Dimissioni del Papa per evitare l’arresto? Nuova bufala

Benedetto XVI 
di Paolo Attivissimo
da Disinformatico.info

 
 

Papa Benedetto XVI si sarebbe dimesso per evitare l’arresto e il sequestro dei beni della Chiesa. Così afferma un passaparola che sta circolando su Facebook e su vari blog. Pensavo che questa storia fosse così manifestamente stupida da non meritare un’indagine antibufala, ma pare che gli stupidi che abboccano a qualunque panzana, specialmente se si conforma ai loro preconcetti, siano più diffusi (e soprattutto più bertucciosamente rumorosi) di quanto avevo ottimisticamente stimato.

Per cui ecco qua, in sintesi, l’antibufala: il “Tribunale Internazionale sui Crimini di Stato e Chiesa” (itccs.org), quello che secondo il tamtam della Rete ha annunciato di aver emesso un sensazionale “mandato d’arresto” contro Joseph Ratzinger “per crimini contro l’umanità e per aver ordinato un complotto criminale”, non ha la benché minima validità legale: è semplicemente un gruppo di persone comuni che si è autoproclamato “Tribunale” sulla base di una personalissima interpretazione della cosiddetta Common Law (che in realtà non c’entra nulla). Un po’ come se io, da domani, mi autoproclamassi Imperatore dell’Universo e Giudice Supremo della Galassia perché mi gira così.

L’ITCCS non c’entra nulla con la Corte Internazionale di Giustizia o con la Corte Penale Internazionale. È una barzelletta. E non fa neanche ridere, perché annacqua e trascina nel ridicolo un problema serissimo come quello degli abusi sessuali su minori da parte di sacerdoti della Chiesa Cattolica.

Se vi siete fermati a leggere il comunicato dell’ITCCS invece di inoltrarlo istericamente a tutti e cliccare su “Mi piace”, avrete notato che parla di “un’azione imminente da parte di un governo europeo e che addirittura si vanta che “il Segretario di Stato Tarcisio Bertone ha costretto alle dimissioni Joseph Ratzinger immediatamente, e in risposta diretta alla nota diplomatica relativa al mandato d’arresto che è stato rilasciato a lui da parte del governo del suddetto paese il 4 febbraio 2013”.

Sapete perché non viene indicato quale sarebbe questo “governo europeo”? Perché stando a questo comunicato dell’ITCCS del 2011, si tratta (per esclusione) della “nazione sovrana di Eurostaete”.

Non avete mai sentito parlare della nazione di Eurostaete? Neanche io. Non va confusa con Eurostat, che è l’ufficio di statistica dell’Unione Europea. Eurostaete è una micronazione, o meglio, una terra di nessuno lunga circa 500 metri e larga sei, situata al confine fra i Paesi Bassi e la Germania e nata da uno stupido pasticcio burocratico sulle linee di confine. Non è riconosciuta come nazione da nessuno, se non da un gruppo di persone del posto, come spiega Wikipedia in olandese.

In altre parole, il “mandato di arresto” per il Papa sarebbe stato deciso da un tribunale autoproclamato ed emesso da una nazione di fantasia larga sei metri. Non ho altro da aggiungere.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

116 commenti a Dimissioni del Papa per evitare l’arresto? Nuova bufala

« nascondi i commenti

  1. Piero ha detto

    Clap Clap Clap!
    Chapeau, Attivissimo!

  2. Vincenzo ha detto

    Senza contare che alcuni stanno confondendo la notizia parlando del tribunale dell’Aia … non sanno che nel Febbraio 2012 l’accusa è stata ritirata: http://www.avvenire.it/Commenti/Pagine/Dov'%C3%A8-finita-la-notizia.aspx

  3. StefanoPediatra ha detto

    “È una barzelletta. E non fa neanche ridere, perché annacqua e trascina nel ridicolo un problema serissimo come quello degli abusi sessuali su minori da parte di sacerdoti della Chiesa Cattolica.”

    Come dire: la bufala è talmente stupida che non si può non smascherarla. Anche perchè la stupidità di questa “falsa” notizia rischia di far perdere di forza al “vero” e “serissimo” problema della pedofilia nella Chiesa Cattolica.

    Una carezza ed una pugnalata…

    • a-theòs=a-éthos ha detto in risposta a StefanoPediatra

      Ma infatti! Chi pretende non ci sia mai niente di vero se non ciò che è provato con una formuletta matematica, equivale esattamente a chi crede a tutto, anche perché da entrambi i lati concordano nel dare addosso, guarda caso, ai cattolici. Attenzione a ‘sta gente!

  4. Linda ha detto

    Buongiorno, è la prima volta che commento sul sito e non posso non complimentarmi per l’informazione sempre puntale e attenta.
    Mi permetto di segnalare che sul sito dell’ITCCS ha aggiunto un’altra chicca: a quanto pare Benedetto XVI intenderebbe chiedere a Napolitano protezione…….
    Senza parole

    • Laura ha detto in risposta a Linda

      Benvenuta Linda!

      Io credo sia arrivata davvero l’ora di passare per vie legali, ma l’Unione Giuristi Cattolici che ci stà a fare????? http://www.facebook.com/groups/giuristicattolici/

      • a-theòs=a-éthos ha detto in risposta a Laura

        Concordo in pieno, perché è attraverso questi episodi che si crea poi quello “Zeitgeist” che presto si trasforma in quel clima culturale che percepisce come normale ad esempio l’omosessualità o l’aborto e che di conseguenza prepara l’opinione pubblica ad aprire le carceri per i cattolici. E’ sempre stato così (la rivoluzione francese è stato ottenuta con lo stesso identico metodo, anche se con mezzi diversi). Svegliamoci!

        • StefanoPediatra ha detto in risposta a a-theòs=a-éthos

          A proposito di rivoluzione francese, è di questa mattina la notizia che dopo l’eliminazione del termine “razza” dalla costituzione, dopo il via libera imminente al matrimonio tra persone dello stesso sesso e alla conseguente possibilità di adozione di bambini da coppie dello stesso sesso, ora Hollande si prepara ad approvare una legge sull’eutanasia.

          C’è di che stare allegri! 🙁

        • nicola ha detto in risposta a a-theòs=a-éthos

          Bravo. I commenti che stanno circolando sul web, ad esempio su huffingtonpost, sono allucinanti.

  5. domenico ha detto

    essendo il fantomatico tribunale anche contro la Regina d’Inghilterra ci dobbiamo aspettare anche la sua abdigazione?

  6. Fabio Moraldi ha detto

    Avete letto i commenti all’articolo?

    Ve ne cito alcuni: “io ci butterei una bomba nel vaticano e brucerei tutte le bibbie e i vangeli e crocifesserei i soppravissuti come esempio della demenza assoluta”.

    “speriamo che finisca in galera e proibiscano la religione cattolica”

    Ancora una volta il laicismo ha troppe volte mostrato il suo vero volto, non è più possibile credere alla favoletta della minoranza fondamentalista.

