Nuovo Festival del cinema cattolico di Roma

Una regista cattolica, Liana Marabini, ha deciso di avviare un festival che promuovesse film ispirati ai “valori morali universali e modelli positivi”. Zenit.it racconta che la prima edizione si è svolta settimana scorsa nell’Auditorium di Via della Conciliazione a Roma. Con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, questa rassegna è durata una settimana ha presentato film, documentari e opere televisive selezionati da tutto il mondo Una giuria composta da attori, sceneggiatori, produttori e un teologo ha assegnato i sei premi per il miglior film, miglior documentario, attore di cortometraggio e regia. Il premio alla carriera è andato a Giancarlo Giannini. I vincitori sono stati annunciati il 10 giugno in un evento di gala svoltosi sulla terrazza panoramica dei Musei Capitolini. Il premio per il miglior film è andato a Désobéir, una pellicola francese del 2009 diretta da Joel Santoni che racconta la storia di Aristides de Sousa Mendes, che ha salvato la vita degli ebrei durante la II Guerra Mondiale emettendo visti per il Portogallo. Il premio per la miglior regia è andato all’irlandese Paul Brady per il suo “Janey Mary”, del 2007, che racconta la storia di una bambina di cinque anni nelle strade della Dublino degli anni Quaranta del Novecento. Il razionamento del periodo di guerra fa morire di fame la popolazione, e la città è in preda alla depressione. L’amicizia tra la bambina e un sacerdote agostiniano è il tipo di storia edificante che si vuole sentire dall’Irlanda proprio in questo momento. Il più antico Festival Internazionale Cinematografico e Multimediale Cattolico si tiene ogni anno a Niepokalanow, in Polonia, e quest’anno ha celebrato il 25° anniversario.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________