Politico ateo trova Dio, battezzato a 85 anni: «impressionato dalla carità cattolica»

Atei convertiti. L’ex leader del Partito Laburista Australiano, Bill Hayden, ha chiesto il battesimo lo scorso 9 settembre. “Non poteva più negare la realtà di Dio”, ha dichiarato il suo confessore, padre Dillon.

 

Ex governatore generale dell’Australia, dal 1989 al 1996, ex Ministro degli affari esteri ed ateo per tutta la vita. Ma Bill Hayden ha sorprendentemente chiesto il battesimo cattolico il 9 settembre scorso. Ha 85 anni.

The Australian ha riportato che, secondo le sue parole, Hayden «è stato spinto nella sua decisione dopo aver assistito a così tanti atti di compassione da parte dei cristiani cattolici durante la sua vita». In particolare, oltre alla fede della madre, sembra abbia influito una recente visita a Suor Angela Mary Doyle, una religiosa di 93 anni famosa in Australia per la sua lunga vicinanza ai poveri. «Mi sono sempre sentito abbracciato e amato dal suo esempio cristiano», ha detto il politico. «Il mattino dopo averla incontrata ha avuto la forte sensazione di essere stato in presenza di una donna santa. Così, dopo essermi soffermato su questo, ho trovato la via per tornare al nocciolo di quella fede: la Chiesa».

Hayden si è sempre identificato come umanista anche se da tempo stava sperimentando «un dolore lancinante nel cuore e nell’anima riguardo a quale sia il significato della mia vita». La vecchiaia offre proprio questa grazia: davanti alla vita che lentamente se ne va, poter guardarsi in modo puro e originale e trovare il coraggio di mettere da parte steccati e muri ideologici o pregiudizievoli che hanno ostacolato durante tutta la vita. Così, ad esempio, è accaduto al più celebre ateo britannico, il filosofo Antony Flew.

«Qual è il mio ruolo in questo mondo?», è stata la domanda che ha tormentato Bill Hayden nell’ultimo periodo. «La risposta ha richiesto troppo tempo, ora sarò coerente», ha affermato, annunciando la sua conversione. «Da questo giorno in avanti sarò fedele a Dio». Padre Peter Dillon, il prete cattolico che lo ha battezzato, ha detto che l’ex leader del Partito Laburista Australiano ha maturato la sua decisione diversi mesi fa. «E’ stata una cosa importante per lui, un atto di sottomissione al fatto che non poteva più negare che Dio è reale e che lo aveva incontrato», ha spiegato il sacerdote. Per quanto riguarda i suoi progetti, Hayden ha detto che vorrebbe svolgere un ruolo attivo nella St, Vincent de Paul Society, una delle principali organizzazioni di beneficenza cattoliche del paese.

L’Australia è uno dei paesi colpiti dal fenomeno della pedofilia clericale, anche in questo caso sono fatti che risalgono al lontano passato ma che giustamente scuotono i fedeli. Eppure, come mostra questo caso emblematico, c’è chi, grazie a Dio, riesce a distinguere la Chiesa come istituzione storica, umana e divina, che prosegue la presenza di Cristo nel mondo, dai suoi fragili membri. Che sa guardare ai santi, dividendoli dalle mele marce. Che si lascia stupire ed interrogare anche nell’immenso male commesso da alcuni. E forse è questa la notizia più importante.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

9 commenti a Politico ateo trova Dio, battezzato a 85 anni: «impressionato dalla carità cattolica»

« nascondi i commenti

  1. Max De Pasquale ha detto

    Si pero’ attenzione a citare Anthony Flew, che si e’ convertito per quella stupidaggine chiamata “intelligent design”.

  2. ratioman ha detto

    E se cambia di nuovo idea?
    Dopotutto 85 anni li ha passati da ateo. Tanto male non si deve essere trovato.

    • Mister R. ha detto in risposta a ratioman

      «Qual è il mio ruolo in questo mondo?», è stata la domanda che ha tormentato Bill Hayden nell’ultimo periodo. «La risposta ha richiesto troppo tempo, ora sarò coerente»

      Sicuramente da ateo ha vissuto una vita degna, ma stando a quel che ha detto convertendosi ha trovato la risposta a un dubbio che lo tormentava, la risposta che cercava da tempo, quindi non credo che cambierà idea…

  3. Adriano meis ha detto

    Leggo spesso questa storia che una cosa è la Chiesa come istituzione storica, umana e divina, e un’altra sono suoi fragili membri. Mi pare che ciò sia una semplificazione , superficiale e frettolosa (come tante cose della religione), atta a mettere i fedeli nella agognata situazione di tranquillo disimpegno concettuale.
    In realtà, la chiesa SONO i suoi membri e niente altro : e lo sono sia gli adepti, sia i ministri ufficialmente investiti del ruolo.
    Quando una torta viene male, non si può dire “una cosa sono gli ingredienti, un’altra è il risultato finale”.
    Siete capaci di accorgervene ?

  4. Galliano ha detto

    le conversioni in punto di morte non hanno molto valore.. quando si è lucidi e indipendenti si esprime il proprio pensiero non quando si è vicini alla morte in preda ad angoscie e paure.

    Adriano meis

    Leggo spesso questa storia che una cosa è la Chiesa come istituzione storica, umana e divina, e un’altra sono suoi fragili membri
    […]
    In realtà, la chiesa SONO i suoi membri e niente altro

    Se è cosi allora siete nei guai, siete voi allora, ciascun cristiano il responsabile dei crimini commessi, dell’omerta, della misoginia, degli abusi, della superstizione..

    • Brunello ha detto in risposta a Galliano

      Soprattutto i cristiani sono i responsabili principali della civiltà occidentale…se poi preferisci quella islamica non ho nulla da dire

      • Morgino ha detto in risposta a Brunello

        come mai allora la nostra civiltà è democratica mentre i cristiani sono teocratici?

        Comema il nostra civiltà promuove valori opposti ai vostri?

        Te lo dico io perchè: perchè la nostra civiltà si basa sulla secolarizzazione e nasce in seguito alle numerose spesso vincenti battaglie contro i cristiani, i quali rappresentato un potere antidemocratico sorretto solo da soldi e politica.

        • Brunello ha detto in risposta a Morgino

          I cristiani teocratici ? Gesù disse di dare a Cesare ciò che e’ di Cesare ed a Dio quello che e’ di Dio. Poi mi spieghi i valori opposti di cui parli…o forse sei favorevole ad incesto, poligamia, furti ed omicidi ?

« nascondi i commenti