    • Laura ha detto in risposta a Fabio Moraldi

      Da notare anche gli insulti verso Attivissimo, reo di aver smontato la bufala…

    • Jacques de Molay ha detto in risposta a Fabio Moraldi

      Per il momento il tizio ha “crocifesso” l’italiano, il buon gusto e la ragione.

    • Emanuele ha detto in risposta a Fabio Moraldi

      …ma non credete che sia il caso di iniziare a denunciare questo tipo di dichiarazioni? Con tanti svitati che ci sono in giro, magari qualcuno lo fa davvero.

      Insomma, questa è proprio istigazione alla violenza… non so se sia opportuno avvisare la Polizia Postale o chi di competenza…

  7. anna ha detto

    Nella sua follìa,la notizia conferma come l’anticlericalismo, cioè l’odio verso IO (“Se il mondo vi odia, sapete bene che prima di voi ha odiato Me”- Gv XV,18)
    si nutre di immaturità, di ego che non vuole crescere cioè, che non vuole riconoscere di dovere la propria vita al Signore.
    Casi psichiatrici.

  8. anna ha detto

    “Verso Dio”, off course.

  9. giovanni ha detto

    E’ sufficiente considerare l’emotività negativa e cieca che traspare dai commenti a questa bufala grossolana per rendersi conto che il cervello di certa gente è uscito a comprare le sigarette….

    • Emanuele ha detto in risposta a giovanni

      …purtroppo però oltre a comprare sigheratte fa molti danni…

      Queste bufale, purtroppo, non si esauricono facilmente. Basti ricordare il caso ICI/IMU, il caso De Pedis/Orlandi, il Razingher nazista, e via dicendo…

      Purtroppo queste “notizie” mietono molte vittime tra le fedi tiepide… più di quanto non crediamo…

      • Picchus ha detto in risposta a Emanuele

        più che molte vittime tra le fedi tiepide, direi molte vittime tra gli sciocchi, giacché per dar retta a queste fole uno deve essere sciocco piuttosto che tiepido. E aiutare uno sciocco è praticamente impossibile, lo si lascia al suo destino.

        • Emanuele ha detto in risposta a Picchus

          Sotto ho scritto un commento circa la “inculturazione” forzata che porta molti a credere a queste bufale… purtroppo non abboccano solo sciocchi, ma anche persone apparentemente di buon senso. Del resto, quante persone, anche con formazione scientifica, credono alle bufale di Grillo & Co. sulle scie chimiche, i vaccini, l’AIDS, il progetto ARPA, etc. E quanti altri credono alle cavolate complottiste di Giulietto Chiesa sull’11 settembre?

          Diciamo che spesso a queste persone manca il discernimento… ma sappiamo che le virtù o si esercitano da piccoli o si resta carenti…

          …purtroppo non possiamo abbandonarli al loro destino

  10. Dario ha detto

    L’unica cosa buona di questa bubbolata galattica è che mi ha fatto scoprire l’esistenza di questa Eurostaete. Non si smette mai di imparare:D

  11. Graziano Ruggeri ha detto

    Non so se ridere o piangere. Ma poi, se anche un Tribunale internazionale avesse avuto intenzione di incriminare Ratzinger (e già la cosa sarebbe ridicola), in base a quale norma del diritto internazionale una Corte potrebbe confiscare i beni di uno stato indipendente, quale è lo Stato della Città del Vaticano? Assurdi…

  12. Azariel ha detto

    Plauso a Paolo Attivissimo.

  13. MarcoF ha detto

    Ma questa gente non può andare a farsi una bella passeggiata invece di scrivere panzane??

  14. Ercole ha detto

    Ringrazio il Sole24Ore perché in questi giorni sta pubblicando degli articoli molto interessanti sulla Chiesa e sul Vaticano, ben lontani dall’ideologia militante degli altri quotidiani.

    Questo un esempio: http://www.finesettimana.org/pmwiki/uploads/Stampa201302/130215trimballi.pdf

    Questa è un’indagine sul patrimonio della Chiesa, ma di grande spessore e rispetto: http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-02-15/chiesa-2mila-miliardi-immobili-082813.shtml?uuid=Ab3cTeUH

  15. manuzzo ha detto

    Il punto è questa che gente che sia effettivamente pericolosa: soldatini che credono a qualsiasi cosa gli si racconta, basta che sia in “negativo” (poiché per loro uccidere è positivo se si tratta di un cristiano, per questo le virgolette) contro il Vaticano. Ah dimenticavo: questi sono pure quelli muniti di “spirito critico”: alla faccia! Se gli racconto che io sono Cleopatra mi credono?

    • Enrico ha detto in risposta a manuzzo

      Purtroppo la cosa è diffusissima e non solo tra gli atei/agnostici. Siamo stati cresciuti leggendo ogni genere di accusa (spesso anche solo subliminale) contro la Chiesa e la sua storia, specie nei libri di storia ed allo stesso tempo siamo stati abituati all’idea che nonostante tutto qualche malefatta non l’abbiamo ancora conosciuta, per via del tentacolare ed oscuro potere del Vaticano, che per alcuni non sembra avere altro da fare che occultare le magagne della storia della Chiesa. Per questo si è sviluppato una sorta di riflesso incondizionato per cui una qualsiasi notizia, non importa quanto assurda o ridicola, che getti in cattiva luce la Chiesa deve essere presa per vera, senza porsi troppi interrogativi. E questo non solo da parte degli atei e degli sprovveduti, ma anche da persone credenti ed istruite. Ne ho avuto una triste prova qualche settimana fa quando, in una cena tra amici, ad un certo punto è uscita la bufala del Decalogo dell’azione cattolica per le mogli pubblicato nel 1960 http://forum.html.it/forum/showthread.php?threadid=1524786 . Ora, nonostante sia palese dal tono eccessivo ed a volte grottesco del testo che si tratti di una bufala (non la conoscevo ma ho capito subito che non poteva essere vera; poi ho scoperto che il testo è ripreso da un romanzo ironico di una scrittrice francese), praticamente tutti erano convinti che fosse vera. Il problema è che tra i presenti (una decina), solamente una persona non frequenta la Chiesa: tutti gli altri sono cattolici praticanti ed in molti casi anche animatori parrocchiali. Tutti, inoltre, sono laureati (chi in ingegneria, chi in matematica, chi in scienze farmaceutiche). Se le bufale anti-cattoliche vengono assorbite così acriticamente anche da persone di questo tipo, c’è davvero da rimanere sconsolati, non solo da un punto di vista di cristiano, ma anche più in generale per la constatazione che davvero c’è un’intera generazione che rischia di dare il proprio cervello in appalto alla comunicazione frammentaria, ipertrofica e superficiale dei media. Un pò di sano scetticismo non farebbe davvero male!

      • anna ha detto in risposta a Enrico

        Chiarissimo, lucido, assolutamente condivisibile, Enrico.

