Andrea Bocelli: «grazie a mia madre per non aver abortito»

Ma chi ha detto che i disabili hanno meno dignità di vivere degli altri? Ma perché degli uomini scontenti della loro vita, vogliono decidere chi sarà felice o meno, chi avrà dignità o meno di vivere? Facciamo parlare chi è considerato portatore di handicap, quasi sempre più contento, grato e felice degli impostori che lo volevano morto. Facciamo parlare il grande tenore internazionale Andrea Bocelli, nato con una forma di glaucoma congenito che lo ha reso quasi cieco. Il Corriere della Sera riporta oggi che Bocelli, ha registrato un video-messaggio dedicato a un missionario, padre Rick, che lavora ad Haiti. Ha raccontato la storia di sua madre e di alcuni suoi problemi di appendicite: «I dottori le misero del ghiaccio sulla pancia e poi, quando il trattamento era finito, le dissero che avrebbe fatto meglio ad abortire. Che era la soluzione migliore, perché il bambino sarebbe venuto al mondo con qualche forma di disabilità. Ma ldecise di non interrompere la gravidanza e il bambino nacque. Quella signora era mia madre, e il bambino ero io». E aggiunge: «Sarò di parte, ma posso dirvi che è stata la scelta giusta e spero che questo possa incoraggiare altre madri che magari si trovano in momenti di vita complicati ma vogliono salvare la vita dei loro bambini». Il video era un omaggio all’opera di padre Rick, un prete-chirurgo che ha dedicato venticinque anni ai bimbi di Haiti. Ha costruito un centro per le mamme con figli disabili.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________