L’84% degli uomini si identifica con una religione

December 2012 Pew Research CentersOltre l’80% delle persone in tutto il mondo – circa 5,8 miliardi di individui – si identificano con un gruppo religioso, secondo un nuovo studio del Pew Research Center

«I cristiani sono 2,2 miliardi, o circa uno su tre dei 6,9 miliardi di persone nel mondo nel 2010», ha rilevato lo studio, aggiungendo che circa «la metà di tutti i cristiani sono cattolici».  I musulmani sono invece 1,6 miliardi, 1 miliardo di indù, quasi 500 milioni di buddisti e 14 milioni di ebrei, mentre meno dell’uno per cento – circa 58 milioni di persone – appartiene ad altre religioni, compreso il giainismo, Sikhismo, Taoismo, Zoroastrismo, Wicca e la fede Baha’i. 

Lo studio ha inoltre rivelato che circa una persona su sei non ha alcuna affiliazione religiosa e questo gruppo è il terzo più numeroso a livello mondiale, alle spalle di cristiani e musulmani. «Tuttavia», viene spiegato, «molti dei non religiosamente affiliati hanno alcune credenze religiose», molti credono in un Dio trascendente, molti altri sono deisti e partecipano comunque a riti religiosi.  Hanno fede in Dio, per esempio, il 7% degli adulti cinesi non religiosamente affiliati cinesi, il 30% di quelli francesi e il 68% degli americani.

Dislocazione geografica. La maggioranza dei “religiosamente non affiliati” si concentra in paesi poco sviluppati, come l’Asia e l’area del Pacifico, dove risiede il 76% di essi. In particolare vivono in Paesi vittime dell’oppressione comunista, come la Repubblica Ceca, la Corea del Nord, l’Estonia, il Giappone e la Cina.  Quest’ultima, in particolare, è la patria del 62% delle persone religiosamente non affiliate nel mondo. Ricordiamo che in molti di questi Stati è decisamente pericoloso definirsi pubblicamente credenti e cristiani, in particolare in Corea del Nord, dove ancora permane l’ateismo di stato. In Europa rappresentano il 18% della popolazione e il 17% in Nord America. Al contrario, la maggioranza dei cristiani vive in aree fortemente industrializzate: il 90% in America Latina e Caraibi, il 77% nel Nord America, il 75% in Europa.  

Età media. Nel complesso, i cristiani hanno una età media di 30 anni, leggermente superiore a quella della popolazione complessiva mondiale, che è di 28 anni. I musulmani hanno un’eta media più giovane (23 anni), mentre i “non affiliati”, i buddhisti e gli ebrei hanno sono mediamente più anziani, 34/36 anni. Dove c’è una grande quota di aderenti in rapida crescita, viene spiegato, si tende ad avere una popolazione più giovane. 

Età religiosi

 

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

30 commenti a L’84% degli uomini si identifica con una religione