      • Gianfranco Fr. ha detto in risposta a Enrico

        …concordo pienamente. E’ curioso constatare che lo scetticismo di cui parli queste persone cosiddette razionali lo usano solo ed esclusivamente quando c’è da confutare dogmi, pronunciamenti del papa, miracoli ecc. mentre quando si tratta di valutare la fondatezza di notizie così palesemente assurde e grottesche, come quella di cui si parla nell’articolo, allora si può metterlo tranquillamente da parte…è ovvio che molti di loro(mi riferisco soprattutto agli atei militanti), non credono che tali notizie siano fondate, ma che importa, qualsiasi scemenza va bene purchè volta a mettere sotto cattiva luce la Chiesa Cattolica.

      • Emanuele ha detto in risposta a Enrico

        Concordo al 101%…

        Ma questo riflesso meccanico che dici tu ha una radice ben precisa… Non dimentichiamo che la storia l’abbiamo studiata a scuola. Quante bufale ci hanno raccontato su Crociate, inquisizioni, scoperta delle Americhe, colonialismo, etc.? Quali figure ci hanno presentato come appartenenti alla Chiesa? Papi e cardianli corrotti, preti pusillanimi (don Abbondio), monache pervertite (la Monaca di Monza) e via discorrendo… E quanto è stato detto di falso sulla filosofia tomistica? Sui processi di Galileo e Bruno? Sul Savonarola?

        Quale ricostruzione storica ci è stata fornita del risorgimento? Come è stato dipinto Pio IX e le case monarchiche a lui devote come i Lorena o gli Asburgo? Quale esaltazione acritica, invece, è stata fatta degli spiriti laici e liberali (e grandi massoni!) come Garibaldi, Mazzini, Cavour, etc. E venendo ai tempi più recenti, come è stata trattata la liberazione, con i cattolici (protagonisti come e più degli altri) messi in sordina dai “santi” comunisti?

        Tutto ciò ha un nome e congnome: massoneria. Infatti, durante l’unificazione italiana la scuola cattolica dei Gesuiti degli Scolopi è stata sostituita dalla scuola laica di impronta liberale e massonica. Ciò serviva allo scopo di “fare gli Italiani”, eradicandone la cultura cattolica. Ancora la scuola si basa su quei principi… sono cambiati i padroni: allora i latifondisti liberali, poi i grandi industriali, oggi il potere finanziario, ma la musica non cambia.

        Beh, ora direte che anche io mi sono bevuto il cervello… purtroppo non è così. Vi consiglio questo ciclo di conferenze, veramente illuminanti sull’argomento:
        http://www.vietatoparlare.it/video-conferenze-risorgimento/
        (in particolare quella del Prof. Fioravanti e della Prof.ssa Pellicciari)

        Vedrete come, non solo la scuola pubblica sia diventata palestra di anticlericali (anche a loro insaputa, come ci ha giustamento fatto osservare Enrico), ma addirittura anche i seminari hanno dovuto subire il ricatto dello stato uniformando i loro insegnamenti a quelli imposti dalla nuova classe dirigente.

        Vedrete poi i perché, nonostante 10 anni(!) di scuola dell’obbligo ci sia un’ignoranza dilagante nella popolazione.

        • Piero ha detto in risposta a Emanuele

          Questo anche perche’, dal periodo post-bellico in avanti, la DC ha sempre lasciato il campo “culturale” e la scuola in mano ai comunisti e in genere ai movimenti di sinistra, preferendo mettere le mani, insieme naturalmente ad altri, alle Partecipazioni Statali, alle Infrastrutture e ovunque si potesse mang..ehm…cough…cough… approfittare di volontari “contributi” di imprenditori interessati a mettersi al “servizio” dello Stato Italiano.
          Non che simili “dazioni” fossero assenti dalle altre parti, ma almeno li’ ci sono stati militanti che per salvare la faccia al partito si sono auto-accusati facendosi dei bei periodi di galera, mentre al contrario i dc appena vedevano i carabinieri che venivano a prenderli, anzi bastava soltanto l’avviso di garanzia, provvedevano a vuotare il sacco, e anche ad “ampliare la fantasia” se le dichiarazioni non soddisfacevano.

  16. manuel ha detto

    Ci sono persone che vivono di menzogna. Ma se guardiamo alle loro vite scopriamo una solitudine particolare. La loro disonestà è il riflesso di una menzogna interiore cui non riescono a credere forse per un pregudizio contro la bontà.
    Per me invece la verità non deriva da soddisfare le lacune della propria ignoranza, ma quelle della propria intelligenza.

  17. FM ha detto

    Io dico: facciamo scattare una controdenuncia per diffamazione, contattando però uno stato vero. 🙂

  18. Controinformato ha detto

    Ma se il Vaticano chiude i battenti, questi di cosa campano?

  19. Paolo ha detto

    Questo è un articolo molto interessante sul fondatore e amministratore dell’ITCCS: http://www.nativiamericani.it/?p=9048 ; decidete voi se farci su un articolo oppure no.

  20. Eigub Etted ha detto

    Paolo Attivissimo è uno in gamba, lo è sempre, non solo se fa comodo.

  21. Francesco B. ha detto

    Beh scusate, ma bisogna dargli atto di possedere della gran fantasia 😀

  22. Mercuriade ha detto

    In questi giorni ne sto sentendo di tutti i colori, anzi ne sto sentendo senza colori, dal momento che non vi vedo nulla di colorato e nemmeno di colorito.
    Compresa la storia che il Santo Padre avrebbe abdicato per allontanarsi dalla “tentazione” di un innamoramento omosessuale con uno dei suoi collaboratori e che avrebbe preferito rinchiudersi in un monastero piuttosto che rivedere la posizione della Chiesa sul celibato sacerdotale e il matrimonio omosessuale.
    Senza prove si può affermare qualsiasi cosa, perfino che Obama sia in realtà un alieno travestito…

  23. Emanuele ha detto

    Confesso che la notizia della rinuncia del Santo Padre mi ha provocato sensazioni e pensieri discordanti…

    Al principio ho provato un senso di sgomento… “No, non ora!”, mi sono detto, “Il nostro Pastore non può abbandonarci nel buio della notte…” Temevo che la Chiesa sarebbe stata soggetta ad attacchi ancor più vili e violenti di quelli già sopportati.

    Poi ho riflettuto. Ho pensato all’ubbidienza che dobbiamo alla Chiesa ed al suo Pastore, alla umiltà che dobbiamo esercitare… “Chi sono io per discutere le decisioni del Papa?”. Mi sono sentito un po’ stupido per avere titubato e temuto… Inoltre ho riflettute sul messaggio… sul fatto che il Santo Padre abbia voluto indicare un giorno ed un ora ben precisa. Soprattutto l’ora mi ha fatto riflettere. Non è (forse mi sbaglio) un ora simbolica, non coincide con la liturgia delle ore (i vespri sono alle 18, compieta alle 21), eppure non è un ora scontata (sarebbe stata mezzanotte, oppure nemmeno indicata). Mi sono chiesto cosa volesse dire… Avrà avuto una rivelazione privata nel momento della prova così difficile che lo attendeva? Sarà una profezia che neppure lui può capire?. Anche la sua intenzione di ritirarsi dal mondo per restare in preghiera mi sa tanto di “ordine dall’Alto”. “uno semina, altri raccoglieranno”.

