Palermo, Cagliari – ed europee, tra cui Parigi, Madrid, Barcellona, Copenaghen, Monaco di Baviera (da Ansa). A Roma, il Cardinale Angelo Comastri, vicario generale di Benedetto XVI per lo Stato della Città del Vaticano, presiederà nel pomeriggio del 5 settembre, la messa nella Basilica di San Lorenzo in Damaso, con la partecipazione delle congregazioni religiose e le comunità dedicate alla Beata. E ‘una festa che precede l’apertura di una mostra fotografica dal titolo “Beata Teresa di Calcutta, la vita, le opere, il messaggio”, organizzata presso il Palazzo della Cancelleria. Il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingretti ha scoperto sul portone di Palazzo Valentini una gigantografia della religiosa premio Nobel per la pace nel 1979, accompagnata dalla scritta “La gioia di amare” (da Pariolini.it).

Kosovo.
Migliaia di persone si sono riunite nella capitale in occasione dell’apertura di una cattedrale cattolica romana con il nome di Madre Teresa. Una lunga processione si è svolta lungo la strada principale. Anche i politici e i funzionari del governo si sono uniti alla cerimonia (da The Canadian Press 2/8/10)

India.
Qui potete vedere i festeggiamenti avvenuti: video1 e video2. In India Madre Teresa giunse nel 1929 e vi trascorse gran parte della sua esistenza. Le celebrazioni sono iniziate lo scorso 17 agosto in unità tra tutte le parrocchie dell’arcidiocesi di Calcutta, che ospita la Casa Madre delle Missionarie della Carità. Mentre a New Dehli, in questa settimana, su iniziativa della Conferenza episcopale indiana e con la partecipazione del Fondo delle Nazioni Unite per l’Istruzione e la Cultura, l’UNESCO, si sta svolgendo un simposio dedicato a Madre Teresa. Sabato 29 agosto alla presenza del presidente dell’India, Pratibha Patil Devi Singh, si terrà una cerimonia pubblica durante la quale verrà stabilito che il 26 agosto sarà per sempre la “Giornata Nazionale degli orfani”, in riconoscimento al lavoro immenso di Madre Teresa. Il dittatore stalinista Enver Hoxha (1944-1985), che ha vietato la pratica religiosa nel 1967, rendendo l’Albania il primo stato ateo al mondo, e perseguitato il clero, Madre Teresa impedito l’accesso a queste terre e potere vedere sua madre. Il sacerdote indiano a Calcutta, Domenic Gomez, ha dichiarato a Radio Vaticana: «Musulmani, indù e sikh, tutte le religioni si sono riunite, e questa è una grande cosa per la pace che, nello spirito di Madre Teresa, si riesce a vivere in questo frangente. Per gli indiani di oggi Madre Teresa rappresenta lo spirito dell’umanità. Nel corso di questi festeggiamenti, tutto è gratuito e questo fa sì che anche i poveri possano partecipare; e per i disabili abbiamo organizzato degli autobus». Un leader tibetano ha dichiarato: «Il Dalai Lama indicava ai buddisti la via di Madre Teresa».

Stati Uniti.
Due edifici commerciali di New York si sono illuminati di blu e bianco in onore di Madre Teresa di Calcutta. Il direttore esecutivo del Mare Intrepid, Air and Space Museum Mare Intrepid, un’immensa portaerei trasformata in museo, ha invece dichiarato: «Siamo lieti di rendere omaggio a ciò che Madre Teresa ha fatto». Ancorata in modo permanente a Manhattan, la portaerei-muse si è illuminata in suo onore Anche i due edifici che compongono l’Hutchinson Metro Center, un enorme edificio nel quartiere popoloso del Bronx, dove la beata ha fondato una missione religiosa nel 1972, hanno reso omaggio alla beata. Gli Stati Uniti hanno anche emesso un nuovo francobollo in onore della religiosa (da Catholic News Agency)

Albania.
L’Albania è il luogo di nascita di Madre Teresa. Il dittatore stalinista e ateo Enver Hoxha (1944-1985), che combattè la pratica religiosa dal 1967, rendendo l’Albania il primo stato ateo al mondo, ha perseguitato il clero e ha impedito a Madre Teresa l’accesso nella sua terra per poter assistere la madre morentee sua madre. il partito comunista impedì a Madre Teresa di rientrare per assistere la madre morente. Ieri le vie principali di Tirana si sono orrnate con le bandiere bianche e blu, i colori del vestito delle missionarie della Carità. Il governo albanese ha proclamato il 2010 l’anno di Madre Teresa e già da Aprile si sono avviate attività culturali come concerti, mostre, pubblicazioni di libri, film e conferenze sulla figura di Madre Teresa. Con il patrocinio del Primo Ministro Sali Berisha, il Teatro Nazionale di Opera e Balletto offrirà un concerto di gala. Si sono anche aperte due mostre presso la Biblioteca Nazionale e Museo Nazionale di Storia. Il Ministero della Cultura ha invece assegnato a giovani artisti, il premio per la miglior creatività musicale e il miglior saggio sulla sua figura. A settembre avverrà la “Maratona per la Pace”, il cui vincitore riceverà la” Coppa Madre Teresa”.

Sri Lanka
La messa si è celebrata nella capitale, presieduta da Joseph Spiteri, nunzio apostolico in Sri Lanka. Anche una buddista tra i tanti fedeli: «Grazie all’amore delle suore di Madre Teresa, ho un riparo sotto cui vivere, anche se sono buddista». Presenti molte autorità civili (da AsiaNews).

Russia
La messa è avvenuta nella cattedrale di Mosca. Una statua a lei dedicata è stata installata invece a Kaluga. Madre Teresa fu una delle prime ad accorrere nell’ex Urss per aiutare i terremotati in Armenia e per soccorrere la popolazione di Cernobyl, incurante delle radiazioni (da AsiaNews).

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________