    Poi ho visto le reazioni scomposte dei media, dei laici, dei non credenti… ho detto “questa rinuncia avrà frutti di santità per la Chiesa” …questi attacchi non sono casuali, satana si sente minacciato e vomita le sue menzogne spargendo il suo veleno. Infatti, “chi non è con me, è contro di me”, dice il Signore.

    Preghiamo che il prossimo Pontefice sia all’altezza del difficile compito che lo aspetta. Che Dio abbia misericordia di noi e ci doni un’altro grande Papa come i suoi santi predecessori… Noi cerchiamo di meritarlo, cogliamo il propizio periodo di quaresima per fare penitenza, digiunare dal modo e pregare per il bene della Chiesa… La salvezza di tutti dipende anche dalla nostra preghiera. Come il popolo di Israele vagò per 40 anni nel deserto per prepararsi ad entrare degnamente nella Terra Promessa, così noi approfittiamo di questi 40 giorni per prepararci ad accogliere in nostro nuovo Pastore.

    Che Dio cii guidi.

  24. Lugh ha detto

    Si sarebbe dimesso perché sennò lo avrebbero arrestato? Ceeeerto, perché se sei il capo di uno stato puoi essere arrestato, ma se sei un cittadino qualunque no!

    I crimini contro l’umanità, poi! Si riferisce alle irrorazioni di scie chimiche da parte di ufo vaticani? No, basta! Se penso che fino a pochi anni fa avrei creduto ad una tale panzana mi vien voglia di dichiarare stato sovrano camera mia e di invadere il mondo con le mie legioni di omini lego.

  25. GT ha detto

    Tesi profondamente errata. Semmai restando alla poltrona avrebbe potuto evitare l’arresto, e non il contrario.

    • Emanuele ha detto in risposta a GT

      …Hai presente il rasoio di Occam? Ecco, il loro ha perso il filo molto tempo fa… ormai è buono solo per spalmare nutella…

  26. Pino ha detto

    la chiusura dei manicomi si sta rivelando un fatto di estrema gravità e questo lo sappiamo. Quello che mi meraviglia è perchè dobbiamo dare pubblicità a questi dementi.

  27. Andrea ha detto

    Ma devo sperare davvero in un Papa Lefebvriano?

    In ogni caso è ottimo che se ne sia occupato un personaggio assolutamente laico qual’è Attivissimo, almeno qualche credibilità lui l’avrà; ma in certi ambienti so come funziona, se provi a difendere la Chiesa puoi anche essere il capo di tutti i partiti “radicali” al Mondo ma ti imbavagliano…

    • Lugh ha detto in risposta a Andrea

      Più che imbavagliarti ti infamano come servo del Grande Gombloddo Indernazionale. Quando si era occupato del complottismo undicisettembrino il mio caporeparto affermava che Attivissimo era sul libro paga di Berlusconi (come qualche altro milione di italiani). È grazie a questo che mi sono reso conto di quanto fosse ridicolmente ottusa l’ideologia ultra-radicale che fino a quel momento avevo abbracciato.

      • Emanuele ha detto in risposta a Lugh

        Ma Berlusconi paga tutti tranne me? Mah…

        Battute a parte, perché non ci racconti un po’ della tua storia… Sembra molto interessante… Ovviamente, se ti va…

        Della serie non mi faccio mai i ca##i miei…

    • gladio ha detto in risposta a Andrea

      La Chiesa in quanto istituzione composta da uomini, non è perfetta, ed al suo interno possono nascondersi molte cose che non vanno (Il Papa stesso lo sta dicendo da anni).
      Ora, contestare errori e malcostume è legittimo e doveroso, ma la contestazione deve sempre avvenire nell’ obbedienza, pensiamo a grandi santi come s.Francesco, o a Padre Pio che ha addirittura subito ingiuste persecuzioni, entrambi però hanno trascorso tutta la loro vita in stretta comunione con la Chiesa e sempre ottemperando ai suoi dettami contribuendo a farla grande.
      Il (mon)signore di Econe si è comportato come un Lutero qualunque con annessi danni coseguenti. Ricordo la sofferenza di Giovanni Paolo II quando ha dovuto, dopo ripetuti e vani tentativi per farlo ravvedere, emettere la scomunica. E quel Papa era un santo!
      Pertanto non lasciamoci fuorviare dall’ esteriorità (e anche dal folklore)di simili personaggi ma giudichiamoli dai frutti delle loro opere che in questo caso sono due: discordia e divisione.

      • gladio ha detto in risposta a gladio

        Chiedo scusa, avevo omesso la prima riga…

        Ritengo che non si debba avere nessuna simpatia per un personaggio come Lefebvre.
        La Chiesa in quanto istituzione composta da uomini, non è perfetta, ed al suo interno possono nascondersi molte cose che non vanno (Il Papa stesso lo sta dicendo da anni).
        Ora, contestare errori e malcostume è legittimo e doveroso, ma la contestazione deve sempre avvenire nell’ obbedienza, pensiamo a grandi santi come s.Francesco, o a Padre Pio che ha addirittura subito ingiuste persecuzioni, entrambi però hanno trascorso tutta la loro vita in stretta comunione con la Chiesa e sempre ottemperando ai suoi dettami contribuendo a farla grande.
        Il (mon)signore di Ecombe

      • Piero ha detto in risposta a gladio

        come un Lutero?
        E’ stato scomunicato perche’ ha ordinato dei vescovi senza l’autorizzazione papale.
        Quali dogmi avrebbe contestato Lefevbre? (a parte i dogmi laicisti e catto-comunisti del CVII)
        La Perpetua Verginita’ di Maria?
        La Santa Trinita’?
        La divinita’ di Gesu’ Cristo?
        La Transustanziazione (che alcuni preti OGGI in provincia di Firenze contestano apertamente a Messa senza che nessuno dica loro niente)?
        quale?

        • gladio ha detto in risposta a Piero

          Dogmi o non dogmi ha disubbidito, come Lutero, al Papa e alla Chiesa,se n’è infischiato dei ripetuti (e accorati) appelli al ravvedimento da parte di un Ponntefice santo che era tutt’ altro che cattocomunista , non contento ha trascinato centinaia di sacerdoti e laici a seguire il suo esempio costituendo una Chiesa parallela sulla via dello scisma. Mi pare possa bastare…
          Il fatto poi che sussistano all’ interno della Chiesa sacerdoti mentecattocomunisti (Alla don Gallo per intenderci) o addirittura che mettono in discussione i suoi dogmi senza nessuno che li prenda a calci in culo fa parte di quel malessere intestino più volte denunciato perfino dallo stesso Pontefice.
          In poche parole: La Chiesa ha bisogno di concordia e di unità e non di babbei con velleità messianica che si autoproclamano suoi salvatori.

          • Piero ha detto in risposta a gladio

            ?!?????
            E dove sarebero questi babbei con velleità messianica che si autoproclamano suoi salvatori.
            Ti risulta che Lefevbre si sia autoproclamato cosi’?
            Non conosco tanto la storia perche’ non mi interessa piu’ di tanto, puo’ darsi che non l’abbia letto.
            Che abbia disubbidito come Lutero, non mi pare proprio, semmai in misura molto minore, per quanto grave, ma ripeto non ne so abbastanza perche’ non mi interessa Lefevbre.

            Il fatto poi che sussistano all’ interno della Chiesa sacerdoti mentecattocomunisti (Alla don Gallo per intenderci) o addirittura che mettono in discussione i suoi dogmi

            e questi qui di cui parli, Gallo ma non certo solo lui, non ha forse
            non contento ha trascinato centinaia di sacerdoti e laici a seguire il suo esempio costituendo una Chiesa parallela sulla via dello scisma. Mi pare possa bastare
            ?

            Lefevbre ha messo in discussione di fatto l’autorita’ papale, questi altri hanno minato e disconoscono le basi fondamentali della Chiesa Cattolica.
            La concordia che tu, e non solo tu, auspichi non va fatta “si’ vabbe’ non diciamogli niente a questi senno’ miniamo la concordia” ma prendendoli e buttandoli fuori.
            Altrimenti e’ anarchia (come di fatto oggi e’)

          • Gab ha detto in risposta a gladio

            La fraternità San Pio X fondata da Mons. Marcel Lefebvre, è stata fondata con diritto canonico e quindi dalla Chiesa riconosciuta. Quindi stiamo attenti prima di fare certi proclami male informati.

            Il vescovo Lefebvre ha fatto parte, insieme ad altri, al “Coetus Internationalis Patrum” durante il Vaticano II che voleva difendere i principi tradizionali della dottrina cattolica, osteggiati invece dai cosiddetti “progressisti”.

            Quindi non si può in nessun modo paragonare l’amore per la Tradizione al protestantesimo che invece si è respirato e si respira anche oggi nella Chiesa cattolica (vedi la riforma liturgica di chiara ispirazione protestante).

            Detto questo la scomunica arrivò quando Lefebvre si sentì costretto ad ordinare dei vescovi, a causa della necessità in cui si sentì, cioè senza più vescovi che insegnassero gli errori della “modernità” intrapresi dalla nuovo orientamento “pastorale” del Vaticano II. Ciò che si critica non è quindi un “dogma”, di cui il Vaticano II non ne introduce alcuno, ma si critica il nuovo orientamento pastorale che invece vuole, a sua volta, sovvertire, di fatto (in alcuni casi), il dogma.

            Con i nuovi orientamenti pastorali si sono spalance le porte a “quel fumo di Satana” che lo stesso Paolo VI aveva ammesso. Si è aperta la strada a quella idea di “collegialità” che vuole sovvertire l’ordine monarchico su cui si fonda l’autorità papale per rendere la Chiesa più diabolicamente “democratica”. Tutti questi errori, ed altri, sono denunciati da tutti coloro che rappresentano la Tradizione e non sono tutti facenti parte della Fraternità. Alcuni ordini monastici ed altre fraternità o isttituti hanno nelle loro costituzioni l’uso esclusivo del Messale di Giovanni XXIII del 1962 (il Vetus Ordo) senza per questo essere “scismatici”.

            Gli errori dottrinali sono oggi fortemente criticati anche da chi non fa parte della Fraternità San Pio X ma è a tutto titolo facente parte della Chiesa Cattolica.

            • gladio ha detto in risposta a Gab

              Forse non mi sono spiegato bene:Non è assolutamente mia intenzione fare un paragone fra Lutero e Lefebvre in base alla maggiore o minore gravità delle loro colpe. Quel che volevo sottolineare era che tutti e due hanno disobbedito al Papa e alla Chiesa, punto e basta, anche se le colpe di Lefebvre sono senzaltro più leggere. Attenzione però, caro Gab , il termine “leggere” va inteso in senso relativo, sempre di scomunica si tratta e una scomunica non è una sciocchezza.
              Dici che si è trovato “costretto” a ordinare nuovi vescovi, “costretto” a far che? A commettere un’azione meritevole di scomunica! Azione che peraltro è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso, da tempo la situazione era al limite del tollerabile e per far prendere una decisione simile a un uomo e a un santo come Giovanni Paolo II ( che era tutt’ altro che cattocomunista)ce n’è voluto d’ impegno!Sorvoliamo poi sull’ incresciosa vicenda dei vescovi negazionisti della Shoa a cui, approfittando della buona fede di Benedetto XVI (anche questo un santo) è stata tolta la scomunica.Rinnegare la Shoa… ma ci rendiamo conto? Bisogna avere la testa di Oddifreddi!…
              Quanto al fumo di Satana penetrato all’ interno della Chiesa e ben individuabile in quegli orientamenti pseudo-progressisti ( alla “Famiglia Cristiana” per intenderci)più consoni ai salotti Radical-Chic della sinistra-bene che a una curia vescovile già se ne era accorto Paolo VI (un altro santo)mezzo secolo fa, per non parlare del nostro Benedetto XVI,e senza bisogno che arrivassero degli smargiassi di Econe a ricordartglielo tutti i momenti.
              Condivido pertanto la tua ultima considerazione in cui sottolinei la forte critica degli errori dottrinali da parte di soggetti facenti parte a pieno titolo della Chiesa Cattolica.Persone cioè dalla retta coscienza che contestano, si, ma sempre nell’ obbedienza e senza seminare divisioni al limite, quando non oltre, lo scisma.In poche parole : combattono il fumo di Satana senza fare il gioco di Satana

              • Piero ha detto in risposta a gladio

                Condivido pertanto la tua ultima considerazione in cui sottolinei la forte critica degli errori dottrinali da parte di soggetti facenti parte a pieno titolo della Chiesa Cattolica.Persone cioè dalla retta coscienza che contestano, si, ma sempre nell’ obbedienza e senza seminare divisioni al limite, quando non oltre, lo scisma.

                Ma come puo’ esserci qualcuno che commette seri errori dottrinali e che contesta , ma sempre nell’obbedienza e senza seminare divisioni al limite dello scisma? O_O
                Mi sembri un po’ confuso.
                Quelli che vogliono l’eliminazione del celibato dei preti, secondo te, contestano senza seminare divisioni?
                Quelli che vogliono l’ordinazione delle donne, secondo te, contestano senza seminare divisioni?
                Quelli che negano la Transustanziazione, secondo te, contestano senza seminare divisioni?
                Quelli che sono “dubbiosi” circa la figura storica di Gesù, secondo te, contestano senza seminare divisioni?
                Quelli che negano la Verginita’ Perpetua di Maria, secondo te, contestano senza seminare divisioni?

                • gladio ha detto in risposta a Piero

                  Guarda che col termine contestatori mi riferivo a quei soggetti,facenti parte a pieno titolo della Chiesa,che combattono proprio quelle devianze in seno alla chiesa stessa che tu hai elencato, ma lo fanno dall’ INTERNO della Chiesa, evitando le nefaste conseguenze che ogni scisma porta con se, mi pare di essere stato chiaro.Ritengo pertanto che ogni buon cattolico debba guardare con disapprovazione anche agli irresponsabili di Econe a meno che non si giudichi irresponsabile l’ atto di scomunica da parte del beato Giovanni Paolo II. Ma in questo caso lo si dica apertamente

                  • Piero ha detto in risposta a gladio

                    non ho capito proprio niente diquello che hai detto.
                    fai i nomi, se no non si capisce. chi sarebbero questi fantomatici “contestatori”?

              • Piero ha detto in risposta a gladio

                Lo sai che la Consacrazione al Sacro Cuore di Maria, richiesta dalla Madonna a Fatima, non e’ stata potuta fare perche’ moltissimi vescovi non ubbidivano al Papa?
                Al solo nome di Maria a molti vescovi veniva l’orticaria (chissa’ perche’).
                Giovanni Paolo II se ne fregava di provocare i sovietici, l’avrebbe fatta pienamente, se solo gli avessero dato ascolto.
                Ha fatto quello che ha potuto, nelle condizioni in cui l’hanno messo.
                E quelli della “Teologia della Liberazione”? non ce li metti?

        • Emanuele ha detto in risposta a Piero

          “La Transustanziazione (che alcuni preti OGGI in provincia di Firenze contestano apertamente a Messa senza che nessuno dica loro niente)?”

          …se mi dici chi sono ci vado io a dirgli due cose, abito da quelle parti-

  28. gladio ha detto

    Insomma, a quanto si legge, questi “illuminati” e “razionali” laicisti non sono altro che un gruppetto di adulti col cevello da bambini che giocano a fare i mestieri dei grandi.
    Come tutti i bambini quindi, avranno presto a noia il gioco del processo al Papa, si immedesimeranno in un batter d’ occhio nel Corsaro Nero e progetteranno la conquista di Maracaibo.
    Ecco, con simili soggetti fra le sue fila la consorteria laico -anticlericale si dedica con estrema disinvoltura al dileggio del Cristianesimo, dei suoi valori e dei suoi seguaci…
    Ma andate a cagare (e lo scrivo per esteso senza i puntini censori) tutti quanti!
    E dopo passate anche dallo psichiatra che ne avete bisogno!

  29. Mary ha detto

    La stupidità umana non ha limite.. Chi manda in firo ste voci pensa sempre in cattiva fede di avere la verita in tasca si doveebbero vergognare! Meno male che c’è qualcuno che invece di disinformare, informa! 😉

  30. edoardo ha detto

    Alla fine di questa marea di interventi, giustificatissimi e che di ragione ne hanno da vendere, la morale della favola è:

    RICERCA IN RETE PER RISALIRE ALLA FONE DI QUESTE BUFALE E PROCEDERE PER VIE LEGALI.

    Compito per casa: scriverlo 50 volte a caratteri maiuscoli così entra meglio nel cervello. La Polizia Postale come fa a risalire agli autori delle truffe telematiche? Al Vaticano non esiste un gruppo di esperti in grado di fare ricerche in rete? Almeno TENTARE. No. Boh?!?!?!?!?!?!

    • edoardo ha detto in risposta a edoardo

      alla fonte non alla fone, stramaledetta tastiera, 10 parole, 15 errori !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Emanuele ha detto in risposta a edoardo

      …ma, qui mi pare che ci sia poco da cercare. L’articolo è firmato ed è su sito italiano (poco ci vuole alla postale a farlo rimuovere). I commenti minacciosi sono di persone che si firmano con nome, cognome e tanto di foto… credo che una “chiaccherata” in questura li renderebbe subito più moderati…

      In ogni caso i provider hanno i log degli IP… ammeno che i commentatori non siano tutti hacker (dubito) non ci vuole molto a risalire da dove e partito un post.

  31. Gibbì ha detto

    Però attenzione.
    La cosa che colpisce – quantomeno colpisce me – non è la balordaggine cronica, la disinformazione scientifica e/o l’intento palesemente diffamatorio di certe iniziative mediatiche ma l’accanimento da cui sono animate.
    Voglio dire, si può essere “contro” qualcosa o qualcuno perché si hanno idee diverse e differenti obiettivi ma aspirare all’annientamento dell’avversario con ogni mezzo, lecito o illecito che sia, è un atteggiamento la cui cattiveria ha dimensioni veramente sospette e patologiche.
    Insomma, non è il sentimento antireligioso – rectius: anticattolico – ciò che sorprende ma la sua inaudita virulenza.
    Detto da un cattolico non praticante quale io sono – che non significa essere spettatore neutrale ma neanche una “sentinella della fede” – non mi si può obiettare che nelle mie considerazioni c’è qualche forma di vittimismo.
    E’ un dato obiettivo.

    • edoardo ha detto in risposta a Gibbì

      …è una cosa che ti stupisce? A me, ma mànco per niente.
      Sarò un volgare malizioso, ma se loro non ti uccidono, è solo perché non ne hanno la possibilità materiale di farlo, altrimenti lo farebbero con mucho gusto.
      Io mi aspetto il peggio del peggio da certi individui, ed ho buone probabilità di indovinare.
      Sarò volgare e terra-terra, ma nutro una santissima diffidenza, una beata malizia che mi fa assumere un comportamento da tenere nei confronti di quella tipologia umana basato sul teorema che “tu voi la mia eliminazione, e se hai la possibilità di farmi del male, sicuramente lo farai. Se mi accogli con parole rassicuranti, sicuramente è per farmi cadere in un tranello. Quello che dici, ha un’altissima probabilità di essere una menzogna”.
      In quanto alla sua “inaudita virulenza”, è perché trovano il mollo, sanno che nessuno li chiamerà in giudizio, dunque vanno a colpo sicuro. E così continuerà ad essere fin tanto che nessuno gli darà sul muso (non in termini fisici, ma legali e mediatici).
      Ed il discorsetto che il buon cristiano deve essere un agnellino sacrificale, non abbocca. Perché assumersi la responsabilità di portare avanti le lotte della Chiesa nei confronti dei diseredati, ovunque siano, Caritas, missioni, ecc..ecc..IMPLICA NECESSARIAMENTE DIFENDERSI E POSSIBILMENTE CONTRATTACCARE per poter continuare a svolgere la missione di evangelizzazione ed aiuto ai diseredati, ovunque siano.
      Quelli che attaccano la Chiesa in questo modo, tra le loro file di porcherie ne hanno tante, ipocrisie, prese di posizione folli, contraddizioni ed incongruenze.
      Ma sono lì a far bella mostra di sé e quasi nessuno le adopera contro di loro.
      E’ pur vero quello che è stato scritto in un post sopra: la DC nei decenni scorsi ha lasciato il controllo della cultura alla sinistra (all’epoca comunista) per tenere per sé gli appalti e ovunque c’era da arraffare. La DC ha abdicato alla cultura, ed ecco i risultati. Crollato il comunismo reale, quel sistema si è mischiato con questa massoneria vera o presunta da “new economy”. Le teste son le stesse, è solo cambiato lo sfondo socio-politico.

      • Emanuele ha detto in risposta a edoardo

        Come non essere d’accordo?

        Ricordiamo però che dobbiamo sempre avere pietà ed esercitare il perdono… questo non vuol dire stare zitti e sottomessi…

        “Ma ora, chi ha una borsa la prenda, e così una bisaccia; chi non ha spada, venda il mantello e ne compri una.” (Lc 22, 36)

    • Emanuele ha detto in risposta a Gibbì

      “Quando ero ad Auschwitz ero addetto a svuotare le camere a gas dai cadaveri. Una volta avvenne un miracolo: nel mucchio dei cadaveri, sotto il corpo di una donna, trovai un bambino di pochi mesi che piangeva. Restai sbalordito, lo presi in braccio e inizia a gridare ‘miracolo! Miracolo!’.Una guardia si avvicino e mi chiese cosa stava succedendo. Io gli raccontai avevo trovato quel bambino sopravvissuto in modo miracoloso al gas velenoso… Non feci in tempo a terminare il racconto che lui, senza dire una parola, estrasse la pistola e sparò a brucia pelo in testa al bimbo che tenevo in braccio, poi si girò e se ne andò”. (Testimonianza di un Ebreo sopravvissuto da un documentario BBC)

      …Questo è ciò di cui è capace l’uomo quando abbandona Dio… questo è ciò di cui è capace satana, quando entra nel cuore dell’uomo.

      …ha ragione Edoardo, se non finiamo tutti nella fossa e solo per Grazia di Dio e grande impegno e sofferenza di pochi Santi… le riporto anche le parole di San Paolo:

      Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti dovrà avvenire l’apostasia e dovrà esser rivelato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione,

      colui che si contrappone e s’innalza sopra ogni essere che viene detto Dio o è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio.

      Non ricordate che, quando ancora ero tra voi, venivo dicendo queste cose?

      E ora sapete ciò che impedisce la sua manifestazione, che avverrà nella sua ora.

      Il mistero dell’iniquità è già in atto, ma è necessario che sia tolto di mezzo chi finora lo trattiene.

      Solo allora sarà rivelato l’empio e il Signore Gesù lo distruggerà con il soffio della sua bocca e lo annienterà all’apparire della sua venuta, l’iniquo,

      la cui venuta avverrà nella potenza di satana, con ogni specie di portenti, di segni e prodigi menzogneri,

      e con ogni sorta di empio inganno per quelli che vanno in rovina perché non hanno accolto l’amore della verità per essere salvi.

      E per questo Dio invia loro una potenza d’inganno perché essi credano alla menzogna

      e così siano condannati tutti quelli che non hanno creduto alla verità, ma hanno acconsentito all’iniquità. (2 Ts 2, 3-12)

      …parole spesso dimenticate anche dai nostri sacerdoti che, credendo poco in Dio, credono ancor meno nella potenza di satana. Forse si scordano che fine fece fare a nostro Signore sul Calvario? Di come lo stesso Cristo dovette lottare duramente contro le tentazioni, prima nel deserto, poi nell’Orto degli Ulivi? Se il Figlio dovette sudare sangue per resitere agli inganni del diavolo; come potremo noi, nati e vissuti nel peccato, resistere senza la grazia di Dio? …che Dio abbia misericordia!

      • Gibbì ha detto in risposta a Emanuele

        Non so….
        Io credo che non sia così facile ricondurre tutto ad una lotta tra il Bene e il male, in una prospettiva quasi “magica”, quando possono esistere molte altre e alternative spiegazioni di ordine razionale.
        Credo, tra l’altro, che stia in questo anche la difficoltà di essere cattolici al giorno d’oggi, dovendosi scontrare con paradigmi interpretativi di diversa natura.
        Certo va osservato che la volontà di tacitare la parola cattolica nel mondo, quasi di spegnerne la presenza e la testimonianza. ha dimensioni abnormi.
        Il fatto che tanta indignazione a buon mercato non si rivolga ad altri fenomeni di vera gravità e immoralità quali, ad esempio, il traffico di stupefacenti o la mercificazione del sesso, è ciò che rende sospetto l’atteggiamento.
        Io però tendo a spiegarlo più che con la pochezza intellettuale e il “sempliciottismo” ingenuo degli indignados di professione – molti dei quali più condizionati dal film del tizio mascherato che altro – piuttosto che ricorrere all’instrumentum diaboli.
        Magari sbaglio io

        • Gibbì ha detto in risposta a Gibbì

          Naturalmente leggasi: più con la pochezza intellettuale….piuttosto che….

          • Emanuele ha detto in risposta a Gibbì

            non sono d’accordo. Non si tratta di magia…

            Satana é furbo, si annida nelle cose più semplici. Menzonniero fino dal principio, ci convince a banalizzare il male, anzi a mostrarci come bene il male. Basta vedere il finto buonismo che circonda l’aborto…

            Satana odia l’amore, qualunque gesto malvagio é per lui, e i suoi seguaci, sollievo. Non importa quanto piccolo sarà il peccato, lui sa che da una fessura si può formare una crepa e poi una voragine. Lavora incessantemente, usa le tentazioni come grimaldello del nostro cuore; semina il dubbio proprio a partire dalle cose banali.

            Si avvicina discreto e bello, lui angelo della luce. Non ha fretta, sa che se vendiamo un dito presto lo seguirà il braccio e poi tutto il corpo.

            Ricordiamo, esiste solo il bene o il male… Non ci sono terze vie.

  32. federico ha detto

    Dovresti aggiungere solo una cosa, che tutti gli stati e i tribunali che non si conformano a questa decisione fanno schifo moralmente! il solo fatto che la chiesa cattolica intima ai suoi adepti il silenzio su certi fatti (sevizie e stupri su bambini) dovrebbe far indignare il mondo intero e farlo unire per un’azione di forza definitiva contro certe istituzioni. Se queste cose fossero accadute in un paese ricco di minerali o petrolio ogni nazione del mondo avrebbe la sua bella squadra di militari sul territorio per accaparrarsi un pezzetto di torta da spartire una volta eliminato il cattivo di turno!
    MI FATE TUTTI SCHIFO

    • Fede_81 ha detto in risposta a federico

      Caro federico, grazie per aver dimostrato che i liberi pensatori che non si fanno infinocchiare sono ancora meno di quanto pensassi.

      Entrando nel merito del tuo delirio: gli studi mostrano (in America, dove il fenomeno è stato maggiore) che negli ultimi 50 anni, solo lo 0,35% dei sacerdoti attivi si è reso attore di abusi sessuali: http://www.spiked-online.com/index.php/site/article/9548/
      In poche parole è 10 volte più probabile incontrare un allenatore pedofilo che un sacerdote.

      Ovviamente non c’è nessuna intimazione al silenzio o crimini contro l’umanità, non più di quelli compiuti dai professori e dagli allenatori attivi negli ultimi 50 anni.

      Nel tuo commento, pieno di frustrazione, di rancore e di odio, fortemente razzista e intollerante, credo ci siano gli estremi per una denuncia per istigazione all’odio e alla violenza. Vuoi vedere che alla fine l’unico condannato per crimini risulterai essere tu?

      NON MI FAI PER NULLA SCHIFO, SEI MIO FRATELLO ANCHE TU, ANCHE SE PROVO COMPASSIONE PER TE.

      • Emanuele ha detto in risposta a Fede_81

        …prima di accusare qualcuno si dovrebbe conoscere la verità in modo da giudicare con rettitudine e giustizia.

        Purtroppo, c’è un solo modo per conoscere la verità: documentarsi. Sì, fa molta fatica, perché è più semplice fermarsi ai titoli scandalistici ed alla prima impressione, “se uno viene accusato ci sarà un motivo…”. Certo il motivo c’è, ma sei sicuro che sia “per la Giustizia”, quella vera?

        Puoi fare un gran bene a te stesso e a chi ti è intorno semplicemente leggendo qua e la… soprattutto diffida da chi, con le notizie, ci lucra o le usa per tornaconto politico o personale (puoi immaginare che le fonti di informazioni neutre ed attendibili si riducano solo a poche). L’unica maniera è quella di confrontare le informazioni ed usare la ragione: le cose hanno sempre una causa ed un fine. Un furto avviene perché c’è una refurtiva ed un ladro pronto a rubarla, non per caso… Un missionario parte per l’Africa perché c’è chi ha bisogno e desidera aiutarlo… e via dicendo.

        Se voi dimostrare di essere un Uomo con la “u” maiuscola, invece di farti menare per il naso da banchieri, pubblicitari, massoni, etc., inizia a pensare con la tua testa. Questo sito può aiutarti molto, non perdere l’occasione…

        Se poi ti interessa il tema pedofilia e la distorsione che certi media hanno dato dei fatti reali (che nessuno ha mai negato), leggi qui:

        http://www.cesnur.org/2007/mi_05_22a.htm
        http://www.cesnur.org/2011/mi_ped.html

    • Gibbì ha detto in risposta a federico

      “la chiesa cattolica intima ai suoi adepti il silenzio su certi fatti”

      Ecco di cosa parlavo.
      Un’affermazione di tale gravità e gratuità non ha giustificazioni.
      Sono anni che sul fenomeno pedofilia si fanno inchieste giornalistiche e giudiziarie sino all’eccesso.
      La Santa Sede ha fornito il massimo della collaborazione, al punto tale che alcune diocesi nel mondo sono state mandate in fallimento dai rimborsi e non ci prelati coinvolti che non siano entrati – a torto o a ragione – nel tritacarne mediatico-giudiziario delle accuse.
      A fronte di tanta evidenza conclamata lei va sragionando di una congiura del silenzio che esiste solo nella sua fantasia.
      Ma è normale ‘sta cosa….?

      • edoardo ha detto in risposta a Gibbì

        …guarda che i rimborsi fatti da Mahoney, per il 50% erano su accuse fasulle ed infondate.
        E’ stata portata a termine un’indagine su quei casi.

    • edoardo ha detto in risposta a federico

      …e senza andare in America, su FB ricevo gli aggiornamenti del sito “Sostenitori delle Forze dell’Ordine” (che per un ex-tossico come me, significa aver radicalmente cambiato le proprie credenze, così en passant). In questo sito ci sono dei trafiletti con informazioni sulle attività recenti. Non passa settimana senza qualche articolo di arresti per pedofilia. Ovunque arriva la polizia, preti o laico che siano, la Polizia non guarda in faccia a nessuno.
      QUASI OGNI GIORNO (repetita iuvat: QUASI OGNI GIORNO) ci sono arresti per atti di pedofilia da parte delle forze di polizia spesso messe sulle tracce dalla Polizia Postale. QUANTI DI QUELLI TROVANO SPAZIO ED ENFASI NEI GIORNALI? Una minimissima parte di tutti gli arresti. Ogni..10..20 arresti di laici pedofili incastrati con le mani nel sacco, viene sgamato un prete. Quello finisce IMMEDIATAMENTE sui giornali e nel web, FB e blog. Magari anche solo a livello di indizi, l’importante è farne il mostro da sbattere in prima pagina e dare in pasto all’odio popolare.
      Poche settimane fa hanno stroncato una gang di pedofili in Sicilia con ramificazioni nel satanismo. Una donna di queste infilava un crocefisso su per l’ano di suo figlio 13enne.
      I giornalisti “giustizieri” di questa minchia, DOVE CAVOLO ERANOOOOOO!!!!!!
      Non c’erano. Sai perché? PERCHE’ NON C’ERA IL PRETE DA CROCIFIGGERE.
      Sai che ti rispondo, caro amichetto delle pere?
      CHI MI FA SCHIFO, SIETE VOI.

    • Daphnos ha detto in risposta a federico

      Guarda che nei forzieri segreti del Vaticano è custodita una quantità di ricchezze in grado di sfamare il mondo, oltre al segreto della nascita della vita (tenuto nascosto perché minerebbe le fondamenta delle religioni) e al cronovisore di padre Ermetti, che sarebbe l’invenzione del secolo! Me lo avete insegnato voi 🙂 !

      Mi pare un buon motivo per arraffare la torta!

      • Emanuele ha detto in risposta a Daphnos

        …mi di tutta questa ricchezza cosa se ne fanno?

        …Donne no (o solo di nascoto… strano però che novella 2000 non li becca mai… mah)
        …vestiti sempre uguali, un Armani o un Valentino, no?
        …macchine stra-noiose (e con tanto di autista)… io una ferrarina bianca/oro me la farei… rosso cardinale c’è già.
        …gioco d’azzardo, no… e potrebbero avere un casinò in casa essendo fuori dall’Italia..

        …aaah, ho capito, vivono in un palazzo sontuoso nel cuore di Roma… ecco spiegato tutto!!
        Ma se gli piacciono le belle case, perché tenere i soldi nei forzieri e non rinnovare un po’ il mobilio e le tappezzerie… dopo tutti questi secoli! E una bella SPA, con piscina idrotermale ce la mettiamo? E poi, sempre ‘sto Castel Gandolfo per le ferie… che noia! Una capatina alle Maldive o a Dubai, mai? Meglio ancora in Tailandia, vista la presunta passione per i “ragazzini”.

        Poi in vetta al Burj Khalifa non ci starebbe bene una sede distaccata? (…sì, lo so, ma se togli la croce non dicono niente…)

        🙂

    • Sophie ha detto in risposta a federico

      T’ha mandato in bianco?

« nascondi i commenti